Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 170
Totale: 170
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Search
05: Home
06: Home
07: News
08: Home
09: Home
10: News
11: Home
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: coppermine
18: News
19: Home
20: Home
21: Home
22: News
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: Home
28: Forums
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Stories Archive
35: Home
36: Home
37: Search
38: Home
39: Home
40: News
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: News
46: Home
47: News
48: coppermine
49: Home
50: coppermine
51: Forums
52: coppermine
53: coppermine
54: coppermine
55: Home
56: Home
57: Home
58: News
59: Home
60: Home
61: Home
62: Stories Archive
63: News
64: coppermine
65: Home
66: Home
67: Home
68: Stories Archive
69: Search
70: Home
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: coppermine
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: News
80: Stories Archive
81: Home
82: Home
83: Home
84: Home
85: Statistics
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: Search
91: Home
92: Search
93: Home
94: Home
95: Forums
96: Home
97: coppermine
98: Home
99: Statistics
100: Home
101: Home
102: News
103: News
104: Home
105: Home
106: News
107: Search
108: Forums
109: coppermine
110: Search
111: Home
112: coppermine
113: Home
114: Home
115: coppermine
116: Stories Archive
117: Home
118: News
119: Stories Archive
120: Home
121: coppermine
122: Search
123: Home
124: Home
125: Forums
126: Home
127: Stories Archive
128: Home
129: Forums
130: coppermine
131: Home
132: Home
133: coppermine
134: Home
135: Home
136: Home
137: Home
138: Stories Archive
139: Home
140: News
141: Home
142: Home
143: Home
144: coppermine
145: Home
146: News
147: News
148: Statistics
149: Home
150: Home
151: News
152: Search
153: Stories Archive
154: coppermine
155: Home
156: Home
157: News
158: coppermine
159: Search
160: Home
161: Tell a Friend
162: coppermine
163: News
164: Home
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: News
170: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9078
  · Viste: 1925354
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Chiesa di Santa Caterina a Formiello
Chiesa di Santa Caterina a Formiello
Postato da Tony-Kospan il Mercoledì, 28 maggio @ 21:10:06 CEST (14405 letture)
Natura e capolavori nel mondo


Questa volta il post è solo molto parzialmente mio...
ma è frutto di un lavoro e di una ricerca di una cara amica nonché nostra iscritta qui...
VALENTINE...
collega d'Università della 3° età in materia d'Arte
e nostra affettuosissima lettrice...

Mi sono solo limitato all'impaginazione ed alla ricerca delle immagini...


UNA CHIESA RINASCIMENTALE A NAPOLI



Santa Caterina a Formiello



Proprio a ridosso delle mura aragonesi, accanto alla Porta Capuana, si trova una delle più belle chiese rinascimentali di Napoli: la chiesa di Santa Caterina a Formiello,
dedicata alla Santa martire e vergine d’Alessandria.



Non si conosce la data precisa della sua fondazione, sappiamo però che prima apparteneva ai frati Celestini e che nella seconda metà del 400 fu acquistata da Alfonso d’Aragona passando successivamente all’ordine dei Domenicani.



Essa sorgeva originariamente in una zona paludosa, in vicinanza delle due grandiose ville aragonesi:
la villa di Poggioreale e la villa della Duchesca, ambedue immerse nel verde e nei boschi, zona di caccia e di amenità dei re aragonesi.

La chiesa si trova accanto alla porta Capuana, una delle principali porte di accesso alla città di Napoli ed era situata tra la cinta delle mura aragonesi: è’ detta “a Formiello” in quanto vicina agli antichi formali (canali) che alimentavano la città.



Nel 400 i grandiosi acquedotti costruiti dai romani erano in rovina e Napoli veniva rifornita d’acqua dalle numerose sorgenti e dalle acque del fiume Sebeto.

L’antica fontana del Formiello è ancora esistente, ma in cattivo stato e necessiterebbe restauro. Le ville di Poggioreale e della Duchesca furono edificate alla fine del 400 da Alfonso duca di Calabria; colpiva lo splendore leggendario dei parchi lussureggianti ispirati ai giardini di stampo ispano mussulmano.



Pochi anni dopo la loro costruzione furono abbandonate e ben presto decaddero mentre la progressiva edificazione della zona ha inghiottito completamente i boschi e le costruzioni che li arricchivano.
Tornando alla chiesa, si nota subito la grande ricchezza dei decori e gli stili di secoli che si sovrappongono gli uni sugli altri con un risultato fastoso.

L’interno ha pianta a croce latina a navata unica coperta da una volta a botte con cinque cappelle per lato.



Ai lati dell’altare si trovano sei sfarzosi monumenti funebri, infatti il prebisterio funge da enorme cappella gentilizia della famiglia Spinelli con ricchi sarcofaghi sormontati da stemmi araldici e statue di cavalieri rivestiti di armature, tutti a grandezza naturale eseguiti nel secondo cinquecento dagli scultori Annibale e Salvatore Caccavello.

Nell’abside uno splendido coro ligneo e ornati del 1566.
Nella quarta cappella a destra pavimento maiolicato di fattura napoletana a cel(edited)e ottagonali del primo cinquecento.



Nella sacrestia decorazione ed affresco del 700, struttura ed armadi rinascimentali.Francesco Picchiatti esegue nel 1659 il portale in pietra con statua di S. Caterina.

Ritornati all’interno e alzando lo sguardo verso la cupola ora restaurata colpisce l’effetto scenografico della volta dipinta da Paolo de Matteis, con affreschi della Madonna e storie di S. Caterina.



Nel 700 l’appalto per la decorazione della cupola fu vinto da Francesco Solimena, artista affermato, il quale, oltre al compenso, esigeva per sé e per le sue maestranze anche il vitto giornaliero: ciò non garbò ai Domenicani i quali annullarono il contratto ed assegnarono il lavoro a Paolo de Matteis, brillante allievo del Giordano che già operava con successo sulla scena artistica napoletana.

L’effetto scenografico della volta ad effetto sfondato è dovuto all’artista Luigi Garzi. Purtroppo sono andate perdute la copiosa biblioteca, la raccolta d’arte e le curiosità naturali conservate nel convento domenicano. Il grande monastero ed i chiostri annessi alla chiesa, nel corso dell’ottocento furono adibiti a Lanificio militare. L’aggiunta di nuove strutture e la modifica di quelle originarie creano un singolare monumento di archeologia industriale nel cuore del centro storico di Napoli.

Silvia / Valentine
F I N E






"Chiesa di Santa Caterina a Formiello" | Login/Crea Account | 5 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Re: Chiesa di Santa Caterina a Formiello (Voto: 1 )
di Marhiel il Giovedì, 29 maggio @ 17:35:33 CEST
Grazie, mille volte grazie per aver nutrito i miei occhi, la mia anima delle belle immagini dl'Arte che ogni città porta in dote dal passato..
Grazie a Grazia e a Valentine per aver dato questa possibilità!
Viva Napoli e la Campania per la sua cultura, il suo carattere, i suoi illustri artisti, le sue canzoni, l'arguzia e la filosofia.
Mariella.

| Parent

Re: Chiesa di Santa Caterina a Formiello (Voto: 1 )
di Marhiel il Giovedì, 29 maggio @ 17:46:00 CEST
Scusami Toni il merito è soprattutto tuo di quanto ho detto nel precedente commento..Quindi, oltre che a Grazia e Antonio e Valentine... grazie in particolare a te, geniale illustratore e poeta protagonista del Sito. Mariella

| Parent

Re: Chiesa di Santa Caterina a Formiello (Voto: 1 )
di Tony-Kospan il Venerdì, 30 maggio @ 01:32:50 CEST
Grazie a te Mariella...

Spero che anche le cose che farò in futuro saranno di tuo gradimento... e se ti va di suggerirci qualche tema... in poesia o in arte... sarei lieto di cercare di affrontarlo... possibilmente in modo interessante e piacevole...

Tony Kospan

| Parent

Re: Chiesa di Santa Caterina a Formiello (Voto: 1 )
di Grazia01 il Venerdì, 30 maggio @ 14:45:32 CEST
E' davvero uno splendore questo post, ringrazio Valentine per la sua ricerca così accurata
e Tony per averlo così magnificamente riportato qui.

| Parent

Re: Chiesa di Santa Caterina a Formiello (Voto: 1 )
di valentine il Martedì, 03 giugno @ 16:54:17 CEST
Sono molto contenta che vi sia piaciuta la pas(edited)iata nella chiesa rinascimentale di S. Caterina. Spero di portarvi ancora con me a visitare i luoghi fantastici della nostra Napoli. Tony mi ha incoraggiata ed aiutata con le belle immagini! Per oggi saluto con affetto tutti i lettori Valentine

| Parent


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Natura e capolavori nel mondo

Articolo più letto relativo a Natura e capolavori nel mondo:
Chiesa di Santa Caterina a Formiello

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 4.6
Voti: 10


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Sono triste senza un motivo. Perchè? [ 0 commenti - 12 letture ]
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 37 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 33 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 40 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 685 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy