Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 134
Totale: 134
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: coppermine
03: News
04: Home
05: Home
06: News
07: News
08: Home
09: Home
10: Search
11: News
12: Search
13: Search
14: Forums
15: Forums
16: Home
17: Stories Archive
18: coppermine
19: News
20: Forums
21: Home
22: Home
23: Search
24: Home
25: Forums
26: Statistics
27: Forums
28: Home
29: Search
30: Home
31: Search
32: News
33: Home
34: Statistics
35: Home
36: Search
37: News
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Search
44: Home
45: Forums
46: Search
47: Home
48: Your Account
49: coppermine
50: Home
51: Search
52: Home
53: News
54: Stories Archive
55: Stories Archive
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: News
61: Home
62: Home
63: News
64: Stories Archive
65: Search
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Search
71: News
72: Home
73: News
74: Home
75: Home
76: Home
77: News
78: Home
79: Home
80: Home
81: News
82: Home
83: Statistics
84: News
85: Home
86: Search
87: News
88: Home
89: Home
90: Search
91: Home
92: Home
93: Search
94: coppermine
95: News
96: News
97: News
98: Home
99: Search
100: Search
101: Search
102: coppermine
103: News
104: Home
105: Statistics
106: Home
107: Stories Archive
108: coppermine
109: Home
110: Search
111: News
112: Stories Archive
113: Home
114: Home
115: News
116: Stories Archive
117: Home
118: Forums
119: News
120: Home
121: News
122: Search
123: News
124: News
125: Forums
126: coppermine
127: Home
128: News
129: News
130: Search
131: Home
132: Home
133: Search
134: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925927
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Rinasce il Savini
Rinasce il Savini
Postato da Antonio il Lunedì, 14 gennaio @ 13:01:43 CET (1716 letture)
Milano mia I

Rinasce il Savini
di MARIO PERAZZI

Quando, il 13 agosto 1943, durante il più devastante bombardamento subito da Milano nella Seconda guerra mondiale, le «dirompenti» alleate sventrarono anche la Galleria Vittorio Emanuele, del ristorante Savini rimase ben poco. Si salvò soltanto un bellissimo accendisigari ad alcol che Virgilio Savini, il fondatore, si era procurato per alcuni ospiti illustri: Puccini, Giacosa, Illica ... Alcuni dei tantissimi nomi che popolano quella che Dino Buzzati definiva la «Spoon River» di uno dei ristoranti più famosi del mondo.


Ma subito dopo la guerra, grazie alla volontà. di ferro di Angelo Pozzi, che per quasi mezzo secolo fu il patron e il nume tutelare del locale, e grazie anche ai soldi del piano Marshall, il Savini rinacque dalle ceneri. E rinacque pure nel 1971, stavolta parzialmente incenerito da un banale incendio. Ormai però il vento sessantottino aveva spazzato via i fasti, anche gastronomici, di un mondo destinato al fast food e al sushi bar. Mentre le uova scagliate da Capanna e compagni erano riuscite, temporaneamente, a opacizzare i bagliori delle prime alla Scala, evento che per decenni aveva avuto tradizionale coda mondana al Savini. Ma ben altre uova fatali avrebbero dato al Savini il colpo definitivo: fu nel giugno del 2004, tramontata da tempo la gestione Pozzi e succedutisi altri titolari. Quando quattro marescialli dei Nas trovarono nei frigoriferi carne e pesce scaduti.
Lontani i tempi in cui Angelo Pozzi inventava (cedendo la ricetta della salsa soltanto all'amico John Perone del Morocco di NewYork) quel filetto alla Voronoff, intitolato al celebre geriatra, destinato a ridare "un certo vigore" (il ristorante conserva un opuscolo inglese in cui si dice che dopo i sessant'anni la vita sessuale diventa problematica "però, con un filetto alla Voronoff del Savini..."). Lontani pure i tempi in cui Enrico Cuccia, ogni mezzogiorno, si sedeva al solito tavolo e ordinava una patata lessa e una paillard. O quando Mario Missiroli, direttore del «Corriere», accompagnato dell'inseparabile Gaetano Afeltra, chiedeva un risotto al salto, specialità del locale, e lo rimandava indietro dicendo che era poco cotto. Immancabilmente ogni giorno, a corollario di una vita fatta anche di un'aneddotica autoalimentata.
Ma la storia del Savini non è fatta soltanto di mondanità e aneddotica, ma anche, e soprattutto, di cultura. Il locale nasce nel 1867, prima che l'architetto Mengoni ponga la prima pietra della Galleria nell'arco che si apre su piazza del Duomo e, nel porla, precipiti e muoia. Era di uno svizzero e si chiamava Birreria Stocker, famosa per i cori di belle tirolesi che la sera richiamavano i clienti. Allo svizzero succede il novarese della Valcuvia Virgilio Savini, che la trasforma in un ristorante sempre più di lusso. Seguitando però a far credito agli artisti. Non solo, in occasione di prime teatrali di successo (di Pirandello, Giacosa, lllica, Marco Praga) offre gratis avanzi e cicchetti alla bohème che gira intorno alla Scapigliatura. Poi arrivano i Futuristi ed è qui che Marinetti lancia i suoi primi manifesti e tuona contro "detestabili chiari di luna e il passatismo delle idee". Mentre cuochi futuristi propongono a un pubblico tutt'altro che entusiasta improbabili cibi. Normalizzatisi, come diremmo adesso, Scapigliati e Futuristi, con la gestione Pozzi il ristorante diventa sempre più chic e alla cultura si mischia la mondanità. Da Toscanini fino agli anni 50, con Grace Kelly e la Callas, e Frank Sinatra che vorrebbe addirittura comperare il locale. Ora il Savini è destinato a un'altra rinascita. In una città strutturata come Mi1ano adesso è praticamente impossibile che recuperi lo smalto culturale. Ma che almeno torni un po' di quella classe, fatta anche di umanità, che va sparendo da un centro preda dell'effimero e della finanza. O di una finanza effimèra.

Corriere della Sera






Argomenti associati

Milano mia ILe poesie di Mariella Mulas II

"Rinasce il Savini" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Milano mia I

Articolo più letto relativo a Milano mia I:
Si può amare Milano...

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 30 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 28 letture ]
 addio Casatea [ 1 commenti - 188 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 61 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 98 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 28
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy