Gioca a Quiz Arena e vinci Bitcoin!


Una preghiera o quasi
Lunedì, 13 aprile @ 12:39:05 CEST

Postato da triskell

Mio signore

grande è la mia sete,

spezzate le ginocchia

provate dalle lune.




Mio signore

grande è la mia sete,

spezzate le ginocchia

provate dalle lune.

Il tuo sguardo fuggo

cercando giù le suole.

Ti inseguo come il fiore

che gira e guarda il sole.

Ti inseguo come sasso

che giù dal monte crolla

e terra incontro vuole.

Tu non sei più lontano

odo il tuo respiro

qui in ginocchio prego

ti imploro senza sosta

e devo sospirare

mi sento sprofondare

di piacere immenso

se adesso mi fai dono

del tuo solo veleno.


*Triskell*



Content received from: Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro..., http://www.casatea.com