Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 343
Totale: 343
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: Home
03: Forums
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Home
14: Stories Archive
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: coppermine
24: Home
25: coppermine
26: News
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Stories Archive
35: Statistics
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: coppermine
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Stories Archive
49: Home
50: Search
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: coppermine
59: Stories Archive
60: Stories Archive
61: Home
62: Statistics
63: News
64: Forums
65: Home
66: Home
67: Home
68: News
69: Home
70: News
71: Home
72: Stories Archive
73: Home
74: Home
75: Home
76: Forums
77: Home
78: News
79: Home
80: Search
81: Home
82: Stories Archive
83: coppermine
84: News
85: Home
86: News
87: News
88: Search
89: News
90: News
91: Home
92: Home
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: coppermine
100: Home
101: coppermine
102: Home
103: coppermine
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Stories Archive
114: Home
115: Home
116: Home
117: Search
118: Home
119: coppermine
120: coppermine
121: Home
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: coppermine
127: Home
128: Search
129: Home
130: coppermine
131: Home
132: Home
133: Home
134: Stories Archive
135: Stories Archive
136: Home
137: News
138: News
139: Home
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: coppermine
145: Home
146: Home
147: Stories Archive
148: Home
149: Home
150: Home
151: Stories Archive
152: Home
153: Stories Archive
154: Home
155: Home
156: Stories Archive
157: Home
158: Home
159: Home
160: News
161: Home
162: Home
163: Stories Archive
164: Home
165: Home
166: News
167: Home
168: Home
169: coppermine
170: coppermine
171: Home
172: Search
173: Home
174: Home
175: Home
176: Forums
177: Home
178: Home
179: coppermine
180: News
181: coppermine
182: Home
183: coppermine
184: Stories Archive
185: Home
186: Home
187: Home
188: Home
189: Home
190: Home
191: Home
192: Home
193: Home
194: Home
195: Home
196: Home
197: coppermine
198: Search
199: Search
200: Stories Archive
201: Home
202: News
203: Home
204: Home
205: News
206: Home
207: coppermine
208: News
209: Home
210: Home
211: Home
212: News
213: News
214: Home
215: Home
216: Home
217: Home
218: News
219: Home
220: Home
221: Home
222: Statistics
223: Home
224: Home
225: News
226: Home
227: Home
228: Home
229: Home
230: Search
231: Home
232: Home
233: Home
234: Home
235: Home
236: News
237: Home
238: News
239: Home
240: Home
241: Stories Archive
242: Home
243: Home
244: Home
245: Home
246: coppermine
247: Home
248: Home
249: Home
250: Home
251: Home
252: Home
253: Home
254: Home
255: Home
256: Home
257: Home
258: Home
259: coppermine
260: Home
261: coppermine
262: Home
263: Home
264: Surveys
265: Home
266: Home
267: Home
268: Home
269: coppermine
270: Home
271: Home
272: Home
273: Home
274: coppermine
275: Home
276: News
277: Home
278: Home
279: Home
280: coppermine
281: Home
282: Stories Archive
283: Home
284: Home
285: Home
286: Home
287: coppermine
288: Home
289: Stories Archive
290: Home
291: coppermine
292: coppermine
293: Home
294: Home
295: News
296: News
297: Home
298: Home
299: Home
300: Home
301: Home
302: coppermine
303: coppermine
304: coppermine
305: Home
306: coppermine
307: News
308: Home
309: Home
310: coppermine
311: Forums
312: Stories Archive
313: Home
314: News
315: Home
316: Home
317: Home
318: Home
319: Home
320: coppermine
321: News
322: Home
323: Home
324: Home
325: Home
326: Home
327: Home
328: Home
329: Home
330: Home
331: News
332: Home
333: Home
334: Stories Archive
335: News
336: Home
337: Home
338: Home
339: Home
340: Home
341: News
342: Stories Archive
343: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9049
  · Viste: 1924122
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Ragazzi del West e Medicina
Ragazzi del West e Medicina
Postato da Paolo il Giovedì, 26 settembre @ 10:58:54 CEST (259 letture)
Le opere di Paolo III
“Hey, this thing ain't workin' right. (Eh!, eh! Questa cosa non funziona bene.)”
“It's working all right for me. (Funziona tutto bene per me.)”
(Way Out West, film del 1937)





Con “Beau Geste” s'è già fatto cenno di Medicina e ora, con questo “Way Out West”, si vorrebbe continuare. Scriveva Foscolo che la “Coscienza è codarda” perché infierisce con i suoi ricordi, nell'età matura, quando non si hanno più le risorse per rimediare agli errori giovanili. In età matura si affrontano i problemi con maggiore apprensione e il tempo per risolverli è minore. I nostri problemi giovanili spesso li risolvono gli altri, oppure si risolvono da soli: questo è pressoché impossibile negli anni a venire. Non siamo nel West, quando nel film del 1947 di Roberto Rossellini “Germania anno zero” troviamo Berlino semidistrutta dalla guerra. Il dodicenne Edmund vive precariamente con il padre cardiopatico, il fratello reduce e la sorella sbandata. Per un po' tenta di fare l'adulto procurando qualche danaro: poi, accortosi che non serve a niente, si guarda intorno in cerca d'aiuto. Male incorre nel vecchio maestro di scuola, vizioso e rabbioso. Edmund procura un'artigianale eutanasia al genitore, prima di richiamare l'attenzione su di sé buttandosi giù da un palazzo. A Berlino manca l'evoluzione naturale possibile nel West, dove la narrativa trova spazi e la storia prospettive. Un anno prima, nel 1946, John Ford aveva diretto “My Darling Clementine”, un western. All'inizio di questo film, il diciottenne James cade per mano di banditi. I suoi fratelli maggiori Earp lo avevano lasciato imprudentemente solo appena fuori Tombstone (Arizona), di guardia alla mandria che tutti insieme conducevano. Tutto questo nonostante avessero appena fatto conoscenza di papà Clanton con i figli, manifestamente male intenzionati. Dobbiamo arrivare al 1972 quando, con “Cow Boys” di Mark Rydell, troviamo gli interpreti di età intermedia tra Edmund e James. In quest'ultimo fil non ci sono più morti premature; c'è però quella di un adulto, violenta e determinante. Wil Anderson ha sessant'anni e una moglie ma non ha figli. Anche lui ha una mandria da portare da qualche parte, ma non trova nessun collaboratore adulto da impiegare allo scopo. Decide allora di assoldare un un gruppo di adolescenti in vacanza da scuola a Bozeman (Montana) Non si tratta di alternanza scuola lavoro, questa è proprio alternanza noia vita: i ragazzi agiscono volentieri, se i grandi danno il buon esempio. Wil, infatti, li prepara un poco e li guida molto sui selvaggi sentieri del West insieme al bestiame e...ai banditi. Quando c'è l'incontro con i malviventi, Wil ci lascia la pelle e i ragazzi ci lasciano la mandria. Interdetti ma provocati, i ragazzi dimostreranno di avere imparato la lezione e si riscatteranno onorevolmente. Se ritorniamo brevemente a “Germania anno zero” (ma oggi quella Germania la ritrovi in altri Paesi), ascoltiamo all'inizio sui personaggi: “Essi trascinano un'esistenza spaventosa, disperata, quasi senza rendersene conto. Vivono nella tragedia come nel loro elemento naturale ma non per forza d'animo o per fede ma per stanchezza.” Queste parole si riferiscono agli adulti e alle loro responsabilità verso i più giovani. Hemingway descrisse, tra le altre cose, in “To Have and Have Not” (1937) una coppia in crisi; la moglie Helen ricorda al marito scrittore Richard Gordon: “E la colpa di chi era? Non ne volevo, io, di bambini? Ma non abbiamo mai potuto permetterceli. Però abbiamo potuto permetterci di andare [in vacanza].” Notiamo che anche lì c'è un problema di risorse morali. Possiamo allora confutare Foscolo: la coscienza non è codarda, è – semplicemente – ineludibile: può essere trascurata, soprattutto se lo fanno in molti, e a qualsiasi età. Infatti Foscolo, dopo essersi colà svagato, concluse i suoi giorni nei pressi di Londra (1827) a carico della figlia. Quanto alla coscienza di Wil Anderson, invece, riportiamo due battute di dialogo. Al momento di accomiatarsi dalla moglie, prima di partire per il viaggio con i ragazzi, le segnala un vicino al quale riferirsi in caso di bisogno. Lei obietta: “Ma ha sessant'anni!” Lui commenta: “Anch'io li ho! Ecco un buon medico. Concludiamo d'accordo con Hemingway: “Comunque vada...un uomo solo non ha uno straccio di possibilità.” A noi piace aggiungere: “Però ha bisogno di buone compagnie.”

Giuseppe Paolo Mazzarello






"Ragazzi del West e Medicina" | Login/Crea Account | 1 commento
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Re: Ragazzi del West e Medicina (Voto: 1 )
di Grazia01 il Giovedì, 26 settembre @ 20:15:58 CEST
Che piacere leggerti, i tuoi articoli che fai passare quasi scanzonati hanno il sapore di cultura profonda.
Buona vita

| Parent


Toggle Content Links Correlati

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 5
Voti: 1


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 E per sopravvivere [ 1 commenti - 10 letture ]
 A VOLTE IN CERTI CAUSALI MOVIMENTI [ 0 commenti - 11 letture ]
 Spiegami la fioritura [ 0 commenti - 13 letture ]
 Dal manuale del nomade [ 0 commenti - 29 letture ]
 Tu non ricordi [ 0 commenti - 33 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy