Gioca a Quiz Arena e vinci Bitcoin!


Il campanile di Curon
Mercoledì, 03 marzo @ 19:40:41 CET

Postato da Grazia01

Il campanile di Curon o campanile di Resia, la cui base è sommersa dalle acque, è situato nel lago di Resia, in Val Venosta, in Alto Adige.
Il lago di origine artificiale ha sommerso diverse abitazioni, risparmiando il campanile medievale, risalente al 1300 circa.
Tutto questo accadde nel 1950 nonostante gli abitanti fossero contrari.
Il campanile di Curon è diventato la particolarità del lago che attira ogni anno numerosi turisti, fotografi e instagramer.
Si narra che la notte d’inverno sia possibile ancora ascoltare il suono delle campane ormai perdute.
Con le temperature rigide il lago di Curon si ghiaccia ed è possibile raggiungere il campanile a piedi.




La storia del Lago di Resia risale infatti agli anni Cinquanta, a quando, cinque anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, furono completati i lavori di una grande diga per la produzione dell’energia idroelettrica che unì due dei tre bacini naturali del Passo Resia: il Lago di Resia e di Curon, il mezzano. Il Lago di San Valentino alla Muta, più a sud, è rimasto invece nel suo stato originario. L’acqua inghiottì per sempre il vecchio paese di Curon Venosta e parte del comune di Resia, che oggi riposano a 22 metri di profondità. E gli abitanti furono costretti ad abbandonare tutto, case, masi, campi e strade, nonostante le proteste. Emigrarono poco lontano, costruendo la nuova Curon Venosta e una nuova vita.


Content received from: Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro..., http://www.casatea.com