Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 122
Totale: 122
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Forums
06: Home
07: Home
08: Home
09: Statistics
10: Home
11: Top
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: coppermine
18: Home
19: Home
20: Home
21: Statistics
22: Home
23: coppermine
24: Home
25: Stories Archive
26: Home
27: Stories Archive
28: Home
29: Home
30: News
31: News
32: Home
33: Home
34: coppermine
35: Search
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: News
42: Home
43: Home
44: coppermine
45: Home
46: Stories Archive
47: News
48: Home
49: Home
50: Stories Archive
51: Home
52: Forums
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: News
59: Search
60: Home
61: coppermine
62: Home
63: News
64: News
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Home
71: Home
72: Search
73: News
74: News
75: coppermine
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Search
83: Home
84: Home
85: coppermine
86: Home
87: Home
88: Search
89: coppermine
90: Stories Archive
91: Home
92: Search
93: Home
94: Home
95: coppermine
96: Home
97: coppermine
98: Home
99: Home
100: coppermine
101: Your Account
102: Home
103: News
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: coppermine
110: Home
111: Stories Archive
112: Search
113: Home
114: Home
115: Home
116: Search
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9078
  · Viste: 1925354
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Ascoltare il nostro corpo
Ascoltare il nostro corpo
Postato da Grazia01 il Venerdì, 25 settembre @ 19:24:23 CEST (1523 letture)
Psicologia e salute I Ascoltare il nostro corpo e assecondare i bisogni interiori.



La fine dell'estate ci porta a uno sguardo più riflessivo e intimo, a una maggiore attenzione al sé e ai suoi bisogni.


Un modo istintivo per prepararsi all'autunno, perché lasciarsi guidare dalle proprie emozioni e rafforzare la consapevolezza delle proprie esigenze più profonde consente di allearsi con il sistema immunitario e rigenerare l'intero organismo. È un atteggiamento che, con l'accorciarsi della giornata e il rinfrescamento dell’aria, assumiamo spontaneamente, usciamo di meno, vediamo poco gli amici, ci concentriamo un po' di più su noi stessi. Privilegiamo istintivamente momenti intimi, nei quali riannodare quel dialogo con noi stessi che la luce, calore, l'energia dell'estate avevano sopito. Ci rimettiamo, più o meno consapevolmente, all'ascolto del nostro corpo, delle nostre esigenze, dei bisogni più profondi. Un modo, spiegano gli esperti, per autoproteggerci dalla stagione fredda e dai suoi cattivi compagni. Li chiamiamo, infatti, malanni di stagione, ma dietro un raffreddore o un'influenza c'è spesso un messaggio che il nostro inconscio ci lancia attraverso il corpo, invitandoci a cambiare qualcosa nel modo di gestire la nostra vita. Ammalarsi o no, spesso, non dipende solo dall'aggressività dei virus, ma soprattutto dal bisogno di far emergere esigenze inascoltate. Non a caso, c'è chi passa da un malanno all'altro e chi, invece, attraversa l'autunno e l'inverno senza prendere neppure un raffreddore. Creiamo un’alleanza con il nostro sistema immunitario rafforzando la consapevolezza interiore.

DECIFRARE IL MESSAGGIO

"Il sintomo non è che una zona d'ombra da indagare e contiene in sé una parte non emersa della coscienza", spiega Jader Tolja, medico psicoterapeuta. Perché pensare solo con pochi centimetri di materia grigia quando è possibile farlo con tutto il corpo? (Zelig). "Consideriamo un problema comune come l'influenza. È uno strumento utilizzato dall'organismo per riorganizzarsi e rigenerarsi dopo una fase di adattamento a condizioni impegnative per il sistema immunitario: freddo, alimentazione scorretta (così comune in inverno) e poco riposo". Provate ad ascoltare ciò che succede al vostro corpo prima e dopo la malattia: nel periodo che la precede, di solito si accumula una certa dose di stress che, a livello degli organi, si traduce in un progressivo aumento di tensione. Ma ecco che la febbre vi costringe a letto, imponendovi un riposo obbligato attraverso il quale l'organismo recupera l'equilibrio perso. "In pratica, l'influenza pareggia i conti con gli stress arretrati", continua Tolja, "e dietro ognuno dei suoi sintomi possiamo 'leggere' cosa sta succedendo: la febbre 'brucia' le tossine mentre la debolezza e la sensazione di avere le ossa dolenti segnalano la temporanea messa in ombra del sistema osteomuscolare, molto impegnato nei periodi di tensione, per portare in primo piano gli organi che svolgono invece una funzione di disintossicazione, di recupero e ricarica. Il digiuno, spesso attuato spontaneamente per inappetenza durante la malattia, aiuta a non accumulare altre tossine. Infine il mal di testa, nel linguaggio simbolico della psicosomatica, ci segnala quanto ci siamo 'spremuti le meningi' e ci impedisce di concentrarci e pensare ulteriormente, imponendoci uno stop sia a livello mentale sia fisico. Se, come la maggior parte delle persone, considerate l'influenza un problema, riflettere su questi aspetti. Potrà esservi utile per ascoltare i vostri bisogni profondi. Più lo farete, più breve sarà la malattia".



MODIFICARE IL COMPORTAMENTO
Invece di imbottirsi di antipiretici per uscire di casa prima possibile, la soluzione sta nell'accogliere un'esigenza di decontrazione e riposo che, per evitare complicanze o ricadute, bisognerebbe continuare a soddisfare anche dopo aver superato la malattia. La lezione in fondo è molto semplice: mai dimenticarsi di fare una pausa, stare pigramente al caldo concedendosi qualche regressione (alzarsi tardi, leggere un libro a letto, o sul divano, sotto una coperta morbida), perdere tempo chiacchierando con gli amici al telefono e ricevere le cure di una persona cara. Allo stesso modo, tutte le malattie che coinvolgono i polmoni (così comuni in inverno) assumono un'importanza diversa se consideriamo che questi organi, incamerando e scartando l'aria, sono responsabili anche della nostra capacità di parlare, basata sulla modularità dell'espirazione. Sul piano simbolico, quindi, i polmoni significano scambio, comunicazione. Quante volte abbiamo rinunciato a esprimere e condividere quello che pensavamo? Compreso il motivo profondo del malessere, la consapevolezza può bastare a farlo scomparire. E spingerei ad adottare piccole, salutari modifiche del nostro comportamento quotidiano: alleggerire la dieta eliminando i cibi proteici a favore delle verdure cotte e delle spremute di frutta fresca per eliminare le tossine che bloccano il libero scambio delle energie psicofisiche, ascoltare musica che favorisce l'emergere delle emozioni, regalarsi venti minuti al giorno di silenzio per ascoltare le proprie risonanze interiori. Infine, è molto importante organizzare il tempo libero: vedere regolarmente gli amici e frequentare persone con cui condividere momenti di sereno scambio affettivo e comunicazione aiuta a mantenere e a rafforzare il proprio equilibrio interiore.

GRAZIA PALLAGROSI
Psycologies


Sarà proprio così? Mah…comunque se ne abbiamo la possibilità, proviamo a seguire i consigli dell’articolo, curiamoci con calma, lasciamoci “coccolare e coccoliamoci”.






"Ascoltare il nostro corpo" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Psicologia e salute I

Articolo più letto relativo a Psicologia e salute I:
L’importanza di essere onesti

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Sono triste senza un motivo. Perchè? [ 0 commenti - 13 letture ]
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 39 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 35 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 47 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 698 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy