Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 228
Totale: 228
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: coppermine
03: News
04: Home
05: coppermine
06: coppermine
07: coppermine
08: coppermine
09: News
10: News
11: Home
12: Home
13: coppermine
14: Search
15: Search
16: Home
17: News
18: Home
19: coppermine
20: Search
21: Search
22: Home
23: Statistics
24: Home
25: coppermine
26: coppermine
27: Home
28: Search
29: Home
30: Home
31: coppermine
32: coppermine
33: coppermine
34: Home
35: News
36: Home
37: Home
38: Forums
39: News
40: Search
41: News
42: Home
43: Home
44: coppermine
45: coppermine
46: coppermine
47: Stories Archive
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: Search
52: Search
53: News
54: Home
55: coppermine
56: coppermine
57: News
58: coppermine
59: coppermine
60: News
61: Home
62: Search
63: Forums
64: Home
65: coppermine
66: Home
67: Stories Archive
68: Home
69: Home
70: News
71: News
72: News
73: Search
74: coppermine
75: News
76: Home
77: Forums
78: Home
79: Home
80: News
81: Home
82: Stories Archive
83: Home
84: Home
85: coppermine
86: Home
87: coppermine
88: coppermine
89: coppermine
90: coppermine
91: coppermine
92: Stories Archive
93: coppermine
94: Home
95: News
96: News
97: News
98: Home
99: coppermine
100: coppermine
101: coppermine
102: coppermine
103: Home
104: coppermine
105: Home
106: Home
107: coppermine
108: coppermine
109: News
110: Home
111: coppermine
112: News
113: coppermine
114: Search
115: News
116: News
117: coppermine
118: Home
119: News
120: Home
121: Home
122: Stories Archive
123: coppermine
124: News
125: Home
126: coppermine
127: coppermine
128: News
129: News
130: coppermine
131: News
132: coppermine
133: coppermine
134: coppermine
135: Home
136: News
137: coppermine
138: coppermine
139: coppermine
140: Home
141: Stories Archive
142: coppermine
143: Home
144: coppermine
145: Home
146: coppermine
147: coppermine
148: News
149: coppermine
150: News
151: coppermine
152: coppermine
153: Home
154: coppermine
155: Search
156: Home
157: coppermine
158: News
159: News
160: coppermine
161: News
162: Home
163: News
164: Home
165: Stories Archive
166: News
167: Home
168: News
169: coppermine
170: coppermine
171: News
172: Home
173: coppermine
174: News
175: News
176: Stories Archive
177: coppermine
178: News
179: Home
180: coppermine
181: Home
182: coppermine
183: Home
184: News
185: Home
186: coppermine
187: Home
188: Stories Archive
189: Search
190: coppermine
191: Home
192: News
193: News
194: Home
195: coppermine
196: Stories Archive
197: Home
198: News
199: News
200: Home
201: coppermine
202: Home
203: Home
204: Home
205: coppermine
206: Home
207: News
208: News
209: News
210: Home
211: coppermine
212: Home
213: Forums
214: Home
215: News
216: Search
217: Home
218: Statistics
219: Stories Archive
220: News
221: Home
222: coppermine
223: coppermine
224: Home
225: coppermine
226: coppermine
227: Stories Archive
228: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8588
  · Viste: 1315072
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Recensioni V

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Un incantevole aprile
Postato da Grazia01 il Giovedì, 18 maggio @ 10:25:29 CEST (97 letture)
Recensioni V





Un incantevole aprile

Quattro donne inglesi allegramente in fuga dagli obblighi e dalla noia della rigida vita vittoriana: quale rifugio migliore di un maniero dal fascino antico affacciato sulla costa del mar Mediterraneo, dove passare un mese lontano da tutto e tutti? Elizabeth von Arnim costruisce questo suo angolo paradisiaco (ispirandosi a una vera magione dove aveva fatto una vacanza, sopra Portofino) riempiendolo di colori e armonia, di fiori che scendono a cascate e rivaleggiano uno con l'altro per brillantezza, di un caldo sole che sprizza energia e sensualità. Insomma, un luogo dove la bellezza è ovunque ed è impossibile sfuggire alla pura felicità, quella «che non chiede nulla e semplicemente accetta, respira, esiste». Lo scopriranno presto le quattro signore protagoniste, ognuna delle quali si lascia alle spalle un fardello di insoddisfazioni e mancanze. La semplice e spontanea Mrs Wilkins, afflitta da un marito avvocato gretto e incurante della sua presenza; la rigida e religiosa Mrs Arbuthnot, che invece è sposata con uno scrittore che firma libri su temi che lei considera vergognosi; la bella Lady Caroline, alla ricerca di una tregua da corteggiatori e vita mondana, e infine, la più anziana, Mrs Fisher, intransigente e legata al passato. Non si conoscono, ma sarà l'annuncio sul Times per l'affitto di un castello a San Salvatore, ridente cittadina della Liguria, a farle incontrare e partire poi insieme per realizzare quel sogno: un intero mese dedicato solo a sé stesse. Una sorta di cortese ribellione agli egoismi maschili, che diventa uno strumento per riscoprire tenerezza e calore, e ritagliarsi uno spazio di libertà che a quel tempo per le donne era considerato un lusso.

Liana Messina

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


PER DIECI MINUTI
Postato da Grazia01 il Sabato, 02 agosto @ 19:23:47 CEST (608 letture)
Recensioni V







PER DIECI MINUTI
di Chiara Gamberale

Una lettura fluida e scorrevole, piacevole come tutti i libri della Gamberale. E' scritto come se fosse un diario e se l'autrice ne fosse la protagonista, con riferimenti ad altri suoi romanzi. L'io narrante è una donna rimasta ragazza, i punti fermi della sua vita vanno a pezzi quando il suo compagno di sempre l'abbandona. L'originalità sta nella proposta della sua analista che le consiglia di provare ogni giorno per 10 minuti di fare una cosa che non ha mai fatto in vita sua. Suo marito la chiama e le propone di continuare il rapporto in maniera diversa, un rapporto più libero...Lei risponde" O stai dentro o stai fuori, se stai sulla porta m'intralci". Non è uno dei suoi libri migliori ma l'ho letto volentieri e in certi punti ho avvertito delle attinenze con il mio vissuto.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'onda anomala
Postato da Grazia01 il Venerdì, 11 aprile @ 20:09:43 CEST (468 letture)
Recensioni V







L'onda anomala di Gabriella Imperatori

Giovanni, stimato professore universitario, dopo la morte della moglie Margherita, sposa una sua ex studentessa molto più giovane di lui (più giovane di sua figlia) e con cui aveva già iniziato una relazione. E' un uomo ambizioso, egoista, egocentrico, capace di piccole-grandi crudeltà, uno come tanti, incapace di crescere. Non vive, ma si lascia vivere. Quando gli amici e la sua compagna partono per un viaggio esotico,lui decide di restare nella casa di montagna, per passare le feste di Natale con i figli e la nipotina, che vede raramente, e per apparire determinato nella decisione di non seguire passivamente le decisioni degli altri. Qui lo raggiungono le notizie e le visioni dell'immane tsunami che devasta i paesi dove la sua donna è in vacanza. Muti i cellulari, decide impulsivamente di partire e cercarla. E il viaggio nello spazio e nel tempo, nel presente e nei ricordi, funziona come un'altra onda anomala, che spazza i detriti della vita e fa apprendere all'eterno Peter Pan il mestiere di uomo. Scorrevole nella lettura, pone vari spunti di riflessione. Gradevole ma non incisivo.

Quarta di copertina
"Margherita non era una qualsiasi, sostituibile per caso o per associazioni di idee, era la stanza più grande della casa, anche quando era polverosa, caotica, sgradevole e non si vedeva l'ora di uscire a prendere una boccata d'aria diversa"

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sto bene. È solo la fine mondo
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 22 gennaio @ 09:38:34 CET (480 letture)
Recensioni V



E' la storia, in parte autobiografica, di una famiglia che si lascia fagocitare dai Testimoni di Geova. Ogni componente, bambini compresi devono osservarne le severe regole, fino al punto di non poter parlare e naturalmente non poter frequentare, al di fuori della scuola, i cosiddetti "infedeli". (Questo particolare mi ha ricordato certe religioni islamiche estremiste.) In attesa della fine del mondo che sta per arrivare, non vivono un'esistenza libera. Il "narratore" che all'inizio è un ragazzino di pochi anni, racconta le sue perplessità e paure, il suo sentirsi diverso, intrappolato in una situazione da cui non trova mai il coraggio di ribellarsi. Mi è piaciuto: è un documento importante a mio parere, che racconta l'esperienza di chi entra in queste sette e ne viene coinvolto sempre di più senza rendersene conto.




Sto bene. È solo la fine mondo
Di Ignazio Tarantino


Anobii


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Una passione tranquilla
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 22 gennaio @ 09:36:27 CET (443 letture)
Recensioni V




La vicenda si svolge ai giorni nostri anche se sembra ambientata nel secolo scorso. E' la storia di un anziano inglese, maggiore dell'esercito in pensione, molto legato al suo paese e alle sue tradizioni, che si innamora di una donna, gestore di un emporio, d'origine pachistana. Diventa il suo paladino e la difende dalle angherie dei suoi amici snob. I salotti con i rituali del tè e camini accesi, sembrano usciti da un quadro dell'800. I vari personaggi (troppi) sono i classici delle campagne inglesi ai tempi di Dickens. Si legge volentieri per la scrittura scorrevole ma la storia fa acqua da tutte le parti.



Una passione tranquilla
Di Helen Simonson

Anobii

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Carola
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 22 gennaio @ 09:33:18 CET (444 letture)
Recensioni V


La storia di Carola comincia in una bella estate del 1905, lungo lo specchio d'acqua ordinato del Naviglio, in un paese che si chiama Robecco. Sedici anni, una vita modesta ma felice, cullata nella pienezza degli affetti famigliari, scandita dalla laboriosa continuità del lavoro quotidiano: cucire e ricamare, con quelle mani d'oro, lavare i panni nel canale, prendersi cura dell'amatissima sorellina. Un'esistenza, quella di Carola, che sembra già tutta iscritta nel libro del destino. Eppure quel giorno d'estate del 1905, il libro si interrompe all'improvviso. Un tragico incidente, il tradimento dell'acqua che pareva amica, sconvolge Carola al punto da farla scappare lontano. A interrompere la sua fuga è il canto stralunato di un bambino tutto occhi neri e nervi che la conduce al suo nuovo mondo: il carro degli scavalcamontagne, gli attori girovaghi che fanno teatro per il popolo. Carola si aggrappa a quella famiglia di vagabondi geniali, all'intesa che la lega al bambino Leo, diventa parte della compagnia e comincia a girare con loro per l'Italia. Qui comincia per lei una nuova vita. Sembra una romanzetto rosa, ma non lo è. Barbara Garlaschelli non mi ha deluso nemmeno questa volta, mi ha portato nell'atmosfera dei dintorni di una Milano d'inizio '800, con i suoi canali, e mi ha fatto conoscere la magia della vita intensa e a tratti violenta degli attori girovaghi, disposti a lavorare per un tozzo di pane, pur di portare in scena la loro arte. Bello. lo consiglio.





Carola
Di Barbara Garlaschelli

Anobii

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


E l'eco rispose
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 22 gennaio @ 09:30:20 CET (482 letture)
Recensioni V


Un amore profondo lega un bambino alla sorellina rimasta orfana nascendo, a lei ha dedicato tutti i giorni della sua infanzia, curandola come avrebbe fatto una madre. Un giorno il padre al culmine della miseria, vende la bambina, e il ragazzo vivrà il resto della sua vita con questo dolore nel cuore, sempre vivido come un marchio di fuoco. Rivedrà la sorella solo dopo moltissimi anni, quando sarà così vecchio e malato da non capire che quella signora dai capelli bianchi che tenta di entrare nel suo ricordo, è la sua piccola amata.
Nella storia s’intersecano molti personaggi (forse troppi) ognuno con le sue passioni , le sue ferite e un modo diverso d’amare. Un romanzo emozionante e intenso come i precedenti di Hosseini, eppure secondo il mio parere, non il migliore.






E l'eco rispose
Di Khaled Hosseini


Anobii
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Gli alberi hanno il tuo nome
Postato da Grazia01 il Giovedì, 07 novembre @ 17:12:26 CET (723 letture)
Recensioni V


L'esperienza della povertà tra San Francesco e l'oggi

È un libro inconsueto quello di Alessandro Mari perché è un romanzo sulla povertà. Forse comprensibile nel clima che ha portato all’elezione di Papa Francesco. E non è un caso che uno dei protagonisti delle due storie parallele in cui si svolge la storia, è proprio il Santo di Assisi. In lui la povertà è quasi una rivendicazione e Mari ce lo dipinge in tutta la sua poesia, ma anche nello scandalo di chi avrebbe avuto la passibilità di ben altra vita e invece sceglie di stare a fianco degli ultimi. Ma l'altra storia parallela del libro si svolge ai giorni nostri, e parla di una coppia. Lei, Rachele, è psicologa in un centro anziani e si misura ogni giorno conia miseria e con il senso di fine della vita dei suoi pazienti. Lo fa non solo dal punto di vista professionale, ma facendosi coinvolgere emotivamente. Lui, Ilario, vive invece una professione e quindi un’esistenza ambigua. È l'esperto di marketing al servizio di agenzie e d’iniziative no profit. Ma trae da questo lavoro guadagni non irrilevanti. Una contraddizione che diventa presto conflitto che può essere risolto solo da una scelta drastica. E lo sarà solo ricorrendo all'altro protagonista della storia, San Francesco.

Alessandro Mari



Gli alberi hanno il tuo nome

Feltrinelli Editore
352 pagine, 17 euro
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Gli accordi del cuore di Jan-Philipp Sendker
Postato da Grazia01 il Giovedì, 25 luglio @ 20:01:41 CEST (444 letture)
Recensioni V





Gli accordi del cuore
Di Jan-Philipp Sendker



E' il primo romanzo che leggo di questo autore, che è il seguito di "L'arte di ascoltare i battiti del cuore", di cui ho letto recensioni molto favorevoli. Questo non l'ho trovato straordinario, anzi la storia la giudico un po' assurda, forse piacerà chi ama l'esotico e la filosofia orientale. Narra di una donna, avvocato di successo a New York, cui un giorno entra nella testa una voce che non riesce a scacciare, nè con l'aiuto dello psicologo, nè con le cure che peraltro non segue. Decide di tornare in Birmania, dove vive un suo fratello, e con il quale ha vissuto un rapporto bellissimo, ma che non vede da 10 anni. Il suo soggiorno in quella terra povera e martoriata cambierà la sua vita e la sua concezione dell'amore.

Grazia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


ALEX di Pierre Lemaitre
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 17 luglio @ 19:45:24 CEST (467 letture)
Recensioni V



Si vede che sono in vacanza, eccomi con un'altra recensione, spero di non annoiarvi.



ALEX di Pierre Lemaitre


E' il primo romanzo tradotto in Italia di questo scrittore, per chi ama il noir, a mio parere, è interessante. La protagonista è un persnaggio indimenticabile. Un po' forte, come richiede il genere, la storia l'ho trovata originale, contrariamente a quanto hanno scritto altri nelle recensioni. Non leggo spesso libri di questo genere e non mi ha affatto annoiato. E' la storia del riscatto doloroso, molto cruento, di una donna. Diciamo che il libro parte male, perché è pieno di cliché. Poi però le cose iniziano a cambiare. E iniziano a partire emozioni contrastanti. Disgusto, ansia, e poi incredulità, stupore. Il ruolo di vittima e carnefice non è mai ben chiaro. Tutto è poco chiaro, fino alla fine. Dove ogni cosa torna al suo posto in maniera esemplare. Il commissario Camille non è un grandissimo personaggio, e il suo background spesso risulta ingombrante e superfluo, ma nel complesso Alex è un thriller godibilissimo, particolare e con sprazzi di vera genialità.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ritorno nella valle degli angeli
Postato da Grazia01 il Lunedì, 15 luglio @ 18:34:08 CEST (484 letture)
Recensioni V







Carofiglio è bravo e anche questo romanzo è ben scritto, malgrado ciò, mi ha deluso. La storia è insulsa, la trama ripetitiva, il finale prevedibile e scontato. Mi dispiace, Francesco come il fratello è uno scrittore di razza, ma non può scrivere tanto per far uscire un libro, non è da lui.


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La sposa gentile di Lia Levi
Postato da Grazia01 il Martedì, 09 luglio @ 08:11:32 CEST (453 letture)
Recensioni V






Scritto in modo scorrevole e poetico, questo romanzo racconta l'amore fra un giovane banchiere ebreo e una bellissima contadina "gentile". Per aiutare l'uomo a superare le barriere che si ergono fra lui e l'ostracismo dei parenti e di tutta la comunità ebraica, la donna impara ad essere una perfetta sposa ebrea. Una storia di dedizione assoluta nel periodo che va dal 1900 al 1938, quando le leggi fasciste metteranno in ginocchio questa famiglia costruita con tanta dedizione. Una lettura gradevole seppure amara, che ci immerge nella storia politica di quegli anni e nella ritualità di queste persone che pur essendo italiane perderanno tutto, perfino il diritto di vivere.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il silenzio dell'onda di Gianrico Carofiglio
Postato da Grazia01 il Martedì, 09 luglio @ 08:08:18 CEST (479 letture)
Recensioni V





Da mesi, il lunedì e il giovedì, Roberto Marias attraversa a piedi il centro di Roma per raggiungere lo studio di uno psichiatra. Si siede davanti a lui, e spesso rimane in silenzio. Talvolta i ricordi affiorano. E lo riportano al tempo in cui lui e suo padre affrontavano le onde dell'oceano sulla tavola da surf. Lo riportano agli anni rischiosi del suo lavoro di agente sotto copertura, quando ha conosciuto il cinismo, la corruzione, l'orrore. Fuori, ma anche dentro di sé. Di professione fantasma, ha imparato a ingannare, a tradire, a sparire senza lasciare traccia. Una vita che lo ha ubriacato e travolto. Le parole del dottore, le passeggiate ipnotiche in una Roma che lentamente si svela ai suoi occhi, l'incontro con Emma, come lui danneggiata dall'indicibilità della colpa, gli permettono di tornare in superficie. E quando Giacomo gli chiede aiuto contro i suoi incubi di undicenne, Roberto scopre una strada di riscatto e di rinascita. Romanzo psicologico che tiene ben viva la narrazione con del thriller nei momenti giusti. A me è piaciuto, lo consiglio, Gianrico Carofiglio non mi delude mai.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Più alto del mare di Francesca Melandri
Postato da Grazia01 il Martedì, 09 luglio @ 08:04:34 CEST (467 letture)
Recensioni V




Un carcere di massima sicurezza su di un’isola sperduta nel Mediterraneo, l'Asinara, siamo negli anni ’70, quelli del terrorismo. Un uomo e una donna s’incontrano mentre vanno in visita a un loro parente detenuto. Anche loro sono vittime, i loro cuori sono appesantiti dalla croce che da anni portano addosso e di cui si devono anche vergognare, perché l’opinione pubblica non ha pietà per i parenti degli assassini. Due persone completamente diverse, lui professore di filosofia, lei una contadina robusta e tenace. Sullo sfondo di una natura forte e profumata, sono sufficienti poche parole e sguardi, per raccontare sensazioni, emozioni e sofferenze nelle quali si riconoscono e si comprendono. Bravissima Francesca Melandri nel raccontare pieghe di storia italiana attraverso lo sguardo di chi l’ha vissuta e non può dimenticare.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il peso di Liz Moore
Postato da Grazia01 il Martedì, 09 luglio @ 08:00:37 CEST (345 letture)
Recensioni V






Il peso è addosso ad Arthur Opp, ex insegnante che l'11 settembre 2001 ha deciso di chiudersi in casa e di non uscire più. Pesa ducecentoventi chili e tutto quello di cui ha bisogno lo ordina su internet. L'unico rapporto che Arthur ha con l'esterno è uno scambio epistolare con una sua ex allieva, Charlene. Una ragazza disadattata e fragile come lui che un giorno gli confessa di avere un figlio. Si chiama Kel, gli scrive. Per quale motivo adesso Charlene gli ha confidato di questo figlio? Perché ha bisogno di lui e vuole vederlo? Nessuno da anni entra in casa sua ed è costretto a chiamare una ditta per ripulirla e metterla in ordine, da renderla presentabile, almeno la casa… La ditta gli manda una ragazza, Jolanda, con la quale Arthur inizia lentamente a prendere confidenza, fino a diventare amici. Pure lei è una disadattata. Anche Kel non è messo benissimo. Nonostante lui e Arthur Opp appartengano a mondi e generazioni diverse, sono accomunati dall'affetto per Charlene, diventata alcolizzata, e soffrono lottando insieme per tentare di riscattarla alla vita. Alcune opere ci ricordano che la vita non è quasi mai uguale alle visioni da Mulino Bianco. Un romanzo toccante, delicato e sincero. Liz Moore è riuscita a trattare argomenti sensibili senza strappare via nulla, regalandoci un romanzo dolce, ma capace di toccare profondamente il lettore. Struggente e doloroso, ma anche ricco di speranza e di un amore che valica i legami di sangue e di comune amicizia. A me è piaciuto e difficilmente dimenticherò questi personaggi così veri, delineati magnificamente dall'autrice.
Liz Moore è una scrittrice e una musicista, questo è il suo secondo libro, quello che le ha dato il meritato successo.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Leielui di Andrea De Carlo
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 gennaio @ 13:50:02 CET (667 letture)
Recensioni V




Lui
…Ora si appoggia al muro, respira lento nel buio. Prova un inquietudine che non riesce a definire ma assomiglia a smarrimento, perdita di controllo, perdita di senso. Gli sembra di ritrovarsi in un territorio mortalmente pericoloso, senza armi di difesa né strategie adeguate. Si chiede come sia potuto succedere: se per eccesso di sicurezza o mancanza di attenzione, impulsività, leggerezza, confusione. Alcune immagini senza contorni continuano a passargli in testa, gli rallentano il sangue e glielo accelerano, gli sfalsano il ritmo del cuore.
Leggi Tutto... | 4368 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Alice nel paese delle meraviglie
Postato da Grazia01 il Giovedì, 13 dicembre @ 10:08:18 CET (650 letture)
Recensioni V


Alice nel paese delle meraviglie



Nell'infanzia di molti di noi c'è stato un coniglio bianco. Il Coniglio Bianco, quello con il panciotto e l'orologio e i guanti, quello di Lewis Carroll: un inquietante folletto psicopompo che, se avevamo l'età sbagliata e una giusta quantità d'immaginazione, ci ha trascinati in un paese di deliziosi incubi, dal quale siamo poi venuti fuori con certe strane predilezioni per la psicanalisi, o, nel migliore dei casi, con una spiccata tendenza all'ironia più sovversiva. Charles Lutwidge Dogson, diventato LEWIS CARROLL a partire dal 1856, fu ed è un maestro della forma più difficile di sovversione, quella che, senza parere, con l'aria di giocare il gioco innocuo del nonsenso, utilizzando una logica ferrea, scardina tutte le saracinesche delle consuete logiche linguistiche e, va da sé, sociali. E di nonsenso infatti spesso si parla a proposito di Alice e sicuramente il nonsenso, e i nonsensi di cui è fiorito, contribuiscono a renderlo un racconto" trasversale", possibile da leggere a qualsiasi età con differenti e stratificati motivi di grande spasso. Raramente però si sottolinea che in questo mirabolante succedersi di sfolgoranti assurdità l'unico personaggio a mantenere ben salda la barra del senso e della logica è proprio la protagonista.
Leggi Tutto... | 2600 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I segreti d'Italia - Corrado Augias
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 novembre @ 19:46:47 CET (686 letture)
Recensioni V


Tra geni e lazzaroni, storie per capire l'Italia
È come un libro per i 150 anni dell'Unità d'Italia, ma che sia uscito solo l'anno successivo, quello che ci presenta ora Corrado Augias. L'autore ripercorre la storia di "questa penisola protesa nel Mediterraneo" guidato da una domanda che assilla lui e non solo: come mai questa è la terra dei geni e insieme dei lazzaroni, della bellezza senza pari e contemporaneamente degli scempi più imperdonabili? Per cercare una spiegazione Corrado Augias, con la sua consueta eleganza e cultura, parte dall'analisi di due libri che hanno fatto la storia del nostro Paese e sono parte della sua tradizione, "Cuore" di Edmondo De Amicis e "Il Piacere" di Gabriele D'Annunzio. Parte da questi romanzi Augias per attraversare i secoli e i luoghi della penisola, raccontandoci storie che secondo l'autore sono in qualche modo emblematiche ed esplicative del cammino che ci ha condotti fino ai giorni nostri, ad amare e a soffrire per questa Italia.



Corrado Augias
I segreti d'Italia
Editore Rizzoli - Pagg. 296, euro 19
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Operette Morali
Postato da Grazia01 il Martedì, 20 gennaio @ 10:25:28 CET (1071 letture)
Recensioni V

Il natio borgo delle Marche è “centro dell’inciviltà e dell’ignoranza europea”.
Leggi Tutto... | 688 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Al crepuscolo
Postato da Miriam il Lunedì, 12 gennaio @ 20:15:29 CET (918 letture)
Recensioni V L’ultimo lavoro di King è una raccolta di racconti, a parte un paio, tutti brevi. Per chi conosce questo autore sa che, anche nei racconti, King è alquanto prolisso! Mentre, in questo libro, ha scelto un metodo di scrittura diverso.

Leggi Tutto... | 1614 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Rose Madder
Postato da Miriam il Lunedì, 27 ottobre @ 14:31:03 CET (783 letture)
Recensioni V Rosie è da 14 anni che vive con Norman, un marito brutale e violento.
14 anni in cui ha conosciuto le umiliazioni peggiori e le botte.


Leggi Tutto... | 2682 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Nessuna colpa
Postato da Miriam il Martedì, 07 ottobre @ 19:34:08 CEST (826 letture)
Recensioni V Nessuna colpa è un romanzo scritto a 4 mani, da Arcucci, laureato in economia, e la Marchesi, scrittrice che si occupa di criminologia.

Leggi Tutto... | 2219 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I processi del secolo
Postato da Miriam il Mercoledì, 24 settembre @ 17:50:47 CEST (745 letture)
Recensioni V Il libro della Marchesi è un saggio sui processi (enigmi, retroscena, orrori e verità in trenta casi giudiziari italiani da Gino Girolimoni e Marta Russo), svoltisi in Italia dal gennaio 1900 al maggio 1998

Leggi Tutto... | 2447 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il cerchio infinito
Postato da Miriam il Lunedì, 15 settembre @ 17:34:16 CEST (1777 letture)
Recensioni V “Il cerchio infinito” è la seconda silloge dell’autore mantovano Renzo Montagnoli. Dopo solo un anno di distanza dall’uscita del suo primo lavoro “Canti celtici”, il poeta ci presenta un libro piacevole sotto diversi aspetti: quello della poesia costituita da versi liberi di ampio respiro. Il loro senso, che come una spirale fatta di diversi cerchi riporta sempre al significato che Montagnoli ha voluto dare all’intero testo.
Leggi Tutto... | 3009 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fiori di serra
Postato da Miriam il Martedì, 10 giugno @ 14:32:01 CEST (808 letture)
Recensioni V Inserisco una recensione che è stata fatta del mio romanzo da Renzo Montagnoli (arteinsieme).
Grazie Renzo.



Leggi Tutto... | 4218 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La solitudine dei numeri primi
Postato da Grazia01 il Sabato, 10 maggio @ 19:34:22 CEST (863 letture)
Recensioni V

I numeri primi sono i numeri divisibili solo per se stessi. Vivono in solitucline. Tuttavia, ci sono dei numeri primi speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli", che hanno fra di loro solo un numero pari. Questi numeri, allora, si specchiano; ma non si toccano. Se vogliamo, la loro solitudine è più crudele: una solitudine che vede l'altro, ma non può raggiungerlo.
Leggi Tutto... | 1690 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'occultista
Postato da Miriam il Venerdì, 18 aprile @ 20:01:59 CEST (858 letture)
Recensioni V “Ne sono rimasto ipnotizzato… Non sono riuscito a staccarmi da questo romanzo per giorni di fila”. Così afferma lo scrittore Matthew Pearl, e, dopo averlo letto, ne comprendo le ragioni.

Leggi Tutto... | 1959 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La nebbia dentro di Sergio Pent
Postato da Antonio il Mercoledì, 09 aprile @ 08:05:58 CEST (796 letture)
Recensioni V

Con gli anni Settanta si consumò la cesura definitiva: da una parte una tradizione contadina dai ritmi immutati, dall'altra l'improvvisa accelerazione del cambiamento, che rendeva tutto possibile. Attilio e Pietro, come tanti, conoscevano solo il mondo dei loro padri; Torino fu per entrambi la scoperta di un altro mondo, che sapeva attrarre con le sue promesse, o spaventare per le possibilità che offriva.
Leggi Tutto... | 2419 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La catastrofe energetica e i falsi profeti
Postato da Antonio il Giovedì, 28 febbraio @ 17:55:55 CET (787 letture)
Recensioni V

Quando un problema (in questo caso quello dell'energia) suscita inquietudini e paure, la scena si popola di esperti, profeti, analisti e fornitori di soluzioni miracolose. Sanno che esiste un mercato avido di notizie e cercano di soddisfarlo con la loro merce.
Vi è uno studioso americano che annuncia da trent'anni la fine del petrolio e aggiorna periodicamente le sue previsioni; che i fatti nel frattempo hanno smentito. Vi sono cultori di geopolitica secondo cui la guerra degli Stati Uniti in Iraq fu decisa per dare soddisfazione agli interessi dei grandi petrolieri. Vi sono i sognatori, per cui la soluzione del problema energetico del pianeta è, a seconda dei casi, il sole, il vento, le maree, le biomasse. Esistono i paladini del nucleare che tendono spesso a sottovalutane i costi e i rischi. Esistono i paladini dell' etanolo che dimenticano, per meglio convincere, alcuni dati essenziali come il rapporto fra gli ettari coltivati e la quantità di energia prodotta.
Leggi Tutto... | 5337 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Una giornata nell'antica Roma di Alberto Angela
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 20 febbraio @ 10:26:31 CET (4958 letture)
Recensioni V
Com'era la vita quotidiana nella Roma Imperiale? Quali volti si incontravano nelle vie o sulle gradinate del Colosseo? Quali atmosfere si respiravano nelle case, nei palazzi? Alberto Angela conduce il lettore nella folla delle strade, all'interno delle case o nel Colosseo durante i combattimenti tra gladiatori. A descrizioni dettagliate di luoghi e stili di vita, si alternano infatti narrazioni in "presa diretta" quasi fosse una telecamera a proseguire il racconto, con il suo bagaglio di immagini, rumori, per scoprire e indagare tutte le curiosità e i piccoli grandi dettagli della vita degli antichi romani.

Leggi Tutto... | 4123 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 1



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Siediti al sole [ 0 commenti - 11 letture ]
 Friedrich-von-Amerling [ 0 commenti - 9 letture ]
 Mare nostro [ 0 commenti - 11 letture ]
 Incidente stradale [ 0 commenti - 18 letture ]
 Fernanda Pivano [ 0 commenti - 27 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 19:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 08:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 22:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 13:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 09:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 19:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy