Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 57
Totale: 57
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Stories Archive
03: coppermine
04: News
05: Your Account
06: Search
07: Home
08: Stories Archive
09: Home
10: Forums
11: coppermine
12: Home
13: coppermine
14: Stories Archive
15: News
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: News
23: Home
24: Stories Archive
25: coppermine
26: News
27: Home
28: Home
29: Home
30: Forums
31: Home
32: Home
33: Forums
34: Home
35: Home
36: coppermine
37: Forums
38: Search
39: Stories Archive
40: Home
41: Home
42: coppermine
43: News
44: News
45: Home
46: News
47: Home
48: News
49: Stories Archive
50: News
51: Home
52: Forums
53: coppermine
54: Home
55: Stories Archive
56: Home
57: Stories Archive

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9069
  · Viste: 1924459
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Buon 2019
Buon 2019
Postato da dada il Giovedì, 03 gennaio @ 10:37:24 CET (67580 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno






Le stagioni, i mesi, le settimane, i giorni
di Gioia Vanni


Ebbe la primavera coi bei fiori.
Ebbe l'estate con i suoi colori.
Ebbe l'autunno coi grappoli d'oro.
Ebbe l'inverno, con il suo lavoro
di trine e di merletti: erano i bianchi
ghiaccioli e neve, a fiocchi lenti e stanchi.
Fu un anno come gli altri, coi suoi mesi,
con le stagioni e con le settimane:
una fila di giorni che rimane
nel ricordo di chi li ha bene spesi.







VERSI PER L'ANNO NUOVO
di Leonardo Sinisgalli

Spazza il vento faville
di focaracci sulla neve.
La candela mattutina smoccola
sui quaderni. Mi torna il piacere
degli inverni di paese, mi spingo
a spiare un lembo d'aurora tra le stecche.
La vita s'infervora agli angoli morti,
si accumula nei giorni spenti.
Di soprassalto mi chiama uno squittio
tra gli arbusti della collina, un tralcio
sibila all'aria di dicembre.
Avanti giorno io scendo
dalla mia stradina cieca.
Nella mattina deserta è un braccio
senza numeri abitato da piante e da pietre.




Siediti ai bordi dell’aurora
di Swami Vivekananda

Siediti ai bordi dell’aurora,
per te si leverà il sole.
Siediti ai bordi della notte,
per te scintilleranno le stelle.
Siediti ai bordi del torrente,
per te canterà l’usignolo.
Siediti ai bordi del silenzio,
Dio ti parlerà.







"Buon 2019" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Un pensiero, una poesia al giorno

Articolo più letto relativo a Un pensiero, una poesia al giorno:
Estate

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Se saprai starmi vicino [ 0 commenti - 16 letture ]
 Indovinami, indovino [ 0 commenti - 27 letture ]
 il tempo [ 0 commenti - 19 letture ]
 Buone Feste [ 0 commenti - 14 letture ]
 La notte si era accasxiata [ 0 commenti - 23 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 24
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy