Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 239
Totale: 239
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Search
04: Home
05: coppermine
06: coppermine
07: coppermine
08: Stories Archive
09: Home
10: coppermine
11: Home
12: News
13: News
14: coppermine
15: coppermine
16: Your Account
17: Stories Archive
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: coppermine
23: Home
24: Home
25: News
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: coppermine
32: Stories Archive
33: Forums
34: Home
35: Home
36: News
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: Forums
43: Home
44: Home
45: Stories Archive
46: coppermine
47: Search
48: Forums
49: Home
50: Home
51: Home
52: coppermine
53: Home
54: Home
55: coppermine
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: News
63: News
64: Stories Archive
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Stories Archive
71: Search
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: Home
78: News
79: Home
80: coppermine
81: Home
82: Stories Archive
83: Home
84: Home
85: News
86: coppermine
87: Home
88: Home
89: Home
90: coppermine
91: Home
92: Your Account
93: Forums
94: News
95: Stories Archive
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: coppermine
107: News
108: Home
109: Home
110: Home
111: Forums
112: Search
113: coppermine
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: Forums
120: coppermine
121: Home
122: coppermine
123: coppermine
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Stories Archive
131: Home
132: Home
133: coppermine
134: Search
135: Home
136: Search
137: Home
138: Home
139: News
140: Home
141: News
142: Stories Archive
143: coppermine
144: Stories Archive
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: News
150: Stories Archive
151: Home
152: Home
153: Home
154: News
155: Home
156: News
157: Your Account
158: Home
159: coppermine
160: Your Account
161: Home
162: Home
163: Home
164: News
165: News
166: Home
167: News
168: Home
169: coppermine
170: Home
171: coppermine
172: Home
173: Home
174: Home
175: Home
176: Stories Archive
177: Home
178: Home
179: Forums
180: Home
181: Home
182: News
183: coppermine
184: Home
185: News
186: Home
187: Home
188: News
189: Home
190: News
191: Home
192: News
193: Home
194: Home
195: Your Account
196: Home
197: Home
198: Home
199: News
200: Home
201: News
202: Home
203: Home
204: News
205: Home
206: Home
207: Stories Archive
208: Home
209: coppermine
210: Stories Archive
211: News
212: Home
213: Home
214: Home
215: Home
216: News
217: Home
218: Home
219: Home
220: Home
221: Home
222: Home
223: coppermine
224: Home
225: Home
226: Home
227: Home
228: Home
229: Forums
230: Home
231: Home
232: Home
233: News
234: Home
235: coppermine
236: Your Account
237: Home
238: Home
239: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9076
  · Viste: 1924523
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Nati oggi 17 febbraio-Gustavo Adolfo Bécquer e Rocco Lentini
Nati oggi 17 febbraio-Gustavo Adolfo Bécquer e Rocco Lentini
Postato da Grazia01 il Martedì, 17 febbraio @ 22:39:21 CET (500 letture)
Ricerche d'autore


Oggi 17 febbraio nacquero Gustavo Adolfo Becquer, poeta
e Rocco Lentini pittore.



Oggi la terra e i cieli mi sorridono.
Oggi arriva nella mia anima il sole.
Oggi l'ho vista...
... l'ho vista e mi ha guardato.
Oggi credo in Dio!





"Che cos'è la poesia?", dici mentre fissi
la mia pupilla con la tua pupilla blu.
"Che cos'è la poesia? E tu me lo domandi?
Poesia... sei tu!"






Tu eri l'uragano e io l'alta torre

Tu eri l'uragano e io l'alta torre che sfida il suo potere:
dovevi schiantarti o abbattermi...
Non è potuto essere!
Tu eri l'Oceano e io la eretta roccia
che salda attende il suo ondeggiare:
dovevi rifrangerti o sradicarmi!
Non è potuto essere!
Bella tu, io altero;
abituati l'una a travolgere, l'altro a non cedere;
il sentiero stretto, inevitabile lo scontro...
Non è potuto essere!





La mia vita e una petraia
fiore che tocco si sfoglia
poiché nel mio cammino mortale
qualcuno va seminando il male
affinché io lo raccolga.



I sospiri sono aria, e vanno verso l'aria.
Le lacrime son acqua, e vanno al
mare.
Dimmi donna: quando l'amore si dimentica
sai tu deve va?




Io so un inno immenso e strano
che annuncia nelle notti dell'anima un'aurora,
e queste pagine sono di quell'inno
cadenze che l'aria dilata nell'ombra.

Io vorrei scriverlo, dell'uomo
dominando la ribelle, meschina lingua,
con parole che fossero ad un tempo
sospiri e risate, colori e musica.

Ma è inutile lottare; non c'è scrittura
che possa racchiuderlo, e a malapensa - oh mia bella! -
tenendo fra le mie mani le tue,
potrei, all'orecchio, cantarlo a te sola.




Come vive quella rosa che hai appuntato
sul tuo cuore?
Mai prima d'ora contemplai sulla terra
nel vulcano un fiore.





Per uno sguardo un mondo;
Per un sorriso un cielo;
per un bacio... non so che ti darei per un bacio.





Come un libro aperto
leggo nel fondo dei tuoi occhi.
Perchè la bocca sorride se gli occhi la smentiscono?
Piangi. Non vergognarti di confessare che mi amasti.
Piangi. Nessuno vede.
Guarda. Io sono un uomo, eppure piango.

Gustavo Adolfo Bécquer




Gustavo Adolfo Domínguez Bastida, più noto come Gustavo Adolfo Bécquer
(Siviglia, 17 febbraio 1836 – Madrid, 22 dicembre 1870), è stato un poeta e scrittore spagnolo.
I suoi modelli poetici sono essenzialmente Heine, in primo luogo, poi Byron e Alfred de Musset, come ben mostrano i loro echi nella sua opera.
Gustavo Adolfo Bécquer fu anche grande narratore: scrisse venticinque Leggende, del genere gotico o abbozzi di prosa poetica o ancora di genere avventuroso. Si sono individuati, come temi fondamentali, l'esotismo, la morte e la vita oltreterrena, la magia, la religione, l'animismo.
Se come prosatore è alla pari dei migliori del suo tempo, li supera nell'ispirazione, nell'immaginazione e nella prosa lirica, mostrando profondo interesse e amore per la natura.
Insieme con Rosalía de Castro, Bécquer inaugura la moderna lirica spagnola ma ha cura di mantenere i legami con la poesia tradizionale. Le Rimas si situano nella corrente romantica, con la rivalutazione della poesia popolare, le seguidillas e i fandangos dell'Andalusia, che la lírica "colta" aveva abbandonato nel XVIII secolo, e nell'estetica del sentimento. "Esiste una poesia magnifica e sonora", scrisse, "figlia della meditazione e dell'arte, che si addobba con tutta la pompa della lingua, che si muove con una ritmica maestà, che parla all'immaginazione conducendola per un sentiero sconosciuto...Esiste un'altra, naturale, breve, secca, che sorge dall'anima come una scintilla elettrica, che ferisce il sentimento con una parola e fugge, e che, spoglia di artifici, libera da forme, sveglia le mille idee che dormono nell'oceano della fantasia. È la poesia popolare, la sintesi di ogni poesia, perché il popolo è stato e sarà sempre il grande poeta di tutte le epoche".
Il suo ideale poetico è lo sviluppo di una lirica intimista, espressa con sincerità, semplicità, musicalità di forma e facilità di stile.
Le sue Rimas furono tenute sempre presenti dai lirici spagnoli del Novecento: Miguel de Unamuno, i fratelli Manuel e Antonio Machado, Juan Ramón Jiménez, Rafael Alberti, Federico García Lorca, Luis Cernuda, Vicente Aleixandre, Dámaso Alonso e altri ancora le hanno considerate le forme fondanti della sensibilità moderna e delle nuove forme espressive. gey cupala





Rocco Lentini (Palermo, 17 febbraio 1858 – Venezia, 20 novembre 1943) è stato un pittore e scenografo italiano.
Figlio d'arte, nato dal pittore e decoratore Giovanni, originario di Trapani, allievo di Alessandro Mantovani.
Durante una prova giovanile, illustrò con Enrico Cavallaro il manoscritto Il testamento del Nanno di Antonio Palomes, testo filo-clericale e anti-unitario, adoperando la tecnica ad acquerello. L'anno successivo entrò nello studio del paesaggista Francesco Lojacono.
Nel 1877 fu premiato con una borsa di studio dal comune di Palermo, questo gli permise di frequentare l'Accademia di belle arti di Bologna. Si stabilì poi a Napoli, in un arco di tempo limitato, ma seguì con interesse l'opera di Filippo Palizzi e di altri realisti napoletani. Appena due anni dopo fu rappresentato con suoi dipinti al Salon di Parigi. Dopo la sua presenza alla Promotrice delle belle arti di Torino del 1879, continuò la sua formazione. Rientrato dopo un viaggio all'estero ottenne la cattedra di pittura all'Accademia di Brera, soggiornando a Milano per alcuni anni.
Dal 1888 al 1924 insegnò disegno presso il regio educandato "Maria Adelaide" di Palermo.
In quel periodo partecipò attivamente alla vita culturale della Sicilia e realizzò le imprese più importanti nella città natale, tra le quali le decorazioni e gli affreschi per i teatri Massimo, Politeama, Bellini, per la Stazione centrale, e per gli interni di palazzo delle Aquile con Giuseppe Damiani Almeyda e altri. Organizzò la "I mostra siciliana di pittura, scultura bianco e nero", tenutasi a villa Gallidoro. Fondò e diresse il mensile La Sicilia artistica e archeologica, insieme ai Basile (padre e figlio) e a Francesco Saverio Cavallari.
Fu un assiduo frequentatore dei circoli artistici europei, in particolar modo tedeschi e settentrionali. Oltre alle numerose esposizioni nazionali e internazionali, prese parte alle Biennali di Venezia del 1905 e del 1922. Trasferendosi in seguito al matrimonio con una nobildonna veneta nella città lagunare, vi risiederà fino alla fine dei suoi giorni.
È sepolto con la moglie e la famiglia di lei al cimitero di San Michele.








"Nati oggi 17 febbraio-Gustavo Adolfo Bécquer e Rocco Lentini" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Ricerche d'autore

Articolo più letto relativo a Ricerche d'autore:
Poesie di Octavio Paz

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 12 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 13 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 13 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 228 letture ]
 La vera fine della guerra [ 0 commenti - 54 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 25
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy