Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 156
Totale: 156
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: coppermine
06: News
07: Home
08: Home
09: coppermine
10: News
11: Search
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: News
19: Home
20: Home
21: coppermine
22: coppermine
23: coppermine
24: coppermine
25: Home
26: Search
27: Home
28: Stories Archive
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: coppermine
43: Home
44: News
45: Home
46: Home
47: coppermine
48: coppermine
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Search
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: News
66: Home
67: News
68: Stories Archive
69: Home
70: Home
71: Home
72: Home
73: News
74: Home
75: News
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Search
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: coppermine
89: Home
90: Home
91: Home
92: News
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Stories Archive
101: News
102: Home
103: Home
104: Home
105: coppermine
106: Home
107: coppermine
108: Home
109: News
110: Home
111: News
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Stories Archive
119: Home
120: Home
121: coppermine
122: Home
123: Stories Archive
124: Search
125: Home
126: coppermine
127: Forums
128: Home
129: Stories Archive
130: Home
131: Stories Archive
132: Search
133: Home
134: Home
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Search
141: coppermine
142: News
143: News
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: News
154: coppermine
155: News
156: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8803
  · Viste: 1546114
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › POESIA
POESIA
Postato da Grazia01 il Domenica, 04 novembre @ 15:28:02 CET (3652 letture)
POESIE TEMATICHE II°




Il tema che mi è balzato in mente... stavolta è...
proprio l'oggetto di questi nostri post domenicali...
LA POESIA...



Sì avete ben compreso... le poesie parleranno di... Poesia...

Montale disse che probabilmente la poesia è nata dalla necessità di aggiungere un suono vocale al ritmo martellante delle musiche primitive.

Solo molto tempo più tardi, a seguito dell'invenzione della scrittura, parola e musica poterono scriversi in qualche modo e differenziarsi.

Tuttavia la comune parentela con la musica si fa ancora sentire.

In effetti una bella poesia non può non avere una sua musicalità
intrinseca... sia che ci siano o meno le rime...

La poesia offre però anche una chiave che può aiutarci ad aprire
la serratura complicata della vita... e di noi stessi.

Leggere (o scrivere) una poesia al momento giusto, quando si è molto felici o quando si è veramente tristi può essere anche il modo migliore per "parlare" con noi stessi e con gli altri.

Le poesie che seguono, di autori non molto noti, ci parleranno quindi dell'idea stessa di poesia.



PERCHE' HO TE
~ Ester Ciulla ~

Perché ho te poesia
vivo,
perché ho te
amo e sono,
parlo per chi tace,
canto anche nel pianto,
con la tua voce
grido,
affido al vento il mio pensiero
e sento la risonanza delle stelle.
E' in te,
porto dai moli evanescenti
che attracco la mia anima.
Tu,
nocchiera alla mia barca,
sicura passi
tra i grovigli della mia palude,
ne fori le nebbie;
e accarezzo nuove aurore
se mi sveli i misteri
delle radici della note,
e voli di gabbiani
vedo su mari inesistenti
se mi proietti
nei tuoi tersi cieli.
Ti cerco,
ti desidero,
brucio,
mi distruggo e
mi ricreo,
e finalmente libera
mi levo,
grido,
amo
e canto
perché da cielo,
mare e terra
m'arriva la tua voce.



CHI SEI TU POESIA?
~ G. Puccini ~

Chi sei tu, poesia?
Sei forse l'alba che rischiara il buio della notte
oppure....
il profumo di vino nuovo, odoroso, fragrante,
travasato nell'antica, robusta botte.
Voli di fiore in fiore,
salti di campo in campo:
sei l'essenza di farfalla,
la natura e la mente risvegliate in un lampo!
Sei l'inchiostro vivo e libero
che.... da un'incolta mano,.
scorre incerto e timoroso....
tanto d'apparir sin troppo umano.
Ma chi sei, tu, poesia,
che sopporti un simile strazio?
E d'incanto.... mi par di sentire
che in te, ognuno, possa trovar spazio.
L'animo di questo giovane poeta
può ora andar tranquillo:
tu sei, poesia, ciò che, in ogni essere umano,
è un potente, tonico, risvegliante squillo!


POESIA - PIOGGIA
~ Carla Piccinini ~

La poesia è pioggia gentile
che disseta e ristora.
La voce sua piana
placa e conforta;
racconta storie d'amore,
alimenta sogni nel cuore.
Può essere anche tempesta
Con fulmini e tuoni,
bufera di acqua e di vento
che schianta ed abbatte
ma la sua violenza
lava ed irrora la terra
e ripulisce il cielo.
La poesia, come la pioggia,
non ha senso dei limiti:
segue la sua natura
vorrebbe però sempre
donare e cantare.
Voglia di vento
Vorrei sferze di vento
per sgombrare il cielo
e destarmi dal sopore.
Vorrei la sua fresca follia
nel mondo oppresso
da sogni caduti.
Vorrei il suo volo
per cacciare le nubi
da menti e cuori.
Vorrei la sua libertà
per sciogliere i miei lacci
e partire verso nuovi mondi.



IL POETA
~ Fabio Di Benedetto ~

Chi è il poeta?
Albatro solitario
O solo un’esteta
Affamato di successo?
Il poeta vero,
usignolo nella notte,
vive in disparte
per natura. È libero
di far ciò che vuole
quando scrive,
e, come l’albatro, vive
spesso tra le nuvole.
S’illude, viaggia
Con la mente
Ed inevitabilmente
Si ferma e indietreggia
Di fronte alla vita.
Ma come un arciere,
le sue frecce addita
e colpisce. Piacere,
amore, morte e dolore:
queste le sue frecce
con le quali al cuore
arriva, aprendo brecce.
È un uomo comune
Che vola
Spensierato
Nei cieli dell’immaginazione.


Felice domenica dall'Orso
Tony Kospan
(kospan@msn.com)





Dove attingere per trovare il vero contenuto poetico e, insieme, una voce personale?
L’interiorità e l’osservazione di se stessi è la guida per avviarsi con successo sulla strada della poesia,
per trovare la migliore espressione della propria individualità.

È questo il messaggio che trasmise il grande poeta, narratore e pensatore tedesco Johann Wolfgang Goethe, in un breve e limpido intervento indirizzato ai “poeti”.



LE RIME
di Eugenio Montale

Le rime sono più noiose delle
dame di San Vincenzo: battono alla porta
e insistono. Respingerle è impossibile
e purché stiano fuori si sopportano.
Il poeta decente le allontana
(le rime), le nasconde, bara, tenta
il contrabbando. Ma le pinzochere ardono
di zelo e prima o poi (rime e vecchiarde)
bussano ancora e sono sempre quelle.



Poesia facile
di Dino Campana

Pace non cerco, guerra non sopporto
tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
pieno di canti soffocati. Agogno
la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

In un gran porto pien di vele lievi
pronte a salpar per l'orizzonte azzurro
dolci ondulando, mentre che il sussurro
del vento passa con accordi brevi.

E quegli accordi il vento se li porta
lontani sopra il mare sconosciuto.
Sogno. La vita è triste ed io son solo.

O quando o quando in un mattino ardente
l'anima mia si sveglierà nel sole
nel sole eterno, libera e fremente.




La mia poesia
di Sandro Penna

La mia poesia non sarà
un giuoco leggero
fatto con parole delicate
e malate
(sole chiaro di marzo
su foglie rabbrividenti
di platani di un verde troppo chiaro).
La mia poesia lancerà la sua forza
a perdersi nell'infinito
(giuochi di un atleta bello
nel vespero lungo d'estate).




Auguro a tutti
una gioiosa, frizzante
e poetica domenica!

Grazia
(maktea@tiscali.it)







Proseguo nel tema proposto da Tony,

l'emozione... il momento magico...



Colloquio sentimentale
di Paul Verlain

Nel vecchio parco gelido e deserto
sono appena passate due forme.

Hanno occhi morti, e labbra molli,
e le loro parole si odono a stento.

Nel vecchio parco gelido e deserto
due spettri hanno evocato il passato.

- Ricordi la nostra estasi d'allora?
- E perché vuoi che la ricordi?

- Batte ancora il tuo cuore solo a udire il mio nome?
Ancora vedi in sogno la mia anima? - No.

- Ah, i bei giorni d'indicibile felicità
quando univamo le nostre bocche! - Può darsi.

- Com'era azzurro il cielo, e grande la speranza!
- Vinta, fuggì la speranza, nel cielo nero.

Andavano così tra l'avena selvatica,
e le loro parole le udì solo la notte.



Passione
di Antonio De Curtis

Sulla mia bocca ancora c'è il sapore
delle tue labbra come un fiore rosso,
l'alito profumato, il tuo calore
di questa febbre che mi hai messo addosso:
mi brucia questa febbre nelle vene
e sol per te questo mio cuore duole,
duole d'amor perché ti vuole bene:
morir d'amor per te, sol questo vuole.

Bella superba come un'orchidea,
creatura concepita in una serra,
nata dal folle amore d'una Dea
con tutti i più bei fiori della terra.

Dal fascino del mare misterioso
che hai negli occhi come calamita
vorrei fuggir lontano, ma non oso,
signora ormai tu sei della mia vita.

Come uno schiavo sono incatenato
alle catene della tua malia
e mai vorrei che fosse ahimè
spezzato il dolce incanto della mia follia.




Dimmi che mi ami
di Jackinthewind


Dimmi che mi ami
perché io vivo di sensazioni
e di piccole emozioni.
Dimmelo ancora
affinché sobbalzi il cuore
e il sorriso giunga alle labbra.
Dimmelo ancora, ti prego
ad occhi chiusi ascolto
che sia come un sospiro
un alito di vento.
Dimmi che mi ami
perché d'amore vivo
quello che tu mi dai
di queste sensazioni
e di piccole emozioni.



Desiderio
di Gea

Tu sei con me!
Rassicurante
senso d’appartenenza
calda coperta intessuta
da forti sensazioni

Tu sei con me!
Voce sulla mia pelle
arsa ed assetata di libertà
libertà di non essere libera.

Tu sei con me!
Non è il suono della tua voce
un eco rimbombante
nella mia mente
ma la musica del tuo animo
che dà il ritmo alla mia gioia.

Tu sei con me!
Ruggente desiderio
di nascoste complicità.



Se non avessi amato..
di Oscar Wilde

Se noi non avessimo amato,

Chi sa se quel narciso avrebbe attratto l'ape

Nel suo grembo dorato,

Se quella pianta di rose avrebbe ornato

Di lampade rosse i suoi rami!

Io credo non spunterebbe una foglia

In primavera, non fosse per le labbra degli amanti

Che baciano. Non fosse per le labbra dei poeti

Che cantano.



Nel nome
di Pierluigi Cappello

lo, riconosciuto nudo, risalito
lungo le cicatrici
dalla conoscenza della tua bocca,
ti schiudo alla mia
come un'alba, un riparo
nel respiro della forza deposta;
ogni giorno aggiungo una morte
alla mia vita
e ogni giorno il tuo nome
ha più significato
duttile sulla mia lingua
e l'ombra versata la sera sulla soglia
il minuto posato nell'attesa
ci libera dalla morte ereditata;
era aprile e pensavo di essere
più piccolo del firmamento,
che non sei tu, non sono io.
lo splendore di un sentiero tracciato
dentro il mio nome e il tuo.



Grazia vi augura una domenica magica...












LA POESIA IN... POESIA... AFORISMI... E NON SOLO
a cura di Tony Kospan


Definire la poesia... trovare il nucleo centrale
della sua magia... del suo fascino senza tempo...
è, a mio parere, impossibile... per i suoi mille volti.

Ho letto infatti tantissime e più o meno ampie e condivisibili
dissertazioni sull'argomento, esposte anche da grandi autori...,
ma, come è noto, nessuna ha mai... chiuso il cerchio.







Per questo stavolta non ne parlerò a titolo personale
ma mi limiterò a far parlare alcuni grandi poeti
con loro pensieri e loro poesie
e debbo dire che davvero in tantissimi
hanno sentito l'intima necessità di farlo.

Dunque è... la poesia... in poesia e non solo...
il tema di questa domenica.







Come sempre sarà bello leggere sul tema
i pensieri e le poesie
vostri o di altri autori che amate voi...







AFORISMI O MINI POESIE







La poesia è un atto di pace..
la pace costituisce il poeta,
come la farina il pane.....
Pablo Neruda


La poesia non è un modo d'esprimere un'opinione.
E' un canto che sale da una ferita sanguinante
o da labbra sorridenti.
Gibran


La poesia è come un uccello, ignora tutte le frontiere
Yevgeny Yevtushenko


Come non c'è denaro nella poesia non c'è neanche poesia nel denaro.
Robert Ranke Graves


Ti aspetti di trovare poesia in una rivista di poesia?
Le cose non sono così semplici.
Charles Bukowski


Che differenza c'é tra poesia e prosa?
La poesia dice troppo in pochissimo tempo,
la prosa dice poco e ci mette un bel po'.
Bukowski


La poesia è il luogo del nulla,
il luogo degli incontri,
del fiume che è davanti casa mia
Alda Merini


Poesia
è l'impossibile
reso possibile.
Arpa
che invece di corde
ha cuori e fiamme.
Lorca



POESIE




John William Waterhouse - The Lady of Shalott



AD ALCUNI PIACE LA POESIA
Wislawa Szymborska

Ad alcuni -
cioè non a tutti.
E neppure alla maggioranza, ma alla minoranza.
Senza contare le scuole, dove è un obbligo,
e i poeti stessi,
ce ne saranno forse due su mille.
Piace -
ma piace anche la pasta in brodo,
piacciono i complimenti e il colore azzurro,
piace una vecchia sciarpa,
piace averla vinta,
piace accarezzare un cane.
La poesia -
ma cos'è mai la poesia?
Più d'una risposta incerta
è stata già data in proposito.
Ma io non lo so, non lo so e mi aggrappo a questo
Come alla salvezza di un corrimano.




John William Waterhouse - Boreas



PREGHIERA ALLA POESIA
Antonia Pozzi

Oh, tu bene mi pesi
l’anima, poesia:
tu sai se io manco e mi perdo,
tu che allora ti neghi
e taci.
Poesia, mi confesso con te
che sei la mia voce profonda:
tu lo sai,
tu lo sai che ho tradito,
ho camminato sul prato d’oro
che fu mio cuore,
ho rotto l’erba,
rovinata la terra –
poesia – quella terra
dove tu mi dicesti il più dolce
di tutti i tuoi canti,
dove un mattino per la prima volta
vidi volar nel sereno l’allodola
e con gli occhi cercai di salire –
Poesia, poesia che rimani
il mio profondo rimorso,
oh aiutami tu a ritrovare
il mio alto paese abbandonato –
Poesia che ti doni soltanto
a chi con occhi di pianto
si cerca –
oh rifammi tu degna di te,
poesia che mi guardi.





John William Waterhouse - Ophelia



LE PIU' BELLE POESIE
Alda Merini

Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Cosi, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all'umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello a Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d'oro
e l'albero della conoscenza
Dio non è mai disceso
né ti ha mai maledetto.
Ma tu si, maledici
ora per ora il tuo canto
perché sei sceso nel limbo,
dove aspiri l' assenzio
di una sopravvivenza negata.




ARTE POETICA
Vicente Huidobro

Che il verso sia come una chiave
Che apre mille porte
Cade una foglia; qualcosa passa in volo;
Quanto guardano gli occhi sia creato,
E l’anima di chi ascolta resti a tremare.
Inventa nuovi mondi e cura la parola;
L’aggettivo, quando non dà vita, uccide.
Siamo nel ciclo dei nervi.
Il muscolo pende,
Come un ricordo, nei musei;
Ma non per questo abbiamo meno forza:
Il vero vigore
Risiede nella testa.
Perché cantate la rosa, o Poeti !
Fatela fiorire nella poesia;
Solo per noi
Vivono tutte le cose sotto il Sole,
Il poeta è un piccolo Dio.







AMAI
Umberto Saba

Amai trite parole che non uno
osava. M'incantò la rima fiore
amore,
la più antica difficile del mondo.
Amai la verità che giace al fondo,
quasi un sogno obliato, che il dolore
riscopre amica. Con paura il cuore
le si accosta, che più non l'abbandona.
Amo te che mi ascolti e la mia buona
carta lasciata al fine del mio gioco.







FELICE POETICA DOMENICA A TUTTI...
DA TONY KOSPAN







PER IL POST CON COLORI E MUSICHE
E PER LE NOVITA' DEL BLOG
CLIKKA QUI GIU'...
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE






Poesie sulle




La Poesia è l’arte di esprimere e rappresentare fatti, immagini, sentimenti,
con parole, poste in un certo ordine, secondo una certa logica,
oppure totalmente libere, senza alcuna logica che le possa intrappolare in uno schema predefinito.





La Poesia è come la musica, deve avere una sua logica,
deve essere interpretabile, deve stimolare sensazioni,
emozioni, ricordi, attraverso le parole.




La Poesia è libera, esprime il nostro pensiero, non ha confini delimitabili.

La Poesia è nell’aria, la Poesia è dentro di noi, la Poesia è intorno a noi.



Thomas Sully



per Ungaretti ogni poesia contiene un segreto…

La poesia è il salvagente cui mi aggrappo quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.
Quando sono diventato così impenetrabile che neanche l’aria riesce a passare

Kahlil Gibran




Nella vera poesia le espressioni che suonano più semplici
ci riempiono di sorpresa e di gioia perché rivelano noi a noi stessi

Benedetto Croce



Francesco Hayez




La poesia, la voce di chi non ha voce
Nasce dal cuore e dal cuore si alimenta.
Non conosce cos'è la ragione
Ed è per questo che con la poesia si può sognare.



Gabriele Militi



Francesco Hayez



Poesia-pioggia
di Carla Piccinini

La poesia è pioggia gentile
che disseta e ristora.
La voce sua piana
placa e conforta;
racconta storie d'amore,
alimenta sogni nel cuore.

Può essere anche tempesta
Con fulmini e tuoni,
bufera di acqua e di vento
che schianta ed abbatte
ma la sua violenza
lava ed irrora la terra
e ripulisce il cielo.

La poesia, come la pioggia,
non ha senso dei limiti:
segue la sua natura
vorrebbe però sempre
donare e cantare.

Voglia di vento
Vorrei sferze di vento
per sgombrare il cielo
e destarmi dal sopore.

Vorrei la sua fresca follia
nel mondo oppresso
da sogni caduti.

Vorrei il suo volo
per cacciare le nubi
da menti e cuori.

Vorrei la sua libertà
per sciogliere i miei lacci
e partire verso nuovi mondi.













Francesco Hayez



LA POESIA

di Trilussa

Appena se ne va l'urtima stella
e diventa più pallida la luna
c'è un Merlo che me becca una per una
tutte le rose de la finestrella:
s'agguatta fra li rami de la pianta,
sgrulla la guazza, s'arinfresca e canta.

L'antra matina scesi giù dar letto
co' l'idea de vedello da vicino,
e er Merlo furbo che capì el latino
spalancò l'ale e se n'annò sur tetto.
-- Scemo! -- je dissi -- Nun t'acchiappo mica...--
E je buttai du' pezzi de mollica.

-- Nun è -- rispose er Merlo -- che nun ciabbia
fiducia in te, ché invece me ne fido:
lo so che nu m'infili in uno spido,
lo so che nun me chiudi in una gabbia:
ma sei poeta, e la paura mia
è che me schiaffi in una poesia.

È un pezzo che ce scocci co' li trilli!
Per te, l'ucelli, fanno solo questo:
chiucchiù, ciccì, pipì... Te pare onesto
de facce fa la parte d'imbecilli
senza capì nemmanco una parola
de quello che ce sorte da la gola?

Nove vorte su dieci er cinguettio
che te consola e t'arillegra er core
nun è pe' gnente er canto de l'amore
o l'inno ar sole, o la preghiera a Dio:
ma solamente la soddisfazzione
d'avè fatto una bona diggestione .





Elizabeth Le Brun




Poesia
di Jack Kerouac


Il jazz s'è suicidato
Fate che la poesia non faccia la stessa fine
Non temiate
l'aria fredda della notte
Non date retta alle istituzioni
quando trasformate i manoscritti in
arenaria
non inchinatevi né fate a cazzotti
per i pionieri di Edith Wharton
o per la prosa alla nebraska di ursula major
no, statevene nel vostro giardinetto
& ridete, suonate
il trombone di mollica
& se poi qualcuno vi regala perline
ebree, marocchine, o vattelapesca,
addormentatevi con quella collana al collo
E' probabile che facciate sogni più belli
La pioggia non c'è
non ci sono più me
te lo dico io, ragazzo,
sicuro come un siluro.





Jan Vermeer




Poesia notturna
di Farese Angelo

Un vecchio scrivano
dinanzi la finestra.
Fuori il buio, le stelle.
Un lume, fa luce sulla carta.
Penna e calamaio
per descrivere una sensazione:
Amore, il tema.
Sul davanzale un ticchettio,
è musica di pioggia.
Un viaggio a ritroso di ricordi
una lacrima di nostalgia
nel cuore prende forma e prende vita
una strana strofa:
la poesia.




Claude Monet





LA POESIA E' GUERRA
di Drago Riccaccioni

La poesia è guerra
è sporgere la testa, piano piano
e uscire a poco a poco allo scoperto

è offrirsi, mostrarsi in piena luce
e camminare, nudi e disarmati
in mezzo al campo nemico

è avere solo un filo di speranza
un filo sottile fatto di parole
e giocarsi la vita o la morte
in un secondo.





John Everett MILLAIS




Buona domenica

Grazia


[


Il tema che mi è balzato in mente... ora che la primavera più piovosa degli ultimi 200 anni sta per finire...e quindi non ci resta che sperare in un'estate... che ci faccia recuperare la... libertà e la vitalità del sole... è proprio l'oggetto di questi nostri post domenicali... e cioè la


Sì avete ben compreso... le poesie parleranno di... Poesia...
Il grande Montale disse che probabilmente la poesia è nata dalla necessità di
aggiungere un suono vocale al ritmo martellante delle musiche primitive.



MA COS'E' LA POESIA OGGI?

Per me poesia è la capacità di esprimere pensieri emozioni immagini etc...
secondo una certa logica metrica o in modo assolutamente libero
ma deve sempre avere, come dice Montale, una sua musica interiore.

Essa deve trasmettere sensazioni ricordi riflessioni... e può essere letta ed interpretata da ciascuno
secondo le proprie visioni culturali o umane... che vanno talvolta anche oltre...
(per un magico divino riflesso, dote dei grandissimi poeti)
quello che era il primitivo intento dell'autore...

Ma la poesia è spesso anche molto... molto... molto altro... di più...

CHI E' INFINE IL POETA?



Chi ascoltando il suo cuore o la sua mente è capace di mettere in versi...
quanto essi dettano... come dice Dante...

Ma ora veniamo alle poesie prescelte... di autori non molto noti e di autori noti,
e l'ultima del mitico Neruda... che ci parleranno quindi dell'idea stessa di poesia.





POESIA SULLA POESIA
Enrico Dignani

… se non vi piace la poesia
allora il mondo tenetevelo
così com’è :
"scemo e faticoso"!



MADONNA POESIA
Alexnovo

Madonna Poesia...
che nell'amarti il cuor mi porti via...
è a te che penso
quando non c'è luce sul mio viso
a te che volgo la mia speranza
quando non nasce un sorriso.
Madonna poesia ...
riposa tra i tuoi veli delicati
cullata dal cuore dei poeti!
Non sparger fragranze
se non tra quei cuori
capaci di rubare ogni tuo profumo
per donarlo poi tra desideri ed illusioni
nel magico chiarore della Luna....
Amica dei cuori solitari
in cerca di un sincero sorriso!



ARTE POETICA
Vicente Huidobro

Che il verso sia come una chiave
Che apre mille porte
Cade una foglia; qualcosa passa in volo;
Quanto guardano gli occhi sia creato,
E l'anima di chi ascolta resti a tremare.
Inventa nuovi mondi e cura la parola;
L'aggettivo, quando non dà vita, uccide.
Siamo nel ciclo dei nervi.
Il muscolo pende,
Come un ricordo, nei musei;
Ma non per questo abbiamo meno forza:
Il vero vigore
Risiede nella testa.
Perché cantate la rosa, o Poeti !
Fatela fiorire nella poesia;
Solo per noi
Vivono tutte le cose sotto il Sole,
Il poeta è un piccolo Dio.



NUDA E' LA TERRA, E L'ANIMA
A.Machado

Nuda è la terra, e l'anima
ulula contro il pallido orizzonte
come lupa famelica. Che cerchi,
poeta, nel tramonto?
Amaro camminare, perchè pesa
il cammino sul cuore. Il vento freddo,
e la notte che giunge, e l'amarezza
della distanza...Sul cammino bianco,
alberi che nereggiano stecchiti;
sopra i monti lontani sangue ed oro...
Morto è il sole...Che cerchi,
poeta, nel tramonto?



VENNE LA POESIA
Pablo Neruda

E fu a quell'età... Venne la poesia
a cercarmi. Non so, non so da dove
uscì, da quale inverno o fiume.
Non so come ne' quando,
no, non eran voci, non erano
parole, ne' silenzio,
ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte,
all'improvviso tra gli altri,
tra fuochi violenti
o mentre rincasavo solo,
era lì senza volto
e mi toccava.
Io non sapevo che cosa dire, la mia bocca
non sapeva
chiamare per nome,
i miei occhi erano ciechi,
e qualcosa pulsava nella mia anima,
febbre o ali perdute,
e mi formai da solo,
decifrando
quella bruciatura,
e scrissi il primo verso vago,
vago, senza corpo, pura
sciocchezza,
pura saggezza
di colui che nulla sa,
e vidi all'improvviso
il cielo
sgranato
e aperto,
pianeti,
piantagioni palpitanti,
l'ombra trafitta,
crivellata
da frecce, fuoco e fiori,
la notte travolgente, l'universo.
E io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto
costellato,
a somiglianza, a immagine
del mistero,
mi sentii parte pura
dell'abisso,
ruotai insieme alle stelle,
il mio cuore si distese nel vento

Ciao da Tony Kospan

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE






LA POESIA IN... POESIA...

E' giusto domandarci tra noi che amiamo la poesia...
Chi è il poeta? Che cos’è la poesia? Perchè la poesia?



Un'amica, in facebook, mi ha inviato di recente questi versi
che ci raccontano Un bel modo di vedere la poesia...

Perchè la poesia ha questo compito sublime:
di prendere tutto il dolore che ci spumeggia
e ci rimbalza nell'anima e di placarlo,
di trasfigurarlo nella suprema calma dell'arte,
così come sfociano i fiumi nella celeste vastità del mare.
Antonia Pozzi



Però a mio parere, se certo è ben vera questa sua capacità catartica...,
tuttavia la poesia è anche tanto... ma tanto altro di più...
non essendoci sentimenti, pensieri o emozioni umane -
gioiosi o tristi, fantastici o razionali - dolci o aspri... etc etc...-
che non siano stati trattati da essa... anche se L'amore...
nè è il signore incontrastato...

Inoltre la poesia ci offre anche una chiave per aprire
alla nostra comprensione la serratura complicata di noi stessi.
Leggere una poesia al momento giusto, quando si è molto felici
o quando si è veramente tristi può essere il modo migliore
per "parlare" con noi stessi e con gli altri...
così come è in grado in pochi suggestivi versi di spiegarci
concetti profondissimi che in prosa abbisognerebbero di interi tomi...
Parlare però di poesia... davvero a fondo... ci porterebbe lontani
dalla brevità che desideriamo per non tediare il lettore...
Tuttavia se lo desiderate potremo approfondire i tanti altri aspetti
di quest'immenso "fantastico" poetico mondo iniziando
ad esempio da quelli storici...
Le poesie stavolta parleranno di... poesia... e lasciamo quindi
la parola ai poeti...
L'ultima, del mitico Neruda, ci parla del suo incontro con la poesia...
inseparabile compagna della sua vita...



MADONNA POESIA
Alexnovo

Madonna Poesia...
che nell'amarti il cuor mi porti via...
è a te che penso
quando non c'è luce sul mio viso
a te che volgo la mia speranza
quando non nasce un sorriso.
Madonna poesia ...
riposa tra i tuoi veli delicati
cullata dal cuore dei poeti!
Non sparger fragranze
se non tra quei cuori
capaci di rubare ogni tuo profumo
per donarlo poi tra desideri ed illusioni
nel magico chiarore della Luna....
Amica dei cuori solitari
in cerca di un sincero sorriso!



LA POESIA CHE NON HO SCRITTO
Raymond Carver

Ecco la poesia che volevo scrivere
prima, ma non l'ho scritta
perché ti ho sentita muoverti.
Stavo ripensando
a quella prima mattina a Zrigo.
Quando ci siamo svegliati prima dell'alba.
Per un attimo disorientati. Ma poi siamo
usciti sul balcone che dominava
il fiume e la città vecchia.
E siamo rimasti lì senza parlare.
Nudi. A osservare il cielo schiarirsi.
Cosi' felici ed emozionati. Come se
fossimo stati messi lì
proprio in quel momento.



ED ORA VI DICO ADDIO
Aldo Palazzeschi

E ora vi dico addio,
perchè la mia carriera
è finita,
evviva!
Muoiono i poeti,
ma non muore la poesia
infinita
come la vita



LE PIU' BELLE POESIE
Alda Merini

Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Cosi, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all'umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello a Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d'oro
e l'albero della conoscenza
Dio non è mai disceso
né ti ha mai maledetto.
Ma tu si, maledici
ora per ora il tuo canto
perché sei sceso nel limbo,
dove aspiri l' assenzio
di una sopravvivenza negata.



VENNE LA POESIA
Pablo Neruda

E fu a quell'età... Venne la poesia
a cercarmi. Non so, non so da dove
uscì, da quale inverno o fiume.
Non so come ne' quando,
no, non eran voci, non erano
parole, ne' silenzio,
ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte,
all'improvviso tra gli altri,
tra fuochi violenti
o mentre rincasavo solo,
era lì senza volto
e mi toccava.
Io non sapevo che cosa dire, la mia bocca
non sapeva
chiamare per nome,
i miei occhi erano ciechi,
e qualcosa pulsava nella mia anima,
febbre o ali perdute,
e mi formai da solo,
decifrando
quella bruciatura,
e scrissi il primo verso vago,
vago, senza corpo, pura
sciocchezza,
pura saggezza
di colui che nulla sa,
e vidi all'improvviso
il cielo
sgranato
e aperto,
pianeti,
piantagioni palpitanti,
l'ombra trafitta,
crivellata
da frecce, fuoco e fiori,
la notte travolgente, l'universo.
E io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto
costellato,
a somiglianza, a immagine
del mistero,
mi sentii parte pura
dell'abisso,
ruotai insieme alle stelle,
il mio cuore si distese nel vento

FELICE... POETICA... DOMENICA A TUTTI...
DA TONY KOSPAN



SE TI VA DI LEGGERE LE POESIE INSIEME A MUSICHE... IN TEMA...
VISITA IL MIO BLOGGHINO...
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE










LA POESIA... IN POESIA...
a cura di Tony Kospan


Il tema che mi è balzato in mente... stavolta è...
proprio l'oggetto di questi nostri post domenicali...
LA POESIA...






Sì avete ben compreso... le poesie parleranno di... Poesia...
Montale disse che probabilmente la poesia è nata dalla necessità di aggiungere un suono vocale al ritmo martellante delle musiche primitive.

Solo molto tempo più tardi, a seguito dell'invenzione della scrittura, parola e musica poterono scriversi in qualche modo e differenziarsi. Tuttavia la comune parentela con la musica si fa ancora sentire...

In effetti, a mio parere condividendo il pensiero di Montale,
una bella poesia non può non avere una sua musicalità
interna... indipendentemente dalle rime...
Ma cos'è la poesia per ciascuno di noi?







Se facessi questa domanda a tante persone
son certo che riceverei risposte diverse...
quali ad es. un'ancora, un sogno, un godimento estetico,
un'emozione, una riflessione, un'amica,
un volo nei sentimenti, un contatto con il cuore del poeta...
etc... etc...

Non crediate che i poeti non abbiano pensato
all'amica dei loro giorni... anzi...
la Poesia... è un tema che davvero in moltissimi
hanno "cantato" e dunque quel che significa per alcuni di loro
possiamo leggerlo nei versi che seguono...







Concludo questi miei brevi pensieri
con questa minipoesia che adoro
e che ci dice tanto..


POESIA SULLA POESIA
Enrico Dignani

… se non vi piace la poesia
allora il mondo tenetevelo
così com’è :
"scemo e faticoso"!



Come sempre mi piacerebbe leggere il vostro pensiero
e vostre poesie o poesie che amate... su questo tema.








LA POESIA
Kahlil Gibran

La poesia è il salvagente
cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che
feriscono, dei silenzi che trascinano
verso il precipizio.
Quando sono diventato così
impenetrabile
che neanche l'aria
riesce a passare.







POESIA FACILE
Dino Campana

Pace non cerco, guerra non sopporto
tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
pieno di canti soffocati. Agogno
la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

In un gran porto pien di vele lievi
pronte a salpar per l'orizzonte azzurro
dolci ondulando, mentre che il sussurro
del vento passa con accordi brevi.

E quegli accordi il vento se li porta
lontani sopra il mare sconosciuto.
Sogno. La vita è triste ed io son solo.

O quando o quando in un mattino ardente
l'anima mia si sveglierà nel sole
nel sole eterno, libera e fremente.







VENNE, DAPPRIMA, PURA
Jimenez

Venne, dapprima, pura,
vestita d'innocenza.
E l'amai come un bimbo.

Dopo s'andò coprendo
di non so quali vesti.
E presi, senza saperlo, ad odiarla.

Fu infine una regina,
sfarzosa di tesori...
Che ira, quale amarezza insensata!

... Ma ecco, s'andò svestendo.
E io le sorridevo.

Rimase con la tunica
dell'innocenza antica.
Credetti ancora in lei.

E si tolse la tunica,
apparì tutta nuda... Oh poesia
nuda, passione della mia
vita, ora mia per sempre!







LE RIME
Eugenio Montale

Le rime sono più noiose delle
dame di San Vincenzo: battono alla porta
e insistono. Respingerle è impossibile
e purché stiano fuori si sopportano.
Il poeta decente le allontana
(le rime), le nasconde, bara, tenta
il contrabbando. Ma le pinzochere ardono
di zelo e prima o poi (rime e vecchiarde)
bussano ancora e sono sempre quelle.







VENNE LA POESIA
Pablo Neruda

E fu a quell'età... Venne la poesia
a cercarmi. Non so, non so da dove
uscì, da quale inverno o fiume.
Non so come ne' quando,
no, non eran voci, non erano
parole, ne' silenzio,
ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte,
all'improvviso tra gli altri,
tra fuochi violenti
o mentre rincasavo solo,
era lì senza volto
e mi toccava.
Io non sapevo che cosa dire, la mia bocca
non sapeva
chiamare per nome,
i miei occhi erano ciechi,
e qualcosa pulsava nella mia anima,
febbre o ali perdute,
e mi formai da solo,
decifrando
quella bruciatura,
e scrissi il primo verso vago,
vago, senza corpo, pura
sciocchezza,
pura saggezza
di colui che nulla sa,
e vidi all'improvviso
il cielo
sgranato
e aperto,
pianeti,
piantagioni palpitanti,
l'ombra trafitta,
crivellata
da frecce, fuoco e fiori,
la notte travolgente, l'universo.
E io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto
costellato,
a somiglianza, a immagine
del mistero,
mi sentii parte pura
dell'abisso,
ruotai insieme alle stelle,
il mio cuore si distese nel vento.





CIAO DA TONY KOSPAN


PER IL POST CON COLORI E MUSICHE E PER LE NOVITA' DEL BLOG CLIKKA QUI GIU'...

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

Tony Kospan





Tutta la bellezza e la magnificenza che abbiamo prestato alle cose reali e immaginate, io voglio rivendicarla come proprietà e opera dell'uomo: come la sua più bella apologia. L'uomo come poeta, pensatore, Dio, amore, forza; ammiriamo la sua regale generosità, con cui ha fatto doni alle cose per impoverire se stesso e sentirsi miserabile! Finora il suo maggiore disinteresse fu questo, che egli ammirò e adorò e seppe nascondere a se stesso che egli stesso aveva creato ciò che ammirava.

Friedrich Nietzsche



La semplice poesia forse discende
distratta come cala al viaggiatore
entro l'arida folla di un convoglio
la mano sulla spalla di un ragazzo.

Sandro Penna



Il poeta è come lui, principe delle nubi
che sta con l’uragano e ride degli arcieri,
esule in terra fra gli scherni, non lo lasciano
camminare le sue ali di gigante

C. Baudelaire



Poesia

La poesia, la voce di chi non ha voce
Nasce dal cuore e dal cuore si alimenta.
Non conosce cos'è la ragione
Ed è per questo che con la poesia si può sognare.

Gabriele Militi







Poesia di un non poeta

Vorrei saper giocar con le parole.
Poter chieder, alle Muse, i versi
Come già da lor dati in gran mole
A poeti nuovi, antichi, e persi
A fermar in una pagina bianca
L'emozione provata chissà dove.
Ma ben presto la mia mano si stanca
E verso dalla mente più non piove
La mia Musa mi dice, "per favore!",
"Io sono già impegnata altrove".
Non ha così parola nel mio cuore
L'emozione provata chissà dove.

Tommy Gentile



La mia poesia è alacre come il fuoco
trascorre tra le mie dita come un rosario
Non prego perché sono un poeta della sventura
che tace, a volte, le doglie di un parto dentro le ore,
sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida,
sono il poeta che canta e non trova parole,
sono la paglia arida sopra cui batte il suono,
sono la ninnanànna che fa piangere i figli,
sono la vanagloria che si lascia cadere,
il manto di metallo di una lunga preghiera
del passato cordoglio che non vede la luce.

Alda Merini, da "La volpe e il sipario"



Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.

Alda Merini



Poesia

È come a un uomo battuto dal vento,
accecato di neve - intorno pinge
un inferno polare la città-
l'aprirsi, lungo il muro, d'una porta.

Entra. Ritrova la bontà non morta,
una dolcezza di un caldo angolo. Un nome
posa dimenticato, un bacio sopra
ilari volti che più non vedeva
che oscuri in sogni minacciosi.

Torna
egli alla strada, anche la strada è un'altra.
Il tempo al bello si è rimesso, i ghiacci
spezzano mani operose, il celeste
rispunta in cielo e nel suo cuore. E pensa
che ogni estremo di mali un bene annuncia.

Umberto Saba



L’albatro

Spesso, per divertirsi, gli uomini d’equipaggio
catturano degli albatri, grandi uccelli di mare,
che seguono, indolenti compagni di viaggio,
la nave che scivola sugli abissi amari.

Appena li hanno deposti sul ponte,
questi re dell’azzurro, maldestri e vergognosi,
lasciano cadere miseramente le grandi ali bianche
come remi inerti trascinati ai loro fianchi.

Quel viaggiatore alato, com’è sgraziato e remissivo!
Lui, poco fa così bello, com’è comico e brutto!
Uno gli stuzzica il becco con la pipa,
un altro imita, zoppicando, l’infermo che volava!

Il Poeta è come lui, principe delle nuvole
che sfida la tempesta e se la ride dell’arciere;
fra le grida di scherno esule in terra,
le sue ali di gigante non gli permettono di camminare.

Charles Baudelaire



Buona domenica
Grazia






La poesia è l'arte di trasmettere un messaggio,
come se fosse una melodia, con un suo suono o ritmo.

Una bella poesia trasmette le stesse sensazioni della bella musica,
emozioni, stati d’animo in modo più profondo di quanto non lo faccia la prosa.

Può anche non avere un significato compiuto,
la sua ragione è quello che comunica leggendola.




Ecco alcune definizioni della poesia:


Poesia: il luogo dove incontro ciò che non è nella memoria
ma sorge da una specie di istinto, sotterraneo, creativo.

Riconoscimento di qualcosa che non so di sapere;
qualcosa che so mentre scrivo, quando una poesia comincia a prender forma,

ad asserire una realtà, sorprendente ma stranamente familiare.

(Martha Cooley)




La poesia non è un modo di esprimere un'opinione.
È un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti.

Kahlil Gibran


I poeti sono privi di pudore verso le loro esperienze interiori: le sfruttano.

Friedrich Nietzsche






Ti aspetti di trovare poesia in una rivista di poesia? Le cose non sono così semplici.

(Charles Bukowski)





VOCI NEL SILENZIO

di Baldo Bruno


Frugo dentro il mio groviglio
in quel mormorio di rami vetusti
dove voci nel silenzio
luce cercano nel buio;
vie, cunicoli, sentieri
tra la dolce tempesta
mi conducono al bivio
dove il passo sosta.
Cigolii di pensieri come cavalli
scalpitanti nella mente
ormai l'auriga aspettano
per liberar la fronte prigioniera
che sostar mi fa irrequieto
nell'oscura nebbia di sempre.



Poesia

di Gabriele Militi


La poesia, la voce di chi non ha voce
Nasce dal cuore e dal cuore si alimenta.
Non conosce cos'è la ragione
Ed è per questo che con la poesia si può sognare.






Dolci rime

di Guido Gozzano

a Luisa Giusti, amica minuscola,

con un cartoccio di cioccolato


Sola bellezza al mondo
che l'anima non sazia,
fiore infantile, biondo
miracolo di grazia;
grazia di capinera
che canta e tutto ignora,
grazia che attende ancora
la terza primavera!

Tu credi ch'io commerci
(poi che poeto un poco)
in chi sa quali merci
buone alla gola o al gioco!
- Dammi una poesia! -
Così, come un confetto,
mi chiedi... E t'hanno detto
che sia?... Non sai che sia!

Che sia, come va fatto
il dono che vorresti,
ti spiegherò con questi
dischi di cioccolato.

Due volte quattro metti
undici dischi in fila
(già dolce si profila
sonetto dei sonetti).

Due volte tre componi
undici dischi alfine
(compiute in versi "buoni"
quartine ecco e terzine).


Color vari di rime
(tu ridi e n'hai ben onde)
poni: terze e seconde
concordi, ultime e prime.

Molto noioso? O quanto
noioso più se fatto
di sillabe soltanto
e non di cioccolato!

Di qui potrai vedere
la mia tristezza immensa:
piccola amica, pensa
che questo è il mio mestiere!






O poesia nel lucido verso
di Clemente Rebora



O poesia, nel lucido verso
Che l'ansietà di primavera esalta
Che la vittoria dell'estate assalta
Che speranze nell'occhio del cielo divampa
Che tripudi sul cuor della terra conflagra,
O poesia, nel livido verso
Che sguazza fanghiglia d'autunno
Che spezza ghiaccioli d'inverno
Che schizza veleno nell'occhio del cielo
Che strizza ferite sul cuor della terra,
O poesia nel verso inviolabile
Tu stringi le forme che dentro
Malvive svanivan nel labile
Gesto vigliacco, nell'aria
Senza respiro, nel varco
Indefinito e deserto
Del sogno disperso,
Nell'orgia senza piacere
Dell'ebbra fantasia;
E mentre ti levi a tacere
Sulla cagnara di chi legge e scrive
Sulla malizia di chi lucra e svaria
Sulla tristezza di chi soffre e accieca,
Tu sei cagnara e malizia e tristezza,
Ma sei la fanfara
Che ritma il cammino,
Ma sei la letizia
Che incuora il vicino,
Ma sei la certezza
Del grande destino,
O poesia di sterco e di fiori,
Terror della vita, presenza di Dio,
O morta e rinata
Cittadina del mondo catenata!





Poesia
di Marzia Badaloni


Io non so
dove nasce la poesia.
Forse dal silenzio
che parla
tra me e me.
Quale alchimia
avviene
negli arcani recessi
dell’anima ?
Nello spazio della mente?

Ad occhi chiusi
come in un sogno,
scommetto..
Dal primo segno.
Dal primo verso.
Parto.
Per imbrogliarmi
sbrogliarmi da me.
Ascoltando
i sanguigni ricordi
i rimbombi corporei.
In un silenzio
avvolgente
che incanta l’anima mia.
La chiude,
al resto del mondo.
L’apre,
al canto sonoro
della poesia,
nel silenzio
che parla
tra me e me
tratto
segno
colore
pre-luce - pre-suono
precede
un vedere
più limpido.




Felice domenica

Grazia

Ed ora un po' di Poesie sulla









La poesia è l’esperienza di una soglia
dello stare nei difficili confini
del chiaro e dello scuro

Maria Pina Ciancio








Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.

Alda Merini







La mia poesia non sarà

La mia poesia non sarà
un giuoco leggero
fatto con parole delicate
e malate
(sole chiaro di marzo
su foglie rabbrividenti
di platani di un verde troppo chiaro).
La mia poesia lancerà la sua forza
a perdersi nell'infinito
(giuochi di un atleta bello
nel vespero lungo d'estate).

Sandro Penna






LA POESIA


Appena se ne va l'urtima stella
e diventa più pallida la luna
c'è un Merlo che me becca una per una
tutte le rose de la finestrella:
s'agguatta fra li rami de la pianta,
sgrulla la guazza, s'arinfresca e canta.

L'antra matina scesi giù dar letto
co' l'idea de vedello da vicino,
e er Merlo furbo che capì el latino
spalancò l'ale e se n'annò sur tetto.
-- Scemo! -- je dissi -- Nun t'acchiappo mica...--
E je buttai du' pezzi de mollica.

-- Nun è -- rispose er Merlo -- che nun ciabbia
fiducia in te, ché invece me ne fido:
lo so che nu m'infili in uno spido,
lo so che nun me chiudi in una gabbia:
ma sei poeta, e la paura mia
è che me schiaffi in una poesia.

È un pezzo che ce scocci co' li trilli!
Per te, l'ucelli, fanno solo questo:
chiucchiù, ciccì, pipì... Te pare onesto
de facce fa la parte d'imbecilli
senza capì nemmanco una parola
de quello che ce sorte da la gola?

Nove vorte su dieci er cinguettio
che te consola e t'arillegra er core
nun è pe' gnente er canto de l'amore
o l'inno ar sole, o la preghiera a Dio:
ma solamente la soddisfazzione
d'avè fatto una bona diggestione.

Trilussa









Poesia facile

Pace non cerco, guerra non sopporto
tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
pieno di canti soffocati. Agogno
la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

In un gran porto pien di vele lievi
pronte a salpar per l'orizzonte azzurro
dolci ondulando, mentre che il sussurro
del vento passa con accordi brevi.

E quegli accordi il vento se li porta
lontani sopra il mare sconosciuto.
Sogno. La vita è triste ed io son solo.

O quando o quando in un mattino ardente
l'anima mia si sveglierà nel sole
nel sole eterno, libera e fremente.

Dino Campana






Poesia

Il jazz s'è suicidato
Fate che la poesia non faccia la stessa fine
Non temiate
l'aria fredda della notte
Non date retta alle istituzioni
quando trasformate i manoscritti in
arenaria
non inchinatevi né fate a cazzotti
per i pionieri di Edith Wharton
o per la prosa alla nebraska di ursula major
no, statevene nel vostro giardinetto
& ridete, suonate
il trombone di mollica
& se poi qualcuno vi regala perline
ebree, marocchine, o vattelapesca,
addormentatevi con quella collana al collo
E' probabile che facciate sogni più belli
La pioggia non c'è
non ci sono più me
te lo dico io, ragazzo,
sicuro come un siluro.


Jack Kerouac



Buona settimana

Grazia











Hermann Fenner Behmer

LA POESIA IN.... POESIA... AFORISMI... ARTE... E MUSICA (2012)
a cura di Tony Kospan


Il tema poetico che desidero affrontare…
in questa seconda domenica di giugno
è proprio l’oggetto di questi nostri post domenicali…





Sì proprio così… le poesie parleranno di… Poesia…


Il grande Montale disse che probabilmente la poesia è nata dalla necessità
di aggiungere un suono vocale al ritmo martellante delle musiche primitive...

Questo lascia immaginare un'origine comune tra musica e poesia...
che poi sono diventate espressioni artistiche del tutto autonome...


Personalmente sono di ciò convintissimo ed infatti,
la vera poesia contiene, rima o non rima,
una sua intrinseca musicalità.


La poesia ha una sua storia che, partita dagli albori della parola,
è giunta intatta fino ad oggi arricchendosi però sempre più di temi,
modalità espressive, riflessioni e capacità di donare emozioni...


Alcuni significativi aforismi...




Pierre Auguste Renoir


Se la poesia non viene naturalmente
come le foglie vengono ad un albero,
è meglio che non venga per niente.
John Keats


Ogni poesia è misteriosa; nessuno sa interamente
ciò che gli è stato concesso di scrivere.
Jorge Luis Borges


Vivo nella poesia come le vene vivono del sangue
Antonia Pozzi


La poesia si avvicina alle verità essenziali più della storia.
Platone


La poesia non è un modo di esprimere un'opinione.
È un canto che sale da una ferita sanguinante
o da labbra sorridenti.
Kahlil Gibran


Nella vera poesia le espressioni che suonano più semplici
ci riempiono di sorpresa e di gioia perché rivelano noi a noi stessi
Benedetto Croce




Vicente Romero Redondo


Definire però la poesia con precisione è, a mio parere,
assolutamente impossibile oltre che senza senso,
per la vastità del suo mondo, dei suoi aspetti, dei suoi temi.

La poesia ha poi tante chiavi di lettura... quanti sono i lettori...
poiché ciascuno può coglierne solo quello che la propria esperienza...
la propria cultura e perfino il proprio stato d'animo gli consente...




Jean-Honoré Fragonard


Amo spesso dire, a tal proposito che la poesia, una volta generata,
non è più solo del poeta ma anche del lettore
che la fa sua... a modo suo... nel suo cuore...


Infine la poesia ci puà anche offrire una chiave
per aprire alla nostra comprensione la serratura complicata
del senso della nostra vita e della vita in generale.




Pierre Auguste Renoir


Leggere una poesia, al momento giusto quando si è molto felici
o quando si è veramente tristi, può essere il modo migliore
per interagire con noi stessi e con gli altri…


L'argomento è quasi infinito... per cui mi fermo qui
e lascio il testimone proprio a loro... i poeti...
ed in fondo chi meglio di loro può parlarcene?


Come sempre mi piacerebbe leggere quelle che sul tema,
vostre o di altri, colpiscono il vostro cuore...




LA POESIA CHE NON HO SCRITTO
Raymond Carver

Ecco la poesia che volevo scrivere
prima, ma non l’ho scritta
perché ti ho sentita muoverti.
Stavo ripensando
a quella prima mattina a Zrigo.
Quando ci siamo svegliati prima dell’alba.
Per un attimo disorientati. Ma poi siamo
usciti sul balcone che dominava
il fiume e la città vecchia.
E siamo rimasti lì senza parlare.
Nudi. A osservare il cielo schiarirsi.
Cosi’ felici ed emozionati. Come se
fossimo stati messi lì
proprio in quel momento.





POESIA FACILE
Dino Campana

Pace non cerco, guerra non sopporto
tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
pieno di canti soffocati. Agogno
la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

In un gran porto pien di vele lievi
pronte a salpar per l’orizzonte azzurro
dolci ondulando, mentre che il sussurro
del vento passa con accordi brevi.

E quegli accordi il vento se li porta
lontani sopra il mare sconosciuto.
Sogno. La vita è triste ed io son solo.

O quando o quando in un mattino ardente
l’anima mia si sveglierà nel sole
nel sole eterno, libera e fremente



VENNE, DAPPRIMA, PURA
Jimenez

Venne, dapprima, pura,
vestita d’innocenza.
E l’amai come un bimbo.

Dopo s’andò coprendo
di non so quali vesti.
E presi, senza saperlo, ad odiarla.

Fu infine una regina,
sfarzosa di tesori…
Che ira, quale amarezza insensata!

… Ma ecco, s’andò svestendo.
E io le sorridevo.

Rimase con la tunica
dell’innocenza antica.
Credetti ancora in lei.

E si tolse la tunica,
apparì tutta nuda… Oh poesia
nuda, passione della mia
vita, ora mia per sempre!




Pierre Auguste Renoir



TRA CIO' CHE VEDO E DICO...
Octavio Paz


Tra ciò che vedo e dico,
tra ciò che dico e taccio,
tra ciò che taccio e sogno,
tra ciò che sogno e scordo,
la poesia.
Scivola
tra il sì e il no:
dice
ciò che taccio,
tace
ciò che dico,
sogna
ciò che scordo.
Non è un dire:
è un fare.
È un fare
che è un dire.
La poesia
si dice e si ode:
è reale.
E appena dico
è reale,
si dissipa.
È più reale, così?

Idea palpabile,
parola
impalpabile:
la poesia
va e viene
tra ciò che è
e ciò che non è.
Tesse riflessi
e li stesse.
La poesia
semina occhi nella pagina,
semina parole negli occhi.
Gli occhi parlano,
le parole guardano,
gli sguardi pensano.
Udire
i pensieri,
vedere
ciò che diciamo,
toccare
il corpo dell'idea.
Gli occhi
si chiudono,
le parole si aprono.

LA POESIA
Pablo Neruda


Accadde in quell'età... La poesia
venne a cercarmi. Non so da dove
sia uscita, da inverno o fiume.
Non so come né quando,
no, non erano voci, non erano
parole né silenzio,
ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte,
bruscamente fra gli altri,
fra violente fiamme
o ritornando solo,
era lì senza volto
e mi toccava.

Non sapevo che dire, la mia bocca
non sapeva nominare,
i miei occhi erano ciechi,
e qualcosa batteva nel mio cuore,
febbre o ali perdute,
e mi feci da solo,
decifrando
quella bruciatura,
e scrissi la prima riga incerta,
vaga, senza corpo, pura
sciocchezza,
pura saggezza
di chi non sa nulla,
e vidi all'improvviso
il cielo
sgranato
e aperto,
pianeti,
piantagioni palpitanti,
ombra ferita,
crivellata
da frecce, fuoco e fiori,
la notte travolgente, l'universo.

Ed io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto
costellato,
a somiglianza, a immagine
del mistero,
mi sentii parte pura
dell'abisso,
ruotai con le stelle,
il mio cuore si sparpagliò nel vento.


Un cordiale saluto a tutte le amiche
ed a tutti gli amici della poesia
da Tony Kospan





Poesie e pensieri sulla



Poesia, perché mentre con te
io andavo consumandomi
tu continuavi a sviluppare
la tua freschezza eterna....

Pablo Neruda




Alchimia del verbo
di Arthur Rimbaud


All’inizio,
scrivevo silenzi,
annotavo l’inesprimibile,
fissavo vertigini.
Mi vantavo di possedere tutti i paesaggi possibili.
Inventai il colore delle vocali.
Regolai la forma e il movimento
di ogni consonante e,
con ritmi istintivi,
m’illusi d’inventare un verbo poetico
accessibile...





Leighton

Desiderio delle tue mani chiare
nella penombra della fiamma:
sapevano di rovere e di rose;
di morte. Antico inverno.

Cercavano il miglio gli uccelli
ed erano subito di neve;
così le parole.
Un po' di sole, una raggera d'angelo,
e poi la nebbia; e gli alberi,
e noi fatti d'aria al mattino

Salvatore Quasimodo






"POESIA" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre POESIE TEMATICHE II°

Articolo più letto relativo a POESIE TEMATICHE II°:
AMICIZIA

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Autunno [ 0 commenti - 19 letture ]
 Artista [ 0 commenti - 12 letture ]
 Volo di fantasia [ 0 commenti - 19 letture ]
 Superstizione [ 0 commenti - 17 letture ]
 Fantasia [ 0 commenti - 21 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy