Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 175
Totale: 175
Chi è online:
 Visitatori:
01: coppermine
02: Home
03: News
04: Home
05: Home
06: Home
07: coppermine
08: Home
09: coppermine
10: News
11: Home
12: Home
13: Home
14: Home
15: News
16: News
17: Forums
18: coppermine
19: Home
20: Forums
21: News
22: News
23: coppermine
24: News
25: Stories Archive
26: coppermine
27: Home
28: Home
29: News
30: News
31: Search
32: News
33: Stories Archive
34: News
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: News
42: coppermine
43: coppermine
44: Home
45: Forums
46: Home
47: Home
48: News
49: Home
50: Home
51: News
52: Home
53: coppermine
54: Stories Archive
55: Home
56: coppermine
57: News
58: News
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: News
65: Home
66: Home
67: News
68: coppermine
69: News
70: News
71: Home
72: coppermine
73: coppermine
74: Home
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: News
83: Home
84: Home
85: Home
86: coppermine
87: Home
88: News
89: Home
90: Home
91: coppermine
92: Stories Archive
93: Home
94: News
95: News
96: Home
97: Home
98: News
99: coppermine
100: Home
101: Home
102: coppermine
103: Stories Archive
104: News
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Search
111: News
112: Home
113: Home
114: Forums
115: Home
116: Home
117: Home
118: Stories Archive
119: Home
120: Stories Archive
121: News
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: coppermine
132: News
133: Home
134: Home
135: Stories Archive
136: News
137: Home
138: News
139: coppermine
140: Search
141: Home
142: Home
143: Home
144: News
145: Forums
146: Home
147: Home
148: Stories Archive
149: Home
150: News
151: coppermine
152: Search
153: Search
154: News
155: Search
156: Home
157: Home
158: Home
159: coppermine
160: Home
161: Home
162: Home
163: News
164: Home
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: Search
170: Stories Archive
171: Home
172: Home
173: Home
174: Stories Archive
175: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9071
  · Viste: 1924466
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Ungheria
Postato da Anonimo il Martedì, 01 gennaio @ 11:38:25 CET (4531 letture)
Le opere di Paolo III
La ragazza bionda in salute a Broadway saluta sulla porta della pizzeria. A chi di solito prende la pizza lungo la Vesuviana, piace sentirla in un ottimo American English. Di certo, la ragazza non abita nel Lower East Side: ora, anche quelli venuti dalla puszta diffondono lungo tutta la Città. All’immagine in fotogramma, sono lontani nel tempo quelli che si ritrovano Brooklyn Bridge in alto sulla destra. Sono quelli dagli ingombranti cappotti, che si muovono in fretta tra un palazzo e l’altro, dai quali escono gli sbuffi biancastri delle caldaie. Ferenc Molnár dovette venire a New York per scampare alla mattanza: nel 1906, aveva scritto il famoso romanzo per ragazzi che oggi è tradotto così male in Italiano. Willie rende una traduzione buona e la regala alla buona ragazza bionda. Come Didimo Chierico di Ugo Foscolo, a Willie piace restare dov’è ora; almeno, è più chiaro chi egli sia. A New Delhi, oggi un tizio ha una crisi d’ansia se non trova il dischetto atteso con lui alla business conference di Amsterdam. Carducci invocava le febbri a tenere lontani quelli che non rispettavano le rovine Romane; le tasse aeroportuali non hanno mai fermato nessuno. Nelle odierne post fazioni dei ‘Ragazzi della Via Pál’, dissertano sulle analogie storiche tra Ungheria e Italia. Francesco Giuseppe I era il Kaiser di Austria e fino al 1866 fu Re del Lombardo Veneto: nel 1867, divenne Re Apostolico di Ungheria. Il link è quello: ormai omesso da troppi, come lo spirito di fratellanza che unisce i ragazzi di tutto il mondo. La Duplice Monarchia Austro Ungarica, la può raccontare Robert Musil: se ci va bene, noi possiamo scrivere qualcosa intorno a una sola per volta. Il Danubio arriva anche a Budapest e, da lì come da Vienna, prima che nel Mar Nero può diffondere i suoi Auguri di Buon Anno Nuovo a tutto il mondo; come nelle più belle musiche di Strauss. Vale la pena di lottare per il campo dei ragazzi; anche per un giorno solo di successo, prima che vi arrivi la speculazione edilizia. Napoleone I le chiese: “Quando hai smesso di amarmi?”. Lei rispose: “E’ accaduto poco a poco”. Lei era la Regina di Svezia, non Apostolica perché lassù sono Luterani, e si chiamava Desirée. Nell’area del Porto Antico di Genova, si prende dell’ottimo sushi per dieci euro: i ragazzi ci vanno volentieri, e Willie dedica loro la poesia che segue.


Leggi Tutto... | 3658 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


BUON GIORNO A TE ULTIMO DEI TANTI
Postato da rosarossa il Lunedì, 31 dicembre @ 13:08:48 CET (961 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VIII








BUON GIORNO A TE ULTIMO DEI TANTI

Buon giorno nuovo anno, e ben venuto!
Sono appena alzata, dalla mia finestra
guardo il gelo biancheggiar nei vasti campi
e ancora un po' assonnata,
mi unisco ai pallidi raggi di sole che baciano
il ghiaccio e ti saluto.
Man mano che si scioglie col calor del sole
tutto intorno, nel bagliore, diventa una coperta
d'argento ricamata.
Nostalgica e sognante osservo i verdi pini e altri alberi che han
saputo consravar le loro chiome
e orgogliosi fiancheggiano i viali.
Rimango incantata!
Attraverso i vetri resto immobile a guardare
mentre la mente immersa in un sogno lontano
comincia a pensare
i tanti anni remoti che davanti alla mia vita son passati e
e come oggi accolgo te, col mio saluto;
sempre ferma qui, a questa finestra...
ad uno ad uno, li ho tutti ben contati! ...

Rosarossa

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Buon 2013
Postato da Grazia01 il Domenica, 30 dicembre @ 20:21:39 CET (954 letture)
Messaggi II








Cosa vuoi che sia? Anche quest'anno sta volando via. Un altro arriverà, attraverserà il ponte del tempo che corre sempre troppo veloce o troppo lento, e sarà bello per tutti, o forse no, ma anche quello passerà! Vi auguro d'imparare dal passato, vivere il presente e guardare il futuro, senza mai perdere la speranza di trovare nuova linfa che porti tanta pace e serenità. Non vi auguro che tutti i sogni diventino realtà, ma che la realtà sia per voi un sogno da vivere, e se proprio dovesse non essere tutto perfetto...
affidiamoci alla fantasia, è una grande amica che non ci lascia mai.

Auguri a tutti
con affetto

Grazia



Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Te Terra
Postato da moirac il Domenica, 30 dicembre @ 19:30:18 CET (1286 letture)
Le poesie di Moirac



Te, Terra
tetra, piena di inside...



Leggi Tutto... | 561 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Goccia...
Postato da Grazia01 il Domenica, 30 dicembre @ 09:17:22 CET (921 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno







Nel mondo io sono come una goccia d'acqua che cerca un'altra goccia nell'oceano
e che vi si lascia cadere per trovare la sua compagnia e inavvertita e curiosa vi si perde...

William Shakespeare

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Brandelli di cielo
Postato da Grazia01 il Sabato, 29 dicembre @ 19:42:15 CET (810 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno








Brandelli di cielo

Oggi raccolgo brandelli di cielo,
sorrido al nuovo giorno che si accinge a splendere,
raccolgo le forze come fossero coralli sulla spiaggia,
e ne faccio tesoro per l’intera giornata.
Apri le porte al cambiamento e vivi intensamente,
disegna una finestra tra i pensieri più bui
e farla diventare la tua finestra sul cielo interiore.
Che sia un giorno splendido,
uno di quei giorni dove il sole splende,
dentro e fuori di te.

Stephen Littleword

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ogni posto è una miniera
Postato da Grazia01 il Venerdì, 28 dicembre @ 22:56:13 CET (835 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno





Ogni posto è una miniera





Ogni posto è una miniera. Basta lasciarcisi andare. Darsi tempo, stare seduti in una casa da tè a osservare la gente che passa, mettersi in un angolo del mercato, andare a farsi i capelli e poi seguire il bandolo di una matassa che può cominciare con una parola, con un incontro, con l’amico di un amico di una persona che si è appena incontrata e il posto più scialbo, più insignificante della terra diventa uno specchio del mondo, una finestra sulla vita, un teatro d’umanità dinanzi al quale ci si potrebbe fermare senza più il bisogno di andare altrove. La miniera è esattamente là dove si è: basta scavare.

Tiziano Terzani,”Un indovino mi disse”





commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


A te che stai leggendo...
Postato da Grazia01 il Venerdì, 28 dicembre @ 10:30:30 CET (768 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni IV








te che stai leggendo questa pagina:
regalo una rosa…
perchè tu possa sentirne il profumo dolce ed estivo,
per ammirarne il colore unico e perfetto,
per capire che le spine ci sono
ma basta saperle maneggiare per farle essere innocue,
per scoprirne il cuore prezioso,
perchè i petali possano accarezzarti e spingere via la tristezza ed il gelo,
qualunque cosa ti stia capitando…
per farti compagnia, come fece il Piccolo Principe,
Ti regalo una rosa perchè
io stesso avrei bisogno di qualcuno che mi lasci scoprire tutto questo.
Perchè a volte mi capita di essere giù,
e pensare che ho ancora la possibilità di ricevere la mia rosa mi da forza,
mi fa andare avanti,
mi permette di non arrendermi
perchè io “non voglio” arrendermi mai;
La rosa, cos’è per me?
Un piccolo pensiero, nulla più,
ma a volte penso che è di questo che abbiamo bisogno…
di un pensiero d’amore…..

J.Debruynne
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Seplicità
Postato da Grazia01 il Venerdì, 28 dicembre @ 10:06:31 CET (953 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno







È proprio obbligatorio essere eccezionali? Io non so.
Ma mi tengo stretta questa vita mia e non mi vergogno di niente:
nemmeno delle mie soprascarpe.
C’è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure,
senza barare, come medaglie della propria mediocrità. E io sono uno di quelli.

Alessandro Baricco



“Che fine ha fatto la semplicità?
Sembriamo tutti messi su un palcoscenico,
e ci sentiamo tutti in dovere di dare spettacolo.”

C. Bukowski

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Notte
Postato da Grazia01 il Giovedì, 27 dicembre @ 23:14:13 CET (949 letture)
Poesie di Pozzi Antonia









Notte


Aggiorna sulla luna
e a noi suade il sonno
questa faccia distolta dal sole,
la campagna profondata negli oceani.
Per un varco di nubi ancor balena
in poche stelle la vita lasciata:
mentre sugli occhi piombano le ciglia
e suda fresco umore
sulla bocca dei cani muti.

Antonia Pozzi

Biografia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Appartenere...
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 26 dicembre @ 23:03:22 CET (888 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno










Appartenere a qualcuno significa entrare con la propria idea
nell'idea di lui o di lei e farne un sospiro di felicità.

Alda Merini

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Un dono speciale
Postato da Grazia01 il Lunedì, 24 dicembre @ 09:09:19 CET (811 letture)
Le poesie e altro di Grazia V







Un dono speciale


Ho imparato a nascondere le emozioni troppo forti
dietro un sorriso stereotipato che mi fa sentire stupida,
ho imparato a fingere di non sentire quando parole feroci
mi trafiggono il cuore e mi mozzano il respiro,
ho imparato a perdonare e a giustificare gli sgarbi
dando ad ognuno un valore inconsistente.
Non imparo però a dimenticare e ogni amarezza
allunga la pesante collana di sassi in fondo alla mia anima.
Che questo Santo Natale possa sciogliere
come fiocchi di neve, questi pesi angosciosi
e mi consenta di amare di nuovo con cuore leggero
senza dover rivestire il mio volto di maschere
ma con slanci spontanei di sentimenti puri e sinceri.

Grazia
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Auguri
Postato da Grazia01 il Domenica, 23 dicembre @ 21:35:37 CET (1040 letture)
Messaggi II



Buone Feste












Che l'arrivo del Santo Natale doni a tutti voi serenità,
gioia, pace e salute, che i cuori restino aperti alla speranza
di un futuro migliore e più giusto per tutti.

Un abbraccio particolare agli amici di Casatea


Grazia




commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


SVEGLIATI E VIVI
Postato da rosarossa il Domenica, 23 dicembre @ 20:08:10 CET (1049 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VIII









SVEGLIATI E VIVI


Svegliati e vivi! Arriva l’amore!
Attenti, desti, si guarda in alto si osserva il cielo
questa notte non è fatta per dormire,
ma per attendere, per contemplare!
Le tremule stelle danzano nell’aria,
la luna affacciata dal balcone curiosa osserva
tutto, si rallegra e nell’attesa suona la mandola.
Sulla terra si canta, si prega, s’invoca un evento unico, speciale;
la Vergine Maria nell’umile capanna attende l’ora!
Arriva dall’alto il Signore.
Nel buio si spalanca un gran sipario
gli astri accendono sul palco i riflettori,
felice è il mondo, pronto lo scenario.
Una schiera d’angeli preparano la scena
sprigionano nell’aria faville, inondano cielo e terra di splendore
spargono come semi, raggi di umana fratellanza, di pace, di calore.
Altri col volto raggiante d’un sorriso sorreggono
una leggiadra culla
che adagiano con cura sulla paglia
dove una mamma assorta nell’estasi aspetta il Divino.
Arrivato il Bimbo, lo prende in braccio, lo trastulla;
lo bacia sulla fronte lo stringe sul cuore.
Felice lo presenta al mondo che da tempo attende e
Dice: Ecco Gesù Bambino!
Mandato dal Padre a portare gioia, lenire il dolore.
Pregate, esultate, cantate, lodate.
E’ nato il grande Re dell’universo; Gesù Signore !

Rosarossa

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Foglio bianco
Postato da moirac il Domenica, 23 dicembre @ 20:04:41 CET (1080 letture)
Le poesie di Moirac




Foglio bianco


Penso, immagino,
ma nel foglio nulla
si scrive




Leggi Tutto... | 718 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


MAGICA NOTTE
Postato da rosarossa il Domenica, 23 dicembre @ 19:59:05 CET (924 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VIII









MAGICA NOTTE

La notte si veste di luce
nel concavo cielo una stella sorride
vestita di un candido velo.
E’ la cometa che traccia la giusta via
che porta al Signore.
Seguiamo con fede la sua scia, ci condurrà
là, dove il Re del cielo incarnerà sembianze umane,
ma non solo.
Soprattutto bontà ed immenso amore!

Rosarossa

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Pensiero...
Postato da Grazia01 il Domenica, 23 dicembre @ 08:51:50 CET (934 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno







Con tutto l’oro del mondo non si può comprare
il battito del cuore né un lampo di tenerezza.

Alphonse De Lamartine


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


il nulla...
Postato da Grazia01 il Giovedì, 20 dicembre @ 08:51:07 CET (1193 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno







I fanciulli trovano tutto nel nulla,
gli uomini trovano il nulla nel tutto.

Giacomo Leopardi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


baci...
Postato da Grazia01 il Giovedì, 20 dicembre @ 08:50:19 CET (892 letture)
Messaggi II







Ti manderò un bacio con il vento e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò lì.

Pablo Neruda
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Oggi 19 dicembre nacquero...
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 19 dicembre @ 20:29:24 CET (1152 letture)
Poesie racconti e fiabe di Gozzano



Oggi 19 dicembre nacquero...




Il 19 dicembre nacquero: nel 1695 il pittore Andrea Locatelli, pittore italiano
e nel 1883 il famoso poeta italiano Guido Gustavo Gozzano



Quesia è una delle poesie più famose di Gozzano,
la imparavamo da piccoli in questo periodo dell'anno

La Notte Santa


Consolati, Maria, del tuo pellegrinare!
Siam giunti. Ecco Betlemme ornata di trofei.
Presso quell’osteria potremo riposare,
ché troppo stanco sono e troppo stanca sei.

Il campanile scocca
lentamente le sei.

- Avete un po’ di posto, o voi del Caval Grigio?
Un po’ di posto per me e per Giuseppe?
- Signori, ce ne duole: è notte di prodigio;
son troppi i forestieri; le stanze ho piene zeppe

Il campanile scocca
lentamente le sette.

- Oste del Moro, avete un rifugio per noi?
Mia moglie più non regge ed io son così rotto!
- Tutto l’albergo ho pieno, soppalchi e ballatoi:
Tentate al Cervo Bianco, quell’osteria più sotto.

Il campanile scocca
lentamente le otto.

- O voi del Cervo Bianco, un sottoscala almeno
avete per dormire? Non ci mandate altrove!
- S’attende la cometa. Tutto l’albergo ho pieno
d’astronomi e di dotti, qui giunti d’ogni dove.

Il campanile scocca
lentamente le nove.

Ostessa dei Tre Merli, pietà d’una sorella!
Pensate in quale stato e quanta strada feci!
- Ma fin sui tetti ho gente: attendono la stella.
Son negromanti, magi persiani, egizi, greci…

Il campanile scocca
lentamente le dieci.

Oste di Cesarea… – Un vecchio falegname?
Albergarlo? Sua moglie? Albergarli per niente?
L’albergo è tutto pieno di cavalieri e dame
non amo la miscela dell’alta e bassa gente.

Il campanile scocca
le undici lentamente.

La neve! – ecco una stalla! – Avrà posto per due?
- Che freddo! – Siamo a sosta – Ma quanta neve, quanta!
Un po’ ci scalderanno quell’asino e quel bue…
Maria già trascolora, divinamente affranta…

Il campanile scocca
La Mezzanotte Santa.

È nato!
Alleluja! Alleluja!

È nato il Sovrano Bambino.
La notte, che già fu sì buia,
risplende d’un astro divino.

Orsù, cornamuse, più gaje
suonate; squillate, campane!
Venite, pastori e massaie,
o genti vicine e lontane!

Non sete, non molli tappeti,
ma, come nei libri hanno detto
da quattro mill’anni i Profeti,
un poco di paglia ha per letto.

Per quattro mill’anni s’attese
quest’ora su tutte le ore.
È nato! È nato il Signore!
È nato nel nostro paese!

Risplende d’un astro divino
La notte che già fu sì buia.
È nato il Sovrano Bambino.

È nato!
Alleluja! Alleluja!

Leggi Tutto... | 3351 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Che tu possa avere...
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 19 dicembre @ 19:47:58 CET (966 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno









Che tu possa avere dei muri per il vento,
un tetto per la pioggia,
una tazza di té davanti al fuoco,
risate per rallegrarti, quelli che ami accanto,
e tutto ciò che il tuo cuore desidera.

Benedizione Gaelica

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Natale sta arrivando
Postato da Grazia01 il Martedì, 18 dicembre @ 20:52:20 CET (1084 letture)
Letture varie III








Natale sta arrivando


Nel ventre di una donna incinta si trovavano due bebè. Uno di loro chiese all'altro:
"Tu credi nella vita dopo il parto?"
"Certo. Qualcosa deve esserci dopo il parto. Forse siamo qui per prepararci per quello che saremo più tardi."
"Sciocchezze! Non c'è una vita dopo il parto. Come sarebbe quella vita?"
"Non lo so, ma sicuramente... ci sarà più luce che qua. Magari cammineremo con le nostre gambe e ci ciberemo dalla bocca." "Ma è assurdo! Camminare è impossibile. E mangiare dalla bocca? Ridicolo! Il cordone ombelicale è la via d'alimentazione... Ti dico una cosa: la vita dopo il parto è da escludere. Il cordone ombelicale è troppo corto."
"Invece io credo che debba esserci qualcosa. E forse sarà diverso da quello cui siamo abituati ad avere qui."
"Però nessuno è tornato dall'aldilà, dopo il parto. Il parto è la fine della vita. E in fin dei conti, la vita non è altro che un'angosciante esistenza nel buio che ci porta al nulla."
"Beh, io non so esattamente come sarà dopo il parto, ma sicuramente vedremmo la mamma e lei si prenderà cura di noi."
"Mamma? Tu credi nella mamma? E dove credi che sia lei ora?"
"Dove? Tutta intorno a noi! E' in lei e grazie a lei che viviamo. Senza di lei tutto questo mondo non esisterebbe."
"Eppure io non ci credo! Non ho mai visto la mamma, per cui, è logico che non esista."
"Ok, ma a volte, quando siamo in silenzio, si riesce a sentirla o percepire come accarezza il nostro mondo. Sai? Io penso che ci sia una vita reale che ci aspetta e che ora ci stiamo solo preparando per essa..."

Eleonora Sinagra
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Riso
Postato da Grazia01 il Martedì, 18 dicembre @ 15:33:24 CET (985 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno








Il riso è il sole, che scaccia l’inverno dal volto umano.

Victor Hugo
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Monopoli (gioco) e la sua storia
Postato da Grazia01 il Martedì, 18 dicembre @ 15:19:36 CET (991 letture)
Le poesie e altro di Grazia V









Monopoli

Vicolo Corto, parco della Vittoria,
case e alberghi da edificare
senza l'umore dalle agenzie,
stazioni, posteggi e società,
una banca generosa
che non chiede gli interessi,
ti dona banconote colorate
quando passi dal via,
imprevisti e possibilità
due dadi da gettare
e piccole semplici strategie
nessuno vuol dominare
e sono tutti onesti.
Vorrei vivere in un Monopoli.


Grazia
Leggi Tutto... | 7693 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


NEVICA TANTO
Postato da rosarossa il Sabato, 15 dicembre @ 22:30:05 CET (1011 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VIII






NEVICA TANTO

Fiocchi di neve giocano nell’aria, si adagiano silenti sulla terra
che in poche ore si trova ammantata di bianco.
Sui tetti s’addensa il suo candore che copre
il verde degli alberi e ogni cosa,
ma questo non impedisce di tubare,
due colombi sul tetto della mia dirimpettaia che sul comignolo
si corteggiano felici e innamorati e
manifesta è a tutti, la felicità del loro amore!
I passerotti escono dai nidi in cerca di qualcosa da beccare
Infreddoliti annaspano, stracciando il soffice
tappeto che la terra copre, Seppure con fatica, trovano sempre da mangiare.
Questi freddi spettacoli che la natura ci regala, li trovo rilassanti e salutare
Il mio sguardo volgo all’orizzonte , mentre nel silenzio tutto tace.
Penso sia giusto l’anima elevare ringraziando
il cielo e la natura
per le grande emozioni che sanno regalare.

Rosarossa
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Quando di notte
Postato da Grazia01 il Venerdì, 14 dicembre @ 20:25:49 CET (1185 letture)
Poesie della buonanotte II






Quando di notte

Quando di notte canta l'illusione
e scrocchia nelle ossa l'apprensione
scivolo dalla finestra alla pozzanghera
e dalla terra estraggo la mia ruggine

Quando di notte bisbiglia il sogno
e i denti si corrodono strusciando
cammino per le strade mutaforma
e mi disanimo in oscura veglia
Quando di notte esisto e tutto dorme

Francesco Randazzo

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Storia.
Postato da giamacista il Venerdì, 14 dicembre @ 19:19:57 CET (1105 letture)
Le poesie di giamacista










Storia

Nel giallo gelido
pioggia ossa e vertigini
ha nascosto il suo ideale.

Il colore rosso avanza
slitta su una scialuppa a largo
di ali di fata.

Senza sguardo ne parole
indelebili, sicure, incerte,
innanzi a lui il dubbio.

Nel giallo gelido
del tappeto e della vicenda
ha nascosto il suo ideale.

Nel giallo gelido
di pioggia ossa e vertigini.

Federico Marino


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Oggi 13 dicembre nacque...
Postato da Grazia01 il Giovedì, 13 dicembre @ 22:43:59 CET (1478 letture)
Ricerche d'autore











Oggi 13 dicembre
nacquero il poeta tedesco Heinrich Heine e
il pittore italiano Giacomo Vittone



L'ANTICO SOGNO

Ed ho sognato ancor l'antico sogno :
in una bella notte a primavera
a piè d'un tiglio noi seduti s'era,
ci giuravamo eterna fedeltà.

Era un giurare e un rigiurar di nuovo,
e un carezzarci e un ridere e un baciare,
e perché il giuramento a ricordare
avessi mi mordesti sulla man.

Oh piccolina dagli occhietti chiari!
oh bella bimba dagli acuti denti!
sono di prescrizione i giuramenti,
ma il mordere è superfluo, non ti par?




PERCHÉ SON COSI SCIALBE LE ROSE?

Perché son cosí scialbe le rose,
oh dimmi, amor, perché?
Perché mai fra l'erbe odorose
le viole taccion, perché?

Perché mai dell'allodola il trillo
sí mesto scende a val?
perché mai su da timo e serpillo
odor di morte sal?

Perché non manda l'usato calore
il sole imbronciato dal ciel?'
sulla terra perché tal grigiore
e delle tombe il gel?

Perché son sí cupo, torbido anch'io,
mio dolce amore, di'!
Oh dimmi, soave amor mio,
perché m'hai lasciato cosí?
Leggi Tutto... | 9409 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Alice nel paese delle meraviglie
Postato da Grazia01 il Giovedì, 13 dicembre @ 10:08:18 CET (755 letture)
Recensioni V


Alice nel paese delle meraviglie



Nell'infanzia di molti di noi c'è stato un coniglio bianco. Il Coniglio Bianco, quello con il panciotto e l'orologio e i guanti, quello di Lewis Carroll: un inquietante folletto psicopompo che, se avevamo l'età sbagliata e una giusta quantità d'immaginazione, ci ha trascinati in un paese di deliziosi incubi, dal quale siamo poi venuti fuori con certe strane predilezioni per la psicanalisi, o, nel migliore dei casi, con una spiccata tendenza all'ironia più sovversiva. Charles Lutwidge Dogson, diventato LEWIS CARROLL a partire dal 1856, fu ed è un maestro della forma più difficile di sovversione, quella che, senza parere, con l'aria di giocare il gioco innocuo del nonsenso, utilizzando una logica ferrea, scardina tutte le saracinesche delle consuete logiche linguistiche e, va da sé, sociali. E di nonsenso infatti spesso si parla a proposito di Alice e sicuramente il nonsenso, e i nonsensi di cui è fiorito, contribuiscono a renderlo un racconto" trasversale", possibile da leggere a qualsiasi età con differenti e stratificati motivi di grande spasso. Raramente però si sottolinea che in questo mirabolante succedersi di sfolgoranti assurdità l'unico personaggio a mantenere ben salda la barra del senso e della logica è proprio la protagonista.
Leggi Tutto... | 2600 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Pensieri
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 12 dicembre @ 20:53:48 CET (884 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno






Anche durante l'inverno nei rami scuri scorre la linfa vitale, eppure ad ogni cambio di stagione
i rami vecchi vengono lasciati morire per lasciare posto a quelli nuovi che, vigorosi, rinforzeranno l'albero.
Dovremmo essere in grado anche noi di lasciare morire nell'oblio i nostri vecchi e fastidiosi pensieri
per dare modo a quelli nuovi, più belli, di crescere e rifiore, per dare nuova forza e nuovo vigore ai nostri sogni.

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Maternità [ 0 commenti - 24 letture ]
 Se saprai starmi vicino [ 0 commenti - 16 letture ]
 Indovinami, indovino [ 0 commenti - 27 letture ]
 il tempo [ 0 commenti - 25 letture ]
 Buone Feste [ 0 commenti - 14 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 24
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy