Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 158
Totale: 158
Chi è online:
 Visitatori:
01: Stories Archive
02: Home
03: Stories Archive
04: coppermine
05: Home
06: Home
07: News
08: Stories Archive
09: Home
10: News
11: Stories Archive
12: News
13: Search
14: News
15: News
16: coppermine
17: coppermine
18: Home
19: Home
20: Home
21: coppermine
22: Home
23: coppermine
24: Home
25: Home
26: Home
27: Home
28: Stories Archive
29: Home
30: coppermine
31: Forums
32: News
33: Search
34: Home
35: Home
36: Stories Archive
37: Stories Archive
38: Home
39: News
40: Home
41: Stories Archive
42: News
43: News
44: News
45: News
46: Search
47: Home
48: coppermine
49: Your Account
50: Home
51: coppermine
52: Home
53: Forums
54: Statistics
55: Home
56: Home
57: News
58: Home
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: coppermine
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: coppermine
71: Home
72: News
73: News
74: Home
75: Home
76: Home
77: coppermine
78: Home
79: coppermine
80: News
81: Home
82: Home
83: Home
84: Home
85: Forums
86: coppermine
87: Your Account
88: coppermine
89: Home
90: News
91: Stories Archive
92: News
93: Search
94: Home
95: News
96: Stories Archive
97: Stories Archive
98: Stories Archive
99: Home
100: coppermine
101: Home
102: Home
103: Home
104: coppermine
105: News
106: coppermine
107: coppermine
108: Home
109: Topics
110: News
111: coppermine
112: Home
113: Home
114: Stories Archive
115: Home
116: Stories Archive
117: Home
118: News
119: Statistics
120: Home
121: coppermine
122: Home
123: Stories Archive
124: coppermine
125: coppermine
126: Your Account
127: Home
128: Home
129: coppermine
130: Forums
131: Home
132: Home
133: Home
134: News
135: coppermine
136: Home
137: Stories Archive
138: coppermine
139: Home
140: Home
141: coppermine
142: Home
143: Home
144: News
145: Home
146: Home
147: News
148: Stories Archive
149: Home
150: coppermine
151: Home
152: Home
153: News
154: coppermine
155: Home
156: coppermine
157: coppermine
158: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9078
  · Viste: 1925354
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Cucina nell'antica Roma
Cucina nell'antica Roma
Postato da spalato il Domenica, 24 settembre @ 15:59:58 CEST (2374 letture)
Invenzioni e origini III
Cucina romana. I romani assumevano cibo in tre momenti della giornata. Al mattino consumavano una frugale colazione a base di pane e formaggio, preceduta da un bicchiere d'acqua (jentaculum). I medici sconsigliavano espressamente una colazione abbondante. A mezzogiorno consumavano un leggero pranzo con pane, carne fredda, frutta e vino, spesso in piedi (prandium). Il pasto principale, anzi il vero e proprio pasto dei romani, era la cena (coena), che iniziava fra le 15 e le 16 e poteva protrarsi fino all'alba del giorno dopo.

La cena era preparata nei triclini (triclinia), stanze così chiamate perché di solito ammobiliate con tre divani, su ciascuno dei quali si accomodavano, sdraiate, tre persone. Al centro era posta la tavola con le vivande. Il numero ideale dei commensali era quindi di nove e multipli di nove, fino a trentasei. Le donne saranno ammesse ai pranzi con invitati solo in età imperiale. I ragazzi stavano seduti su degli scranni. Gli schiavi di fiducia, quand'erano autorizzati a partecipare al pranzo (soprattutto per servire il padrone e riaccompagnarlo a casa in stato di ubriachezza), sedevano per terra, ai piedi del divano (pueri ad pedes).

Si mangiava semisdraiati sul fianco, appoggiandosi sul braccio sinistro e attingendo col destro i cibi e il vino dalla tavola. A noi può sembrare una positura piuttosto scomoda, ma i romani, evidentemente, consideravano molto più scomodo mangiar seduti, se è vero che Catone l'Uticense fece voto solenne di mangiare seduto finché non fosse stata sconfitta la tirannide di Giulio Cesare. Inoltre era facile sbrodolarsi, e così, nei pranzi di gala, i convitati portavano una veste leggera (synthesis), che non di rado veniva cambiata tra una portata e l'altra.

Il vino e i piatti erano portati da giovani schiavi di bell'aspetto, con corte tuniche vivacemente colorate.

I commensali designavano un soprintendente del banchetto, il «tricliniarca», che, tra l'altro, aveva il compito di scegliere i vini e di stabilire la proporzione tra vino (che molto raramente era bevuto puro) e acqua.

Una volta seduti al loro posto, i convitati si detergevano le mani in acqua profumata. Il banchetto era articolato in tre servizi: quello degli antipasti e degli stuzzichini (gustatio), durante il quale si beveva il vino mielato (mulsum); il pranzo vero e proprio (primae mensae), di norma di sette portate; e infine le secundae mensae, in cui si consumavano stuzzichini piccanti per eccitare la sete. In questa fase del banchetto si chiacchierava e si assisteva alle esibizioni dei cantanti e dei mimi. Erano sempre a disposizione la saliera e l'ampolla dell'aceto. In genere ci si serviva dai piatti comuni, ma talora si teneva in mano una sorta di fondina (pàtina). Il cibo si portava alla bocca con le dita; si usava solo il cucchiaio (anzi, più cucchiai di diverse forme): la forchetta sarà introdotta abbastanza tardi e il coltello non serviva perché i servi provvedevano a ridurre il cibo in bocconcini.





"Cucina nell'antica Roma" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Invenzioni e origini III

Articolo più letto relativo a Invenzioni e origini III:
Gli innamorati di Peynet

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 3
Voti: 3


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Sono triste senza un motivo. Perchè? [ 0 commenti - 13 letture ]
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 38 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 34 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 45 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 698 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy