Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 154
Totale: 154
Chi è online:
 Visitatori:
01: coppermine
02: Home
03: Home
04: Home
05: News
06: Home
07: Home
08: coppermine
09: coppermine
10: Home
11: Home
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: News
18: Home
19: Home
20: Search
21: Home
22: Home
23: coppermine
24: Search
25: News
26: Home
27: Statistics
28: Home
29: Home
30: Home
31: Stories Archive
32: Search
33: News
34: Home
35: coppermine
36: coppermine
37: Home
38: Home
39: Search
40: Home
41: News
42: Your Account
43: Stories Archive
44: Home
45: Forums
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: Home
59: Your Account
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Home
71: Home
72: Home
73: Home
74: Search
75: Home
76: Home
77: News
78: Home
79: Home
80: coppermine
81: Home
82: Home
83: Home
84: coppermine
85: Home
86: coppermine
87: Home
88: coppermine
89: coppermine
90: Home
91: Home
92: Stories Archive
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Search
100: Home
101: coppermine
102: News
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: News
113: News
114: Forums
115: coppermine
116: Home
117: Home
118: Home
119: Home
120: coppermine
121: Home
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: coppermine
128: News
129: Home
130: coppermine
131: coppermine
132: coppermine
133: Home
134: Forums
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Forums
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: Home
145: coppermine
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Stories Archive
153: Home
154: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9081
  · Viste: 1925361
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Casatea Photo Gallery › Fotografie › Paesaggi colorati
Galleria Home :: Ultimi arrivi :: Ultimi commenti :: Le più viste :: Le più votate :: I miei Preferiti

Cerca :: AIUTO



23~6
170 visteIl cuore colorato di Londra
Le celebri facciate colorate di Portobello Road, nel quartiere londinese di Nothing Hill. È tra questi edifici che si tiene il celebre mercato che attira ogni settimana centinaia di turisti.
24~3
187 visteDalla Polonia con allegria
Una delle città più colorate d'Europa e tra i luoghi più vivaci della Polonia: Breslavia, che nella sua storia è stata contesa tra la Germania, la Prussia, l'Austria, oltre al suo attuale stato di appartenenza.
25~2
178 visteTutta colpa dell'emicrania
Narra la leggenda che nel 1800 uno dei governatori olandesi di Willemstad, la capitale dell'isola caraibica di Curaçao, attribuì la colpa dei suoi frequenti mal di testa al bianco accecante degli edifici della città, che riflettevano la luce del sole. Emanò quindi un decreto che impose agli abitanti di pitturare le facciate delle case di qualunque colore, fuorché il bianco: il risultato è quello che vedete.
2~16
143 visteProtesta arcobaleno
Si racconta che le tinte vivaci delle case siano inizialmente nate come una reazione degli schiavi al trattamento dei coloni, che li obbligavano a vestire di nero e grigio. Anche se nel tempo i colori sono diventati il tratto distintivo di questo angolo di Sudafrica - insieme alla cucina multietnica - e un'attrazione per turisti e fotografi.
3~10
169 visteUn segno distintivo
Molti secoli fa i membri delle famiglie dei bramini, la casta sacerdotale di Jodhpur, in India, decisero di verniciare le proprie abitazioni di azzurro per distinguerle da quelle degli altri abitanti. Ma il colore piacque a tutti e in breve diventò quello di tutte le case del centro storico.

Questa storia non è condivisa da tutti gli abitanti della seconda città del Rajasthan: alcuni sostengono che il blu tenga lontane le zanzare, altri che sia un modo per mantenere freschi gli edifici e difendersi dall'afa.
4~10
154 visteVedo tutto rosa
Nel 1876, il Maharaja Ram Singh, re di Jaipur, la capitale del Rajastan, in India, decise di far dipingere la città di rosa, il colore tradizionalmente legato all'ospitalità, tutta la città, per dare il benvenuto a Re Edoardo VII Principe di Galles. Da allora Jaipur è conosciuta come la "Città Rosa": questo è il colore dominante in strade e monumenti (nella foto, l'Hawa Mahal, o Palazzo dei Venti).
5~21
145 visteColori per rinascere
Nella favela di Rocinha, a Rio de Janeiro, dove un intero quartiere - la Rua 4 - è stato rimesso a nuovo, ampliato, con strade larghe al posto dei vicoli senza luce, e dipinto con colori vivaci. Il progetto di ristrutturazione in una zona in cui la situazione sociale è ancora precaria è iniziato nel 2011 dopo che uno dei narcotrafficanti che controllava la zona è stato arrestato.
6~20
155 visteBen arrivati nel regno dei colori
L'edificio multicolore che dà il benvenuto a chi si addentri nella favela di Rocinha. Le favelas di Rio de Janeiro e San Paolo sono spesso al centro dell'interesse degli artisti che tentano di recuperare le aree degradate per farne la base di murales, giochi di colori e ritratti.
7~17
161 visteMi avanzava un po' di vernice
Nel quartiere simbolo del tango, La Boca, a Buenos Aires, le case venivano dipinte, nell'800, con le rimanenze dei colori usati per dipingere le barche attraccate sul Riachuelo, il fiume che bagna questa parte di Argentina.
8~20
163 visteLo zampino degli italiani
Gli autori della geniale trovata furono i marinai genovesi emigrati qui alla fine del XIX secolo: della cultura ligure sono rimaste tracce sia in alcuni vocaboli sia in cucina: si può gustare a La Boca una versione argentina della Fugazza con queso (la focaccia al formaggio) e della farinata.

Nella foto la via di El Caminito, dove vengono dipinti gli edifici.
9~15
151 vistePiù vicini al cielo
Si narra che gli edifici di Chefchouen, la città blu del Marocco, furono dipinti di azzurro dai rifugiati ebrei che vi stabilirono negli anni '30 del '900. Il blu è il colore di Dio e del paradiso, e questa tradizione - che un tempo si basava su tinte esclusivamente naturali, ricavate dal guscio di un crostaceo - si è tramandata fino ad oggi.
 
23 immagini in 2 pagine 2



Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy