Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 275
Totale: 275
Chi è online:
 Visitatori:
01: News
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: coppermine
08: Home
09: Home
10: Home
11: Home
12: Home
13: Search
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Forums
20: Home
21: coppermine
22: Home
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: coppermine
28: coppermine
29: Home
30: coppermine
31: coppermine
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: coppermine
38: Home
39: Home
40: coppermine
41: Stories Archive
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: coppermine
47: Home
48: News
49: coppermine
50: coppermine
51: coppermine
52: coppermine
53: Home
54: coppermine
55: Home
56: Home
57: News
58: News
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: coppermine
65: Home
66: Home
67: coppermine
68: News
69: Home
70: coppermine
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: coppermine
75: Home
76: Home
77: coppermine
78: Home
79: coppermine
80: Home
81: News
82: Home
83: Home
84: Home
85: Home
86: Home
87: Home
88: News
89: Home
90: Stories Archive
91: Forums
92: Home
93: coppermine
94: Home
95: Home
96: Stories Archive
97: coppermine
98: Home
99: Home
100: Search
101: Home
102: Home
103: Stories Archive
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Home
109: Home
110: Search
111: coppermine
112: Home
113: Home
114: coppermine
115: Home
116: Home
117: Home
118: Search
119: Home
120: Search
121: Home
122: Home
123: Home
124: Home
125: Forums
126: Home
127: coppermine
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: coppermine
133: Home
134: Home
135: Home
136: Home
137: coppermine
138: News
139: coppermine
140: coppermine
141: Home
142: News
143: coppermine
144: coppermine
145: Home
146: Home
147: coppermine
148: News
149: News
150: Home
151: Home
152: coppermine
153: Home
154: News
155: Home
156: Search
157: coppermine
158: coppermine
159: coppermine
160: Home
161: Home
162: Home
163: coppermine
164: Stories Archive
165: coppermine
166: Home
167: coppermine
168: Home
169: coppermine
170: coppermine
171: Home
172: Home
173: Search
174: Home
175: Search
176: News
177: Home
178: coppermine
179: coppermine
180: Home
181: Home
182: News
183: Home
184: coppermine
185: Home
186: coppermine
187: coppermine
188: coppermine
189: Home
190: Forums
191: Stories Archive
192: coppermine
193: Home
194: Home
195: Home
196: News
197: Home
198: Home
199: Home
200: Home
201: Forums
202: coppermine
203: Stories Archive
204: Home
205: coppermine
206: Home
207: coppermine
208: coppermine
209: Home
210: Home
211: Home
212: Home
213: Statistics
214: Home
215: Home
216: Home
217: Home
218: coppermine
219: coppermine
220: Home
221: Stories Archive
222: Home
223: Home
224: coppermine
225: Home
226: Home
227: Home
228: coppermine
229: Home
230: News
231: coppermine
232: Home
233: Home
234: coppermine
235: coppermine
236: Home
237: Home
238: coppermine
239: Home
240: Home
241: Home
242: Home
243: Home
244: coppermine
245: Home
246: Home
247: Stories Archive
248: Search
249: News
250: Home
251: Home
252: Home
253: News
254: coppermine
255: Home
256: News
257: Home
258: Your Account
259: coppermine
260: Home
261: Stories Archive
262: Home
263: Home
264: Home
265: coppermine
266: News
267: coppermine
268: Search
269: coppermine
270: Home
271: News
272: Home
273: Home
274: Home
275: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8631
  · Viste: 1351326
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Casatea Photo Gallery › Classici
Galleria Home :: Ultimi arrivi :: Ultimi commenti :: Le più viste :: Le più votate :: I miei Preferiti

Cerca :: AIUTO



Leonardo


Leonardo

Nella percezione comune il nome di Leonardo da Vinci evoca l'immagine del genio; visse in un epoca in cui, nonostante l'invezione della stampa, la scoperta del nuovo mondo, la Rinascita delle arti, l'uomo come centro dell'universo, il contrasto tra le sue aspirazioni e l'inadeguatezza di mezzi e strumenti a sua disposizione mettono oggi a nudo tutta la sua umanità e la sua unicità.

20 immagini, ultimo arrivo del 27 novembre 2009

Caravaggio


Caravaggio

Violento, assassino, geniale protagonista di una vita tormentata spesa tra il lusso e raffinatissima cultura dei palazzi romanidel principio del Seicento e la faccia della stradam tra sgherri e prostitute. Questa è la leggenda di Michelangelo Merisi, detto Caravaggio, dal luogo della Lombardia da dove proveniva.

19 immagini, ultimo arrivo del 03 giugno 2010

Giuseppe Arciboldo


Giuseppe Arciboldo

Giuseppe Arcimboldo o Arcimboldi, come è nominato in diversi dovumenti d'archivio (Milano, 1527 – Milano, 11 luglio 1593) è stato un pittore italiano, noto soprattutto per le sue grottesche "Teste Composte", ritratti burleschi eseguiti combinando tra loro, in una sorta di Trompe-l'œil, oggetti o cose dello stesso genere (prodotti ortofrutticoli, pesci, uccelli, libri, ecc) collegati metaforicamente al soggetto rappresentato, in modo da desublimare il ritratto stesso.

16 immagini, ultimo arrivo del 03 ottobre 2008

Francisco Goya


Francisco Goya

Francisco Goya
Nasce in un piccolo villaggio dell'Aragona nei pressi di Saragozza da una famiglia della piccola borghesia. Il padre José era un maestro doratore, figlio di un notaio di provincia, mentre la madre, Gracia Lucientes, era una hidalga, cioè apparteneva al più basso ordine della nobiltà spagnola. Francisco era il quarto di sei fratelli: Rita battezzata nel 1737, Tomás battezzato nel 1739, Jacinta battezzata nel 1743, quindi il pittore nato nel 1746 seguito da Mariano 1750 e Camilo 1753. Francisco frequenta a Saragozza un istituto religioso, le Escuelas Pías de San Antón, dove ha come compagno di scuola Martín Zapater, che rimarrà suo intimo amico di tutta una vita e di cui rimane una cospicua corrispondenza di 131 lettere scritte dall'artista fra il 1755 e il 1801. Probabilmente l'istruzione offerta dalle Escuelas era poco più che sufficiente (Goya manterrà lacune tali da causargli spesso difficoltà di scrittura e ortografia) ma era comunque superiore a quella offerta dalla maggioranza degli istituti di provincia dell'epoca.
Nel 1759 la famiglia Goya y Lucientes si trasferisce nella vicina Saragozza, dove qualche anno prima aveva comprato una casa, per permettere al padre di cercare un impiego migliore.
Nel capoluogo aragonese, dall'età di quattordici anni, Goya frequenta come apprendista lo studio del pittore José Luzán y Martínez, dove conosce Francisco Bayeu, anch'egli allievo di Luzan, e dove studia la tecnica del disegno.
Trasferitosi nel 1763 a Madrid, partecipa senza successo al concorso indetto dall’Accademia di Belle Arti di San Fernando di Madrid per l'assegnazione di una borsa di studio. Presso Francisco Bayeu, divenuto pittore di corte, lavora come apprendista. Al bando successivo del 1766, Goya ritenta, sempre senza risultato, l'ammissione all'Accademia di Madrid.
Il 3 maggio 1808 è in ricerca di una qualificazione professionale maggiore, nel 1770 intraprende un viaggio in Italia a proprie spese per studiare i maestri dell'antichità classica e rinascimentale. Visita Venezia, Siena, Napoli e Roma dove ha contatti con molti giovani artisti europei. A Parma, nel 1771, partecipa ad un concorso di pittura indetto dell’Accademia di Belle Arti, ottenendo però solo il secondo posto alle spalle di Paolo Borroni (1749-1819). L'opera presentata da Goya ha il titolo Annibale vincitore, che rimira per la prima volta dalle Alpi l’Italia.
Forte del nuovo status di artista derivato dall'esperienza italiana, il 21 ottobre 1771 fa ritorno in Spagna dove vince la sua prima commissione ufficiale per le decorazioni della cappella di Nuestra Señora del Pilar a Saragozza.
Il 25 luglio 1773, Goya sposa Josefa Bayeu (1747-1812), sorella del suo amico Francisco Bayeu, pittore già affermato a corte.
In quegli anni il pittore dipinge numerose opere religiose a Saragozza, tra le più importanti ci sono certamente le pitture realizzate nel 1774 per la cartuja, o monastero certosino, l'Aula Dei a circa 25 chilometri dalla città.
In breve la sua ascesa è segnata: pittore, incisore, ritrattista, le sue opere sono sempre più ricercate,
È significativo constatare che l'opera e la vita di uno dei più grandi dei maestri spagnoli si concludono (muore nel 1827) sulla chiara immagine della Lattaia di Bordeaux: nonostante i suoi ottantadue anni, la malattia, la sordità e i gravi problemi di vista, Francisco Goya si esprime con una libertà di espressione e di tecnica che mostra come il suo genio sia ancora in evoluzione.

30 immagini, ultimo arrivo del 08 giugno 2009

Frederic Leighton


Frederic Leighton

Frederic Leighton (Scarborough, 3 dicembre 1830 – Londra, 25 gennaio 1896) è stato uno scultore e pittore inglese all'epoca dei preraffaelliti.Le sue opere a soggetto storico, biblico e mitologico sono tra gli esempi più raffinati di arte vittoriana.Studiò all'University College School di Londra, prima di partire per l'Europa continentale in viaggio di studio.
Tra i maestri giovanili di Frederic Leighton, ci furono Edward von Steinle e Giovanni Costa presso cui, a Firenze, venne introdotto all'Accademia di Belle Arti. Tra le sue opere del tempo, è famosa la processione della Madonna del Cimabue attraverso Borgo Allegri.Durante la maturità Frederic Leighton visse ed operò prima a Parigi (dal 1855 al 1859) e poi a Londra (dal 1860 fino alla morte).Tra i pittori che conobbe Frederic Leighton e che influenzarono la sua arte, vanno annoverati Jean Auguste Dominique Ingres, Eugène Delacroix, Jean-Baptiste Camille Corot e Jean-François Millet.A Londra, dopo essere entrato a far parte dei preraffaelliti, progettò la tomba di Elizabeth Barrett Browning, moglie del poeta Robert Browning e, nel 1864, divenne membro della Royal Academy, per poi diventarne presidente nel 1878.Venne dichiarato cavaliere a Windsor nel 1878 e poi baronetto nel 1896 e morì nel 1896 senza eredi, un giorno dopo l'ufficializzazione della sua nomina a baronetto. La sua casa a Holland Park è ora il Leighton House Museum e ospita una vasta selezione di disegni e dipinti.

20 immagini, ultimo arrivo del 30 novembre 2009

giorgione


giorgione

3 immagini, ultimo arrivo del 18 dicembre 2009

Gli illustratori della Divina commedia


Gli illustratori della Divina commedia

Una rassegna dei vari modi in cui gli artisti di ogni tempo e nazione interpretarono gli episodi e l'atmosfera delle tre cantiche della Divina Commedia. Le prime illustrazioni della Divina Commedia furono, nel Trecento e nel Quattrocento, le preziose miniature che ornavano
i codici manoscritti, interpretando il poema dantesco con ingenuità, immediatezza e splendore di colori.

18 immagini, ultimo arrivo del 09 marzo 2010

Alexandre Cabanel


Alexandre Cabanel

Alexandre Cabanel (1823-1889), uno dei principali esponenti dello stile del Secondo Impero, famoso per i suoi nudi femminili e quadri di soggetto storico per Napoleone III e altri regnanti europei, è nato a Montpellier nel 1823.Allievo di François-Édouard Picot all'École des Beaux-Arts, ottenne il secondo Prix de Rome nel 1845 passando così cinque anni a Villa Medici a Rom. Alexandre Cabanel ottenne grande fama con la Nascita di Venere (Musée d'Orsay, Parigi), un’opera che intendeva coniugare la sensualità di Boucher con la perfezione formale di Ingres, la sua esposizione al Salon, sollevò un notevole scandalo e lo stesso Gauguin esclamò: ”Questa Venere è assolutamente indecente, odiosamente lubrica”. La tela fu acquistata da Napoleone III nel 1863 e ciò gli valse grande notorietà e numerose altre committenze oltre che la nomina di professore all'École des Beaux-Arts e membro dell’Académie des Beaux-Arts. Durante l’Ottocento al tema del nudo sdraiato si dedicarono pittori affermati come Renoir e Courbet, Ingres e Gauguin e Van Gogh, al loro fianco una miriade di pittori che attizzano il fuoco delle passioni. Tra questi artisti a fianco di Alexandre Cabanel, si trovano pittori abbastanza quotati come Delaroche, Debat Ponsan e Comerre. Molto ricercato come ritrattista, Alexandre Cabanel, fu nemico del Naturalismo e dell’Impressionismo e moltissimi furono i suoi allievi, fra cui alcuni raggiunsero la notorietà. Attaccato da Émile Zola e da esponenti del mondo artistico che difendevano la necessità di un’arte meno soave e più Realista, il pittore muore a Parigi nel 1889.

18 immagini, ultimo arrivo del 21 novembre 2011

Bellezze vittoriane


Nessuna immagine disponibile

0 immagini

 

 
9 albums in 1 pagine

Alexandre Cabanel
Alexandre Cabanel - 21 novembre 2011
Gli illustratori della Divina commedia
Gli illustratori della Divina commedia - 09 marzo 2010
giorgione
giorgione - 18 dicembre 2009
Frederic Leighton
Frederic Leighton - 30 novembre 2009

tumblr_lka0358gev1qidnqfo1_500
21 novembre 2011
cabanel_alexandre_3
21 novembre 2011
alexandre_cabanel_016_ritratto_contessa_vorontsova_dashkova_1873
21 novembre 2011
alexandre_cabanel_015_adamo_ed_eva_cacciati_dal_paradiso
21 novembre 2011

Madonna popolana
Grazia0103/06/10 alle 20:40Stupendo
     

Madonna col Bambino (Madonna Benois)
448 viste
Madonna della melagrana
445 viste
Ritratto di Cecilia Gallerani (La Dama con l'ermellino)
441 viste
Madonna col Bambino (particolare)
434 viste

goya_alba1
(media attuale : 5 / 5 con 1 voti)
5/5 (1 voti)
Incredulità di San Tommaso (particolare)
(media attuale : 5 / 5 con 1 voti)
5/5 (1 voti)
Ritratto di Cecilia Gallerani (La Dama con l'ermellino)
(media attuale : 0 / 5 con 1 voti)
0/5 (1 voti)
 

alexandre_cabanel_016_ritratto_contessa_vorontsova_dashkova_1873
Paolo e Francesca
alexandre_cabanel_013_armonia
I diavoli e i dannati di Luca Signorelli



Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy