Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 262
Totale: 262
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: News
03: Home
04: News
05: News
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: coppermine
12: Forums
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: News
22: News
23: Home
24: Home
25: Home
26: Forums
27: Home
28: Home
29: Home
30: Forums
31: News
32: Search
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: News
39: News
40: Home
41: Home
42: Home
43: News
44: Home
45: coppermine
46: News
47: Home
48: coppermine
49: Home
50: Home
51: Home
52: Statistics
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: coppermine
63: Home
64: coppermine
65: coppermine
66: Home
67: coppermine
68: News
69: Home
70: Forums
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: News
75: Home
76: Home
77: Search
78: coppermine
79: Home
80: News
81: Home
82: Home
83: News
84: Home
85: Home
86: Home
87: coppermine
88: Home
89: Home
90: News
91: Home
92: coppermine
93: Home
94: coppermine
95: Home
96: Search
97: Your Account
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: coppermine
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: News
108: Stories Archive
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: News
131: Home
132: Home
133: Home
134: Home
135: Home
136: Home
137: News
138: Home
139: Home
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: Home
147: News
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: Home
154: Home
155: Search
156: Search
157: Home
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: coppermine
164: Home
165: Home
166: News
167: coppermine
168: Home
169: coppermine
170: Home
171: News
172: Home
173: Home
174: Home
175: Home
176: News
177: Home
178: Home
179: Home
180: Home
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Home
186: Home
187: Home
188: Home
189: Home
190: Home
191: Stories Archive
192: Home
193: News
194: Home
195: coppermine
196: Home
197: Home
198: Home
199: Home
200: Home
201: Stories Archive
202: Home
203: Home
204: Home
205: Home
206: Home
207: Forums
208: Home
209: Home
210: News
211: Home
212: Home
213: Home
214: Home
215: coppermine
216: Stories Archive
217: Home
218: Home
219: Home
220: News
221: Home
222: Home
223: News
224: News
225: Stories Archive
226: Home
227: Home
228: Home
229: Home
230: Home
231: Forums
232: coppermine
233: coppermine
234: News
235: Home
236: Home
237: Home
238: Home
239: Home
240: Home
241: Home
242: Forums
243: Home
244: Home
245: Home
246: News
247: Search
248: Home
249: News
250: Home
251: Home
252: Groups
253: News
254: Your Account
255: Home
256: Home
257: Home
258: Home
259: Home
260: News
261: Home
262: Forums

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8896
  · Viste: 1646027
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Poesie di Neruda I

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Insonnia
Postato da Grazia01 il Martedì, 11 gennaio @ 23:59:54 CET (1189 letture)
Poesie di Neruda I


Insonnia


...Sento che ora, appena
trascorso l’anno morto dei dubbi,




Leggi Tutto... | 416 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


TRISTISSIMO SECOLO
Postato da Grazia01 il Martedì, 03 agosto @ 22:06:34 CEST (948 letture)
Poesie di Neruda I





TRISTISSIMO SECOLO


Il secolo degli esiliati,
il libro degli esiliati,
il secolo grigio, il libro nero.


Leggi Tutto... | 1255 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


ARIA DELLA NOCHE
Postato da Grazia01 il Venerdì, 03 luglio @ 22:10:37 CEST (1213 letture)
Poesie di Neruda I ARIA DELLA NOCHE

La fragile scrittura dell’inizio
Il fremere dell’aria
Le vene nell’aria
L’infinito guardare


Leggi Tutto... | 574 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Da viaggi e da dolori ritornai
Postato da Grazia01 il Venerdì, 02 gennaio @ 17:54:08 CET (1037 letture)
Poesie di Neruda I Sonetti d'etere
(Omaggio a Cento sonetti d'amore di Pablo Neruda - XVII sonetto)

Da viaggi e da dolori ritornai, amor mio,
alla tua voce, alla tua mano che vola sulla chitarra,


Leggi Tutto... | 784 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Oh estate
Postato da Grazia01 il Lunedì, 04 agosto @ 19:26:20 CEST (1826 letture)
Poesie di Neruda I Oh estate


Oh estate abbondante,
carro di mele mature,
bocca di fragola
in mezzo al verde,


Leggi Tutto... | 531 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Nel mio cielo al crepuscolo
Postato da Grazia01 il Martedì, 26 febbraio @ 17:57:28 CET (1287 letture)
Poesie di Neruda I Nel mio cielo al crepuscolo

Nel mio cielo al crepuscolo sei come una nube
e il tuo colore e la tua forma sono come li voglio.
Sei mia, sei mia, donna dalle dolci labbra,
e nella tua vita vivono i miei sogni infiniti.




Leggi Tutto... | 859 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


T'amo
Postato da Grazia01 il Domenica, 28 gennaio @ 13:50:08 CET (962 letture)
Poesie di Neruda I

Non t`amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t`amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l`ombra e l`anima.

T`amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T`amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t`amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.


Neruda
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


La città di Pablo Neruda
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 ottobre @ 20:19:30 CET (4437 letture)
Poesie di Neruda I

E quando in Palazzo Vecchio,
bello come un'agave di pietra,
salii i gradini consunti,
attraversai le antiche stanze,
e uscì a ricevermi un operaio,
capo della città, del vecchio fiume,
delle case tagliate come in pietra di luna,
io non me ne sorpresi:
la maestà del popolo governava.
Leggi Tutto... | 1928 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2.5


Lentamente muore
Postato da Miriam il Lunedì, 03 luglio @ 18:53:43 CEST (1876 letture)
Poesie di Neruda I
Questa poesia, erroneamente attribuaita a Neruda. è stata scritta da
Martha Medeiros,
giornalista e scrittrice brasiliana

la lascio qui, perchè è qui che la cercheranno i più.

Il titolo originale è A morte devagar

trasformato in

Ode alla vita

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.5


Saprai che t'amo e non t'amo
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:45:47 CEST (1587 letture)
Poesie di Neruda I Saprai che non t'amo e che t'amo
perché la vita è in due maniere,
la parola è un'ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.

Io t'amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l'infinito,
per non cessare d'amarti mai:
per questo non t'amo ancora.

T'amo e non t'amo come se avessi
nelle mie mani le chiavi della gioia
e un incerto destino sventurato.

Il mio amore ha due vite per amarti.
Per questo t'amo quando non t'amo
e per questo t'amo quando t'amo.


Pablo Neruda

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


E' oggi
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:44:51 CEST (1115 letture)
Poesie di Neruda I E' oggi: tutto l'ieri andò cadendo
entro dita di luce e occhi di sogno,
domani arriverà con passi verdi:
nessuno arresta il fiume dell'aurora.

Nessuno arresta il fiume delle tue mani,
gli occhi dei tuoi sogni, beneamata,
sei tremito del tempo che trascorre
tra luce verticale e sole cupo,

e il cielo chiude su te le sue ali
portandoti, traendoti alle mie braccia
con puntuale, misteriosa cortesia.

Per questo canto il giorno e la luna,
il mare, il tempo, tutti i pianeti,
la tua voce diurna e la tua pelle notturna.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La notte nell'isola
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:43:30 CEST (1105 letture)
Poesie di Neruda I Tutta la notte ho dormito con te
vicino al mare, nell'isola.
Eri selvaggia e dolce tra il piacere e il sonno,
tra il fuoco e l'acqua.

Forse assai tardi
i nostri sogni si unirono,
nell'alto o nel profondo,
in alto come rami che muove uno stesso vento,
in basso come rosse radici che si toccano.

Forse il tuo sogno
si separò dal mio
e per il mare oscuro
mi cercava,
come prima,
quando ancora non esistevi,
quando senza scorgerti
navigai al tuo fianco
e i tuoi occhi cercavano
ciò che ora
- pane, vino, amore e collera -
ti do a mani piene,
perché tu sei la coppa
che attendeva i doni della mia vita.

Ho dormito con te
tutta la notte, mentre
l'oscura terra gira
con vivi e con morti,
e svegliandomi d'improvviso
in mezzo all'ombra
il mio braccio circondava la tua cintura.
Né la notte né il sonno
poterono separarci.

Ho dormito con te
e svegliandomi la tua bocca
uscita dal sonno
mi diede il sapore di terra,
d'acqua marina, di alghe,
del fondo della tua vita,
e ricevetti il tuo bacio
bagnato dall'aurora,
come se mi giungesse
dal mare che ci circonda.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Qui ti amo..
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:41:52 CEST (1304 letture)
Poesie di Neruda I Qui ti amo.
Negli oscuri pini si districa il vento.
Brilla la luna sulle acque erranti.
Trascorrono giorni uguali che s'inseguono.

La nebbia si scioglie in figure danzanti.
Un gabbiano d'argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte, stelle.

O la croce nera di una nave.
Solo.
A volte albeggio, ed è umida persino la mia anima.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo è un porto.
Qui ti amo.

Qui ti amo e invano l'orizzonte ti nasconde.
Ti sto amando anche tra queste fredde cose.
A volte i miei baci vanno su quelle navi gravi,
che corrono per il mare verso dove non giungono.
Mi vedo già dimenticato come queste vecchie àncore.
I moli sono più tristi quando attracca la sera.

La mia vita s'affatica invano affamata.
Amo ciò che non ho. Tu sei così distante.
La mia noia combatte coni lenti crepuscoli.
Ma la notte giunge e incomincia a cantarmi.
La luna fa girare la sua pellicola di sogno.

Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poiché io ti amo, i pini nel vento
vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Mi piaci quando taci
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:40:53 CEST (2113 letture)
Poesie di Neruda I Mi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Sembra che gli occhi ti sian volati via
e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell'anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia.

Mi piaci quando taci e sei come distante.
E stai come lamentandoti, farfalla turbante.
E mi ascolti da lungi, e la mia voce non ti raggiunge:
lascia che io taccia col tuo silenzio.

Lascia che ti parli pure col tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e costellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Allora una parola, un sorriso bastano.
E son felice, felice che non sia così.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3.6


Abbiamo perso
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:39:46 CEST (1059 letture)
Poesie di Neruda I Abbiamo perso anche questo crepuscolo.
Nessuno ci ha visto stasera mano nella mano
mentre la notte azzurra cadeva sul mondo.
Ho visto dalla mia finestra
la festa del tramonto sui monti lontani.
A volte, come una moneta
mi si accendeva un pezzo di sole tra le mani.
Io ti ricordavo con l'anima oppressa
da quella tristezza che tu mi conosci.
Dove eri allora?
Tra quali genti?
Dicendo quali parole?
Perchè mi investirà tutto l'amore di colpo
quando mi sento triste e ti sento lontana?
E' caduto il libro che sempre si prende al crepuscolo
e come cane ferito il mantello mi si è accucciato tra i piedi.
Sempre, sempre ti allontani la sera
e vai dove il crepuscolo corre cancellando statue.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Posso scrivere i versi più tristi
Postato da Grazia01 il Sabato, 01 aprile @ 08:38:44 CEST (1156 letture)
Poesie di Neruda I Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
Scrivere, ad esempio : La notte è stellata,
e tremolano, azzurri, gli astri in lontananza.
Il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
Io l'amai , e a volte anche lei mi amò .
Nelle notti come questa la tenni tra le mie braccia.
La baciai tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi amò, a volte anch'io l'amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
Pensare che non l'ho. Sentire che l'ho perduta.
Udire la notte immensa, più immensa senza lei.
E il verso cade sull'anima come sull'erba in rugiada.
Che importa che il mio amore non potesse conservarla.
La notte è stellata e lei non è con me.
E' tutto. In lontananza qualcuno canta. In lontananza.
La mia anima non si rassegna ad averla perduta.
Come per avvicinarla il mio sguardo la cerca.
Il mio cuore la cerca, e lei non è con me.
La stessa notte che fa biancheggiare gli stessi alberi.
Noi quelli di allora, più non siamo gli stessi.
Più non l'amo, è certo, ma quanto l'amai.
La mia voce cercava il vento per toccare il suo udito.
D'altro. Sarà d'altro. Come prima dei suoi baci.
La sua voce, il suo corpo chiaro . I suoi occhi infiniti.
Più non l'amo, è certo, ma forse l'amo .
E' così breve l'amore, ed è sì lungo l'oblio.
Perché in notti come questa la tenni tra le mie braccia,
la mia anima non si rassegna ad averla perduta.
Benché questo sia l'ultimo dolore che lei mi causa
e questi siano gli ultimi versi che io le scrivo.


Pablo Neruda


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il 30 luglio 1818 nacque Emily Jane Brontë [ 0 commenti - 1649 letture ]
 Beau Geste e la Medicina nostrana [ 0 commenti - 2355 letture ]
 Estate [ 1 commenti - 2249 letture ]
 Ecco che cos'è la politica [ 1 commenti - 2391 letture ]
 Il 12 giugno del 1906 nacque Sandro Penna [ 0 commenti - 2382 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 14
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy