Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 116
Totale: 116
Chi è online:
 Visitatori:
01: Stories Archive
02: Home
03: Search
04: Home
05: News
06: Search
07: Home
08: coppermine
09: Forums
10: News
11: Search
12: coppermine
13: Home
14: News
15: News
16: News
17: News
18: Home
19: Home
20: Stories Archive
21: Home
22: News
23: Search
24: Forums
25: Home
26: Home
27: Forums
28: Home
29: Home
30: Forums
31: Home
32: Home
33: Search
34: News
35: Home
36: coppermine
37: Search
38: Forums
39: News
40: Stories Archive
41: Forums
42: Home
43: Home
44: Home
45: Forums
46: Home
47: News
48: Home
49: Home
50: News
51: Home
52: Home
53: News
54: Home
55: Your Account
56: Home
57: Home
58: Home
59: News
60: Stories Archive
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: coppermine
66: Home
67: News
68: News
69: News
70: Home
71: News
72: Search
73: News
74: Home
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Search
81: Stories Archive
82: News
83: Home
84: Forums
85: Search
86: Search
87: Stories Archive
88: News
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: coppermine
95: News
96: Home
97: coppermine
98: coppermine
99: coppermine
100: Home
101: News
102: coppermine
103: Stories Archive
104: Search
105: Home
106: Home
107: News
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: News
114: Home
115: Home
116: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9030
  · Viste: 1924079
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Un pensiero al giorno

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Com'è cambiata l'igiene nei secoli?
Postato da Grazia01 il Venerdì, 28 maggio @ 18:33:53 CEST (44 letture)
Un pensiero al giorno
Com'è cambiata l'igiene nei secoli?

Ci è voluto molto tempo per capire l'importanza dell'igiene. Un esempio? Il Re Sole, in 72 anni di regno, fece solamente due bagni.


Luigi XIV di Borbone di Francia, detto il re Sole (1638 – 1715)

La storia dell'igiene ha dell'incredibile: ci sono voluti secoli per poter arrivare alle sane abitudini odierne. Basti pensare che in Europa, dal Rinascimento fino all'Illuminismo, fare il bagno era vietato dai medici perché ritenevano che l'acqua aprisse i pori della pelle, attraverso i quali potevano entrare gravi malattie.
Leggi Tutto... | 1973 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Giornata contro l'omofobia
Postato da Grazia01 il Martedì, 18 maggio @ 16:57:20 CEST (20 letture)
Un pensiero al giorno
Così l'omosessualità è stata condannata nei secoli
Nella Giornata contro l'omofobia, non dimentichiamo come, in passato, gli omosessuali sono stati perseguitati: dal rogo alla forca, dalla gogna alle camere a gas.



Persecuzioni omosessuali

Il 17 maggio 1990 l'Organizzazione Mondiale della Sanità cancellò per sempre l'omosessualità dalle malattie mentali e la definì "una variante naturale del comportamento umano". Da allora, il 17 maggio, in oltre 130 Paesi si celebra la Giornata internazionale contro l'omofobia, la transfobia e la bifobia: «l'occasione per ribadire il rifiuto assoluto di ogni forma di discriminazione e di intolleranza - ha dichiarato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - e, dunque, per riaffermare la centralità del principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea».

Per non dimenticare come nei secoli l'omofobia sia stata imperante e le persecuzioni contro gli omosessuali incredibilmente crudeli, proponiamo l'articolo

"A morte i diversi" di Claudia Giammatteo, tratto da Focus Storia
Leggi Tutto... | 9793 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Carezze al cane
Postato da Grazia01 il Giovedì, 29 aprile @ 19:03:53 CEST (22 letture)
Un pensiero al giorno




Carezze al cane

Cane, bontà degli uomini perduta,
o fedeltà di tanti falsi amici,
il mio cuore ti pensa e ti saluta!
Questa vita di tedï e malefici
te la dirò dentr’un’orecchia, o cane,
che i miei segreti ascolti e non li dici.
Le pupille tue fonde e più che umane,
san la mia dolce illusïon caduta.
E la tua testa è calda come un pane…

Paolo Buzzi

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Attenzione alle anime intense, profonde e antiche
Postato da Grazia01 il Martedì, 13 aprile @ 17:19:01 CEST (32 letture)
Un pensiero al giorno

Sono anime che vivono in equilibrio fra il bene e il male se avete avuto modo di assaporare l’Amore fluido che possono donare, la presenza indelebile che donano incondizionatamente.
Ricordatevi che tanta luce tanta ombra, come sopra così sotto, come dentro così fuori.


Leggi Tutto... | 1247 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


I dialetti
Postato da Grazia01 il Lunedì, 12 aprile @ 17:33:53 CEST (37 letture)
Un pensiero al giorno
I miei genitori fra loro parlavo il milanese ma non si rivolgevano mai a noi figlie in tale modo, preferivano che non lo usassimo
e parlando fra loro in dialetto pensavano di essere capiti meno e di avere una sorta di privacy.


Leggi Tutto... | 972 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Una bella storia
Postato da Grazia01 il Martedì, 06 aprile @ 18:11:03 CEST (21 letture)
Un pensiero al giorno
Il famoso sommozzatore italiano, Enzo Maiorca, si stava immergendo nel mare caldo di Siracusa e parlava con sua figlia Rossana che era sulla barca.
Pronto a immergersi, ha sentito qualcosa colpire leggermente la schiena, si è girato e ha visto un delfino, ha capito allora che non voleva giocare ma esprimere qualcosa.
L' animale si è immerso e Enzo lo ha seguito.

Leggi Tutto... | 1009 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Gaspare Campari
Postato da Grazia01 il Giovedì, 18 marzo @ 19:35:48 CET (59 letture)
Un pensiero al giorno
Siamo in una notte del 1842 e Gaspare sta cercando di prendere sonno perchè domani lascerà la sua famiglia di agricoltori per trasferirsi a Torino. Ha solo 14 anni e il sogno è quello di lasciare i campi di Cassolnovo, nel cuore della Lomellina, per seguire la sua passione per le erbe e i distillati trasferendosi a nella città sabauda. Per uno strano gioco del destino conosce il maestro pasticcere di Casa Savoia, Teofilo Barla, che lo presenta a Giacomo Bass proprietario di una rinomata liquoreria in Piazza Castello, sempre a Torino. Dopo 8 anni decide di spiccare il volo: si trasferisce a Novara e apre il suo primo locale:; il Caffè dell’Amicizia in quello che era detto l’angolo delle ore, tra Corso Cavour e Corso Italia.




Foto bellissima di Luca Bisceglia (Photophonico)
Leggi Tutto... | 1570 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ancora sulla mia Milano
Postato da Grazia01 il Giovedì, 18 marzo @ 19:25:58 CET (51 letture)
Un pensiero al giorno
Quando il Maresciallo Radetzky emanava un’ordinanza o intendeva comunicare ai milanesi le decisioni del governo austriaco lo faceva affiggendo i suoi decreti.
Guardando la Darsena dall’ultimo ponte del Naviglio Grande prima dell’ingresso in Darsena, il “Ponte dello Scodellino”, vedrete una piccola edicola.
E' una struttura in ferro e vetro con un grande tetto a pagoda. Probabilmente è stata una delle più antiche rivendite di giornali e, negli ultimi anni è diventato uno spazio dedicato alla ricerca artistica contemporanea.





Foto di Nel Cuore di Milano
Leggi Tutto... | 925 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Milano festeggiava la primavera il 13 marzo
Postato da Grazia01 il Sabato, 13 marzo @ 19:10:06 CET (65 letture)
Un pensiero al giorno
Quando Milano festeggiava la primavera in una data diversa dal resto del mondo
Nell’angolo tra via Gratosoglio e via Feraboli esisteva un’abbazia dei monaci Benedettini molto particolare. Erano monaci Vallombrosani la cui fama era soprattutto scientifica. Lo stesso Galileo Galilei fu un novizio Vallombrosano. I frati laici dell’ordine abitavano questa cascina a corte quadrata insieme agli animali da cortile. L’intero complesso era abbastanza importante anche dal punto di vista architettonico ma, le parziali demolizioni e le ricostruzioni successive di edifici più moderni quasi nascondono ciò che rimane della struttura.




La foto è della chiesa di Sant’Eufemia durante la fioritura di primavera.
E’ in zona Corso Italia, non distante da Santa Maria al Paradiso e il bellissimo scatto è di Mauro Travagin
Leggi Tutto... | 2050 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il campanile di Curon
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 03 marzo @ 19:40:41 CET (31 letture)
Un pensiero al giorno
Il campanile di Curon o campanile di Resia, la cui base è sommersa dalle acque, è situato nel lago di Resia, in Val Venosta, in Alto Adige.
Il lago di origine artificiale ha sommerso diverse abitazioni, risparmiando il campanile medievale, risalente al 1300 circa.
Tutto questo accadde nel 1950 nonostante gli abitanti fossero contrari.
Il campanile di Curon è diventato la particolarità del lago che attira ogni anno numerosi turisti, fotografi e instagramer.
Si narra che la notte d’inverno sia possibile ancora ascoltare il suono delle campane ormai perdute.
Con le temperature rigide il lago di Curon si ghiaccia ed è possibile raggiungere il campanile a piedi.


Leggi Tutto... | 792 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


In riva al mare
Postato da Grazia01 il Martedì, 23 febbraio @ 20:06:33 CET (27 letture)
Un pensiero al giorno

E' uno scienziato, medico, filosofo, alchimista del quattrocento, Paracelso, che ci spiega perché adoriamo stare in riva al mare.
“Il luogo dove vi è più energia al mondo è quello dove l’elemento acqua si unisce all’elemento terra.
In riva al mare, al Sole, dove anche l’elemento fuoco è presente, l’energia è ancora maggiore. A cui si unisce la forza dell’aria, data dal vento”.
Insomma la riva del mare come il luogo dove si concentrano i 4 elementi del mondo.


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Quando la tempesta sarà finita
Postato da Grazia01 il Martedì, 16 febbraio @ 21:12:02 CET (33 letture)
Un pensiero al giorno


Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu
come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo.
Anzi non sarai neanche sicuro che sia finita per davvero.
Ma su un punto non c'è dubbio.
Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai più lo stesso che vi è entrato.

Kafka

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Scegli di avvicinarti a quelli che cantano
Postato da Grazia01 il Martedì, 16 febbraio @ 11:33:46 CET (44 letture)
Un pensiero al giorno


Scegli di avvicinarti a quelli che cantano,
raccontano storie, si godono la vita e hanno
la gioia negli occhi. Perchè la gioia è contagiosa.

P.Coelho
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ho lavorato nel “Palazzo”
Postato da Grazia01 il Lunedì, 15 febbraio @ 19:54:08 CET (32 letture)
Un pensiero al giorno
Ho lavorato nel “Palazzo”, occupando la “poltrona” più importante. Ma tra i corridoi e gli uffici di Palazzo Chigi, anche alla fine delle giornate più dure e dopo le scelte più gravose, ho sempre avvertito l’orgoglio, l'onore e la responsabilità di rappresentare l'Italia.
Sono grato a Voi cittadini per il sostegno e l'affetto, che ho avvertito forti e sinceri in questi due anni e mezzo. Ma vi sono grato anche per le critiche ricevute: mi hanno aiutato a migliorare, rendendo più ponderate le mie valutazioni e più efficaci le mie azioni.



Leggi Tutto... | 2082 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Se ne vanno
Postato da Grazia01 il Giovedì, 26 novembre @ 21:21:11 CET (48 letture)
Un pensiero al giorno





Se ne vanno. Mesti, silenziosi, come magari è stata umile e silenziosa la loro vita, fatta di lavoro, di sacrifici.
Se ne va una generazione, quella che ha visto la guerra, ne ha sentito l’odore e le privazioni, tra la fuga in un rifugio antiaereo e la bramosa ricerca di qualcosa per sfamarsi.
Se ne vanno mani indurite dai calli, visi segnati da rughe profonde, memorie di giornate passate sotto il sole cocente o il freddo pungente. Mani che hanno spostato macerie, impastato cemento, piegato ferro, in canottiera e cappello di carta di giornale.
Se ne vanno quelli della Lambretta, della Fiat 500 o 600, dei primi frigoriferi, della televisione in bianco e nero.
Ci lasciano, avvolti in un lenzuolo, come Cristo nel sudario, quelli del boom economico che con il sudore hanno ricostruito questa nostra nazione, regalandoci quel benessere di cui abbiamo impunemente approfittato.
Se ne va l’esperienza, la comprensione, la pazienza, la resilienza, il rispetto, pregi oramai dimenticati.
Se ne vanno senza una carezza, senza che nessuno gli stringesse la mano, senza neanche un ultimo bacio.
Se ne vanno i nonni, memoria storica del nostro Paese, patrimonio dell'intera umanità.
L’Italia intera deve dirvi GRAZIE e accompagnarvi in quest’ultimo viaggio con 60 milioni di carezze.
( Fulvio Marcellitti)

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La rabbia senza l'orgoglio
Postato da Grazia01 il Domenica, 14 giugno @ 16:37:13 CEST (142 letture)
Un pensiero al giorno




In questi giorni guardando la pioggia scrosciante durante i tanti temporali ho pensato che sarebbe stato bello se tutta quell'acqua invece di fare danni potesse pulire tutto, questo virus che non ci dà pace, ma non solo, dovrebbe cancellare tutte le cattiverie, le disonestà, le infamità, che anche in questo periodo sono state commesse. Come in tutti i disastri ci sono quelli che ne approfittano, giocando sulla pelle degli altri senza coscienza e senza pietà. Questo virus oltre ad uccidere una generazione di nonni, tra immani sofferenze e soli, ha creato ancora più poveri, quelli che già lo erano sono allo stremo, e ce ne sono di nuovi.
E c'è chi ha speculato, sulle mascherine, sui dispositivi sanitari per medici e infermieri, su presidi necessari a salvare vite, sui tamponi su tutto quello che permetteva di lucrare.
Ed è inutile chiedersi se questi hanno una coscienza, loro si vantano di essere furbi, "o approfitti delle occasioni o sei un perdente", così pensano e se la ridono come successe nei dopo terremoti.
Non so se qualcuno di voi guarda il programma televisivo Report, io lo seguo da quando c'era la Gabanelli, ma ogni volta mi arrabbio perché se solo fosse vera la metà di quello che dicono, ci sarebbe da fare una rivoluzione, invece no, tutti zitti, tutti sereni. Quelli che hanno in mano il potere, fingono di litigare ma poi si danno man forte. Il mondo va così, alcuni mi dicono che è sempre stato così. Allora non siamo una Democrazia, siamo il paese dei campanelli.

Grazia
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La vita al tempo del covid 19
Postato da Grazia01 il Venerdì, 12 giugno @ 18:42:04 CEST (129 letture)
Un pensiero al giorno
Gli interminabili 69 giorni del lockdown. Una storia infinita o manca solo il finale?
Il 9 marzo e il 18 maggio 2020 sono due date che ritroveremo nei libri di storia e rimarranno un ricordo indelebile nella nostra mente

E’ la sera del 9 marzo e Giuseppe Conte annuncia agli italiani che “purtroppo tempo non ce n’è”. Troppi malati, troppi morti. Perciò dal 10 marzo, un nuovo decreto e lockdown. Parola dal suono duro per dire che il Paese si chiude e si ferma, tranne i servizi essenziali. Il giorno dopo l’Organizzazione mondiale della sanità sentenzia: è pandemia. L’Italia sceglie una doppia quarantena forzata fino al 3 aprile, poi estesa al 13. Ma questa emergenza, raccontata con numeri e grafici inizia molto prima. Per il mondo e per chi ha seguito da subito la diffusione del virus, la prima mappa che ha provato a tracciare il virus che da lì a breve avrebbe investito tutto il mondo arriva da una università americana con sede a Baltimora, Maryland.


Leggi Tutto... | 9179 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La vita è come un caleidoscopio
Postato da Grazia01 il Giovedì, 07 maggio @ 19:13:59 CEST (75 letture)
Un pensiero al giorno




La vita è come un caleidoscopio perennemente cangiante: un piccolo cambiamento, e tutti i disegni e le configurazioni si alterano. Una lite con un amico rimescola e sposta altre quindici relazioni, le nostre vite sono collegate come in un gioco di domino. Un momento tutto sembra pieno e perfetto, il momento successivo accade un incidente o ci ammaliamo. Ormai abituati a vivere da soli, incontriamo qualcuno e ci innamoriamo profondamente. Andiamo in una direzione quando appare un ostacolo imprevisto e dobbiamo bruscamente cambiare strada. Improvvisamente, sorprendentemente, ci ritroviamo in una vita diversa.
Sharon Salzberg
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La solitudine è tra noi
Postato da Grazia01 il Lunedì, 04 maggio @ 16:37:50 CEST (114 letture)
Un pensiero al giorno


In queste settimane abbiamo riscoperto il valore etico della socialità. Ci manca il contatto fisico con la gente, un abbraccio, una carezza. Ognuno di noi cerca di sopperire a questa mancanza, chi con una videochiamata e chi cantando a squarciagola dal balcone l’azzurro di Celentano. Questa crisi sociale, tuttavia, presenta due facce della medaglia.

Da un lato evidenzia la straordinaria solidarietà dell’essere umano, che necessita della collettività in quanto da sempre animale sociale; dall'altro sottolinea l’amara avversione alla solitudine, frutto della sempre maggiore mancanza di riflessione. Nel febbraio del 1993 una emergente Laura Pausini vinceva la categoria «Novità» del festival di Sanremo con la canzone intitolata «La solitudine». Una delle strofe recita: «La solitudine è tra di noi». Questa frase racchiude, secondo me, un concetto importante e profondo anche se espresso con la leggerezza di una ragazza in cerca della realizzazione artistica. La solitudine, infatti, si mischia tra di noi poiché è intrinseca alla natura umana. L’individuo tenta di eludere questa sensazione convinto di poter sfuggire ad una condizione che, invece, è inevitabilmente parte dell’esistenza.

Leggi Tutto... | 4936 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Gli anziani e la pandemia
Postato da Grazia01 il Giovedì, 23 aprile @ 08:45:48 CEST (91 letture)
Un pensiero al giorno IL MANIFESTO

Ci si scandalizza oggi per questa strage di anziani, per questa poca cura dei corpi deboli che ha dimostrato tutti i suoi limiti perché non al centro delle attenzioni delle politiche, perché marginalizzata e confidata al profitto.Di fronte alla pandemia si scopre, come fosse una novità, che siamo tutti dipendenti dalla cura, che tutti dobbiamo essere riprodotti da qualcuno, che ciascuno di noi ha in sé la debolezza del vivente, che da soli non ce la facciamo


Leggi Tutto... | 10059 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Aiutare gli altri anche quando si ha paura per la propria incolumità.
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 22 aprile @ 16:54:18 CEST (80 letture)
Un pensiero al giorno
"Lascialo", urlava a Sean il suo terrore. "Lascialo. Corri!Corri!"
Saul strisciava verso di lui, con la faccia coperta di sangue e gli occhi fissi sul suo volto. "Sean!"
"Lascialo!Lascialo!
Ma c'era speranza su quel pietoso viso insanguinato, e le dita di Saul artigliavano l'erba fino alle radici, mentre si trascinava in avanti.
Era al di là di ogni ragionevolezza. Ma Sean tornò indietro.
Spronato dal terrore, trovò la forza di sollevare Saul e di correre con lui.
Odiandolo come non aveva mai odiato prima, Sean trasportò barcollando il compagno verso il fosso di drenaggio. La tensione nervosa rallentava il ritmo del tempo e gli parve di correre per un'eternità. "Maledetto" disse a Saul, odiandolo...Poi il terreno gli mancò sotto i piedi. Caddero insieme nel fossato...
"Grazie, Sean". Improvvisamente Courteney si accorse che gli occhi del compagno erano pieni di lacrime e la cosa lo imbarazzò. Distolse lo sguardo.
"Grazie...per essere tornato a prendermi".



WILBUR SMITH - La voce del tuono
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Vorrei
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 29 gennaio @ 21:33:02 CET (103 letture)
Un pensiero al giorno
Vorrei avere la leggerezza di una farfalla, il suoi colori, pochi piccoli pensieri e il suo volare,
cercando i fiori più belli e profumati che si aprano per fare l'amore.



commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Chi ha deciso che Natale sia il 25 dicembre?
Postato da Grazia01 il Domenica, 22 dicembre @ 18:09:48 CET (171 letture)
Un pensiero al giorno
Chi ha deciso che Natale è il 25 dicembre?
Nessuno. Non c’è nessun documento, nessuna bolla papale o concilio che lo stabilisca
La data, ovviamente, non coincide in nessun modo con quella della nascita di Gesù, che non è citata nei Vangeli (tra l’altro, solo Luca e Matteo ne parlano). Ogni tentativo di dedurre l’anno o il mese e il giorno dal racconto degli evangelisti non ha dato risultati chiari e accettabili, neppure per stabilire l’anno.



Leggi Tutto... | 3160 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il 16 dicembre del 1775 nacque Jane Austen
Postato da Grazia01 il Lunedì, 16 dicembre @ 17:25:22 CET (165 letture)
Un pensiero al giorno
Jane Austen è la scrittrice britannica più nota e apprezzata della letteratura inglese dell’Ottocento e la più importante del periodo preromantico. Nonostante il romanticismo che caratterizza i suoi romanzi, l’autrice aveva una visione diversa dell’amore e del matrimonio.



Leggi Tutto... | 3020 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Pioggia
Postato da Grazia01 il Venerdì, 13 dicembre @ 18:04:51 CET (187 letture)
Un pensiero al giorno




La pioggia ha un vago segreto di tenerezza | una sonnolenza rassegnata e amabile, | una musica umile si sveglia con lei | e fa vibrare l'anima addormentata del paesaggio. | | È un bacio azzurro che riceve la Terra, | il mito primitivo che si rinnova. | Il freddo contatto di cielo e terra vecchi | con una pace da lunghe sere. | | È l'aurora del frutto. Quella che ci porta i fiori | e ci unge con lo spirito santo dei mari. | Quella che sparge la vita sui seminati | e nell'anima tristezza di ciò che non sappiamo. | | La nostalgia terribile di una vita perduta, | il fatale sentimento di esser nati tardi, | o l'illusione inquieta di un domani impossibile | con l'inquietudine vicina del color della carne. | | L'amore si sveglia nel grigio del suo ritmo, | il nostro cielo interiore ha un trionfo di sangue, | ma il nostro ottimismo si muta in tristezza | nel contemplare le gocce morte sui vetri. | | E son le gocce: occhi d'infinito che guardano | il bianco infinito che le generò. | | Ogni goccia di pioggia trema sul vetro sporco | e vi lascia divine ferite di diamante. | Sono poeti dell'acqua che hanno visto e meditano | ciò che la folla dei fiumi ignora. | | O pioggia silenziosa; senza burrasca, senza vento, | pioggia tranquilla e serena di campani e di dolce luce, | pioggia buona e pacifica, vera pioggia, | quando amorosa e triste cadi sopra le cose! | | O pioggia francescana che porti in ogni goccia | anime di fonti chiare e di umili sorgenti! | Quando scendi sui campi lentamente | le rose del mio petto apri con i tuoi suoni. | | Il canto primitivo che dici al silenzio | e la storia sonora che racconti ai rami | il mio cuore deserto li commenta | in un nero e profondo pentagramma senza chiave. | | La mia anima ha la tristezza della pioggia serena, | tristezza rassegnata di cosa irrealizzabile, | ho all'orizzonte una stella accesa | e il cuore mi impedisce di contemplarla. | | O pioggia silenziosa che gli alberi amano | e sei al piano dolcezza emozionante: | da' all'anima le stesse nebbie e risonanze | che lasci nell'anima addormentata del paesaggio!

FEDERICO GARCIA LORCA
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Buon dicembre
Postato da Grazia01 il Domenica, 01 dicembre @ 20:22:28 CET (127 letture)
Un pensiero al giorno


Dicembre è il mese del freddo, del buio che cala presto a sommergere le città e le campagne.
Ma è anche il mese della speranza, del barlume di luce che si accende dopo il solstizio d’inverno,
proprio nei giorni in cui il Natale ci porta la luce divina e le mille luminarie che addobbano gli alberi e i balconi, le vetrine e i supermercati.


.

ROBERTO SANESI
XI. FRAMMENTO

DICEMBRE

Attraverso la neve, dal giardino, sale
quell'aria delle fragole che allora, con fragile
incrinatura, Montale canticchiava con il capo
piegato sopra un piatto di minestra.
Ora che alla finestra il gelo si rapprende,
una minuscola bava spezza il cerchio chiuso
fra le labbra e la voce, ridiscende
al vuoto di un cielo annuvolato di dicembre:
noi restiamo quaggiù, senza più attendere.


(da “La differenza”, 1988)


Buon Dicembre da Casatea
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'acchiappasogni
Postato da Grazia01 il Giovedì, 21 novembre @ 17:56:59 CET (149 letture)
Un pensiero al giorno




Una leggenda amerindiana ci ricorda che i sogni, belli o brutti che siano, sono sospesi sopra di noi quando ci addormentiamo, in attesa di catturare la nostra mente per tutta la notte. Per garantirci una notte di sonno tranquillo, i nativi americani preparavano delle “trappole per i sogni” reti di filo colorato con un buco in mezzo perché i sogni felici potessero passarvi attraverso ed essere dirottati verso il subconscio. I brutti sogni invece restano intrappolati nella rete, dove svaniscono alle prime luci dell’alba.


Leggi Tutto... | 324 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Novembre
Postato da Grazia01 il Sabato, 02 novembre @ 19:18:28 CET (119 letture)
Un pensiero al giorno




Novembre quatto quatto è arrivato, cogliendo i nostri sensi di sorpresa.
Di colpo, come osservò tristemente il poeta inglese Thomas Hood due secoli fa,
non c’è “ombra né splendore, né farfalle né api, né frutti né fiori, né foglie né uccelli”.
Fuori steli grigio-argento rivelano un paesaggio famigliare striato di pretenziosità.
Dietro porte chiuse, ambrati fuochi ardenti gettano luce sul Reale.
Come una donna che ha trovato la sua autenticità, la bellezza di novembre irradia da dentro.




Tutto gela di nuovo,
tra i pini, i venti
mormorano una preghiera


Riel, poeta giapponese del XVIII secolo

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Musica
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 ottobre @ 11:56:29 CEST (123 letture)
Un pensiero al giorno




Credo che non avrei nessun altro imperioso bisogno, se potessi aver musica a volontà.
Pare infondere forza alle mie membra e idee al mio cervello.
La vita sembra procedere senza sforzo quando sono colma di musica.
George Eliot



I notturni al pianoforte, meditative e risonanti composizioni romantiche per solo pianoforte.
Sono una vera e propria farmacia musicale, possono rilassare, consolare, un balsamo per le ferite del cuore.
Dieci minuti di boogie-woogie, possono scuotere la malinconia più profonda, perché il ritmo ricuce l’ansia.
Nulla come la musica risveglia i ricordi, oppure può far volare la fantasia portandola su scenari fantastici
o in immaginarie sale da ballo piene di provetti ballerini.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Addio settembre, benvenuto ottobre
Postato da Grazia01 il Lunedì, 30 settembre @ 19:00:58 CEST (214 letture)
Un pensiero al giorno

Anche settembre se ne sta andando,
mi sembrava appena iniziato, sono rimasta stupefatta…troppo veloce questo dolce mese,
con temperature miti e sole ancora caldo.
Arriva ottobre, tutto rosso e oro, con mattine dolci in cui le valli sono piene di nebbie delicate,
come se lo spirito d'autunno le avesse versate per mitigare il sole. Addio settembre, benvenuto ottobre.



Ottobre

Un tempo, era d’estate,
era a quel fuoco, a quegli ardori,
che si destava la mia fantasia.
Inclino adesso all’autunno
dal colore che inebria,
amo la stanca stagione
che ha già vendemmiato.

Leggi Tutto... | 789 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 La pandemia ci ha insegnato cosa sarebbe il mondo senza scienza [ 0 commenti - 9 letture ]
 Com'è cambiata l'igiene nei secoli? [ 0 commenti - 44 letture ]
 Giornata contro l'omofobia [ 0 commenti - 20 letture ]
 Maggio in poesia [ 0 commenti - 18 letture ]
 Gli studi sui gas serra... [ 0 commenti - 14 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy