Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 536
Totale: 536
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: News
08: News
09: Stories Archive
10: Forums
11: Home
12: Stories Archive
13: Home
14: Statistics
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: News
22: Forums
23: Your Account
24: News
25: Home
26: Forums
27: Stories Archive
28: Home
29: Home
30: Home
31: Home
32: News
33: News
34: Home
35: Home
36: coppermine
37: Home
38: coppermine
39: Forums
40: Forums
41: News
42: Home
43: coppermine
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: News
50: Home
51: Home
52: News
53: Forums
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Tell a Friend
59: Groups
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Forums
66: Home
67: Home
68: Home
69: coppermine
70: Home
71: Stories Archive
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: News
80: Home
81: Home
82: Forums
83: coppermine
84: Home
85: News
86: Home
87: Home
88: Home
89: coppermine
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: coppermine
95: Forums
96: coppermine
97: Home
98: Home
99: Search
100: Home
101: Home
102: News
103: Home
104: News
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: News
114: Forums
115: Home
116: Home
117: News
118: Home
119: Home
120: Home
121: News
122: Home
123: Home
124: Contact
125: Forums
126: coppermine
127: Home
128: Home
129: Forums
130: Home
131: Home
132: News
133: Home
134: Home
135: Home
136: Stories Archive
137: Home
138: Home
139: Search
140: Stories Archive
141: Home
142: Home
143: coppermine
144: Forums
145: Home
146: News
147: Home
148: Home
149: News
150: coppermine
151: News
152: Home
153: Home
154: Home
155: Home
156: Home
157: Forums
158: coppermine
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: News
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: News
172: coppermine
173: Home
174: coppermine
175: Home
176: Home
177: Home
178: Your Account
179: News
180: Home
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Stories Archive
186: Home
187: Home
188: coppermine
189: Home
190: Home
191: Your Account
192: News
193: News
194: Home
195: Your Account
196: Forums
197: Home
198: coppermine
199: Home
200: Home
201: Home
202: Home
203: Search
204: Forums
205: Home
206: Home
207: Your Account
208: coppermine
209: Home
210: Home
211: Home
212: Home
213: Home
214: Stories Archive
215: Your Account
216: Home
217: Home
218: Home
219: Forums
220: coppermine
221: Home
222: Home
223: News
224: Home
225: Home
226: Groups
227: Home
228: Your Account
229: Home
230: Home
231: coppermine
232: Search
233: Home
234: News
235: Home
236: News
237: Home
238: Home
239: Home
240: Home
241: Forums
242: Home
243: Home
244: Search
245: Stories Archive
246: Home
247: News
248: Forums
249: Home
250: Home
251: Home
252: Home
253: News
254: Home
255: Home
256: News
257: Forums
258: Home
259: Search
260: Home
261: Home
262: Home
263: Home
264: Home
265: Stories Archive
266: Home
267: Home
268: Home
269: Home
270: Home
271: coppermine
272: Home
273: Home
274: Forums
275: Home
276: Home
277: Home
278: Home
279: Home
280: Forums
281: Home
282: Forums
283: coppermine
284: Home
285: Home
286: Home
287: Home
288: Search
289: coppermine
290: Home
291: News
292: News
293: Home
294: coppermine
295: Home
296: Home
297: Home
298: Home
299: Home
300: News
301: Home
302: Home
303: Home
304: Home
305: Search
306: coppermine
307: Home
308: Home
309: Home
310: Home
311: Home
312: Home
313: Home
314: Home
315: Home
316: News
317: News
318: Statistics
319: Home
320: coppermine
321: Home
322: Home
323: Home
324: Home
325: Home
326: Home
327: Forums
328: coppermine
329: Home
330: Stories Archive
331: coppermine
332: Home
333: Home
334: Home
335: News
336: coppermine
337: Home
338: Home
339: News
340: Home
341: Home
342: Home
343: Forums
344: Home
345: News
346: Home
347: Home
348: News
349: Home
350: coppermine
351: News
352: Home
353: coppermine
354: News
355: Home
356: News
357: coppermine
358: Stories Archive
359: News
360: Home
361: Home
362: coppermine
363: Stories Archive
364: Forums
365: Home
366: News
367: Groups
368: News
369: Home
370: Home
371: Home
372: Stories Archive
373: Home
374: Home
375: News
376: Home
377: Home
378: Home
379: News
380: Stories Archive
381: Tell a Friend
382: coppermine
383: coppermine
384: News
385: Home
386: Home
387: Home
388: News
389: News
390: Home
391: Home
392: Home
393: Home
394: Home
395: Home
396: Home
397: Home
398: Home
399: coppermine
400: Your Account
401: Stories Archive
402: Home
403: Home
404: Home
405: Home
406: Forums
407: Home
408: Home
409: Stories Archive
410: News
411: Your Account
412: Home
413: News
414: Home
415: Home
416: Home
417: Stories Archive
418: coppermine
419: Your Account
420: Home
421: Home
422: Home
423: Home
424: Home
425: Home
426: Home
427: Home
428: Forums
429: coppermine
430: News
431: News
432: Home
433: News
434: Your Account
435: Home
436: coppermine
437: Home
438: Home
439: Home
440: Home
441: Home
442: Home
443: Home
444: Home
445: coppermine
446: Home
447: Home
448: Home
449: Home
450: coppermine
451: News
452: Home
453: News
454: Home
455: coppermine
456: Home
457: Home
458: News
459: Home
460: Home
461: News
462: Home
463: Home
464: Home
465: Tell a Friend
466: News
467: coppermine
468: Home
469: Stories Archive
470: Home
471: Forums
472: Forums
473: News
474: News
475: Home
476: Forums
477: Home
478: News
479: Home
480: Home
481: coppermine
482: coppermine
483: Stories Archive
484: Home
485: Home
486: Home
487: Home
488: Home
489: News
490: Home
491: Home
492: News
493: Home
494: Home
495: Home
496: Home
497: Home
498: coppermine
499: Groups
500: Home
501: Home
502: Home
503: Home
504: Home
505: Home
506: Home
507: News
508: Home
509: Home
510: Home
511: Home
512: Home
513: News
514: Home
515: Home
516: Statistics
517: coppermine
518: Home
519: News
520: coppermine
521: Home
522: Home
523: Forums
524: Home
525: News
526: Forums
527: Home
528: Forums
529: Home
530: Home
531: Home
532: Home
533: News
534: Home
535: Home
536: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9076
  · Viste: 1924737
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Poesie di Ewa Lipska, nata l'8 ottobre del 1945
Poesie di Ewa Lipska, nata l'8 ottobre del 1945
Postato da Grazia01 il Sabato, 08 ottobre @ 10:06:02 CEST (654 letture)
Ricerche d'autore








L’esame

L’esame per il posto di re
andò a meraviglia.

Si presentarono alcuni re
e un apprendista re.

Fu scelto re un certo re
che doveva essere re.

Ottenne punti extra per le origini
l’educazione spartana
e per il sorriso
che prese tutti alla gola.

In storia rivelò
notevoli capacità di sorvolare.

La lingua obbligatoria
risultò la sua madrelingua.

Quando toccò il tema dell’arte
avvinse il cuore della commissione.

Uno dei membri della commissione
avvinse un po’ troppo forte.


quello era davvero un re.
Il presidente della commissione
corse a chiamare il popolo
per consegnarlo solennemente
al re.

Il popolo
era rilegato
in pelle.



A due voci

– Non sarò più tua moglie.
– Non sarò più tuo marito.
– I bambini non capiranno cos'è accaduto.
– Bisogna mandarli al cinema.

– I segugi dei miei pensieri hanno fiutato
la separazione.
– Una grossa cicatrice dopo questo amore
resterà.
– Lo seppelliremo visto che è giunto
così insensato.
– Le sentinelle dei ricordi metteremo
presso la bara.
– Quanto si può tenere un cadavere
in casa?
– Quanto si può tenere un cadavere
nel cuore?

– Faremo brevi discorsi.
– Gli augureremo ogni bene.
– Affinché non ritorni.
– Forse ancora una volta…
– Non ci troverà in casa. Andiamo in tintoria.

– Troppo incauti siamo stati con noi stessi.
Prima dell’alluvione fuggivamo verso il fiume.
– Prima della siccità fuggivamo verso il sole.
Eternamente stanchi abusavamo della farmacia.
– Coprivamo le orecchie quando l’orologio ci minacciava
sonando l’allarme sonando l’allarme.
– Ci separavamo per ulteriori incontri
su una funivia. Fissando il baratro
sceglievamo l’amore che ci occorreva.
– Eravamo atterriti dalla profondità del destino.
– Soli come il deserto che non spera più nel cielo.
– E soltanto del nostro amore ancora
la camicetta di seta. Del nostro amore
il pettine.
– E le labbra
che impediscono l’accesso alla parola.

– La sera fa già fresco.
Prendiamo i cappotti dei bambini.
– E andiamogli incontro.
Il cinema è lontano.






Il giorno dei Vivi

Nel giorno dei Vivi
i morti giungono alle loro tombe
– accendono le luci al neon
e piantano i crisantemi delle antenne
sui tetti dei multi piani sepolcri
a riscaldamento centralizzato.

Poi
scendono con gli ascensori
verso il quotidiano lavoro:
la morte.



Mia sorella

Mia sorella ancora non sa
che il mondo è condannato all'atlante.
E l’atlante è un enorme piatto eternamente affamato.
E’ un giornale di paesi-modelli ritagliati. A volte fuori moda.
Che all'improvviso tutto è chiaro quando si esce dal cinema.
Che le idee aderiscono perfettamente ai manichini.
Che non c’è morte che serva di esempio.
Che la morte è soltanto di natura.
Che volendo guardare il cielo bisogna
portarlo prima alla censura.
Che il più alto sapere è nella biblioteca dello spazio.
Che l’amore è amore. E l’amore è un giardino.
Che in questo giardino bisogna sfuggire l’autunno.
Che in un giardino non si può sfuggire l’autunno.
Che nessuno impedirà più la divisione delle cellule.
Che la vita è finita quando comincia.
Che Isolda è vecchia. Soffre di reumatismi.
Che la storia è una grande pattumiera.
Serve a far sparire le date e a spaventare i bambini.
Che quando la notte per un attimo gli occhi ci adombra
si risvegliano in noi gli uccelli gridando: Terra! Terra!
E allora scopriamo un nuovo continente: l’Uomo
che sulle palpebre la calda mano ci posa…

Ma mia sorella sa già
Che A come Ada.




Non mi ha salvata l’alluvione
benché giacessi già sul fondo.

Non mi ha salvata l‘incendio
benché bruciassi per molti anni.

Non mi hanno salvata le disgrazie
benché mi investissero treni e automobili.

Non mi hanno salvata gli aerei
che sono esplosi con me nell'aria.

Si sono abbattute su di me
le mura di grandi città.

Non mi hanno salvata i funghi velenosi
né i precisi tiri dei plotoni d’esecuzione.

Non mi ha salvata la fine del mondo
perché non ne ha avuto il tempo.

Nulla mi ha salvata.

VIVO.



Certificato di garanzia

La nostra macchina da matrimonio
si è inceppata all'improvviso.

E benché continuiamo
a pelare i pomodori
a tagliare sottilmente l’aglio
a infarcire la serata
di parole sul sesso
e a mangiare ricordo
dopo ricordo

cerchiamo nervosamente
il certificato di garanzia
che mantiene la parola.







Nessuno

Sono d’accordo su questo paesaggio
che non esiste.

Mio padre regge nella mano il violino.
I bambini leccano il suono.

La corrente d’aria
investe i petali delle rose.

Poi la guerra. Ci perdiamo di vista.
A frasi intere si celano le parole.

La stanza vuota
parcheggiata nell'oscurità
dell’edificio.

Prego lasciare un biglietto
dice nessuno.



Natura morta

La natura morta comincia a guastarsi.
Arrugginiscono le viti dei giaggioli. Dalla frutta
di Chardin Courbet Cézanne
si leva un odore nauseante.
La tela perde la vista.
Nel bicchiere una pietra di vino.
Insopportabile il nero.

Profetiche visioni
dei dittatori della moda:
si approssima l’epoca dei lampi.
Piante terrestri anfibi e mammiferi
soffierà via il corno.

Il tempo accadrà sempre più raramente.
Sarà sempre più breve. Sempre di meno.

Dunque togli dalla borsetta il nostro amore.
E affrettati. Un brandello di oltremare
annuncia che faremo in tempo a ridere.



Amore

L’amore è un indovino.
Prevede se stesso te e me.

E’ del popolo eletto
e usa una lingua
ad alta tensione.

Nella Biblioteca Nazionale
macchia perfino
i libri poco letti.

In una valanga di cori
scopre un’eco
di euforia e di morte.

E quando ti raggiungerà
cerca di essere in casa.
O qualcosa del genere.
Pur di incontrarvi.





Sogno

Il sogno mi dava quindici possibilità.
Tre vie d’uscita da una situazione alquanto difficile.
In una di esse bisognava usare la chiave
che tenevo in mano.

Nel sogno proiettavano un film sulla fine del mondo.
Nessuno dei presenti in sala ha chiesto: e dopo?
Le poesie scritte nel sogno erano molto buone.
Quelle non scritte affatto – non erano peggiori.
Il tempo era come doveva essere.

Bisognava con tutto questo andare verso la veglia.
Mi ha sorpassata un gruppo di atleti
che correvano oltre il tempo.

Una vecchietta ha preso un sonnifero
ed è tornata indietro.

La veglia è sopraggiunta inattesa.
Le ho comunicato soltanto il dolore alla testa
posata male sul bianco cuscino.




Forse

Forse ancora mi resterà
sbiadita come inutile verso
una fotografia. L’ultima separazione
il cielo con la pioggia svolgerà su tamburi.
E il giorno verrà il giorno verrà il giorno verrà
nel tuo grigio stinto vestito
nella fotografia così piccola così concisa
che è possibile stringere in una mano.
E più non so più non so più non so
se tu eri o sei o sarai
forse guardi e di rimpianto è il grigiore
forse soltanto con noncuranza gioisci
forse pensi che la vecchiaia già vecchiaia
adesso da me con impeto si affretti.
Tu ti sei fermata e aspetti. Io sono in cammino.
Tu negli occhi aperti ti sei fermata.
Ed io guardare non posso non posso.
Perciò guardo mortalmente ostinata.




Vetri

Che pena guardare quei vetri oblunghi.
Donne assonnate si tolgono il trucco dal volto.
E accanto cupi passano i viaggiatori.
Dietro di loro c‘è il paesaggio. La truppa marcia.

Nel paesaggio ci sono i tavoli. Sui tavoli c’è il vino.
A un tavolo una ragazza. Nella ragazza c’è il sorriso.
E nel sorriso c’è la tristezza. E tutto è come al cinema
in quei vetri oblunghi. Nella ragazza c’è il sorriso.

Fa pena guardare. Donne assonnate.
Nelle donne c’è l’amore. Nell'amore c’è la fine.
E poi ci sono solo vetri oblunghi
e la tristezza. Viaggiatori. Nell'amore c’è la fine.

Nei viaggiatori c’è il treno. Battono in essi le ruote.
E nelle ruote c’è l’eternità. Nell'eternità c’è la paura.
E nella paura c’è il silenzio. E nel silenzio il più silenzioso.
Nei viaggiatori c’è il treno. E il continuo gioco delle ruote.

Che pena guardare. La truppa marcia.
Nel soldato c’è la pallottola. E nella pallottola c’è la morte.
E nella morte c’è tutto e nulla c’è nella morte.
E nel sorriso c’è la tristezza. Nell'amore c’è la fine.

A un tavolo una ragazza. Nella ragazza c’è il cuore.
E nel cuore c’è un soltanto. Nel soldato c’è la pallottola.
E piange la ragazza. Passano i viaggiatori.
La fresca notte si specchia nei vetri oblunghi.

Ewa Lipska






Ewa Lipska, poetessa polacca

Ewa Lipska (Cracovia, 8 ottobre 1945) è una poetessa polacca.
Debutta come poetessa nel 1961, pubblicando sul quotidiano Gazeta Krakowska le poesie Krakowska noc, Smutek e Van Gogh. Si diploma all'Accademia di Belle Arti di Cracovia. Dal 1970 al 1980 lavora presso la prestigiosa casa editrice Wydawnictwo Literackie, negli anni ottanta collabora con la rivista letteraria Pismo. In questi anni viaggia, grazie a borse di studio ministeriali: tra il 1975 e il 1976 visita gli Stati Uniti, dove partecipa all'International Writing Program dell'università dell'Iowa; nel 1983 trascorre sei mesi a Berlino Ovest grazie ad un'altra borsa di studio del programma ministeriale DAAD (das Künstlerprogramm des Deutschen Akademischen Austauschdienstes ). Dal 1990 collabora con la redazione di Dekada Literacka. Dal 1991 al 1994 ricopre l'incarico di vicedirettore dell'Istituto polacco di Vienna e dal 1994 ne diventa la direttrice. Nel 1997 ritorna a Cracovia e attualmente si divide tra le due città.
(C) by Paolo Statuti







"Poesie di Ewa Lipska, nata l'8 ottobre del 1945" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Ricerche d'autore

Articolo più letto relativo a Ricerche d'autore:
Poesie di Octavio Paz

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 27 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 23 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 30 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 498 letture ]
 La vera fine della guerra [ 0 commenti - 72 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 26
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy