Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 128
Totale: 128
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Search
05: News
06: coppermine
07: Search
08: Home
09: Home
10: Your Account
11: Home
12: Home
13: Home
14: Home
15: News
16: News
17: Home
18: coppermine
19: News
20: News
21: Forums
22: Home
23: Home
24: coppermine
25: News
26: Home
27: Stories Archive
28: Home
29: Your Account
30: coppermine
31: Stories Archive
32: Search
33: coppermine
34: coppermine
35: News
36: Home
37: coppermine
38: coppermine
39: Home
40: coppermine
41: coppermine
42: Home
43: Home
44: Home
45: coppermine
46: coppermine
47: coppermine
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: News
52: Home
53: coppermine
54: Home
55: News
56: coppermine
57: Home
58: coppermine
59: Home
60: Home
61: Home
62: coppermine
63: Search
64: Search
65: Home
66: Home
67: News
68: Home
69: News
70: News
71: Home
72: Home
73: Home
74: Home
75: News
76: Home
77: Stories Archive
78: Stories Archive
79: coppermine
80: coppermine
81: Home
82: Search
83: Home
84: coppermine
85: Home
86: Home
87: coppermine
88: coppermine
89: coppermine
90: News
91: News
92: Home
93: Home
94: Home
95: Home
96: News
97: Home
98: coppermine
99: Home
100: Home
101: Search
102: coppermine
103: Home
104: coppermine
105: Home
106: coppermine
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: coppermine
112: News
113: News
114: coppermine
115: Home
116: coppermine
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: coppermine
124: coppermine
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8964
  · Viste: 1901547
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Il ritratto nel Rinascimento
Postato da Grazia01 il Giovedì, 10 marzo @ 19:22:54 CET (2186 letture)
ARTE II
Continua da

Il ritratto nel Rinascimento

La grande rivoluzione rinascimentale in relazione al tema del ritratto riguarda da una parte la diffusione di quello che ormai si avvia a essere un vero e proprio genere pittorico e, dall'altra, il recupero pieno della capacità imitativa, laddove la ricerca della verità fisionomica diviene, ormai, anche capacità d'introspezione psicologica. Sarà, infatti, proprio con il Quattrocento che il ritratto comincerà ad assumere particolare dignità artistica e, grazie alla sempre più radicata presenza della nascente classe borghese e di quella mercantile nella società di allora, il genere vedrà allargare enormemente la schiera dei committenti.



Ritratto di Giuliano de' Medici di Sandro Botticelli, Accademia Carrara, Bergamo,
il maestro fiorentino rispetta i canoni della ritrattistica del Quattrocento,
con il soggetto dipinto di profilo e a mezzo busto.


Non saranno più soltanto i sovrani a essere immortalati nel ritratto, ma potranno godere di questa opportunità aristocratici, mercanti, gran dame e prelati come quelli ripresi da Petrus Christus, Petrus Campin o Hans Memling, che naturalmente concentrano, il più delle volte, l'attenzione sul volto. Il taglio, in genere a mezzo busto, è poco al di sotto delle mani piegate sul petto, magari sottolineate dalla presenza di una sorta di travetta sulla quale è mimata l'incisione della firma dell'artista, oppure, il nome del personaggio e altre scritte come nel caso del Timotheus di van Eyck. Antonello da Messina si divertirà con l'inganno ottico del foglietto, che pare appena dispiegato e inchiodato, con la firma, la data, o altre indicazioni.



Opera del fiammingo Petrus Cristus,
specializzato nei ritratti di personaggi appartenenti all'aristocrazia locale,
Il suo Ritratto di giovane donna, Gemaldegalerie, Berlino, risale alla metà del XV secolo.
Leggi Tutto... | 13940 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Files composti col lapis
Postato da Paolo il Giovedì, 10 marzo @ 19:09:11 CET (957 letture)
Le opere di Paolo II


Idi di marzo a cuscinate



‘Signora Lalla, dove sei? T’aggiri
Nella tua casa piena di panchetti’
(Marino Moretti)

Se potessimo ritornare a scuola, cosa troveremmo? Al cinema di molti anni fa, Paolo Barca pretendeva d’insegnare l’educazione sessuale che non conosceva. Era più credibile la sua matura e vogliosa collega Rosaria. Nel suo film precedente, Orlando si avvicinava alla prostituta Ofelia allontanandosi dalla mamma Federica.
Leggi Tutto... | 3147 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'autunno del corpo
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 09 marzo @ 20:27:57 CET (1652 letture)
Poesie e prosa di Gibran I

L'autunno del corpo conduce all'inverno, che è necessario perché sorga una nuova primavera.
Lo spirito deve passare da una stagione all'altra.
E per ogni stagione deve compiere i propri errori e deve valorizzare le proprie virtù. Le nostre virtù maturano solo tramite la vita.
Leggi Tutto... | 1006 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


ALL’ORECCHIO DI UNA RAGAZZA
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 09 marzo @ 09:37:28 CET (1045 letture)
Poesie di Lorca





ALL’ORECCHIO DI UNA RAGAZZA


Non volli.
Non volli dirti nulla.
Vidi nei tuoi occhi
due alberelli folli.
Di brezza, di risa e d'oro.
Si dimenavano.
Non volli.
Non volli dirti nulla.


FEDERICO GARCIA LORCA

Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Rispetta la tua terra, uomo
Postato da Grazia01 il Martedì, 08 marzo @ 16:26:31 CET (1365 letture)
Le poesie e altro di Grazia III






Rispetta la tua terra, uomo


Rispetta la tua terra
e rispetta la tua donna
sono le fonti della vita
Da loro nasci
a loro affidi i tuoi semi
da loro nascono i tuoi frutti
Come la terra ha bisogno d’acqua
la tua donna è assetata d’amore
Ascoltala quando ti guarda
non solo quando ti parla
Guarda i suoi occhi fiduciosi
solo da lei sarai dissetato
con il suo amore
ha senso il tuo cammino
come la terra
ti donerà i suoi fiori,
non le tradire mai
o perderai te stesso.


Grazia
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Sorriso meraviglioso di donna
Postato da Marhiel il Martedì, 08 marzo @ 16:20:30 CET (1089 letture)
Le poesie di Mariella Mulas II




Sorriso meraviglioso di donna

"Dono dell'istante,
tu sei del tempo
che ha essenze
del tuo respirare...
E, quel tempo
che t'accudisce
ascoltando i tuoi sogni,
esalta, anno dopo anno,
sorprese del tuo cuore,
e lo pone di parole
e di emozioni
in ogni sguardo
che t'incontra e ti ama,
premuroso e attento
ai sorrisi che chiedi
di rimando al tuo,
meraviglioso di donna!"


Mariella Mulas


Mariella me l'ha dedicata, wow che meraviglia, grazie!!!
io la ridedico alla valente autrice, un abbraccio di cuore.
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Alla sua donna
Postato da Grazia01 il Martedì, 08 marzo @ 09:03:31 CET (792 letture)
Poesie di Leopardi e altre opere II




XVIII
ALLA SUA DONNA



Cara beltà che amore
Lunge m'inspiri o nascondendo il viso,
Fuor se nel sonno il care
Ombra diva mi scuoti,
O ne' campi ove splenda
Più vago il giorno e di natura il riso;
Forse tu l'innocente
Secol beasti che dall' oro ha nome,
Or leve intra la gente
Anima voli? o te la sorte avara
Ch' a noi t'asconde, agli avvenir prepara?
Leggi Tutto... | 1804 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il bosco
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 marzo @ 19:30:56 CET (1306 letture)
Poesie e prosa di Gibran I






In questo bosco esiste qualche cosa, oltre agli alberi che svettano, alle piante rampicanti
e ai fiori dai soavi profumi, che non può essere vista dal mio sguardo?
In esso si trova qualcosa, oltre ai cinguettii dei volatili e ai richiami degli scoiattoli,
che non può essere udito dalle mie orecchie?
Forse in esso c'è qualche immagine, voce e profumo che i miei sensi non riescono a percepire?
Leggi Tutto... | 1029 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Citta del Vaticano
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 marzo @ 11:14:59 CET (1301 letture)
I patrimoni dell'umanità - Italia


CITTÀ DEL VATICANO

SANTA SEDE

LA CITTÀ DEL VATICANO, SORTA SULLA BASE DEI PATTI LATERANENSI STIPULATI FRA LA SANTA SEDE E L'ITALIA L'Il FEBBRAIO 1929, È LO STATO PIÙ PICCOLO DEL MONDO: SI ESTENDE SU DI UNA SUPERFICIE DI 44 ETTARI, DI CUI UN TERZO È OCCUPATO DA EDIFICI, UN TERZO DA CORTILI E PIAZZE E PER IL RESTO DA SPLENDIDI E ACCURATISSIMI GIARDINI. L'ENTRATA PRINCIPALE È COSTITUITA DALL'ARCO DELLE CAMPANE IN PIAZZA SAN PIETRO, DOVE SI INNALZA IL PIÙ GRANDE TEMPIO DELLA CRISTIANITÀ: LA BASILICA DI SAN PIETRO.




L'interno della cupola di San Pietro è suddiviso in sedici costoloni
e ornato dai mosaici dei Quattro Evangelisti.


La chiesa attuale sorge sulle fondamenta dell'antica basilica di Costantino, fondata nel 324 d.C. da papa Silvestro I per accogliere degnamente le spoglie dell'apostolo Pietro, rnartirizzato a Roma all'epoca di Nerone. Davanti al suo altare maggiore vennero incoronati diversi imperatori, fra i quali lo stesso Carlo Magno nella notte di Natale dell'anno 800.

UNA CUPOIA GIGANTESCA

Nel 1452, sotto il pontificato di Niccolò V, furono commissionati a Bernardo Rossellino dei lavori di ristrutturazione della basilica, ma tre anni dopo, alla sospensione dei lavori, le pareti raggiungevano a malapena i tre metri d'altezza.



Nel 1506 papa Giulio II decise di abbandonare l'opera di restauro dell'antica basilica e di procedere al suo totale abbattimento al fine di costruire una nuova chiesa. Il compito venne affidato a uno dei più grandi architetti del tempo, il Bramante, che ideò una pianta a croce greca e una grande cupola centrale sul modello del Pantheon di Agrippa. Alla sua morte il progetto non era stato ancora portato a termine, e i suoi successori continuarono i lavori sempre indecisi tra la pianta a croce greca e quella a croce latina.



I restauri sugli affreschi della Cappella Sistina ci hanno restituito il vero volto del capolavoro di Michelangelo, celato sotto strati di colla e fuliggine.

Nel 1546 Michelangelo, su incarico di papa Paolo III, riprese il progetto del Bramante e iniziò la costruzione di una gigantesca e luminosa cupola a doppia calotta, che fu conclusa solo fra il 1588 e il 1590 sotto la direzione di Giacomo della Porta e di Domenico Fontana. Si tratta di un'opera veramente prodigiosa, straordinaria per la sua leggerezza, che sembra levarsi nel cielo a dispetto delle enormi dimensioni.
Leggi Tutto... | 7801 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Se sognassimo...
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 marzo @ 17:21:21 CET (1159 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni II

Se sognassimo tutte le notti la stessa cosa, ne saremmo colpiti quanto dagli oggetti che vediamo tutti i giorni. E se un artigiano fosse sicuro di sognare tutte le notti, per dodici ore filate, di essere re, credo che sarebbe felice quasi come un re che sognasse ogni notte, per dodici ore, di essere un artigiano.
Leggi Tutto... | 869 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Era un luogo solitario
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 marzo @ 16:53:12 CET (1421 letture)
Poesie di Pessoa




Essere poeta non è una mia ambizione.
E' la mia maniera di stare solo.


da "Una sola moltitudine" - Pessoa


Era un luogo solitario
di silenzio e di luna.
Tutto come una laguna.


Leggi Tutto... | 1293 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


...amori infiniti
Postato da Grazia01 il Venerdì, 04 marzo @ 18:39:48 CET (1136 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni I





Come le linee, così gli amori obliqui

in ogni angolo possono salutarsi

ma i nostri, davvero così paralleli,

sebbene infiniti, non possono mai incontrarsi.



ANDREW MARVELL

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Lettera per i miei genitori
Postato da r.chesini il Giovedì, 03 marzo @ 19:35:26 CET (1140 letture)
Le poesie e i pensieri di r.chesini I


Lettera per i miei genitori


Chissà perchè io apro gli occhi e piango

mentre gli altri attorno a me ridono......

E' giorno , una nuova vita sboccia e loro ridono....




Leggi Tutto... | 877 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il ritratto nel medioevo
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 marzo @ 10:56:35 CET (1076 letture)
ARTE II

continua da...



Uno dei cosiddetti ritratti del Fayyum, eseguiti su tavolette lignee tra il I e il II secolo d. C.: i tratti del viso dell'anonima figura femminile sono tutt'altro che idealizzati, anzi vengono resi con un certo realismo.

Il ritratto nel Medioevo
E’la ritrattistica romana di tipo funerario la prima a passare il testimone alla neonata arte cristiana, anche se non possiamo tacere di quell'ampia documentazione proveniente dal Fayyum, in Egitto, che costituisce un fenomeno artistico a sé stante che permette di farci un'idea di come doveva essere la ritrattistica dipinta dell'epoca. Grazie al clima secco del deserto, infatti, si sono conservate le tavolette lignee del I e II secolo d.C., con i ritratti a encausto che completavano e corredavano le mummie d'età romana. L'arte dei sarcofagi che influisce sul nascente cristianesimo è, in principio, quella dell'età dei Flavi che poi si evolve in tipologie se non rinnovate, certo adattate alle nuove esigenze religiose, le quali vivono la necessità di perpetuare il ritratto del defunto. Non è certo qui il caso di entrare nello specifico, ma basterà ricordare un paio d'esempi, come il Sarcofago d'Isacco conservato presso il Museo Lateranense, oppure il Sarcofago dei due fratelli che mostra addirittura come la primitiva destinazione femminile fosse poi stata modificata in corso d'opera per committenti maschili: gli artigiani si adattarono a cambiare tratti fisionomici alle effigi scolpite, tralasciando di modificare in maniera adeguata la foggia dell'abbigliamento.



Il mosaico dell'arco trionfale (VI secolo)
che si trova nel presbiterio della basilica di San Lorenzo fuori le mura, a Roma.
Papa Pelagio II, committente dell'opera, è rappresentato (primo a sinistra) più piccolo del Cristo e dei santi, per rispetto della gerarchia morale.

Leggi Tutto... | 10978 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mi è sempre piaciuto sognare - Laura Mancini
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 marzo @ 21:59:19 CET (1145 letture)
Poesia al femminile II


Mi è sempre piaciuto sognare
pur sapendo di sognare
e lasciarmi trasportare dalla fantasia




Leggi Tutto... | 569 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Città di Gianrico Carofiglio
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 marzo @ 20:50:09 CET (1292 letture)
Racconti III

Questo racconto è ispirato a un fatto realmente accaduto su un aereo, da qualche parte del mondo, nella primavera del 1996.
«Mi scusi, posso farle una domanda?» Quasi sobbalzai. Aveva parlato senza girarsi - solo un movimento appena accennato del capo - e senza preavviso. L'accento era impercettibilmente straniero. E lei era bella, con gli zigomi alti, un naso largo che le dava anche un’aria decisa e simpatica, i capelli lunghi e scuri.
«Prego.»
Prego. Una vita che giuravo a me stesso che non avrei mai più usato quell’espressione, assieme a salve, buondì e altre schifezze del genere.
Leggi Tutto... | 5090 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Audrey Hepburn
Postato da Grazia01 il Martedì, 01 marzo @ 12:49:05 CET (1095 letture)
Cinema

E’ una delle mie attrici preferite, forse quella che amo di più, come attrice e come donna, bellissima.

Figlia di un banchiere inglese e di un’aristocratica olandese, Edda Kathleen van Heemstra Hepburn-Ruston nacque a Bruxelles, in Belgio, il 4 maggio 1929. A cinque anni, Audrey fu mandata in un collegio inglese; poco tempo dopo, il padre abbandonò la famiglia.
Leggi Tutto... | 3803 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Canzone
Postato da Grazia01 il Martedì, 01 marzo @ 09:05:43 CET (1074 letture)
Poesie di Juan Ramón Jiménez




Canzone


Quando le tue mani erano luna,
colsero dal giardino del cielo
i tuoi occhi, violette divine.

Leggi Tutto... | 762 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Corri coniglio corri
Postato da Letty il Martedì, 01 marzo @ 08:45:05 CET (1167 letture)
Le poesie di Letty - I
Corri coniglio corri
braccato
l'odore della paura ti rende il fiato corto





Leggi Tutto... | 949 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Lapponi e criceti
Postato da Grazia01 il Martedì, 01 marzo @ 08:39:33 CET (1666 letture)
Recensioni III

Alla riscoperta di Milano con la netturbina fantasma
La riscoperta di Milano, soprattutto della zona di via Pasteur, da parte di una netturbina morta e diventata fantasma grazie ad un patto con Dio, è il filo conduttore di un libro divertente e profondo di Nicoletta Vallorani, una scrittrice che proprio in quella parte del capoluogo meneghino vive.
Leggi Tutto... | 1316 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Bella la vita!
Postato da Marhiel il Lunedì, 28 febbraio @ 17:56:07 CET (717 letture)
Le poesie di Mariella Mulas II




Bella la vita!



Interminabile deliquio
è dialogare
con il profondo
dell’incomunicabilità.



Leggi Tutto... | 750 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Casatea compie cinque anni
Postato da Grazia01 il Domenica, 27 febbraio @ 13:26:56 CET (2835 letture)
Messaggi II

Leggi Tutto... | 6 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


le strade della vita
Postato da fabiola il Sabato, 26 febbraio @ 12:36:51 CET (1607 letture)
Le poesie e i racconti di Fabiola
le strade della vita

Ho percorso
la strada del timore;
…ho mangiato sale…




Leggi Tutto... | 730 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3


La canzone di Mignon
Postato da rosarossa il Sabato, 26 febbraio @ 09:29:35 CET (3068 letture)
Poesie  e opere di Goethe
LA CANZONE DI MIGNON


Wolfango Goethe

In questa poesia la visione lontana e commossa delle terre d'Italia e, in particolare, della Sicilia, terre che il grande poeta tedesco visitò con ammirazione ed amore, ritraendone poi le impressioni nel suo viaggio in Italia.



Leggi Tutto... | 883 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Tutti al mare nel vuoto
Postato da Grazia01 il Venerdì, 25 febbraio @ 23:22:27 CET (1394 letture)
Poesie sulla natura e l'universo
Tutti al mare nel vuoto

Devo ritornare al mare,
al mare solitario e al cielo,



Leggi Tutto... | 539 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


PENSIERI LX / LXVIII
Postato da Grazia01 il Venerdì, 25 febbraio @ 19:54:25 CET (1187 letture)
Poesie di Leopardi e altre opere II



Pensieri

LX.

Dice il La Bruyère una cosa verissima; che è più facile ad un libro mediocre di acquistar grido per virtù di una riputazione già ottenuta dall' autore, che ad un autore di venire in riputazione per mezzo di un libro eccellente. A questo si può soggiungere, che la via forse più diritta di acquistar fama, è di affermare con sicurezza e pertinacia, e in quanti più modi è possibile, di averla acquistata.
Leggi Tutto... | 4439 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mona Lisa di Gianrico Carofiglio
Postato da Grazia01 il Venerdì, 25 febbraio @ 17:05:29 CET (1896 letture)
Racconti III


Mona Lisa

Il 13 novembre 1999, la piccola Maria Mirabela Rafailà detta Mona Lisa si trova a un incrocio nell'estrema periferia di Bitonto. A quell'incrocio, tutti i giorni, da alcune settimane, chiede l'elemosina agli automobilisti di passaggio, insieme con le sue sorelle più grandi. Maria Mirabela è piuttosto nota nella comunità nomade di origine rumena che vive nel campo di Bitonto. Ha sette anni, è molto graziosa, molto vispa e soprattutto molto brava nell' accattonaggio. Si dice che in una giornata di «lavoro» sia capace di raccogliere anche cinquanta, sessantamila lire. Poco dopo mezzogiorno le due sorelle maggiori si allontanano di qualche decina di metri per andare a fare la pipì.
Leggi Tutto... | 13865 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Creazione da qualcosa?
Postato da Grazia01 il Giovedì, 24 febbraio @ 22:16:58 CET (1137 letture)
Poesie sulla vita I





Noi siamo i musicanti,
siamo i sognatori di sogni
erranti per solitari marosi
e seduti lungo corsi d'acqua desolati;
alla luce pallida della luna
noi perdiamo il mondo,
noi abbandoniamo il mondo:
eppure sembra che siamo noi a muovere,
ad agitare il mondo per sempre.

Arthur O’ Shaughenessy
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Poesia sufi
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 23 febbraio @ 21:30:32 CET (1140 letture)
Poesie sulla vita I







Nasciamo senza portare
nulla, moriamo senza poter
portare nulla, ed in mezzo,
nell'eterno che si
ricongiunge nel breve
battito delle
ciglia, litighiamo per
possedere qualcosa.



N.Nur-ad-Din


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Alle radici del ritratto
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 23 febbraio @ 20:26:37 CET (1123 letture)
ARTE II


Alle radici del ritratto



Domenico Brusasorci, particolare del Suicidio di Cleopatra.
Galleria dei dipinti antichi della Cassa di Risparmio di Cesena, Cesena


La figura umana è il soggetto privilegiato di questo genere artistico e la resa dei tratti del volto ne costituisce l'elemento qualificante. Diverse e a volte opposte tra loro le soluzioni elaborate nel corso dei secoli. Il genere artistico del ritratto ha per tema la rappresentazione di una o più persone che divengono il soggetto privilegiato di cui l'artista, nella fase matura del genere, ricerca la somiglianza dei tratti fisici e l'individuazione del carattere morale, Il termine deriva dal latino re-traho che, letteralmente, significa "portare fuori", proprio perché l'intento è di fare emergere l'immagine più intima e più vera di chi è fatto oggetto dell'attenzione artistica.



Bassorilievo egizio che ritrae la regina Cleopatra, Louvre, Parigi.
La grande differenza temporale fra le due opere, (la prima risale alla metà del cinquecento, la seconda databile tra il III e il I secolo a.C.) ci mostra i cambiamenti legati ai modi d’immaginare e ritrarre uno stesso soggetto nel corso dei secoli. Idealizzato nel caso di Brusasorci,
stilizzato nel caso dell’ignoto artista egizio



Che si tratti di un disegno, di una pittura o di una scultura, il ritratto concentra, il più delle volte, la sua attenzione sulla raffigurazione del volto che costituisce l'elemento qualificante. Non di rado, nell'antica Roma, per motivi di rappresentanza, si usava "montare" la testa ritratta su un corpo ideale, come accade, per esempio, con il Ritratto dell'imperatore Claudio conservato a Napoli, dove un corpo atletico mal si combina con una testa da pensatore (il cosiddetto "ritratto ellenizzante". La vicenda del ritratto si è sviluppata tra due estremi, quello della rassomiglianza e quello dell'idealizzazione che si sono avvicendati secondo le diverse epoche storiche.



Kouros, Museo Archeologico, Atene. L’opera risale al VI secolo a.C.
nell'arte greca arcaica venivano spesso realizzate statue che avevano per soggetto figure generiche, come quella del Kouros (ragazzo), per soddisfare esigenze votive o funerarie.


Alle origini, gli artisti non avevano la tecnica sufficiente per risolvere il problema della verosimiglianza e, allora, in genere, si ricorreva all'impiego di elementi esterni alla fisionomia, come iscrizioni o attributi iconografici. Un primissimo esempio in questo senso può essere individuato nel cosiddetto Cacciatore dalla testa di gallo, dipinto sulle pareti delle grotte di Lascaux tra il 15000 e il 10000 a.C. Qui non compare affatto alcun accenno fisionomico e la stilizzazione rende tutto l'insieme apparentemente generico; eppure la presenza della figura totemica del gallo ripetuto come copricapo del cacciatore, per la sua riconoscibilità, rende questo, probabilmente, il primo ritratto che sia mai stato concepito.
Leggi Tutto... | 9443 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Vorrei [ 0 commenti - 21 letture ]
 Antonio Machado, Soledades [ 0 commenti - 29 letture ]
 Al campeggio di Padre Giampiero [ 1 commenti - 42 letture ]
 Buon anno [ 0 commenti - 27 letture ]
 Chi ha deciso che Natale sia il 25 dicembre? [ 0 commenti - 54 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 15
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy