Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 168
Totale: 168
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Surveys
03: Home
04: Home
05: coppermine
06: Stories Archive
07: Home
08: coppermine
09: Home
10: Home
11: coppermine
12: Home
13: coppermine
14: Home
15: coppermine
16: News
17: Forums
18: Home
19: News
20: coppermine
21: Forums
22: Home
23: Stories Archive
24: Home
25: Home
26: coppermine
27: Home
28: News
29: coppermine
30: Stories Archive
31: Home
32: Home
33: Home
34: coppermine
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: Forums
40: Home
41: Home
42: Home
43: News
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Forums
51: Home
52: News
53: Home
54: News
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: Home
59: Your Account
60: News
61: coppermine
62: Home
63: Home
64: News
65: Home
66: coppermine
67: News
68: Home
69: News
70: Home
71: coppermine
72: Home
73: coppermine
74: coppermine
75: Home
76: coppermine
77: Home
78: Search
79: Home
80: Home
81: Forums
82: Home
83: News
84: Stories Archive
85: coppermine
86: Home
87: Search
88: Home
89: Home
90: Home
91: News
92: Home
93: Surveys
94: News
95: Home
96: Home
97: coppermine
98: News
99: Home
100: Home
101: coppermine
102: Stories Archive
103: Home
104: News
105: News
106: Home
107: News
108: Your Account
109: coppermine
110: Home
111: Home
112: Stories Archive
113: News
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: News
120: Home
121: Home
122: coppermine
123: coppermine
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: Stories Archive
132: Home
133: News
134: Home
135: Home
136: Home
137: News
138: Stories Archive
139: Home
140: coppermine
141: Home
142: Stories Archive
143: coppermine
144: Stories Archive
145: coppermine
146: Forums
147: coppermine
148: Home
149: Home
150: Forums
151: Home
152: Home
153: Home
154: News
155: Home
156: Home
157: Home
158: News
159: Home
160: Stories Archive
161: News
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9071
  · Viste: 1924466
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Poesie di Wislawa Szymborska

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne
Postato da dada il Venerdì, 06 gennaio @ 20:08:15 CET (390 letture)
Poesie di Wislawa Szymborska







Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne

Preferisco il cinema.
Preferisco i gatti.
Preferisco le querce sul fiume Warta.
Preferisco Dickens a Dostoevskij.
Preferisco me che vuol bene alla gente, a me che ama l’umanità.
Preferisco avere sottomano ago e filo.
Preferisco il colore verde.
Preferisco non affermare che l’intelletto ha la colpa di tutto.
Preferisco le eccezioni.
Preferisco uscire prima.
Preferisco parlar d’altro coi medici.
Preferisco le vecchie illustrazioni a tratteggio.
Preferisco il ridicolo di scrivere poesie, al ridicolo di non scriverne.
Preferisco in amore gli anniversari non tondi, da festeggiare ogni giorno.
Preferisco i moralisti che non promettono nulla.
Preferisco una bontà avveduta a una credulona.
Preferisco la terra in borghese.
Preferisco i paesi conquistati a quelli conquistatori.
Preferisco avere delle riserve.
Preferisco l’inferno del caos all’inferno dell’ordine.
Preferisco le favole dei Grimm alle prime pagine.
Preferisco foglie senza fiori che fiori senza foglie.
Preferisco i cani con la coda non tagliata.
Preferisco gli occhi chiari perché li ho scuri.
Preferisco i cassetti.
Preferisco molte cose che qui non ho menzionato a molte pure qui non menzionate.
Preferisco gli zeri alla rinfusa che non allineati in una cifra.
Preferisco il tempo degli insetti a quello siderale.
Preferisco toccar ferro.
Preferisco non chiedere per quanto ancora e quando.
Preferisco considerare persino la possibilità
che l’essere abbia una sua ragione.

Wislawa Szymborska


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L’ODIO
Postato da dada il Martedì, 27 dicembre @ 21:55:14 CET (463 letture)
Poesie di Wislawa Szymborska







L’ODIO

Guardate com’è sempre efficiente
come si mantiene in forma
nel nostro secolo l’odio,
con quanta facilità supera gli ostacoli
come gli è facile avventarsi, agguantare.
Non è come gli altri sentimenti,
insieme più vecchio e più giovane di loro,
da solo genera le cause
che lo fanno nascere.
Se si addormenta il suo non è mai un sonno eterno,
l’insonnia non lo indebolisce ma lo rafforza.
Religione o non religione
purché ci si inginocchi per il via
Patria o non patria
purché si scatti alla partenza
Anche la giustizia va bene all’inizio,
poi corre tutto solo,
l’odio. L’odio.
Una smorfia di estasi amorosa
gli deforma il viso.
Oh, quegli altri sentimenti
malaticci e fiacchi!
Da quando la fratellanza
può contare sulle folle?
La compassione è mai
arrivata per prima al traguardo?
Il dubbio quanti volenterosi trascina?
Lui solo trascina, che sa il fatto suo.
Capace, sveglio, molto laborioso…
Occorre dire quante canzoni ha composto?
Quante pagine ha scritto nei libri di storia?
Quanti tappeti umani ha disteso
su quante piazze, stadi?
Diciamoci la verità:
sa creare bellezza
splendidi i suoi bagliori nella notte nera
magnifiche le nubi degli scoppi nell’alba rosata
innegabile è il pathos delle rovine
e l’umorismo grasso
della colonna che vigorosa le sovrasta.
È un maestro del contrasto
tra fracasso e silenzio
tra sangue rosso e neve bianca
e soprattutto non lo annoia mai
il motivo del lindo carnefice
sopra la vittima insozzata.
In ogni istante è pronto a nuovi compiti.
Se deve aspettare aspetterà.
Lo dicono cieco. Cieco?
Ha la vista acuta del cecchino
e guarda risoluto al futuro.
Lui solo.

WISLAWA SZYMBORZKA

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Poesie di Wislawa Szymborska
Postato da Grazia01 il Domenica, 09 giugno @ 19:58:17 CEST (1535 letture)
Poesie di Wislawa Szymborska



Poesie di

Wislawa Szymborska



Tutto


Tutto
una parola sfrontata e gonfia di boria.
Andrebbe scritta fra virgolette.
Finge di non tralasciare nulla,
di concentrare, includere, contenere e avere.
E invece è soltanto
un brandello di bufera.




Lode della cattiva considerazione di se

La poiana non ha nulla da rimproverarsi.
Gli scrupoli sono estranei alla pantera nera.
I piranha non dubitano della bontà delle proprie azioni.
Il serpente a sonagli si accetta senza riserve.
Uno sciacallo autocritico non esiste.
La locusta, l'alligatore, la trichina e il tafano vivono come vivono e ne sono contenti.
Non c'è nulla di più animale della coscienza pulita, sul terzo pianeta del sole.





Le tre parole più strane

Quando pronuncio la parola Futuro
la prima sillaba va già nel passato.

Quando pronuncio la parola Silenzio,
lo distruggo.

Quando pronuncio la parola Niente,
creo qualcosa che non entra in alcun nulla.

Leggi Tutto... | 10722 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ogni cosa
Postato da Grazia01 il Sabato, 08 giugno @ 21:06:38 CEST (714 letture)
Poesie di Wislawa Szymborska




Ogni cosa

Poteva accadere.
Doveva accadere.
È accaduto prima. Dopo.
Più vicino. Più lontano.
È accaduto non a te.
Ti sei salvato perché eri il primo.
Ti sei salvato perché eri l'ultimo.
Perché da solo. Perché la gente.
Perché a sinistra. Perché a destra.
Perché la pioggia. Perché un'ombra.
Perché splendeva il sole.
Per fortuna là c'era un bosco.
Per fortuna non c'erano alberi.
Per fortuna una rotaia, un gancio, una trave,
un freno,
un telaio, una curva, un millimetro, un secondo.
Per fortuna sull'acqua galleggiava un rasoio.
In seguito a, poiché, eppure, malgrado.
Che sarebbe accaduto se una mano, una gamba,
a un passo, a un pelo
da una coincidenza.
Dunque ci sei? Dritto dall'attimo ancora socchiuso?
La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì?
Non c'è fine al mio stupore, al mio tacerlo.
Ascolta
come mi batte forte il tuo cuore.


Wislava Szymborska
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Maternità [ 0 commenti - 24 letture ]
 Se saprai starmi vicino [ 0 commenti - 16 letture ]
 Indovinami, indovino [ 0 commenti - 27 letture ]
 il tempo [ 0 commenti - 25 letture ]
 Buone Feste [ 0 commenti - 14 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 24
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy