Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 158
Totale: 158
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: coppermine
03: Home
04: coppermine
05: coppermine
06: coppermine
07: coppermine
08: coppermine
09: Home
10: Forums
11: coppermine
12: Home
13: Home
14: Home
15: Home
16: Home
17: News
18: coppermine
19: Home
20: coppermine
21: Home
22: Home
23: News
24: News
25: Stories Archive
26: Home
27: Search
28: Stories Archive
29: News
30: coppermine
31: coppermine
32: Home
33: Search
34: Search
35: Search
36: Home
37: News
38: Home
39: Home
40: coppermine
41: coppermine
42: coppermine
43: coppermine
44: News
45: News
46: Home
47: coppermine
48: Statistics
49: coppermine
50: Home
51: News
52: coppermine
53: Search
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: coppermine
59: Stories Archive
60: News
61: News
62: Home
63: Home
64: Your Account
65: News
66: Stories Archive
67: coppermine
68: Home
69: Search
70: Home
71: coppermine
72: Home
73: News
74: Search
75: coppermine
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: coppermine
82: coppermine
83: Stories Archive
84: Home
85: coppermine
86: coppermine
87: Home
88: Home
89: News
90: Home
91: Home
92: coppermine
93: coppermine
94: Home
95: Home
96: Home
97: coppermine
98: Home
99: News
100: coppermine
101: Stories Archive
102: coppermine
103: coppermine
104: News
105: Stories Archive
106: Home
107: News
108: Home
109: News
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: coppermine
115: Home
116: coppermine
117: Home
118: Home
119: Home
120: News
121: Stories Archive
122: coppermine
123: News
124: Search
125: Home
126: Home
127: Stories Archive
128: Stories Archive
129: coppermine
130: coppermine
131: coppermine
132: Stories Archive
133: Home
134: coppermine
135: coppermine
136: Home
137: News
138: News
139: coppermine
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: coppermine
147: coppermine
148: Home
149: Home
150: Home
151: coppermine
152: News
153: coppermine
154: coppermine
155: coppermine
156: Home
157: coppermine
158: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8547
  · Viste: 1290231
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Poesie d'autore II

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Noi opprimiamo la nostra natura
Postato da Grazia01 il Sabato, 06 agosto @ 20:57:26 CEST (115 letture)
Poesie d'autore II










Noi opprimiamo la nostra natura

Ma noi opprimiamo la nostra natura, affamati,
Nutrendoci di pentimenti vuoti
-Dio o destino nostri nemici.
Siamo nati troppo tardi, non possiamo
Trovare sollievo in un seme secco di papavero,
Noi, che in un solo battito di tempo
Costringiamo la gioia dell'amore infinito
e il dolce dolore feroce dell'infinito peccato.
Siamo stanchi di questo senso di colpa,
Stanchi della disperazione cruda del piacere,
Stanchi dei templi che abbiamo costruito
e delle preghiere giuste inascoltate.
L'uomo è debole, Dio dorme.
Il cielo è in alto. Una scintilla.
Grande Amore. Morte.

Oscar Wilde


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Le Mani della Madre
Postato da Grazia01 il Domenica, 10 maggio @ 21:58:48 CEST (324 letture)
Poesie d'autore II








Le Mani della Madre

Tu non sei più vicina a Dio
di noi; siamo lontani tutti. Ma tu hai stupende
benedette le mani.
Nascono chiare in te dal manto,
luminoso contorno:
io sono la rugiada, il giorno,
ma tu, tu sei la pianta.

Rainer Maria Rilke

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dammi il supremo conforto dell’amore
Postato da Grazia01 il Martedì, 13 maggio @ 18:19:49 CEST (717 letture)
Poesie d'autore II











Dammi il supremo conforto dell’amore,
questa è la mia preghiera.
Il conforto che mi permetterà di parlare,
agire, soffrire secondo la tua volontà,
e di abbandonare ogni cosa per non essere
lasciato a me stesso.
Fortificami nei pericoli, onorami con la tua sofferenza
aiutami a percorrere i cammini difficili
del sacrificio quotidiano.

Dammi la suprema confidenza dell’amore,
questa è la mia preghiera.
La confidenza nella vita che sfida la morte,
che cambia la debolezza in forza,
la sconfitta in vittoria.
Innalzami, perché la mia dignità, accettando l’offesa,
disdegni di renderla.

R. Tagore

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Chi sei tu, lettore che leggi
Postato da Grazia01 il Venerdì, 09 maggio @ 22:18:30 CEST (675 letture)
Poesie d'autore II








Chi sei tu, lettore che leggi
le mie parole tra un centinaio d'anni?
Non posso inviarti un solo fiore
della ricchezza di questa primavera,
una sola striatura d'oro
delle nubi lontane.
Apri le porte e guardati intorno.
Dal tuo giardino in fiore cogli
i ricordi fragranti dei fiori svaniti
un centinaio d'anno fa.
Nella gioia del tuo cuore possa tu sentire
la gioia vivente che cantò
in un mattino di primavera,
mandando la sua voce lieta
attraverso un centinaio d'anni.

Tagore





Buonanotte e buon fine settimana

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Vinicius De Moraes nel centenario dalla nascita
Postato da Grazia01 il Sabato, 19 ottobre @ 19:00:39 CEST (922 letture)
Poesie d'autore II


Oggi ricorre il centenario della nascita di
Marcus Vinícius da Cruz de Mello Moraes




Canzone del troppo amore

Voglio piangere perché ti amai troppo,
voglio morire perché mi desti la vita,
ahi, amore mio, sarà che mai posso avere pace?
Sarà che tutto ciò che è in me
Vuole dire soltanto solitudine...
e ormai non so che ne sarà di me,
tutto mi dice che amare sarà la mia fine...
Che disperazione porta l'amore,
io che non sapevo cosa fosse l'amore,
adesso lo so perché non sono felice.





Sospensione

Fuori da me, nello spazio, errante,
la musica dolente di un valzer;
dentro me, profondamente nel mio essere,
la musica dolente del tuo corpo;
e in tutto, vivendo l'istante di tutte le cose,
la musica della notte rischiarata.
Il ritmo del tuo corpo nel mio corpo...
Il dolce giro di valzer lontano, titubante...
i miei occhi che bevono i tuoi occhi, il tuo viso.
E il desiderio di piangere che giunge da tutte le cose.

Vinicius De Moraes

Leggi Tutto... | 5325 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Non posso darti ... di Borges
Postato da Grazia01 il Domenica, 15 settembre @ 14:45:24 CEST (487 letture)
Poesie d'autore II







Non posso darti soluzioni per tutti i problema della vita
Non ho risposte per i tuoi dubbi o timori,
però posso ascoltarli e dividerli con te
Non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro
però quando serve starò vicino a te
Non posso evitarti di precipitare, solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga e non cadi
La tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei
però gioisco sinceramente quando ti vedo felice
Non giudico le decisioni che prendi nella vita
mi limito ad appoggiarti a stimolarti e aiutarti se me lo chiedi
Non posso tracciare limiti dentro i quali devi muoverti,
però posso offrirti lo spazio necessario per crescere
Non posso evitare la tua sofferenza, quando qualche pena ti tocca il cuore
però posso piangere con te e raccogliere i pezzi per rimetterlo a nuovo.
Non posso dirti né cosa sei né cosa devi essere
solamente posso volerti come sei ed essere tua amica.
In questo giorno pensavo a qualcuno che mi fosse amico
in quel momento sei apparso tu…
Non sei né sopra né sotto né in mezzo non sei né in testa né alla fine della lista
Non sei ne il numero 1 né il numero finale e tanto meno ho la pretesa
di essere il 1° il 2° o il 3° della tua lista

Basta che mi vuoi come amica
NON SONO GRAN COSA,
PERO’ SONO TUTTO QUELLO CHE POSSO ESSERE

Jorge Luis Borges



Buona domenica

Grazia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Io che come un sonnambulo cammino di Camillo Sbarbaro
Postato da Grazia01 il Lunedì, 09 settembre @ 21:02:51 CEST (513 letture)
Poesie d'autore II









Io che come un sonnambulo cammino

Io che come un sonnambulo cammino
per le mie trite vie quotidiane,
vedendoti dinanzi a me trasalgo.

Tu mi cammini innanzi lenta come
una regina.
Regolo il mio passo
io subito destato dal mio sonno
sul tuo ch'è come una sapiente musica.
E possibilità d'amore e gloria
mi s'affacciano al cuore e me lo gonfiano.
Pei riccioletti folli d'una nuca
per l'ala d'un cappello io posso ancora
alleggerirmi della mia tristezza.
Io sono ancora giovane, inesperto
col cuore pronto a tutte le follie.

Una luce si fa nel dormiveglia.
Tutto è sospeso come in un'attesa.
Non penso più. Sono contento e muto.
Batte il mio cuore al ritmo del tuo passo.


Camillo Sbarbaro


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Canto delle campane
Postato da Grazia01 il Giovedì, 06 giugno @ 20:35:43 CEST (420 letture)
Poesie d'autore II










Canto delle campane


Quando la sera si perde nelle fontane,
il mio paese è di colore smarrito.
Io sono lontano, ricordo le sue rane,
la luna, il triste tremolare dei grilli.
Suona Rosario, e si sfiata per i prati:
io sono morto al canto delle campane.
Straniero, al mio dolce volo per il piano,
non aver paura: io sono uno spirito d'amore,
che al suo paese torna di lontano.

Pier Paolo Pasolini


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La Farfalla
Postato da Grazia01 il Lunedì, 13 maggio @ 12:10:14 CEST (579 letture)
Poesie d'autore II






La Farfalla

Nascere a primavera, morire con le rose,
sulle ali di uno zefiro nuotare nella luce,
cullarsi in grembo ai fiori appena schiusi,
in una brezza pura di profumi e d'azzurro,
scuotere, ancora giovane, la polvere alle ali,
volare come un soffio verso la volta infinita:
ecco della farfalla il destino incantato!
Somiglia al desiderio che non si posa mai,
che mai si sazia, ogni cosa sfiorando
per poi tornare al cielo,in cerca di piacere.

Alphonse De Lamartine

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Poesie di Guido Brunett
Postato da Grazia01 il Martedì, 16 aprile @ 19:22:18 CEST (458 letture)
Poesie d'autore II




Poesie di Guido Brunetti




ODE a FRAINE

In grembo ai monti che salgono in cielo.
Il tenero guardo sulle colline che dolcemente
verso il mare declinano.
I lievi e soavi rintocchi dell’ Ave Maria.
La quiete, un senso di armonia.



ODE a VIAREGGIO

Apri le finestre della tua anima
Ascolta il silenzio dei monti
Il canto delle foglie
Il mormorio del ruscello
L’ ondare del mare
Accendi la scintilla del tuo spirito
Godi l’ incanto del momento
Immerso nell’ anima del mondo.



ODE a NEMI

Odo spirar tutt’ intorno
l’ ambrosia aura dell’ alma del mondo.
Magica dimensione che d’ infinito m’ illumini
e d’ incanto s’ acqueta lo spirito
e lieve l’ anima si distende.

Guido Brunetti
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fabrizio De Andrè
Postato da Grazia01 il Lunedì, 18 febbraio @ 20:32:32 CET (962 letture)
Poesie d'autore II





Fabrizio De Andrè

Oggi sarebbe il suo compleanno

« De André non è stato mai di moda. E infatti la moda, effimera per definizione, passa. Le canzoni di Fabrizio restano »
(Nicola Piovani)

Fabrizio Cristiano De André nacque a Genova il 18 febbraio 1940 e morì a Milano l'11 gennaio 1999
Le sue canzoni sono poesie, o meglio le sue poesie sono proclamate in musica. Eccone alcune:



Disamistade

Che ci fanno queste anime
davanti alla chiesa
questa gente divisa
questa storia sospesa

a misura di braccio
a distanza di offesa
che alla pace si pensa
che la pace si sfiora

due famiglie disarmate di sangue
si schierano a resa
e per tutti il dolore degli altri
è dolore a metà

si accontenta di cause leggere
la guerra del cuore
il lamento di un cane abbattuto
da un'ombra di passo

si soddisfa di brevi agonie
sulla strada di casa
uno scoppio di sangue
un'assenza apparecchiata per cena

e a ogni sparo di caccia all'intorno
si domanda fortuna.
Leggi Tutto... | 12953 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ospiti inattesi
Postato da Grazia01 il Domenica, 20 gennaio @ 21:53:59 CET (808 letture)
Poesie d'autore II









Ospiti inattesi


Questo essere umano è un albergo.
Ogni mattina un nuovo arrivato.
Gioia, depressione, meschinità,
momentanee consapevolezze giungono
come ospiti inattesi.
Accoglili ed intrattienili tutti!
Fosse anche una folla di dispiaceri,
che con violenza ti svuota la casa
di tutti i suoi mobili,
eppure, onora ogni tuo ospite.
Forse sta cercando spazio
per nuovi piaceri.

Jalal ad Din Rumi



Buonanotte e buona settimana

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I DISOCCUPATI
Postato da Grazia01 il Martedì, 15 gennaio @ 22:42:21 CET (781 letture)
Poesie d'autore II







I DISOCCUPATI


Nessuno ci ha offerto un lavoro
Con le mani in tasca
e il viso basso
stiamo in piedi all'aperto
e tremiamo nelle stanze senza fuoco.
Solo il vento si muove
sui campi vuoti, incolti,
dove l'aratro è inerte, messo di traverso
al solco. In queste terra
ci sarà una sigaretta per due uomini,
per due donne soltanto mezza pinta
di birra amara.
In questa terra
nessuno ci ha offerto un lavoro.
La nostra vita non è bene accetta,
la nostra morte
non è citata dal "Times".

Thomas Stearn Eliot

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Cara Luna, da quando abbiamo posato il piede
Postato da Grazia01 il Sabato, 03 novembre @ 18:12:01 CET (662 letture)
Poesie d'autore II










Cara Luna, da quando abbiamo posato il piede



Cara Luna, da quando abbiamo posato il piede
su di te sei diventata ancora più misteriosa e lontana
e noi ti amiamo ancor più,
noi che oggi sappiamo
che un giorno tornerà la vita su di te
(perché ho scritto "tornerà"?),
che sarai un giorno ricoperta di verde
e saremo noi umani a fare questo,
noi accusati ora di inquinare, di avvelenare la terra
noi salveremo la terra e salveremo la luna,
con quanta nostalgia
ripenseremo allora a quando eri senza vita,
a quando eri bianca e povera, e a come eri bella,
a quando ancora non ti avevamo colonizzato
e ti guardavamo solo da lontano.

Claudio Damiani

Da Il fico della fortezza (Fazi, 2012)
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Che in tutto fra tutte suprema sia di Raboni
Postato da Grazia01 il Sabato, 27 ottobre @ 18:30:10 CEST (775 letture)
Poesie d'autore II







Che in tutto fra tutte suprema sia



Che in tutto fra tutte suprema sia
la legge del mercato, che a lei deva
subordinarsi restando utopia
per sempre tutto quello che solleva

l'uomo da se stesso sembra alla mia
mente quasi incredibile. Ma alleva
menti per crederci l'economia
trionfante, fa che ciascuna s'imbeva

di quel credo miserabile e creda
a esso fieramente come al più santo
vangelo; e non ha scampo chi rimpianto

dell'altro s'ostina finché non ceda
di schianto il cuore a provare e di noia
trema dove per altri è ottusa gioia.

Giovanni Raboni


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Oggi 4 ottobre si festeggia San Francesco d'Assisi
Postato da Grazia01 il Giovedì, 04 ottobre @ 13:08:52 CEST (780 letture)
Poesie d'autore II



Il Santo di oggi 4 ottobre è San Francesco d'Assisi Patrono d'Italia





Francesco nacque ad Assisi nel 1181, nel pieno del fermento dell'età comunale. Figlio di mercante, da giovane aspirava a entrare nella cerchia della piccola nobiltà cittadina. Di qui la partecipazione alla guerra contro Perugia e il tentativo di avviarsi verso la Puglia per partecipare alla crociata. Il suo viaggio, tuttavia, fu interrotto da una voce divina che lo invitò a ricostruire la Chiesa. E Francesco obbedì: abbandonati la famiglia e gli amici, condusse per alcuni anni una vita di penitenza e solitudine in totale povertà. Nel 1209, in seguito a nuova ispirazione, iniziò a predicare il Vangelo nelle città mentre si univano a lui i primi discepoli insieme ai quali si recò a Roma per avere dal Papa l'approvazione della sua scelta di vita. Dal 1210 al 1224 peregrinò per le strade e le piazze d'Italia e dovunque accorrevano a lui folle numerose e schiere di discepoli che egli chiamava frati, fratelli. Accolse poi la giovane Chiara che diede inizio al secondo ordine francescano, e fondò un terzo ordine per quanti desideravano vivere da penitenti, con regole adatte per i laici. Morì nella notte tra il 3 e il 4 ottobre del 1228. Francesco è una delle grandi figure dell'umanità che parla a ogni generazione. Il suo fascino deriva dal grande amore per Gesù di cui, per primo, ricevette le stimmate, segno dell'amore di Cristo per gli uomini e per l'intera creazione di Dio.
Leggi Tutto... | 2684 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


NEL GIARDINO DEI SALICI
Postato da Grazia01 il Venerdì, 21 settembre @ 11:57:11 CEST (730 letture)
Poesie d'autore II









NEL GIARDINO DEI SALICI

Nel giardino dei salici ho incontrato il mio amore;
là lei camminava con piccoli piedi bianchi di neve.
Là lei mi pregava che prendessi l’amore come viene,
...così come le foglie crescono sugli alberi.
Così giovane ero, io non le diedi ascolto;
così sciocco ero, io non le diedi ascolto.
Fu là presso il fiume che con il mio amore mi fermai,
e sulle mie spalle lei posò la sua mano di neve.
Là lei mi pregava che prendessi la vita così come viene,
così come l’erba cresce sugli argini del fiume;
ero giovane e sciocco ed ora non ho che lacrime.


William Butler Yeats

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


E l’amore guardò il tempo
Postato da Grazia01 il Domenica, 19 agosto @ 08:05:55 CEST (696 letture)
Poesie d'autore II





E l’amore guardò il tempo e rise,
perché sapeva di non averne bisogno.
Finse di morire per un giorno,
e di rifiorire alla sera,
senza leggi da rispettare.

Si addormentò in un angolo di cuore
per un tempo che non esisteva.
Fuggì senza allontanarsi,
ritornò senza essere partito,
il tempo moriva e lui restava.

-Luigi Pirandello-
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Miguel Torga
Postato da Grazia01 il Domenica, 12 agosto @ 11:44:54 CEST (957 letture)
Poesie d'autore II






Oggi 12 agosto, nacque Miguel Torga, scrittore e poeta portoghese,
primo vincitore del Premio Camões nel 1989.




"Arrivo, accendo il camino, mi accomodo sul divano
e passo ore interminabili guardando in silenzio
le fiamme, immerso in una bruma di sentimenti ai quali
non riesco a dar voce.
É qui dove sento con più crudezza che mai potrò dare
espressione alla profondità della mia anima."




Dissonanza

La luce della sera
Carezza i frutti
Che il vento del mattino
Ha scolpito sulle bucce;
le nubi, lente, ricercano strade
nel cielo aperto come una brughiera;
ed un fiume indolente, e dipartito
nel suo letto di arena, rivoltato,
ecco ottiene avanzare articolato.

Lago finale di cose e di individui
Armonia di ogni cosa in cui mi annego!
Ieri, ora e in seguito,
incapace di un attimo sereno!
La vita è paura che non so domare.
Vivo in essa una quasi nostalgia
Di vivere…





Un Istante

La scena è silenziosa e breve:
In un pascolo,
Un agnello
Pascola delicatamente,
Rapita,
Mamma pecora smette di masticare,
E la vita
smette anch'essa di fissare.





Consolazione

Si rinnova il tuo pianto.
Ed ancora la forza dei tuoi giorni
nel candore di un manto
che ad infrangersi va contro gli scogli.

Insensibile il cielo,
e la sabbia insensibile:
sembri un fedele che si è perso
in altrui sinagoga.

Ma i gabbiani accompagnano,
fratello, il tuo dolore.
Essi, che uccelli sono e che si bagnano
nella schiuma che sgorga dal tuo cuore.





Notturno

Le quattro del mattino.
Vivi
Sotto l'arco del cielo,
io
e un cane magro come me.

Senza un accordo previo, senza nulla,
avemmo quest'incontro in questa via
a quest'ora marcata
dal segno della luna.

E qui andiamo adesso,
in un amore vagabondo
di chi non si conosce e si corteggia,
riempiendo noi due soli questo mondo.
Leggi Tutto... | 3621 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Tommaso Landolfi
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 agosto @ 12:56:52 CEST (752 letture)
Poesie d'autore II


Ricorre oggi l'anniversario di nascita di Tommaso Landolfi







Benché scarsamente noto al grande pubblico, complice una lingua assai ricercata e barocca ma anche una certa distanza dalle tendenze letterarie italiane sia prima della guerra sia del dopoguerra, è considerato uno degli scrittori italiani di maggior rilievo del Novecento.
Nacque a Pico, in provincia di Frosinone, il 9 agosto 1908 da famiglia nobile. Nel 1932 si laurea in lingua e letteratura russa all'Università di Firenze discutendo una tesi sulla poetessa Anna Achmatova. Sempre a Firenze collabora a diverse riviste quali Letteratura e Campo di Marte.
Nel 1937 esce la prima raccolta di racconti, precedentemente apparsi su riviste, Dialogo dei massimi sistemi.
Calvino sull'atteggiamento di Landolfi scrive:
«Il rapporto di Landolfi con la letteratura come con l'esistenza è sempre duplice: è il gesto di chi impegna tutto se stesso in ciò che fa e nello stesso tempo il gesto di chi butta via.»
Il demone del gioco, assieme ad altri motivi autobiografici, sono al centro delle opere diaristiche La bière du pécheur (1953), Rien va (1963) e Des mois (1967). Nel 1975 vince il premio Strega con A caso.
È stato collaboratore fisso del settimanale Oggi di Arrigo Benedetti (1939-1941). Più tarde sono invece le collaborazioni con Il Mondo di Pannunzio e il Corriere della Sera.

Si spegne a Ronciglione, presso Roma, l'8 luglio 1979.




Ecco alcuni suoi versi:

Non trovo conforto
Se non nelle distorte
Battute
D’una musica perduta.
La prosa m’opprime:
Non la parola che dirime,
Mi giova,
Ma l’avventurosa prova
Del verso gettato al vento





Credevo allora d’essere in esilio
E che un prossimo giorno
Avrei potuto far ritorno
Al mio reame sconfinato, e tutto
Che qui m’era rapito
O rimaneva inascoltato -
Soavità, bellezza,
Amore, gioia, tenerezza,
Gloria, potenza - mi sarebbe reso.
Oggi ben so che questo,
Questo e non altro è il sordo regno mio

Tommaso Landolfi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dieter Schlesak
Postato da Grazia01 il Martedì, 07 agosto @ 19:11:48 CEST (3223 letture)
Poesie d'autore II


Dieter Schlesak, poeta e scrittore rumeno, nacque a Sighisoara, il 7 agosto del 1934



a casa posso essere solo qui -
in volo,
come se allora fossi stato nell'aria
e mi fossi fermato sospeso
fra le mie patrie sulla linea di confine,
nonostante tutti quegli spari
però, un uccello non sono.

Dieter Schlesak




A Dieter Schlesak - poeta, romanziere e saggista di lingua tedesca nato in Romania, dunque sassone di Transilvania, emigrato poi in Germania e da molti anni stabilitosi in Italia - ci si può accostare da diverse prospettive, che seguono e segnano il suo percorso allo stesso tempo umano e letterario-culturale.



Una prima prospettiva è quella della letteratura in lingua tedesca quale letteratura delle minoranze etnico-linguistiche, prospettiva relativa al periodo in cui Schlesak viveva ancora in Romania dove, dopo aver condotto studi di germanistica, aveva svolto l'attività di redattore della rivista "Neue Literatur" - aspetto, questo, che illustra anche la particolare cultura da cui questo autore proviene, quella dei sassoni di Transilvania, di forte impronta mitteleuropea, in quanto austroungarica prima e romena dal 1918.
Leggi Tutto... | 2311 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La voce a te dovuta di Pedro Salinas
Postato da Grazia01 il Sabato, 04 agosto @ 12:09:00 CEST (1481 letture)
Poesie d'autore II








La voce a te dovuta

Pubblicata nel 1933, questa raccolta si colloca in un momento centrale, di piena maturità di Pedro Salinas. Attraverso i suoi settanta componimenti scorre un intero poema d'amore compatto nel suo tessuto tematico e sentimentale, intervallato di silenzi che sono solo pause di respiro. Anche un canzoniere, dunque, ove l'amore si esplica in una continuità di ricerca quasi sperimentale, in una ripresa continua di motivi combinati fra loro, in un linguaggio sottilmente rinnovato, aperto alla trasformazione fantastica. Un lavoro capillare, nascosto, ma di grande suggestione per chi sa percepire le segrete sonorità della poesia.




Ecco alcuni brani da
"La voce a te dovuta"


Tu vivi sempre nei tuoi atti,
con la punta delle dita
sfiori il mondo, gli strappi
aurore, trionfi, colori,
allegrie: è la tua musica.
La vita è ciò che tu suoni.

Dai tuoi occhi solamente
emana la luce che guida
i tuoi passi. Cammini
fra ciò che vedi. Soltanto. [...]



E mai ti sei sbagliata,
solo una volta, una notte
che t'invaghisti di un'ombra
- l'unica che ti è piaciuta -.
Un'ombra pareva.
E volesti abbracciarla.
Ed ero io.
Leggi Tutto... | 5930 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Augurio di Capodanno
Postato da Grazia01 il Domenica, 01 gennaio @ 12:48:11 CET (641 letture)
Poesie d'autore II





AUGURIO DI CAPODANNO

Io credo all'uccellino batticoda:
che ci porti il buon anno.
Scorre liscio su l'umido tappeto
di bruni muschi, alla soglia del mare,
sosta un tratto a beccare, e poi di nuovo
scivola via come una spola, vola,
sparisce in cielo. Neppur ci ha guardati.
Ma è bello, affusolato, grigio e bianco,
porta, certo, il buon anno.

DIEGO VALERI
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I VECCHI CHE SI AMMIRANO NELL'ACQUA
Postato da Grazia01 il Venerdì, 12 agosto @ 20:45:51 CEST (823 letture)
Poesie d'autore II







I VECCHI CHE SI AMMIRANO NELL'ACQUA


Ho udito i vecchi, i vecchissimi, dire:
"Tutto muta,
E a uno a uno noi scompariamo,
Avevano mani simili ad artigli, e le ginocchia
Contorte come i pruni antichi
Presso le acque."

Ho udito i vecchi, i vecchissimo, dire:
"Tutto ciò che è bello trascorre via
Come le acque ".



William Butler Yeats
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il bacio colpisce come la folgore
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 29 giugno @ 21:54:59 CEST (723 letture)
Poesie d'autore II


Il bacio colpisce come la folgore


Il bacio colpisce come la folgore,
l'amore passa come un temporale,
poi la vita torna a calmarsi come il cielo
e ricomincia come prima.
Si può ricordare una nuvola?


Guy de Maupassant



commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sola
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 giugno @ 08:46:32 CEST (792 letture)
Poesie d'autore II
Sola





La mia ombra stanotte
in questa stanza a pianterreno
ove pende a fastidio di mosche
inquiete la lampada accesa,




Leggi Tutto... | 587 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il Re Travicello
Postato da Grazia01 il Lunedì, 30 maggio @ 12:18:29 CEST (1450 letture)
Poesie d'autore II


Il Re Travicello



Al Re Travicello
piovuto ai ranocchi,
mi levo il cappello
e piego i ginocchi;



Leggi Tutto... | 6431 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


UN GIOVANE CANTA NEL MESE DI APRILE LA DOMENICA DELLE PALME
Postato da Grazia01 il Domenica, 17 aprile @ 10:29:21 CEST (668 letture)
Poesie d'autore II





Salirò sopra l'ulivo,
farò una palma d'argento,
una piccola palma galante
perché a tutti i vicini resti in mente.
Ecco la palma, amore, ridammi la pace:
non far ridere di me i miei nemici.
Ecco la palma, cara, ridammi la pace
ora che sui fiori è caduta la croce.


Leonardo Sinisgalli
Leggi Tutto... | 365 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


UN GIORNO QUALUNQUE (a Federica)
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 settembre @ 08:37:48 CEST (862 letture)
Poesie d'autore II





UN GIORNO QUALUNQUE
(a Federica)

Cosi doveva essere... un giorno qualunque,
così varcavi la soglia di casa
sfiorando dei vent'anni gli ideali



Leggi Tutto... | 1241 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Un incontro...benedetto sia 'l giorno
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 01 settembre @ 12:12:25 CEST (936 letture)
Poesie d'autore II










Benedetto sia 'l giorno



Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, e l'anno,
e la stagione, e 'l tempo, e l'ora, e 'l punto,
e 'l bel paese, e 'l loco ov'io fui giunto
da' duo begli occhi, che legato m'hanno;
e benedetto il primo dolce affanno
ch'i' ebbi ad esser con Amor congiunto,
e l'arco, e le saette ond'i' fui punto,
e le piaghe che 'n fin al cor mi vanno.
Benedette le voci tante ch'io
chiamando il nome de mia donna ho sparte,
e i sospiri, e le lagrime, e 'l desio;
e benedette sian tutte le carte
ov'io fama l'acquisto, e 'l pensier mio,
ch'è sol di lei, sì ch'altra non v'ha parte.


Francesco Petrarca
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il 12 ottobre... [ 1 commenti - 28 letture ]
 Auguri e congratulazioni Miriam [ 0 commenti - 16 letture ]
 Il 9 ottobre del 1983 nacque Mario de Andrade [ 0 commenti - 25 letture ]
 Poesie sulla spranza [ 0 commenti - 39 letture ]
 La donna che voglio diventare [ 1 commenti - 40 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy