Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 549
Totale: 549
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: News
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: Forums
12: Home
13: Home
14: Home
15: News
16: Home
17: Home
18: coppermine
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Stories Archive
24: Home
25: Home
26: Topics
27: Home
28: Groups
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Search
36: Home
37: Home
38: Home
39: Home
40: Home
41: coppermine
42: Home
43: Home
44: Home
45: Home
46: News
47: News
48: Home
49: Home
50: News
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: News
58: Home
59: Home
60: coppermine
61: News
62: Home
63: coppermine
64: coppermine
65: Home
66: Search
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: Home
72: Home
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Home
83: coppermine
84: Home
85: Home
86: Home
87: News
88: Home
89: Home
90: Home
91: Home
92: Forums
93: Home
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: Home
101: Home
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: News
107: Surveys
108: Home
109: Home
110: Home
111: Home
112: Home
113: Stories Archive
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: coppermine
119: Home
120: Home
121: Home
122: News
123: Home
124: Home
125: News
126: Home
127: Home
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: coppermine
133: Forums
134: Home
135: Stories Archive
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Home
141: Stories Archive
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: Home
153: Stories Archive
154: Home
155: Home
156: Home
157: Home
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: coppermine
172: Home
173: Home
174: Home
175: Home
176: News
177: Home
178: Home
179: Home
180: Home
181: Home
182: Home
183: Home
184: Home
185: Home
186: Home
187: News
188: coppermine
189: Home
190: Home
191: Home
192: Home
193: Home
194: Home
195: Home
196: Home
197: Home
198: Home
199: Home
200: News
201: Home
202: Home
203: Home
204: Home
205: News
206: Topics
207: Home
208: Home
209: Home
210: Home
211: Home
212: coppermine
213: Home
214: Home
215: Home
216: Home
217: Home
218: Home
219: Home
220: Home
221: Home
222: coppermine
223: Home
224: Home
225: Home
226: Home
227: Home
228: Home
229: Home
230: Home
231: Home
232: Home
233: Home
234: Home
235: Home
236: Home
237: Home
238: Home
239: Stories Archive
240: coppermine
241: Home
242: Home
243: Home
244: coppermine
245: Home
246: News
247: Home
248: Home
249: Home
250: Home
251: Home
252: Home
253: Home
254: Home
255: Home
256: Home
257: coppermine
258: Home
259: Forums
260: Home
261: Home
262: Home
263: Home
264: Home
265: News
266: Home
267: Home
268: Home
269: Home
270: Home
271: Home
272: Home
273: Home
274: coppermine
275: coppermine
276: Home
277: Home
278: Home
279: Home
280: Home
281: Home
282: Home
283: Home
284: Home
285: Home
286: coppermine
287: News
288: Home
289: Home
290: Home
291: Home
292: Home
293: Home
294: Your Account
295: Home
296: Home
297: Home
298: Home
299: Home
300: Forums
301: Home
302: coppermine
303: News
304: Home
305: Home
306: Home
307: Home
308: Home
309: Home
310: Home
311: coppermine
312: Home
313: Home
314: Stories Archive
315: Home
316: Home
317: Home
318: News
319: Home
320: Your Account
321: Home
322: Home
323: Stories Archive
324: Home
325: Forums
326: Home
327: Home
328: Home
329: Home
330: Home
331: News
332: Home
333: Home
334: Home
335: Home
336: Home
337: Home
338: News
339: Home
340: Forums
341: Home
342: coppermine
343: coppermine
344: Home
345: Home
346: Home
347: Home
348: Home
349: Home
350: Home
351: Home
352: coppermine
353: Home
354: Home
355: Home
356: Search
357: Home
358: Home
359: Home
360: Home
361: Home
362: coppermine
363: Home
364: Home
365: Home
366: Home
367: Home
368: News
369: Home
370: Forums
371: Home
372: News
373: Home
374: Home
375: coppermine
376: Home
377: Home
378: Home
379: Home
380: coppermine
381: Home
382: Home
383: Home
384: News
385: News
386: News
387: Home
388: coppermine
389: Home
390: Home
391: Home
392: Home
393: Home
394: Home
395: Forums
396: News
397: Home
398: Home
399: Home
400: Home
401: Home
402: News
403: Home
404: Home
405: Home
406: Home
407: Your Account
408: coppermine
409: Home
410: News
411: Home
412: Home
413: Home
414: coppermine
415: Home
416: Home
417: Home
418: Home
419: News
420: Forums
421: coppermine
422: Home
423: Home
424: Home
425: Home
426: Home
427: Home
428: Home
429: Home
430: Home
431: Home
432: coppermine
433: Home
434: Home
435: Home
436: Home
437: Home
438: Home
439: Home
440: Home
441: Home
442: Home
443: Home
444: Home
445: Home
446: Home
447: Home
448: Home
449: Home
450: Forums
451: Forums
452: Home
453: Home
454: Home
455: Home
456: Home
457: coppermine
458: Home
459: Home
460: Home
461: Home
462: News
463: Home
464: Home
465: Forums
466: Home
467: Home
468: Home
469: Home
470: Home
471: News
472: coppermine
473: Home
474: Home
475: Home
476: News
477: Home
478: coppermine
479: Stories Archive
480: News
481: News
482: Home
483: Home
484: Home
485: Home
486: Home
487: Forums
488: Home
489: Home
490: News
491: Home
492: Home
493: Home
494: Home
495: Home
496: Forums
497: Home
498: Home
499: Home
500: News
501: Home
502: Home
503: Home
504: Home
505: Home
506: Home
507: Home
508: Forums
509: Home
510: Home
511: Home
512: Home
513: Home
514: Home
515: coppermine
516: coppermine
517: Home
518: coppermine
519: Home
520: Home
521: coppermine
522: Home
523: coppermine
524: Home
525: Home
526: News
527: Home
528: Stories Archive
529: Home
530: Home
531: Home
532: Home
533: Home
534: Home
535: Home
536: Stories Archive
537: Home
538: Home
539: Home
540: Home
541: News
542: Home
543: Home
544: Home
545: Home
546: coppermine
547: News
548: Home
549: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9064
  · Viste: 1924420
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Tenere in vita una coppia? Lo sanno fare solo le donne
Postato da Grazia01 il Lunedì, 14 aprile @ 15:49:19 CEST (3431 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni II

Molti sono convinti che maschi e femmine oggi siano diventati simili. E' vero nello studio, nelle professioni, negli affari, in politica, ma non nel campo delle emozioni. Per esempio i maschi, soprattutto quelli giovani sono molto violenti. Sono sempre loro i killer della malavita, i protagonisti delle rapine, degli stupri, delle violenze domestiche, delle devastazioni nelle scuole, degli scontri politici, di quelli negli stadi e delle liti nelle discoteche. E' come se avessero bisogno, ogni tanto, di una guerra.
Leggi Tutto... | 1976 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il cimitero dell'hi-tech
Postato da Antonio il Lunedì, 14 aprile @ 11:54:37 CEST (1051 letture)
Ecologia e ambiente I

CATENA DI MONTAGGIO SENZA FINE
I depositi della compagnia texana Monitex, a Grand Prairie, che compra monitor usati e li ricicla,
riutilizzando i pezzi ancora "buoni" nella sua fabbrica di televisori in Thailandia
Foto Peter Essick/Aurora


Circa due millenni e mezzo fa, il filosofo greco Eraclito pensava che il mondo fosse un insieme di rifiuti gettati a caso, da cui divinità più o meno bizzarre traevano gli ingredienti per il loro bricolage. Adesso ci pensano gli esseri umani a riciclare senza tregua. Da un deposito del Texas a una fabbrica di televisori in Thailandia: e poi si dice che la globalizzazione promuoverebbe lo spreco!
Leggi Tutto... | 971 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Come riconoscere un attacco cardiaco.
Postato da Antonio il Domenica, 13 aprile @ 13:53:50 CEST (817 letture)
Psicologia e salute III

E' la prima catena sensata che arriva.. facciamola girare

Come riconoscere un attacco cardiaco.

Durante una grigliata Federica cade.
Qualcuno vuole chiamare l'ambulanza ma Federica rialzandosi dice di essere inciampata con le scarpe nuove.
Siccome era pallida e tremante la aiutammo a rialzarsi.
Federica trascorse il resto della serata serena ed in allegria.
Il marito di Federica mi telefonò la sera stessa dicendomi che aveva sua moglie in ospedale.
Verso le 23.00 mi richiama e mi dice che Federica è deceduta.

Federica ha avuto un attacco cardiaco durante la grigliata.
Se gli amici avessero saputo riconoscere i segni di un attacco cardiaco,
Federica sarebbe ancora viva.

La maggior parte delle persone non muoiono immediatamente.
Basta 1 minuto per leggere il seguito:
Leggi Tutto... | 5614 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Citazioni del Dalai Lama
Postato da Grazia01 il Domenica, 13 aprile @ 12:32:48 CEST (4354 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni I


Tutti gli esseri viventi, a partire dagli insetti, desiderano essere felici e non vogliono soffrire.
Tuttavia, mentre ognuno di noi è un solo individuo, gli altri sono infiniti in numero.
Ne consegue chiaramente che è più importante la felicità altrui della tua sola.



Non abbiamo altro in nostro potere che giustizia, verità, sincerità.



Nessuno è nato sotto una cattiva stella; ci sono semmai uomini che guardano male il cielo.



Non esiste una via per la pace, la Pace è la Via.



L'Io esiste anche se non riuscite ad identificarlo.
Leggi Tutto... | 2672 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


IL SOGNO
Postato da Grazia01 il Sabato, 12 aprile @ 22:31:26 CEST (4926 letture)
POESIE TEMATICHE I°
Leggi Tutto... | 45917 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il ragazzo che riconobbe Topolino
Postato da Antonio il Venerdì, 11 aprile @ 19:24:01 CEST (1270 letture)
Letture varie II

Era un mattino d'agosto e lui, al parco acquatico, vide quello che non doveva vedere, e soprattutto raccontare.
Così il coraggio fu premiato con la solitudine.


Chissà se qualcuno gliel'ha raccontato a Marco o Giulio o Pietro, o come lo si voglia chiamare, dal momento che non ha più il suo nome e neppure la casa, gli amici e la vita di un tempo: chissà se qualcuno gli ha detto di quell'applauso piovuto, l'altro giorno, in un teatro della sua ex città. Ha spalle robuste. Da non crederci, per la sua età, ma non è il caso di aggiungerci un peso: la solitudine è già una fascina che ti piega la schiena, raddoppiare la dose sarebbe stata una crudeltà.
Leggi Tutto... | 3867 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Felicità - educazione per l'uso
Postato da Grazia01 il Venerdì, 11 aprile @ 18:59:32 CEST (2849 letture)
Recensioni IV

NELL'ARMONIA CON LA NATURA, IN UN INCONTRO INATTESO, O NEL PENSIERO DI UNA CASSATA NEL FRIGO A MEZZANOTTE.
DUE SIGNORE, DUE LIBRI, UN SOLO CONSIGLIO: CERCATELA NELLE PICCOLE COSE


La felicità può essere, d'improvviso una notte, «il pensiero della cassata in frigorifero». O l'inatteso sguardo d'intesa scambiato con un uomo sconosciuto per strada, così intenso da far sospettare «che sarebbe stato l'incontro perfetto, e sai che non lo rivedrai mai più». Felicità, per declinarla in modo più complesso e "alto" con Hermann Hesse, è addirittura «la totalità stessa, l'essere senza tempo, l'eterna musica del mondo, quello che altri hanno chiamato l'armonia delle sfere o il sorriso di Dio». Dipende dai due punti di vista. Entrambi affidati a un universo femminile. Il mondo, diciamo così, della cassata in frigorifero è convenuto nell'agile librino Sellerio, Guida alla felicità minore, scritto dalla gentildonna siciliana Renata Pucci di Benisichi, personaggio palermitano che affonda le sue radici a Petralia Sottana. L'apparenza è una collana di memorie, la sostanza è ben più letteraria di quanto lasci trasparire un elegantissimo understatement.
Leggi Tutto... | 3954 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2.5


I Cyborg sono tra noi di Sara Gandolfi
Postato da Antonio il Venerdì, 11 aprile @ 09:01:06 CEST (1008 letture)
Attualità I

I Cyborg sono tra noi di Sara Gandolfi

COSA SUCCEDE QUANDO L'UOMO SI FONDE CON UN COMPUTER? UNO SCIENZIATO L'HA PROVATO SU DI SÉ E CI RACCONTA IL FUTURO. TRA ROBOT CON MENTI "BIO", CARTE D'IDENTITÀ GPS SOTTOPELLE E IMPIANTI PER PARLARSI COL PENSIERO


Un cervello (umano) a New York, una mano (meccanica) a Londra. Il pensiero del primo che invia impulsi elettrici oltreoceano alla seconda ordinandole di afferrare un oggetto e stringerlo forte. Un individuo che si muove in una stanza "sentendo" gli ostacoli attraverso gli ultrasuoni che rimbalzano sul suo corpo, come fanno i pipistrelli che volano nel buio. Oppure un uomo e una donna, i sistemi nervosi collegati online, che si scambiano sensazioni senza sfiorarsi o guardarsi: quando lui stringe le mani lei sente "una piccola scarica elettrica", quando lei muove il dito lui prova "una scossa di piacere". Sono alcuni degli esperimenti condotti da Kevin Warwick, lo scienziato-pioniere che ha varcato la soglia che separa l'uomo dalla macchina. Il primo cyborg: «Mi son fatto impiantare nel braccio sinistro un microchip dotato di 100 elettrodi, collegato internamente al nervo mediano e, attraverso cavetti esterni, a un computer. È stato come mettere una spina elettrica dentro una presa. La presa era il mio sistema nervoso». Così l'uomo è diventato una periferica del computer.
Leggi Tutto... | 4604 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dall' arco teso
Postato da Grazia01 il Giovedì, 10 aprile @ 21:40:27 CEST (920 letture)
Poesie d'autore II Dall' arco teso

Dall' arco teso
dei miei desideri
per colpirti


Leggi Tutto... | 249 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Quando s'è capito il gioco di Luigi Pirandello
Postato da Antonio il Giovedì, 10 aprile @ 20:49:24 CEST (1310 letture)
Racconti e poesie di Pirandello

Tutte le fortune a Memmo Viola!
E se le meritava davvero quel buon Memmone, che cacciava le mosche allo stesso modo con cui guardava la moglie, cioè con l'aria di dire:
«Ma perché v'ostinate, santo Dio, a molestarmi così?
Non sapete già, che non riuscirete mai a farmi stizzire? E dunque sciò, care; sciò ... »
Le mosche, la moglie, tutte le noje piccole e grandi della vita, le ingiustizie della sorte, le malignità degli uomini, le stesse sofferenze corporali, non avrebbero potuto mai alterare la sua stanca placidità, né scuoterlo da quella specie di perpetuo letargo filosofico, che gli stava nei grossi occhi verdastri e gli ansimava nel nasone tra i peli dei baffi arruffati e quelli che gli uscivano a cespugli dalle narici.
Leggi Tutto... | 15586 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Le nove vite del gatto
Postato da Grazia01 il Giovedì, 10 aprile @ 08:45:39 CEST (1414 letture)
Leggende e fiabe  I

Le nove vite del gatto

Un vecchio gatto, emerito matematico ma molto distratto e incredibilmente pigro, sonnecchiava all'entrata del tempio. Ogni tanto, socchiudeva un occhio per contare le mosche dei dintorni e ripiombava quasi subito nella sua dolce letargia.
Shiva passò di là per caso. Meravigliato dalla grazia tutta naturale che l'animale aveva comunque conservato, malgrado la pinguedine accumulata durante i lunghi ozi, il Signore del Mondo gli chiese:
«Chi sei e che cosa sai fare?».
Leggi Tutto... | 6444 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Un avanzo di civiltà industriale di Margherita Guidacci
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 09 aprile @ 20:42:32 CEST (4353 letture)
Poesie d'autore I

Un avanzo di civiltà industriale

L'acqua bassa vicina alla riva
dove galleggiano
legni marci uniti ad angoli strani
da chiodi rugginosi
e dove si rovesciano i rifiuti
Leggi Tutto... | 1841 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Illusioni
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 09 aprile @ 20:14:45 CEST (1093 letture)
Le poesie e altro di Grazia IV


Pensieri e riflessioni........

Il mondo è raccolto intorno ai suoi errori,
ogni solitudine è un' oasi di estreme volontà
nella confusione di una corsa collettiva incomprensibile
se valutata nel suo insieme.
Ho sempre scorto un volto perso nel proprio silenzio,
tra la folla scomposta delle grandi metropoli.
E ho sempre trovato una solitudine ancora più estrema della mia
nelle riserve di quiete di certi grandi spazi battuti dal vento.
Ho smesso di cercare.
Chissà, certe volte ho l'impressione di essere qui ad aspettare
che qualcuno venga a cercare me, a specchiarsi nella mia solitudine,
per poi tornare a casa e raccontare di una donna che vive sola, nelle sue illusioni.
Così saprei di vivere anche altrove,
nella memoria di un incontro casuale e determinante.


Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Olimpiadi della vergogna
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 09 aprile @ 08:27:07 CEST (951 letture)
Attualità I

Il paese che ha più condanne a morte nel mondo (tra le 2.000 e le 10.000 ogni anno!)
Il paese (secondo una inchiesta del quotidiano britannico Guardian) che permette ad aziende di cosmetici di utilizzare la pelle dei condannati a morte per produrre il collagene per labbra e trattamenti anti-rughe per noi occidentali.
Il paese in cui il governo gestisce il traffico illegale di organi umani per trapianti, la maggior parte dei quali sono prelevati direttamente ai condannati (“le pubbliche autorità richiedono il consenso informato dei prigionieri o delle loro famiglie alla donazione degli organi”). Costano il 30% in meno rispetto a paesi come Bulgaria, Colombia, Russia e Sudafrica, la Cina , per questo è divenuto il paese mèta preferita degli israeliani che necessitano di trapianti! (“Il Corriere della Sera”, 13 settembre 2005).
Leggi Tutto... | 2468 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La nebbia dentro di Sergio Pent
Postato da Antonio il Mercoledì, 09 aprile @ 08:05:58 CEST (981 letture)
Recensioni V

Con gli anni Settanta si consumò la cesura definitiva: da una parte una tradizione contadina dai ritmi immutati, dall'altra l'improvvisa accelerazione del cambiamento, che rendeva tutto possibile. Attilio e Pietro, come tanti, conoscevano solo il mondo dei loro padri; Torino fu per entrambi la scoperta di un altro mondo, che sapeva attrarre con le sue promesse, o spaventare per le possibilità che offriva.
Leggi Tutto... | 2419 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciò che ho scritto di noi
Postato da Grazia01 il Martedì, 08 aprile @ 21:53:59 CEST (1511 letture)
Poesie di Hikmet Ciò che ho scritto di noi

Ciò che ho scritto di noi è tutta una bugia
è la mia nostalgia
cresciuta sul ramo inaccessibile
è la mia sete


Leggi Tutto... | 748 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Un nuovo giorno che nasce
Postato da Grazia01 il Martedì, 08 aprile @ 08:31:42 CEST (1013 letture)
Letture varie III


La signora non più giovanissima si guardò allo specchio, non aveva certo un bell’aspetto dopo una notte quasi totalmente insonne.
Il suo viso sembrava solcato da rughe profonde e tremendamente pallido, e così, osservando intensamente i suoi occhi, iniziò a pensare…
Ormai ne era certa, aveva scavato per notti intere dentro la sua anima, erodendo la corazza, forte, sicura, ma solo all’apparenza….
Leggi Tutto... | 4596 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ho sognato....
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 aprile @ 22:26:10 CEST (947 letture)
Poesie della buonanotte II


Ho sognato che lei, seduta vicino al mio letto,
mi sollevava dolcemente con le mani i capelli,
facendomi sentire la gentilezza delle sue dita.
Guardavo il suo viso, lottando con le lacrime
che mi offuscavano lo sguardo,
finché il languore delle sue dolci parole
mi fermò il sogno, come una luce iridescente.


RABINDRANATH TAGORE

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'iguana
Postato da Antonio il Lunedì, 07 aprile @ 19:02:27 CEST (1303 letture)
Racconti I

Trascorrevano intere giornate sugli scogli. L'acqua rendeva i loro colori accesi e vivi.
Il verde si mescolava con l'azzurro.
L'azzurro con il viola.
Il viola con l'argento.
L'argento con il rame.
Il rame con la ruggine del tramonto.
Immobili guardavano il mare. Silenziose, con i loro profili preistorici e affilati tagliavano le onde del mare come fette di pane . La schiuma delle onde si ammuffiva quando le bagnava e tornava farina di pane nelle ali dei gabbiani.
Leggi Tutto... | 1251 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Tu puoi ?
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 aprile @ 18:16:43 CEST (777 letture)
Letture varie III

Tu puoi ? Puoi tutto o quasi, come alcuni vogliono che noi crediamo ? Dall'antropocentrismo, per molti versi, tipico, tra luci ed ombre, della cultura occidentale (L'uomo è la misura di tutte le cose, Homo sum: nihil humanum a me alienum puto, In interiore homine habitat veritas...) ci si spinge sino all'antropocrazia, il potere assoluto dell'uomo. Quale uomo ? Possono gli uomini ilici elevarsi oltre la loro crassa materialità ?
Leggi Tutto... | 3917 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'invenzione del fiammifero
Postato da Antonio il Lunedì, 07 aprile @ 12:34:19 CEST (1332 letture)
Invenzioni e origini I

Il 7 aprile del 1927 furono messi in vendita i primi fiammiferi, con il nome di Luciferi, per il loro odore nauseante.

Mentre si trovava nel retro della sua farmacia John Walker intento a realizzare un nuovo tipo di esplosivo, mescolando alcune sostanze chimiche con un bastoncino di legno, si accorse che una goccia si era seccata sulla punta. Per toglierla la strofinò contro il pavimento di pietra e il bastoncino s’incendiò: senza volerlo Walker aveva inventato il fiammifero. I primi fiammiferi chiamati luciferi, messi in commercio il 7 aprile del 1827, quando venivano accesi diffondevano molte scintille ed emanavano un odore disgustoso e nocivo, le scatole, infatti, riportavano una scritta che ne sconsigliava l’uso alle persone deboli di polmoni.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 1


Cose piccole
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 aprile @ 12:07:08 CEST (2335 letture)
Poesie d'autore II Cose piccole

Nel novero delle cose piccole
metterei la piantina che ho comprato al mercato.
Estati che valgono una vita e torte di compleanno tonde
come la solitudine.


Leggi Tutto... | 3035 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Piazza dei fanciulli la sera
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 aprile @ 19:23:54 CEST (1590 letture)
Poesie di Betocchi Piazza dei fanciulli la sera

Io arrivai in una piazza
colma di una cosa sovrana,
una bellissima fontana
e intorno un'allegria pazza.


Leggi Tutto... | 695 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La saggezza dei gatti
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 aprile @ 19:07:51 CEST (1225 letture)
Leggende e fiabe  I

In un tempo molto, molto lontano, un tempo così antico che anche le rocce più vecchie non ne conservano traccia, il Creatore di tutte le cose convocò presso di sé le diverse categorie di spiriti che aveva deciso di destinare alla Terra. A ognuna chiese di formulare il più grande dei suoi desideri, al fine di procedere a un'equa ripartizione delle specie.
Leggi Tutto... | 2390 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


SANTA MARIA DELLE GRAZIE E IL CENACOLO DI LEONARDO
Postato da Grazia01 il Venerdì, 04 aprile @ 13:14:12 CEST (1227 letture)
I patrimoni dell'umanità - Italia
SANTA MARIA DELLE GRAZIE
E IL CENACOLO DI LEONARDO
A MILANO




LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE VENNE EDIFICATA NELLA SECONDA METÀ DEL XV SECOLO
DA GUINIFORTE SOLARI
SU COMMITTENZA DELL'ORDINE DEI DOMENICANI.
IL PROGETIO, TUTTAVIA, NON FU PORTATO A TERMINE POICHÉ NEL 1492, QUANDO ANCORA NON ERANO STATE COMPLETATE LE TRE NAVATE PRINCIPALI,
IL DUCA DI MILANO LUDOVICO SFORZA, DETTO IL MORO, INCARICÒ IL GRANDE ARCHITETTO DONATO BRAMANTE DELL'AMPLIAMENTO DELLA CHIESA.


Il cenacolo
Prima del restauro il Cenacolo era ricoperto da una patina scura che impediva
una corretta lettura dell'affresco.


La ragione di questo repentino cambiamento fu la decisione di Ludovico il Moro di collocare all'interno della chiesa la tomba che avrebbe accolto le sue spoglie e quelle della moglie.
Bramante risolse il problema dell'ampliamento di una costruzione quasi ultimata mantenendo la cadenza geometrica impostata dal Solari ma dilatando la struttura, e riprendendo, al tempo stesso, alcune soluzioni architettoniche introdotte da Filippo Brunelleschi.
Disegnò perciò una pianta a due quadrati successivi, aggiungendo al maggiore grandi absidi semicircolari, e completando poi l'insieme con una grande cupola dall'alto tamburo,
circondata esternamente da una galleria di colonne.
Leggi Tutto... | 6050 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Maria Luisa Spaziani
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 aprile @ 20:32:52 CEST (776 letture)
Poesie d'autore II Si stemperò quell’angelo sul muro,
i lillà ricoprirono la spada,
quel viso formidabile e stupendo,



Leggi Tutto... | 3260 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Madre foca
Postato da Miriam il Giovedì, 03 aprile @ 19:04:47 CEST (1204 letture)
Poesie e racconti di Ballerini Miriam MADRE FOCA



Tonfi sordi
e lamenti lancinanti.
Leggi Tutto... | 584 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Perch'io
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 aprile @ 12:17:41 CEST (1394 letture)
Poesie di Caproni Perch'io

...perch'io, che nella notte abito solo,
anch'io di notte, strusciando un cerino



Leggi Tutto... | 446 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'estate di San Martino
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 aprile @ 19:17:38 CEST (1348 letture)
Poesie di Betocchi L'estate di San Martino

Il tempo ci rapisce, e il cielo è solo
anche di queste rondini che il volo
intrecciano, pericolosamente,
come chi va cercando nella mente


Leggi Tutto... | 661 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Carlo Betocchi
Postato da Antonio il Mercoledì, 02 aprile @ 19:09:45 CEST (1528 letture)
Biografie V

Nato a Torino il 23 gennaio 1899, Carlo Betocchi è stato uno dei maggiori poeti italiani del Novecento.
Purtroppo succede facilmente che ci si dimentichi in fretta lo splendido lavoro dei poeti italiani, e così è accaduto per Betocchi, il quale ha ricevuto pochi riconoscimenti in vita ed ora il suo nome rischia davvero di finire nel cosiddetto dimenticatoio.
Leggi Tutto... | 3240 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Nell’uovo [ 0 commenti - 8 letture ]
 A tutte le donne [ 0 commenti - 8 letture ]
 "Fazzoletti Rossi" di Maria Facci [ 1 commenti - 29 letture ]
 Milano [ 0 commenti - 20 letture ]
 A volte [ 0 commenti - 14 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 21
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy