Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 185
Totale: 185
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Home
14: News
15: Home
16: coppermine
17: Home
18: Home
19: Stories Archive
20: coppermine
21: Home
22: Home
23: Home
24: coppermine
25: Home
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: coppermine
32: Home
33: coppermine
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: coppermine
51: Home
52: Home
53: Topics
54: Home
55: Statistics
56: News
57: News
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: News
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: coppermine
71: Home
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: coppermine
78: coppermine
79: Stories Archive
80: Home
81: Home
82: Home
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: coppermine
91: Home
92: coppermine
93: Home
94: coppermine
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: Home
103: Search
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: News
109: coppermine
110: Home
111: Home
112: Home
113: coppermine
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Stories Archive
119: Search
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: Forums
125: coppermine
126: News
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: News
132: Home
133: Home
134: Home
135: Home
136: coppermine
137: Home
138: Home
139: Home
140: Home
141: coppermine
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: coppermine
149: coppermine
150: Home
151: Home
152: Home
153: Home
154: Home
155: coppermine
156: coppermine
157: Home
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Forums
165: Home
166: Home
167: Search
168: Home
169: Home
170: Home
171: Home
172: coppermine
173: Home
174: Home
175: Home
176: Home
177: Home
178: Home
179: News
180: coppermine
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8827
  · Viste: 1547585
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Casatea Photo Gallery › Contemporanei
Galleria Home :: Ultimi arrivi :: Ultimi commenti :: Le più viste :: Le più votate :: I miei Preferiti

Cerca :: AIUTO



Fernando Botero


Fernando  Botero

Alcuni lo considerano, forse con una certa esagerazione, il pittore più rappresentativo dell'età contemporanea, altri solo un geniale marketing manager dell'arte, capace di imporre un stile di pittura come se fosse un brand. Impossibile non riconoscere subito un quadro di Botero, senza dimenticare che si tratta forse dell'unico caso di artista moderno finito su cartoline, bigliettini e altri ammennicoli commerciali.

8 immagini, ultimo arrivo del 13 aprile 2006

Artisti minori


Artisti minori

I disegni del cuore

21 immagini, ultimo arrivo del 16 febbraio 2010

De Chirico


De Chirico

Nato a Vado, in Grecia nel 1988 e morto a Roma nel 1978, Giorgio De Dhirico , inventore della pittura metafisica, è stato l'artista italiano che ha avuto più influenza sull'arte moderna, rivoluzionando l'intero mondo della comunicazione visiva. Chiamò Metafisica l'arte che rivela i misteri e gli enigmi della realtà che ci circonda.

12 immagini, ultimo arrivo del 12 marzo 2013

Gustavo POBLETE catalano


Gustavo POBLETE catalano

Pittore cileno (1915 - 2005)
Professore di Disegno alla Facoltà delle Belle Arti
Università del Cile

18 immagini, ultimo arrivo del 08 ottobre 2008

Antonio Pedretti


Antonio Pedretti

Nasce il 2 febbraio 1950 a Gavirate in provincia di Varese. La sua formazione avviene, dapprima, alla scuola di pittura del Castello Sforzesco e poi all'Accademia di Brera che abbandona nel 1972. Nel frattempo, all'età di sedici anni, ha già allestito la sua prima personale alla Galleria Ca' Vegia di Varese con opere dipinte a spatola in cui erano rappresentati, con un certo sentimentalismo e una pregevole, precoce abilità tecnica, paesaggi, casolari, fiori, alberi, acque stagnanti.
Soggetto quest'ultimo che resterà una costante all'interno del percorso dell'artista, nato sulle rive del lago e dunque intimamente legato a questo genere di paesaggio naturale.

11 immagini, ultimo arrivo del 29 marzo 2010

Franco Gentilini


Franco Gentilini

FRANCO GENTILINI (((edited)za, 1909 - Roma, 1981)
Espressione come rigore estetico e formale. Non traspira nulla di umano. La scena è statica e surreale, metafisica e silente. Nei suoi dipinti nulla accade per caso: pittura come scienza. La figura asettica e geometrica è rivestita dai colori della luna.
Dal 1921 al 1925 Franco Gentilini lavora a (edited)za come ceramista, seguendo contemporaneamente corsi di pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, città in cui conosce Morandi; nel 1929 si trasferisce a Roma, entrando in contatto con Scipione e Mafai e tenendo la prima personale nel 1933 alla galleria Bardi. Successivamente, Franco Gentilini partecipa alle più importanti mostre in Italia e all’estero. Nel 1930 Franco Gentilini è presente alla Biennale di Venezia e nel 1933 tiene la prima personale alla Galleria di Roma. Espone alle Quadriennali dal 1935 e alle Biennali di Venezia dal 1936. Al 1937 risale il Premio Carnegie di Pittsburg. Nel 1955 Franco Gentilini partecipa a rassegne di pittura italiana in Giappone, a Madrid e San Paolo. Inizia la serie delle Cattedrali accanto a nudi femminili, nature morte, soggetti concepiti con tipico immaginismo sempre venato d’ironia. Coniugando suggestioni metafisiche, influenze surreali ed un primitivismo ironico derivato da Klee, compone ambigue immagini poliprospettiche dove, in una dimensione di sottile spaesamento, compaiono cattedrali, periferie, nature morte, ritratti femminili. I suoi soggetti vivono in uno spazio sempre pervaso di silenzio, in cui suggestioni metafisiche e surrealiste creano un’atmosfera d’impalpabile e smarrita malinconia, ma come scrive Alberto Moravia ” ..Franco Gentilini non è un pittore domenicale e finto ingenuo. Le sue domeniche sono giorni festivi sul serio di un mondo concreto e serio: la sua ingenuità è spontanea e poetica…”

28 immagini, ultimo arrivo del 08 aprile 2010

Riccardo Tommasi Ferroni


Riccardo Tommasi Ferroni

Riccardo Tommasi Ferroni (Pietrasanta, 4 dicembre 1934 – Pieve di Camaiore, 19 febbraio 2000) è stato uno dei maggiori esponenti della pittura figurativa del secolo scorso; questo grazie alla sua impeccabile maestria tecnica e all'elevato linguaggio espressivo di cui fa uso.
Percorse gran parte delle correnti pittoriche contemporanee alla riscoperta della figurazione classica, mostrando così in ogni sua opera la grande ammirazione per il XVII secolo. È palese quindi lo sradicamento temporale che l'artista vuole creare, lasciando intendere il suo sentirsi scomodo in un momento storico in cui si trova a vivere, ma che in realtà non gli appartiene. Di conseguenza inserisce immagini e situazioni presenti e attuali, nella cornice scenica di tre secoli prima. In questo modo trasporta temi classici in situazioni paradossali: attualità e storia convivono, così come il tragico e l'ironico, il sacro e il profano. Il suo stile, ricco di citazioni colte che sa usare con semplicità inserendo in queste ironia e sarcasmo, è dovuto alla formazione classica che il pittore ha avuto: Liceo Classico, facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze e Accademia delle Belle Arti.

69 immagini, ultimo arrivo del 15 aprile 2010

Remo Squillantini


Remo Squillantini

Remo Squillantini nasce a Stia, in provincia di Arezzo, nel 1920.

Dopo essersi dedicato ad una intensa attività di illustratore che lo ha visto impegnato con importanti editori sia italiani che stranieri, a partire dal 1970 si è dedicato esclusivamente alla pittura, elaborando una galleria di personaggi intenti nei riti della quotidianità e di cui evidenzia vizi, abitudini, debolezze e conformismi.

Uomo semplice e schivo ha parlato soprattutto attraverso le sue opere sempre più richieste. Spesso si dedica a rivisitazioni ironiche di opere del passato e sviluppa la propria ricerca per cicli tematici: I sette peccati capitali, Il mare, Il cabaret, Sinopie primi '900.

L’ironia espressionista di Squillantini si dispiega con vigore nella rappresentazione dei più caratterizzati "tipi", spesso narrati in contesti cari agli impressionisti, a Cézanne o agli Espressionisti tedeschi della Neue Sachlichkeit.

Paolo Levi cita uno scritto su Squillantini di Mino Maccari il quale afferma anche che i protagonisti dei dipinti di Squillantini "sono i degni eredi dei personaggi di Giuseppe Giusti, per non risalire fino a Giovenale".

La "toscanità" di Squillantini affiora, poi, nella frequentazione naturale, "osmotica" con Giotto e con Piero della Francesca, suoi maestri e conterranei, ma anche dal fatto che Stia, paese in provincia di Arezzo nel quale Squillantini era nato, è anche il luogo in cui venne esiliato Dante ghibellino e dove, come afferma il pittore stesso "nasce l’Arno e nasce l’arte".

15 immagini, ultimo arrivo del 20 maggio 2010

Michael Parkes


Michael Parkes

Michael Parkes (1944) è un artista, pittore e illustratore statunitense, specializzato in opere di fantasia, litografia e scultura. I lavori di Parkes sono molto diffusi in forma di poster; inoltre ha curato diverse pubblicazioni di libri sui suoi quadri. Parkes ha studiato arte grafica e pittura alla University of Kansas. Il suo particolare stile artistico si è sviluppato in isolamento, dopo un periodo di crisi che gli fece abbandonare la pratica d'arte e lo portò a viaggiare in India in cerca di illuminazione filosofico-esistenziale. Inizialmente ha usato uno stile espressionista astratto, seguendo gli insegnamenti dei suoi maestri. Ma dopo la sua pausa riflessiva, Parkes ha sviluppato disegno e pittura di stile meticoloso con rappresentazione realistica dettagliata, che gli ha permesso di dare piena espressione alle immagini del suo interiore. Lo stile corrente di Parkes può esser descritto come realistico di base, con soggetti magici e misteriosi e successivi sviluppi caratterizzati da realismo fantastico. Parkes stesso ha scritto che il suo stile deriva da uno studio delle dottrine esoteriche orientali e occidentali, e le sue immagini provengono da una serie di tradizioni, tra le quali quella cabalistica e tantrica, ma costruite in forme scaturite dalla sua fantasia, che le rende immediatamente accessibili allo sguardo. Strane bestie incontrano misteriose donne alate, il Bene ed il Male combattono conflitti immemori, il tutto sospeso in un ambiente privo di gravità dove universi sono distrutti e ricreati a soddisfare i desideri del cuore.Da studente, Parkes fu affascinato dai vari procedimenti grafici usati in laboratori d'arte, e in seguito è diventato un esperto della litografia su pietra. Molti dei suoi più recenti lavori sono stati prodotti in edizioni numerate aurografiche in giclée.
Tra i poster più noti di Parkes figurano Gargoyles, Deva, Swan Lake, Tuesday's Child, Athena, The Creation, Desert Dream, Water Music, Circus Memories, Returning Home, Maria (particolare), The Source, Leda's Daughter, Magic Spring, Dawn, The Mask, Puppet Master, Desert Lotus.

64 immagini, ultimo arrivo del 02 aprile 2011

Maiolo Francesco


Maiolo Francesco

15 immagini, ultimo arrivo del 13 aprile 2011

Claudio Bonichi


Claudio Bonichi

Claudio Bonichi è considerato uno degli esponenti più interessanti della Nuova Metafisica, è figura di prestigio internazionale, in quel ristretto scenario che vede protagonisti, fra gli altri, Lucien Freud e Anton Lopez Garcia. Ha esposto in musei, pinacoteche, gallerie civiche di tutto il mondo, dove già sono collocati alcuni suoi capolavori. La sua bibliografia comprende un centinaio di cataloghi e monografie a lui dedicati.
Sono esposte una cinquantina di opere appartenenti ad un arco cronologico compreso fra la fine degli anni Ottanta e i giorni a noi più prossimi. Una lunga stagione creativa che ha visto affermarsi Bonichi, in ambito internazionale, come uno dei protagonisti più significativi della pittura in genere e di quella metafisica in particolare.

Nato nel 1943 a Novi Ligure da padre ufficiale di carriera, Bonichi vive tra Roma e Monchiero, un paesino delle Langhe, dove l'anziano nonno materno, Eso Peluzzi - glorioso pittore degli anni Venti-Quaranta, allievo di Giacomo Grosso e con innumerevoli Biennali e Quadriennali alle spalle -, soggiornava tutto l'anno. Gli fa compagnia Annetta, sua seconda moglie, disposta a condividere con lui i lunghi mesi d’isolamento invernale nella cascina immersa tra la neve.

12 immagini, ultimo arrivo del 08 gennaio 2010

pittura naif


pittura naif

La pittura Naif trae origine , per quanto attiene al proprio nome , da un vocabolo della lingua inglese (NAIF o NAIVE) che indica ingenuita' , semplicita'.
Naif e' dunque l'opera di pittori che esprimendo situazioni , emozioni , riferendosi a luoghi geografici e ad immagini tra le piu' disparate non necessariamente univoche , omogenee tra loro ed esprimendosi con caratteri grafici e cromatici e tecniche differenziate , non omologate in un "modo canonico" , hanno come carattere fondamentale comune l'assenza di tecnicismi di derivazione scolastica , un linguaggio elementare , spesso infantile (mancanza di di proporzioni , di prospettiva ecc..) , tendenzialmente scorretto dal punto di vista delle regole "grammaticali" , carenze superate e riscattate pero' da una forte e distintiva capacita' espressiva.

Col trascorrere del tempo e nelle cognizioni del grande pubblico il termine Naif , rispetto alla sua accezzione originaria ha assunto impropriamente un significato riduttivo , cirscoscritto di "CORRENTE PITTORICA" di natura ( ma meglio sarebbe dire di carattere stilistico , scelto consapevolmente) primitivistica , che esprime con semplicita' rappresentativa , con ingenuita' , in senso principalmente ottimistico e fiabesco , a modo di narrazione , scene di vita quotidiana ( privilegiando paesaggi innevati o , comunque , paesaggi naturalistici nei quali si muovono ed agiscono una o piu' figure umane ) risolte con un disegno semplificato elementarmente e con un ricco accostamento di colori vivaci e di immagini scandite

43 immagini, ultimo arrivo del 08 gennaio 2010

16 albums in 2 pagine 1

Rocco Lentini
Rocco Lentini - 17 febbraio 2015
Salvo ( Salvatore Mangione)
Salvo ( Salvatore Mangione) - 02 marzo 2013
Rébecca Dautremer
Rébecca Dautremer - 12 gennaio 2013
Claude Théberge
Claude Théberge - 21 novembre 2011

opera-lentini_rocco
17 febbraio 2015
opera3-lentini_rocco
17 febbraio 2015
opera2-lentini_rocco
17 febbraio 2015
lentini_rocco-scorcio_del_lago_di_braies_ombab300_10042_20130528_33_628
17 febbraio 2015

nicolo\_
Grazia0116/02/10 alle 23:32E' stupendo! Peccato che non si vedano bene i bril...
immagine13
Grazia0108/10/08 alle 21:11Dolcissima!
immagine8
Grazia0108/10/08 alle 21:10Mi sembra perfino incredibile che sia un dipinto!
immagine3
Grazia0108/10/08 alle 21:10Ma non vi sembra una meraviglia?

Donna
597 viste
Festa dei nonni
541 viste
Albero di Natale
516 viste
immagine3
488 viste

Donna
(media attuale : 5 / 5 con 3 voti)
5/5 (3 voti)
Albero di Natale
(media attuale : 5 / 5 con 1 voti)
5/5 (1 voti)
Elisabetta
(media attuale : 5 / 5 con 1 voti)
5/5 (1 voti)
le_primavere
(media attuale : 5 / 5 con 1 voti)
5/5 (1 voti)

watermark~0
Martirio di San Paolo, 1962
franco-gentilini-milano_articleimage
skymeditation



Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy