Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 216
Totale: 216
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: News
04: News
05: Home
06: coppermine
07: Home
08: Home
09: coppermine
10: Home
11: News
12: coppermine
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: News
20: coppermine
21: Stories Archive
22: Home
23: Home
24: Search
25: Home
26: Home
27: coppermine
28: Home
29: Stories Archive
30: coppermine
31: Stories Archive
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: coppermine
38: coppermine
39: Home
40: Home
41: Search
42: coppermine
43: Your Account
44: Home
45: Home
46: coppermine
47: coppermine
48: coppermine
49: Home
50: coppermine
51: Home
52: Home
53: Home
54: Stories Archive
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: coppermine
68: Home
69: Home
70: coppermine
71: Home
72: Home
73: Home
74: coppermine
75: News
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: coppermine
81: coppermine
82: Home
83: coppermine
84: coppermine
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Forums
95: coppermine
96: Home
97: Search
98: Search
99: Forums
100: Home
101: Home
102: Home
103: coppermine
104: News
105: Home
106: News
107: Home
108: Home
109: coppermine
110: coppermine
111: Home
112: coppermine
113: Home
114: News
115: News
116: Home
117: Home
118: News
119: Home
120: Home
121: News
122: Stories Archive
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Stories Archive
130: Home
131: Home
132: Home
133: Home
134: coppermine
135: Stories Archive
136: Home
137: Home
138: Home
139: News
140: News
141: Forums
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: coppermine
150: Home
151: Home
152: Home
153: coppermine
154: Home
155: Home
156: coppermine
157: News
158: Search
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: News
168: News
169: Home
170: Home
171: Home
172: coppermine
173: coppermine
174: Home
175: Home
176: coppermine
177: Search
178: Home
179: coppermine
180: coppermine
181: Home
182: Home
183: News
184: Home
185: Home
186: Home
187: Search
188: Home
189: Home
190: Home
191: Home
192: coppermine
193: Home
194: Home
195: Home
196: Stories Archive
197: Home
198: Home
199: Home
200: coppermine
201: Stories Archive
202: Home
203: coppermine
204: Home
205: coppermine
206: News
207: Stories Archive
208: Home
209: News
210: News
211: coppermine
212: News
213: Home
214: Home
215: Home
216: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8631
  · Viste: 1351858
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › L'AUTUNNO
L'AUTUNNO
Postato da Grazia01 il Sabato, 14 luglio @ 18:52:20 CEST (2474 letture)
POESIE TEMATICHE I°

b]


Eh sì... siamo ormai nel cuore dell' autunno...



Già ... quante poesie... quante parole... quanti pensieri su di lui abbiamo già letto...
al suo arrivo...
ma ora... che si manifesta davvero ed in pieno dinanzi a noi... come porta dell'inverno...
mentre le atmosfere estive si fanno sempre più lontane...
ecco che prepotente sento l'esigenza di dedicare a questa stagione intermedia...
dall'inconfondibile fascino maliconico e romantico... dai colori morbidi e magici...
il tema delle poesie di questa domenica...



E' TEMPO D'AUTUNNO
Giovanna Nigris
E' tempo di cieli ombrosi
colori bruniti,
d' erbe rinsecchite
senza più fiori,
tempo d'autunno.
Ombre di foglie morte
si accasciano sulla terra
nell'attesa del lungo inverno.
Tiepido il sole
tenta di scaldare
il suolo intorpidito.
Un triste velo di pioggia
fa intravedere
qualche lacrima.


NOTTE D'AUTUNNO
Nazim Hikmet
In questa notte d'autunno
sono pieno delle tue parole
parole eterne come il tempo
come la materia
parole pesanti come la mano
scintillanti come le stelle.
Dalla tua testa alla tua carne
dal tuo cuore
mi sono giunte le tue parole
le tue parole cariche di te
le tue parole, madre
le tue parole, amore
le tue parole, amica.
Erano tristi, amare
erano allegre, piene di speranza
erano coraggiose, eroiche
le tue parole
erano uomini.



GIORNO D'AUTUNNO
Giovanni Joergensen
Era una giornata d'autunno malinconica
e fredda. Su tutte le siepi c'erano i frutti
rossi della rosa canina e del sorbo;
su di ogni foglia la nebbia aveva deposta
una piccola perla: non si vedeva altro che
dell'erba vizza e foglie ingiallite.
Per le vie fangose passava ogni tanto
un biroccaio solitario, e il birocciaio,
con una grossa sciarpa di lana al collo,
ogni tanto divincolava le braccia per rlattlvare
la circolazione del sangue e riscaldarsi
un poco. Era proprio una giornata triste!
Quegli uomini che sono chiamati poeti se
la pas(edited)iavano, e si rallegravano a vedere
tutta quella tristezza, perché poi mettevano
quella tristezza in versi e la vendevano
ai giornali illustrati.


MATTINO D'AUTUNNO
Federico Garcia Lorca
Che dolcezza infantile
nella mattinata tranquilla!
C'è il sole tra le foglie gialle
e i ragni tendono fra i rami
le loro strade di seta.


QUEST'AUTUNNO E' MIO
Rabindranath Tagore
Quest'autunno
è mio,
fu cullato
nel mio cuore.
I campanelli luccicanti
alle caviglie
mi tintinnavano
nel sangue
e il suo san di velo
ondeggiava
nel mio respiro.
Io riconosco il contatto
dei suoi capelli ondulati
in tutti i miei sogni.
Intorno c'è sempre lei,
anche nei tremuli rami
che danzano
al mio ritmo,
e i suoi occhi,
che dal cielo azzurro
sorridono,
presero luce da me.



E' quindi con queste poesie che vi auguro una romantica domenica...



Orso Tony - Tony Kospan

[/b]

E sì come dice Tony l'autunno è decisamente arrivato,
freddo e raffiche di vento.
Nell’aria un lieve odore di foglie bagnate, funghi e castagne,
la luce ha riflessi d’acciaio, anche se il cielo è ancora azzurro..
...inizia il desiderio di starsene in casa a coccolarsi dentro un maglione...




Autunno
di Spalato

Grigie nuvole nel cielo
e comincia piovere.
Cammino senz’ombrello
Mentre le nuvole piangono.
Una goccia mi cade sul viso,
nell’occhio
e lacrima scivola lungo il volto.
Piango insieme alle nuvole.
Attorno grigio morto
color piombo
e pesante come il piombo.
“Perché piangi”?
chiedo alla nuvola.
“Perché piangi”?
chiedo a me stessa.
Senza risposta.
La nuvola continua piangere
ed io con lei.
E’ autunno.


NOVEMBRE
di Miriam Ballerini

La montagna espone
matasse di colori impazziti.
Policromia d’autunno.
Con quel sole
-materno-
mentre si ritrae,
rimboccando d’ombra il crinale.
Scendendo a valle
i colori defluiscono via;
inverdendosi, là dove il gelo
ancora non titilla le sottane delle piante.
Lo sguardo abbandona le tinte montane,
ricolmandosi di grigio,
a casa torna.



La meta
di Leonard Choen

Non riesco a uscire di casa o
a rispondere al telefono.
Di nuovo vado giù
ma non sono solo.
Faccio finalmente
il bilancio dell'anima:
questo per i rifiuti,
quest'altro tutto pagato.
Quanto all'autunno,
è cominciato da un pezzo:
non si può fermare la pioggia,
non si può fermare la neve.
Siedo sulla mia sedia.
Guardo la strada.
Il mio vicino ricambia
il mio sorriso di sconfitta.
Mi muovo con le foglie.
Scintillo con le cromature.
Sono quasi vivo.
Sono quasi a casa.
Nessuno da seguire
e niente da insegnare,
se non che la meta
è al di qua della tua portata



GOCCIA A GOCCIA
di Barbara Garlaschelli

E' un piccolo dolore che si allarga,
frana su se stesso,
si solidifica in uno spazio preciso.

E' un treno che parte mentre tu
sei ancora sulla banchina.
Lo vedi partire.
Non sai nemmeno se era il tuo.
E' partito, e tu sei qui, ferma.

E' la mano appoggiata alla guancia
che sorregge un viso stanco.

E' il mio sguardo che si aggancia
a una foglia rossa
e cade come cade l'autunno
o una bambina che corre troppo veloce
e inciampa su una corda tesa.

E' le parole che non so dirti
per riempire lo spazio
di quel piccolo dolore,
che dilaga e ti trascina via.

E' vederti andare.
Sapere che devi.
Sapere che non posso
fare altro che seguirti con gli occhi.



Autunno
di Francesco Guccini


Un'oca che guazza nel fango,
un cane che abbaia a comando,
la pioggia che cade e non cade
le nebbie striscianti che svelano e velano strade...

Profilo degli alberi secchi,
spezzarsi scrosciante di stecchi,
sul monte, ogni tanto, gli spari
e cadono urlando di morte gli animali ignari...

L'autunno ti fa sonnolento,
la luce del giorno è un momento
che irrompe e veloce è svanita:
metafora lucida di quello che è la nostra vita...

L'autunno che sfuma i contorni
consuma in un giorno più giorni,
ti sembra sia un gioco indolente,
ma rapido brucia giornate che appaiono lente...


Odori di fumo e foschia,
fanghiglia di periferia,
distese di foglia marcita
che cade in silenzio lasciando per sempre la vita...

Rinchiudersi in casa a aspettare
qualcuno o qualcosa da fare,
qualcosa che mai si farà,
qualcuno che sai non esiste e che non suonerà...

Rinchiudersi in casa a contare
le ore che fai scivolare
pensando confuso al mistero
dei tanti "io sarò" diventati per dempre "io ero"...

Rinchiudersi in casa a guardare
un libro, una foto, un giornale
e ignorando quel rodere sordo
che cambia "io faccio" e lo fa diventare "io ricordo"...


La notte è di colpo calata,
c'è un'oscurità perforata
da un'auto che passa veloce
lasciando soltanto al silenzio la buia sua voce...

Rumore che appare e scompare,
immagine crepuscolare
del correre tuo senza scopo,
del tempo che gioca con te come il gatto col topo...

Le storie credute importanti
si sbriciolano in pochi istanti:
figure e impressioni passate
si fanno lontane e lontana così è la tua estate...

E vesti la notte incombente
lasciando vagare la mente
al niente temuto e aspettato
sapendo che questo è il tuo autunno...
che adesso è arrivato...



Luccica il marciapiede
di Vladimir Solouchin

Luccica il marciapiede, per le vivide
pozze corrono i venti freddolosi.
Non sono ancora i geli dell’inverno,
ma è già tempo di scrosci e di burrasche.
Macchine,ombrelli di passanti, acceso
luccichio di vetrine e di réclames……
Anche la notte qui somiglia al giorno,
in città non esistono le tenebre.



Foglie morte
di Nazim Hikmet

Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d'accordo con gli uomini
e con me stesso
veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d'ippocastani.



Vi auguro una bellissima domenica d'autunno

Grazia






"L'AUTUNNO" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre POESIE TEMATICHE I°

Articolo più letto relativo a POESIE TEMATICHE I°:
PASQUA

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Cane e padrone [ 0 commenti - 22 letture ]
 Mi sei mancata [ 3 commenti - 33 letture ]
 Non mi conoscono [ 0 commenti - 20 letture ]
 Così si va [ 0 commenti - 33 letture ]
 L'orchestra di un temporale [ 2 commenti - 32 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy