Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 153
Totale: 153
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: coppermine
03: coppermine
04: coppermine
05: Home
06: coppermine
07: Home
08: Home
09: Home
10: coppermine
11: News
12: coppermine
13: Home
14: News
15: coppermine
16: Home
17: coppermine
18: News
19: Home
20: coppermine
21: coppermine
22: coppermine
23: coppermine
24: Home
25: News
26: coppermine
27: coppermine
28: News
29: Home
30: Home
31: News
32: News
33: coppermine
34: News
35: Home
36: coppermine
37: Home
38: coppermine
39: Home
40: Forums
41: coppermine
42: Home
43: coppermine
44: Home
45: Home
46: coppermine
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: coppermine
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: News
59: coppermine
60: Home
61: Home
62: News
63: Home
64: Home
65: Search
66: Home
67: coppermine
68: Home
69: coppermine
70: Home
71: Search
72: coppermine
73: News
74: News
75: coppermine
76: Home
77: Home
78: News
79: Home
80: Home
81: coppermine
82: coppermine
83: News
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: News
90: Home
91: Home
92: Home
93: coppermine
94: Home
95: Stories Archive
96: Home
97: coppermine
98: coppermine
99: Home
100: coppermine
101: Home
102: coppermine
103: coppermine
104: Home
105: News
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: coppermine
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: coppermine
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: News
125: Search
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: coppermine
131: coppermine
132: coppermine
133: Home
134: Home
135: Home
136: Home
137: News
138: coppermine
139: Home
140: Home
141: News
142: Search
143: Home
144: Stories Archive
145: coppermine
146: Home
147: News
148: Home
149: Home
150: Stories Archive
151: coppermine
152: Search
153: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8547
  · Viste: 1288736
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Pensiero magico
Pensiero magico
Postato da dada il Martedì, 18 aprile @ 18:44:48 CEST (98 letture)
Psicologia e salute III





Uno dei maggiori contributi che ha segnato la storia degli studi sullo sviluppo del pensiero umano è indubbiamente costituito dalla teoria dello sviluppo cognitivo di J. Piaget.
Piaget, attraverso numerose osservazioni, ha tracciato le caratteristiche dei principali periodi o stadi dell'evoluzione del pensiero, dalla nascita all'età adulta, affermando che l'ultima tappa di questa naturale evoluzione è rappresentata dal raggiungimento delle abilità che appartengono alla sfera del pensiero ipotetico-deduttivo.
Piaget è stato anche uno dei primi studiosi del pensiero magico e, a tal proposito, ha suggerito che questa modalità di funzionamento dell'apparato psichico è presente sia nel bambino che nella mente dell'uomo con un funzionamento di tipo primitivo; essa scomparirebbe poi completamente una volta raggiunti i livelli del pensiero operatorio concreto e formale, lasciando il posto alla logica ipotetico-deduttiva.
Oggi, la netta contrapposizione tra pensiero magico e pensiero razionale, che vedeva opposte la cosiddetta mentalità primitiva alla mentalità occidentale e che scindeva l'umanità in due tronconi, facendo per lungo tempo pensare che l'uomo moderno, simbolo di perfezione, fosse sempre e soltanto un pensatore scientifico, ha lasciato spazio ad una visione più realistica e intermedia.
Di conseguenza, pensiero magico e pensiero razionale si configurano come due strutture mentali conviventi nella mente adulta , due forme di pensiero in costante interazione nella quotidiana sperimentazione della realtà, entrambe presenti nell'uomo occidentale come in quello delle popolazioni primitive, sebbene la struttura del pensiero magico resti più evidente e facile da studiare nelle civiltà primitive e quella del pensiero razionale in quelle popolazioni che vivono nei Paesi Occidentali e più moderni (Lévy-Bruhl L., 1966 ).




La struttura del pensiero magico e le principali differenze con il pensiero logico

La descrizione della struttura e del funzionamento del pensiero magico è importante per poter comprendere come esso stia alla base, tanto delle credenze magiche più radicate, che di alcune convinzioni e atteggiamenti che guidano comportamenti quotidiani comuni. La caratteristica principale del pensiero magico è senza alcun dubbio quella che viene definita partecipazione.
Quest'ultima rappresenta infatti il fulcro attorno a cui ruota tutto il funzionamento di questa forma di pensiero, poiché attraverso essa viene percepito un rapporto fra due fenomeni che in realtà è assolutamente inesistente e non reale . La magia operata dal pensiero nasce poi dall'illusione che si stabilisce in un individuo che, più o meno inconsapevolmente, si convince, in virtù del suddetto rapporto fittizio, di poter modificare la realtà.


La facilità con cui questa modalità di funzionamento del pensiero può essere colta nelle popolazioni primitive è legata all'esistenza, in questi popoli, di simboli in cui il rapporto tra significante (simbolo stesso) e significato (oggetto o evento rappresentato) non è reale, ma è stabilito dalla mente sulla base di una relazione partecipativa che talvolta giunge alla consustanzialità. Il simbolo, in questi casi, è il rappresentato ed è sentito come l'oggetto stesso che rappresenta, il quale viene reso dalla partecipazione attualmente presente...




Il pensiero magico nella vita quotidiana

Se lo sviluppo fosse a senso unico e la vita psichica non fosse suscettibile di blocchi e di regressioni, il pensiero magico probabilmente scomparirebbe totalmente nell'adulto. Tuttavia, leggendo gli esempi più frequenti delle diverse forme di partecipazione magica, ci si rende facilmente conto di quanto sia facile riconoscersi nell'utilizzo di qualcuna di esse. Le credenze nei rituali magici e la superstizione sono una manifestazione di un predominio del pensiero magico nella vita mentale, l'espressione del ricorso frequente o costante a capacità pre-simboliche di pensiero, un comportamento che è connesso ad un arresto più o meno parziale nello sviluppo di un simbolismo completo.Ma il pensiero magico si attiva anche quando sono presenti capacità simboliche complete, essendo avviato da particolari condizioni in cui il pensiero logico non ha a disposizione tutti i dati necessari per operare. L'attività di ragionamento del soggetto è infatti multideterminata; ciò significa che essa è influenzata sia da fattori generali, quali le capacità logiche possedute, che da fattori specifici individuali, come la preferenza di una modalità di pensiero piuttosto che di un'altra, e infine, in percentuale non meno importante, da fattori situazionali (Bonino S., Reffieuna A., 1999).Di conseguenza, è possibile individuare diversi esempi di comportamenti guidati dal pensiero magico che ricompaiono in diverse circostanze che si verificano nella vita di tutti i giorni e che implicano principalmente una rottura spazio-temporale nei principi di causalità e lo stabilirsi di una partecipazione . Essi a volte sono attivati nell'impossibilità di operare una stima di probabilità, altre volte sono accompagnati da un errore nel giudizio relativo alla probabilità che un evento si verifichi.




Un primo esempio delle condizioni in cui si attiva facilmente la modalità di pensiero magico è quello in cui ci si trova ad effettuare scelte in situazioni incerte o di rischio , ossia in condizioni che non consentono nessuna possibilità di valutare la probabilità che un evento si verifichi e che, conseguentemente, non consentono scelte razionali. Infatti, nelle scelte in cui è possibile apprezzare due alternative opposte, la logica comporta solo di valutare la migliore; un esempio sono le decisioni in merito all'acquisto dello stesso prodotto a due prezzi diversi. Nelle situazioni in cui si può stimare la probabilità di un evento, le scelte sono generalmente ancora guidate dalla logica che le adatta alla probabilità del verificarsi dell'evento in questione; un esempio è rappresentato dal caso in cui si scommette sull'uscita del numero 2 al lancio di un dado, evento che ha una probabilità di verificarsi semplice da calcolare, pari a 1/6.
Tuttavia, nella maggior parte delle scelte, le probabilità degli eventi o sono sconosciute o sono complesse da valutare e le scelte possono essere orientate verso le opzioni meno probabili. In queste condizioni infatti si determina quasi sempre un conflitto fra il desiderio che un evento si verifichi e la probabilità che ciò avvenga realmente . L'attivazione in queste condizioni del pensiero magico è testimoniata dalla violazione del principio della fissità del passato, che rappresenta un esempio della rottura spazio-temporale nei principi di causalità che guidano il pensiero logico. La violazione del principio della fissità del passato può essere considerato uno dei tanti comportamenti in cui in età adulta si manifesta ancora il pensiero magico. Essa determina la tendenza a considerare un evento E come dimostrazione evidente di un precedente evento A; in tal modo si suppone che un'azione attuale (E) possa causare uno stato (A) in realtà già determinatosi in precedenza.
Un esempio di questa violazione è riportato in una ricerca condotta alcuni anni fa-
Ad un gruppo di persone è stata data notizia che uno studio ha mostrato come una maggiore resistenza ai rumori sia riscontrata nelle persone con costituzioni fisiche più forti e dotate di buona salute. Una volta appresa questa notizia, in successive condizioni di rumorosità si è osservata, nel suddetto gruppo, una tendenza piuttosto diffusa a tollerare il rumore (giudicato sopportabile in tutti i casi). Questa tendenza è volta a dimostrare a se stessi di avere un organismo forte e in salute, facendo ricorso ad un pensiero magico che inverte le relazioni causali, illudendo che se si resiste al rumore si ha una costituzione fisica forte.
E' importante sottolineare come questa tendenza non sia stata riscontrata nei componenti di un secondo gruppo a cui la notizia sullo studio in questione non era stata riferita; essi infatti hanno mostrato maggiore sincerità nel valutare il fastidio degli stimoli rumorosi a cui sono stati sottoposti, nonostante fossero identici a quelli cui sono stati sottoposti quelli del primo gruppo.

In condizioni di probabilità ignota, quindi, la mente costruisce false relazioni causali, guidate dal desiderio di trovarsi in una condizione ambìta ma che in realtà è già preesistente. Le persone in questi casi agiscono come se potessero influenzare un risultato che è già predeterminato (la costituzione fisica).
Anche quando la probabilità è calcolabile, spesso il pensiero non segue il giudizio di probabilità, così come avviene in una particolare manifestazione del pensiero magico, costituita dal cosiddetto pensiero desiderativo (wishful thinking). Anche questa modalità di pensiero si attiva quando il desiderio assume il controllo del comportamento e fa in modo che gli eventi soggettivamente più desiderati vengano valutati come più probabili di altri meno desiderabili (Morlock A. H., 1967).




Un esempio tipico del pensiero basato sul desiderio è il seguente:
Due case produttrici commerciali degli stessi prodotti organizzano entrambe un concorso a premi. La prima mette in palio un'automobile e la seconda una borsa da viaggio. Pur essendo riportato sulle confezioni dei prodotti che le probabilità di vincere la borsa sono maggiori rispetto a quelle di vincere l'automobile, il desiderio di vincere l'auto può guidare all'acquisto del primo prodotto, ignorando le scarse possibilità di vincita.
Questa modalità di pensiero magico può essere innocua la maggior parte delle volte che si stimano come più probabili gli eventi desiderati; essa tuttavia può risultare particolarmente rischiosa in quei casi in cui vengono considerati poco probabili (e così non è nella realtà) eventi negativi non desiderati.
Un esempio di pensiero desiderativo pericoloso è il seguente:
La scienza medica ha verificato con numerosi studi che, quando si è colpiti da infarto, esiste un maggiore rischio di ricadute se si continua a fumare. Diversi infartuati tuttavia non riescono a smettere di fumare, sottovalutando il rischio reale testimoniato dai dati statistici sull'incidenza del fenomeno e lasciandosi guidare dal forte desiderio di continuare a fumare.

Un'altra forma molto comune di manifestazione quotidiana del pensiero magico è costituita dai rituali. Essi sono costituiti da abitudini che assumono il valore di possibilità di controllare gli eventi reali ; essi sono legati a tutti gli esempi di partecipazione che sono stati riportati in precedenza.

Esempi di rituali

Tutti, più o meno, fanno ricorso a rituali. Essi diventano più frequenti quando ci si trova in condizioni di ansia e aumenta il desiderio di controllare la realtà.Ne sono esempi l'uso di uno stesso vestito per fare un esame, lo scendere dallo stesso lato del letto ogni mattina, l'allenarsi allo stesso orario la settimana prima di una gara, l'uso di un oggetto come portafortuna o il lasciare fuori dall'armadio l'ombrello per scongiurare che non si rimetta a piovere.

I rituali possono non interferire con la vita di una persona, ovviamente a patto che non diventino, come in alcuni casi, comportamenti rigidi e centrali.

Conclusioni

Uno dei compiti più frequenti che ci viene richiesto quotidianamente è quello di prendere delle decisioni. Le scelte che sono richieste spesso non sono tutte ugualmente importanti; alcune sono abituali, come quelle che riguardano cosa mangiare a colazione, come vestirci per andare a lavoro; altre sono saltuarie, come quelle che riguardano l'acquisto di un libro. Esistono poi delle scelte di maggiore rilevanza come quelle che concernono l'acquisto di un appartamento, la scelta di un corso di studi o di un partner.Queste importanti decisioni devono tenere in considerazione sia aspetti concreti, come caratteristiche o fatti, che aspetti meno tangibili, come i desideri, le emozioni altrui o la probabilità che accadano determinati eventi. La conoscenza delle modalità di ragionamento legate al pensiero magico può aiutare a diventare più consapevoli delle scelte in cui esso può essere chiamato in causa senza rischi e di quelle in cui questa forma di pensiero, sostituendo le capacità di giudizio razionali, potrebbe divenire pericolosa.

fonte: benessere.com








"Pensiero magico" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati
 Inoltre Psicologia e salute III

Articolo più letto relativo a Psicologia e salute III:
Sogni

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 5
Voti: 1


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il 12 ottobre... [ 1 commenti - 24 letture ]
 Auguri e congratulazioni Miriam [ 0 commenti - 12 letture ]
 Il 9 ottobre del 1983 nacque Mario de Andrade [ 0 commenti - 20 letture ]
 Poesie sulla spranza [ 0 commenti - 35 letture ]
 La donna che voglio diventare [ 1 commenti - 37 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy