Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 179
Totale: 179
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Stories Archive
03: Home
04: Home
05: Home
06: coppermine
07: News
08: Forums
09: News
10: Home
11: Home
12: Home
13: Stories Archive
14: News
15: Home
16: Stories Archive
17: Home
18: Home
19: News
20: Home
21: News
22: Home
23: News
24: Home
25: Home
26: Home
27: coppermine
28: News
29: News
30: Home
31: Stories Archive
32: coppermine
33: Search
34: News
35: News
36: Home
37: Stories Archive
38: Home
39: coppermine
40: Search
41: Home
42: News
43: coppermine
44: Home
45: Home
46: Home
47: News
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: Stories Archive
52: Statistics
53: coppermine
54: coppermine
55: coppermine
56: Home
57: Home
58: Home
59: coppermine
60: coppermine
61: News
62: Your Account
63: Stories Archive
64: Home
65: coppermine
66: Home
67: Forums
68: Home
69: Home
70: Home
71: Home
72: Stories Archive
73: Home
74: Home
75: Home
76: Stories Archive
77: coppermine
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Search
83: Home
84: News
85: Home
86: Home
87: Home
88: Stories Archive
89: Home
90: News
91: News
92: Stories Archive
93: News
94: Home
95: Home
96: News
97: Home
98: Stories Archive
99: coppermine
100: Home
101: Stories Archive
102: Home
103: Stories Archive
104: News
105: Stories Archive
106: coppermine
107: coppermine
108: coppermine
109: Home
110: News
111: News
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Stories Archive
118: Stories Archive
119: Home
120: News
121: News
122: Stories Archive
123: Stories Archive
124: Home
125: Home
126: Stories Archive
127: Home
128: Home
129: coppermine
130: coppermine
131: coppermine
132: coppermine
133: coppermine
134: News
135: Home
136: coppermine
137: Search
138: Home
139: Stories Archive
140: Home
141: News
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: News
147: coppermine
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: Statistics
154: Home
155: Home
156: Home
157: Surveys
158: coppermine
159: Stories Archive
160: Home
161: Home
162: Forums
163: Home
164: Home
165: News
166: Search
167: Home
168: Home
169: Home
170: Search
171: Your Account
172: Search
173: Home
174: Home
175: Stories Archive
176: coppermine
177: News
178: Home
179: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925852
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › NATALE
NATALE
Postato da Grazia01 il Sabato, 22 dicembre @ 19:42:49 CET (5966 letture)
POESIE TEMATICHE II°











IL NATALE IN POESIA… E NON SOLO… (2011)
a cura di Tony Kospan


Cari amici amanti della Poesia…
non possiamo non rendere omaggio a questa festa
nata oltre duemila anni fa
ed ora diffusa su buona parte del nostro pianeta…
coinvolgendo centinaia di milioni di persone…







Possiamo definirla…
festa di ricordi nel nostro cuore…
festa rivelatrice del vero amore…
festa di speranza d'un domani migliore
festa di sollievo per chi vive nel dolore







Dunque le poesie stavolta parleranno del Natale…
come festa religiosa… certo…
ma, data la sua immensa portata simbolica,
anche come momento di raccoglimento per i laici…







Passiamo ora alle poesie prescelte stavolta…
e debbo confessarvi che, pur essendocene molte,
di davvero belle e significative, a mio parere,
non sono poi tantissime… per cui non è stato facile
trovarne di nuove o almeno proprio non notissime.







IL MISTERO DI NATALE
L. Hausman

La Luce guardò in basso
e vide le Tenebre:
“Là voglio andare”
disse la Luce.
La Pace guardò in basso
e vide la Guerra:
“Là voglio andare”
disse la Pace.
L'Amore guardò in basso
e vide l'Odio:
“Là voglio andare”
disse l'Amore.
Così apparve la Luce
e risplendette.
Così apparve la Pace
e offrì riposo.
Così apparve l'Amore
e portò vita;
questo è il mistero del Natale.





A NATALE… UN GIORNO
Hirokazu Ogura

Perché
dappertutto ci sono cosi tanti recinti?
In fondo tutto il mondo e un grande recinto.
Perché
la gente parla lingue diverse?
In fondo tutti diciamo le stesse cose.
Perché
il colore della pelle non e indifferente?
In fondo siamo tutti diversi.
Perché
gli adulti fanno la guerra?
Dio certamente non lo vuole.
Perché
avvelenano la terra?
Abbiamo solo quella.
A Natale – un giorno – gli uomini andranno
d’accordo in tutto il mondo.
Allora ci sarà un enorme albero di Natale
con milioni di candele.
Ognuno ne terrà una in mano,
e nessuno riuscirà a vedere l’enorme
albero fino alla punta.
Allora tutti si diranno “Buon Natale!”
a Natale, un giorno.







LETTERA DI NATALE
Maria Luisa Spaziani

Natale non è altro che questo immenso
silenzio che dilaga per le strade,
dove platani ciechi
ridono con la neve
altro non è che fondere a distanza
le nostre solitudini,
stendere nella notte un ponte d'oro.
Sono qui col tuo dono che il mio illumina
di dieci stelle-lune,
guidandomi per mano
dove vibra un riverbero
di fuochi e di lanterne (verde e viola),
di girandole e insegne di caffè.
Un pino a destra
per appendervi quattro nostalgie
e la mia fede in te, bianca cometa
in cima.







UN NATALE
Truman Capote

Ma certo che Babbo Natale esiste.
Solo che non c'è nessuno che possa fare
da solo tutto quello che deve fare lui.
E allora il Signore ha distribuito i suoi compiti
tra tutti noi.
Per questo noi siamo tutti Babbo Natale. Io. Tu.
Persino tuo cugino Billy Bob.
E adesso dormi.
Conta le stelle.
Pensa a cose più serene.
Alla neve, per esempio.







NATALE
Salvatore Quasimodo

Natale. Guardo il presepe scolpito,
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.
Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.
Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure di legno: ecco i vecchi
del villaggio e la stella che risplende,
e l'asinello di colore azzurro.
Pace nel cuore di Cristo in eterno;
ma non v'è pace nel cuore dell'uomo.
Anche con Cristo e sono venti secoli
il fratello si scaglia sul fratello.
Ma c'è chi ascolta il pianto del bambino
che morirà poi in croce fra due ladri?

ORSO TONY





Natale in poesia e non solo...


Auguri di


in poesia e non solo



Tal si giaceva il misero figliol del fallo primo dal dì che un'ineffabile ira promessa all'imo d'ogni malor gravollo, donde il superbo collo più non potea levar.

Alessandro Manzoni, Il Natale




Un vischio, fin dall'infanzia sospeso grappolo di fede e di pruina sul tuo lavandino e sullo specchio ovale ch'ora adombrano i tuoi ricci bergère fra santini e ritratti di ragazzi infilati un po' alla svelta nella cornice, una caraffa vuota, bicchierini di cenere e di bucce, le luci di Mayfair, poi a un crocicchio le anime, le bottiglie che non seppero aprirsi, non più guerra ne' pace, il tardo frullo di un piccione incapace di seguirti.

Eugenio Montale, Di un Natale metropolitano






IL VECCHIO NATALE

di Marino Moretti


Mentre la neve fa, sopra la siepe,
un bel merletto e la campana suona,
Natale bussa a tutti gli usci e dona
ad ogni bimbo un piccolo presepe.

Ed alle buone mamme reca i forti
virgulti che orneran furtivamente
d'ogni piccola cosa rilucente:
ninnoli, nastri, sfere, ceri attorti...

A tutti il vecchio dalla barba bianca
porta qualcosa, qualche bella cosa.
e cammina e cammina senza posa
e cammina e cammina e non si stanca.

E, dopo avere tanto camminato
nel giorno bianco e nella notte azzurra,
conta le dodici ore che sussurra
la mezzanotte e dice al mondo: È nato!





UNA STELLA SULLA STRADA DI BETLEMME

di Boris Pasternak


Era inverno
e soffiava il vento della steppa.
Freddo aveva il neonato nella grotta
sul pendio del colle.
L'alito del bue lo riscaldava.

Animali domestici stavano nella grotta.
Sulla culla vagava un tiepido vapore.
Dalle rupi guardavano
assonnati i pastori
gli spazi della mezzanotte.

E li accanto, sconosciuta prima d'allora,
più modesta di un lucignolo
alla finestrella di un capanno,
tremava una stella
sulla strada di Betlemme.




Vespro di Natale

Incappucciati, foschi, a passo lento,
tre banditi ascendevano la strada
deserta e grigia, tra la selva rada
dei sughereti, sotto il ciel d’argento.
Non rumore di mandre o voci, il vento
agitava per l’algida contrada.
Vasto silenzio. In fondo, Monte Spada
ridea bianco nel vespro sonnolento.
O vespro di Natale! Dentro il core
ai banditi piangea la nostalgia
di te, pur senza udirne le campane:
e mesti eran, pensando al buon odore
del porchetto e del vino, e dell’allegria
del ceppo, nelle lor case lontane.

Sebastiano Satta




Buon Natale!
Con tutto il cuore

Grazia










In questo fine settimana non possono mancare delle poesie sul









Il canto della Vergine
di Lope de Vega

Tra le palme volando,
angeli santi,
fermate i rami,
che il mio bimbo dorme.
Voi palme di Betlem,
che irosi muovono
i furiosi venti
risuonanti:
il frastuono sedate,
fate piano,
fermate i rami
ché il mio bimbo dorme.
Il pargolo divino
s'è sfinito
a piangere chiedendo
in terra pace:
quietar vuole nel sonno
il lungo pianto.
Angeli santi
che volando andate,
fermate i rami
ché il mio bimbo dorme.







Nella notte di Natale
di Umberto Saba


Io scrivo nella mia dolce stanzetta,
d'una candela al tenue chiarore,
ed una forza indomita d'amore
muove la stanca mano che si affretta.
Come debole e dolce il suon dell'ore!
Forse il bene invocato oggi m'aspetta.
Una serenità quasi perfetta
calma i battiti ardenti del mio cuore.
Notte fredda e stellata di Natale,
sai tu dirmi la fonte onde zampilla
Improvvisa la mia speranza buona?
E' forse il sogno di Gesù che brilla
nell'anima dolente ed immortale
del giovane che ama, che perdona?





Alla vigilia di Natale
di Bertolt Brecht

Oggi siamo seduti, alla vigilia di Natale,
noi, gente misera,
in una gelida stanzetta,
il vento corre fuori, il vento entra.
Vieni, buon Signore Gesù, da noi,
volgi lo sguardo:
perché tu ci sei davvero necessario.





La buona novella
di Giuseppe Fanciulli



Ascoltate la novella
che portiamo a tutto il mondo:
è di tutte la più bella,
è fiorita dal profondo.
Nella stalla, ecco, ora è nato
un dolcissimo bambino.
La Madonna l'ha posato
sulla paglia: poverino!
Ma dal misero giaciglio
già la luce si diffonde,
già sorride il divin Figlio
ed il cielo gli risponde.
Quel sorriso benedetto
porti gioia ad ogni tetto!




DOV’E’ LA PACE?
di Gandhi


Quando sento cantare:
“Gloria a Dio e Pace sulla terra”
mi domando dove oggi
sia resa gloria a Dio
e dove sia pace sulla terra.
Finché la pace
sarà una fame insaziata
e finché non avremo sradicato
dalla nostra civiltà la violenza,
il Cristo non sarà nato.




Tanti auguri affettuosi a tutti gli amici di Casatea,
che il vostro Natale sia pieno di gioia e di serenità.

Grazia






"NATALE" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre POESIE TEMATICHE II°

Articolo più letto relativo a POESIE TEMATICHE II°:
AMICIZIA

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 11 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 10 letture ]
 addio Casatea [ 0 commenti - 112 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 45 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 76 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy