Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 139
Totale: 139
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: News
03: Home
04: Home
05: Search
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: News
11: News
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Stories Archive
19: Home
20: News
21: Home
22: Home
23: Stories Archive
24: Stories Archive
25: Home
26: Home
27: Home
28: Home
29: coppermine
30: News
31: Home
32: Home
33: coppermine
34: Forums
35: coppermine
36: Home
37: coppermine
38: Home
39: Search
40: coppermine
41: Home
42: Home
43: coppermine
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: Your Account
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Forums
58: coppermine
59: Stories Archive
60: Home
61: Home
62: Home
63: Stories Archive
64: Home
65: Search
66: Search
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: Home
72: coppermine
73: Home
74: Search
75: coppermine
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: coppermine
83: Home
84: Forums
85: coppermine
86: Search
87: Home
88: Search
89: Home
90: Home
91: Home
92: News
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: Home
103: coppermine
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: News
110: Home
111: Home
112: Search
113: Home
114: coppermine
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: Forums
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: News
132: Home
133: Home
134: Home
135: Home
136: coppermine
137: Home
138: coppermine
139: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925851
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Nino Oxilia, non solo un poeta
Nino Oxilia, non solo un poeta
Postato da Grazia01 il Domenica, 17 marzo @ 21:19:33 CET (2238 letture)
Poesie crepuscolari








Nino Oxilia


Giornalista per la Gazzetta di Torino, fu scrittore, poeta e sceneggiatore di cinema. Divenne celebre con la commedia Addio giovinezza! (1911; scritta con Sandro Camasio), che anche diresse nella prima delle 4 versioni cinematografiche. Erano sue pure le parole della canzone Giovinezza, che poi sarebbe stata usata come inno fascista. Morì nell'offensiva che seguì alla ritirata di Caporetto.




Targa sulla sua casa di Torino


NINO OXILIA
CANTÒ NELLA VITA E NELL'ARTE
LA GIOIA DIVINA DELLA GIOVINEZZA
E ALLA DIFESA DELLA PATRIA
L'OFFERSE
CON LA POESIA EROICA DEL SACRIFICIO
NATO IN QUESTA CASA IL 13 NOVEMBRE MDCCCLXXXIX
CADDE COMBATTENDO SUL MONTE TOMBA
IL 18 NOVEMBRE MCMXVII
TORINO
QUI NE RICORDA IL NOME E L'OPERA
DI POETA E SOLDATO

CATELLA


POESIE





Ò visto

Ò visto la folla per le vie,
la folla passare gaia.
Ma più gaia di tutti
era una bimba
che aveva trovato il modo
di comprarsi una bambola...



II

Ò visto la folla peregrinare
davanti al santuario:
c'erano gli storpi, i paralitici,
gli etici, i ciechi:
tutti erano tristi,
ma la cosa più triste
era il volto di un bimbo
che non poteva comprare un fischietto che gli piaceva
e che stava sul banco della fiera
che c'è sempre vicino ai santuari.
Tutte le altre tristezze vicino alla sua
parevano diminuite...
 
III

Ò visto le monache passare tra i letti
dell'ospedale,
passare piane leggere
con un ticchettìo di rosari
sulle gonne grossolane;
e avevano gli occhi buoni,
gli occhi sommessi e calmi,
e io mi sono ricordato di Dog,
del mio povero cane,
che mi guardava con occhi simili
quando io ero malato...



Il cuore è pieno di farfalle d'oro

Il cuore è pieno di farfalle d'oro
che volano e scintillano.
Cento campanellini squillano
dentro di me con lieve
ritmo argentino.
I pensieri compaiono, scompaiono,
giocano a rimpiattino,
fanno a palle di neve...
E il verso brontola...
Sono stanco delle parole
consuete.
Ho sete
di cantarti, o cuore,
liberamente
saltando ridendo piangendo d'amore.



E' tardi

E’ tardi. E’ molto tardi.
E’ bene che si vada.
Vieni, dammi la mano;
rifacciamo la strada.
La tua casa è lontano.
Perché taci e ti guardi
la punta delle dita?
Piccola tu, mia vita,
vieni, fa tardi.
Le nubi si sono raccolte
tutte su Monte Mario
chiudendo l’ali grigie.
Tu piangi e non sai perché piangi.
S’accendono i lumi;
tu vorresti dirmi qualcosa
e mi accarezzi le mani
e i tuoi occhi luccicano
tra le lacrime. –
Vieni, dammi la mano;
è bene che rincasiamo.
Non dirmi nulla: io so bene
perché tu piangi.
Andiamo, mia piccola, vieni. –
Tu piangi perché fa sera.



Sono stanco delle parole consuete"

Sono stanco delle parole
consuete
O sete
di cantarti, o cuore,
liberamente
saltando ridendo piangendo d'amore.
Il mio scrittoio fuma
come un cratere.
Il cuore è una palla di gomma:
rimbalza, è un 'onda di schiuma...
Lasciatemi bere
la lava che fuma !



Contraddizione I

Io maschio ben costruito
per l'amore e avezzo agli sportivi
giochi fisici, io, l'uomo dai lascivi
impeti, l'uomo in cui l'istinto è tutto,
io sono triste.

Io fecondo animale
che non riconosco il rispetto
dell'altalena sociale,
e mi compiaccio dando lo sgambetto
alle dottrine dell'intelligenza,
saltando di piè pari sopra il petto
della menzogna detta convenienza,
io sono triste.

Io che passeggio sul puritanesimo
a torso nudo come un gladiatore,
che sputo su Loyola con furore
e prendo a calci l'indeterminismo,
io che il metodo aborro e il sillogismo
e il fato greco e il mistico fervore,
io che son sperma e mani e occhi e creta,
ma che non son poeta,
io sono triste.

Io che ho la penna in mano e fumo e stono
come un treno diretto,
che sono tutto in marcia, testa,petto,
gambe , riso, bestemmie , urla , perdono,
io sono triste....



Chi sa? Forse anche tu...

Chi sa? Forse anche tu
ài ricercato invano
il tuo amante perduto.
Del possesso lontano
non ricordavi più
altro che il gesto muto.
E ora indugi e ignori
perché voglia vederti:
entra dai vetri aperti
il profumo dei fiori
e tra i mobili rari
e i ninnoli di moda
il pianoforte a coda
ride dai denti chiari.








Rapsodia satanica

Rapsodia satanica è un film del 1915 diretto da Nino Oxilia. Trama La storia è una variazione della vicenda faustiana da un poema di Fausto Maria Martini del 1915.

La storia è una variazione della vicenda faustiana da un poema di Fausto Maria Martini del 1915. Una anziana dama dell'alta società, Alba d'Oltrevita (Lyda Borelli) stipula un patto con Mefisto (Ugo Bazzini), per riacquistare la giovinezza in cambio della quale però lei ha il divieto di innamorarsi. Alba è corteggiata da due giovani fratelli, Tristano (Andrea Habay) e Sergio (Giovanni Cini). Quest'ultimo minaccia di uccidersi se lei non lo amerà: lei tuttavia non s'interessa a Sergio, il quale dunque si uccide, e si prepara a sposare Tristano. A questo punto però Mefisto torna per riprendersi la giovinezza che aveva concesso e restituendo la vecchiaia ad Alba che non aveva rispettato il patto.
Considerazioni



Film muto fra i più importanti della sua generazione, sia per l'ispirazione dannunziana, che si riflette nel soggetto e nella scenografia della nobiltà decadente fortemente polarizzata sull'estetica Liberty, sia per l'interpretazione di Lyda Borelli, star del muto italiano. La colonna sonora è firmata da Pietro Mascagni, uno dei maggiori compositori dell'epoca e primo compositore di professione in Italia a firmare una colonna sonora, sincronizzandola con le scene del film (lavoro che definì "lungo, improbo e difficilissimo")








"Nino Oxilia, non solo un poeta" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Poesie crepuscolari

Articolo più letto relativo a Poesie crepuscolari:
Chi sono?

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 8 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 7 letture ]
 addio Casatea [ 0 commenti - 64 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 42 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 70 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy