Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 205
Totale: 205
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: coppermine
03: News
04: News
05: Stories Archive
06: News
07: Home
08: Home
09: coppermine
10: Forums
11: News
12: Home
13: coppermine
14: Forums
15: Your Account
16: Search
17: Private Messages
18: Home
19: Search
20: Home
21: News
22: News
23: News
24: coppermine
25: coppermine
26: Your Account
27: Stories Archive
28: coppermine
29: News
30: Forums
31: News
32: Home
33: News
34: coppermine
35: Home
36: News
37: News
38: Home
39: Surveys
40: Groups
41: Home
42: Forums
43: Your Account
44: News
45: Home
46: News
47: Home
48: Your Account
49: News
50: Home
51: Home
52: Stories Archive
53: Your Account
54: Forums
55: News
56: Forums
57: Your Account
58: Home
59: Home
60: Home
61: Surveys
62: Stories Archive
63: News
64: Home
65: News
66: Forums
67: Home
68: Home
69: Home
70: Search
71: Stories Archive
72: News
73: Stories Archive
74: Home
75: News
76: News
77: Home
78: Home
79: Forums
80: Stories Archive
81: Home
82: Forums
83: Forums
84: Forums
85: coppermine
86: Stories Archive
87: coppermine
88: Home
89: Forums
90: Forums
91: Forums
92: News
93: coppermine
94: News
95: News
96: coppermine
97: News
98: News
99: coppermine
100: News
101: News
102: News
103: coppermine
104: Home
105: News
106: News
107: News
108: Home
109: News
110: News
111: Stories Archive
112: Your Account
113: Home
114: Surveys
115: coppermine
116: Home
117: Forums
118: Tell a Friend
119: News
120: Your Account
121: Home
122: coppermine
123: Home
124: News
125: Home
126: coppermine
127: Forums
128: Home
129: News
130: Home
131: Home
132: News
133: Forums
134: News
135: Home
136: Surveys
137: News
138: Home
139: News
140: News
141: News
142: Forums
143: Stories Archive
144: Home
145: coppermine
146: coppermine
147: News
148: Surveys
149: News
150: News
151: coppermine
152: coppermine
153: Surveys
154: News
155: News
156: Home
157: Home
158: Home
159: News
160: Forums
161: coppermine
162: Home
163: coppermine
164: News
165: Home
166: Home
167: Home
168: News
169: Stories Archive
170: Home
171: Home
172: Home
173: Home
174: Home
175: Home
176: Home
177: News
178: Forums
179: Home
180: Home
181: News
182: Home
183: Forums
184: Home
185: Home
186: News
187: Home
188: Home
189: coppermine
190: Topics
191: Forums
192: coppermine
193: Your Account
194: Home
195: Home
196: News
197: News
198: News
199: News
200: News
201: News
202: Search
203: Forums
204: coppermine
205: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8944
  · Viste: 1809909
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Le poesie di Letty - II

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Affondare
Postato da Letty il Giovedì, 31 maggio @ 19:16:45 CEST (548 letture)
Le poesie di Letty - II





A volte vorrei portare qualcuno a fondo con me,
vorrei fargli vivere le notti in cui ho creduto di morire di paura
vorrei legarlo con i pensieri più scuri che ho avuto...
per vedere
vedere se anche lui come me
avrebbe contato le sfumature del buio
Mentre le sue ossa si sgretolavano
Accartocciate da un fitto dolore...
Sarebbe caduto in ginocchio come me?
Sarebbe stato capace di guardarsi mentre il dolore esplodeva tra le rughe e ne prendeva possesso?
Sarebbe stato capace di raccogliersi e ricomporsi come se niente fosse successo?
A volte vorrei prendere per mano qualcuno...
Per portarlo con me... indietro
vorrei riuscire a riprendere quel po' di speranza che avevo tra le dita la notte in cui me l'hai portata via...


Letty

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Immagine
Postato da Letty il Giovedì, 24 maggio @ 20:00:40 CEST (2547 letture)
Le poesie di Letty - II







Mi abbottono la tua immagine
come un cappotto logoro
a cui non voglio rinunciare
non tiene caldo
e non mi avvolge
ma io sono un testardo ulivo centenario
il tempo passa
quei segni, no


Letty

Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Da qualche tempo
Postato da Letty il Giovedì, 24 maggio @ 19:49:34 CEST (565 letture)
Le poesie di Letty - II





Da qualche tempo ti affogo nel fondo.
Non avrei mai creduto sarebbe successo a me.
Gli anni si accumulano, il tempo si dilata. Aspetto sempre di essere sola,
per godermi fino all'ultimo istante la mia piccola tragedia, il mio piccolo dramma insulso e infantile.
So cosa sto facendo, mi punisco nell’euforia del momento, nel bruciore di stomaco e con la testa annacquata.
Mi sento un pagliaccio mentre barcollo e goffamente derido me stessa!
E allora decido di passare la soglia ancora più in là, verso il limite estremo, verso quel baratro che sto sfidando.
Che sciocca! Combatto una battaglia persa contro un mostro molto più grande di me e io non ho abbastanza forza da sconfiggerlo.
Sei in fondo, ti vedo nitido e forte.
Ti amo e non posso perdonarmelo.

Letty
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ti amerò un giorno di dicembre
Postato da Letty il Martedì, 26 dicembre @ 17:51:09 CET (2797 letture)
Le poesie di Letty - II








Ti amerò in un giorno di dicembre senza sole e senza cielo
Ti amerò come fosse la prima volta
Ti guarderò e niente altro avrà senso se non te
Ti amerò
Il giorno in cui tutto nasce e tutto muore
E sarà quel giorno, quello speciale
Ma ora non ho tempo sai?
C'è un filo d'erba che mi chiama
fra poco pioverà e dobbiamo festeggiare la fine di una siccità
la fine di un nero dolore che non mi faceva respirare!
Ti amerò
domani
dopo essere sbocciata in qualcosa di meraviglioso
che non so
e che tu non saprai mai


Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Avevi sangue finto
Postato da Letty il Martedì, 28 novembre @ 18:04:17 CET (2330 letture)
Le poesie di Letty - II









Avevi sangue finto
non fatto come il mio
non era un fiume a precipizio questa passione
il tuo sfiorarmi era impulso
mero e infimo
di chi accarezza pelli e non anime
di chi penetra e conquista
di chi morde ma non assapora
Avevi sangue finto
non come il mio
che ancora sgorga da quello squarcio di falsa tenerezza
che resta dentro quando, tremando, mi dico che ti odio

Letty

Leggi Tutto... | 5 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


La donna che voglio diventare
Postato da Letty il Lunedì, 02 ottobre @ 10:47:23 CEST (515 letture)
Le poesie di Letty - II






Ho gambe più corte di quelle dei miei sogni e dita di ciglia, troppo esili e fragili per acchiapparne uno.

Ho occhi pieni di meraviglie e un fiume di pensieri in cui ogni ciottolo depositato sul fondo, è un ricordo che rotola trascinato dalle acque, in tempi di piena.

Ho lucciole nel cuore, tra i cespugli dei sentimenti dimenticati tra le camere chiuse, i cui letti appartengono a persone lontane e di cui ricordo perfettamente i nomi.

Ho parole tenui per alcuni, ma ne ho tante cancellate male, il loro sgradito suono spesso riecheggia spezzato, indelebile e non desiderato, a cui non posso ribellarmi.

Ho ancora spazio, per quello che verrà di inatteso, per la bimba che conservo, gelosamente, nascosta a tutti, poiché è lei a correre dietro alle farfalle e alle api, sui prati di questa mia esistenza ed è lei la donna che voglio diventare.

Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ho ancora 5 anni
Postato da Letty il Lunedì, 28 agosto @ 18:17:57 CEST (476 letture)
Le poesie di Letty - II








Sai di averla ancora nascosta da qualche parte
Sai che c'è
Ti rifugi in un pensiero tondo che si rincorre
È un'eco insopportabile
Non hai bisogno di rovistare negli angoli bui, è esattamente dove l'hai lasciata
È solo piena di polvere e addormentata
È la bambina di 9 anni che ascoltava vecchie canzoni e scriveva storie sui foglietti di carta
Ogni tanto qualcuno le parla in sogno e lei ti bisbiglia quello che ha sentito
e tu, in un impeto lasci che ti detti quelle parole meravigliose da cui sbocciano le poesie
Dormi,
Mi prendo io cura di te

Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Disarmami l'anima
Postato da Letty il Venerdì, 04 agosto @ 12:25:24 CEST (605 letture)
Le poesie di Letty - II








Disarmami l'anima
che la tua venuta sia come la pace in un campo di guerra
Spegni il demone e ammanettalo al palo della verità, lascialo a consumarsi come coperto d'acido, corroso dal bene che porti
Riconsegnami l'anima, purificata dal fuoco del giusto mai corrotto dalle menzogne!
Ho dimenticato la dolcezza del cuore in un punto della mia vita, tra l'ingenuità e la speranza, tra l'amore e l'odio, tra un bacio e la più letale delle sue bugie.
Disarmami
sono troppo vecchia per combattere ancora.


Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Inganno
Postato da Letty il Sabato, 01 aprile @ 20:35:06 CEST (2306 letture)
Le poesie di Letty - II







Inganno

Mia piccola bugia
Cucita sulle labbra e sul cuore
Piccola piccola
Nessuno lo direbbe mai chi sei, Inganno
Sei cosi fragile e bella
Terribile e letale
Ti ho nascosto sulla punta della lingua così che nessuna ti potesse vedere È sempre facile versarti
... basta un sottile bacio di finto amore
E tu, mia brava bambina, ti propaghi fluida, subdola...
Che meraviglia vederti segnare le loro anime, Inganno
Mi sento onnipotente
Osannato come un dio
a loro non appartengo

Mia bugia
che un tempo avevi un nome
ti sussurro sempre
la sera prima di dormire
quando ti cerco
... ma nessuno risponde
a nessuna di loro appartengo
a te... Inganno, si.

Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Eravamo due al principio di un tempo
Postato da Letty il Martedì, 28 marzo @ 19:35:03 CEST (6519 letture)
Le poesie di Letty - II





Eravamo due al principio di un tempo, quello che ci apparteneva

due, ci eravamo scavati un senso

il mio correva lungo i tuoi fianchi,
il tuo dalla gola scendeva inesorabile dritto a picco nello stomaco…

Adoravo quel tuo amore malevolo,
dolce il meno possibile,
che ti rendeva continua astinenza

Oh mani
quelle tue mani
le sentivo cantare mentre mi aprivano lente

Come potessi chiamarti Amore
non me lo spiego ancora, mio Demone

Eri il mio angolo di infernale paradiso
esigevi un sacrificio che si compiesse in ogni amplesso, tra le labbra o negli occhi!

Cuore e Anima estirpate a vivo, bevute avide tra le parole…
tra i mille silenzi imbastiti quando volevi di più… quel più che non potevo darti!

Ho una cicatrice che avresti potuto far diventare un solco fertile

avevo due semi da far germogliare,

avevo preparato per loro il letto, vedi? Per te!

T’ho aspettata, sempre
ma non sei mai tornata a vederli…

Lei mi sfiora, si addormenta con me
la sento respirare
a volte vorrei dirglielo
non inizio nemmeno
è che qualsiasi altra mano non mi profana e non mi immola tanto quanto la tua

dovunque hai portato le tue mani io vivo, in punta di dita.

[Yelena b.]

Leggi Tutto... | 5 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Dialogo fra anime [pezzo teatrale]
Postato da Letty il Sabato, 11 marzo @ 13:39:34 CET (372 letture)
Le poesie di Letty - II






E così è qui che si arriva…
Buffo…
Credevo non ci fosse oltre.
Vi vedo… ma non so se mi piace.


Sei arrivata nel luogo dove dovevi arrivare.
L’uomo non è altro che la serie delle sue azioni.
E ci sono equilibri che devono essere ristabiliti.


… ho l’anima macchiata di un colore che non avrei mai voluto.
Non sarei stata né una brava madre né una buona moglie…


Vuoi vedere cosa sei?
Avvicinati un poco e te la mostrerò
Potrai vedere il suo riflesso in questo specchio.


… non fatemi vedere ciò che sento di essere!
Un mostro sa di essere mostro ed io lo sono!
Ma ditemi,
fa sempre così freddo qui?
È lo stesso freddo che sentivo quando ero viva…
Lo stesso freddo a cui volevo fuggire…..


È un freddo così pungente che penetra in profondità.
Lo si sente nelle ossa, nello spirito.
Invade.
È dappertutto.
Permea l’aria, ormai satura.


Lo conosco fin troppo bene…


Anche io lo conosco, ma per me non ha importanza


Lo avete portato… voi?


L’oscurità porta con sé il silenzio e il gelo.
Gli appartengono, si sentono a casa.
Qui, è buio, fa freddo.
Da sempre.


… non intendevo il freddo…
intendevo se avete portato voi il mio bambino….


Bambino?
Quale bambino?
Spiegati meglio.


… mio figlio…


Ah già tuo figlio.
La macchia nera che hai in mezzo al petto si sta espandendo come un onda di un oceano in tempesta


Oh no… quello è il mio peccato.
Il mio bambino era fatto di seta e stelle, non avrebbe potuto restare con me Non avevo mani adatte per accarezzarlo..
E poi… lui non lo voleva…
Non ci voleva


Ora ricordo…
aveva un bel musino.
Ma che fine orribile povera creatura…


Avrei voluto vederlo…
Quel suo viso paffuto…
Mi ha detto di sbarazzarmene prima che fosse tardi.
Capite?
Era già così tardi…!
Non ha voluto sentire ragioni…


Tardi?
Le sue grida ci hanno fatto rizzare i capelli.
Un suono acuto, terribile,
seguito poi da un lungo silenzio.


Non dite così!
Lo sentivo…
io lo sentivo!
Qui nel mio ventre…
Mi spinse… oltre, ove non avevo scelta! Era nato dentro di me… ma non in lui Non ci voleva
Voleva un’altra vita, altrove.
Non ho potuto fermarlo…

Fa freddo…
E non posso farci niente


Fammi pensare meglio…
Ora è in un prato lontano.
Lontano dal rumore, dall’apatia, dall’indifferenza,
ma soprattutto è privo di quelle ferite profonde.
Ho ancora in mente quel corpicino immobile
e imbrattato di sangue.
Ora è nel posto che merita


Anche io… sono dove merito

Dobbiamo andare, vero?

So che il mio debito va pagato…


Vieni dunque.
La barca è laggiù in fondo avvolta nel buio

Sono pronta…


Non appena raggiunta, siediti.
È già posizionata sulla rotta voluta.
Non c’è bisogno di altro.
Comincia a seguirmi.


Vi seguo….
ma prima vorrei chiedervi solo un ultima cosa


Nei hai facoltà.
Dimmi pure.


… gli portereste un bacio? Solo uno… ve ne prego!


Mentirei se dicessi che sarebbe possibile.
Nessuno lo ha più visto da allora.
E qui non è passato.
Era destinato ad un altro viaggio.
Pensavo avessi capito


… tornerà in qualcuno che avrà più forza di me…
Andiamo…


Vieni dunque
Il tempo delle domande è finito


La dannazione mi aspetta……
E non è diversa da quella che ho già provato…


Man mano procederemo l’oscurità si farà sempre più crescente
Io la conosco a sufficienza, ma tu ti dovrai abituare,
come al freddo gelido del resto


Abituare……..


Sei qui per causa tua.
Perché lo hai voluto.
Andiamo, non c’è più indugio
sei stata ricompensata per l’eternità.


Un debito va pagato sempre,
con la vita e con l’anima.


Ti abbiamo dato ciò che volevi.

Letty


[in collaborazione con F. De Agostini]
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Per Giorgio
Postato da Letty il Sabato, 11 marzo @ 13:37:48 CET (393 letture)
Le poesie di Letty - II








È un pomeriggio così inusuale, l’aria sa di te.
Me lo sono segnato sul calendario questo giorno, quando lo leggerai sul mio diario capirai.
Oh si ti ho scritto tutto, preciso, ordinato, studiato.
Ho preparato il the, come quando c’eri tu, vedi le pillole? Le manderò giù tutte, senza esitazione. Mi diverte l’idea di raccontartelo con tutta questa lucida consapevolezza. Di farti passo per passo la cronaca di questo nostro gesto sconsiderato, poiché vedi? Non sono sola: siamo in tre… tu, io e il nostro figlio mai nato. Mai nato.
Te lo dissi quando andasti via che un giorno avresti avuto il conto e da allora io ho iniziato ad accumulare goccia a goccia tutto il mio odio per te. L’ho mischiato al veleno in questa boccetta. Ne sono immune ormai, ma lui no. Lo sento piangere di notte sotto la quercia e non lo sopporto, capisci?
Impazzisco!
Come sarebbe stato bello quel bimbo paffuto…!
Te l’ho disegnato tra le parole perché ti resti, dovrai ricordarti di noi e rimpiangerci, ogni momento.
Non sono pazza e non lo diventerò nemmeno dopo che tutto sarà finito, me ne vado, conscia, ché non voglio diventarlo. Per te è stato facile andartene, nulla ti legava e nulla ti sarebbe importato, mi hai lasciato un fardello da portare che ti restituirò.
Ma ora basta. È arrivato il momento di andare.
Non è un addio, tornerò ogni notte a piangere sotto la quercia insieme all'unico pezzo di te che mi hai lasciato.
E voglio che tu ci senta come la tua dannazione.
Con Amore

Marta

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Misere ossa
Postato da Letty il Sabato, 04 marzo @ 18:17:54 CET (3291 letture)
Le poesie di Letty - II










In equilibrismo
Sulle tue piccole certezze
La vita che proteggevi è sfuggita
Di lei non ti resta molto
Solo quello che per te ha significato
il regalo che avevamo sognato
Ci resta fra le mani
Misere ossa
che non hanno nome
perché non gliene abbiamo mai dato uno

Letty

Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Devi amarlo
Postato da Letty il Mercoledì, 21 dicembre @ 21:16:28 CET (2063 letture)
Le poesie di Letty - II







Devi amarlo tutto un uomo, ogni sbavatura.
Devi guardarlo in ogni smorfia, in ogni cicatrice, ruga e capello bianco.
Devi passare le mani sul suo mento la mattina appena sveglio, farti pungere dalla sua barba appena accennata.
Devi guardarlo negli occhi più volte, imparare gli angoli, evitare i suoi spigoli senza mai smussarli.
Devi scrutargli le smorfie, scandagliare la profondità dei silenzi, contargli le sillabe.
A volte non parlano esattamente come te, vanno a nascondersi in un pensiero lontano chissà quanto e chissà dove.
Devi amarlo tutto, non dimenticare mai di baciarlo e di accarezzarlo, ha le sue debolezze che a volte sono molto più grandi delle tue.
Mi chiedo spesso quanto ami un uomo, visto che continuo a disegnarmene uno su misura, con mille imperfezioni. Gli metto tutto sottosopra, perché non sono perfetta e perché lo voglio pazzo.
Mi fisso nel vuoto e con la punta delle dita lo traccio, sicura.
Al mio mancano i capelli, ha la pelle ambra, due occhi pugnale color cielo ed è pieno di cicatrici; molte sono trofei disegnati, troppe sono dentro...
Io l'ho amato tutto questo uomo, in ogni sfaccettatura, anche quando ruggiva e graffiava.
Ha scelto l'orgoglio come fa sempre, quando scappa da tutto quello di cui crede di poter fare a meno...
È egoista, ma è anche tanto stanco.
Anche se me ne ha dato poco e non me lo ha mai detto, io gliel'ho visto l'amore, ce l'ha sparso ovunque, decide soltanto di coprirlo con la sua coltre di rabbia. Ci ha coperto anche me... Rimboccandomi il letto con l'assenza più profonda e pesante che abbia mai conosciuto.
Avrei dovuto scegliere di scappare anche io, ma davvero non posso: la mia anima ha scelto di amarlo, amarlo in tutto.
Anche quando lui ha scelto di non amarmi più.

Letty

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Silenzio
Postato da Letty il Sabato, 05 novembre @ 18:27:36 CET (198 letture)
Le poesie di Letty - II











Il silenzio ha il colore delle nuvole d'inverno
È quel viaggio improvviso che ti porta via dove non sai
A volte brilla sulla superficie argentea del mare
È un gatto accanto al camino mentre tu voli oltre il confine di tutti i tuoi sogni e la tua anima arde tra le fiamme di milioni di "vorrei"
Sei tu
e tutto quel che resta quando ritorni e non ritrovi più nulla delle certezze che hai accatastato
... eppure...
non è mai zitto abbastanza
a volte ha il suono assordante di quella lacrima che non hai mai pianto

Letty

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ottobre
Postato da Letty il Sabato, 05 novembre @ 18:26:15 CET (390 letture)
Le poesie di Letty - II





L’estate è passata senza che me ne accorgessi. Il cielo è sempre grigio e gli alberi sbiaditi. Per qualche giorno ha fatto un freddo anomalo che si è temuto fosse arrivato l’inverno prima del previsto. Invece no. L’autunno si sarà svegliato tardi e in un impeto di orgoglio, si è ripreso il suo tempo, ha giusto un po’ le idee confuse sulle temperature tanto da farci girare a maniche corte.
Mi sfilano i giorni. A volte non so neppure che numero sia…
Dicono che quando sei così distratto ti manca qualcosa. O qualcuno…
A me mancano i sogni, a volte penso di averli solo scordati su un pullman con una destinazione tutta loro… 

Letty

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Solitude
Postato da Letty il Domenica, 17 luglio @ 13:42:36 CEST (359 letture)
Le poesie di Letty - II








Solitude

La mia solitudine ha i gommini e il pelo
fa le fusa al tramonto
La mia solitudine ha i baffi e dorme sorniona di giorno, ma sta sveglia la notte dentro un sogno perduto
A volte la vedo dentro due iridi sensibili e la accarezzo, mai contropelo
La mia solitudine è in un miagolio
che mi accoglie quando torno stanca
e intossicata dal mondo
dalla gente
dalle chiacchiere
Ci vede benissimo e sente meglio di me
Spesso restiamo a guardare il sole morire tra le braccia delle nuvole,
in un silenzio fatto di oggi finiti e di giorni a venire
ce ne stiamo sedute sul bordo dell'orizzonte
incredule di come si possa sopravvivere lo stesso!
Facciamo invidia, noi, così affiatate
legate strette con un nastro di seta che ci siamo tessute le notti più lunghe, quelle più dure, quelle in cui non torni più...
Si dovrebbe aprire la porta dell'anima e mostrarsi,
mostrare quel buco che abbiamo scavato per nasconderci il dolore
forse si dovrebbe...
Ciò che gli altri credono debolezza
in realtà è un'immensa forza acquisita
poiché a volte ha più vita
e più speranze la solitudine consapevole,
scelta e quasi agognata
che un'esistenza riempita di fantasmi apparenti.
E io ai miei gommini, devo molto di più.

Letty

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Eterno
Postato da Letty il Domenica, 12 giugno @ 20:52:19 CEST (365 letture)
Le poesie di Letty - II









Io entrerò in lei, non so quando
Ti sembrerò pazzo a dire questo
Ma tu non la conosci
Lei ha maree dentro che improvvisamente salgono e ti ricoprono per intero,
Resti prigioniero dei suoi occhi
Dei suoi silenzi!
La senti cantarti sulla pelle come una musa
Ti chiedi da dove è uscito tanto stupore
Chi l'ha fatta così assurda
Sale delle tue ferite!
Lei è come un'onda,
nell'argento, al buio, si ritira
Si nasconde, torna fra le sue paure
Diventa lama, fredda!
Un giorno
Io lo so
Entrerò in lei
aprirò quelle dannate finestre e sarò la sua luce
quel suo sorriso cosi acceso e vivido
Mi regalerà l'attimo che cerco
L'eterno che lei custodisce per me.

Letty

Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Orlo
Postato da Letty il Domenica, 12 giugno @ 20:44:28 CEST (372 letture)
Le poesie di Letty - II









Tu sei l'orlo della mia notte
Ti imbastisco con fili di luna
Qui sul mio petto
ti lascio a brillare
Solitario
Fino al mattino
Quando il sogno sparisce
E il sole ti reclama.

Letty

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Alba
Postato da Letty il Domenica, 17 aprile @ 20:56:56 CEST (350 letture)
Le poesie di Letty - II









Le mie lune sorgono inaspettate diventano lunghe notti affamate che ingoiano ingorde interi anni
Si posano sulle curve dei palmi scavandoli ancora...
La mia linea della vita si sfregia ma non esce sangue e nemmeno lacrime
Posso solo chiudere tutto in un pugno di silenzio e lasciarle passare...
Un giorno andranno
Quel giorno sarò andata anche io.


Letty

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Vento
Postato da Letty il Mercoledì, 30 marzo @ 20:58:32 CEST (647 letture)
Le poesie di Letty - II









Vento


Del vento amo la straordinaria capacità di impigliarsi ovunque
Quando lo scorgo nei pensieri che fruga capisco che mi conosce più di qualsiasi altro...
Il vento mi sa a memoria e mi ripete
Non lo dico mai a nessuno quando arriva
eppure si vede... mi porta te e un sorriso.

Letty


Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dio
Postato da Letty il Mercoledì, 30 marzo @ 20:56:06 CEST (283 letture)
Le poesie di Letty - II








Dio

Se avessi un dio saresti tu
E ti pregherei tutte le notti
tra le braccia, tra le cosce
sul tuo ventre, tra le dita
Mi immolerei sui palmi delle tue mani chiuse a coppa
aspetterei l'alba accartocciata ai tuoi fianchi
lo so che non dovrei inginocchiarmi
prostrarmi
annullarmi!
Dedicarti me lasciva e putrida forse
Darti gli anfratti le nicchie il buio
Un dio...
Amato agli eccessi
Che finirà per cacciarmi
e io
Sciocca donna
di troppa devozione morirò.


©Yelena b.

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mora
Postato da Letty il Sabato, 05 marzo @ 21:38:48 CET (486 letture)
Le poesie di Letty - II






Dei miei stessi inganni vivo
come un rovo spinoso il mio petto dai frutti rossi e immaturi, mi baci....
e quel sangue innestato di desiderio
ti riempie la bocca di more mature...


Letty
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Nuda Terra
Postato da Letty il Sabato, 07 novembre @ 19:30:52 CET (720 letture)
Le poesie di Letty - II








Sono nuda terra
Foglie secche come mantello
In estate il sole mi bacia così tanto da screpolarmi l'anima
La primavera mi regala una corona verde mi accarezza di pioggia e vento
Accolgo i semi della vita in me e la canto
L'accarezzo
La cullo
Sono figlia d'un dio addormentato sotto la neve dell'inverno
Sono sporca di vita
Vita.

Letty


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sale
Postato da Letty il Mercoledì, 14 ottobre @ 22:32:12 CEST (3393 letture)
Le poesie di Letty - II







La vita mi ha reso sale
ogni volta che tocco le ferite dell'anima esse bruciano di nuovo!
Dirai che faccio male...
eppure non comprendi che il dolore che porto, sana e sa di tutto l'amore del mare.

Letty


Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Creatura
Postato da Letty il Mercoledì, 14 ottobre @ 22:17:43 CEST (1736 letture)
Le poesie di Letty - II










Ti ho portato in grembo come un figlio
nelle notti in cui viaggiavi nel tuo te stesso malandato
ti ho visto andare a fuoco nei ricordi
ho passeggiato lenta nel tuo dolore
lenendo quel che potevo...

Ti ho portato in grembo come un figlio
nelle notti senza luna
senza toccarti
ti ho solo parlato di fiori e colori
ti ho accompagnato fin dove hai voluto
e ti ho lasciato andare
come si fa con un figlio cresciuto
ma sappi che non smetterò di esser madre del tuo dolore
perché in esso sono nata anche io, mia Creatura.

Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Così
Postato da Letty il Venerdì, 02 ottobre @ 20:08:27 CEST (5478 letture)
Le poesie di Letty - II









Tu abiti da nessuna parte
e cammini senza lasciare tracce
Ti insinui, tocchi, scompigli ma non resti
Tu vaghi e non ritorni
non sei onda
non sei mare
arrivi solo per andare
non sei treno
né destinazione
da te non si arriva si può solo partire...
vuoto
vuoto
che promette e non mantiene
si
tu sei così.

Letty

Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Veil
Postato da Letty il Giovedì, 03 settembre @ 19:23:31 CEST (2781 letture)
Le poesie di Letty - II







Veil

Sono una fatica continua
Un impegno costante
Sono silenziosa eppure ti interrogo maniacale
Ho occhi mai sereni che si posano su ogni sussurro pesandolo ad anima
Scrutando incrinazioni e toni
Mi insospettisce la quiete e mi calma il vento
Vorrò sempre mani inquiete che mi rovistino il cuore
Baci impetuosi che sappiano di mare
Se non ti abbatterai su di me come tempesta non potremo essere cielo
Ma niente più d'un pallido velo.

Letty

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Abbraccio
Postato da Letty il Sabato, 08 agosto @ 21:58:31 CEST (2127 letture)
Le poesie di Letty - II







Vorrei che arrivassi con un abbraccio che di parole tue ne ho piene le tasche
Vorrei che mi portassi una ragione anche non incartata
Esattamente come l'hai trovata, spaesata, persa tra tutti i tuoi dubbi
Vorrei che me la lasciassi tra le mani senza dire null'altro
Senza fronzoli come all'inizio
Vorrei per una volta leggere labbra fatte di voce e non fiumi da interpretare…
Vorrei un ponte
Un apostrofo
Un segno
Ma ci sono solo omissioni
Sensazioni indistinte
senza colore
muri fatti di te
dove ti nascondi e non vuoi nessuno
Niente porte per entrare
Mi dispiace sai...
Ma ho smesso di bussare.


Letty

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Segni
Postato da Letty il Sabato, 25 luglio @ 09:33:46 CEST (410 letture)
Le poesie di Letty - II











Segni
Segni
Segni
quanti segni!
Devo incorniciarli tutti questi miei capolavori
firmarli con i vostri nomi.
Fare arte di questo dolore
venderli a un rigattiere di periferia
chissà se il destino se li compra!
Segni, scarabocchi che ho impreziosito d'amore, innalzato con le migliori parole...
erano stracci
e mi hanno solo tolto i colori.

©Yelena B.

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Cecchina a Genova e i denti della Malapaga [ 2 commenti - 15 letture ]
 Buon dicembre [ 0 commenti - 23 letture ]
 L'acchiappasogni [ 0 commenti - 12 letture ]
 Henrietta V e la Brexit [ 0 commenti - 20 letture ]
 Novembre [ 0 commenti - 38 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 15
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy