Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 249
Totale: 249
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: coppermine
04: coppermine
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Stories Archive
14: Home
15: Home
16: coppermine
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Topics
24: Home
25: coppermine
26: coppermine
27: Home
28: Home
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: News
36: Home
37: Search
38: News
39: Home
40: coppermine
41: coppermine
42: Home
43: Home
44: Home
45: coppermine
46: coppermine
47: Home
48: Home
49: Home
50: News
51: coppermine
52: coppermine
53: coppermine
54: Home
55: Tell a Friend
56: Home
57: coppermine
58: Home
59: Home
60: News
61: Home
62: Stories Archive
63: Home
64: Search
65: Home
66: Home
67: Home
68: News
69: Home
70: coppermine
71: Home
72: coppermine
73: Home
74: Search
75: Home
76: Stories Archive
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Home
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: coppermine
91: Home
92: Home
93: coppermine
94: Home
95: Stories Archive
96: Search
97: Home
98: Home
99: Home
100: coppermine
101: coppermine
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: Stories Archive
107: Search
108: News
109: News
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: News
116: Home
117: News
118: Home
119: Home
120: Home
121: Forums
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: coppermine
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: coppermine
133: News
134: Home
135: Home
136: News
137: Home
138: Home
139: Home
140: News
141: Home
142: Home
143: Home
144: coppermine
145: coppermine
146: Search
147: Stories Archive
148: coppermine
149: Home
150: coppermine
151: Home
152: Home
153: News
154: Home
155: Home
156: Home
157: Home
158: Tell a Friend
159: Home
160: Stories Archive
161: Home
162: Home
163: coppermine
164: Home
165: Home
166: News
167: Home
168: Home
169: coppermine
170: coppermine
171: Home
172: coppermine
173: News
174: coppermine
175: Forums
176: Home
177: Home
178: Search
179: Home
180: Search
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Home
186: Home
187: coppermine
188: Home
189: Home
190: Home
191: Home
192: Home
193: coppermine
194: coppermine
195: Home
196: coppermine
197: Home
198: Home
199: coppermine
200: News
201: Home
202: Home
203: coppermine
204: Home
205: Home
206: Home
207: Home
208: Home
209: Home
210: Home
211: Home
212: Home
213: Home
214: Home
215: coppermine
216: Home
217: Home
218: Home
219: Your Account
220: Home
221: News
222: coppermine
223: Home
224: Home
225: Home
226: Home
227: coppermine
228: coppermine
229: Stories Archive
230: Home
231: coppermine
232: Home
233: coppermine
234: News
235: Search
236: Home
237: Home
238: Home
239: Home
240: Stories Archive
241: Home
242: Home
243: Home
244: Home
245: Home
246: Forums
247: Tell a Friend
248: Home
249: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8964
  · Viste: 1901689
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Biografie IX

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Anniversario della nascita di Joseph Conrad
Postato da Grazia01 il Sabato, 03 gennaio @ 17:38:41 CET (1071 letture)
Biografie IX




Si ricorda oggi lo scrittore Joseph Conrad, l'autore di Cuore di Tenebra che ha ispirato autori come F. Scott Fitzgerald, Albert Camus e Virginia Woolf
Józef Teodor Conrad Korzeniowski nasce il 3 dicembre 1857; pur essendo nato in Polonia è di fatto considerato uno scrittore inglese. Era l’unico figlio nato da Evelina Bobrowska e Apollo Korzeniowki, patriota, scrittore e traduttore di molti autori tra cui Victor Hugo e William Shakespeare. I genitori appartenevano alla nobiltà terriera della Polonia, a quel tempo sotto il dominio russo che nel 1961 li fece arrestare ed esiliare perché accusati di essere coinvolti in attività anti-russe; a causa delle condizioni di vita e del clima rigido, contrassero la tubercolosi e nel giro di pochi anni Joseph perse entrambi i genitori; così all’età di dodici anni venne affidato ad uno zio a Cracovia
L’AVVENTURA IN MARE – A diciassette anni e con la benedizione dello zio, partì per Marsiglia come semplice marinaio, spinto da una vocazione per la vita di mare. Navigò per quindici anni e conobbe uomini e mondi che furono i protagonisti delle sue opere. La vita in mare fu impegnativa ma piena di emozioni e di avventure. Dopo una lunga esperienza nella marina mercantile francese e, dal 1878, in quella britannica, nel 1886 divenne cittadino inglese. Per vent'anni viaggiò per quasi tutti i mari, ma soprattutto nell'arcipelago malese. Nel 1890, immerso nel “continente nero” scrisse il suo “diario del Congo” che diventò poi il suo romanzo più famoso “Cuore di tenebra” (1902). Ma la sua prima pubblicazione fu “La follia di Almayer” (1895), e l’attenzione ottenuta insieme all'incoraggiamento di alcuni scrittori (Galsworthy, Wells, Ford Madox Ford, Edward Gamett) lo indussero a dedicarsi interamente all'attività letteraria e a stabilirsi in Inghilterra.



GLI ALTRI CAPOLAVORI – Il suo tema fondamentale fu la solitudine dell'individuo, in balìa dei ciechi colpi del caso di cui il mare è spesso eletto a simbolo. L'eroe solitario di Joseph Conrad è quasi sempre un fuggiasco o un reietto, segnato dalla sventura o dal rimorso, che conquista la sua identità affrontando con stoicismo le prove che il destino gli ha riservato. Tra i suoi tanti capolavori, ricordiamo "Un reietto delle isole" (1894), "Il negro del Narciso" (1896), "Gioventù" (1898), "Tifone" e "Lord Jim" (1900).



UOMO DI MARE E GRANDE SCRITTORE – Dopo altre diverse pubblicazioni, ottiene un buon successo con "La linea d'ombra" (1917), altro capolavoro assoluto, divenuto l'emblema della difficoltà di crescere e di ciò che questo passaggio comporta. Irripetibile scrittore, sondatore come pochi dell'animo umano, Joseph Conrad muore per attacco cardiaco il 3 agosto 1924, a Bishopsboume Kent (Ucraina). Prima che un romanziere, Conrad fu veramente un uomo di mare: crebbe nel sogno di solcare i mari in libertà e lontano dalla terra che gli aveva procurato, fin dall'infanzia, tanto dolore.

Leggi Tutto... | 3571 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Voltaire
Postato da Grazia01 il Giovedì, 13 settembre @ 09:28:50 CEST (1408 letture)
Biografie IX





Voltaire nasce a Parigi il 21 novembre 1694; il suo vero nome è Francois-Marie Arouet. Figlio di una ricca famiglia borghese compie i primi studi presso i giansenisti e i gesuiti, acquisendo una solida formazione umanistica.
Ancora giovanissimo viene introdotto nella Société du Temple, cenacolo parigino di orientamento libertino, dove si segnala subito per la sua vivacità intellettuale.

Imprigionato una prima volta per alcuni versi irriverenti nei confronti del reggente, con lo pseudonimo di Voltaire scrive durante il soggiorno alla Bastiglia (1717-1718) la tragedia "Edipo", rappresentata con successo nel 1718, e il poema epico "La lega o Enrico il Grande" (1723), ripubblicato nel 1728 col titolo di "Enriade".

Il felice momento si interrompe bruscamente a causa di uno screzio col cavaliere di Rohan, in seguito al quale viene costretto all'esilio in Gran Bretagna (dal 1726 al 1729). Il soggiorno londinese sarà fondamentale per la formazione intellettuale di Voltaire: la conoscenza della realtà politica e sociale britannica lo convince della necessità di una profonda riforma dello stato assolutistico e feudale della Francia.
Queste sue convinzioni vengono espresse nelle "Lettere filosofiche" (o "Lettere sugli inglesi", 1733 a Londra, 1734 a Parigi), che hanno una vasta eco in Francia, divenendo uno dei testi di riferimento della pubblicistica contro l'Ancien régime.
Compie poi un breve soggiorno a Parigi durante il quale pubblica alcune tragedie ("Bruto", 1730; "La morte di Cesare", 1731) e la "Storia di Carlo XII" (1731), subito sequestrata; poi nel 1732 viene nuovamente costretto, per evitare un altro arresto, a fuggire in Lorena.
Leggi Tutto... | 4229 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ugo Foscolo
Postato da Grazia01 il Martedì, 20 settembre @ 15:32:36 CEST (1205 letture)
Biografie IX



Nato nel 1778 a Zacinto, un’isoletta del Mar Ionio che era sotto il dominio di Venezia ma apparteneva al mondo greco, muore solo, senza nessun affetto in esilio in Inghilterra nel 1827. E’ ateo. Il padre forse era un aristocratico veneziano decaduto e diventato medico. La madre è Diamantina Spatis, greca. La nascita in un’isola greca, da madre greca avrà un grande significato nella vita del Foscolo. Famiglia sventurata: quando lui ha 10 anni muore il padre: è costretto a diventare responsabile della madre e dei fratelli (comincia a formarsi in lui il problema della figura del padre); si trasferisce a Venezia con tutta la famiglia: inizia a studiare più che altro come autodidatta: rimane colpito dalla letteratura e dalla filosofia classica; studia anche le tematiche approfondite dagli illuministi contemporanei; desideroso di gloria e di successo, amante del lusso e dei piaceri, attratto e affascinato dall’aristocrazia = avrà storie d’amore con bellissime nobildonne aristocratiche: lui però non era ricco ma affascinante e anticonformista (capelli rossi) e soprattutto molto dotto.
Leggi Tutto... | 2214 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Antonia Pozzi
Postato da Grazia01 il Martedì, 30 agosto @ 19:13:12 CEST (1059 letture)
Biografie IX

Antonia Pozzi


Figlia di Roberto, importante avvocato milanese e della contessa Lina Cavagna Sangiuliani, nipote di Tommaso Grossi, scrive le prime poesie ancora adolescente. Studia nel liceo classico Manzoni di Milano, dove inizia con il suo professore di latino e greco, Antonio Maria Cervi, una relazione che, a causa dei pesanti ostacoli frapposti dalla famiglia Pozzi, verrà interrotta dal Cervi nel 1933, procurandole la depressione - «e tu sei entrata / nella strada del morire», scrive di sé in quell'anno - che contribuirà a condurla al suicidio.
Leggi Tutto... | 3055 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Maria Luisa Spaziani
Postato da Grazia01 il Giovedì, 07 luglio @ 21:11:44 CEST (1302 letture)
Biografie IX


Maria Luisa Spaziani nasce a Torino nel 1924. La città di Torino compare pochissimo nella sua poesia; più presenti sono invece i paesaggi tra il Piemonte e la Liguria, e le campagne dell’astigiano, dove vive gli anni dello sfollamento. È lì che impara a conoscere «gli odori, i profumi, le scorze degli alberi, i ritmi della semina», e tutto questo la avvicinata al mondo dei contadini: «la raccolta delle patate — lei dice — è inebriante, perché viene fuori il sapore della terra viva». Una delle sue poesie più antiche, inserita nella silloge d’esordio, Le acque del Sabato (1954), racconta il paese della madre, Mongardino d’Asti:


Alberi nudi dentro un tempo nudo
sul cielo del paese di mia madre.
Dove s’ingorga l’acqua nei canali
tra l’erba rinsecchita
e la vite s’attorce nella bruma
con mani disperate. […]

Leggi Tutto... | 10303 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Alessandro Manzoni
Postato da Grazia01 il Domenica, 19 giugno @ 17:18:53 CEST (1120 letture)
Biografie IX


Ho preso una grave risoluzione: voglio scrivere un romanzo

La felicità non può essere realizzata fuorché in un presente il quale comprenda l'avvenire, in un momento senza fine, val a dire l'eternità. Sennonché la religione può darci una specie di felicità anche in questa vita mortale, per mezzo d'una speranza piena d'immortalità. Egli è vero che l'evidenza della religione cattolica riempie e domina il mio intelletto; io la vedo a capo e in fine di tutte le questioni morali ... Le verità stesse, che pur si trovano senza la sua scorta, non mi sembrano intere, fondate, inconcusse, se non quando sono ricondotte ad essa (religione)...
Leggi Tutto... | 6359 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Wystan Hugh Auden
Postato da Grazia01 il Sabato, 07 maggio @ 15:16:40 CEST (3564 letture)
Biografie IX

Terzogenito di George Augustus, medico di buona cultura e animo gentile, e della dispotica Rosalie Bicknell, ex infermiera che in gioventù voleva andare missionaria in Africa, Wystan Hugh Auden nasce a York, North Yorkshire, il 21 febbraio 1907, e cresce a Solihull, nelle West Midlands, circondato da un paesaggio industriale destinato a ritornare con insistenza nella sua poesia. Dal 1915 al 1920 studia alla St. Edmund's School di Hindhead (Surrey), dove stringe la prima grande amicizia, col futuro romanziere e memorialista Christopher Isherwood (1904-1986); e dal 1920 al 1925 alla Gresham's School di Holt, nel Norfolk (uno «stato fascista», dirà più tardi di quella scuola). Infine, dal 1925 al 1928 è a Oxford, al Christ Church, dapprima come studente di biologia, poi di scienze politiche, filosofia, economia, e ben presto di inglese; ma senza brillare particolarmente in nessuna materia.
Leggi Tutto... | 9041 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Vorrei [ 0 commenti - 25 letture ]
 Antonio Machado, Soledades [ 0 commenti - 29 letture ]
 Al campeggio di Padre Giampiero [ 1 commenti - 42 letture ]
 Buon anno [ 0 commenti - 27 letture ]
 Chi ha deciso che Natale sia il 25 dicembre? [ 0 commenti - 56 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 15
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy