Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 671
Totale: 671
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: Home
03: Home
04: Home
05: News
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: News
17: Home
18: Home
19: News
20: Home
21: Home
22: Home
23: coppermine
24: Home
25: coppermine
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: Stories Archive
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Groups
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: coppermine
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: News
69: coppermine
70: Home
71: Search
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: News
77: Home
78: Home
79: coppermine
80: Home
81: Home
82: Home
83: Home
84: Forums
85: coppermine
86: Home
87: Search
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: coppermine
94: News
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: coppermine
103: Home
104: Home
105: Home
106: News
107: Home
108: News
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: News
124: coppermine
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: Home
133: Home
134: Stories Archive
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Home
141: News
142: Home
143: coppermine
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: Home
154: Home
155: Home
156: Home
157: News
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: coppermine
163: Home
164: News
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: Home
172: Home
173: coppermine
174: Forums
175: Home
176: Stories Archive
177: Home
178: Home
179: Home
180: Home
181: Home
182: Home
183: Home
184: Stories Archive
185: Home
186: Home
187: Home
188: Home
189: Home
190: Home
191: Home
192: Home
193: Home
194: Home
195: Home
196: Home
197: Stories Archive
198: Home
199: Home
200: Home
201: Home
202: coppermine
203: Home
204: Statistics
205: Home
206: Home
207: Home
208: Home
209: Home
210: Home
211: Home
212: Home
213: Home
214: Home
215: coppermine
216: Home
217: Home
218: Home
219: coppermine
220: Home
221: Home
222: Home
223: Home
224: News
225: Home
226: Home
227: Home
228: Home
229: Home
230: Home
231: Home
232: Home
233: Home
234: Home
235: Home
236: News
237: coppermine
238: Home
239: Home
240: Home
241: Home
242: Home
243: Home
244: Home
245: Home
246: Home
247: Home
248: Home
249: Home
250: News
251: Home
252: Home
253: Home
254: Home
255: News
256: Topics
257: Home
258: Home
259: Home
260: Home
261: Home
262: Home
263: Home
264: Home
265: Home
266: Home
267: Home
268: Home
269: Home
270: Home
271: Home
272: Home
273: Home
274: Home
275: Home
276: Home
277: Home
278: Home
279: Forums
280: Home
281: Home
282: Home
283: Home
284: Home
285: Home
286: Home
287: Home
288: Home
289: Stories Archive
290: Home
291: Home
292: coppermine
293: Home
294: Home
295: coppermine
296: Home
297: News
298: Home
299: Home
300: Home
301: Home
302: coppermine
303: Home
304: Home
305: Home
306: Home
307: coppermine
308: Home
309: Home
310: Home
311: Home
312: Home
313: Home
314: Forums
315: Home
316: News
317: Home
318: Home
319: Home
320: Home
321: Home
322: Home
323: News
324: Home
325: Home
326: News
327: Home
328: Home
329: Home
330: Home
331: Home
332: Home
333: Home
334: Home
335: coppermine
336: coppermine
337: Home
338: Home
339: Home
340: Home
341: Home
342: Home
343: Home
344: Home
345: Home
346: coppermine
347: News
348: Home
349: Home
350: Home
351: Home
352: Home
353: Home
354: Your Account
355: Home
356: Home
357: Home
358: Home
359: Home
360: Forums
361: Home
362: coppermine
363: News
364: Home
365: Home
366: Home
367: Home
368: Home
369: Home
370: Home
371: Home
372: Home
373: coppermine
374: Home
375: Home
376: Home
377: coppermine
378: Home
379: Home
380: coppermine
381: Home
382: coppermine
383: Home
384: Home
385: Home
386: Home
387: Home
388: coppermine
389: Home
390: Home
391: Stories Archive
392: coppermine
393: Home
394: Home
395: Home
396: News
397: Home
398: Home
399: Top
400: Home
401: Home
402: Home
403: Home
404: Home
405: Home
406: Home
407: Home
408: Home
409: Home
410: Home
411: Home
412: Home
413: coppermine
414: Home
415: Home
416: Home
417: Home
418: Home
419: Forums
420: Home
421: Home
422: coppermine
423: Home
424: Home
425: Home
426: Home
427: Home
428: Home
429: Groups
430: Home
431: Home
432: Home
433: Home
434: Home
435: Home
436: Home
437: Home
438: Home
439: Home
440: Home
441: Home
442: Home
443: Search
444: Home
445: Home
446: Home
447: Home
448: Home
449: Home
450: coppermine
451: Home
452: Home
453: Home
454: Home
455: News
456: Home
457: Forums
458: Home
459: News
460: Home
461: Home
462: coppermine
463: Home
464: Home
465: Home
466: Home
467: coppermine
468: Home
469: Home
470: News
471: News
472: coppermine
473: Home
474: Home
475: Home
476: Home
477: Home
478: Home
479: Forums
480: News
481: Home
482: Home
483: Home
484: Home
485: Home
486: Home
487: Home
488: Home
489: Home
490: Home
491: Home
492: Home
493: Home
494: Home
495: Home
496: Home
497: Home
498: News
499: News
500: Stories Archive
501: Home
502: Home
503: Home
504: Home
505: Home
506: Home
507: Home
508: Home
509: Home
510: Home
511: Home
512: Home
513: coppermine
514: Home
515: Home
516: Home
517: Home
518: Home
519: Home
520: Home
521: Home
522: Home
523: Home
524: Home
525: coppermine
526: Home
527: Home
528: Home
529: coppermine
530: Home
531: Home
532: Home
533: Home
534: Home
535: Home
536: Home
537: Home
538: coppermine
539: Home
540: News
541: Home
542: Home
543: Home
544: Home
545: Home
546: Home
547: Home
548: Home
549: Home
550: Forums
551: Forums
552: Home
553: Home
554: Home
555: Home
556: Home
557: coppermine
558: Home
559: Home
560: Home
561: Home
562: News
563: Home
564: Home
565: Forums
566: Home
567: Home
568: Home
569: News
570: Home
571: Home
572: Home
573: News
574: Home
575: News
576: Home
577: Home
578: Home
579: Home
580: Home
581: Home
582: Home
583: Home
584: Stories Archive
585: Home
586: Home
587: Home
588: Home
589: Home
590: Home
591: Home
592: Forums
593: Home
594: Home
595: Home
596: Home
597: coppermine
598: Home
599: Home
600: Home
601: Home
602: Home
603: Home
604: Home
605: Home
606: Home
607: Your Account
608: Home
609: News
610: Home
611: Home
612: Home
613: Home
614: Home
615: Forums
616: Home
617: Home
618: Home
619: News
620: Home
621: Home
622: Home
623: Home
624: Home
625: Home
626: Home
627: Home
628: Home
629: Home
630: Home
631: Home
632: Home
633: Home
634: Home
635: coppermine
636: coppermine
637: Home
638: coppermine
639: Home
640: Home
641: coppermine
642: Home
643: coppermine
644: Home
645: Home
646: Home
647: Home
648: Home
649: Stories Archive
650: Home
651: Home
652: Home
653: Forums
654: Home
655: News
656: Home
657: Home
658: Home
659: Home
660: Home
661: Home
662: Home
663: Home
664: Home
665: News
666: Home
667: Home
668: Home
669: Home
670: Home
671: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9064
  · Viste: 1924420
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Zucchero e cannella
Postato da Grazia01 il Sabato, 16 aprile @ 09:41:16 CEST (1116 letture)
Invenzioni e origini III

“Mia mamma condisce gli gnocchi con zucchero e cannella". Mi è capitato recentemente di ascoltare questa confessione (mi piace chiamarla così, perché pronunciata in tono sommesso, quasi con una sorta di pudore” fatta da un amico con il quale si discuteva della grande diversità di tradizioni culinarie che caratterizza l'Italia. La cosa mi ha subito incuriosito, evocando suggestioni storiche non difficili da interpretare, Per la maggior parte di noi. l'idea dello zucchero e della cannella si associa immediatamente ai dolci: lo strudel del nord, per esempio, ma anche molte delicatezze tipiche della pasticceria del sud.
Leggi Tutto... | 2598 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


ROMANZO
Postato da Grazia01 il Venerdì, 15 aprile @ 21:37:18 CEST (1044 letture)
Poesie di Rimbaud




ROMANZO


I

A diciassett'anni non si può esser seri.
- Una sera, al diavolo birre e limonata
e gli splendenti lumi di chiassosi caffè!
Leggi Tutto... | 1473 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il 16 aprile di 122 anni fa nacque Charlie Chaplin
Postato da Grazia01 il Venerdì, 15 aprile @ 14:31:39 CEST (1240 letture)
Cinema


Un omaggio a Charlie Chaplin che nacque il 16 aprile di 122 anni fa.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Poesie di Tahar Ben Jelloun
Postato da Grazia01 il Giovedì, 14 aprile @ 18:54:36 CEST (10278 letture)
Poesie sulla vita II
All'alba il dolore è stanco

All'alba il dolore è stanco
il corpo si abbandona sulla terra umida.
Lento dalla ferita sorge il sole
mentre la notte ha già preso il largo su una scialuppa
di fortuna.
Forse questa giornata approderà su un colle
e gli uomini si chineranno a raccogliere
frutti di generazioni mandate al sacrificio.



Leggi Tutto... | 5961 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.2


PENSIERI LXXXII / LXXXVI - Giacomo Leopardi
Postato da Grazia01 il Giovedì, 14 aprile @ 13:55:31 CEST (1188 letture)
Poesie di Leopardi e altre opere II



Pensieri

LXXXII.

Nessuno diventa uomo innanzi di aver fatto una grande esperienza di se, la quale rivelando lui a lui medesimo, e determinando l'opinione sua intorno a se stesso, determina in qualche modo la fortuna e lo stato suo nella vita. A questa grande esperienza, insino alla quale nessuno nel mondo riesce da molto più che un fanciullo, il vivere antico porgeva materia infinita e pronta: ma oggi il vivere de' privati è sì povero di casi, e in universale di tal natura, che, per mancamento di occasioni, molta parte degli uomini muore avanti all'esperienza ch'io dico, e però bambina poco altrimenti che non nacque. Agli altri il conoscimento e il possesso di se medesimi suol venire o da bisogni e infortuni, oda qualche passione grande, cioè forte; e per lo più dall'amore: quando l'amore è gran passione; cosa che, non accade in tutti come l'amare.
Leggi Tutto... | 4452 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il mio amico barbone
Postato da r.chesini il Mercoledì, 13 aprile @ 21:04:03 CEST (969 letture)
Le poesie e i pensieri di r.chesini II



Il mio amico barbone



E' bello parlare con lui

perchè è un santo di casa

e non di Chiesa



Leggi Tutto... | 900 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Non dare importanza al giudizio altrui
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 13 aprile @ 08:42:16 CEST (1488 letture)
Psicologia e salute I


Talvolta basta una critica o delle opinioni negative sul proprio conto per andare in tilt. Ma bisogna imparare a “impermeabilizzarsi” ai giudizi altrui e fregarsene. Cerchiamo di diventare meno succubi delle opinioni che provengono dall'esterno.


Pensare come Napoleone

Per imparare a fregarsene del giudizio altrui la prima tappa fondamentale è accettare il fatto che non si può non essere giudicati e di conseguenza è reale e concreta l'eventualità di imbattersi in persone che nella vita cercano lo scontro. Con il termine accettare non si intende assecondare e nemmeno giustificare, ma riconoscere la probabilità che questo accada. Solo in questo modo possiamo gestire i commenti negativi su di noi. In altre parole si impara a pensare come Napoleone, il cui mantra era “il miglior modo di farsi dei nemici è tentare di piacere a tutti”. Quindi nessuno può scappare alle critiche!
Leggi Tutto... | 1699 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il primo sguardo tra due innamorati - Gibran
Postato da Grazia01 il Martedì, 12 aprile @ 19:12:14 CEST (1328 letture)
Poesie e prosa di Gibran I




Il primo sguardo tra due innamorati


Il primo sguardo è un minuto misterioso che separa il sonno dal risveglio.
È la prima fiaccola che illumina gli angoli dell'anima.
È il primo suono magico sulla prima corda dell'arpa del cuore umano.
È un istante che rievoca all'anima le notizie dei giorni passati,
svela la magia delle notti degli innamorati,
chiarisce i meandri della coscienza in questo immenso mondo
e svela il mi- stero dell'eternità e del mondo nuovo che verrà.


Khalil Gibran


Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il ritratto nel Novecento
Postato da Grazia01 il Martedì, 12 aprile @ 12:59:04 CEST (1042 letture)
ARTE II
Continua da




Il ritratto nel Novecento


Sulla linea legata agli aspetti compositivi, cromatici e tonali, si sviluppa la poetica del ritratto di Gustav Klimt. Capolavori come il Ritratto di Margarethe Stonborough- Wittgenstein e il Ritratto di Adele Bloch-Bauer sono felici compromessi fra l'imitazione fisionomica e l'interpretazione decorativa degli elementi accessori della figura, come il vestito e l'ambiente entro il quale questa è collocata. La soluzione proposta da Klimt privilegia, qui, l'elemento piatto con il quale contrasta quello volumetrico e plastico del volto, delle mani e delle braccia.




a sinistra

Egon Schiele, Ritratto di Ida Roessler, Historisches Museurn, Vienna, realizzato nel 1912.

a destra

Pablo Picasso, Ritratto di donna col colletto blu, collezione privata, datato 1941.




Gustav Klimt, Ritratto di Adele Bloch-Bauer I, Òsterreichische Galerie,Vienna, risalente al 1907.


La scelta di Klimt dipendeva, anche, dal recupero degli aspetti stilistici dell'arte bizantina e senese rivisitata alla luce delle nuove esigenze espressive. Questi inserti decorativi previsti dal pittore austriaco trovarono un'interpretazione espressionista nei ritratti di Egon Schiele, mentre nel Picasso del periodo cosiddetto neoclassico (1917 - 1924), furono riproposti in termini più fotografici, ma altrettanto suggestivi. Lo attestano, per esempio, opere come il celebre Paulo vestito da Arlecchino e il Ritratto di Olga in poltrona dove gli elementi accessori come il vestito, la poltrona, il cappello e il ventaglio dei due personaggi ritratti, rispettivamente figlio e moglie del pittore spagnolo, sono in bilico fra stilizzazione e naturalismo.



Matisse, Autoritratto del 1900 - Collezione privata

Molteplici punti di vista

Tuttavia, la grande novità nel ritratto del Novecento va individuata nell'applicazione al tema della poetica cubista. Vòlto al recupero di un'estetica rinnovata come quella che derivava dalla conoscenza delle civiltà africane e influenzato dalla sconvolgente esperienza pittorica di Cézanne (che d'altra parte aveva già affrontato la problematica del ritratto), il cubismo proponeva un modo del tutto nuovo di considerare questo genere di soggetto.
Leggi Tutto... | 6809 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


VIVO DI TE NEI SOGNI
Postato da rosarossa il Lunedì, 11 aprile @ 19:23:55 CEST (1193 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VI



VIVO DI TE NEI SOGNI


Quanto è lontana quella primavera!
Le mie braccia ti stingevano sul cuore.




Leggi Tutto... | 985 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Se mi sbaglio mi “ corigerete”
Postato da Marhiel il Domenica, 10 aprile @ 14:12:31 CEST (974 letture)
Le poesie di Mariella Mulas II



Ti presentasti ai nostri cuori
speciale già di simpatia …
E mentre il tuo cammino
avanzava sull’umanità,
a te attenta,
hai fatto di risuoni di
parole divine
ogni insegnamento…


Leggi Tutto... | 725 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


IL CIELO CAPOVOLTO
Postato da Grazia01 il Sabato, 09 aprile @ 08:10:49 CEST (4703 letture)
Video




IL CIELO CAPOVOLTO

(Ultimo canto di Saffo)

Che ne sarà di me e di te,
che ne sarà di noi?
L’orlo del tuo vestito,
un’unghia di un tuo dito,
l’ora che te ne vai…
Che ne sarà domani, dopodomani
e poi per sempre?
Mi tremerà la mano
passandola sul seno,
cifra degli anni miei…
Leggi Tutto... | 1504 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


IL CITTADINO IGNOTO
Postato da Grazia01 il Venerdì, 08 aprile @ 19:36:19 CEST (1226 letture)
Poesie di Auden



VII. IL CITTADINO IGNOTO



A JS/07/M/378
LO STATO DEDICA
QUESTO MONUMENTO MARMOREO
L'Ufficio Statistico attesta
che mai fu fatta contro di lui querela,
e rapporto sulla sua condotta non si dà
che non lo giudichi un santo nel senso moderno di un
termine antiquato,
perché in ogni atto egli servì la Comunità.



Leggi Tutto... | 2049 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ballata oltre la vita
Postato da Marhiel il Venerdì, 08 aprile @ 19:17:33 CEST (1071 letture)
Le poesie di Mariella Mulas II




Ballata oltre la vita

Caro amico
tu che ora resti stupito,
ti racconto il mio dolore
che pensavo tramutare solo in amore…



Leggi Tutto... | 1443 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Commentariolum su 'Grandi speranze'
Postato da Paolo il Giovedì, 07 aprile @ 21:32:43 CEST (1105 letture)
Le opere di Paolo II
Fere libenter homines id quod credunt faciunt - Gli uomini fanno volentieri ciò in cui credono. Abbiamo modificato una famosa affermazione contenuta nei ‘Commentarii de Bello Gallico’ - ‘Appunti sulla Guerra Gallica’. Noi ci accingiamo a una riflessione sul romanzo di Dickens maturo.



Leggi Tutto... | 3048 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


E' CONTROSENSO NON E' SENSO
Postato da rosarossa il Giovedì, 07 aprile @ 18:26:53 CEST (1011 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VI



E' CONTROSENSO NON E' SENSO



Se la vita umana ha un senso
definirlo non saprei
so che arriva al mondo e piange,
di venire sulla terra
non lo aveva chiesto lei!



Leggi Tutto... | 1089 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


AREA ARCHEOLOGICA E BASILICA DÌ AQUILEIA
Postato da Grazia01 il Giovedì, 07 aprile @ 14:09:12 CEST (1124 letture)
I patrimoni dell'umanità - Italia





AREA ARCHEOLOGICA E BASILICA DÌ AQUILEIA


AQUILEIA FU UNA DELLE CITTÀ PIÙ RICCHE DELL'IMPERO ROMANO:
MOLTE VESTIGIA DI QUEL PERIODO SONO STATE PORTATE ALLA LUCE,
MENTRE ALTRE ASPETTANO ANCORA DI ESSERE SCOPERTE E AMMIRATE.
IN EPOCA PALEOCRISTIANA FU EDIFICATA LA BASILICA PATRIARCALE,
ANTICO CENTRO DI IRRADIAZIONE DEL CRISTIANESIMO VERSO GRAN PARTE DELL'EUROPA CENTRALE, CHE CONSERVA INTATTO UN PAVIMENTO IN MOSAICO DEL IV SECOLO DI ENORME VALORE ARTISTICO.



La facciata della Basilica di Aquileia.
Sulla sinistra s'intravede il portico che la collega al Battistero,
mentre alle spalle dell'edificio svetta il campanile cuspidato.



Aquileia fu fondata nel 181 a.C. come colonia romana di fronte alla Laguna di Grado, a nove chilometri dal Mare Adriatico, presso la foce, allora navigabile e oggi quasi completamente insabbiata, dell'antico corso del fiume Natisone.
L'Impero Romano la utilizzò in seguito come base per la sua flotta in Adriatico, mentre, per la sua posizione di passaggio obbligato tra le Alpi Giulie e le regioni orientali, MarcoAurelio ne fece anche un importante presidio militare. Al valore strategico e politico del castrum presto si aggiunse la notevole prosperità dovuta ai commerci con l'Europa settentrionale e meridionale e con l'area mediterranea. Tale prosperità valse ad Aquileia l'appellativo di "seconda Roma".



Particolare di Un mosaico della basilica con il "nodo di Salomone".
Leggi Tutto... | 6108 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Elogio dell’incertezza
Postato da Grazia01 il Giovedì, 07 aprile @ 08:40:42 CEST (1384 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni III


Elogio dell'incertezza

Che cosa fa un filosofo di prima mattina quando si alza? Proviamo a rivolgere questa domanda al nostro amico Russell. È un interrogativo un po' sconcertante. Un filosofo, infatti, si aspetterebbe domande del tipo: «perché la realtà è ordinata e non caotica?», «perché c'è il male nel mondo?», «la vita ha un senso?» e così via. Proviamo a immaginare la risposta del filosofo. Con i suoi occhi sorridenti e il suo sguardo divertito, ci direbbe che in linea di principio non esiste argomento che non sia suscettibile d’interrogazione filosofica. E che la filosofia, così come la concepisce lui, non conosce né accetta divieti in ordine a ciò di cui dovrebbe interessarsi.
Leggi Tutto... | 2549 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Pezzi di brani passati
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 06 aprile @ 21:42:02 CEST (1975 letture)
Poesie della buonanotte II

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Luci della notte
Postato da Grazia01 il Martedì, 05 aprile @ 18:38:22 CEST (1310 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI




Luci della notte


Questa notte il cielo è sontuoso
così bello non lo ricordavo


Leggi Tutto... | 945 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Desiderio di cose leggere - Antonia Pozzi
Postato da Grazia01 il Lunedì, 04 aprile @ 21:48:18 CEST (1314 letture)
Poesie di Pozzi Antonia




Desiderio di cose leggere


Giuncheto lieve biondo
come un campo di spighe
presso il lago celeste


Leggi Tutto... | 526 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


PENSIERI LXXVIII / LXXXI - Giacomo Leopardi
Postato da Grazia01 il Lunedì, 04 aprile @ 21:40:28 CEST (1113 letture)
Poesie di Leopardi e altre opere II



Pensieri

LXXVIII.


Due o più persone in un luogo pubblico o in un'adunanza qualsivoglia, che stieno ridendo tra loro in modo osservabile, né sappiano gli altri di che, generano in tutti i presenti tale apprensione, che ogni discorso tra questi divien serio; molti ammutoliscono, alcuni si partono, i più intrepidi si accostano a quelli che ridono, procurando di essere accettati a ridere in compagnia loro. Come se si udissero scoppi di artiglierie vicine, dove fossero genti al buio: tutti n'andrebbero in iscompiglio, non sapendo a chi possano toccare i colpi in caso che l'artiglieria fosse carica a palla. Il ridere concilia stima e rispetto anche dagl'ignoti, tira a se t'attenzione di tutti i circostanti, e dà fra questi una sorte di superiorità. E se, come accade, tu ti ritrovassi in qualche luogo alle volte o non curato, o trattato con alterigia o scortesemente, tu non hai a far altro che scegliere tra i presenti uno che ti paia a proposito, e con quello ridere franco e, aperto e con perseveranza, mostrando più che puoi che irriso ti venga dal cuore: e se forse vi sono alcuni che ti deridano, ridere con voce più chiara e con più costanza che i derisori.
Leggi Tutto... | 4243 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Bertrand Russell
Postato da Grazia01 il Lunedì, 04 aprile @ 19:02:26 CEST (1210 letture)
Biografie VIII



Bertrand Russell, dagli amici denominato Bertie, nasce a Londra il 18 maggio del 1872, ultimo figlio del Visconte di Amberley. Nel giro dei suoi primi tre anni e mezzo di vita perde il padre, la madre e la sorella. Gli rimane solo un fratello. Viene accolto pertanto dai nonni paterni, Lord John Russell e Lady Russell, ambedue liberali per tradizione: lui già primo ministro ed espertissimo di problemi di politica internazionale; lei nettamente favorevole all'indipendenza irlandese. Della nonna, Russell conserva un ricordo dolce e commovente, mescolato a una grande ammirazione: «Il suo coraggio, il suo spirito civico, il suo disprezzo per le convenzioni e la sua indifferenza per l'opinione dei più mi sono sempre parse cose ottime e degne di essere imitate. Mi donò una Bibbia con i versetti da lei preferiti trascritti sulle pagine bianche del libro. Tra questi c'era "Non andar dietro ai molti per fare il male".L'enfasi da lei posta su questo concetto mi aiutò più tardi a non avere paura di appartenere a piccole minoranze» (op. cit., p. 25).
Leggi Tutto... | 5086 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il ritratto nell'ottocento
Postato da Grazia01 il Domenica, 03 aprile @ 21:29:40 CEST (1720 letture)
ARTE II
continua da



Francisco Goya, La regina Maria Luisa, Palazzo Reale, Madrid.
In un periodo in cui è la classe borghese a essere immortalata nelle varie tele, fa eccezione l'artista spagnolo, che diventa il ritrattista ufficiale della Corte di Spagna.


La storia del ritratto moderno, dal Quattrocento in poi è strettamente legata alla crescita della classe borghese. Con l'Ottocento, questo rapporto divenne sempre più solido, tanto che mentre i ritratti della nobiltà furono l'eccezione (salvo la corte di Spagna, interpretata da Goya), quelli della borghesia finirono per essere la norma e fra questi, di certo, rappresentativo è il Ritratto di Monsieur Rivière, dipinto nel 1805 da Jean-Auguste Dominique Ingres, quando la classe borghese era tutta intenta a promuovere la propria immagine. Non per nulla, questo di Monsieur Rivière può essere considerato il manifesto della borghesia che si esibisce al mondo.



Due opere di Jean-Auguste Dominique Ingres conservate al Louvre, che celebrano due coniugi, autorevoli esponenti della borghesia francese: Madame Rivière (a sinistra) e Monsieur Rivière (a destra).

L’accuratezza di Ingres finisce per diventare simbolo e metafora, a cominciare dal vestito, elegante, ma sobrio, portato con disinvoltura e senza ostentazione. Anche la pettinatura è studiata: composta, sa ancora di stile Impero e già prelude al Romanticismo. Tuttavia, la vera dichiarazione d'intenti sta nell'ambientazione e negli oggetti che appaiono nel ritratto. Quelli personali, come l'orologio, che sottolinea la modernità e la voglia di progresso che sarà una delle caratteristiche della borghesia, e l'anello che mima la nobiltà senza averne titolo ma, nel contempo, esibisce una palese prosperità economica. Gli oggetti dello studio e prima di tutto lo scrittoio, sono la vera ricchezza del borghese, il santuario dove si celebra la sua capacità intellettuale e si dimostra come siano le qualità personali quelle che permettono l'ascesa sociale. Si può aspirare all'agiatezza solo se si vale, come fanno i borghesi, e non più per lignaggio e diritto divino, come vorrebbe la classe nobile. Letteratura (i libri di Rousseau), arte (una stampa con la Madonna della Seggiola di Raffaello) e musica (lo spartito di Mozart) sono le frecce all'arco del borghese proiettato verso il nuovo secolo, come monsieur Rivière che Ingres, con questo ritratto, consegna all'eternità.

I nuovi ideali

Del resto, questi ideali descritti visivamente nel quadro di Ingres, in realtà, finiscono per essere ormai del tutto condivisi anche dalla nobiltà, e se è vero che Napoleone deve essere considerato un nobile sui generis, è altrettanto vero che la sua figura e i suoi comportamenti finirono per diventare dei modelli. Sarà allora, in qualche modo, significativo che l'imperatore, accanto alle apoteosi e alle scene ufficiali o agiografiche, abbia autorizzato un ritratto come Napoleone nello studio, dipinto due anni prima del quadro di Ingres, dal suo maestro: Jacques-Louis David. Bene, gli ideali che emergono dall'opera di quest'ultimo sono gli stessi che abbiamo veduto sobriamente esibiti nella tela del suo discepolo. Tutto questo mostra come il ritratto finisca per testimoniare un cambiamento epocale, che diverrà la base della società moderna. Il che non vuoi dire, però, che non ci fossero altri aspetti colti dagli altri pittori dell'epoca, a cominciare da quelli che emergono nel ritratto elegante e spavaldo dell'ufficiale Frederick Gustavus Burnaby, mirabilmente dipinto da Jacques Joseph Tissot.



Fasciato nella sua tiratissima uniforme nera, con i capelli impomatati e la sigaretta in mano, il militare incarna quell'ideale di uomo sofisticato e prestante che fu uno dei punti di riferimento della società di allora. Considerato l'uomo più forte di tutto l'esercito britannico, Burnaby scrisse le proprie avventurose memorie che furono dei veri best-sellers. Il loro successo, infatti, conferma il seguito degli ideali incarnati dal militare inglese.
Leggi Tutto... | 9786 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Love is Paradise
Postato da Paolo il Venerdì, 01 aprile @ 18:48:13 CEST (1172 letture)
Le opere di Paolo II
Peter Fry non si poneva troppe domande fino a che non ripresero a tirare venti di guerra . A quel punto, i capelli del ragazzo diventarono verdi e lui non poté più ignorare di essere orfano. Parleremo anche di una guerra lampo, dove Adeline, un ‘altra della scuola Transalpina, ne studia qualcuna per andare a letto con un giovane e sposare, niente meno, che un generale Russo. Da quella terra non escono solo aspiranti mogli ma anche aspiranti mariti, a quanto pare.



Leggi Tutto... | 1849 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


RICORDI
Postato da rosarossa il Venerdì, 01 aprile @ 13:43:52 CEST (1509 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VI




RICORDI


Un isola, un sogno una casetta in riva al mare,
una vecchia barca con lacera vela
sulla spiaggia abbandonata e sola
spiò, e tuttora custodìsce in gran segreto




Leggi Tutto... | 1116 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Le poesie di Faraorsetta *1
Postato da fataorsetta il Venerdì, 01 aprile @ 13:36:20 CEST (1358 letture)
Le poesie e altro di Fataorsetta I






Incanto


Ti guardo negli occhi,
ci vedo un sospiro,
un respiro inebriante
che mi fa palpitare.
Mi guardi negli occhi,
osservi il mio viso,
vorresti cullare
la "bimba" che è in me.
Leggi Tutto... | 11499 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I tanti volti di un Paese
Postato da Grazia01 il Giovedì, 31 marzo @ 21:10:46 CEST (1121 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II



Genio e arretratezza
I tanti volti di un Paese



Non è facile creare una entusiastica partecipazione al centocinquantesimo dell'Unità d'Italia. Forse perché nel passato il nostro Paese non è mai stato una nazione o un regno (salvo all'epoca di Odoacre, Teodorico, Berengario del Friuli e Arduino d'Ivrea) ma sempre sede di imperi come quello di Roma, Genova, Venezia, del Papato, o di città-Stato come Milano, Bologna, Firenze. Siamo, però, sempre stati un popolo, con una storia, una tradizione, una pittura, una musica, una lingua, perfino una cronaca.
Leggi Tutto... | 1959 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


HO DIPINTO LA PACE
Postato da Grazia01 il Giovedì, 31 marzo @ 20:36:41 CEST (7289 letture)
Poesie per la pace I





HO DIPINTO LA PACE

Avevo una scatola di colori
brillanti, decisi, vivi.
Avevo una scatola di colori,
alcuni caldi, altri molto freddi.


Leggi Tutto... | 804 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Love and Nothing But
Postato da Paolo il Giovedì, 31 marzo @ 16:44:47 CEST (973 letture)
Le opere di Paolo II
Tiens, voilà du boudin(..)/ Pour les Alsaciens, les Suisses et les Lorrains,/ Pour les Belges, y en a plus, (..)/ Ce sont des tireurs au cul’ : Michael ‘Beau ‘ Geste si mette in marcia e sulla bocca le parole della chanson de geste de la Légion étrangère. Rosa Fumetto affronta uno dei suoi strip-tease in stile assalto all’arma bianca.


Leggi Tutto... | 2735 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Nell’uovo [ 0 commenti - 8 letture ]
 A tutte le donne [ 0 commenti - 8 letture ]
 "Fazzoletti Rossi" di Maria Facci [ 1 commenti - 29 letture ]
 Milano [ 0 commenti - 20 letture ]
 A volte [ 0 commenti - 14 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 21
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy