Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 129
Totale: 129
Chi è online:
 Visitatori:
01: Tell a Friend
02: Stories Archive
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: News
14: Home
15: News
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: coppermine
22: coppermine
23: Search
24: Home
25: Search
26: Home
27: coppermine
28: Home
29: Stories Archive
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: News
45: coppermine
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: coppermine
52: Home
53: coppermine
54: Search
55: Search
56: Home
57: Home
58: Home
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Stories Archive
67: Statistics
68: Home
69: Home
70: Home
71: News
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: Search
78: coppermine
79: Home
80: Home
81: Home
82: Home
83: Home
84: News
85: Home
86: Search
87: Home
88: Stories Archive
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: coppermine
100: coppermine
101: Home
102: Home
103: News
104: News
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: News
110: News
111: Home
112: News
113: coppermine
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Search
119: Home
120: Home
121: coppermine
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Stories Archive
128: Home
129: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9081
  · Viste: 1925361
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Quando la realtà batte il neorealismo
Quando la realtà batte il neorealismo
Postato da Grazia01 il Giovedì, 19 giugno @ 13:49:56 CEST (1451 letture)
Attualità I
Quando la realtà batte il neorealismo

A TORINO, 12 MINORENNI DEVASTANO UNO STABILE COME IN «CRIMINAL MINDS».
E A MILANO, DUE GIOVANI SPARANO SUI TRAM, GIOCANDO A «SHOOTING».
FILMANDO TUTTI LE LORO GESTA




Indossano felpe e impugnano spranghe. Le voci eccitate che escono da sotto i cappucci, calati sul viso, si danno di gomito, imprecando e trasmettendo adrenalina, come fili scoperti in preda a un corto circuito. Una porta viene giù a calci e i vetri abbandonano gli infissi scheggiando il silenzio. Il posto è uno stabile vuoto e i teppisti sono minorenni che finiranno per abbassare gli occhi quando la polizia avrà stanato la loro impresa.


È la scena iniziale di Distress, ultimo episodio del serial americano Criminal Minds, filmato da John Showalter e in onda la scorsa settimana su Rai 2. Ma è anche la scena finale - reale, stavolta - di «Vandali a Giaveno», titolo provvisorio di un brutto episodio italiano, filmato con videofonino per la messa in onda su YouTube. Un film dove la suburbia di Houston, Texas, lascia il posto al circondario di Torino, Piemonte, e dove un cantiere americano diventa un seminario abbandonato in Italia, ma dove ci si abbandona a identici gesti di distruzione - identiche le inquadrature e identici gli indumenti indossati - fino all'identico finale: ragazzini dai 12 ai 15 anni che si lasciano andare a una teoria di: «ho sbagliato ma mi sentivo un duro», «è stata una cavolata», «non lo faremo più».
Cos'hanno fatto? Per quattro giorni hanno spalmato la loro noia sui muri e sulle finestre di un vecchio casamento ecclesiastico dell'hinterland torinese, destinato a diventare una scuola. Per quattro giorni hanno declinato il loro stare assieme, la loro adolescenza senza grandi sogni, in un metodico smantellamento da 30mila euro di danni. Filmando la loro realtà. Recitando un copione fatto di «spacco tutto» e insulti assortiti: sceneggiatura di una vocazione. allo sfascio - senza neppure i rudimenti per tirar su, assieme, un qualche desiderio - esaltata contro i vecchi muri di un'Italia scaduta, pareti abbandonate da altre vocazioni.

[

Invece a Milano, in un appartamento del centro, un dvd inserito nel lettore dopo un po' ha messo addosso ai tre spettatori una gran voglia di farsi anche loro film-maker. Di prodursi in una scena degna di quel che stavano guardando. E di riprodursi su YouTube: di farsi immagine e di farsene una agli occhi degli amici. A costo di mettere a rischio quelli dei poveri passanti. Il film che stava scorrendo? Shooting. E in casa c'era tutto l'occorrente perché Dario e Fabio Demontis, 19 e 23 anni - e con loro l'amico A.G. diciannovenne, ora indagato a piede libero - prendessero alla lettera quel titolo. E a pallini di piombo i passeggeri del tram che transitava sotto casa. Così, impugnati un telefonino e un fucile ad aria compressa (preferito alle tre pistole a gas che sparavano pallini di plastica), i due fratelli si sono appostati a una finestra, facendone la loro garitta personale. E mirando al bersaglio grosso, un jumbo-tram, fino a far saltare il vetro di un finestrino. E ferire un passeggero. Per poi darci dentro di nuovo col tram successivo. Cecchini d'Italia appostati contro i cavalli d'acciaio e, tempo mezz'ora, arrestati con l'accusa di tentato omicidio, mentre giravano il loro western metropolitano, ennesimo corto (circuito) su un'Italia irresponsabile e smarrita.


Cinematografia del declino. Come il video degli insulti, in classe, a una prof di Villa Guarda, nel Comasco, mentre gli alunni ridono. O quello del 14enne di Viterbo che incendia i capelli di un compagno. Documentari di realtà quotidiana. Quasi l'altra faccia (o forse la materia grezza?) di quel «moderno sapore di neorealismo, senza falsi pudori e con un certo coraggio», che !'Italia ha appena mostrato, applaudita, a Cannes: in quei video, la faccia incattivita dei ragazzi qualsiasi. E il precipitato di noia nel quale si dimenano, senza riuscire a prender fiato e coscienza di sé.

Cesare Fiumi






"Quando la realtà batte il neorealismo" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Attualità I

Articolo più letto relativo a Attualità I:
Balla con i lupi

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Milano mia [ 0 commenti - 24 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 53 letture ]
 Sono triste senza un motivo. Perchè? [ 0 commenti - 155 letture ]
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 51 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 47 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy