Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 168
Totale: 168
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: coppermine
03: Search
04: Home
05: Statistics
06: Home
07: Home
08: Forums
09: Forums
10: Home
11: Home
12: News
13: Surveys
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Your Account
19: Home
20: News
21: News
22: Search
23: Home
24: Home
25: Home
26: Search
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: News
32: coppermine
33: Home
34: Forums
35: News
36: Home
37: Home
38: Home
39: coppermine
40: Home
41: Home
42: Search
43: Home
44: Your Account
45: Home
46: Home
47: Home
48: Contact
49: Stories Archive
50: Home
51: Home
52: News
53: Search
54: Forums
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: Home
59: Search
60: Stories Archive
61: coppermine
62: Home
63: Home
64: Home
65: coppermine
66: Home
67: Home
68: Stories Archive
69: coppermine
70: coppermine
71: Home
72: Home
73: News
74: Home
75: Home
76: coppermine
77: Home
78: coppermine
79: Home
80: News
81: Home
82: Home
83: News
84: Home
85: coppermine
86: News
87: coppermine
88: News
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: News
95: Home
96: coppermine
97: Home
98: coppermine
99: Home
100: Home
101: Home
102: coppermine
103: Forums
104: Search
105: Home
106: Home
107: Forums
108: News
109: Home
110: Home
111: coppermine
112: Search
113: Stories Archive
114: coppermine
115: coppermine
116: Home
117: coppermine
118: Home
119: coppermine
120: Home
121: Home
122: News
123: Stories Archive
124: coppermine
125: Home
126: coppermine
127: Home
128: News
129: Home
130: Home
131: Home
132: coppermine
133: Home
134: Home
135: Search
136: Home
137: coppermine
138: Home
139: coppermine
140: Home
141: Home
142: Home
143: News
144: Home
145: Stories Archive
146: Search
147: Forums
148: Home
149: Forums
150: Forums
151: Home
152: Home
153: Stories Archive
154: coppermine
155: Home
156: News
157: coppermine
158: News
159: Home
160: Home
161: coppermine
162: Home
163: Home
164: Home
165: Your Account
166: Home
167: Home
168: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925851
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Le poesie di Moriac VI
Le poesie di Moriac VI
Postato da Grazia01 il Venerdì, 11 novembre @ 12:56:40 CET (1091 letture)
Le poesie di Moirac

Attrazione
tra due corpi
circondati
dall'eros.



Un'attrazione
di desiderio
tra due corpi,
da movimenti
impulsivi.


Desiderio
di un corpo
coperto
da un
velo trasparente
dove trasparono
le tue forme
poetiche e
sensuali.


Attimi d'amore
carichi di calore
bramati
dalla passione,
baci che
fanno restare
senza respiro
per minuti
intensi e infiniti.


Mani unite
nel culmine
d'amore
intenso,
riscoprendo
sussulti
e vibrazioni
che volano
in una magia.



Cielo,
perchè piangi?




Splendido
cielo azzurro,
senza nubi,
perchè
oggi piangi
così disperato?


Forse perchè
il splendido
sole che
riscalda
la terra
oggi è stato
coperto
da nuvoloni
neri e
carichi
di intemperie.


Le tue lacrime
scendono
ad un ritmo
veloce
alcune volte
in modo
burrascoso,
fai paura.


Ti prego
dopo queste
continue
lacrime
fa che un
caldo sole
ti ridoni
l'allegria e
la gioia
riportando
il sereno.



Ogni cosa
può diventare
semplice.



Semplice,
diventi tu,
ostacolo
della vita,
ti salto
e raggiungo
il mio traguardo.


Non bado
a te,
che mi stai
giudicando,
io vado
con il
mio semplice
e solare
sorriso
ovunque.


Semplice
è qualsiasi
cosa,
basta volerlo.


Semplice
sei tu,
che con
la tua
semplice
e dolce
ironia
mi porti
lontano.


Amo tutto
ciò che mi circonda,
ma la cosa
più importante
è che
ogni stimolo
a migliorare
mi aiuta
con un semplice
gesto d'amore
a superare
ogni avversità.



Un grande mare
disperso nel
freddo inverno.



Grandi spiagge
abbandonate,
nemmeno
un piccolo segno
di vita,
nel mare
lontano.


Il mare si
è ritirato
a riposare,
nel freddo
dell'inverno,
l'aria estiva
s'è ne andata,
ora
nella solitudine
e nella tranquillità
si sentono
le onde
che si infrangono
nei ponti.


Questo silenzio
fa pensare,
porta a
ricordi
dell'estate
appena trascorsa.



Il vento fresco
raffredda
il corpo,
ma la cosa
più bella
è essere
felici
e pensare
che più
avanti
in questa spiaggia
deserta
ci saranno
milioni
di persone.





Ali di vita
per volare lontano.



Ogni secondo,
ogni giorno
per noi
può diventare
un traguardo
importante.


Apriamo
le nostre ali
e voliamo
lontano
oltre l'orizzonte,
tanti tentativi
milioni di cadute.


Non ci arrendiamo
superiamo
ogni ostacolo,
crediamo in noi,
guardiamo
e scrutiamo
ogni nostro
miglioramento.


Vediamo
il nostro futuro
impervido
ma con
grandi risultati,
i nostri sogni
volerano lontano.




Una fraganza
che dona
freschezza.




Un profumo
fruttato e
amabile
che allieta
le giornate
maliconiche.

Una fraganza
che ricorda
dolci momenti,
allegria e
rende freschezza.

Porta in mondi
esotici e orientali,
da essenze
soavi e calde,
una giornata
triste
viene resa
delicata e
tranquilla
da una
leggiadra
armonia
di profumi.




Cambia la vita
in un attimo.




Cambio radicale,
in un attimo
la vita se ne
può andare
ma nello stesso momento
un'altra può nascere.

In un attimo
può succedere
di tutto,
avventure splendide
gravi episodi.

In un attimo
cambia il tempo
dal sole slendente
ad acquazzoni
che allagano
città e
fanno disperare
le persone.

Questa è la
nostra vita,
in un attimo
può cambiare.




Mi segui
con la tua ombra,
mi trascini
nel desiderio
dell'amore.



La tua ombra
mi segue
in tutte
le ore
del giorno.


Il desiderio
si fa vivo,
il cuore
affoga
con felicità
nei tuoi abbracci.


Liberi
la mia paura,
mi trasformi
in una
fantastica
farfalla.


I nostri
piccoli attimi
regalano
dolci e
indimenticabili
scorci
d'intimità.




Un fuoco
avvolge
i nostri corpi
di passione.




Attimi,
calore incontrollabile,
i nostri corpi
vengono avvolti
da una passione.


Parole profonde,
un fermento
caldo e accogliente
attrae le nostre
emozioni.


Gli occhi
parlano
con il cuore,
la tua linfa
colora
il nostro amore
in un candido
e travolgente
abbraccio.


Baci carichi,
piccoli sussulti
riscaldano
la nostra vita,
carezze trascinate
da sorrisi
penetranti
e pieni
d'affetto
profondo.


Il fuoco
attrae
e tutto
diventa
una sensazionale
e magica
poesia d'amore.





Persone
che soffrono,
che vivono
dove capita,
non hanno
un tetto
dove ripararsi.



Persone disagiate,
sole come
cani abbandonati,
non hanno
una casa,
vestiti
per coprirsi,
mangiano
quel che capita.


Vivono
sotto le intemperie,
quando piove,
quando nevica,
quando c'è il sole
che scalda a picco,
non sanno dove
ripararsi.


Alcuni usano
i portici delle città,
angoli nascosti,
case disabitate,
non trovano
nessuno
che con cui
scambiare
una semplice
parola,
la loro vita
è in solitudine.


Clochard,
uomini che
cercano un
piccolo posto
caldo e accogliente
dove vivere,
i quali non
conoscono
dimora e
famiglia.




Sguardi
che parlano
d'amore.




Uno sguardo
profondo
che illude
all'amore
vero e unico
tra due persone.


Il tuo sorriso
racconta
la storia
della tua anima
e la tua
dolce serenità.


Il tempo
scorre
i nostri sguardi
s'incrociano
in una storia
ricca di sentimenti,
dove l'amore
profondo e puro
regna
beato e limpido.


Un semplice
sguardo
illumina
la nostra vita
in un cerchio
senza fine.



Questa notte
nei paesi
di montagna
e di pianura
verrà bruciata
la strega.






Montagne di legno,
grandi falò,
brucieranno
al scendere
della notte.


Bruciano
le streghe,
portano via
con loro
tutti i malefici
fatti all'inizio
dell'anno nuovo.


Lamelle di fuoco,
voleranno nel cielo,
dove viageranno
i coltivatori
sapranno
se è un anno
ricco o un anno
di miseria.


Piano piano
il fuoco
prenderà
vigore,
tra le popolazioni
resiste l'aria
di festa
grazie all'allegria
e al caldo tepore
del falò.


Questa
è la fine
delle feste.



Questa notte
dai camini
è scesa
la Befana.



La Befana
vien di notte
con le scarpe
tutte rotte,
con il vestito
fatto in vari
pezzi di stoffa,
con il cappello
da strega.


Viaggia
con la sua scopa,
porta mille doni,
dolciumi per
i bambini buoni
e carbone
nero
per i più
cattivi.


La notte
è stata fredda
ma lei
non ha paura
con il suo
vestito
da vecchina
scorazza
per tutto
il mondo
portando
gioia e
allegria.


Befana,
sei l'ultima
festa
e con te
tutte le feste
ti porti via.






Un piccolo passo
per raggiungere
un sogno.



Cammino
piano piano
fra la gente,
incrocio i
loro sguardi
che parlano
della loro vita,
dei sentimenti
passati, presenti,
scrive la loro anima
parole che
in un attimo
vengono cancellate.


Leggo
dolcemente,
frasi d'amore,
incantevoli
che ad ogni
piccolo passo
si trasformano
in un'emozionante
poesia,
piena d'alchimie.


Il passaggio
è veloce,
alcune volte
doloroso,
ogni momento
passa in
un istante
ma il ricordo
della vita
passata
rimane
per sempre
scritta nei
nostri cuori.


A piccoli passi
raggiungo
l'obiettivo,
il sogno
di una vita,
raccogliendo
i frutti
dell'amore
e delle speranze,
ma la nostra anima
descrive
la nostra vita.



Nel velo bianco
del paesaggio,
il sole crea
con i suoi raggi
cristalli di luce.




Il sole
attraverso
i suoi raggi
crea una
magia
splendida
e affascinante,
piccole luccine
colorate e
cariche di luce.


Un cristallo
lucente e
freddo,
ogni piccolo
spostamento
un colore
sublime
e maestoso,
un tappetto
carico
di diamanti
cristalizzati
dal gelido
della notte.


Spettacolo
di colori,
milioni
di luci
appariscenti
in una giornata
di sole,
al manto
bianco e
spettacolare
della neve.



2009,
l'anno nuovo.


Anche quest'anno
è arrivato,
il 2009
l'anno dei grandi
cambiamenti,
l'anno delle
nuove nascite,
l'anno dei grandi
traguardi
e dei grandi sogni.


Auguro a voi,
un anno ricco
di nuovi amori,
di pace,
di tranquillità,
di gioia,
di serenità,
di grandi propositi.


Tutti noi,
abbiamo dei sogni
è la migliore cosa
per raggiungerli
è sempre sognare
e pensare
che un domani
riusciremo
a raggiungere
grandi obiettivi.


2009,
un anno particolare,
giriamo le pagine
dei ricordi passati,
le brutte avventure,
l'orrore e
le persone
che ci hanno lasciato.


I nostri cuori,
allo scoccare
della mezzanotte,
hanno iniziato
a battere ad un
ritmo frenetico
pieni di gioia
e di felicità,
ma il nostro
più bel traguardo
sarà raggiungere
i nostri sogni
e superare
i grandi ostacoli.


Buon anno
a tutti voi,
felice e allegro,
pieno di salute
e di pace.


Ben arrivato
2009.



Allo scoccare della mezzanotte,
domani il cielo
si colorerà
di mille colori.



Nel cielo stellato,
domani appariranno
vicino alla luna
e alle stelle
milioni di colori,
fontane che
disegnano
cuori, mondi
e fiori.


Fuochi d'artificio,
stelle colorate
che vanno
dal giallo al rosso,
dal verde al blu,
si spargono
nel cielo
trasformando
tutto in un
chiasso.


Portano al
nuovo anno,
la gioia
nei cuori
e i visi felici
regalano
magia ed
un' atmosfera
straordinaria
che si realizza
in una notte.



Un gusto fruttato,
mille bollicine
creano un gusto
amabile e unico
per un brindisi.




Ci siamo,
l'anno è ormai finito,
milioni di bottiglie
pronte ad essere
stappate per regalare
un anno nuovo
pieno di felicità
e d'amore.

Un vino
straordinario
conquista la notte,
bollicine piccole
e soffici al palato
per un cin cin
fantastico
e spettacolare.

Regalano
entusiasmo,
ricordano gioie,
fanno dimenticare
l'anno vecchio
e i brutti pensieri,
trasportandoci
nell'anno nuovo
con nuovi propositi
e con gioia.


Buon anno
a tutti voi,
che il 2009
sia un anno
indimenticabile.




In un piccolo paesino fra le montagne abitava un piccolo cucciolo di pura razza, ma il suo padrone non lo amava come lui desiderava, allora decise di partire per ricercare la sua mamma.



C’era una volta,
un cucciolo dalle orecchie grandi e dagli occhini luccicanti, che abitava in un paesino disperso fra le montagne austriache e svizzere, il suo nome era Toby.
Un giorno di pieno sole decise di partire e di abbandonare per sempre il suo padrone che ogni giorno tornava ubriaco e che lo picchiava senza pietà.
Partì felice e contento perché aveva un obiettivo: ritrovare la sua mamma che si trovava in chissà quale posto del mondo.
Arrivato al primo paesino incontrò un tenero bambino, Toby aveva voglia di giocare ma soprattutto di mangiare.
Il bimbo disse “Oh, che bel cucciolo”- se lo prese in braccio e lo portò a casa. Per prima cosa lo lavò e poi gli diede da mangiare del pane e del latte.
Toby iniziò a scodinzolare contento e finito di mangiare si addormentò.
Il giorno seguente prima di andarsene, leccò il viso del bimbo e gli disse parlando piano piano “Grazie, che lassù qualcuno ti benedica” e se ne andò.
Cammino per giorni e giorni prima di incontrare un altro posto, i giorni passavano il suo rifugio furono per di più grotte e boschi e mangiò avanzi abbandonati.
Arrivato al paese, vide mille cose nuove, grattacieli, automobili, negozi con cibo esposto in vetrina, persone che chiacchieravano, contento andò alla ricerca di un posto tranquillo e sicuro. Toby appena arrivato disse ”Che meraviglia!!! Qui forse troverò la mia mamma”
Arrivò in un parco e lì vide molti bambini accompagnati dalle loro mamme, una lacrima le scese dai suoi grandi occhi, si mise a correre in mezzo ai bimbi. Un bimbo lasciato in disparte vide il cucciolo e prendendolo in braccio si accorse che era molto morbido e decise che lo doveva rifocillare e soprattutto doveva lavarlo perché non si vedeva più il suo bel manto ramato.
Nelle vicinanze della casa, c’era un magnifico giardino pieno di fiori e di piante ornamentali, il bimbo arrivato le preparò un piatto con dentro degli avanzi di cibo e una ciotola piena d’acqua.
Toby era allegro e felice in quei momenti, ma quando entrò la madre del bimbo e vide gli abbracci affettuosi e i baci che le dava la mamma, si rattristò e si mise in un angolino disperato e sofferente. Il bimbo corse subito da Toby e gli disse “Cosa succede tenero cucciolo, ti sei messo qui tutto solo e triste, che succede forse tu hai bisogno di trovare qualcuno che ti sia sempre al tuo fianco, come una mamma” Toby rispose “Tu mi hai capito, bimbo, io sono alla ricerca della mia mamma”.
Il bimbo corse davanti ad un foglio bianco e incominciò a disegnare un cane, mettendo sotto la via e il numero di telefono e andò fuori ad attaccarlo in tutto il paese, il bimbo disse “tu sarai un cucciolo fortunato troveremo la tua mamma in pochi giorni, non temere”.
I giorni passavano, ma Toby era in continua agitazione, tra la porta d’ingresso e il telefono, ma non squillò mai, silenzio totale.
Una giornata d’autunno il campanello suonò, Toby corse subito e iniziò a guaire e penso “Finalmente, l’abbiamo trovata!!!”, ma arrivo invece una persona grande e grossa e chiese al bimbo “Tu sei il padrone del cucciolo” il bimbo rispose “Sì”.
Era Mike il padrone del canile del paese, allora disse “La mamma del tuo cucciolo penso che si trovi dentro al mio canile, sai l’ho trovata in fin di vita, ma ora sembra che si stia riprendendo” allora il bimbo corse subito da Toby e gli disse “Dai, andiamo. Abbiamo trovato la tua mamma”
Toby felice corse in braccio a Mike, arrivato al canile, riconobbe subito la sua mamma, felice le corse vicino, la bacio, e le disse “Non arrenderti, mamma Isabel, ora ci sono qui io”
Il bimbo vide la scena e decise con sua mamma, di riportare a casa sia Toby che Isabel, là forse nella nostra casa, starà molto meglio e guarirà più velocemente. Mike diede al bimbo Toby e la mamma prese tra le sue braccia Isabel, arrivati a casa prepararono una cesta con delle vecchie coperte, del latte caldo e del pane bianco.
Toby le era sempre vicino, un giorno il miracolo, Isabel disse “Toby, mio caro cucciolo, non mi hai mai abbandonato in tutto questo periodo, il tuo calore e le tue carezze mi hanno ridato la forza, ora sono guarita e possiamo ricominciare a correre di nuovo insieme” Toby felice corse fuori ed iniziò ad abbaiare come non mai, il bimbo corse anche lui ed cominciò ad accarezzare ed coccolare il cucciolo, la mamma allegra e piena di gioia corse da Isabel e le pronunciò ”Voi, Toby e tu, avete ridato il sorriso a mio figlio e regalato amore nei nostri cuori, potete restare qui per sempre. Questa è la nostra casa come la vostra. Grazie”
E da quel giorno vissero tutti felici e contenti.




Allegro, buffo
fa sparire la malinconia
con la sua semplicità.




Clown,
sorrisi,
allegria e
soprattutto buon
umore.


La tua semplicità,
la tua tenerezza,
regala un sorriso
nel dolore e
quando siamo tristi.


Comico,
battute spiritose,
scherzi allegri,
giochi con la
tua genuinità.


Il tuo naso
rosso e buffo,
regala una
splendida risata
carica di gioia,
facendo buttare
dietro le spalle
i cattivi pensieri.


Ogni tuo movimento,
una tua peripezia
si trasforma
in un segno
di guarigione
regalando
ai più bisognosi
la voglia di vivere.




Dolce amore,
il non sentirti,
il non vederti,
mi fa soffrire
la mia anima,
mi manchi.





Le feste
in questi giorni,
mi hanno fatto
sentire la tua mancanza.


Non vedere i tuoi occhi,
il tuo sorriso,
la tua felicità,
la tua gioia
che spargi
nei dolci momenti.


Ogni momento
passato con te,
trascorre come
un semplice
batter d'ali,
l'atmosfera
che si crea,
le tue piccole
carezze,
i tuoi baci
regalano
quel calore
che manca
in questi giorni.


Mi manchi,
non vedo l'ora
di vederti
e di riabbracciarti
per sentirti
ancora e
sempre di più
vicino a me..




Una magia incanta
la lunga notte.

.


Nevica all'improvviso,
la luna accende
il cielo coperto
di un velo bianco,
porta una magia
fredda e soffice.


Scende a fiocchi,
il vento crea
vortici,
gli alberi
si disegnano
con una
morbida coperta.


Il freddo si
fa pungente,
ma il caldo
del camino
trasforma
la notte
in un' unica
e magnifica
poesia.




Vi auguro a tutti voi,
scrittori e lettori
di questo meraviglioso sito
dei magici e affettuosi
auguri di Buon Natale,
regalati da me
con tutto il cuore
e la mia anima.




La notte è magica,
regala dolci pensieri
e ricordi intramontabili
ma la più bella cosa
è di mandare auguri
veri e sinceri
a tutti coloro
che ci vogliono bene
e che ci amano veramente.


I brutti pensieri
vengono cancellati
da baci e abbracci,
dal calore della famiglia,
dalle luci
che portano alla festa.


Auguri a tutti voi,
con affetto e
con gioia
ma soprattutto
con serenità
e tanta pace.


Buon Natale
a tutti voi,
amici di Casatea.


Settimana di Natale,
per le case
passa un caretto
con la rappresentazione
della Natività,
con le sue luci
e le sue canzoni
inonda il paese
ricordando
la nascita del Signore.





Tante persone
cariche d'amore
e di un spirito
buono e gentile
passano per le vie
e attraverso le famiglie
trasportano
la magica atmosfera
del Natale.


Le voci,
la musica
si trasporta
in tutte le case,
le luci si accendono
tanti piccoli
bambini
colpiti dal suono
accorrono
a vedere la magia,
assieme a loro
c'è anche un allegro
e autentico
Babbo Natale
che regala a loro
dei piccoli doni.


Che gioia
questo Natale,
l'armonia
e l'atmosfera
raccoglie tutte
le famiglie
in un unico abbraccio
e donando
baci semplici
ma pieni di significato
portando un segno
di pace
nei nostri cuori.




Il cielo mattutino
gioca con i colori
della terra

.


Il cielo colorato,
le nubi sparse,
il sole che
con i suoi raggi
crea impulsi
di fantasie
che vanno
dal rosso al viola
purpureo,
al giallo
che si rispecchia
sulle nuvole
di un blu
plumbeo
e ricco
di strane e
simpatiche
atmosfere.


La luce
colpisce
i tratti del
paesaggio
è li trasforma
in un mondo
che cerca
il tepore
e soprattutto
ricorda
che la natura
mattutina
è magnifica.

Babbo Natale,
ti stai divertendo!!!!




Un ballo allegro
e simpatico
accompagna
il nostro caro
Babbo Natale.


Mille canzoni,
milioni di auguri,
tu che passi
di casa in casa,
vedi alberi con
luci ballerine
colorate
e splendidi
presepi
con tutti
i personaggi.


La tua luce
in quella notte
lascia una
scia,
scorri con la tua
slitta trainata
dalle tue renne
ornate a festa.


Babbo Natale
tu sei una dolce
sinfonia,
con i paesaggi
pieni di neve
rendi allegria.


Porti baci
e abbracci
ma la cosa
più bella
è la tua
simpatia,
il magico
dono che porti
in quella notte
è una semplice
e facile
parolina
"PACE".

Moirac
]




11 anni fa,
il mio caro nonno
s'è ne andato
fra gli angeli del cielo.




Giornata del ricordo,
la notte in cui
s'è ne andato
era freddo e
c'era la nebbia.


Lui,
ci ha lasciati
senza dire addio,
ma la sua fine
è stata silenziosa,
uomo che ha
sconfitto mille
battaglie,
che conosceva
la paura della notte,
non faceva del male,
piuttosto aiutava gli altri.


Portava pace,
donava serenità,
raccontava la sua vita
con un semplice sorriso,
era unico e speciale
ma la cosa
più importante
che ci ha insegnato
è stato essere cordiali
e gentili verso tutti
anche se loro
ci faranno del male.


Grazie nonno,
dei tuoi mille
insegnamenti
e soprattutto
di usare il sorriso
anche se siamo tristi.


Tu, nonno caro
sarai sempre nel
mio cuore
in un posto magico
e pieno d'amore.

Moira



A Natale,
un sogno per una speranza.



A Natale,
un sogno per una speranza,
un mondo nuovo per una nuova vita,
un sorriso carico di luce per rendere amozioni,
un abbraccio pieno di calore per portare gioia.


Una grande persona
carica di buon umore,
una luce calda e profonda
per colorare di gioia
le giornate,
un treno pieno di regali
per mille persone,
una grande famiglia
per donare il grande amore.


Natale
viene una volta all'anno,
una giornata unica
che racchiude il
senso poetico e universale
della famiglia.


Buon Natale.

Moira



Nel mondo
anche se è quasi
Natale,
ci sono bambini
che lottano per
vivere la vita.




Oggi 2008,
stiamo ancora
lottando
attraverso guerre
tra popoli
con distruzioni,
catastrofi,
morti per mancanze
di cibo
e d'acqua potabile.


Bambini orfani,
senza un tetto
dove dormire,
non sanno cosa
voglia dire
essere bambini
piccoli e indifesi,
usano armi,
vengono usati
come merce di scambio,
fanno lavori pesanti.


Che orrore!!!
Morti innocenti
che non possono
giocare,
sognare,
istruirsi e
non avere futuro,
la loro adolescenza
viene distrutta
dalla povertà
e dalla mancanza
di civiltà.


Non esistono
sorrisi,
abbracci
e baci,
la loro vita
è un'orrenda
sfida
per la sopravvivenza.


Noi persone,
in questo periodo
che ci avvvicina
al Natale
dovremmo
non pensare
solo a noi
ma anche
fare un piccolo
dono alle persone
che soffrono,
basta avvolte
anche un piccolo
gesto d'amore.

Moira




Cioccolata calda
che riscalda
il corpo
nei giorni freddi
d'inverno.




Una calda bevanda
composta dal
gusto soave
e maestoso
del cioccolato.

Mille versioni,
riscalda l'anima
e il cuore
quando manca
la tenerezza
e l'affetto.


Cioccolata calda
bevuta nei
giorni d'inverno
dona al corpo
tepore e
porta felicità
in famiglia,
in compagnia.


Dolci coccole
teneri baci
ricoperti
d'unico
e sensazionale
sapore
che trasporta
i nostri sensi
in mille note
dolci e delicate.


La cioccolata
una bevanda
da re,
regala al
nostro cuore
una magica sinfonia
di delicati
e speciali aromi.

Moira






"Le poesie di Moriac VI" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Le poesie di Moirac

Articolo più letto relativo a Le poesie di Moirac:
Poesie di Moriac - III

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 10 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 9 letture ]
 addio Casatea [ 0 commenti - 92 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 44 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 73 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy