Stranger under the Sun
Venerdì, 28 luglio @ 21:17:54 CEST

Postato da Paolo








A tutti capita, di questi tempi. Stare sotto un sole implacabile in un'aria lattescente. Gli effetti sui nostri cervelli, nonché sulle nostre azioni, sono variabili. La narrativa più stimolante ha per oggetto i giovani: si pensi a quanto coinvolgono Romeo e Giulietta; erano poco più che adolescenti e, oltre a combinare tutto quello che ricordiamo, confinano in un'area asfittica tutti i maturi comprimari della loro tragedia. Il riferimento proposto oggi prevede un protagonista di età indefinita, non vecchio comunque, al quale le attuali pratiche da web avrebbero probabilmente mutato la sorte. E' nell'opera di Albert Camus 'Lo straniero', del 1942.[php]




Non mi dilungo troppo su Meursault perché non lo merita: lui, anzi, fa apparire accettabili quasi tutti gli altri personaggi del racconto. Impiegato quale è, oggi lo vedremmo dietro al suo terminale tutto il giorno: senza tempo per tutti quegli incontri deleteri che caratterizzano la sua vicenda. E' uno che ha spedito la mamma all'ospizio, a Mondovi in Algeria non quella vicina a Cuneo, dove è prevedibilmente e ben presto deceduta. Senza perdere tempo, dopo la dipartita lui intreccia una relazione con la ex collega Marie e un'altra – alquanto peggiore – con il magnaccia Raymond. In un contesto assurdo, Meursault fa fuori un tizio che ce l'aveva con Raymond e pure con ragione. Il magnaccia in questione, infatti, le aveva suonate a sua sorella che non gli rendeva abbastanza. E' proprio una cosa da vecchi. Ci consoliamo con Romeo e Giulietta che si amano troppo da giovani. Un amico ha osservato che Meursault, oltre che rabbioso, è saccente: comunque, finisce in tribunale per il suo misfatto. Nel corso del procedimento, alla specifica domanda del presidente, risponde di avere agito a causa del sole.

Giuseppe Paolo Mazzarello



Content received from: Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro..., http://www.casatea.com