Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 186
Totale: 186
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Forums
11: News
12: coppermine
13: Home
14: Home
15: Home
16: Forums
17: Home
18: coppermine
19: Home
20: Home
21: Search
22: coppermine
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: coppermine
28: Stories Archive
29: Home
30: Home
31: Home
32: Stories Archive
33: Stories Archive
34: Home
35: Home
36: News
37: Home
38: Home
39: Home
40: News
41: Home
42: coppermine
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: News
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: coppermine
53: Home
54: Search
55: Home
56: coppermine
57: Home
58: Search
59: Home
60: Home
61: Home
62: Home
63: News
64: Home
65: Home
66: Home
67: News
68: Home
69: Home
70: Home
71: Forums
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: News
78: Home
79: Home
80: Home
81: Stories Archive
82: coppermine
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: News
91: Home
92: News
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Search
99: News
100: coppermine
101: Home
102: Forums
103: Home
104: Search
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Search
117: coppermine
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: coppermine
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Stories Archive
129: Home
130: Home
131: Search
132: Stories Archive
133: Home
134: Home
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Home
141: News
142: Stories Archive
143: Stories Archive
144: Home
145: Home
146: Home
147: Search
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: Home
154: Search
155: Home
156: coppermine
157: Home
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: News
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: coppermine
172: Home
173: News
174: Search
175: News
176: Stories Archive
177: Home
178: Home
179: coppermine
180: Home
181: Home
182: Home
183: News
184: Home
185: Home
186: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9076
  · Viste: 1924523
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › L'arte del silenzio
L'arte del silenzio
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 13 maggio @ 10:13:55 CEST (1363 letture)
Riflessioni I


C’e un'arte del silenzio? È il silenzio un'arte?
Indubbiamente è una cosa doppia (ma cosa mai non lo è?): perché il silenzio è l'intorno e l'intervallo. Tutto ciò che c'è, infatti, accade nel silenzio che sta intorno da sempre: e dove se no? Il silenzio è prima di ogni cosa


Però è anche tra le Cose e le separa. E così è anche dopo. Il silenzio non è ”qualcosa”, caso mai è la negazione di qualcosa. Considera questi comuni modi di dire: «Si era fatto silenzio»; «Fai silenzio». Oppure, come dice il poeta: «il resto è silenzio». Il silenzio è un resto, ciò che resta quando il qualcosa non c'è più. Un resto che riconduce all'inizio: prima che quel qualcosa ci fosse. Prima che qualcosa, come si dice, «rompa il silenzio».
«Sì, questo un po' lo capisco; ma che c'entra l'intervallo? Come ci sarebbe l'intervallo del silenzio tra le cose? Questo non lo capisco.» Pensa alla Grande Piramide, come diceva Alfred Whitehead: è lì da millenni in una sua salda unità e consistenza che non conosce interruzioni. Eppure, se consideri la cosa attentamente, essa non sta affatto così. Non puoi negare, infatti, che la Grande Piramide, come del resto ogni cosa, muti di continuo; le accade di continuo qualcosa, evidentemente, sebbene a noi capiti di accorgercene solo a grandi distanze di tempo: allora costatiamo le sue trasformazioni, per esempio i suoi decadimenti. Ma tutto ciò accade appunto «in silenzio», inavvertitamente. Istanti silenziosi di tempo portano mutamento. Un istante prima la Grande Piramide era in un modo, un istante dopo un altro. Che dirai dell'intervallo che li separa? Niente, non c'è niente da dire. Se ci fosse qualcosa da dire, di nuovo un intervallo, di cui non c'è niente da dire separerebbe anche quel qualcosa dal resto. Ecco allora che il silenzio fa da impercettibile intervallo al mutare di ogni stato di cose, cioè a ogni «cosa», come si è soliti dire.
«Ma questo accade perché, come prima dicevi, tutto accade nel silenzio e il silenzio è l'intorno di ogni cosa.»
Vedi che hai capito? Il silenzio è uno, ma è anche due. Contiene il tutto, ma anche lo divide in ogni sua cosa o parte. È perché ogni cosa è fatta dal silenzio e di silenzio che anche è ed è quella cosa che è, separata da ogni altra, capisci?
«Sì e no, a dire il vero. È molto difficile ... »
Già, è per questo che il silenzio è un’arte. Non è affatto facile intenderlo, ancor meno usarlo, sebbene sia ovunque e in ogni cosa. E anche in ogni arte. Ma, anzitutto, in quell’arte di ogni arte che è l'arte della parola. Considera con me. Ogni parola dice qualcosa a differenza di ogni altra. Per esempio dico «con», per differenza da «senza».. Non posso vivere con te, ma neppure senza di te, diceva il povero Catullo. Ecco che la parola dice quella differenza impossibile. La strappa al suo silenzio, o alla continuità del suo silenzio. La arresta per un attimo dicendola, sebbene essa precipiti di continuo nel silenzio, come la Grande Piramide; sebbene non vi sia «propriamente» che questo precipitare anonimo, cioè senza nome e prima del nome, che solo l'arte del nominare afferra al transito, come le dita afferrano la sabbia e le mani l'acqua.
Vivo con te, e già tu mi abbandoni. E lo stesso capita anche a me: voglio vivere il mio amore e già mi sfugge e lo dimentico. Allora vorrei, per non soffrire, che non fosse mai accaduto: ti amavo, ora ti odio, e così non posso fare a meno delle parole per dire la mia distanza e differenza; distanza da te, differenza dalla mia stessa vita. È questo silenzio del mio vivere e nel mio vivere che di continuo dico, rendendolo in tal modo «mio»: ecco l'arte inconsapevole della parola che tutti frequentiamo. È il silenzio a renderla possibile; è il silenzio a renderne impossibile ogni conclusione. Ti amo o ti odio? Voglio vivere con te o senza di te? Non c'è «con» senza «senza»; non c'è «senza» senza «con». Il resto è silenzio.

Carlo Sini
“Il gioco del silenzio”






"L'arte del silenzio" | Login/Crea Account | 1 commento
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Re: L'arte del silenzio (Voto: 1 )
di Paolo il Giovedì, 14 maggio @ 09:21:37 CEST
Il silenzio è dunque metafora di perdita, fino a quella determinante che è la morte che, come sappiamo, ha la sua rappresentazione mentale nella coscienza umana perchè gli animali non ce l'hanno. Il titolo mi sembra richiamare ad un saggio di un abate francese del settecento, ricordo più o meno: tutto quello che non merita di essere detto è silenzio. Qualche volta però il silenzio è molto eloquente, vedi in amore.

| Parent


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Riflessioni I

Articolo più letto relativo a Riflessioni I:
Cos'è una poesia?

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 15 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 14 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 15 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 233 letture ]
 La vera fine della guerra [ 0 commenti - 56 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 25
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy