Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 211
Totale: 211
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Search
03: Home
04: News
05: coppermine
06: Home
07: Home
08: News
09: Home
10: Home
11: coppermine
12: Home
13: coppermine
14: Home
15: News
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Search
21: Home
22: Home
23: Stories Archive
24: coppermine
25: News
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: coppermine
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: News
37: Home
38: Home
39: News
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: Your Account
45: coppermine
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: Home
59: Home
60: coppermine
61: coppermine
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: Home
72: Home
73: Home
74: coppermine
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: coppermine
83: Home
84: coppermine
85: Home
86: Home
87: coppermine
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Home
93: Home
94: Home
95: Home
96: News
97: Home
98: Home
99: Home
100: Statistics
101: Home
102: coppermine
103: Home
104: Home
105: Home
106: coppermine
107: Home
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Stories Archive
113: Your Account
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: coppermine
119: Home
120: Home
121: Home
122: Home
123: News
124: Stories Archive
125: Home
126: coppermine
127: Home
128: News
129: Forums
130: Home
131: coppermine
132: Home
133: Home
134: Home
135: News
136: Home
137: Home
138: Home
139: News
140: Home
141: Home
142: Home
143: coppermine
144: Home
145: coppermine
146: Home
147: Home
148: coppermine
149: Home
150: Home
151: News
152: Home
153: Search
154: Search
155: Home
156: Home
157: Home
158: coppermine
159: Home
160: Home
161: Home
162: coppermine
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: News
168: Home
169: Home
170: Home
171: Home
172: Home
173: News
174: Home
175: Home
176: Home
177: coppermine
178: Home
179: Home
180: coppermine
181: Home
182: Stories Archive
183: coppermine
184: coppermine
185: coppermine
186: coppermine
187: coppermine
188: Home
189: Home
190: Search
191: coppermine
192: coppermine
193: Home
194: Home
195: Home
196: News
197: Home
198: News
199: coppermine
200: Stories Archive
201: Home
202: Home
203: Home
204: Home
205: Home
206: coppermine
207: coppermine
208: coppermine
209: Home
210: News
211: Home

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8748
  · Viste: 1464075
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Biografie VII

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Fernando António Nogueira Pessoa
Postato da Grazia01 il Domenica, 21 febbraio @ 23:33:26 CET (1414 letture)
Biografie VII

Fernando António Nogueira Pessoa nacque a Lisbona il 13 giugno 1888 e morì il 30 novembre 1935. Sua madre si chiamava Madalena Pinheiro Nogueira, suo padre Joaquim de Seabra Pessoa, critico musicale d'un quotidiano cittadino. Orfano di padre a 7 anni (siamo nel 1893), dopo le seconde nozze della madre nel 1895 con il comandante Joào Miguel Rosa console di Portogallo a Durban, seguì la famiglia in Sudafrica.
Leggi Tutto... | 4305 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Walt Whitman
Postato da Grazia01 il Domenica, 31 gennaio @ 21:37:06 CET (1672 letture)
Biografie VII

Whitman nasce il 31 maggio 1819 a Huntington, Long Island (l'isola "a forma di pesce" di cui parla spesso nelle sue poesie, isola amata e odiata allo stesso tempo), da una famiglia con scarse risorse economiche. Il padre, benché privo di un lavoro fisso, mise al mondo ben nove figli. Whitman ebbe invece un legame particolare con la madre, tanto che alla sua morte (avvenuta comunque in tardissima età) cadde in un vero e proprio stato di depressione. In questo senso, basti segnalare che alcune delle poche poesie intrise di pessimismo di Whitman furono scritte proprio dopo la scomparsa dell'adorata genitrice.

Nel 1823 la famiglia si trasferisce Brooklyn. Per quanto riguarda gli studi, Walt seguì un percorso regolare fino al 1830, poi si mise a imparare il mestiere di tipografo; in seguito fece il maestro elementare, il fattorino e mille altre cose, fino a diventare giornalista (nell'America dei pionieri il passaggio da tipografo a giornalista era naturale). Nasce in questo periodo il suo amore per la scrittura. La sua carriera nel mondo della carta stampata inizia con una collaborazione per il Long Islander, e continua con l'Evening Star di Brooklyn; nel 1841, già direttore del Daily Eagle di Brooklyn, entra nel "bel mondo" e diventa amico di pittori e cantanti d'opera. Nel 1848, tuttavia, lascia l'incarico a causa di alcune divergenze politiche; torna allora a fare il carpentiere.

Si giunge così al fatidico momento che segna una svolta radicale nella vita del poeta: 29enne, sente di avere una vita insoddisfacente e non commisurata a quello che sente realmente dentro; gli viene allora il desiderio di viaggiare, dal momento che non ha mai messo piede fuori dal suo Stato. Gli viene offerta la conduzione di un giornale a New Orleans: accetta. Inizia così un lungo vagabondare che lo porterà nella capitale della Lousiana, un viaggio attraverso le strade del continente americano e attraverso i suo i fiumi (discende per esempio lungo il Mississippi, lo stesso poi cantato da Mark Twain). Insomma, il poeta si innamora dell'America profonda, dei suoi paesaggi, dei suoi uomini e della sua cultura, gli stessi elementi che gli ispireranno la fisicità di cui sono impregnati i suoi versi.

Nel 1833 pubblica, dopo anni in cui poco lasciava intravedere un futuro di poeta, la prima edizione di "Foglie d'erba"; il libro, alla sua uscita, non porta il nome dell'editore né quello dell'autore: include solo un ritratto di Whitman in abito da operaio, e consiste di dodici poesie senza titolo più una prefazione. La seconda edizione viene pubblicata nel 1836, ed esce nel giorno che celebra l'indipendenza americana; questa volta il nome dell'autore è sulla copertina; sul retro viene inoltre riportata la lettera di Emerson, che aveva salutato con un giudizio altamente positivo la prima apparizione dell'opera, che esalta lo spirito di quella nazione e le meraviglie ancora in parte nascoste del nuovo mondo. Non a caso per decenni l'opera di Whitman è stata considerata come la Bibbia della democrazia americana, l'emblema di uno stato in crescita, simbolo della forza che nasce dalla fatica e dal lavoro. Nella sua poesia, l'individuo diventa nazione, i versi si "democratizzano", diventano le parole di ogni americano; i contenuti esprimono lo spirito di milioni di persone. Con un linguaggio composito e altamente personale, il poeta compone nelle sue liriche un inno appassionato alle possibilità ideali dell'individuo e del mondo, celebrando la divinità della natura umana e il miracolo della realtà quotidiana.

Nel 1860 scoppia la guerra civile, evento capitale nella storia degli Stai Uniti; tutti, seppure in modi diversi, finiscono per essere coinvolti in questo grande dramma che vede scorrere sulle strade e nelle campagne il sangue di uomini della stessa nazione. La fede di Walt nella sua America vacilla, entra in crisi, ma poi si riprende con rinnovato slancio; decide di lavorare per l'esercito e si trasferisce a Washington (anche perché il fratello George è stato ferito in battaglia). Il 1865 invece è l'anno della rielezione di Lincoln, ma anche l'anno del suo assassinio. Queste vicende gli ispirano i testi di "Rulli di tamburo" e di "In memoria del presidente Lincoln", due delle sue poesie più riuscite.

Da questo momento in poi si susseguono edizioni sempre più ravvicinate dell'ormai famoso testo whitmaniano, "Foglie d'erba". Quarta e quinta edizione vedono la luce fra il '67 e il '68, mentre la sesta è del 1876 e la settima del 1882. Intanto Whitman compie qualche viaggio: si reca prima a Saint Louis, poi nell'Ontario, a trovare il dottor Bucke, che scriverà il primo studio critico su di lui. Nel 1873 è colpito da un colpo apoplettico che lo paralizza parzialmente, ma fortunatamente si riprende. Durante quest'anno muore la madre, evento infausto che, come già accennato, lo getta nella disperazione più cupa.

Nel 1884 affitta una casa in Mickle Street, a Camden. Nel 1888 ha un'altra paralisi; in difficoltà economiche, in qualche vengono raccolti dei fondi per aiutarlo. Nel 1889 appare l'ottava edizione di "Foglie d'erba". Nel 1891 Whitman comincia la preparazione della cosiddetta "death-bed edition" (= "edizione del letto di morte"), che sarà pubblicata nel 1892. Nello stesso anno, il 26 marzo, all'età di 73 anni, Walt Whitman muore. L'opera competa delle sue opere, comprendente versi e prose, sarà pubblicata nel 1902, in dieci volumi.
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Vita di Giovambattista Vico scritta da se medesimo
Postato da Grazia01 il Giovedì, 21 gennaio @ 14:09:15 CET (1066 letture)
Biografie VII


Il signor Giambattista Vico egli è nato in Napoli l'anno 1670 da onesti parenti, i quali lasciarono assai buona fama di sé. Il padre fu di umore allegro, la madre di tempra assai malinconica; e così entrambi concorsero alla naturalezza di questo lor figliuolo.
Leggi Tutto... | 3081 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sara Teasdale
Postato da Grazia01 il Lunedì, 11 gennaio @ 19:59:52 CET (1856 letture)
Biografie VII

Sara Teasdale (1883 – 1933) è una poetessa molto famosa negli Stati Uniti specialmente fra le giovani generazioni, la sua esistenza è trascorsa tra problemi di salute che non le permisero di frequentare regolarmente una scuola pubblica e amori che credeva eterni, ma che non erano per lei, scoprirà tardi soltanto 4 anni prima del suicidio la sua omosessualità che forse rimase latente per troppi anni, un fardello troppo pesante per la sua fragile mente.
Leggi Tutto... | 1155 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dylan Thomas
Postato da Grazia01 il Domenica, 10 gennaio @ 22:26:29 CET (2071 letture)
Biografie VII

Dylan Thomas nasce a Swansea, Galles, secondo figlio di David John Thomas, professore della Grammar School locale, e Florence Williams. Fin da giovanissimo mostra una notevole inclinazione per la poesia, arrivando a pubblicare le prime poesie, all'età di undici anni, nel suo giornalino di scuola.
Leggi Tutto... | 2989 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Attilio Bertolucci
Postato da Grazia01 il Sabato, 26 dicembre @ 21:29:12 CET (1286 letture)
Biografie VII

Attilio Bertolucci è nato il 18 Novembre 1911 a San Prospero, vicino Parma. Ha frequentato il Convitto Nazionale Maria Luigia di Parma. Cominciò a scrivere poesie sin da giovanissimo, quando aveva ancora non più di sette anni. Nel '28 collaborò alla Gazzetta di Parma, di cui Cesare Zavattini, amico di sempre, era nel frattempo diventato redattore capo. L'anno successivo, Bertolucci pubblicò la sua prima raccolta di poesie, Sirio.
Leggi Tutto... | 2168 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


John Keats
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 novembre @ 16:27:15 CET (1527 letture)
Biografie VII

Nasce il 31 ottobre del 1795 nello Swan and Hoop Inn a Moorgate, sobborgo londinese dove suo padre è stalliere. Il locale si trova oggi a pochi metri dalla stazione ferroviaria e viene chiamato The John Keats. I primi sette anni di vita furono felici. Nel 1804, a soli 8 anni, cominciano le sue sventure con la morte del padre per un trauma cranico, dovuto ad una caduta da cavallo. Sua madre si risposa subito, ma abbandona velocemente il nuovo marito per trasferirsi con i figli presso sua madre. Lì Keats frequenta la scuola che per la prima volta instilla l'amore per la letteratura. Nel 1810 sua madre muore di tubercolosi e lo lascia con i suoi fratelli in custodia alla nonna.
Leggi Tutto... | 2941 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Rodica Chiretu Marilena
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 ottobre @ 12:39:18 CEST (1085 letture)
Biografie VII

Cittadina romena, Marilena Rodica Chiretu è nata ed abita a Pitesti, Romania.
Leggi Tutto... | 1587 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Vincenzo Cardarelli
Postato da Grazia01 il Giovedì, 06 agosto @ 13:11:20 CEST (1604 letture)
Biografie VII

Vincenzo Cardarelli, il cui vero nome era Nazareno Caldarelli, nacque a Corneto Tarquinia, un piccolo paese di provincia, dove suo padre (Antonio Romagnoli), marchigiano d'origine, gestiva il buffet della stazione ferroviaria e qui trascorse la sua infanzia e la sua adolescenza.
Leggi Tutto... | 1633 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Maksim Gorkij
Postato da spalato il Mercoledì, 16 maggio @ 19:20:17 CEST (1756 letture)
Biografie VII

Pseudonimo dello scrittore russo Aleksej Maksimovic Pezkov (Niznij Novgorod 1868 - Mosca 1936). Tra i più significativi scrittori russi contemporanei, Gorkij (in russo la parola che egli scelse come pseudonimo vuol dire “amaro”) fu il biografo di se stesso in Infanzia (1913), Fra la gente (1915), Le mie università (1922). Narrò la sua difficile esistenza in maniera semplice, senza retorica, conscio che le sue difficoltà fossero quelle di molti. E fu questo forse a fare di lui un cronista del suo tempo e il sostenitore della causa rivoluzionaria.

Il nonno, grande lavoratore, indurito dalle difficoltà, dopo che il ragazzo ebbe perso padre e madre gli disse: «Io non ti posso appendere al collo come una medaglia, vai nel mondo». Gorkij, che non aveva ancora dieci anni, imparò a vivere da sé. Lavorò in un calzaturificio, come Dickens aveva cominciato in un laboratorio di lucido da scarpe. Da lì se ne andò presto. Prese a girare, inquieto, desolato. Fece di tutto: il calzolaio, il tipografo, il giardiniere, lo sguattero e in questo mestiere conobbe il suo Mentore, il cuoco Smurij, a bordo di un battello sul Volga. Gli fu assegnato come aiuto e Smurij lo stimolò a leggere. Gorkij divorò La vita dei santi, poi le opere di Gogol, Dumas, Balzac, Flaubert, Puskin, Turgenev e altri.
Leggi Tutto... | 4568 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 I fiori di giugno [ 2 commenti - 35 letture ]
 Giugno [ 1 commenti - 30 letture ]
 Poeti milanesi contemporanei [ 1 commenti - 53 letture ]
 Affondare [ 0 commenti - 32 letture ]
 Immagine [ 3 commenti - 52 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content .
www.casatea.com

Toggle Content *
sito web

Toggle Content
Sito d'argento

Toggle Content .

Toggle Content -
10000 punti ottenuti

Toggle Content Magicamente

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy