Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 181
Totale: 181
Chi è online:
 Visitatori:
01: Stories Archive
02: News
03: Home
04: Home
05: News
06: coppermine
07: Home
08: Home
09: Home
10: Forums
11: News
12: coppermine
13: Stories Archive
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Search
24: Home
25: Home
26: Home
27: Home
28: Forums
29: coppermine
30: News
31: Home
32: Home
33: Search
34: Home
35: Search
36: Home
37: Home
38: Home
39: News
40: Home
41: coppermine
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: coppermine
49: News
50: News
51: News
52: Home
53: News
54: Home
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: Home
59: Home
60: Home
61: News
62: Home
63: Home
64: Home
65: Search
66: Forums
67: Home
68: Home
69: Search
70: Home
71: Home
72: Home
73: Home
74: coppermine
75: News
76: Home
77: News
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: coppermine
83: Home
84: News
85: Home
86: Home
87: Search
88: News
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Home
95: Home
96: News
97: Home
98: Home
99: coppermine
100: Home
101: News
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: News
107: News
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: coppermine
113: Home
114: Home
115: Home
116: Your Account
117: Search
118: coppermine
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: Stories Archive
125: Home
126: Home
127: Home
128: News
129: Search
130: Home
131: Stories Archive
132: coppermine
133: Home
134: News
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Home
141: Forums
142: Home
143: Stories Archive
144: Home
145: Home
146: Home
147: News
148: Home
149: Home
150: Forums
151: Home
152: Home
153: Home
154: News
155: Home
156: Home
157: Home
158: Home
159: Home
160: News
161: Home
162: coppermine
163: Home
164: Forums
165: Home
166: Home
167: Home
168: coppermine
169: Home
170: News
171: Forums
172: Stories Archive
173: Home
174: Home
175: Home
176: News
177: Home
178: coppermine
179: Home
180: Home
181: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9054
  · Viste: 1924125
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Riflessioni di Francesco Alberoni II

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

L’amicizia
Postato da Grazia01 il Lunedì, 24 giugno @ 20:43:02 CEST (819 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II




L’amicizia

Il mondo antico, in particolare quello greco-romano, non credeva negli ideali astratti, lontani ed irrealizzabili. Sospettava dei fanatismi. Diffidava degli eccessi sentimentali. Per questo dava tanta importanza all'amicizia. Perché, nell'amicizia, la distanza fra ideale e reale deve essere breve. Nell'amicizia noi non possiamo proclamare una cosa e farne un'altra. Nell'amicizia i patti vanno rispettati, la fiducia meritata. L'amicizia deve essere leale, sincera, limpida. L'amico deve volere il bene dell'amico non a parole, ma concretamente. Deve essere presente nel momento del bisogno. Chi è beneficiato non deve né approfittarsene, né annoiare con i ringraziamenti. Nell'amicizia non si può ingannare, non si può fare del male. Mai, neppure una volta. Nell'amicizia bisogna saper vedere la virtù dell'altro e valorizzarla. L'amico deve essere aperto, pieno di vita, divertente. Non deve annoiare, non deve seccare. Un amico non deve nemmeno essere troppo generoso, riempire di regali perché, se fa così, suscita il bisogno di ricambiare, crea dei doveri di riconoscenza che sono troppo pesanti. L'amicizia deve sempre essere fresca, leggera, anche quando è eroica.
Leggi Tutto... | 1505 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Riflessione...
Postato da Grazia01 il Domenica, 10 giugno @ 20:01:50 CEST (818 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II





La capacità di giudizio personale matura nella solitudine con la riflessione,
il dubbio e richiede di saper guardare il mondo con curiosità,
con stupore, con ingenuità, con cuore puro.
Tutte cose che, di solito, non sappiamo fare...

Francesco Alberoni

Buonanotte e buona settimana
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ambivalenza e amicizia
Postato da Grazia01 il Giovedì, 19 aprile @ 11:53:44 CEST (1038 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II




La vita quotidiana è dominata dal potere e dalla sopraffazione. Nei rapporti aziendali, spesso, molti superiori provano un acre piacere ad affermare il loro potere sui sottoposti. Nei rapporti con i colleghi c'è competizione per la gerarchia e il rango. Tutto il sistema professionale è costruito come ascesa nella scala del prestigio e del potere. Anche le cose che appartengono allo svago, al divertimento, sono strumenti di affermazione sociale. Un party, per esempio, è anche un’esposizione in cui ciascuno cerca di mettersi in vista. I partecipanti si riuniscono a gruppetti per giudicare gli altri. È in questo modo che viene elaborata la valutazione sociale e si costituiscono le gerarchie di prestigio. Non si tratta, però, di una valutazione obiettiva e disinteressata. I gruppi sono coalizioni che si formano per combattere gli avversari, per scacciare i concorrenti. A questo serve la maldicenza: ad aggredire collettivamente l'assente, per metterlo fuori gioco. Il desiderio di potere, di emergere, il bisogno di dominio, sono presenti anche nelle relazioni familiari, fra coniugi, fra persone che si amano. Nelle coppie vi è una continua, sottile schermaglia in cui ciascuno si afferma ai danni dell'altro, lo fa sentire in colpa, lo umilia. A volte, dopo il periodo incandescente dell'innamoramento, sembra non restare altro che questo bisogno di sopraffazione e di rivalsa. Di certe coppie ci si domanda se siano più legate dall'amore o dal desiderio di vendetta; dal desiderio di tenere l'altro legato, prigioniero e avvilito. Vi sono persone che hanno così tanto ceduto ai loro desideri aggressivi e di dominio che sono diventate, per i loro congiunti o per i loro dipendenti, dei veri e propri despoti. Qualunque cosa l'altro faccia, anche se perfetta, anche se ammirevole, non fanno mai un elogio pieno. Scoprono qualche difetto, infieriscono su un particolare insignificante e, in quel modo, distruggono il valore di tutta l'opera. Mettono il loro interlocutore in condizione di sentirsi sempre in fallo, sempre colpevole. Come la più cupa morale della controriforma cattolica, che teneva inchiodati col terrore i credenti perché, anche se la loro vita era stata santa, bastava un peccato all'ultimo istante per essere condannati ai tormenti eterni. Bastava un nulla una disattenzione, una debolezza, ed era finita. Ma anche senza arrivare a questi estremi di crudeltà psichica, nella vita quotidiana capita, spesso, che una nostra gioia venga avvelenata da un’osservazione, da una battuta fatta da chi ci sta vicino. A prima vista queste cose sembrano casuali, ed invece sono sottilmente intenzionali, sono fatte apposta per rovinare il piacere, per far soffrire. È da questo mondo meschino e dal suo peso quotidiano che l'amicizia ci libera.
Leggi Tutto... | 7275 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Vi auguro Buona domenica con i...fiori
Postato da Grazia01 il Sabato, 04 giugno @ 19:05:51 CEST (1459 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II
Buona domenica con i








Io non ho bisogno di denaro.
Ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all'orecchio degli amanti....
Ho bisogno di poesia,
questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

Alda Merini







Fiori

Da un gradino d'oro,
fra i cordoni di seta, le garze grigie,
i velluti verdi e i dischi di cristallo
che anneriscono come bronzo al sole,
vedo la digitale schiudersi sopra un tappeto
di filigrane d'argento, d'occhi e di capigliature.

Monete d'oro giallo sparse sull'agata,
pilastri di mogano che sorreggono una cupola di smeraldi,
mazzi di raso bianco e sottili
verghe di rubino circondano la rosa acquatica.

Simili a un dio dagli enormi occhi azzurri
e dalle forme di neve, il mare e il cielo
attirano verso le terrazze di marmo
la folla delle giovani e forti rose.

Arthur Rimbaud








NARCISO

Narciso.
Il tuo odore.
E il fondo del fiume.

Voglio restare sulle tue sponde.
Fiore dell'amore.
Narciso.

Nei tuoi bianchi occhi passano
Onde e pesci addormentati.
Passeri e farfalle
si nipponizzano nei miei.

Tu minuto e io grande.
Fiore dell'amore.
Narciso.

Le rane che svelte sono!
Ma non lasciano tranquillo
lo specchio in cui si guardano
il tuo delirio e il mio delirio.

Narciso.
Dolore mio.
E mio proprio dolore.

Federico Garcia Lorca
Leggi Tutto... | 3648 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 1


La modestia e l'umiltà non vanno confusi.
Postato da Grazia01 il Lunedì, 09 maggio @ 21:41:03 CEST (1326 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

La televisione, Internet, gli sms hanno ridotto il nostro vocabolario, ma ogni parola è un concetto, un'idea, un mondo. Ha un contenuto inconfondibile. Perdendola rinunciamo ad un frammento della nostra intelligenza e della nostra sensibilità. Non ci sono sinonimi. Prendiamo come esempio tre parole che spesso usiamo una per l'altra: modestia, riservatezza, umiltà.
Leggi Tutto... | 2123 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I tanti volti di un Paese
Postato da Grazia01 il Giovedì, 31 marzo @ 21:10:46 CEST (1116 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II



Genio e arretratezza
I tanti volti di un Paese



Non è facile creare una entusiastica partecipazione al centocinquantesimo dell'Unità d'Italia. Forse perché nel passato il nostro Paese non è mai stato una nazione o un regno (salvo all'epoca di Odoacre, Teodorico, Berengario del Friuli e Arduino d'Ivrea) ma sempre sede di imperi come quello di Roma, Genova, Venezia, del Papato, o di città-Stato come Milano, Bologna, Firenze. Siamo, però, sempre stati un popolo, con una storia, una tradizione, una pittura, una musica, una lingua, perfino una cronaca.
Leggi Tutto... | 1959 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I veri legami
Postato da Grazia01 il Venerdì, 30 gennaio @ 14:58:31 CET (1525 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II


I veri legami
........Molte volte ci succede di preoccuparci seriamente dei rapporti professionali,
e consideriamo con leggerezza i legami profondi, le vere radici della nostra personalità.
Leggi Tutto... | 1449 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La vera istruzione? Scienza, letteratura e lavoro manuale
Postato da Antonio il Venerdì, 20 giugno @ 19:15:24 CEST (5073 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II La vera istruzione? Scienza, letteratura e lavoro manuale


Non daremo mai abbastanza importanza all'istruzione per l'individuo, per la società. Lo sanno bene le persone dotate di grande intelligenza che hanno incominciato a lavorare giovanissime e sono state frenate dall'aver fatto solo le scuole elementari o le medie inferiori.


Leggi Tutto... | 2281 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il coraggio va coltivato .....
Postato da Grazia01 il Martedì, 20 maggio @ 18:28:26 CEST (1367 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

Il coraggio va coltivato e in due diventa più semplice

C' è sempre un momento in cui veniamo colpiti, gettati a terra. Il trauma, qualunque sia la sua natura - perdere il posto, il tradimento di un amico, una malattia - arriva sempre inatteso. E reagiamo con incredulità e stupore.
Leggi Tutto... | 2329 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


La battaglia senza fine tra costruttori e predatori
Postato da Antonio il Sabato, 26 aprile @ 09:27:23 CEST (1473 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

La battaglia senza fine tra costruttori e predatori

Nel corso della storia ci sono sempre stati i costruttori e i predatori. Erano costruttori gli agricoltori che, dissodando i campi, seminando, conservando il raccolto, hanno consentito la crescita della popolazione e la formazione delle città. E ci sono sempre stati i predoni nomadi, sradicati dalla terra, che attaccavano le coltivazioni e saccheggiavano tutto ciò che era costruito.
Leggi Tutto... | 2170 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Tenere in vita una coppia? Lo sanno fare solo le donne
Postato da Grazia01 il Lunedì, 14 aprile @ 15:49:19 CEST (3423 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

Molti sono convinti che maschi e femmine oggi siano diventati simili. E' vero nello studio, nelle professioni, negli affari, in politica, ma non nel campo delle emozioni. Per esempio i maschi, soprattutto quelli giovani sono molto violenti. Sono sempre loro i killer della malavita, i protagonisti delle rapine, degli stupri, delle violenze domestiche, delle devastazioni nelle scuole, degli scontri politici, di quelli negli stadi e delle liti nelle discoteche. E' come se avessero bisogno, ogni tanto, di una guerra.
Leggi Tutto... | 1976 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


IL SOGNO
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 05 marzo @ 10:56:11 CET (1440 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

Scuola provenzale, Sogno di Giacobbe, XV sec., Musée du Petit Palais, Avignone

IL SOGNO

Che cosa è meglio, desiderare intensamente, sognare, fare progetti e cercare di realizzarli correndo il pericolo della frustrazione e dell'insuccesso, o accontentarsi, rinunciare? È meglio provare violente emozioni e quindi incontrare, accanto alla gioia, anche la disperazione, o diventare indifferenti e impassibili?
È meglio accettare la passione, puntare tutto su una persona, o chiuderci prudentemente in noi stessi? È meglio desiderare il bello, la perfezione, l'armonia e soffrire della bruttezza del mondo, o abituarsi, indurirsi, accettare la volgarità?
Leggi Tutto... | 2558 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Sera d’ottobre [ 0 commenti - 8 letture ]
 Rotonda terra [ 0 commenti - 8 letture ]
 Verso Luino [ 0 commenti - 8 letture ]
 E per sopravvivere [ 1 commenti - 25 letture ]
 A VOLTE IN CERTI CAUSALI MOVIMENTI [ 0 commenti - 88 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy