Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 117
Totale: 117
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: coppermine
04: Home
05: News
06: Home
07: News
08: Home
09: News
10: Home
11: Home
12: coppermine
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Search
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: coppermine
28: Home
29: Home
30: coppermine
31: Home
32: Home
33: Home
34: Stories Archive
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: Stories Archive
46: News
47: Home
48: Home
49: Home
50: News
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Stories Archive
57: Home
58: Stories Archive
59: Your Account
60: Home
61: Home
62: Home
63: coppermine
64: Home
65: coppermine
66: Home
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: Home
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: coppermine
78: Home
79: Search
80: Statistics
81: News
82: Search
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Search
89: Home
90: Stories Archive
91: Home
92: News
93: Home
94: Search
95: Home
96: coppermine
97: Home
98: Home
99: coppermine
100: Home
101: News
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: Stories Archive
108: News
109: Home
110: News
111: Home
112: coppermine
113: News
114: coppermine
115: Home
116: Home
117: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9081
  · Viste: 1925363
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità › Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western
Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western
Postato da Paolo il Venerdì, 25 marzo @ 20:11:30 CET (717 letture)
Le opere di Paolo III
Questo racconto ha luogo nel grande oltre che appartato Stato del Texas, in una località imprecisata sulla costa che si affaccia sul golfo Del Messico.
Correva l'anno del signore 1864.




Yo-la-Terreur era stato lasciato libero ma non aveva rinunciato ai suoi propositi. Continuava ad aspettare il momento propizio per impadronirsi della locanda di Larry . Larry, nella locanda sulla spiaggia, era circondato da donne non proprio giovanissime: sole, alcune con figli, con una fama non proprio cristallina ma con una naturale fame. Nella sua stanza solitaria, Larry vide entrare Carmen: questa era proprio di età matura e di peso considerevole, una fame altrettanto naturale l'aveva portata lì. La donna iniziò a spogliarsi, le sue forme strabordanti emersero in tutta la loro mole. Larry fece una carezza su tutto quell'eccesso e, con lo sguardo, fece capire alla donna che non era il caso. La donna si rivestì infuriata. Il vecchio George Hardworker continuava imperterrito a inchiodare assi sulla locanda, incurante dell'incerto futuro che aleggiava sulle attività balneari. Emissari del governo di Washington avevano già fissato di lì a due anni la data per l'asta delle concessioni balneari, sebbene Richmond non si fosse ancora arresa. La Confederazione resisteva all'Unione con fatica, anche se con indomito coraggio e sprezzo del pericolo. Altri tempi. Il Dottore e i suoi sostituti collaboravano nell'ingrato compito di assistere una popolazione provata, ma almeno bene educata e rispettosa delle tradizioni del Vecchio Sud. Altri tempi anche quelli. Larry e il Dottore s'incontrarono in Chiesa: sedettero sulle panche - quelle, ora, desolatamente vuote – e pregarono per i loro cari in Cielo.
- Loro non saranno mai lontani da noi, - pensavano.
Uscirono: si udì un colpo di revolver proveniente da una vicina finestra e Larry si accasciò colpito alla gamba. Il Dottore lo portò alla vicina locanda ed estrasse il proiettile. Larry fu accudito da tutte le sue ragazze. Il Dottore uscì e, notando Lucy che controllava un cantiere edile in attività, si avviò con lei. Alec-le-Fat spense un incendio che si stava propagando nella locanda, aiutato da Jim. Quest'ultimo era stato allertato dalle fiamme visibili dalla finestra della sua camera da letto: egli era appunto lì e stava baciando Marianne, una giovane Creola che lo aveva raggiunto. Pamela entrò trafelata nella parte della locanda adibita a infermeria, dove stava Larry con la gamba fasciata: lei lo abbracciò e baciò mentre le sue lacrime scendevano tra i loro visi uno accanto all'altro.
Si udì uno sparo proveniente dalla banca e precipitosamente ne uscì George August Banks: l'anziano seccatore si precipitò nella locanda. Raccontò che aveva un contenzioso con l'istituto di credito e che, alle sue insistenti rimostranze, l'impiegato gli aveva sparato. Tutti i presenti si stupirono, abituati come erano a rapine alle banche e non a bancari all'assalto di correntisti. Banks aveva una doppia fame e, lì, aveva di che alleviarla. Larry lo accolse ala sua mensa e, quale dessert, non gli impedì di servirsi di una ragazza. Non ci furono contenziosi. Jim, in tuta bianca contrastante con il suo colorito Creolo, aveva appena terminato i suo lunch che George, infaticabile, gli ricordò che andava ripreso il lavoro alla locanda appena danneggiata. Il Dottore pensò a un giovinetto che aveva atteso l'epilogo di una sua malattia incoraggiando tutti i suoi cari:
-Che bello è il Creato con tutti i doni del Signore per noi, - diceva.
-Voi tutti: come siete gentili con me! - Continuava.
Anni dopo, il Dottore non avrebbe mai più avuto simili esempi da ammirare.
La situazione era tutt'altro che tranquilla. Era giunto il crepuscolo e nella locanda si ritrovarono tutti i nostri amici e amiche. La porta si aprì e, restando sulla soglia, così dissero i due figli di Yo-la-Terreur:
-Nostro Papà vi sfida tutti a una sparatoria,
-Vi aspetta all'alba al pontile.-
Come le loro voci, così le facce inespressive dei due ragazzi non invogliarono nessuno a fare domande. Partiti i due ragazzi, la prima domanda che si posero alla locanda era quella se fosse il caso di prendere l'aperitivo con tutto quello che li aspettava la mattina successiva. Decisero di bere ugualmente un Amarillo Spritz. Subito dopo, Banks iniziò a sciorinare il suo repertorio offrendosi come tiratore ma Pamela tirò un colpo al quadro appeso al muro. La cornice con il resto cadde sulla testa del seccatore che cessò di cianciare e fu portato dalle ragazze a un meritato riposo. In quella stessa locanda, si assisterà all'invettiva che una madre lancerà contro il padre di suo figlio per insufficienza di sostentamento. Era invece sufficiente quanto accaduto quel giorno e tutti pensarono di riposare. George si era già addormentato sulla sedia ma per l'una di notte sarebbe stato desto: gli altri, un po' meno. Alla fatidica alba, dalla locanda si avviarono al pontile per la disfida in quattro: Larry, il Dottore, George e Jim. Al pontile li stavano aspettando: Yo-la-Terreur con i suoi due figli e James Big Albert du Tisnè. Yo sparò subito ma Larry schivò il proiettile. Al fuoco rispose George che, invece, fece centro sulla gamba di Yo che si mise a gridare:
-Mi hanno beccato alla gamba e non ho più il medico della mutua che è andato in pensione e nessuno vuole prendere il suo posto, chissà perché...-
Il Dottore si occupò anche di quello e sorriderà, poi, quando vedrà Yo e Larry parlare amabilmente dei loro comuni malanni. A proposito del suo colpo risolutore, George commenterà:
-Quella era una sparatoria e, in quel caso, uno spara!-
Infine: Yo collaborò alla gestione della locanda. I suoi figli ritornarono a scuola. James girò il mondo per viaggi istruttivi. Larry fece una lunga nuotata. Il Dottore fece ricette. George continuò istruire Jim alla dura scuola del West.

Giuseppe Paolo Mazzarello






"Oh, my Darling Mary and Benny! Racconto Western" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.


Toggle Content Links Correlati

Toggle Content Valutamento Articolo
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo


Toggle Content Opzioni

Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Milano mia [ 0 commenti - 29 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 56 letture ]
 Sono triste senza un motivo. Perchè? [ 0 commenti - 221 letture ]
 Poesie d’amore [ 0 commenti - 53 letture ]
 Consacrazione dell’istante [ 0 commenti - 50 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy