Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 104
Totale: 104
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: coppermine
04: coppermine
05: Home
06: Home
07: Home
08: coppermine
09: Home
10: Search
11: Search
12: News
13: News
14: coppermine
15: News
16: Home
17: coppermine
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: coppermine
25: Home
26: News
27: Home
28: Home
29: Home
30: News
31: Search
32: Home
33: Stories Archive
34: Home
35: Home
36: News
37: Home
38: Home
39: Stories Archive
40: News
41: Search
42: Home
43: Home
44: News
45: coppermine
46: coppermine
47: Home
48: News
49: Home
50: Home
51: Home
52: coppermine
53: Search
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: Stories Archive
63: Home
64: coppermine
65: Home
66: News
67: Home
68: Forums
69: News
70: Your Account
71: News
72: Home
73: Home
74: News
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Stories Archive
82: Forums
83: Home
84: News
85: Home
86: coppermine
87: Stories Archive
88: Search
89: Home
90: News
91: Home
92: coppermine
93: coppermine
94: Search
95: coppermine
96: coppermine
97: News
98: coppermine
99: News
100: coppermine
101: Home
102: News
103: Home
104: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9021
  · Viste: 1924041
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › FREDDO E GELO
FREDDO E GELO
Postato da Grazia01 il Martedì, 24 luglio @ 15:27:30 CEST (23113 letture)
POESIE TEMATICHE I°



Ormai le foglie sono cadute... l'inverno è proprio alle porte...
lo sentiamo nell'aria... insieme ai profumi ed ai sapori del Natale...



Lo sentiamo nel clima sempre più rigido...
nelle giornate sempre più buie...

Ecco dunque che spinto da queste considerazioni
ho pensato scegliere come tema stavolta
il freddo... il gelo... sia in senso fisico che spirituale...



Certo molti non amano queste temperature..
ma non potremmo apprezzare il tepore della primavera ed il calore dell'estate
se non avessimo un pò vissuto e sofferto i rigori invernali...

Orbene spero che queste poesie possano domenica...
scaldare i vostri cuori...
e mi farebbe piacere leggere quelle che amate voi...


CRISTALLI SUL CUORE
Tiziana Cocolo

Cristalli sul cuore
Cristalli brillanti
rifletton gl'istanti,
le mille scintille,
le fredde faville,
su sfondi stellati.
Cristalli sul cuore
non fanno rumore,
ma frenano lenti
i pensieri d'amore.
Così congelati
son ben conservati
ma non raffreddati,
nell'attesa del sogno,
di un bacio in arrivo
che sciolga il respiro.

VERSI DI SABBIA
Luca Basilio Ricossa

Ho scritto in freddo inverno sulla sabbia
d'una spiaggia un poema:
di fiori e di profumi,
di dolci spine che stillano, rosse
di sangue nero, un profumo infecondo
di purissimi frutti;
parlavano di questo, i miei versi,
e di tant'altre cose e belle e sante,
tracciate sulla sabbia imperitura
da mano esperta e gaia.
E noi ne fummo di gioia ricolmi,
gli occhî ricolmi di pianto amoroso.
Ho scritto in freddo inverno sulla sabbia
d'una spiaggia un poema.
Umida e calda dal cielo poi cadde una
pioggia d'amore infinito, più grande
dei belli e grandi versi
che scrissi sulla sabbia d'una spiaggia.
E da quel mare d'amore infinito, più
caldo e nero del sangue
che rosso stilla e dolce dalle spine
mìe, lunga venne un'onda d'amore
ad abbracciare i miei versi e baciarli
lungamente, con le labbra schiumanti.
Io scrissi in freddo inverno sulla sabbia
d'una spiaggia un poema
d'amore, sulla sabbia
che venne amore a bagnare di pioggia
e con schiuma a baciare.
E piansero gli occhi versi di sabbia.



NUDA E' LA TERRA, E L'ANIMA
A. Machado

Nuda è la terra, e l'anima
u(edited)a contro il pallido orizzonte
come lupa famelica. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
Amaro camminare, perchè pesa
il cammino sul cuore. Il vento freddo,
e la notte che giunge, e l'amarezza
della distanza...Sul cammino bianco,
alberi che nereggiano stecchiti;
sopra i monti lontani sangue ed oro...
Morto è il sole...Che cerchi,
poeta, nel tramonto?


IL CONDOR
Pablo Neruda

Io sono il condor, volo
su di te che cammini
e d'improvviso in un giro
di vento, penna, artigli,
ti assalto e ti innalzo
in un ciclone sibilante
di freddo tempestoso.
Alla mia torre di neve,
alla mia tana nera,
ti porto, e sola vivi,
e ti copri di penne,
e voli sopra il mondo,
immobile, nell'alto.
Donna condor, saltiamo
su questa preda rossa,
straziamo la vita
che passa palpitando
e innalziamo uniti
il nostro volo selvaggio.



Orso Tony - Tony Kospan






Il freddo e il gelo......
è questo il tema poetico di questa domenica
proposto da Tony


Già, il freddo è arrivato, mentre le giornate diventano sempre più corte,
e nelle case le luci si accendono presto,
emerge un po' di malinconia, anche se la frenesia del Natale che si annuncia sempre prima,
dovrebbe portare allegria.....ma non per tutti è così.....




LA NEVE DELLA MIA INFANZIA
di Franca Cioni

Ogni inverno attesi il suo ritorno

per rivederla fioccare soffice,

leggera,

mentre la terra

si lasciava addormentare

sotto la coltre

del suo bianco candore

ed ogni volta

si rinnovava in me stupore.

Gioivo

pur nel rivederla

accompagnata dalla tramontana,

anche se le mie mani,

ancor più esposte al gelo,

si arrossavano doloranti,

quando la tormenta fischiava

fra le tegole del tetto

e lei, spinta dal vento,

s’introduceva dalle sconnesse fessure

nella vecchia dimora,

dove sui vetri

il freddo gelo

ricamava fioritura.

D’attesa furono quelle notti,

rannicchiata sotto le coltri,

sperando,

dopo il mio sonno,

il gioir per il suo magico ritorno

col qual poter fantasticare

che nell’oscurità

avesse dipinto,

solo per me,

tutto di bianco.

Oggi,

nella mia stanza al caldo,

ancor vorrei

esultar per quel magico ritorno,

ma gli anni, andandosene,

l’han portato con sé.




Tempesta nel cuore
di Stefano Orlando

Dolce vento che la cute raffreddi
e che porti con te le foglie cadute
o quelle che da gli alberi le hai ricevute,
porta con te anche i miei pensieri
e sperdili nei più segreti sentieri;
ma nel mio corpo tu non puoi entrare
e non insistere, perchè non mi puoi aiutare,
ma per un secondo nel mio cuor tu sei stato
portando il sereno che mi è mancato,
ma breve è il tempo che mi puoi dedicare
ed il cielo sei tornato a liberare,
lasciando in me solo il ricordo
di ciò che dovrò dimenticare.




Gridano dai monti voci oscure
di Taotor


Il fumo dei camini s’alza al cielo,
nei villaggi tra i freddi e alti monti.
Varcano i ruscelli resistenti ponti,
cala l’inverno col suo freddo gelo.
Son tutte chiuse le porte.

Raccolta è già la legna per il fuoco,
raccolta tra i tristi alberi del bosco.
Ora la nebbia s’alza e tutto è fosco.
Dai monti arriva un richiamo roco.
È un gran richiamo forte.

Scende la notte sul giovane inverno,
le strade deserte il vento percorre.
Grosso il vino nella taverna scorre,
un gran canto si eleva fraterno.
Le giornate sono corte.

Silenziosi e al buio tutti dormite.
Il vento si scontra sulle pareti.
Con fragore s’agitano gli abeti.
L’oscura notte ormai non è più mite.
Si teme la propria sorte.

Non è la pioggia, né un temporale,
il forte vento nelle gole di pietra,
d’una sola bestia la voce tetra,
il ruggito che tra i monti t’assale.

È la voce delle immonde creature
che nessun vuole trovare,
che nessun vuole cercare.
Gridano dai monti con voci oscure.
Sui monti c’è solo morte.




Ho freddo...

di Michelangelo Cervellera

Ho freddo…

Ma se gli amici ti chiamano il pinguino!

ho freddo…

Ma se d’inverno dormivi con le finestre spalancate!

ho visto i tuoi occhi di ghiaccio,
lame gelate nella mia vita

anche nostro figlio l’ho immaginato
brandire una spada gelata.

ed ora vado fuori, al freddo…

ma li basta poco per
scaldare il corpo.

però… ho tanto freddo…





Vi auguro una domenica...
serena e colma di calore


Grazia


Non è più la morbidezza del fiore, ma vi è del grano disseccato,
pieno, fecondo, che rende sicura la stagione invernale.
Honoré de Balzac



E in lontananza l'Inverno bisbigliò:
"È bene che l'estate rovente muoia.
Guardate, l'aiuto è vicino,
poiché quando il bisogno degli uomini s'inasprisce,
allora arrivo io".
Rudyard Kipling

L'uomo è come un albero
e in ogni suo inverno levita
la primavera che reca nuove foglie
e nuovo vigore.
Vasco Pratolini




L'uccellino del freddo
di Giovanni Pascoli

Viene il freddo. Giri per dirlo
tu, sgricciolo, intorno le siepi;
e sentire fai nel tuo zirlo
lo strido di gelo che crepi.
Il tuo trillo sembra la brina
che sgrigiola, il vetro che incrina...
trr trr trr terit tirit...




II
Viene il verno. Nella tua voce
c'è il verno tutt'arido e tecco.
Tu somigli un guscio di noce,
che ruzzola con rumor secco.
T'ha insegnato il breve tuo trillo
con l'elitre tremule il grillo...
trr trr trr terit tirit...

III
Nel tuo verso suona scrio scrio,
con piccoli crepiti e stiocchi,
il segreto scricchiolettio
di quella catasta di ciocchi.
Uno scricchiolettio ti parve
d'udirvi cercando le larve...
trr trr trr terit tirit...

IV
Tutto, intorno, screpola rotto.
Tu frulli ad un tetto, ad un vetro.
Così rompere odi lì sotto,
così screpolare lì dietro.
Oh! Lì dentro vedi una vecchia
che fiacca la stipa e la grecchia...
trr trr trr terit tirit...

V
Vedi il lume, vedi la vampa.
Tu frulli dal vetro alla fratta.
Ecco un tizzo soffia, una stiampa
già croscia, una scorza già scatta.
Ecco nella grigia casetta
l'allegra fiammata scoppietta...
trr trr trr terit tirit...

VI
Fuori, in terra, frusciano foglie
cadute. Nell'Alpe lontana
ce n'è un mucchio grande che accoglie
la verde tua palla di lana.
Nido verde tra foglie morte,
che fanno, ad un soffio più forte...
trr trr trr terit tirit.



Neve
di Umberto Saba

Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
Neve che cadi dall'alto e noi copri
coprici ancora,all'infinito: imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati.....



La danza della neve
di Ada Negri

Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieva
volteggiando, la neve
cade.

Danza la falda bianca
nell'ampio ciel scherzosa,
Poi sul terren si posa
stanca.

In mille immote forme
sui tetti e sui camini,
sui cippi e sui giardini
dorme.

Tutto d'intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo
tace.




Antico inverno
di Salvatore Quasimodo


Desiderio delle tue mani chiare
nella penombra della fiamma:
sapevano di rovere e di rose;
di morte. Antico inverno.
cercavano il miglio di uccelli
ed erano subito di neve;
così le parole:
un po' di sole, una raggera d'angelo,
e poi la nebbia; e gli alberi,
e noi fatti d'aria al mattino.




Vi auguro una felice domenica d'inverno

Grazia's Site
Grazia


Ormai le foglie sono tutte cadute... l'inverno è proprio alle porte... lo sentiamo nell'aria... insieme ai profumi ed ai sapori del Natale...



Con l'inverno s'avvicinano (o sono già giunti) i freddi... i geli... com'è naturale che sia... ed essi... saranno il tema delle poesie di questa domenica... intesi sia in senso reale che figurato...



Ecco qualche considerazione... prima di andare alle poesie...

L’odio è gelido e l’affetto è caldo... lo sappiamo da sempre... come sappiamo che un “amore freddo” è orribile, così come un “caloroso nemico” ci farebbe paura, mentre poi i “piedi freddi” danno certo molto più fastidio che delle "mani calde" !!!

Ma veniamo ai nostri versi... gelati... sperando che ci... riscaldino il cuore...



INVERNI INVENTATI
Tiziana Cocolo
Inverni inventati
Inverni infiniti
nella stagione del cuore,
aspetto per ore
l'apparire del sole
e poi quando arriva,
furtivo si cela
e ancora si gela.
Inverni inventati
per cercare calore,
inverni abbracciati
nel bianco candore,
di te che mi sfuggi
con poche parole.


L'ALBERO NUDO
Wang Ya-Pung
Un albero nudo
fuori della mia finestra
solitario
leva nel cielo freddo
i suoi rami bruni.
Il vento sabbioso la neve il gelo
non possono ferirlo.
Ogni giorno quell'albero
mi dà pensieri di gioia:
da quei rami nudi
indovino il verde che verrà.



FAMMI UN RITRATTO DEL SOLE
Emily Dickinson
Fammi un ritratto del sole
Così che io possa appenderlo in camera mia
E possa fingere di scaldarmi
Mentre gli altri lo chiamano " Giorno"!
Disegnami un pettirosso su un ramo
Così che io possa ascoltarlo mentre dormo
E quando cesserà il campo nei campi
Anch'io deporrò la mia illusione.
Dimmi se e' vero che fa caldo a mezzogiorno
Se sono i ranuncoli quelli che volano
O le farfalle quelle che fioriscono.
Poi, manda via il gelo dai prati
E scaccia la ruggine dagli alberi
Dammi l'illusione che ruggine e gelo
Non debbano più tornare!



COME SON PESANTI I GIORNI
Garcia Lorca
Come son pesanti i giorni,
A nessun fuoco posso riscaldarmi,
non mi ride ormai nessun sole,
tutto è vuoto,
tutto è freddo e senza pietà,
ed anche le care limpide stelle
mi guardano senza conforto,
da quando ho appreso nel mio cuore,
che anche l'amore può morire.



Ciao da Tony Kospan che si è ben coperto...
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE
(il mio blogghino)
[/align]








INVERNO E FREDDO IN... POESIA
By Tony Kospan

No davvero... No... Non lo sapevo affatto che questo sarebbe il week end più freddo dell'anno... e perfetto messaggero dell'inverno.

Ma sarà stato il caso... o una premonizione... avevo proprio già pensato di dedicare... come ogni anno di questi tempi... il tema delle poesie domenicali ... all'inverno ed al freddo...



Ecco qualche considerazione... prima di andare alle poesie...

Molti amano l'inverno per la sua atmosfera intima... raccolta... quasi coccolosa...



Io non arrivo a tanto ma penso che...
"Non potremmo apprezzare il tepore della primavera ed il calore dell'estate se non vivessimo prima i rigori invernali..."

Ma veniamo ai versi... gelati... che però a mio parere sono così pieni di suggestioni da riuscire a riscaldarci il cuore...
e come sempre mi piacerebbe leggere quelli che piacciono a voi.

Subito dopo ci tufferemo nell'atmosfera poetica natalizia...



LA DANZA DELLA NEVE
Ada Negri

Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieva
volteggiando,la neve
Cade.
Danza la falda bianca
nell'ampio ciel scherzosa,
Poi sul terren si posa
Stanca.
In mille immote forme
sui tetti e sui camini,
sui cippi e sui giardini
Dorme.
Tutto d'intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo
tace.



NUDA E' LA TERRA, E L'ANIMA
A.Machado

Nuda è la terra, e l'anima
ulula contro il pallido orizzonte
come lupa famelica. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
Amaro camminare, perché pesa
il cammino sul cuore. Il vento freddo,
e la notte che giunge, e l'amarezza
della distanza...Sul cammino bianco,
alberi che nereggiano stecchiti;
sopra i monti lontani sangue ed oro...
Morto è il sole...Che cerchi,
poeta, nel tramonto?





IL PUPAZZO DI NEVE
J. Prevert

Nella notte dell'inverno,
galoppa un grande uomo bianco.
E' un pupazzo di neve
con un pipa di legno
un grande pupazzo di neve
perseguitato dal freddo.
In una piccola casa
entra senza bussare
e per riscaldarsi
si siede sulla stufa rovente
e sparisce d'un tratto
lasciando solo lo sua pipa
in mezzo ad una pozza d'acqua
ed il suo vecchio cappello.



SOGNATO PER L'INVERNO - A LEI
Arthur Rimbaud

Andremo, d'inverno, in un vagoncino rosa
con tanti cuscini blu.
Sarà dolce. Un nido di baci folli posa
nei cantucci molli.
Tu chiuderai gli occhi, per non vedere dai vetri
smorfiare l'ombre delle sere,
la plebaglia di démoni e di lupi tetri,
mostruosità arcigne e nere.
Poi la tua guancia graffiare si sentirà...
un bacetto, un ragno matto, ti correrà
sul collo...
Intanto tu mi dirai: "Cerca!", chinando a me la testa
- prenderemo tempo a scovare quella bestia
...che viaggia così tanto... -



IL CONDOR
Pablo Neruda

Io sono il condor, volo
su di te che cammini
e d'improvviso in un giro
di vento, penna, artigli,
ti assalto e ti innalzo
in un ciclone sibilante
di freddo tempestoso.
Alla mia torre di neve,
alla mia tana nera,
ti porto, e sola vivi,
e ti copri di penne,
e voli sopra il mondo,
immobile, nell'alto.
Donna condor, saltiamo
su questa preda rossa,
straziamo la vita
che passa palpitando
e innalziamo uniti
il nostro volo selvaggio.



CIAO DA TONY KOSPAN

SE TI VA DI LEGGERE IL POST CON SFONDI E MUSICHE...
IN TEMA... CLIKKA QUI GIU'

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE







Non amo il freddo, e quindi l'inverno non è la mia stagione preferita,
ma devo convenire che l'inverno e il freddo portano
a magici momenti di raccoglimento che generano un clima poetico
come e forse più delle altre stagioni.



MARE D'INVERNO
di Luigina Castiglioni

Le tue onde biancastre
si abbattono sulla riva
alla ricerca di pace
e immobilità.
Ti aggrappi alla sabbia
sgomento
disperato.
E sempre arretri
portando con te
lembi di terra.



SOLE D'INVERNO
di Giosuè Carducci

Nel solitario verno de l'anima
spunta la dolce imagine,
e tocche frangonsi tosto le nuvole
de la tristezza e sfumano.

Già di cerulea gioia rinnovasi
ogni pensiero: fremere
sentomi d'intima vita gli spiriti:
il gelo inerte fendesi.

Già de' fantasimi dal mobil vertice
spiccian gli affetti memori,
scendon con rivoli freschi di lacrime
giú per l'ombra del tedio.

Scendon con murmuri che a gli antri chiamano
echi d'amor superstiti
e con letizia d'acque che a' margini
sonni di fiori svegliano.

Scendono, e in limpido fiume dilagano,
ove le rive e gli alberi
e i colli e il tremulo riso de l'aere
specchiasi vasto e placido.

Tu su la nubila cima de l'essere,
tu sali, o dolce imagine;
e sotto il candido raggio devolvere
miri il fiume de l'anima.






L'inverno del profondo
di Sandro Tonini

Cade la neve gelida
sopra le fragili mura
del nostro egoismo,
ammutolito il pettirosso
adagiato sui rami
profumati del calicantus,
irradia con voce armoniosa
un raggio di speranza e
di umanità,di un inconscio
desiderio di rimozione del
nostro incestuoso peccato
originale:l'assassinio.
Il generale inverno a folate
voluttuose ci avvolge e ci
attende sull'uscio per
spingerci nel precipizio
dell'inconscio.
Solo il canto puro e
istintivo dell'uccellino
del freddo ci riscalderà
come il cuore di una madre:
una stella nuova brilla nel cielo



Neve
di Umberto Saba

Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
neve che cadi dall'alto e noi copri
coprici ancora,all'infinito:Imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati.....




Il cielo è basso
di Emily Dickinson

Il cielo è basso, le nuvole a mezz'aria,
un fiocco di neve vagabondo
fra scavalcare una tettoia o una viottola
non sa decidersi.
Un vento meschino tutto il giorno si lagna
di come qualcuno l'ha trattato;
la natura, come noi, si lascia talvolta sorprendere
senza il suo diadema.




Buona domenica
anche se pare sarà la più fredda dell'anno
vi auguro tanto calore nel cuore.

Grazia











Tony Kospan

IL GELO IN POESIA…
a cura di Tony Kospan


Ormai le foglie sono tutte cadute… l’inverno… “ufficiale”… è proprio alle porte…
ma già lo sentiamo nell’aria… (e nelle ossa)… forte e chiaro… insieme ai profumi ed ai sapori del Natale…

Direi che i freddi… anzi… i geli… e che geli… sono arrivati ben prima dell'inverno vero e proprio… (e se arrivavano più in là non ci dispiaceva affatto).





Dunque il freddo ed il gelo saranno il tema delle poesie di questa domenica…
intesi sia in senso reale che figurato…

Ora qualche piccola considerazione… prima di andare alle poesie…

L’odio è gelido e l’affetto è caldo… lo sappiamo da sempre…
come sappiamo che un “amore freddo” è orribile,
così come un “caloroso nemico” ci farebbe paura,
senza parlare poi che i “piedi freddi” danno certo molto più fastidio delle “mani calde” eh eh.





La grande Alda Merini scrisse…
Vorrei parlarti del freddo del cuore, del mio cuore di radice ferita.

Ma veniamo ai nostri versi… gelati… sperando però…che ci… scaldino almeno il cuore…

Le poesie sul freddo sono molte… forse perché anche i poeti se ne stanno al calduccio…
e lì possono dedicarsi alla loro passione…

Come sempre sarebbe bello leggere le poesie che, sul tema, amate voi.





NUDA E' LA TERRA, E L'ANIMA
A. Machado

Nuda è la terra, e l'anima
u(edited)a contro il pallido orizzonte
come lupa famelica. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
Amaro camminare, perchè pesa
il cammino sul cuore. Il vento freddo,
e la notte che giunge, e l'amarezza
della distanza…Sul cammino bianco,
alberi che nereggiano stecchiti;
sopra i monti lontani sangue ed oro…
Morto è il sole…Che cerchi,
poeta, nel tramonto?





L'ALBERO NUDO
Wang Ya-Pung

Un albero nudo
fuori della mia finestra
solitario
leva nel cielo freddo
i suoi rami bruni.
Il vento sabbioso la neve il gelo
non possono ferirlo.
Ogni giorno quell'albero
mi dà pensieri di gioia:
da quei rami nudi
indovino il verde che verrà.







GELO
Mario Luzi

Il giorno schietto
d'inverno inasprisce le carraie,
aguzza il taglio della pietra,
sopra i poggi pelati
brucia i pochi fili d'erba.
Chi affastella legna, chi sciorina
panni s'affretta; sgretola la crosta
con le scarpe chiodate, con gli zoccoli,
spranga l'uscio di casa.
E' un tempo che fa bruschi i conciliaboli,
ruvide le parole ed i commiati.
…Antenne
e nervature d'alberi, di rovi
graffiano i venti del tramonto…



IL PUPAZZO DI NEVE
J. Prevert

Nella notte dell'inverno,
galoppa un grande uomo bianco.
E' un pupazzo di neve
con un pipa di legno
un grande pupazzo di neve
perseguitato dal freddo.
In una piccola casa
entra senza bussare
e per riscaldarsi
si siede sulla stufa rovente
e sparisce d'un tratto
lasciando solo lo sua pipa
in mezzo ad una pozza d'acqua
ed il suo vecchio cappello.





IL CONDOR
Pablo Neruda

Io sono il condor, volo
su di te che cammini
e d'improvviso in un giro
di vento, penna, artigli,
ti assalto e ti innalzo
in un ciclone sibilante
di freddo tempestoso.
Alla mia torre di neve,
alla mia tana nera,
ti porto, e sola vivi,
e ti copri di penne,
e voli sopra il mondo,
immobile, nell'alto.
Donna condor, saltiamo
su questa preda rossa,
straziamo la vita
che passa palpitando
e innalziamo uniti
il nostro volo selvaggio.



PER IL POST CON COLORI E MUSICHE E PER LE NOVITA' DEL BLOG
CLIKKA QUI GIU'...
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE





Il gelo
è proprio il tema più appropriato per questa domenica
in cui la neve e il freddo non hanno risparmiato nessuno







Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre
cerchiamo di decidere cosa farne.
~ da Il fiume della vita ~
di Romano Barraglia





Tempesta


Un'orrenda tempesta
anniientò l'aria
poche e livide le nubi:
un'ombra come il manto
d'un o spettro
nascose terra e cielo.
Delle forme ghignavano sui tetti
e sibilavano nell'aria
scuotendo i pugni,
agitando chiome frenetiche.
Schiarì il mattino, che svegliò gli uccelli
e fu la pace come il Paradiso


Emily Dickinson





Inverno

E' notte, inverno rovinoso. Un poco
sollevi le tendine, e guardi. Vibrano
i tuoi capelli selvaggi, la gioia
ti dilata improvvisa l'occhio nero;
che quello che hai veduto - era un'immagine
della fine del mondo - ti conforta
l'intimo cuore, lo fa caldo e pago.
Un uomo si avventura per un lago
di ghiaccio, sotto una lampada storta.

Umberto Saba







Cade la neve: tutt'intorno è pace


Sui campi e sulle strade;
silenziosa e lieve,
volteggiando la neve cade.
Danza la falda bianca
nell'ampio ciel scherzosa
poi sul terren si posa stanca.
In mille immote forme
sui tetti e sui camini,
sui cippi e sui giardini
dorme.
Tutto d'intorno è pace;
chiuso in oblio profondo
indifferente il mondo tace.

Ada Negri









L'odore dell'Inverno


Il tempo dapprincipio fu bello,
calmo. Schiamazzavano i
tordi, e nelle paludi qualcosa di vivo
faceva un brusio, come se
soffiasse in una bottiglia vuota.
Passò a volo una beccaccia e
nell'aria con allegri rimbombi.
Ma quando nel bosco si fece
buio e soffiò da oriente un vento
freddo e penetrante, tutto tacque.
Sulle pozzanghere si allungarono
degli aghetti di ghiaccio.
Il bosco divenne squallido, solitario.
Si senti l'odore. dell'inverno.

A. Cechov







L'omino di neve


L'omino di neve,
guardate che caso,
non ha più naso
Vorrei imitare
questo paese
adagiato
nel suo camice
di neve.
e ha solo un orecchio:
in un giorno di sole
è diventato vecchio!
Chi gli ha rubato un piede?
È stato il gatto,
bestia senza tatto.
Per un chicco di grano
una gallina
gli becca una mano.
Infine, per far festa,
i bambini
gli tagliano la testa.

Gianni Rodari








Tempesta


Un'orrenda tempesta
anniientò l'aria
poche e livide le nubi:
un'ombra come il manto
d'un o spettro
nascose terra e cielo.
Delle forme ghignavano sui tetti
e sibilavano nell'aria
scuotendo i pugni,
agitando chiome frenetiche.
Schiarì il mattino, che svegliò gli uccelli
e fu la pace come il Paradiso


Emily Dickinson






Inverno lungo


Per un raggio di sole non è
lo sgelo.
Ancora l'intrico pallido
delle ombre
è l'unico ornamento della terra
sotto gli alberi nudi.
In Norvegia ora sul ghiaccio
danzano i bimbi, vestiti
di panno rosso;
con le lame dei pattini disegnano
fiori d'argento
su quella che fu
acqua oscura.

A. Pozzi







Campagna dinverno




Inverno...
Giardini lontani fra nebbie
Nella pianura che sfuma
In mezzo alle luci dell'alba...
Cacciatori che attraversano un ruscello
Mentre uno stormo d'uccelli s'alza a volo
Laggiu quella casa
Che ospitale appare
Coperta di bianco
In un silenzio di fiaba
E att"averso i vetri
Si vede la fiamma
Nel caminetto vacillare.
I treni arrivano,
E' domenica, è Natale?
Piu non scende lieve
Sulla terra la neve.

Attilio Bertolucci

g



Vi auguro una felice domenica
e che l'amore riscaldi sempre il vostro cuore

Grazia








"FREDDO E GELO" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre POESIE TEMATICHE I°

Articolo più letto relativo a POESIE TEMATICHE I°:
EMOZIONI

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Attenzione alle anime intense, profonde e antiche [ 0 commenti - 13 letture ]
 I dialetti [ 0 commenti - 9 letture ]
 La trama di "Ettore Fieramosca" di Massimo d'Azeglio [ 0 commenti - 19 letture ]
 ROGGIA VECCHIA (detta anche Rusa Végia) [ 0 commenti - 8 letture ]
 Una bella storia [ 0 commenti - 6 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy