Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 200
Totale: 200
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: News
04: Home
05: Search
06: Home
07: News
08: Home
09: Home
10: Search
11: Home
12: Search
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: News
18: News
19: Home
20: Home
21: Home
22: Search
23: Home
24: Search
25: Home
26: Home
27: Home
28: News
29: Home
30: Home
31: Home
32: Stories Archive
33: Stories Archive
34: Home
35: Home
36: Home
37: Search
38: coppermine
39: Home
40: Forums
41: News
42: Home
43: coppermine
44: coppermine
45: Home
46: coppermine
47: Home
48: Home
49: News
50: Forums
51: Home
52: Search
53: Home
54: Home
55: Home
56: News
57: News
58: News
59: Forums
60: News
61: Home
62: Home
63: Search
64: Home
65: Home
66: Home
67: Forums
68: Search
69: Home
70: News
71: Home
72: News
73: News
74: Home
75: Stories Archive
76: Home
77: Forums
78: Home
79: Home
80: Home
81: News
82: Home
83: coppermine
84: Stories Archive
85: coppermine
86: Search
87: Home
88: Home
89: Stories Archive
90: Home
91: coppermine
92: Home
93: Stories Archive
94: Stories Archive
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: News
103: Home
104: coppermine
105: Home
106: Home
107: coppermine
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Search
116: Stories Archive
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: Search
125: Home
126: coppermine
127: Home
128: News
129: Home
130: Home
131: Search
132: Search
133: Home
134: News
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: News
140: Home
141: News
142: Home
143: Home
144: Top
145: Stories Archive
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Search
151: Home
152: coppermine
153: Home
154: Home
155: Home
156: coppermine
157: Home
158: Stories Archive
159: Home
160: Forums
161: Home
162: coppermine
163: Home
164: coppermine
165: coppermine
166: Home
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: News
172: Search
173: Search
174: coppermine
175: Home
176: Home
177: Home
178: News
179: Search
180: Search
181: Home
182: Stories Archive
183: Home
184: Home
185: Home
186: coppermine
187: Home
188: Home
189: Home
190: Forums
191: Home
192: Home
193: Stories Archive
194: Search
195: Stories Archive
196: Stories Archive
197: coppermine
198: Home
199: Stories Archive
200: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9076
  · Viste: 1924523
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Henrietta V e la Brexit
Henrietta V e la Brexit
Postato da Paolo il Lunedì, 18 novembre @ 17:29:04 CET (145 letture)
Le opere di Paolo III
Dramma storico fantastico in tre scene.

La storia che ho scritto ha un'occasione e un antecedente. L'occasione è quella del quattrocentoventesimo anniversario di “Henry V” di Shakespeare. L'antecedente sono le analogie tra i nostri tempi e lo spirito che animò i contrasti tra Inglesi e Francesi, all'epoca della guerra dei Cent'Anni in generale e, in particolare, nella battaglia di Agincourt del 1415.




Nella prima scena, a Londra, ecclesiastici e politici fanno da contorno alla Regina Henrietta V, del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, che deve gestire la Brexit. Sir Thomas Erpingham sarà incaricato di guidare una spedizione Britannica in Europa: dapprima per trattare l'uscita da EU e, se necessario, per ottenerla con la forza. La figura del comandante è contraddittoria ed espressiva dell'Inglese odierno che è di natura intraprendente, nonostante gli anni trascorsi sotto le soffocanti regole di EU. Al contrario, a Scozia soffre la prospettiva di lasciare EU e vorrebbe un nuovo referendum per lasciare UK: però si è già espressa, decidendo di restare con UK condividendone per amore o per forza i destini. L'ambasciatore di EU tenta maldestramente di fare cambiare idea a UK perché resti in EU; gli uni non vogliono più la frontiera tra UK e Irlanda, gli altri amano più l'idea di rimetterla che la sostanza di farlo. Un complotto contro Sir Thomas è sventato grazie alle intercettazioni telefoniche; il dado è tratto: egli s'imbarcherà con l'esercito alla volta dell'Europa.
Nella seconda scena, a Parigi, il Re di Francia con il Delfino aspettano Erpingham che sta arrivando a colloquio. Il colloquio non è riportato e il suo esito scontato. Sir Thomas è descritto in atteggiamento informale: mette i piedi sul tavolino durante la trattativa. Tuttavia, è un uomo educato. Comunque, la parola passa alle armi.
Nella scena terza, siamo sul campo di battaglia. I comandanti rivolgono gli ultimi appelli alle loro truppe. Un ragazzo Britannico commenta per il pubblico due aspetti di sfondo: la difficile situazione delle immigrazioni in UK (in realtà è questa la tragedia attuale) e, a stemperare la tensione, l'attitudine al bere che, però, è diffusa anche in EU. L'allusione, pungente, colpisce i dignitari EU: in fondo, è anche il giorno di Halloween. I Francesi combatteranno UK unendo le forze con quelle degli altri Paesi EU, Germania in testa con la sua Regina che pure, per la legge Salica, non potrebbe essere sul trono. La battaglia si svolge il trentuno di ottobre, giorno di san Quintino, e sarà chiamata la battaglia di Bruxelles. Due di UK ci lasciano anche se non cadono in combattimento: uno prima della battaglia e un'altra dopo il cessate il fuoco. Il primo è Sir John Falstaff: un maturo cavaliere già devoto alla Corona, dedito al divertimento e destinato a essere burlato. Lui che reclutava quei soldati che non facevano tante storie per morire, se no perché arruolarli? Lui che beveva vino e corteggiava le donne; buon corpo di Sir John che ha nutrito e saziato; dopo averlo ringraziato, lo ha lasciato. Ora va per le strade del Cielo, vecchio Jack. La seconda è la Signora Quickly; lascia il marito soldato Pistol affranto: se il matrimonio è buono, siamo tutti dei “remainer”. I Britannici vincono la battaglia, ma rimangono i problemi: Erpingham deve fare pace con la fidanzata Francese, che si schermisce, e gli Europei rinviano il riconoscimento della Brexit. Almeno al di qua della Manica, continueranno a pagarsi troppe tasse. E' proprio vero che, alla fine delle guerre, non c'è nulla di quello che si voleva prima. Forse è per questo che i Britannici del racconto, riconoscibili in alcuni protagonisti dell'attuale vita politica, mostrano sintonia di vita spirituale e confidente nell'Onnipotente. Nella grandezza umana, questo lo insegna la storia vera, non si deve confidare.

Giuseppe Paolo






"Henrietta V e la Brexit" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 16 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 15 letture ]
 Licenza [ 0 commenti - 15 letture ]
 Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western [ 0 commenti - 248 letture ]
 La vera fine della guerra [ 0 commenti - 57 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 25
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy