Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 249
Totale: 249
Chi è online:
 Visitatori:
01: Search
02: News
03: Home
04: Home
05: Home
06: News
07: coppermine
08: Home
09: Home
10: Forums
11: coppermine
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Search
19: Home
20: News
21: Stories Archive
22: Home
23: Home
24: coppermine
25: Home
26: Home
27: Home
28: coppermine
29: coppermine
30: Home
31: Home
32: Home
33: News
34: Search
35: Home
36: Forums
37: Home
38: Home
39: Home
40: Stories Archive
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Stories Archive
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Search
58: Home
59: Home
60: Home
61: Forums
62: Home
63: News
64: Your Account
65: Home
66: Home
67: coppermine
68: coppermine
69: News
70: Stories Archive
71: coppermine
72: Home
73: News
74: Home
75: News
76: Home
77: coppermine
78: Home
79: Forums
80: News
81: coppermine
82: News
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Home
95: Search
96: Home
97: Home
98: coppermine
99: Home
100: Home
101: News
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: coppermine
107: Home
108: Home
109: Home
110: Forums
111: Home
112: Home
113: Home
114: Search
115: Home
116: Home
117: Home
118: News
119: Home
120: Home
121: coppermine
122: Stories Archive
123: Forums
124: coppermine
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: coppermine
133: Home
134: Your Account
135: Home
136: Home
137: Home
138: Forums
139: Home
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: coppermine
145: Home
146: Stories Archive
147: Search
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: News
154: Home
155: News
156: Home
157: Home
158: Home
159: Search
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: Home
172: Home
173: Home
174: News
175: Home
176: News
177: Home
178: News
179: Home
180: Home
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Home
186: Home
187: News
188: coppermine
189: Home
190: Search
191: Home
192: Home
193: Home
194: coppermine
195: Home
196: Home
197: Home
198: Home
199: Home
200: coppermine
201: Your Account
202: News
203: Home
204: Home
205: Home
206: Forums
207: Home
208: Home
209: Search
210: News
211: Topics
212: Home
213: Home
214: Home
215: Home
216: Home
217: Home
218: coppermine
219: Home
220: Home
221: Stories Archive
222: Home
223: Home
224: coppermine
225: Home
226: Home
227: Home
228: Home
229: Home
230: Home
231: Home
232: News
233: Home
234: News
235: Home
236: Stories Archive
237: Home
238: Home
239: Home
240: Home
241: Home
242: News
243: Home
244: Home
245: Home
246: Home
247: Home
248: Home
249: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8896
  · Viste: 1646027
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Un pensiero al giorno

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Estate
Postato da Grazia01 il Domenica, 07 luglio @ 18:12:11 CEST (2407 letture)
Un pensiero al giorno





Torrida, afosa, soffocante. Estate, rallenta. Fermati. È il momento di spogliarsi di ambizioni e aspettative, come pure di viaggi per andare al lavoro, telefoni cellulari. Calendari. Ora i nostri desideri sembrano ridursi. Forse perché i bisogni vengono soddisfatti? Un angolino all'ombra, una bevanda fredda, una brezza fresca. In casa o all'aperto. Una tregua fra le asprezze della giornata. Una vacanza del comportamento. L’estate non è tanto una stagione quanto una melodia, quell'allegro motivetto che canticchiamo quando i giorni, meravigliosamente, cominciano a confondersi.

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ecco che cos'è la politica
Postato da Grazia01 il Sabato, 15 giugno @ 16:47:19 CEST (2570 letture)
Un pensiero al giorno





CARON DE BEAUMARCHAIS, Le nozze di Figaro, 1778/84.



Fingere di ignorare ciò che si sa benissimo e di sapere ciò che si ignora; fingere di capire ciò che non si capisce e di non capire ciò che si capisce benissimo; fingere di essere potenti al di là delle proprie forze; avere spesso da nascondere questo gran segreto, che non c'è nessun segreto da nascondere; sembrare profondi quando si è vuoti; darsi bene o male le arie di un personaggio importante; diffondere delle spie e stipendiare dei traditori; cercar di nobilitare la povertà dei mezzi con l'importanza dei fini: ecco che cos'è la politica.

Beaumarchais

Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Le reti sociali secondo il prof. Andreoli
Postato da Grazia01 il Martedì, 11 giugno @ 11:32:34 CEST (2035 letture)
Un pensiero al giorno
Siamo intossicati da rumori, parole, messaggi e tutto ciò che occupa la nostra mente nella fase percettiva. Il bisogno di solitudine è una condizione in cui poter pensare ancora. Oggi sono morte le ideologie, è morta la fantasia. Siamo solamente dei recettori.



Vittorino Andreoli, psichiatra, scrittore, già Direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona – Soave e membro della New York Academy of Sciencesha raccontato di sé, del suo mestiere e della società in una lunga intervista rilasciata a Il Giornale.

Reduce dall'uscita del suo ultimo romanzoIl silenzio delle pietre (Rizzoli), Andreoli racconta la scelta della trama distopica, della solitudine di cui l'uomo avrebbe bisogno.



Leggi Tutto... | 3733 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Cianfrusaglie
Postato da Grazia01 il Sabato, 18 maggio @ 15:56:46 CEST (1987 letture)
Un pensiero al giorno
Tempo fa qualcuno mise in Facebook la foto di un cassetto pieno di cianfrusaglie chiedendo se qualcuno avesse un cassetto simile, penso che lo abbiano tutti, più o meno, a parte le persone precisissime. Quando ho fatto il trasloco tre anni fa, mi accorsi di non avere solo un cassetto simile, c’erano anche scatole, barattoli. contenitori vari, per non parlare di quello che trovai in cantina. Buttai molto e altre cose, come dischi o libri li regalai...anche se per i dischi in vinile mi sono poi pentita.


Leggi Tutto... | 1379 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Amo camminare
Postato da Grazia01 il Domenica, 14 aprile @ 17:45:53 CEST (1984 letture)
Un pensiero al giorno





Camminare per me è un forma di rilassamento mentale, di meditazione, un mettermi in rapporto con il mio io ed ascoltarlo. Ho sempre amato comminare, lo faccio ogni giorno, prima di avere un problema all'anca, facevo chilometri. Amo camminare in campagna, in città si può passeggiare, ma non è la stessa cosa, troppi stimoli esterni distraggono dalle riflessioni. La campagna è meno aggressiva, più silenziosa e intima. Di solito ci vado con il cane, è una scusa per camminare con uno scopo, anche se non ne avremmo bisogno. A volte Dolly si ferma immobile, con una zampa sollevata, so che ha visto qualcosa di importante per lei, mi fermo anch'io e guardo, non vedo quello che l'ha colpita ma mi faccio vedere interessata, a lei piace molto. A volte Dolly si mette a scavare nella terra e poi infila il muso, respirando rumorosamente per sentire meglio l'odore che l'attira, ho paura sempre che esca con il muso insanguinato. Ogni cosa mi sembra bella, un albero vestito a festa in primavera e quello nudo e contorto in inverno, le foglie rosse d'autunno e i prati pieni di papaveri in estate. L'ombra e la luce che si alternano sui campi, gli arbusti che dondolano nel vento, i canali luccicanti intorno alle risaie. E il cielo che cambia colore ad ogni ora, le nuvole che si rincorrono, gli uccelli che compiono evoluzioni, si lasciano e ritornano insieme a gruppi compatti. Uno spettacolo sempre uguale e sempre diverso mentre la mente vaga in ricordi, in considerazioni, in progetti e speranze, in solitudine, con serenità e pace. Credo che sia la cosa che amo di più in assoluto.

Grazia 14 aprile 2019
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il colore
Postato da Grazia01 il Domenica, 07 aprile @ 11:39:58 CEST (2050 letture)
Un pensiero al giorno

Con il colore, al prezzo di un barattolo di vernice, la gente può esprimere il suo stile personale e la propria individuaità. Ma come nel caso dello stile, per sviluppare un talento per il colore occorre fare esperimenti. Chi non osa è condannato al grigiore.
Shirley Conrad




Il critico d'arte inglese Johm Ruskin era convineto che "le menti più pure e riflessive sono quelle che amano di più i colori."
Consenti al tuo amore per il colore di esprimere le tante sfumature e tonalità del tuo io autentico.



Buona domenica

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Siete tristi o felici?
Postato da Grazia01 il Sabato, 30 marzo @ 20:22:08 CET (1957 letture)
Un pensiero al giorno
Siete tristi o felici? Il vostro cane sa riconoscerlo, a pensarlo non sono più solo gli amanti dei fedeli compagni a quattro zampe, una ricerca scientifica condotta all'Università di Vienna e pubblicata sulla rivista “Current Biology” dimostra che i cani sono in grado di discriminare tra espressioni emotive diverse, e non solo quando di fronte hanno una persona che conoscono bene, sono in grado di distinguere la rabbia dalla gioia anche su volti che non hanno mai visto prima!




Lo so per certo, anzi, capiscono anche se non siamo in buona salute, me lo insegna la mia dolcissima Dolly

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


⁣Perché il disco fisso è indicato con la lettera “C”?
Postato da Grazia01 il Sabato, 30 marzo @ 20:15:49 CET (2091 letture)
Un pensiero al giorno
⁣Perché il disco fisso è indicato con la lettera “C”?




I primi personal computer non avevano “memorie” interne, perché all’epoca costavano molto. Invece, avevano un lettore di floppy disk (i dischetti da 1,44 MB), che inizialmente vennero etichettati come unità “A” dal sistema operativo MSDOS di Microsoft. I pc più potenti ne avevano due, e questo portò alla necessità di etichettare la seconda unità con la lettera “B”. SUPERSTITE. Quando, nel 1980, il primo hard disk, o disco fisso, di 5 megabyte è entrato a far parte del personal computer, la scelta della lettera per etichettare il dispositivo di memorizzazione è caduta sulla “C” dato che A e B erano già usate per le unità floppy. In seguito è arrivata anche la “D”, a indicare il lettore di cd o dvd. Quasi tutti questi elementi, col passare degli anni, sono stati superati e per questo nei pc di ultima generazione troviamo solo la lettera C (perché il disco fisso c’è ancora) e quelle dalla E in poi, che indicano le chiavette usb arrivate nel frattempo.

Fonte Rivista Focus
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il 17 marzo 1861 nasceva il Regno d’Italia
Postato da Grazia01 il Domenica, 17 marzo @ 14:13:44 CET (1893 letture)
Un pensiero al giorno




Il 17 marzo 1861 nasceva il Regno d’Italia: è il giorno della nascita dello Stato italiano unificato, a seguito della guerra risorgimentale (seconda guerra d’indipendenza). La proclamazione avvenne in questa giornata da parte del primo Parlamento italiano. Si sarebbe dovuto attendere fino al 20 settembre 1870 per la totale unificazione dell’Italia, con la Presa di Roma e la sconfitta dello Stato Pontificio.

Leggi Tutto... | 871 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Oggi penso alla felicità
Postato da Grazia01 il Venerdì, 15 marzo @ 23:00:54 CET (1998 letture)
Un pensiero al giorno
Che cosa è la felicità? Secondo il padre della psicologia positiva Martin Selingman il 60 per cento della felicità è determinata dai nostri geni e dall’ambiente, il restante 40 per cento dipende da noi. Pare che la felicità sia anche anche contagiosa. I ricercatori della Harvard University hanno scoperto che quando una persona diventa felice, un amico che le vive vicino ha una probabilità del 25 per cento in più di diventarlo anche lui. E secondo un’altra ricerca, condotta sul volontariato, le persone che passano del tempo ogni mese ad aiutare gli altri sono più felici (e questo lo scriveva già Lev Tolstoj 200 anni fa).


Leggi Tutto... | 855 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ottimismo
Postato da Grazia01 il Sabato, 09 febbraio @ 21:49:05 CET (2031 letture)
Un pensiero al giorno

L'essenza dell'ottimismo non è soltanto guardare al di là della situazione presente, ma è una forza vitale, la forza di sperare quando gli altri si rassegnano, la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, la forza di sopportare gli insuccessi, una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica a sé.
(D. Bonhoeffer)



commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il 2 febbraio: Festa della candelora
Postato da Grazia01 il Sabato, 02 febbraio @ 19:00:25 CET (2099 letture)
Un pensiero al giorno
Che cos’è la festa della Candelora e perché la si celebra il 2 febbraio?
Già nel Medioevo a Milano si teneva la solenne processione con le candele per ricordare la Presentazione di Gesù al Tempio, avvenuta 40 giorni dopo la sua nascita.
I proverbi legati alle previsioni sul bello o cattivo tempo

di Sara Regina


Leggi Tutto... | 3770 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Buon 2019
Postato da dada il Giovedì, 03 gennaio @ 11:37:24 CET (2074 letture)
Un pensiero al giorno






Le stagioni, i mesi, le settimane, i giorni
di Gioia Vanni


Ebbe la primavera coi bei fiori.
Ebbe l'estate con i suoi colori.
Ebbe l'autunno coi grappoli d'oro.
Ebbe l'inverno, con il suo lavoro
di trine e di merletti: erano i bianchi
ghiaccioli e neve, a fiocchi lenti e stanchi.
Fu un anno come gli altri, coi suoi mesi,
con le stagioni e con le settimane:
una fila di giorni che rimane
nel ricordo di chi li ha bene spesi.

Leggi Tutto... | 1187 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Natale
Postato da dada il Domenica, 23 dicembre @ 22:52:19 CET (2133 letture)
Un pensiero al giorno





Nella notte di Natale
di Umberto Saba


Io scrivo nella mia dolce stanzetta,
d'una candela al tenue chiarore,
ed una forza indomita d'amore
muove la stanca mano che si affretta.
Come debole e dolce il suon dell'ore!
Forse il bene invocato oggi m'aspetta.
Una serenità quasi perfetta
calma i battiti ardenti del mio cuore.
Notte fredda e stellata di Natale,
sai tu dirmi la fonte onde zampilla
Improvvisa la mia speranza buona?
E' forse il sogno di Gesù che brilla
nell'anima dolente ed immortale
del giovane che ama, che perdona?
Leggi Tutto... | 995 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'infinito...
Postato da Grazia01 il Sabato, 24 novembre @ 22:47:16 CET (161 letture)
Un pensiero al giorno






“L'infinito non si trova in nessun luogo della realtà, non importa quanto ci si rifaccia a esperienze,
osservazioni e conoscenza. Possono i pensieri sulle cose essere così differenti dalle cose?
Possono i processi del pensiero essere così dissimili da come gli oggetti procedono?
In poche parole, può il pensiero allontanarsi così tanto dalla realtà?”

DAVID HILBERT


Buona domenica

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Artista
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 05 settembre @ 21:40:24 CEST (103 letture)
Un pensiero al giorno





Nessun grande artista vede mai le cose come realmente sono.
Se lo facesse, cesserebbe di essere un artista.

Oscar Wilde
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Volo di fantasia
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 settembre @ 21:05:58 CEST (126 letture)
Un pensiero al giorno




Se desideri vedere le valli, sali sulla cima della montagna.
Se vuoi vedere la cima della montagna, sollevati fin sopra la nuvola.
Ma se cerchi di capire la nuvola, chiudi gli occhi e pensa.

Kahlil Gibran

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Superstizione
Postato da Grazia01 il Venerdì, 31 agosto @ 16:59:26 CEST (211 letture)
Un pensiero al giorno




La superstizione, l'idolatria e l'ipocrisia percepiscono ricchi compensi,
mentre la verità va in giro a chiedere l'elemosina.

Martin Lutero

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fantasia
Postato da Grazia01 il Giovedì, 30 agosto @ 18:34:42 CEST (121 letture)
Un pensiero al giorno





La fantasia è quella cosa che certe persone non riescono neanche a immaginare.
(Gabriel Laub)
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mandala
Postato da Grazia01 il Domenica, 05 agosto @ 11:47:06 CEST (153 letture)
Un pensiero al giorno





Disegnare i mandala significa trovare il centro del foglio tirando le diagonali, prendere un compasso e disegnare dei cerchi concentrici. Prendere i colori e, segno dopo segno, riempire a mano ogni anello dal centro all’esterno. Ho imparato una cosa pazzesca in questi mesi, o meglio, l’ho ricordata.
Quando agisci in prima persona non sempre il segno che fai è perfetto. Magari ti distrai pensando alla cena e la penna, cadendo, fa una rigaccia sul foglio costringendoti a buttare ore di lavoro. Essere presenti a se stessi, essere lì, proprio in quello che stai facendo e non altrove, ti fa risparmiare tempo e risorse.



Colorare i mandala è davvero benefico per la mente. Disegnare e colorare i mandala significa dedicare un momento solo a se stessi e attivare la concentrazione. Colorare i mandala migliora la capacità d’attenzione, la creatività e la memoria. Senza dimenticare che colorare i mandala è davvero molto rilassante.



I mandala tradizionali vengono realizzati ancora oggi con finissima sabbia colorata e immensa pazienza dai monaci tibetani. I mandala creati dai monaci vengono distrutti poco dopo il completamento dell’opera per ricordare che nulla dura per sempre.

Leggi Tutto... | 2230 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


I fiori di giugno
Postato da Grazia01 il Sabato, 09 giugno @ 16:22:40 CEST (409 letture)
Un pensiero al giorno



Proverbi per il primo mese dell’estate

La saggezza popolare lega questo mese a diversi agenti atmosferici o ai frutti della terra.
• Finché giugno non è all’otto, non ti togliere il cappotto.
• Giugno dipinge con mille pennelli.
• Giugno freddino, povero contadino.
• Giugno, ciliegie a pugno.
• Giugno, grano dappertutto.
• Giugno, la falce in pugno.
• L’acqua di giugno rovina tutto.


Ogni stagione ha fiori caratteristici. Giugno, mese che segna l'inizio della bella stagione, regala molti fiori particolari o anche comuni, che è bello conoscere per poter scegliere.



Alcuni dei fiori di giugno provengono dallo germogliare dei semi interrati nei mesi precedenti, in genere febbraio e marzo. Altri sono il frutto di piante perenni, come i garofani, che in questo mese letteralmente esplodono di boccioli, regalando piacevolissime macchie di colore. Anche alcuni rampicanti, siepi ed arbusti nel mese di giugno si ricoprono di fiori, col primo caldo che ne stimola lo sboccio.



Per le piante che continueranno a fiorire per tutta la durata dell'estate, c'è da dire che la prima fioritura, quella di giugno per l'appunto, è la più bella, quella in cui la pianta mette tutte le sue energie dopo il lungo riposo invernale. I fiori che seguiranno nei mesi successivi saranno meno grandi e meno perfetti dei primi fiori di giugno, seppur sempre belli.

Leggi Tutto... | 2485 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il 9 aprile del 1821 nacque Charles Pierre Baudelaire
Postato da Grazia01 il Lunedì, 09 aprile @ 18:38:00 CEST (746 letture)
Un pensiero al giorno




Charles Pierre Baudelaire nacque a Parigi il 9 aprile del 1821 e morì sempre a Parigi il 31 agosto del 1867. E'stato un poeta, scrittore, traduttore, critico d'arte, giornalista e aforista francese.



È considerato uno dei più importanti poeti del XIX secolo, esponente chiave del simbolismo, affiliato del parnassianesimo e grande innovatore del genere lirico, nonché anticipatore del decadentismo.
I fiori del male, la sua opera maggiore, è considerata uno dei classici della letteratura francese e mondiale.



Il pensiero e la vita di Baudelaire hanno influenzato molti autori successivi (primi fra tutti i "poeti maledetti" come Verlaine, Mallarmé e Rimbaud, ma anche gli scapigliati italiani come Emilio Praga, o Marcel Proust, Edmund Wilson, Dino Campana, nonché, in particolar modo, Paul Valéry), appartenenti anche a correnti letterarie e vissuti in periodi storici differenti, ed è considerato ancor oggi non solo come uno dei precursori della letteratura decadente, ma anche di quella poetica e di quella filosofia nei confronti della società, dell'arte, dell'essenza dei rapporti tra esseri umani, dell'emotività, dell'amore e della vita che lui stesso aveva definito come "modernismo".



Ti adoro

T’adoro al pari della volta notturna,
o vaso di tristezza, o grande taciturna!

E tanto più t’amo quanto più mi fuggi, o bella,
e sembri, ornamento delle mie notti,
ironicamente accumulare la distanza
che separa le mie braccia dalle azzurrità infinite.

Mi porto all’attacco, m’arrampico all’assalto
come fa una fila di vermi presso un cadavere e amo,
fiera implacabile e cruda, sino la freddezza
che ti fa più bella ai miei occhi.

Leggi Tutto... | 1709 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Addio Fabrizio
Postato da Grazia01 il Martedì, 27 marzo @ 16:38:23 CEST (521 letture)
Un pensiero al giorno




Servizio, strada, leone, onore, cuore. Indovinate, qual è la parola che può stare accanto a ciascuna di queste parole? Domenica 25 marzo, la concorrente Rachele deve indovinarla al gioco della Ghigliottina e non ce la fa. Fabrizio Frizzi, gentile come sempre, spiega a lei e agli ascoltatori che la parola è "ferito": leone ferito, onore ferito, cuore ferito... Applausi, dalla platea de "L’eredità". Frizzi sorride, fa un largo ciao con la mano e come sempre conclude: «A domani. Linea al Tg».
E invece, no. Non c’era lunedì sera Fabrizio Frizzi, 60 anni, l’aria da professore buono, con il suo quiz che dalle 19 ogni giorno teneva compagnia a milioni di italiani. A casa, davanti alla tv alle sette di sera, una platea di pensionati, casalinghe, bambini, di malati, anche, che nei giochi e nelle domande de "L’eredità" si distrae da giornate magari lunghe e faticose. Domande difficili e domande cui può rispondere un ragazzino, così che nessuno è escluso. E poi alla fine l’enigma della Ghigliottina, che pochi, nell'ansia dei secondi che corrono, riescono a risolvere. E se ce la fanno, le nonne telefonano alle nuore, esultanti: "Sai, ho indovinato la parola!".
Leggi Tutto... | 2254 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Buon San Valentino
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 febbraio @ 20:48:31 CET (511 letture)
Un pensiero al giorno


La buona notizia di San Valentino: l’epidemia della solitudine è un imbroglio




A San Valentino, essere soli è triste. Anche per chi lo denigra. Ognuno, o quasi, si sente un po’ Charlie Brown che fruga, con lo sguardo perso, nella cassetta della posta di casa. Desolatamente vuota. Ma c’è una buona notizia. Ce la regala il New York Times. Il professor Erik Klimberg ha dedicato tutti i suoi studi accademici alla solitudine. Insegna sociologia alla New York University. Va detto che è un fautore della solitudine. Infatti tra i suoi best seller ce n’è uno che s’intitola «Stare da soli: l’affermazione straordinaria e il sorprendente appeal della solitudine». Nell’intervento di oggi, il professor Klimberg ci dimostra, dati alla mano, che la solitudine non cresce. Non è un disagio sociale. Il ministero apposito, appena istituito da Theresa May, non serve.
È vero ( purtroppo) che la solitudine è correlata a vari malanni, dalla depressione al diabete al tumore. Ma, dice Klimberg, non è vero che la patiamo più di prima. Di più: i social non incrementano la solitudine, ma la riducono. Come si fa con le temperature. Se sto sui social, la solitudine percepita è minore. Io proverei a dire che la solitudine non è più quella di un tempo. Oggi stiamo soli e siamo in pace. Guardiamo. Proviamo. Amiamo. Per un po’. Non sopportiamo vincoli sul nostro tempo. Abbiamo imparato a fare da soli quello che piace a noi e non a un altro. Non ci vendiamo per due lenticchie di relazione. Per questo, quando il caso ci regala la persona giusta, funziona. Adesso sappiamo stare in piedi da soli. Ciascuno per conto proprio. E finalmente possiamo darci la mano.

ANTONELLA BORALEVI su La Stampa


Buon San Valentino a tutti, anche ai single, naturalmente.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


prendersi per mano
Postato da Grazia01 il Sabato, 03 febbraio @ 14:08:22 CET (365 letture)
Un pensiero al giorno







Quanti occhi non scrutano più volti umani
e quanti bambini premono le dita sullo schermo d'un telefonino?
S'è persa la capacità di guardarsi negli occhi e, ancor più,
la voglia di prendersi per mano.

Giovanni Battista Quinto



Internet ha aperto una grande porta sul mondo.
Peccato nessuno abbia previsto come richiuderla.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Per non dimenticare
Postato da Grazia01 il Sabato, 27 gennaio @ 23:14:05 CET (339 letture)
Un pensiero al giorno



27 gennaio
il giorno della memoria




commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sciesopoli la colonia abbandonata di Selvino
Postato da Grazia01 il Venerdì, 26 gennaio @ 13:58:59 CET (717 letture)
Un pensiero al giorno




C'era la neve, come oggi. E "c'era un grande candelabro con le braccia, che illuminava la notte. E i bambini che ballavano in girotondo. Non lo dimenticherò mai". Era una notte dell'inverno del 1946, e quella grande luce sulla montagna era il ritorno alla vita, alla pura gioia, alla voglia di giocare a pallone. I bambini e le bambine che danzavano e scherzavano nella notte erano reduci. Tutti ebrei, raccolti tra le macerie dei ghetti, tra le rovine dei lager abbandonati dai nazisti, nelle foreste dove erano sopravvissuti mangiando le radici. Tutti orfani. Ottocento ne sono passati da qui, dalla ex colonia fascista Sciesopoli oggi in rovina, sulle montagne della Val Seriana. Una storia quasi dimenticata.
Leggi Tutto... | 4669 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mi sei mancata
Postato da Grazia01 il Sabato, 13 gennaio @ 19:08:58 CET (596 letture)
Un pensiero al giorno





Arrivi a casa, il cane ti si precipita contro.
‘Dove sei stata? Mi sei mancata così tanto.
Mi sei mancata, mancata, mancata.
Ti voglio bene, ti amo. Cosa c’è nella borsa?
Un biscottino per me? Oh, ti prego fammi leccare il tuo viso.
Oh, fammi mordicchiare i tuoi guanti.

Sei a casa.. hai un cane!

Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Non mi conoscono
Postato da Grazia01 il Venerdì, 12 gennaio @ 18:56:58 CET (367 letture)
Un pensiero al giorno







A differenza di tutti gli essere che popolano la terra, l'uomo pensa, e ogni pensiero gli racconta la sua totale estraneità alla terra.
"Gettato nell'infinita immensità degli spazi che ignoro e che non mi conoscono, provo spavento", dice Pascal,
e non allude all'infinità degli spazi cosmici, ma alla loro ignoranza alla vicenda umana:"Non mi conoscono".
L'indifferenza della terra, la sua estraneità all'evento umano che ospita a sua insaputa, e a cui invia solo un messaggio di solitudine.

Umberto Galimberti


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La famiglia
Postato da Grazia01 il Lunedì, 11 dicembre @ 17:41:40 CET (232 letture)
Un pensiero al giorno






La vita di famiglia perde ogni libertà e bellezza
quando si fonda sul principio dell'io ti do e tu mi dai.

Henrik johan ibsen

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il 30 luglio 1818 nacque Emily Jane Brontë [ 0 commenti - 1797 letture ]
 Beau Geste e la Medicina nostrana [ 0 commenti - 2515 letture ]
 Estate [ 1 commenti - 2407 letture ]
 Ecco che cos'è la politica [ 1 commenti - 2570 letture ]
 Il 12 giugno del 1906 nacque Sandro Penna [ 0 commenti - 2539 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 14
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy