Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 114
Totale: 114
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: coppermine
04: Home
05: News
06: Home
07: coppermine
08: coppermine
09: Home
10: Home
11: News
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Search
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: coppermine
25: Home
26: coppermine
27: Home
28: News
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: News
34: coppermine
35: Home
36: Home
37: coppermine
38: Home
39: Home
40: coppermine
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: News
46: Home
47: Home
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Home
71: Home
72: Home
73: Search
74: Home
75: Home
76: News
77: Home
78: coppermine
79: Home
80: Home
81: Home
82: coppermine
83: Home
84: Home
85: Search
86: Stories Archive
87: Search
88: Home
89: coppermine
90: Home
91: Home
92: Home
93: coppermine
94: Home
95: Home
96: coppermine
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: coppermine
109: Home
110: coppermine
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8878
  · Viste: 1577783
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Biografie III

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Lara Lucaccioni
Postato da Grazia01 il Giovedì, 08 ottobre @ 12:10:21 CEST (1092 letture)
Biografie III

Lara Lucaccioni è nata (nel 1974) e vive a Macerata. Laureata in Lettere, ha conseguito nel 2004 il dottorato di ricerca in Storia e Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università di Macerata.
Leggi Tutto... | 1581 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Cecília Meireles
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 novembre @ 20:15:41 CET (1114 letture)
Biografie III


Nata a Rio de Janeiro il 7 novembre 1901 e qui morta il 9 novembre 1964, insegnante e folclorista, come poeta si è allineata alla corrente spiritualista del Modernismo brasiliano.
La sua poesia è una dall'architettura luminosa, priva di eccessi e dalla metrica raffinata.

E' la principale voce femminile della letteratura brasiliana.

Fra la sua produzione poetica ricordiamo: Espectros (1919), Viagem (1939), Vaga mùsica (1942), Mar absoluto(1945), Doze Noturnos da Violando (1952), O Aeronauta (1952), Romanceiro da Inconfidencia (1953), Cancòes (1956), MetalRosicler (1960), Solombra (1963) e Ou istopu Aquila (1964). Postumi appaiono invece i Poemas Italianos (1968), Flor de poemas (1972) e Cànticos oferenda (1981).
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Márcia Theóphilo
Postato da Antonio il Domenica, 04 novembre @ 12:59:42 CET (1534 letture)
Biografie III Márcia Theóphilo è nata a Fortaleza, in Brasile.
Ha studiato in Brasile e in Italia dove si è dottorata in antropologia.

Tutta la sua opera si inspira alla foresta amazzonica, ai suoi popoli, ai suoi miti, ai suoi alberi ed animali e al impegno di salvare il patrimonio naturale e culturale della foresta alla denuncia della sua distruzione.


Leggi Tutto... | 7137 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Anna Andreevna Achmatova
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 10 ottobre @ 23:09:35 CEST (1440 letture)
Biografie III E' una delle voci più importanti della poesia russa del Novecento.
Nata a Odessa nel 1889, è morta a Mosca nel 1966.
Nel 1934 Gumilev, suo primo marito, viene fucilato per attività controrivoluzionaria e molti dei suoi amici poeti finiscono nei gulag staliniani.
Nel 1938 il suo unico figlio, Lev, viene imprigionato in attesa di condanna a morte.
Ogni mattina, per diciassette mesi, la Achmatova si reca davanti al carcere per avere sue notizie.


Leggi Tutto... | 508 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Arthur Rimbaud
Postato da Antonio il Lunedì, 08 ottobre @ 19:40:53 CEST (1320 letture)
Biografie III Arthur Rimbaud, considerato l'incarnazione del poeta maledetto, nacque a Charleville nel 1854 in una tipica famiglia borghese (dove non ebbe né l'affetto del padre, che assai presto lasciò la famiglia, né quello della madre, inflessibile e tiranna). Educato in famiglia ed a scuola secondo gli schemi più tradizionali, si segnalò per la straordinaria precocità intellettuale componendo versi sin dall'età di dieci anni; a 16 anni rifiutò di colpo tutti gli schemi secondo cui era stato educato, fuggì ripetutamente di casa, cominciò il suo vagabondaggio: visse tra esperienze di ogni genere, senza escludere alcol, droga e carcere.

Si rifiutò di tornare a scuola e, nel corso di una nuova fuga, incontrò Paul Verlaine, amicizia che fu decisiva nello stimolare la straordinaria e precocissima vena creativa del poeta adolescente. Tentò di raggiungere Parigi dove, alla caduta dell'Impero di Napoleone III, era sorta la Comune. Proprio nel '70 ebbe inizio l'avventura letteraria di questo "enfant prodige" (che cominciò a comporre imitando Hugo e i parnassiani), un'avventura che durò cinque anni, durante i quali scrisse tutte le sue opere più importanti. Riscosse grande successo tra i poeti simbolisti e nell'ambiente intellettuale parigino, ma questo successo fu effimero, e ben presto Rimbaud si ritrovò a essere ignorato e dileggiato.

Nel 1872 mise fine al suo movimentato soggiorno parigino e ritornò a Charleville, dove però non ottenne stima né comprensione. Continuò tuttavia a frequentare Verlaine, che l'accompagnò a Londra, poi a Bruxelles, dove scrisse una parte delle Illuminazioni e Una stagione all'inferno (1873). Verlaine pose fine al loro legame burrascoso nel 1873, ferendolo con un colpo di pistola.

Rimbaud abbandonò la poesia (dopo aver distrutto quanto poteva dei suoi scritti) e si lanciò in una vita d'avventure, che lo vide insegnante a Londra nel 1874, scaricatore di porto a Marsiglia nel 1875, mercenario nelle Indie olandesi e disertore a Giava nel 1876, al seguito di un circo nel 1877, capomastro a Cipro nel 1878. Infine, nel 1880 si stabilì come commerciante in Abissinia. Verlaine, pensando che Rimbaud fosse morto, ne pubblicò le Illuminazioni nel 1886. Nel 1891, Rimbaud ritornò in Francia per sottoporsi a cure mediche per un tumore a un ginocchio, a causa del quale morì in quello stesso anno.

La prima adolescenza si potrebbe riassumere raccontando le fughe da Charleville, le ribellioni, le lunghe ed esaltanti camminate nella campagna, le letture più disparate: dai libri di scuola a quelli di viaggio fino ai libri di alchimia e della cabala. Le poesie scritte in questo periodo attestano la ricerca di una forma poetica; oscilla tra l’imitazione dei parnassiani e quella di Victor Hugo. I suoi versi esprimono la gioia e l’esaltazione delle solitarie passeggiate, le prime emozioni sentimentali, la propria potenza immaginativa, l’ironia crudele per la vita meschina della borghesia di Charleville.

Rimbaud, il poeta "visionario", volle rinnovare la poesia e, con l’audacia dei giovani, fece tabula rasa di tutta la retorica precedente, rinnegando persino Baudelaire – giudicato a suo avviso trop artist, e poiché non gli restava alcun mezzo che non fosse falsato, non si fidò che della sua sensazione pura. Inventò quindi la poesia della sensazione, traducendo in poesia quello che si potrebbe chiamare lo stato psicologico da cui nascono, senza alcuna interferenza, i nostri atti. Al pensiero puro corrispose un ugual linguaggio ed un ugual ritmo che riassume tutto: profumi, suoni e colori. Rimbaud si trovò così alla punta estrema di ogni audacia letteraria e poetica, dove né i simbolisti né i surrealisti riuscirono a seguirlo. Rimbaud non ebbe discepoli e neppure imitatori, nondimeno fu allora come oggi il punto di partenza di ogni audacia poetica.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Leonard Cohen
Postato da Antonio il Lunedì, 17 settembre @ 21:52:34 CEST (1422 letture)
Biografie III

Cantante ma anche autore e poeta, il canadese Leonard Cohen nasce a Montreal, in Quebec, il 21 settembre 1934.
Leggi Tutto... | 2875 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ada Negri
Postato da Grazia01 il Sabato, 26 maggio @ 11:55:15 CEST (1913 letture)
Biografie III

Nacque da una famiglia molto povera, e può essere considerata la prima scrittrice italiana proveniente dalla classe operaia. Suo padre, Giuseppe, era un manovale e sua madre, Vittoria Cornalba, una tessitrice. Ada passò la sua infanzia solitaria, nella loggia da portiera dove lavorava la nonna, osservando il continuo passaggio delle persone, cosa che descrive nel suo romanzo autobiografico, Stella mattutina (1912).
Grazie ai sacrifici della mamma, Ada Negri poté studiare, fino ad ottenere un diploma di insegnante elementare. Insegnò, quindi, a partire dal 1888, nella scuola elementare Motta Visconti, di Pavia. In questo periodo pubblicò le sue prime poesie, raccolte nel volume Fatalità (1892).
Leggi Tutto... | 1876 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Federico Garcia Lorca
Postato da Grazia01 il Lunedì, 21 maggio @ 23:17:50 CEST (1952 letture)
Biografie III Federico Garcia Lorca



Il poeta spagnolo per eccellenza, conosciuto in tutto il mondo, nasce il 5 giugno 1898 a Fuente Vaqueros, non lontano da Grenada, da una famiglia di proprietari terrieri. I libri ce lo descrivono come un bambino allegro, ma timido e pauroso, dotato di una straordinaria memoria e di una passione evidente per la musica e per le rappresentazioni teatrali; un ragazzo che non andava troppo bene a scuola ma che era capace di coinvolgere nei suoi giochi un'infinità di persone. I suoi studi regolari sono segnati fra l'altro da numerosi problemi legati a una grave malattia.
Leggi Tutto... | 2847 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Charles Bukowski
Postato da Antonio il Martedì, 01 maggio @ 12:09:40 CEST (7656 letture)
Biografie III


Confessioni di un codardo
1995 - Guanda

La mia pazzia

Ci sono vari gradi di pazzia, e più sei matto e più la tua pazzia risulterà evidente agli occhi degli altri.
Per quasi tutta la vita ho nascosto la mia pazzia dentro di me, ma è qui, esiste.
Per esempio, un tale, uomo o donna, mi sta parlando di una certa cosa, bè, quando inizia a rompermi l'anima con i soliti luoghi comuni, me lo immagino con la testa sul ceppo della ghigliottina, oppure dentro un enorme tegame, a friggere, e intanto mi guarda con occhi terrorizzati. Se queste fantasie si avverassero, molto probabilmente tenterei un salvataggio, ma mentre sono lì che mi parlano non posso fare a meno di immaginarmeli così.
O, più pietosamente, li vedo allontanarsi di corsa in bicicletta.
Il fatto è che ho dei problemi con gli esseri umani.
Leggi Tutto... | 4875 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.8


Italo Svevo
Postato da Grazia01 il Lunedì, 26 febbraio @ 13:21:29 CET (7471 letture)
Biografie III

Aron Hector Schmitz, questo è il suo vero nome, nacque a Trieste il 19 dicembre 1861 da Francesco Schmitz, commerciante in vetrami, e Allegra Moravia, entrambi di origine ebraica. Quinto di otto figli, trascorre un'agiata infanzia a Trieste, che abbandona per andare in collegio in Germania, dove studia materie legate alle attività commerciali. Poco incline ai suoi studi, si dedicò ad appassionate letture di scrittori tedeschi, Goethe, Schiller, Heine, Jean Paul, dimostrando così il suo forte interesse letterario.
Nel 1878, terminati gli studi, ritornò a Trieste, dove si iscrisse all'Istituto superiore per il commercio Pasquale Revoltella, che frequentò per due anni. La sua reale aspirazione era divenire scrittore: nel 1880 diede inizio ad una collaborazione con il giornale irredentista triestino "L'Indipendente", con articoli letterari e teatrali, firmati con lo pseudonimo Ettore Samigli.
Leggi Tutto... | 3208 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2.2



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 "Dintorni" di Anna Parodi [ 1 commenti - 5 letture ]
 Roberto Murolo nasce a Napoli il 19 gennaio 1912 [ 0 commenti - 18 letture ]
 Il 13 gennaio del 1915: terremoto in Marsisa 30.519 vittime [ 0 commenti - 19 letture ]
 La prima lotteria [ 0 commenti - 17 letture ]
 Buon 2019 [ 0 commenti - 12 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 12
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy