Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 94
Totale: 94
Chi è online:
 Visitatori:
01: coppermine
02: Home
03: Home
04: Home
05: News
06: Home
07: coppermine
08: Your Account
09: Stories Archive
10: Home
11: Home
12: coppermine
13: coppermine
14: Home
15: News
16: Forums
17: News
18: Home
19: News
20: News
21: Home
22: Home
23: News
24: coppermine
25: News
26: Stories Archive
27: News
28: News
29: News
30: Stories Archive
31: Home
32: Home
33: News
34: News
35: coppermine
36: Home
37: Home
38: News
39: News
40: Home
41: Stories Archive
42: Home
43: News
44: Home
45: Home
46: Home
47: News
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: News
53: Home
54: Search
55: News
56: Home
57: Stories Archive
58: Home
59: Home
60: Search
61: Home
62: coppermine
63: Home
64: Home
65: News
66: Home
67: News
68: News
69: Statistics
70: News
71: News
72: Home
73: coppermine
74: Home
75: News
76: Home
77: Forums
78: Home
79: Home
80: coppermine
81: coppermine
82: Home
83: News
84: Home
85: Home
86: coppermine
87: Home
88: Home
89: Stories Archive
90: Home
91: Your Account
92: News
93: coppermine
94: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9021
  · Viste: 1924041
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › LE STELLE
LE STELLE
Postato da Grazia01 il Giovedì, 19 luglio @ 21:05:05 CEST (8721 letture)
POESIE TEMATICHE I°

Il tema poetico di questa domenica, le

STELLE








Sulle stelle dipingerei una poesia di Benedetti
con un sogno di Van Gogh e una canzone di Serrat
sarebbe la serenata che offrirei alla luna.


Gabriel Garcia Marquez






Stelle
di Carlo Bramanti

Ho avuto in dono una porzione di cielo ,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.







STELLE VESPERTINE
di Leonardo Sinisgalli

O eternamente avverse
e a me sempre dilette
stelle vespertine,
vivide luci su opposti poli!
Vi guardo dall'alto della vigna
nel quieto firmamento
splendere sopra le case del mio borgo
stelle nemiche, stelle
in opposizione.
Mi calma il vostro scintillio, stelle
della promessa e dell'addio.









Ho pena delle stelle
di Fernando Pessoa

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.

Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?

Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l'essere triste lume o un sorriso...

Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un'altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?














Alle stelle
di Andreas Gryphius

Luci che mai son pago di mirare
come diamanti eternamente ardenti. Voi,
fiaccole lucenti,
che la notte e tenebrose nubi
attraversate;
voi che i parchi del cielo, come fiori
adornate.
Voi, testimoni d'Iddio il dì della
creazione,
che solo Dio conosce e commisura,
che soltanto il Suo verbo chiamò col
giusto nome
(noi, ciechi mortali, che cimentarci osiamo!)
Custodi del piacere, oh quante dolci notti
ho trascorso, vegliando, a contemplarvi.
Sentinelle del tempo, quando succederà
che libero d'affanni e mai di voi
dimentico,
sotto di me io vi scruti, voi che col
vostro lume
mi avete acceso l'anima e la mente?









Sospeso
di Carlo Bramanti


Ci sono stelle
in mezzo al mare
e lune piccole piccole
(che nemmeno sanno nuotare)
e vecchia gente che s'affolla
come bambini
(a far confusione)
dietro un'onda
fresca
più
del mio ghiacciolo al limone
e una bambina sola
che vola
su un castello di sabbia
mentre il mondo
mi scivola addosso
e non posso
afferrare l'attimo
vivere o morire
varcare
nessuna soglia
che sia di verde emozione .







LA NOTTE BELLA
di Giuseppe Ungaretti

Quale canto s'è levato stanotte
che intesse
di cristallina eco del cuore
le stelle

Quale festa sorgiva
di cuore a nozze

Sono stato
uno stagno di buio

Ora mordo
come un bambino la mammella
lo spazio

Ora sono ubriaco
d'universo








NOTTURNO
di James Joyce

Smunte nella tenèbra
entro a sudari, pallide stelle
le loro torce agitano.
Fatue luci dai più remoti cieli schiaran fioche,
archi su archi svettanti,
la navata della notte nera di peccato.

Serafini,
le osti perdute si svegliano
a servire sino a che
in illune tenèbra ognuna ricade, smorta,
levato che abbia e agitato
il suo turibolo.

E a lungo e alto,
per la notturna navata che si estolle
bàttito di stelle rintocca,
mentre squallido incenso gonfia, nube su nube,
ai vuoti spazi dall'adorante
deserto d'anime.

Grazia






C'è uno spettacolo gratuito, che si ripete ogni notte serena, fatto di costellazioni dall'aspetto di figure mitologiche, di pianeti che si rincorrono e di meteore che si accendono come fuochi d'artificio, E' lo spettacolo affascinante e stupefacente delle stelle. Qualunque stagione è adatta, quando il cielo è sereno.



Le stelle sono quattromila! Tantissime, in teoria, quelle che si potrebbero contare, osservando il cielo a occhio nudo, in una notte eccezionalmente serena e in una località lontana da luci terrestri.
Tutte le stelle visibili, fin dall'antichità, sono state raggruppate in costellazioni, cioè in gruppi di stelle la cui geometria ricordava, con un po' di fantasia, personaggi e storie mitologiche.



Ma quante stelle è possibile osservare, in pratica, a occhio nudo? Purtroppo, la cattiva qualità dell'atmosfera, sempre carica di vapori e polveri, e l'inquinamento luminoso, limitano a poche centinaia gli astri visibili senza l'aiuto di strumenti e se le osserviamo dal centro di un città, il numero crolla addirittura a poche decine. Tuttavia, pure con queste limitazioni, possiamo ancora riconoscere le forme delle principali costellazioni.




Osservandole, si può vedere che quasi tutte sorgono ad est e tramontano ad ovest, rispetto all'osservatore, come fanno il Sole e la Luna e che la Via Lattea è fatta in realtà di tantissime stelle, per questo è più luminosa del resto del cielo. Queste stelle sono lontanissime e non le puoi distinguere una dall'altra.




Le stelle sono state da sempre ispiratrici per i poeti, cosa c'è di più romantico di un cielo pieno di stelle?




La Stella

Perdettero la stella un giorno.
Come si fa a perdere la stella?
Per averla troppo a lungo fissata...
I due re bianchi, ch’erano due sapienti di Caldea,
tracciarono al suolo dei cerchi, col bastone.





Care amiche ed amici amanti come me della poesia
dopo aver affrontato il tema del sole e della luna...
concludiamo questo mini ciclo... diciamo astrale...
parlando delle...
STELLE
che illuminano certo i cieli ma anche i cuori dei poeti...
dei naviganti... degli innamorati... dei sognatori...

Esse, in senso reale e figurato,
ci donano pensieri di luce... e di sogno...

TRE COSE CI SONO RIMASTE DEL PARADISO:
LE STELLE, I FIORI E I BAMBINI.
(Dante Alighieri)

Nella notte di san Lorenzo poi...
cadendo dal cielo accanto a noi...
ci fanno sognare
che i nostri desideri si avverino...



Quelle che ho selezionato...
sono tutte poesie di grandi poeti...

Come al solito... se vi va... mi farebbe piacere leggere le poesie
che parlano al vostro cuore...





TU NON DORMI. IO NON DORMO.
Juan Ramon Jimenez

Tu non dormi. No. Io non dormo.
Stiamo parlando sotto le stelle.
Siamo qui, due rose meditabonde
nella pace della terra.


NOTTE STELLATA
Anne Sexton

La città non esiste
se non dove un albero dai capelli
neri scivola via, come una donna
annegata nel cielo caldo. Tace,
la città. Bolle la notte, con dieci
e una stella. Oh notte stellata,
stellata notte! È così che voglio
morire.
Si muove. Sono tutti quanti vivi.
Quando la luna rompe le catene
arancioni che la legano e spruzza
bambini dai suoi occhi, come un dio,
il vecchio serpente, senza esser visto
divora le stelle. Oh stellata notte,
notte stellata! È così che voglio
morire:
in questa strisciante bestia notturna,
risucchiata tutta dentro nel grande
drago, separata
dalla mia vita senza una bandiera,
senza pancia
né grido.



SONO UNA STELLA
Hermann Hesse

Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.
Sono il mare che di notte si infuria,
che mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne accumula.
Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.
Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.



LE STELLE
Garcia Lorca

Le stelle
non hanno fidanzato.
Tanto belline,
le stelle!
Aspettano un rubacuori
che le porti
ad una sua ideale Venezia.
Tutte le notti s'affacciano
alle grate
- oh cielo di mille piani! -
e fanno segnali lirici
ai mari d'ombra
che le circondano.
Ma attente,ragazze,
perchè quando morirò
vi rapirò una dietro l'altra
sul mio cavallo di nebbia.



Tony Kospan




Le stelle...

Eh sì...
stellare è il tema delle poesie di questa domenica...

Esse ci donano pensieri di luce... e di sogno...
e nella notte di San Lorenzo anche
di speranza che i nostri desideri si avverino...
cadendo dal cielo accanto a noi...

Anche le stelle sono sempre state amatissime
dai poeti e dai... sognatori...

Stavolta sono tutte poesie di grandi poeti...
quelle selezionate per
questo nostro appuntamento domenicale...



STELLE

Carlo Bramanti

Ho avuto in dono una porzione di cielo ,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.


STELLA

Roberto Perin

Ho trovato un mondo dove giocare.
Ho trovato un mondo dove vivere.
Ho trovato un mondo dove sognare,
con le bolle color grano,
saltare i riflessi di cielo nelle acque vive.
Ho trovato dove correre in sella alla libertà,
mentre cerco di allineare la linea dell'orizzonte.
Penso che questa non può essere realtà.
Ho sciolto i nodi dei miei pensieri,
ho liberato al vento i desideri in questo mondo magico.
Una mano mi stringe, mi prende, è la tua mano.
La mano di chi mi ha fatto sognare con il suo amore.


HO PENA DELLE STELLE
Fernando Pessoa
Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.

Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?

Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’essere triste lume o un sorriso...

Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?


COSI' PERCORRONO LE STELLE
Hermann Hesse

Così percorrono le stelle la loro orbita
inalterabili ed incomprese.
Noi ci contorciamo in mille vincoli.
Tu procedi di splendore in splendore.

La tua vita è un'unica luce.
Io dalle mie oscurità devo tendere
le mie desiderose braccia verso di te.
Tu mi sorridi e non mi comprendi.

TONY KOSPAN





Care amiche ed amici amanti come me della poesia
dopo il sole e la luna... concludiamo questo mini ciclo... astrale... con le..



che da sempre illuminano i cieli ma anche i cuori dei poeti... dei naviganti... degli innamorati... dei sognatori...

Esse, in senso reale e figurato, ci donano pensieri di luce... e di sogno...

Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini. (Dante Alighieri)

Nella notte di San Lorenzo poi... cadendo dal cielo accanto a noi...
ci fanno anche sognare che i nostri desideri più o meno segreti si avverino...



Sulle stelle di poesie ce ne sono davvero tante e dunque ho selezionato queste che al momento mi colpiscono di più...
Sono poesie.... non lunghe... ma a mio parere... coinvolgenti ed ad esse, se vi va, aggiungete le poesie che preferite, vostre o di altri autori... che parlano al vostro cuore...



STELLE CADENTI
Caerlo Bramanti

Stelle cadenti
raccolte
in una botte di vino a metà
bevute
dal desiderio espresso
di prati sconfinati
dove cielo è tramonto
e io ti bacio
mio sogno dalle labbra più morbide
e rosse
da mordere quando mi chiedi
se sono felice.


A RUBARE LE STELLE
Baldo Bruno
Con te a rubare le stelle
in un'ardente notte d'estate
e colgo l'attimo per portarti via
solcando il candore della luna
...le parole sulle scale della fantasia
i tuoi occhi il mio specchio
finalmente s'apre un sorriso...e tu
incredibilmente vera
una stella cadente rompe il buio
ed io ...abbraccio l'incanto
...se tu potessi sfiorare
solamente i miei pensieri
le tue labbra mi abbraccerebbero
nel volo di questa notte



PORTARE LA NOSTRA PARTE DI NOTTE
Emily Dickinson

Portare la nostra parte di notte,
la nostra parte di mattino.
Di immensa gioia riempire il nostro spazio,
il nostro spazio riempire di disprezzo.
Qui una stella, là un'altra stella.
Qualcuno smarrisce la via!
Qui una nebbia, là un'altra nebbia.
Poi, il giorno!


VARIAZIONE
Federico Garcia Lorca

Lo stagno dell'aria
sotto il ramo dell'eco.
Lo stagno dell'acqua
sotto fronde di stelle.
Lo stagno della tua bocca
sotto una pioggia di baci.



COSI' PERCORRONO LE STELLE
Hermann Hesse
Così percorrono le stelle la loro orbita
inalterabili ed incomprese.
Noi ci contorciamo in mille vincoli.
Tu procedi di splendore in splendore.
La tua vita è un'unica luce.
Io dalle mie oscurità devo tendere
le mie desiderose braccia verso di te.


Tony Kospan ]




e quindi uscimmo a riveder le stelle......



Stelle

di Carlo Bramanti

Ho avuto in dono una porzione di cielo ,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.



Nella notte profonda
Sandro Penna

Nella notte profonda
si consumano le stelle.
Un dolore m'innonda:
un amor di cose belle.




STELLE VESPERTINE

Leonardo Sinisgalli

O eternamente avverse
e a me sempre dilette
stelle vespertine,
vivide luci su opposti poli!
Vi guardo dall'alto della vigna
nel quieto firmamento
splendere sopra le case del mio borgo
stelle nemiche, stelle
in opposizione.
Mi calma il vostro scintillio, stelle
della promessa e dell'addio.



LE PRIME STELLE
Rainer Maria Rilke

Ardono i vetri su la casa muta.
Tutto il giardino è un olezzar di rose
Alta distende su l'etere fermo,
tra i larghi abissi delle nubi bianche,
l'ali, la Sera.

Una squilla si versa su le aiuole,
limpida voce di celesti mondi.
Furtiva, su le pallide betulle
colme di sussurrìi, veggo la Notte
che accende lenta nello scialbo azzurro
le prime stelle.


Buona domenica
che sia sotto una buona stella



Grazia





Non piangere quando tramonta il sole,
le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle.
(Tagore)



Le stelle cadono senza far rumore per non svegliarci.
(Roberto Gervaso)



"A che ti serve possedere le stelle?" chiese il Piccolo Principe all'uomo
"Mi serve ad essere ricco"
"E a che serve essere ricco?"
"A comperare delle altre stelle se qualcuno ne trova"
"Io" disse il Piccolo Principe "possiedo un fiore che innaffio tutti i giorni e
possiedo tre vulcani dei quali spazzo il camino tutte le settimane. E' utile
ai miei vulcani e al mio fiore che li possegga. Ma tu non sei utile alle stelle.."

da Il piccolo principe (Le Petit Prince)
di Antoine de Saint-Exupéry.



Stelle

Ho avuto in dono una porzione di cielo ,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.

Carlo Bramanti



STELLE VESPERTINE

O eternamente avverse
e a me sempre dilette
stelle vespertine,
vivide luci su opposti poli!
Vi guardo dall'alto della vigna
nel quieto firmamento
splendere sopra le case del mio borgo
stelle nemiche, stelle
in opposizione.
Mi calma il vostro scintillio, stelle
della promessa e dell'addio.

Leonardo Sinisgalli



LE PRIME STELLE

Ardono i vetri su la casa muta.
Tutto il giardino è un olezzar di rose
Alta distende su l'etere fermo,
tra i larghi abissi delle nubi bianche,
l'ali, la Sera.

Una squilla si versa su le aiuole,
limpida voce di celesti mondi.
Furtiva, su le pallide betulle
colme di sussurrìi, veggo la Notte
che accende lenta nello scialbo azzurro
le prime stelle.

Rainer Maria Rilke






La stella della sera


L' estate era al suo meriggio,
e la notte al suo colmo;
e ogni stella, nella sua propria orbita,
brillava pallida, pur nella luce
della luna, che piu' lucente e piu' fredda,
dominava tra gli schiavi pianeti,
nei cieli signora assoluta -
e, col suo raggio, sulle onde.
Per un poco io fissai
il suo freddo sorriso;
oh, troppo freddo - troppo freddo per me!
Passo', come un sudario,
una nuvola lanugiosa,
e io allora mi volsi a te
orgogliosa stella della sera,
alla tua remota fiamma,
piu' caro avendo il tuo raggio;
giacche' piu' mi allieta
l' orgogliosa parte
che in cielo svolgi a notte,
e di piu' io ammiro
il tuo fuoco distante
che non quella fredda, consueta luce.

E. A. Poe



Amori cosmici

Sono da sempre amanti
la Luna e il Mare.
Di questa storia son le Stelle complici,
l'Alta Marea la prova
dell'attrazione.

Amor grande a distanza
che suscita l'ombrosa gelosia
dell'invidiose Nubi che frappongono
le loro forme cupe tra gli sguardi.

Allora il Mar s'infuria,
scuro diventa, si dispera e sbatte
il fluido suo corpo sugli scogli
e sparge stille amare verso il cielo.

Il Vento, che fu il primo testimone
della passione,
che colse sin dal Caos il giuramento
degli ancestrali, separati amanti,

non condiscende
a negar loro pure la visione:
perciò, soffiando, sgombra
le Nuvole gelose dell'idillio.

La Luna quindi,
facendo capolino lentamente,
proietta il dolce sguardo luminoso
che come una carezza, in superficie,
acquieta l'ansia del promesso sposo.

E le Stelline, vaghe confidenti,
van tremulando qual celesti moccoli.

Lino Lista




NOTTURNO


Smunte nella tenèbra
entro a sudari, pallide stelle
le loro torce agitano.
Fatue luci dai più remoti cieli schiaran fioche,
archi su archi svettanti,
la navata della notte nera di peccato.

Serafini,
le osti perdute si svegliano
a servire sino a che
in illune tenèbra ognuna ricade, smorta,
levato che abbia e agitato
il suo turibolo.

E a lungo e alto,
per la notturna navata che si estolle
bàttito di stelle rintocca,
mentre squallido incenso gonfia, nube su nube,
ai vuoti spazi dall'adorante
deserto d'anime.

James Joyce



Inferno · Canto XXXIV


...
Lo duca e io per quel cammino ascoso
intrammo a ritornar nel chiaro mondo;
e sanza cura aver d'alcun riposo,

salimmo sù, el primo e io secondo,
tanto ch'i' vidi de le cose belle
che porta 'l ciel, per un pertugio tondo.

E quindi uscimmo a riveder le stelle.

Dante Alighieri



Grazia












LE STELLE IN POESIA E NON SOLO...
a cura di Tony Kospan

Care amiche ed amici, amanti come me della poesia,
dopo aver affrontato il tema del sole e della luna...
concludiamo questo mini ciclo... "astrale"
con le luccicanti amiche delle nostre notti...





Esse oltre ad abbellire i cieli notturni
da sempre parlano ai cuori dei poeti...
dei naviganti... degli innamorati... dei sognatori...

Esse, in senso reale e figurato,
ci donano pensieri di luce... e di sogno...






Tre cose ci sono rimaste del paradiso:
le stelle, i fiori e i bambini.
Dante Alighieri



Nella notte di San Lorenzo poi...
quelle che chiamiamo Stelle Cadenti...
giungendo dal cielo accanto a noi...
ci fanno sognare che i nostri desideri si avverino...

Ecco le poesie che ho selezionato stavolta...
e come sempre mi piacerebbe leggere quelle che sul tema...
piacciono a voi...







IN SEGRETO... DI NOTTE
Else Lasker-Schuler

In segreto, di notte
Io t'ho prescelto fra tutte le stelle.
E sono sveglia - fiore
attento,
fra il canto basso del fogliame.
Le nostre labbra per cercare miele,
le nostre notti lucenti sbocciate.
Alla luce gloriosa del tuo corpo il mio cuore
accende i cieli.
Tutti i miei sogni pendono al tuo oro.
Io t'ho prescelto fra tutte le stelle


HO PENA DELLE STELLE
Fernando Pessoa

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.
Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?
Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’essere triste lume o un sorriso...
Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?






STELLA
Giuseppe Ungaretti

Stella, mia unica stella,
Nella povertà della notte sola,
Per me, solo, rifulgi,
Nella mia solitudine rifulgi;
Ma, per me, stella
Che mai non finirai d’illuminare,
Un tempo ti è concesso troppo breve,
Mi elargisci una luce
Che la disperazione in me
Non fa che acuire.







LE STELLE
Garcia Lorca

Le stelle
non hanno fidanzato.
Tanto belline,
le stelle!
Aspettano un rubacuori
che le porti
ad una sua ideale Venezia.
Tutte le notti s'affacciano
alle grate
- oh cielo di mille piani! -
e fanno segnali lirici
ai mari d'ombra
che le circondano.
Ma attente,ragazze,
perchè quando morirò
vi rapirò una dietro l'altra
sul mio cavallo di nebbia.







SONO UNA STELLA
Hermann Hesse

Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.

Sono il mare che di notte si infuria,
che mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne ac(edited)ula.
Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.
Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.





PER IL POST CON COLORI E MUSICHE
E PER LE NOVITA' DEL BLOG CLIKKA QUI GIU'...


IL MONDO DI ORSOSOGNANTE


UN SALUTO STELLARE
TONY KOSPAN










LE STELLE IN POESIA… E… NON SOLO (2011)
a cura di Tony Kospan


Care amiche ed amici, amanti come me della poesia, dopo aver affrontato il tema del sole e della luna…concludiamo questo mini ciclo… “astrale” con le luccicanti amiche delle nostre notti…







Le stelle da sempre illuminano i cieli ed i cuori dei poeti, dei naviganti, degli innamorati, dei sognatori.

Esse, in senso reale e figurato, ci donano pensieri di luce, di sogno e d'amore.










A forza di guardare il cielo e di respirare a pieni polmoni
l’aria fresca della notte, mi sembrava di riempirmi di stelle.
Tiziano Terzani





Non si può negare l'enorme infuenza che hanno da sempre avuto le stelle nell'ispirazione dei poeti da Omero a Dante da Leopardi a James Joyce etc.. ma tuttavia le poesie esclusivamente ad esse dedicate non sono poi tantissime…







Le poesie di quest'anno sono tutte di autori molto noti tranne una…e come sempre sarà bello leggere quelle che sul tema…, vostre o di altri autori, amate voi….

Comunque torneremo tra breve a parlar di loro in occasione delle stelle cadenti della notte di San Lorenzo.







APPUNTAMENTO TRA LE STELLE
Tony Kospan

Sì…
l’appuntamento voglio darti…
non per domani
ma per un domani senza tempo…
or che persi siamo
nei meandri dei quotidiani affanni…

Segnati l’indirizzo
terza stella a destra…
della galassia dell’Amore…
prosegui poi
verso il pianetino del Sogno…
e lì entra nella calda nuvola Rosa…
dove quali segnali troverai
musiche amate ed artistiche forme…

Ti prego… non perderlo…
con lettere incidilo d’eterno fuoco…
nel punto più nascosto del tuo cuore…

Lì sarò presente
immagine senza immagine…
corpo senza corpo
ma qual luce d’amore…
fioca e quasi spenta…
che al tuo arrivo brillerà…

Dal nostro incontro…
dal nostro abbraccio
ed infin dal nostro bacio
una scintilla scoccherà…
ed una nuova stella nascerà…

Non mancare…





LE PRIME STELLE
Rainer Maria Rilke

Ardono i vetri su la casa muta.
Tutto il giardino è un olezzar di rose
Alta distende su l'etere fermo,
tra i larghi abissi delle nubi bianche,
l'ali, la Sera.
Una squilla si versa su le aiuole,
limpida voce di celesti mondi.
Furtiva, su le pallide betulle
colme di sussurrìi, veggo la Notte
che accende lenta nello scialbo azzurro
le prime stelle.




PORTARE LA NOSTRA PARTE DI NOTTE
Emily Dickinson

Portare la nostra parte di notte,
la nostra parte di mattino.
Di immensa gioia riempire il nostro spazio,
il nostro spazio riempire di disprezzo.
Qui una stella, là un'altra stella.
Qualcuno smarrisce la via!
Qui una nebbia, là un'altra nebbia.
Poi, il giorno!





NOTTE STELLATA
Anne Sexton

La città non esiste
se non dove un albero dai capelli
neri scivola via, come una donna
annegata nel cielo caldo. Tace,
la città. Bolle la notte, con dieci
e una stella. Oh notte stellata,
stellata notte! è così che voglio
morire.
Si muove. Sono tutti quanti vivi.
Quando la luna rompe le catene
arancioni che la legano e spruzza
bambini dai suoi occhi, come un dio,
il vecchio serpente, senza esser visto
divora le stelle. Oh stellata notte,
notte stellata! è così che voglio
morire:
in questa strisciante bestia notturna,
risucchiata tutta dentro nel grande
drago, separata
dalla mia vita senza una bandiera,
senza pancia
né grido.





COSI' PERCORRONO LE STELLE
Hermann Hesse

Così percorrono le stelle la loro orbita
inalterabili ed incomprese.
Noi ci contorciamo in mille vincoli.
Tu procedi di splendore in splendore.
La tua vita è un'unica luce.
Io dalle mie oscurità devo tendere
le mie desiderose braccia verso di te.
Tu mi sorridi e non mi comprendi.


TONY KOSPAN





LE STELLE IN POESIA E NON SOLO...
a cura di Tony Kospan





Care amiche ed amici, amanti come me della poesia,
dopo aver affrontato il tema del sole e della luna...
concludiamo questo mini ciclo... "astrale"
con le luccicanti amiche delle nostre notti...


Esse oltre ad abbellire i cieli notturni
da sempre parlano ai cuori dei poeti...
dei naviganti... degli innamorati... dei sognatori...







Inoltre... in senso reale e figurato,
ci donano pensieri di luce... e di sogno...


L'astronomia oggi ci svela tante cose eppure
come ci spiega questo brano poetico...
conservano intatto il loro fascino misterioso...







C’è ancora mistero, magia nel cielo stellato?
La Scienza astronomica ci spiega quasi tutto:
i movimenti della luna, dei pianeti…
Basta andare più lontano però,
e l’ignoto ci travolge
M. Ivana Trevisani Bach


Ora, prima di passare alle poesie,
alcuni aforismi... che amo...







Il significato della vita è ovunque lo cerchiamo.
Sotto un cielo di stelle,
tra i pini del bosco,
in un volo di uccelli.
Romano Battaglia



A forza di guardare il cielo
e di respirare a pieni polmoni l’aria fresca della notte,
mi sembrava di riempirmi di stelle.
Tiziano Terzani



Tre cose ci sono rimaste del paradiso:
le stelle, i fiori e i bambini.
Dante Alighieri








Non si può negare l'enorme infuenza
che hanno da sempre avuto le stelle
nell'ispirazione dei poeti da Omero a Dante
da Leopardi a James Joyce etc..
ma tuttavia le poesie esclusivamente
ad esse dedicate non sono poi tantissime...







A RUBARE LE STELLE
Baldo Bruno

Con te a rubare le stelle
in un'ardente notte d'estate
e colgo l'attimo per portarti via
solcando il candore della luna
...le parole sulle scale della fantasia
i tuoi occhi il mio specchio
finalmente s'apre un sorriso...e tu
incredibilmente vera
una stella cadente rompe il buio
ed io ...abbraccio l'incanto
...se tu potessi sfiorare
solamente i miei pensieri
le tue labbra mi abbraccerebbero
nel volo di questa notte






CHI SEI TU STELLA MISTERIOSA
José De Espronceda

Chi sei tu stella misteriosa
timida e triste fra le mille stelle
che quando guardo il tuo fulgor dubbioso
turbato sento battere il mio cuore?
E' forse la tua luce triste ricordo
di un antico perduto splendore,
quando ingannata come me credesti
eterna la fortuna che passò?





IN SEGRETO... DI NOTTE
Else Lasker-Schuler

In segreto, di notte
Io t'ho prescelto fra tutte le stelle.
E sono sveglia - fiore
attento,
fra il canto basso del fogliame.
Le nostre labbra per cercare miele,
le nostre notti lucenti sbocciate.
Alla luce gloriosa del tuo corpo il mio cuore
accende i cieli.
Tutti i miei sogni pendono al tuo oro.
Io t'ho prescelto fra tutte le stelle


HO PENA DELLE STELLE
Fernando Pessoa

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.
Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?
Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’essere triste lume o un sorriso...
Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?





LE STELLE
Garcia Lorca

Le stelle
non hanno fidanzato.
Tanto belline,
le stelle!
Aspettano un rubacuori
che le porti
ad una sua ideale Venezia.
Tutte le notti s'affacciano
alle grate
- oh cielo di mille piani! -
e fanno segnali lirici
ai mari d'ombra
che le circondano.
Ma attente,ragazze,
perchè quando morirò
vi rapirò una dietro l'altra
sul mio cavallo di nebbia.




Tony Kospan








Eccoci a terminare la trilogia delle poesie dedicate agli astri,
proponendovi per questa domenica quelle sulle






Nella notte profonda
si consumano le stelle.
Un dolore m'innonda:
un amor di cose belle.

Sandro Penna






Ho avuto in dono una porzione di cielo,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.

Carlo Bramanti





STELLE VESPERTINE
di Leonardo Sinisgalli


O eternamente avverse
e a me sempre dilette
stelle vespertine,
vivide luci su opposti poli!
Vi guardo dall'alto della vigna
nel quieto firmamento
splendere sopra le case del mio borgo
stelle nemiche, stelle
in opposizione.
Mi calma il vostro scintillio, stelle
della promessa e dell'addio.







NOTTURNO
di James Joyce

Smunte nella tenèbra
entro a sudari, pallide stelle
le loro torce agitano.
Fatue luci dai più remoti cieli schiaran fioche,
archi su archi svettanti,
la navata della notte nera di peccato.

Serafini,
le osti perdute si svegliano
a servire sino a che
in illune tenèbra ognuna ricade, smorta,
levato che abbia e agitato
il suo turibolo.

E a lungo e alto,
per la notturna navata che si estolle
bàttito di stelle rintocca,
mentre squallido incenso gonfia, nube su nube,
ai vuoti spazi dall'adorante
deserto d'anime.







A sera
di Hermann Hesse


A sera vanno le coppie di amanti
lentamente attraverso il campo,
donne sciolgono i loro capelli,
commercianti contano i soldi,
sul giornale della sera leggono ansiosi
i borghesi le novità,
fanciulli agitano piccoli pugni
dormono sonni profondi e lunghi.

Ognuno compie le proprie azioni
adempie al sublime dovere,
borghesi, poppanti, coppie di amanti -
eccetto me?

Certo! Neppure delle mie azioni serali
delle quali sono schiavo
lo spirito del mondo può privarsi,
anch'esse hanno un senso.

E così affondo e risalgo,
danzo nelll'intimo,
canticchio sciocchi canti di strada,
lodo Dio e me stesso,
bevo vino fantasticando
di essere un pascià,

avverto noie ai reni,
sorrido e bevo anche di più,
dico si al mio cuore
(al mattino non è possibile)
da dolori del passato
giuocando intesso una poesia,
vedo la luna e le stelle ruotare,
ne percepisco il significato
e via con loro mi sento andare
non importa dove.







LE PRIME STELLE
di Rainer Maria Rilke

Ardono i vetri su la casa muta.
Tutto il giardino è un olezzar di rose
Alta distende su l'etere fermo,
tra i larghi abissi delle nubi bianche,
l'ali, la Sera.

Una squilla si versa su le aiuole,
limpida voce di celesti mondi.
Furtiva, su le pallide betulle
colme di sussurrìi, veggo la Notte
che accende lenta nello scialbo azzurro
le prime stelle.






È l'ora
di George Gordon Byron


È l'ora in cui s'ode tra i rami
La nota acuta dell'usignolo;
È l'ora in cui i voti degli amanti
Sembrano dolci in ogni parola sussurrata
E i venti miti e le acque vicine
Sono musica all'orecchio solitario.
Lieve rugiada ha bagnato ogni fiore
E in cielo sono spuntate le stelle
E c'è sull'onda un azzurro più profondo
E nei Cieli quella tenebra chiara,
Dolcemente oscura e oscuramente pura,
Che segue al declino del giorno mentre
Sotto la luna il crepuscolo si perde.





STELLE CADENTI
di Alessio Vailati

L'aria ancora si sbriciola
in nuvole limpide al vento,
il suo soffio freme sui prati,
dei camini il fumo scuote.
Sogno le prossime stelle
ad occhi aperti,
sogno le cose più belle
per me, i cari, gli amici...

Cercherò tra le pieghe
scure della notte
lo strisciare silenzioso
delle stelle cadenti.




Vi auguro una bellissima domenica
con affetto

Grazia







Il tema poetico di questa domenica: le










Sulle stelle dipingerei una poesia di Benedetti
con un sogno di Van Gogh e una canzone di Serrat
sarebbe la serenata che offrirei alla luna.


Gabriel Garcia Marquez






Stelle
di Carlo Bramanti

Ho avuto in dono una porzione di cielo ,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.







STELLE VESPERTINE
di Leonardo Sinisgalli

O eternamente avverse
e a me sempre dilette
stelle vespertine,
vivide luci su opposti poli!
Vi guardo dall'alto della vigna
nel quieto firmamento
splendere sopra le case del mio borgo
stelle nemiche, stelle
in opposizione.
Mi calma il vostro scintillio, stelle
della promessa e dell'addio.









Ho pena delle stelle
di Fernando Pessoa

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.

Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?

Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l'essere triste lume o un sorriso...

Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un'altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?












Alle stelle
di Andreas Gryphius

Luci che mai son pago di mirare
come diamanti eternamente ardenti. Voi,
fiaccole lucenti,
che la notte e tenebrose nubi
attraversate;
voi che i parchi del cielo, come fiori
adornate.
Voi, testimoni d'Iddio il dì della
creazione,
che solo Dio conosce e commisura,
che soltanto il Suo verbo chiamò col
giusto nome
(noi, ciechi mortali, che cimentarci osiamo!)
Custodi del piacere, oh quante dolci notti
ho trascorso, vegliando, a contemplarvi.
Sentinelle del tempo, quando succederà
che libero d'affanni e mai di voi
dimentico,
sotto di me io vi scruti, voi che col
vostro lume
mi avete acceso l'anima e la mente?









Sospeso
di Carlo Bramanti


Ci sono stelle
in mezzo al mare
e lune piccole piccole
(che nemmeno sanno nuotare)
e vecchia gente che s'affolla
come bambini
(a far confusione)
dietro un'onda
fresca
più
del mio ghiacciolo al limone
e una bambina sola
che vola
su un castello di sabbia
mentre il mondo
mi scivola addosso
e non posso
afferrare l'attimo
vivere o morire
varcare
nessuna soglia
che sia di verde emozione .







LA NOTTE BELLA
di Giuseppe Ungaretti

Quale canto s'è levato stanotte
che intesse
di cristallina eco del cuore
le stelle

Quale festa sorgiva
di cuore a nozze

Sono stato
uno stagno di buio

Ora mordo
come un bambino la mammella
lo spazio

Ora sono ubriaco
d'universo








NOTTURNO
di James Joyce

Smunte nella tenèbra
entro a sudari, pallide stelle
le loro torce agitano.
Fatue luci dai più remoti cieli schiaran fioche,
archi su archi svettanti,
la navata della notte nera di peccato.

Serafini,
le osti perdute si svegliano
a servire sino a che
in illune tenèbra ognuna ricade, smorta,
levato che abbia e agitato
il suo turibolo.

E a lungo e alto,
per la notturna navata che si estolle
bàttito di stelle rintocca,
mentre squallido incenso gonfia, nube su nube,
ai vuoti spazi dall'adorante
deserto d'anime.






Grazia








NOTTE DI SAN LORENZO

Notte di San Lorenzo, due sole stelle a brillare nel cielo
all'improvviso limpido dopo nottate di tempesta
verdi e luminose, meravigliosa luce, cadere in un istante
tre i desideri di chi troppo ha aspettato e non si è arreso. .

Notte di San Lorenzo, sembra essere in un campo di grano
tra quelle soffici spighe dorate e i canti dei grilli
da ascoltare per sempre con gli occhi socchiusi
dimenticando quelle terre aride e spinose, solo ferite nel cuore.

Notte di San Lorenzo, tra i sentieri di un bosco gustosi frutti
da assaporare col respiro affannoso di chi ancora ci crede
esplosi come quel vulcano lassù immenso e caldo,
testimone di un amore appena nato alle sue falde

Enzo Gioitta



Se sono felice

Stelle cadenti
raccolte
in una botte di vino a metà,
bevute
dal desiderio espresso
di prati sconfinati
dove cielo è tramonto
e io ti bacio
mio sogno dalle labbra più morbide
e rosse ....
da mordere quando mi chiedi
se sono felice.

Carlo Bramanti



STELLE CADENTI

L'aria ancora si sbriciola
in nuvole limpide al vento,
il suo soffio freme sui prati,
dei camini il fumo scuote.
Sogno le prossime stelle
ad occhi aperti,
sogno le cose più belle
per me, i cari, gli amici...

Cercherò tra le pieghe
scure della notte
lo strisciare silenzioso
delle stelle cadenti.

Alessio Vailati




Vi auguro di vedere, in questa notte, una miriadi di stelle cadenti
che esauriscano ogni vostro desiderio.

Grazia






"LE STELLE" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre POESIE TEMATICHE I°

Articolo più letto relativo a POESIE TEMATICHE I°:
EMOZIONI

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Attenzione alle anime intense, profonde e antiche [ 0 commenti - 13 letture ]
 I dialetti [ 0 commenti - 9 letture ]
 La trama di "Ettore Fieramosca" di Massimo d'Azeglio [ 0 commenti - 19 letture ]
 ROGGIA VECCHIA (detta anche Rusa Végia) [ 0 commenti - 8 letture ]
 Una bella storia [ 0 commenti - 6 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy