Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 295
Totale: 295
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Stories Archive
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: News
25: Home
26: Home
27: Home
28: coppermine
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: coppermine
34: Stories Archive
35: Home
36: Home
37: Home
38: News
39: News
40: Home
41: Home
42: Statistics
43: Home
44: Home
45: Home
46: Home
47: Home
48: Home
49: News
50: Home
51: Home
52: coppermine
53: coppermine
54: News
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: coppermine
59: News
60: Search
61: coppermine
62: Search
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Contact
69: Home
70: Home
71: Home
72: Home
73: News
74: Home
75: Home
76: coppermine
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Home
83: News
84: Stories Archive
85: Home
86: Home
87: News
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Stories Archive
95: Stories Archive
96: Home
97: Home
98: News
99: Home
100: News
101: Home
102: Home
103: Statistics
104: Home
105: Home
106: Home
107: Stories Archive
108: Home
109: Home
110: Statistics
111: coppermine
112: Home
113: Home
114: News
115: coppermine
116: Home
117: Stories Archive
118: coppermine
119: Home
120: Home
121: News
122: News
123: Forums
124: Home
125: coppermine
126: Home
127: Home
128: Home
129: Stories Archive
130: News
131: Home
132: Search
133: Home
134: Home
135: Stories Archive
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: News
141: Home
142: Home
143: coppermine
144: Home
145: coppermine
146: Home
147: Home
148: Home
149: coppermine
150: Stories Archive
151: Home
152: Home
153: Home
154: Home
155: Home
156: Home
157: News
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Home
165: News
166: Home
167: Home
168: coppermine
169: Home
170: Stories Archive
171: Home
172: coppermine
173: Home
174: Home
175: Home
176: Home
177: Home
178: coppermine
179: Home
180: Home
181: Home
182: Home
183: coppermine
184: Home
185: Home
186: Stories Archive
187: Topics
188: Home
189: Home
190: Home
191: Home
192: News
193: Home
194: Home
195: Home
196: coppermine
197: coppermine
198: Home
199: Search
200: Home
201: Home
202: Home
203: Home
204: Home
205: Home
206: Home
207: Home
208: Home
209: Home
210: Home
211: Home
212: Home
213: Home
214: Home
215: Home
216: News
217: Home
218: Home
219: Home
220: Home
221: Home
222: News
223: Home
224: coppermine
225: Home
226: Home
227: Stories Archive
228: coppermine
229: Home
230: Home
231: Search
232: Home
233: Home
234: Home
235: Home
236: Home
237: Home
238: Home
239: Home
240: Home
241: Home
242: coppermine
243: News
244: Home
245: Home
246: Home
247: Home
248: Home
249: Home
250: Home
251: Home
252: Home
253: coppermine
254: Home
255: Home
256: News
257: Home
258: Home
259: Home
260: Home
261: Home
262: Home
263: Home
264: Stories Archive
265: News
266: coppermine
267: Home
268: coppermine
269: Home
270: Home
271: Home
272: Home
273: Home
274: Home
275: News
276: Home
277: Home
278: Home
279: Home
280: News
281: Stories Archive
282: Home
283: coppermine
284: Home
285: News
286: Home
287: coppermine
288: News
289: Home
290: coppermine
291: Home
292: News
293: coppermine
294: News
295: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9049
  · Viste: 1924122
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Poesie crepuscolari

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Il fiore e l'ape
Postato da Grazia01 il Lunedì, 28 giugno @ 18:49:04 CEST (66 letture)
Poesie crepuscolari





Il fiore e l'ape

Il fiore disse all’ape affaccendata:
“Sei davvero sfacciata!
Il nettare mi rubi e te ne vai
e un dono, in cambio, non mi lasci mai.”
Disse l’ape sincera:
“Sono operaia della primavera
e tutto il giorno faccio miele e cera.
Ai bimbi piace tanto il miele mio
e la cera che arde piace a Dio.
Se quel che abbiamo non lo diam col cuore,
che diremo al Signore?”
“Prendi quello che vuoi” rispose il fiore.
“M’hai insegnato che cos’è l’amore”.

Renzo Pezzani

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Poesie di Corrado Govoni
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 20 marzo @ 23:55:16 CET (1828 letture)
Poesie crepuscolari



Poesie di Corrado Govoni




(Tamara, Ferrara, 1884 - Lido dei Pini, Roma, 1965).
Poeta dai toni accesi e dall'ostentazione verbale, ma al tempo stesso di una tristezza disincarnata ed elusiva, percorse con originalità il complesso universo che si andava muovendo intorno alla "nuova poesia", sorta nella prima quindicina del XX secolo, attraversando Pascoli e D'Annunzio, ma soprattutto partecipando direttamente al movimento futurista (collaborò ai Quaderni di poesia diretti da F.T. Marinetti) e facendo tesoro delle esperienze simboliste e tardo-simboliste in chiave impressionistica e crepuscolare. Un'ampia antologia delle sue Poesie (1903-59) ha curato G. Ravegnani (1961).




Charlot


Con la tua bombetta all'idrogeno
piena d'uova di pasqua e canarini;
con la tua finanziera rattoppata
che ha nelle tasche i resti dell'aquilone
impiccato al lampione del sobborgo
per rumoroso vertebrato fazzoletto;
con la tua giannettina di rabdomante,
scettro di re in esilio,
bastone del vescovo pazzo,
vincastro del pastore;
con le tue scalcagnate scarpe
buone da far bollire nella pentola
nei giorni della carestia;
pagliaccio schiaffeggiato dai milioni:
girerai sempre l'ironico disco
della luna dei poveri
col tuo tacco di eterno vagabondo,
usignolo fischiato dal silenzio,
sull'ipocrita cuore del mondo.
Leggi Tutto... | 4490 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il saluto ai poeti crepuscolari
Postato da Paolo il Lunedì, 18 marzo @ 19:17:58 CET (914 letture)
Poesie crepuscolari








Le loro statue equestri sono all’ingresso di Palazzo Reale ma, a Torino, per i Diòscuri – figli di Giove – intendevano anche Nino Oxilia e Sandro Camasio. I due amici scrissero insieme ‘Addio, giovinezza!’, dove uno studente delude la fidanzata sartina. Infatti si mette con una signora bene, che lo aveva notato quando lui aveva salvato un annegando. Peccato che non abbiano avuto il tempo di trovare la ragazza giusta, senza dovere salvare nessuno né deludere nessuna. Sandro se ne andrà nel 1913, ma Nino lo seguirà nel 1917: la grande falce prendeva forma di tisi o di guerra. Proprio prima di cadere al fronte, Nino scrisse questo ‘Saluto’ del quale riportiamo qui sotto uno stralcio. Buona lettura!

Leggi Tutto... | 2749 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Nino Oxilia, non solo un poeta
Postato da Grazia01 il Domenica, 17 marzo @ 22:19:33 CET (1850 letture)
Poesie crepuscolari








Nino Oxilia


Giornalista per la Gazzetta di Torino, fu scrittore, poeta e sceneggiatore di cinema. Divenne celebre con la commedia Addio giovinezza! (1911; scritta con Sandro Camasio), che anche diresse nella prima delle 4 versioni cinematografiche. Erano sue pure le parole della canzone Giovinezza, che poi sarebbe stata usata come inno fascista. Morì nell'offensiva che seguì alla ritirata di Caporetto.




Targa sulla sua casa di Torino


NINO OXILIA
CANTÒ NELLA VITA E NELL'ARTE
LA GIOIA DIVINA DELLA GIOVINEZZA
E ALLA DIFESA DELLA PATRIA
L'OFFERSE
CON LA POESIA EROICA DEL SACRIFICIO
NATO IN QUESTA CASA IL 13 NOVEMBRE MDCCCLXXXIX
CADDE COMBATTENDO SUL MONTE TOMBA
IL 18 NOVEMBRE MCMXVII
TORINO
QUI NE RICORDA IL NOME E L'OPERA
DI POETA E SOLDATO

CATELLA


POESIE





Ò visto

Ò visto la folla per le vie,
la folla passare gaia.
Ma più gaia di tutti
era una bimba
che aveva trovato il modo
di comprarsi una bambola...
Leggi Tutto... | 5521 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Invito di Sergio Corazzini
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 19 ottobre @ 20:31:01 CEST (1066 letture)
Poesie crepuscolari


Invito



Anima pura come un'alba pura,
anima triste per i suoi destini,
anima prigioniera nei confini
come una bara nella sepoltura,

anima, dolce buona creatura,
rassegnata nei tristi occhi divini,
non più rifioriranno i tuoi giardini
in questa vana primavera oscura.

Luce degli occhi, cuore del mio cuore,
tenerezza, sorella nel dolore
rondine affranta nel mio stesso cielo,

giglio fiorito a pena su lo stelo
e morto, vieni, ho spasimato anch'io,
vieni, sorella, il tuo martirio è il mio.



Sergio Corazzini
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Buoi
Postato da Grazia01 il Lunedì, 31 maggio @ 00:11:42 CEST (1565 letture)
Poesie crepuscolari
Buio





Io, come raggio consumai, lucendo
ora su questa ed or su quella fronte,
illuminando or l'uno or l'altro cuore,




Leggi Tutto... | 1097 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Charlot
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 28 aprile @ 15:57:19 CEST (1243 letture)
Poesie crepuscolari
Charlot


Con la tua bombetta all'idrogeno
piena d'uova di pasqua e canarini;


Leggi Tutto... | 1173 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Giardini
Postato da Grazia01 il Martedì, 13 aprile @ 20:29:34 CEST (1407 letture)
Poesie crepuscolari
Giardini

O piccoli giardini addormentati
in un sonno di pace e di dolcezze,


Leggi Tutto... | 722 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


E tu cantavi la provincia...
Postato da Grazia01 il Giovedì, 08 aprile @ 21:12:51 CEST (1595 letture)
Poesie crepuscolari
E tu cantavi la provincia,
le tragedie dei burattini,
il suono dell'Ave Maria;


Leggi Tutto... | 843 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il mio cuore di Sergio Corazzini
Postato da Grazia01 il Lunedì, 23 ottobre @ 14:22:06 CEST (2357 letture)
Poesie crepuscolari

Il mio cuore è una rossa
macchia di sangue dove
io bagno senza possa
la penna, a dolci prove

eternamente mossa.
E la penna si muove
e la carta s'arrossa
sempre a passioni nove.

Giorno verrà: lo so
che questo sangue ardente
a un tratto mancherà,

che la mia penna avrà
uno schianto stridente...
... e allora morirò.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2.5


Invito di Sergio Carazzini
Postato da Grazia01 il Domenica, 22 ottobre @ 12:42:43 CEST (1394 letture)
Poesie crepuscolari

Anima pura come un'alba pura,
anima triste per i suoi destini,
anima prigioniera nei confini
come una bara nella sepoltura,

anima, dolce buona creatura,
rassegnata nei tristi occhi divini,
non più rifioriranno i tuoi giardini
in questa vana primavera oscura.

Luce degli occhi, cuore del mio cuore,
tenerezza, sorella nel dolore
rondine affranta nel mio stesso cielo,

giglio fiorito a pena su lo stelo
e morto, vieni, ho spasimato anch'io,
vieni, sorella, il tuo martirio è il mio.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sentiero
Postato da Grazia01 il Sabato, 21 ottobre @ 08:18:33 CEST (1176 letture)
Poesie crepuscolari

Dolce mio bene, dov'eri?
Ho chiamato per tutt'i sentieri

e portavo una ghirlandella
per te, mia triste sorella;

ma tu non c'eri, ma tu non venivi.
E i fiori si facean men vivi.

E taluno cadeva per via
a morirsene di nostalgia,

in fin che le mie mani pure
non strinsero che rame oscure.

Oh, dolce mio bene, dov'eri?
Ho chiamato per tutt'i sentieri,

ho battutto a tutte le porte...
ma dov'eri tu, dunque, sperduto?

- Oh? ma se non sei venuto
pe' 'l sentiero della morte!

Sergio Corazzini
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Chi sono?
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 marzo @ 21:40:59 CET (5550 letture)
Poesie crepuscolari Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
follia
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
malinconia
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
nostalgia
Son dunque... che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.

Aldo Palazzeschi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3.54



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 E per sopravvivere [ 1 commenti - 13 letture ]
 A VOLTE IN CERTI CAUSALI MOVIMENTI [ 0 commenti - 13 letture ]
 Spiegami la fioritura [ 0 commenti - 13 letture ]
 Dal manuale del nomade [ 0 commenti - 29 letture ]
 Tu non ricordi [ 0 commenti - 33 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 20
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy