Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 216
Totale: 216
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: coppermine
03: Home
04: News
05: Stories Archive
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Top
11: Forums
12: Forums
13: coppermine
14: Home
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: coppermine
21: Stories Archive
22: Home
23: Your Account
24: coppermine
25: coppermine
26: Home
27: Search
28: coppermine
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Forums
38: Home
39: coppermine
40: coppermine
41: coppermine
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: Forums
47: Home
48: Your Account
49: coppermine
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: News
56: Home
57: Forums
58: Home
59: Home
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Forums
67: Home
68: Home
69: Stories Archive
70: Home
71: Home
72: Home
73: coppermine
74: Your Account
75: Stories Archive
76: Home
77: Home
78: coppermine
79: Home
80: Your Account
81: Home
82: Home
83: Home
84: Home
85: coppermine
86: Home
87: Home
88: coppermine
89: Forums
90: Forums
91: coppermine
92: Your Account
93: News
94: Search
95: Home
96: Home
97: News
98: Stories Archive
99: Groups
100: coppermine
101: Home
102: News
103: News
104: Home
105: News
106: coppermine
107: News
108: News
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Your Account
117: Home
118: Home
119: Home
120: News
121: coppermine
122: Search
123: Home
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: News
130: Stories Archive
131: Home
132: News
133: coppermine
134: Stories Archive
135: coppermine
136: News
137: Stories Archive
138: Home
139: Home
140: Stories Archive
141: Home
142: coppermine
143: Stories Archive
144: Home
145: Home
146: coppermine
147: coppermine
148: Home
149: Home
150: Stories Archive
151: Home
152: Home
153: coppermine
154: Home
155: News
156: Home
157: Forums
158: News
159: Home
160: coppermine
161: Home
162: Forums
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: Stories Archive
168: Home
169: Home
170: coppermine
171: News
172: Forums
173: Home
174: Home
175: Home
176: coppermine
177: Forums
178: coppermine
179: Home
180: Home
181: Forums
182: coppermine
183: Home
184: Home
185: Home
186: Home
187: News
188: Home
189: coppermine
190: Home
191: Home
192: Home
193: Home
194: Home
195: Home
196: Search
197: Your Account
198: coppermine
199: coppermine
200: Home
201: Home
202: Stories Archive
203: coppermine
204: Home
205: Home
206: coppermine
207: News
208: Surveys
209: Surveys
210: Home
211: Home
212: coppermine
213: Forums
214: Home
215: coppermine
216: coppermine

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8988
  · Viste: 1918093
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Post di Tony Kospan I

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA - III PARTE
Postato da Tony-Kospan il Lunedì, 28 giugno @ 12:39:23 CEST (1270 letture)
Post di Tony Kospan I










I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA
- III PARTE -


Sul litorale da Miseno a Sorrento fiorivano le “ville marittime”.









La costa, secondo Strabone, nel fitto succedersi degli edifici, appariva come una sola città.

In effetti le realtà culturali di Baia, Puteoli e Cuma erano diverse, così come anche sotto il Vesuvio la cultura di Pompei è diversa da quella di Ercolano, ma tutte concorrono al fascino che emana da quella meravigliosa Campania.







Dal mosaico di una vasta letteratura estraiamo alcuni tasselli per comporre un piccolo quadro della storia della civiltà flegrea.
Alla fine del I secolo a.C. Orazio così scrive:
“Nessun golfo al mondo è splendido come quello di Baia”.




complesso termale di Baia



Infatti era Baia, a quei tempi, un centro residenziale di ville ed edifici termali.
La bellezza del paesaggio, la presenza di sorgenti termali di acqua calda e di vapori solforosi provenienti dal sottosuolo vulcanico avevano richiamato fin dal II secolo a.C. la nobiltà romana a trascorrere gli “otia” nelle ville al mare.







Con l’avvento dell’Impero, Baia diventò residenza della famiglia imperiale e nei successivi tre secoli, l’edilizia raggiunse forme di fasto tali che spesso servivano da modello ad edifici della stessa Roma.
Nel 37 a.C., durante la guerra civile tra Ottaviano e Sesto Pompeo, fu realizzata una grandiosa struttura portuale adibita ad arsenale della flotta di Miseno, collegando con un canale navigabile il lago d’Averno e il lago di Lucrino ed il mare. Per effetto del bradisismo discendente, buona parte del porto Julius è oggi sommerso. La flotta misenate veniva rifornita di acqua da un enorme serbatoio scavato nel banco di tufo lungo 70 metri, ancora oggi visitabile, chiamato “Piscina mirabilis”.




Porto Julius oggi sommerso



Il “ Macellum” cioè il mercato, è annesso all’area del porto Julius. I negozi “tabernae” si sviluppavano intorno ad un ampio porticato dal pavimento marmoreo che rivestiva anche i servizi annessi al mercato: testimonianza di un monumento del II sec. d.C. di incomparabile bellezza architettonica. Nelle giornate limpide si possono ancora vedere dalle colline sovrastanti i magazzini e gli edifici che fiancheggiavano il molo ora sommerso. Secondo la leggenda, Baia deve il suo nome da Bajos, compagno di Ulisse che è qui sepolto.







Baia è teatro e scenario ideale di una vastissima letteratura antica e moderna.
A Baia si concluse il 10 luglio del 138 d.C. la vita dell’imperatore Adriano : appassionato di poesia e letteratura, amante delle arti, studioso e critico di Catone, Cicerone, Virgilio, amico di filosofi e letterati.
Nella villa di Tivoli aveva riprodotto i luoghi più celebri delle province dell’impero.
Una enorme piscina era fiancheggiata da una lussureggiante vegetazione esotica nella quale erano state collocate stupende statue ed animali a grandezza naturale in marmi pregiati e raffiguranti coccodrilli, rane, uccelli ed altri animali artisticamente tanto bene eseguite da apparire vivi.




Imperatore Adriano


Adriano aveva 72 anni e fu imperatore per 21 anni, ammonito da presagi di morte, lasciò la capitale e si recò a Baia: il suo successore Antonino Pio era al suo capezzale, aveva 72 anni e fu imperatore per 21 anni. Si dice che morendo abbia composto questi versi che traduco dal latino: “Piccola anima smarrita e soave, compagna ed ospite del corpo, ora ti appresti a scendere in luoghi incolori, ardui e spogli, ove non avrai più gli svaghi consueti…….” I versi adrianei da secoli amati, imitati ed analizzati, sono citati nelle “Memorie di Adriano” di Margherite Jourcenar e sono senz’altro ispirati ai campi flegrei.




Castello aragonese di Baia



Arroccato su un promontorio invaso da cespugli di ginestre , mirti e profumata macchia mediterranea si staglia tra mare e cielo il castello aragonese di Baia costruito dove originariamente sorgeva una grandiosa villa che, secondo la tradizione, apparteneva a Cesare ed ora adibito a museo archeologico.







Tra le sue spesse mura sono custoditi i meravigliosi tesori trovati durante gli scavi ed i reperti strappati al mare nelle ville sommerse dal bradisismo.
Cavalli e cavalieri in bronzo , colonne di preziosi marmi, mosaici, iscrizioni, statue, anfore e tutto ciò che abbelliva le lussuose ville riempie vetrine e spazi per la gioia dei visitatori.




Il Ninfeo ricostruito



L’esposizione si articola in vari ambienti e in una di questi è stato ricostruito il ninfeo claudio di Punta Epitaffio.
La sala era adibita a luogo conviviale, creata per dare l’illusione di una grotta, elemento caratteristico dei ninfei di età imperiale.




Gruppo offerta vino a Polifemo



Qui si trova l’eclatante gruppo dell’offerta del vino a Polifemo da parte di Ulisse e nelle nicchie laterali sono alloggiate le statue della “gens” Claudia.

Continua………

Testo di Valentine... Impaginazione Tony Kospan

Per una diversa visione e per l'ascolto della musica
clikka qui giù...
IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

CIAO DA VALENTINE E DA TONY KOSPAN

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA - II PARTE
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 18 febbraio @ 01:36:28 CET (3592 letture)
Post di Tony Kospan I












I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA

- II PARTE -


Lasciandoci alle spalle il golfo di Pozzuoli, incontriamo la sagoma del monte Nuovo, cosi denominato poiché si formò in pochi giorni nel 1538 durante un’eruzione vulcanica che distrusse il villaggio e la terma romana di Tripergole.





Monte Nuovo


Il monte è ora ricoperto da una folta e profumata vegetazione di macchia mediterranea, si può raggiungere la cima attraverso un sentiero che lo costeggia fino ad una chiesetta dalla quale si può ammirare un panorama mozzafiato del golfo di Pozzuoli e dell’area archeologica circostante.
E’ purtroppo anche visibile lo scempio edilizio degli anni 50 in puro palazzinaro-style. Procedendo ancora verso oriente ci imbattiamo in un piccolo lago anticamente unito al mare da un canale ed adibito a vivaio di pesci e di ostriche.



Balneum Tripergula - Terma di Tripergola


Lì fioriva un ricco commercio ed infatti il nome del lago di Lucrino, così si chiama, deriva dal verbo latino “lucrare”. Il secondo lago che incontriamo è il tenebroso lago d’Averno che il mito connette con l’oltretomba: natura ostile e violenta, ostilità tra uomo e natura, esalazioni mefitiche che vengono dal sottosuolo.
Leggi Tutto... | 4017 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


BUON NATALE IN... POESIA... DA TONY KOSPAN
Postato da Tony-Kospan il Venerdì, 25 dicembre @ 01:22:20 CET (16395 letture)
Post di Tony Kospan I







BUON... NATALE IN... POESIA...
by Tony Kospan

Il Natale è la festa che ci invita ad aprire le porte dei nostri cuori...,
sia se credenti che non...,
alla speranza ed all'amore...
e che ci riporta alla purezza dei sentimenti
di quando eravamo ragazzi.



Quelle che seguono sono le poesie che amo di più...
e ciascuna ha un suo diverso approccio... al Natale...

La prima è di un inconsuetamente tenero... William Blake...
la seconda... è un originale inno natalizio all'amore universale
e la terza, di Pascoli, è di grande umana dolcezza.



DALL'OSCURITA'
William Blake

Dall'oscurità, sogni beati
sul mio bimbo addormentato.
Dolci sogni, sogni portati
da raggi di luna argentati.
Dolce sonno, di soffice piuma
incorona il bimbo nella cuna.
Dolce sonno, Angelo mite,
proteggi il mio bimbo felice.
Nella notte, dolci sorrisi,
schiudetegli il paradiso.
Sorrisi dolci, materni sorrisi,
tutta la notte sempre sorrisi.
Gemiti dolci, sospiri leggeri
non cacciate il sonno dai suoi pensieri.
Gemiti dolci, sorrisi beati
come dolci colombe alate.
Dolce bimbo, sul tuo volto
un santo viso ho colto.
Un bimbo dolce come te
il tuo Creatore, pianse per me,
per me, per te, per tutti pianse,
quand'era bimbo ancora in fasce.
Sempre vedrai il suo volto,
celeste sorriso a te rivolto,
a te, a me, a tutti sorride.
Colui che bimbo un dì si fece.
Di ogni bimbo il sorriso è la sua luce,
cieli e terra alla pace riconduce.

Leggi Tutto... | 2485 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 24 dicembre @ 03:04:49 CET (5765 letture)
Post di Tony Kospan I







I CAMPI FLEGREI TRA MITO E LETTERATURA


Ad occidente di Napoli si estende un’ampia zona di origine vulcanica il cui nome è quello dei Campi Flegrei.
L’origine del suo nome è greca (phlegreios: ardenti) , quindi “campi ardenti” così appunto chiamata per la presenza di una miriade di vulcani grandi e piccoli ora assopiti.





E’ questa una delle zone più affascinanti della Campania, meta di un viaggio alla scoperta di un mondo sconosciuto, caratterizzato da fenomeni vulcanici, da antiche vestigia archeologiche, da opere d’arte singolari: una sintesi paesaggistica per gli amanti della storia, dell’archeologia e dei fenomeni naturali.
Da fonti antichissime apprendiamo che in questa zona singolarmente vulcanica approdarono i primi coloni greci in cerca di nuove terre da colonizzare e che, quando giunsero qui, trovarono popolazioni indigene selvagge e a loro ostili.
Fonti ancora più antiche di Pindaro collocano i ciclopi in questi luoghi (kykplops: volto dall’occhio tondo).
Ci sono territori che stimolano la storia del luogo e lo straordinario rapporto tra questo paesaggio ed il mito colloca lo scontro tra Ulisse e Polifemo in questi luoghi.





A pochi chilometri da Napoli incontriamo la Solfatara, un cratere attivo al livello della strada: fumarole dense s’innalzano direttamente dalle viscere della terra, strane alghe si diramano sul terreno di un paesaggio oscuro preistorico; solo che invece di palafitte incontriamo due cupole, la prima denominata Purgatorio, da essa stillano vapori che arrivano a 60°, nella seconda chiamata Inferno la temperatura arriva a 90°.
Leggi Tutto... | 4368 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'ETERNA CANZONE - POESIA DELL'AMORE NELLA TERZA ETA' DI ROSEMONDE GERARD
Postato da Tony-Kospan il Lunedì, 16 marzo @ 21:10:40 CET (14444 letture)
Post di Tony Kospan I





L'ETERNELLE CHANSON

Di questa lunga ma bellissima poesia francese... che ora vi mostrerò non c'è alcuna traduzione italiana...L'ho trovata per caso in un sito francese e mi ha colpito molto... e penso che colpirà tutti coloro che proprio ragazzini non sono... ma che in fondo ragazzini dentro ancora sono.



Chi non amerebbe l'idea di vivere una vecchiaia d'amore così?
Sì il tema è l'amore da vecchi... in un fantastico mixage di dolcezza e ricordi...

L'autrice è Rosemonde Gérard (1871-1953) poetessa francese,



moglie nientemeno che di Edmond Rostand,notissimo poeta e drammaturgo francese soprattutto in quanto autore del Cyrano de Bergerac.



Ma veniamo alla poesia la cui traduzione mi ha davvero impegnato molto... per cercar di rendere al massimo lo spirito insito nei versi... sperando che essa possa piacere anche a voi...
Leggi Tutto... | 3244 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


BRINDIAMO INSIEME AL 2009...
Postato da Tony-Kospan il Mercoledì, 31 dicembre @ 18:36:02 CET (1090 letture)
Post di Tony Kospan I




Cari amici se vorremo e se ci farà piacere... potremo essere ancora insieme per un altro anno di vita virtuale e sperabilmente non solo virtuale... discorrendo tra noi di mille cose... affrontando così... stando vicini... tutte le novità alcune note ed altre meno... che il prossimo anno ci riserverà...



Questo è l'augurio che faccio qui ed ora... in questo ultimo giorno del 2008... a me ed a tutti voi...



UN MONDO D'AMORE
Jayan Walter

Ho sognato un mondo d'amore:
verdi prati e fiori colorati,
farfalle libere che giocano col vento,
le onde del mare che limpido s'infrange
sulle dorate spiagge
e sui massi di granito e di cemento.
Senza più i ricordi della rabbia e del rancore,
senza i pregiudizi del colore,
né il gioco crudele del potere,
né il perpetuo rincorrere del valore:
non più oro, non più città oscure
di nubi tossiche e di catrame nero,
ma un mondo nuovo, una nuova progenie,
dove speranza è viva e acceso è l'amore,
e la vita scorre come il fiume al sole.
Leggi Tutto... | 613 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


FELICISSIMO NATALE... CASATEA...
Postato da Tony-Kospan il Mercoledì, 24 dicembre @ 23:32:03 CET (1345 letture)
Post di Tony Kospan I



FELICE NATALE AGLI AMICI GESTORI DI CASATEA...
ED A TUTTI I FREQUENTATORI DI QUESTO AFFASCINANTE SITO...



Apriamo le porte del cuore alla speranza ed all'amore...



accomodiamoci... nel cuore di una serena atmosfera natalizia...
No... non rimaniamo fuori la porta... basta un piccolo passo.
Ecco ora che siamo entrati... possiamo rilassarci e riscaldarci...
col fuoco di questo camino... anche se virtuale... tutti insieme...



chiudiamo gli occhi ed assaporiamo... fino in fondo il profumo dell'amore e dell'amicizia... senza... se e senza... ma...



DA TONY KOSPAN - ORSO TONY

CLIKKANDO QUI GIU'... IL MIO AUGURIO COMPLETO CON MUSICHE E LINKS... NEL MIO NUOVO BLOG
TONY KOSPAN AUGURI NATALIZI



Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Uomo e scimpanzé in coppia per circa un milione di anni
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 20 novembre @ 17:32:14 CET (898 letture)
Post di Tony Kospan I


Studio di genetica Usa: procreati ibridi per un tempo
inaspettatamente lungo dalla loro comparsa sulla scena


Uomo e scimpanzé in coppia
per circa un milione di anni





ROMA - Gli uomini o gli scimpanzè o entrambe le specie potrebbero essersi originate da una popolazione di ibridi. Proprio così. Uomini e scimpanzè, o meglio i loro 'antesignani', sono rimasti 'compagni di letto' per circa un milione di anni, continuando a 'far coppia' e a procreare degli ibridi per un tempo inaspettatamente lungo dalla loro comparsa sulla scena a partire da un antenato comune fino alla separazione definitiva che ha dato origine alle due specie distinte.



La scoperta è stata fatta da David Reich della Harvard Medical School, Boston, che ha coordinato uno studio di genetica, e pubblicata sull'autorevole rivista scientifica Nature. L'antenato comune di queste due specie - emerge dalle ricerche - ha una nuova data di nascita, 5,4 milioni di anni fa, ed è quindi 1-2 milioni di anni più giovane di quanto supposto finora, cosa che ci ringiovanisce alquanto.



Il lavoro scioglie un enigma ormai datato spiegando perché le diverse parti del genoma umano non hanno tutte la stessa età come se alcune fossero originate più di recente di altre e suggerisce infine che è il cromosoma femminile il più giovane in assoluto, essendo almeno 1,2 milioni di anni più giovane degli altri nostri cromosomi.



da La Repubblica.it - impag. Tony Kospan

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


CON OBAMA NASCE LA SPERANZA DI ... UN MONDO NUOVO...
Postato da Tony-Kospan il Mercoledì, 05 novembre @ 18:16:42 CET (1073 letture)
Post di Tony Kospan I


CON OBAMA NASCE LA SPERANZA DI ... UN MONDO NUOVO...



Cari amici stanotte è avvenuta una cosa che davvero può cambiare il mondo... nel senso che potranno modificarsi le relazioni internazionali... l'approccio con l'economia... il modo di affrontare l'inquinamento ed il degrado della natura... ed in unica parola lo spirito... universale nel modo di affrontare i problemi...

La cosa non sarà dunque indifferente ma alla fine ci coinvolgerà... spero positivamente noi tutti... data l'assoluta globalizzazione in atto...



Stanotte... da tifoso di Obama... ho fatto le ore superpiccole...
fino alla proclamazione della vittoria...

Hope e Change... speranza e cambiamento nei confronti di un modo di vedere rigido ed antiquato... perfino anchilosato... nel vedere le cose...

La cosa rivoluzionaria... non è solo il colore della pelle del vincitore...
rivoluzionaria sì... se pensiamo che fino agli anni 70 in molti stati i neri non potevano ancora votare ed erano super discriminati... nella società...
ma anche il fatto che Obama non è un rampollo... dell'elite economica o intellettuale americana...



Le sue prime parole infatti sono state...
"Se sono stato eletto perfino io... ciascun americano può esser eletto..."

Questo ha dimostrato anche che la democrazia americana è ancora viva e forte...

Certo tra le speranze di cambiamento e le realizzazioni... ce ne passa... ma prima di Obama... ahimé... non c'erano nemmeno quelle...

Tony Kospan

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


IN RIVA AL MARE (IL GRANDE SOGNO)
Postato da Tony-Kospan il Mercoledì, 29 ottobre @ 19:30:20 CET (1200 letture)
Post di Tony Kospan I


IN RIVA AL MARE (IL GRANDE SOGNO)

Questa poesia mi piacque subito...

Non parlava di amori giovanili o di amori tout court...
ma di un amore tra persone mature... cosa rara...
nel panorama generale della poesia.

Ma è molto bella, a mio parere,
anche per la freschezza e la semplicità delle immagini...
e l'atmosfera dolce e romantica...

Debbo dire che per me il titolo giusto sarebbe...
IL GRANDE SOGNO e cioè il primo verso...



Leggi Tutto... | 1722 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


SAN FRANCESCO IN UNA VISIONE LAICA BY TONY KOSPAN
Postato da Tony-Kospan il Sabato, 04 ottobre @ 19:09:38 CEST (2576 letture)
Post di Tony Kospan I


SAN FRANCESCO IN UNA VISIONE LAICA



San Francesco d'Assisi nacque ad Assisi nel 1182 ca. e morì nel 1226.

Una grandissima personalità amata dai credenti e non...

Il suo amore per il creato... gli umili e la natura in ogni sua forma...
ne fanno un antesignano immenso del pensiero moderno...

Ne è la più chiara rappresentazione questa sua famossima poesia...



Leggi Tutto... | 2455 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3


ALLEGORIA DELLE FARFALLE
Postato da Tony-Kospan il Lunedì, 16 giugno @ 19:04:14 CEST (5817 letture)
Post di Tony Kospan I


ALLEGORIA DELLE FARFALLE - POESIA SUFI

Questa poesia, insieme ad altre di Attar, grande poeta Sufi...,



è stata presentata nella trasmissione culturale noturna di RAI2...
e mi è anche piaciuta la discussione che ne è seguita...
tesa a carpire il profondo significato degli ultimi versi...
che a prima vista potrebbero sembrare un pò misteriosi...



Allegoria delle Farfalle
- Attar -

Un notte le farfalle si riunirono
in assemblea, volevano conoscere
che cosa fosse una candela. E dissero:
“Chi andrà a cercar notizie su di essa?”


La prima andò a volare intorno a un castello
e da lontano, dall’esterno vide
una luce che brillava. Tornò
e con parole dotte la descrisse.
Ma una saggia farfalla – presiedeva
lei l’assemblea – le disse:
“Tu nulla sai”.


Ed un’altra partì, si avvicinò
arrivò sino a urtare nella cera.
Nei raggi della fiamma fece svoli.
Tornò, raccontò quello che sapeva.
Ma la farfalla saggia disse: “Tu,
tu nulla più della prima hai conosciuto”.


Un terza si mosse infine, ed ebbra entrò
battendo le ali forte nella fiamma
tese il corpo alla fiamma, l’abbracciò
in essa si perdette piena di gioia
avvolta tutta nel fuoco, di porpora
divennero le sue membra, tutte fuoco.


E quando di lontano la farfalla
saggia la vide divenuta una
cosa sola con la candela, e tutta luce
disse: “Lei sola ha toccato la meta, lei sola sa”.


Chi più di sé è dimentico
quello tra tutti sa.
Finché non oblierai
il tuo corpo, la tua anima,
che cosa mai saprai
dell’Amata?



Cosa ne pensate?

Ciao da Tony Kospan

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


METTIAMO L'UMORISMO...NEL MOTORE DELLA NOSTRA VITA
Postato da Tony-Kospan il Martedì, 10 giugno @ 19:52:56 CEST (733 letture)
Post di Tony Kospan I


METTIAMO L'UMORISMO...
NEL MOTORE DELLA NOSTRA VITA



Affrontate i problemi con senso dell'umorismo.
Il senso dell'umorismo è una funzione naturale degli esseri umani...
Se si è privi di senso dell'umorismo, si finisce per rifare le stesse cose.

Senza una risata, qualunque cavolata abbiamo fatto, la facciamo di nuovo.

Quando le persone si sentono in colpa,
si lamentano e brontolano e rifaranno la stessa cosa.

Possiamo invece sentirci sorpresi, sollevati e contenti di averlo notato
e cominciare a ridere.

Allora cosa accade?
Apriamo una porta. Possiamo fuggire a tutto quel mondo.

La gente dice: "Un giorno ci ripenserò e ci riderò sopra".
Perché aspettare quel giorno? Non serve a niente.
E' ora che devi ridere...

Con la capacità di ridere,
avete la libertà di evadere dal vostro stesso modello del mondo.

Molte volte le persone ridono, ma non evadono.
Cogliete il momento. Usate l'istante della risata...
usatela appieno... abbandonatevi del tutto ad essa...

Guardate una situazione sembra seria ma attenti...
guardate come è ridicola in realtà.

In un altro contesto o in un altro momento...
in una diversa società... in una diversa cultura
lo sarebbe.

Potete dunque modificare le vostre percezioni a sufficienza per farlo.





Questo passo è tratto da
Il tempo per cambiare di Richard Bandler
con qualche mia piccola modifica...


Bandler non è per nulla preoccupato dall'idea di dare un tono serioso alla propria disciplina; è piuttosto concentrato sull'idea di ottenere risultati e sa che il divertimento rende tutto più facile, tanto da dire che
"se non è divertente, probabilmente non funziona".


Dati tali presupposti, possiamo capire perché per Bandler la PNL sia libertà, la libertà di uscire in qualsiasi momento dalla propria situazione contingente per osservarla da un altro punto di vista, la libertà di trovare il lato umoristico di ogni cosa, perfino quella più drammatica, la libertà di fare piazza pulita di rancori, sensi di colpa e di tutti quegli ostacoli che abbiamo posto tra noi e la felicità.

Spesso si è portati ad associare il divertimento all'idea di superficialità;

è infatti noto il detto "il riso abbonda sulle labbra degli stolti".

In realtà saper ridere di sé richiede un grande equilibrio interiore e la capacità di vedere oltre le cose per assaporare il bello della vita.

Il divertimento è la migliore arma di difesa contro la sofferenza provocata dal comportamento altrui.

In ogni momento possiamo farne uso: Victor Frankl riuscì perfino a trovare qualcosa di cui ridere ad Auschwitz! Figuratevi se noi non abbiamo la possibilità di ridere del collega arrivista, del vicino di casa molesto o della suocera invadente...



Non sapevo d'esser un allievo di Bandler...
Infatti l'ho sempre pensata così...
Suvvia dunque cerchiamo sempre il lato comico delle cose...
Ci farà star bene... O quantomeno ci aiuterà molto...



Ciao da Tony Kospan

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


MA L'AMORE .... È .... LA VITA
Postato da Tony-Kospan il Lunedì, 09 giugno @ 21:54:49 CEST (1184 letture)
Post di Tony Kospan I


MA L'AMORE .... È .... LA VITA

Qualcuno dice:
NELLA VITA NON C’E’ SOLO L’AMORE!!

MA L'AMORE E'...
LA VITA



Eh sì, l’amore - è - la vita

Platone in uno dei suoi più bei dialoghi, il Fedro, dove il filosofo ateniese spiega poeticamente le radici dell’uomo e dei suoi sentimenti, afferma quanto segue:

Noi veniamo da un altro luogo, che Platone chiama “Mondo delle Idee”, i Cristiani “Paradiso” , ma che laicamente si può definire “Altra Dimensione". Siamo cioè anime incarnate che bramano di tornare nel TUTTO da cui provengono e solo nell’amore ritrovano l’eco di quella magia rimossa ma non dimenticata.

La BELLEZZA, naturalmente non solo quella esteriore, risveglia il ricordo dell’ASSOLUTO e per un attimo ci fa librare lontano dalle miserie che fanno parte della nostra esperienza terrestre.

Insomma per Lui (Platone) l’amore è a tutti gli effetti un’esperienza mistica e l’atto sessuale il momento in cui, per un assurdo solo apparente, l’uomo comune si avvicina di più al piacere connesso alla sua natura spirituale.

Perciò la rottura di una storia sentimentale, depurata da tutte le componenti meschine ed egoistiche, è uno strappo dell’anima, che si ritrova di nuovo privata del gancio con cui cercava di appendersi al cielo.

Ma prima o poi la cicatrice scomparirà.

E così torniamo a metterci in viaggio, un pò più acciacccati ma mai completamente disillusi, perché fino a quando avremo voglia di annusare il profumo dell'INFINITO da cui veniamo, non potremo smettere di innamorarci mai.



Liberamente tratto da “cuori allo specchio” – Lo Specchio - a cura di Massimo Gramellini che ringrazio

Ciao da Tony Kospan

IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


AUGURISSIMISSIMISSIMISSIMISSIMI
Postato da Tony-Kospan il Domenica, 31 dicembre @ 09:44:28 CET (1680 letture)
Post di Tony Kospan I

AUGURO
UN FELICISSIMO



AI GESTORI GLI ISCRITTI ED I LETTORI DI QUESTO SITO...

CHE SIA INNANZITUTTO UN ANNO DI PACE...

DI SOGNI CHE SI REALIZZANO...

E DI SALUTE E SERENITA'...





Non ti auguro un dono qualsiasi,
Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e ridere;
se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo, per il tuo Fare e il tuo Pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perchè te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guardarlo sull'orologio.
Ti auguro tempo per contare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo, per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita.

Poesia indiana...






E PER FESTEGGIARE L'ARRIVO DEL NUOVO ANNO...



BRINDIAMO DUNQUE TUTTI INSIEME...



CIN CIN...



TONY KOSPAN
Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


FRAMMENTI DI SAGGEZZA INDIANA
Postato da Tony-Kospan il Venerdì, 29 dicembre @ 09:41:54 CET (4567 letture)
Post di Tony Kospan I

NON MI INTERESSA...

Non mi interessa cosa fai per vivere,
voglio sapere per cosa sospiri,
e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.



Non mi interessa quanti anni hai,
voglio sapere se ancora vuoi rischiare
di sembrare stupido per l'amore,
per i sogni, per l'avventura di essere vivo.
Leggi Tutto... | 2688 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.16


L'AMORE ALLA PROVA DEL... TEMPO ...
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 21 dicembre @ 11:37:35 CET (1162 letture)
Post di Tony Kospan I


C'era un'isola dove vivevano tutti i sentimenti
Felicità, Tristezza, Conoscenza ed altri,
compreso l'Amore.

Un giorno fu annunciato a tutti un pericolo imminente e
tutti furono invitati a lasciare subito l'isola, così iniziarono
a preparare le barche...

Quando l'isola iniziò ad affondare, l'Amore, che era da
solo, decise di chiedere aiuto alle barche che passavano.
Leggi Tutto... | 1497 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'ENIGMA DEL WEEK END... - CARBONE CAROTA SCIARPA
Postato da Tony-Kospan il Domenica, 17 dicembre @ 21:56:29 CET (1127 letture)
Post di Tony Kospan I Ecco a voi anche se un pò in ritardo...

l'immancabile nostro enigma del week end



De Chirico

Su un prato sono sparsi cinque pezzi di carbone, una carota e una sciarpa.

Nessuno li ha messi li con intenzione...

ma esiste una ragione che giustifica la loro presenza.

Sapete spiegare la situazione?

Come al solito sono ammesse domande...

Cari amici indoviniate o no... partecipare aiuta comunque i nostri amici... neuroni...

Ciao all'Orso...
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LA CONFESSIONE NELL'ANTICO EGITTO
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 14 dicembre @ 13:10:11 CET (1118 letture)
Post di Tony Kospan I



L'istituto della Confessione è davvero molto antico...
lo tratteremo qui sulla base della do(edited)entazione archeologica a noi giunta.

Un primo completo elenco di peccati o meglio ancora affermazione di non averli commessi
si trova tra gli Egizi... nel famoso Libro dei Morti.

Questo istituto però era già nella religione degli Ittiti che ebbero frequenti rapporti pacifici e bellicosi con gli Egizi.

Questi ultimi la fecero propria... però alla fine la ridussero ad una formula per passare alla vita ultraterrena...

Nella religione Ittita invece il peccato per eccellenza, anzi il "reato" data la sua punibilità,
era la trasgressione alle norme o agli ordini divini.

Al fine della ricerca dei peccati e per l'espiazione di eventuali trasgressioni,
essendo ciò di fondamentale importanza,
acquistò particolare rilievo dunque tra gli Ittiti l'istituto della confessione.
Leggi Tutto... | 3145 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3


L'ENIGMA DEL WEEK END - LA FINESTRA DEL NONO PIANO
Postato da Tony-Kospan il Sabato, 09 dicembre @ 18:19:08 CET (1013 letture)
Post di Tony Kospan I Ecco un altro classicissimo enigma...
chi lo conosce già può attendere a dar la risposta
per far partecipare le amiche e gli amici che volessero cimentarsi...

Se volete...
potete anche porre delle domande ma non e' detto che possa rispondere.






LA FINESTRA DEL NONO PIANO
Un uomo si trova al nono piano di un modernissimo edificio
e guarda al di là della finestra.

Preso da un impulso ingiustificato, apre il vetro e scavalca il davanzale.

La finestra si affaccia su una via densissima di traffico
e il muro dell'edificio giunge in basso
fino al marciapiede senza ostacoli o punti di appoggio.

L'uomo fa un passo avanti e cade sul terreno indenne.

Non indossa un paracadute o qualsiasi altro mezzo frenante.

Ma non si e' procurato nemmeno un graffio.

Sapete spiegare questa miracolosa situazione?



Ciao dall'Orso
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LE FACCE
Postato da Tony-Kospan il Domenica, 03 dicembre @ 10:29:35 CET (1156 letture)
Post di Tony Kospan I Ecco un altro classicissimo enigma...

chi lo conosce già può attendere a dar la risposta

per far partecipare le amiche e gli amici che volessero cimentarsi...

Se volete... potete anche porre delle domande
ma non e' detto che possa rispondere.



Un giorno due sorelle hanno deciso di fare ordine in capannone in fondo al prato.

Dopo varie ore di faticoso lavoro, spostando casse e rimuovendo ragnatele, verso sera rientrano in casa.

Una di esse ha la faccia sporca di fuliggine mentre l'altra l'ha completamente pulita.

Tuttavia, mentre la seconda corre in bagno a strofinarsi il viso con il sapone, la prima va tranquillamente in camera a cambiarsi l'abito per uscire la sera.

Come mai?


Tony Kospan
Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'ENIGMA DI QUESTO WEEK END...
Postato da Tony-Kospan il Sabato, 25 novembre @ 20:19:58 CET (989 letture)
Post di Tony Kospan I

L'HOTEL

I signor Bianchi e il signor Rossi, due importanti uomini d'affari,
hanno prenotato due camere nello stesso albergo.
Stanno entrambi al terzo piano e le due camere sono vicine.
E' notte e il signor Rossi e' beatamente immerso nei sogni.
Il signor Bianchi non riesce invece a prendere sonno nonostante sia stanchissimo.
Decide quindi di telefonare al collega e dopo pochi secondi abbassa la cornetta
e si sdraia sul letto addormentandosi subito.

Come si puo' spiegare questo strano fatto?
Leggi Tutto... | 435 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LA MAMMA NELL'ARTE
Postato da Tony-Kospan il Giovedì, 23 novembre @ 15:12:07 CET (5770 letture)
Post di Tony Kospan I
IL PITTORE CHE MEGLIO, A MIO PARERE, HA SAPUTO DIPINGERE...
LA FIGURA DELLA MAMMA
E'... UNA PITTRICE... Molto Felice
CASSAT MARY
ECCO ALCUNE SUE OPERE CHE MI AFFASCINANO OGNI VOLTA CHE LE VEDO
E CHE SPERO SIANO DI VOSTRO GRADIMENTO


Cassatt, Mary - Mamma Berthe con in braccio il suo bambino - 1900


Cassatt, Mary (1845 - 1926) - Madre e bambino


Cassatt, Mary (1845 - 1926) - Sara offre un giocattolo al bambino -

Leggi Tutto... | 4 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.33


ARTE - IDEE PENSIERI RIFLESSIONI... IMMAGINI...
Postato da Tony-Kospan il Martedì, 21 novembre @ 20:52:22 CET (2385 letture)
Post di Tony Kospan I Un quadro è semplicemente un ponte fra l'anima dell'artista e quella dello spettatore.

EUGENE DELACROIX (1798-1836)


JOHN SINGER SARGENT - Paul Helleu che dipinge, e sua moglie-



L'arte è un bene di prima necessità. Come il pane o il vino o un cappotto caldo in inverno. Chi pensa sia un oggetto di lusso ha solo un frammento di opinione. Lo spirito dell'uomo è affamato d'arte allo stesso modo in cui il suo stomaco brontola reclamando del cibo...

IRVING STONE

[

Edouard Manet - La colazione sull'erba -

L'artista non ha altri bisogni al di fuori di un tetto, di una crosta di pane e del suo cavalletto e di tutto il resto che Dio gli dà in abbondanza. Deve vivere per dipingere e non dipingere per vivere.

ALBERT PINKHAM RYDER (1847-1917)


Eugene Delacroix, La barca di Dante, 1822


Orso Tony
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il cuore mi batte troppo forte [ 1 commenti - 110 letture ]
 L'ombra [ 0 commenti - 36 letture ]
 La rabbia senza l'orgoglio [ 1 commenti - 64 letture ]
 La vita al tempo del covid 19 [ 0 commenti - 65 letture ]
 INFANZIA LONTANA [ 0 commenti - 49 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 19
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy