Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 163
Totale: 163
Chi è online:
 Visitatori:
01: coppermine
02: Search
03: News
04: Home
05: Stories Archive
06: Stories Archive
07: Stories Archive
08: Home
09: Home
10: coppermine
11: Home
12: News
13: Home
14: Home
15: Stories Archive
16: Search
17: News
18: Home
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: coppermine
31: coppermine
32: Home
33: Home
34: coppermine
35: Home
36: Stories Archive
37: News
38: Home
39: coppermine
40: Statistics
41: Home
42: Home
43: Home
44: News
45: Your Account
46: Home
47: News
48: Search
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Home
58: coppermine
59: Stories Archive
60: coppermine
61: Home
62: coppermine
63: News
64: Stories Archive
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: Search
75: coppermine
76: Home
77: coppermine
78: Search
79: Home
80: Search
81: Statistics
82: coppermine
83: News
84: News
85: Home
86: Home
87: Home
88: Home
89: News
90: Stories Archive
91: Stories Archive
92: Home
93: Home
94: News
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: coppermine
100: Home
101: Search
102: Home
103: Home
104: Home
105: Search
106: Home
107: Search
108: Stories Archive
109: coppermine
110: News
111: News
112: Home
113: Home
114: coppermine
115: News
116: Search
117: Topics
118: Search
119: coppermine
120: Home
121: Search
122: Home
123: Home
124: Search
125: News
126: Home
127: News
128: Home
129: Home
130: Home
131: Home
132: Home
133: coppermine
134: Stories Archive
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Your Account
140: Stories Archive
141: Home
142: coppermine
143: coppermine
144: Home
145: Home
146: Home
147: Home
148: Home
149: Home
150: Stories Archive
151: Home
152: Search
153: Home
154: Home
155: News
156: Search
157: Home
158: coppermine
159: coppermine
160: coppermine
161: Your Account
162: Home
163: Search

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925852
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Il cuore che ride
Postato da Antonio il Martedì, 01 maggio @ 12:13:52 CEST (1564 letture)
Poesie di Bukowski

la tua vita è la tua vita.
non lasciare che le batoste la sbattano nella cantina dell'arrendevolezza.
stai in guardia.
ci sono delle uscite.
da qualche parte c'è luce.
forse non sarà una gran luce ma la vince sulle tenebre.
stai in guardia.
gli dei ti offriranno delle occasioni.
riconoscile, afferrale.
non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta.
e più impari a farlo di frequente, più luce ci sarà.
la tua vita è la tua vita.
sappilo finché ce l'hai.
tu sei meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Charles Bukowski
Postato da Antonio il Martedì, 01 maggio @ 12:09:40 CEST (7869 letture)
Biografie III


Confessioni di un codardo
1995 - Guanda

La mia pazzia

Ci sono vari gradi di pazzia, e più sei matto e più la tua pazzia risulterà evidente agli occhi degli altri.
Per quasi tutta la vita ho nascosto la mia pazzia dentro di me, ma è qui, esiste.
Per esempio, un tale, uomo o donna, mi sta parlando di una certa cosa, bè, quando inizia a rompermi l'anima con i soliti luoghi comuni, me lo immagino con la testa sul ceppo della ghigliottina, oppure dentro un enorme tegame, a friggere, e intanto mi guarda con occhi terrorizzati. Se queste fantasie si avverassero, molto probabilmente tenterei un salvataggio, ma mentre sono lì che mi parlano non posso fare a meno di immaginarmeli così.
O, più pietosamente, li vedo allontanarsi di corsa in bicicletta.
Il fatto è che ho dei problemi con gli esseri umani.
Leggi Tutto... | 4875 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.8


Il caldo li fa femmine...
Postato da spalato il Martedì, 01 maggio @ 12:00:06 CEST (1614 letture)
Scienze

Una ricerca australiana trova una stretta relazione tra la temperatura dell'ambiente e il sesso di un rettile diffuso nelle zone semi desertiche di quel continente, il drago barbuto, che addirittura da maschio può cambiare in femmina prima della schiusa dell'uovo.
Leggi Tutto... | 1492 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Cena fra le nuvole...
Postato da Antonio il Martedì, 01 maggio @ 11:52:40 CEST (924 letture)
Attualità I

Quando cenare diventa un'esperienza particolare Cena «all'aperto» a 50 m d'altezza.
Scoppia il nuovo trend delle «concept dining», cene al limite del particolare.
Una cena da 15 mila euro in mezzo alle nuvole.

LONDRA
– Stufi dei soliti ristoranti? In cerca di una nuova esperienza culinaria davvero da sballo? Allora c’è n’è una che le batte davvero tutte. Si tratta della «Cena fra le nuvole»– una nuova esperienza gastronomica davvero «stellare», stando a quanto assicurano i suoi promotori.
Leggi Tutto... | 2208 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita...
Postato da Grazia01 il Martedì, 01 maggio @ 09:26:17 CEST (1200 letture)
Letture varie II


"Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:
di Paulo Coelho

Paulo Coelho - Ho imparato.....





•Ho imparato... Che ignorare i fatti non cambia i fatti.

•Ho imparato... Che quando vuoi vendicarti di qualcuno lasci solo che quel qualcuno continui a farti del male.

•Ho imparato... Che l'amore, non il tempo guarisce le ferite.

•Ho imparato... Che il modo più facile per crescere come persona è circondarmi di persone più intelligenti di me.

•Ho imparato... Che quando serbi rancore e amarezza la felicità va da un'altra parte.

•Ho imparato... Che un sorriso è un modo economico per migliorare il tuo aspetto.

•Ho imparato... Che quando tuo figlio appena nato tiene il tuo dito nel suo piccolo pugno ti ha agganciato per la vita.

•Ho imparato... Che tutti vogliono vivere in cima alla montagna ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.

•Ho imparato... Che è meglio dare consigli solo in due circostanze: quando sono richiesti e quando ne dipende la vita.

•Ho imparato... Che la miglior aula del mondo è ai piedi di una persona anziana.

•Ho imparato... Che quando sei innamorato, si vede.

•Ho imparato... Che appena una persona mi dice, "mi hai reso felice! ", ti rende felice.

•Ho imparato... Che essere gentili è più importante dell'aver ragione.

•Ho imparato... Che non bisognerebbe mai dire no ad un dono fatto da un bambino.

•Ho imparato... Che posso sempre pregare per qualcuno, quando non ho la forza di aiutarlo in qualche altro modo.

•Ho imparato... Che non importa quanto la vita richieda che tu sia serio... Ognuno ha bisogno di un amico con cui divertirsi.

•Ho imparato... Che talvolta tutto ciò di cui uno ha bisogno è una mano da tenere ed un cuore da capire.

•Ho imparato... Che la vita è come un rotolo di carta igienica... Più ti avvicini alla fine, più velocemente va via.

•Ho imparato... Che dovremmo essere contenti per il fatto che Dio non ci dà tutto quel che gli chiediamo.

•Ho imparato... Che i soldi non possono acquistare la classe.

•Ho imparato... Che sono i piccoli avvenimenti giornalieri a fare la vita così spettacolare.

•Ho imparato... Che sotto il duro guscio di ognuno c'è qualcuno che vuole essere apprezzato e amato.

•Ho imparato... Che il signore non ha fatto tutto in un giorno solo. Cosa mi fa pensare che io potrei?

•Ho imparato... Che ogni persona che incontri merita d'essere salutata con un sorriso.

•Ho imparato... Che non c'è niente di più dolce che dormire coi tuoi bambini e sentire il loro respiro sulle tue guance.

•Ho imparato... Che nessuno è perfetto, fino a quando non te ne innamori.

•Ho imparato... Che la vita è dura, ma io sono più duro.

•Ho imparato... Che le opportunità non si perdono mai, qualcuno sfrutterà quelle che hai perso tu. Che desidererei aver detto una volta in più a mio padre che lo amavo, prima che se ne andasse.

•Ho imparato... Che ognuno dovrebbe rendere le proprie parole soffici e tenere, perché domani potrebbe doverle mangiare. Ho imparato... Che non posso scegliere come sentirmi, ma posso scegliere cosa fare con queste sensazioni.

•Lavora come se non avessi bisogno dei soldi

•ama come se nessuno ti avesse mai fatto soffrire

•balla come se nessuno ti stesse guardando

•canta come se nessuno ti stesse sentendo.

Paulo Coelho
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


In sogno ogni notte ti vedo
Postato da Antonio il Lunedì, 30 aprile @ 23:15:28 CEST (1592 letture)
Poesie della buonanotte I


In sogno ogni notte ti vedo
di Friedrich Holderlin

In sogno ogni notte ti vedo
Sei tu, mi saluti ridente.
Mi getto ai tuoi teneri piedi,
Piangendo disperatamente.

Tu mi guardi con aria mesta,
Scotendo la testina bionda,
Dai tuoi occhi le umide perle
Del pianto si sciolgono a onda.

Mi hai detto una lieve parola:
Una verde rama m'hai data.
Son desto: sparita è la rama.
La parola è dimenticata.


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ricostruita in Olanda l'arca di Noè
Postato da Antonio il Lunedì, 30 aprile @ 21:09:13 CEST (2057 letture)
Attualità I

Angosciato per anni dal timore di una inondazione del suo Paese, imprenditore replica fedelmente la famosa imbarcazione biblica.

Presto un tour nei porti d'Europa

SCAGHEN (OLANDA) - In questi giorni sono centinaia i curiosi che arrivano da ogni parte dell'Olanda per dare un'occhiata all'arca di Noè di Johan Huibers . Infatti, nella piccola cittadina di Schagen (Olanda settentrionale) l'imprenditore 50enne ha da poco ultimato e aperto al pubblico quella che vuole essere una copia fedele dell'opera biblica. Nel costruire la grande imbarcazione Huibers ha voluto attenersi il più possibile anche alle misure riportate nelle Sacre Scritture.
Leggi Tutto... | 2617 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Notte
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 aprile @ 23:12:11 CEST (1118 letture)
Poesie della buonanotte II


Notte
di Kassiopeia

Notte, tu che porti via tutto senza disparità,
perché non cacci via la malvagità,
che dimora dentro le menti cattive dell’uomo
senza guardare se colpisce i buoni o i cattivi.
Ricorda che alcuni non meritano il male,
aspettano solo un tuo segno per vivere.
Non sono l’unica ad aspettarti con ansia
poiché tolta la malvagità c’è l’amore.
E io nel cuore ho tanto desiderio di amare
e soprattutto già amo te, notte piena di luce.




commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Non fare la morale se non hai dormito...
Postato da Antonio il Domenica, 29 aprile @ 18:23:21 CEST (1191 letture)
Psicologia e salute II


Bastano due notti insonni e la nostra capacità di giudizio è compromessa.
Lo rivela uno studio americano

STATI UNITI – La mancanza di sonno può compromettere concentrazione, memoria e umore. Ma non solo. È una ricerca condotta dal Walter Reed Army Institute of Research a rivelare che chi non dorme abbastanza ha anche maggiore difficoltà a valutare una questione morale o un problema personale.
Leggi Tutto... | 1614 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


L'arte del phoon
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 aprile @ 17:01:26 CEST (1227 letture)
Siti interessanti e strani

Nel 1980, quand'era ancora un ragazotto in vacanza con la sua famiglia, John Darrdw, di fronte ~all'obiettivo fotografico, assumeva sempre una posa plastica alquanto stramba: si metteva di profilo, con un braccio e una gamba alzati, il busto piegato in avanti, come se corresse da fermo. Trovò la posizione di finta corsa originale e spassosa, al punto da battezzarla con il nome Phoon (pronunciato foon). Un termine inventato di sana pianta, privo di riferi-' menti con la lingua inglese.
Leggi Tutto... | 3253 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La moglie del condannato
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 aprile @ 16:54:15 CEST (1099 letture)
Leggende e fiabe  I

Viveva in un paese della Geradadda, all'epoca degli Spagnoli, una ricamatrice, alloggiata in una sola stanza ereditata dai suoi vecchi, dentro un malandato cascinale.
Da mattina a sera, con ogni tempo e senza sosta alcuna, salvo che per dormire qualche ora, per nutrirsi e per le devozioni religiose, Giovanna, questo era il nome della donna, stava curva sul piccolo telaio, che stringeva in grembo e ricamava.
Fosse passione per il suo lavoro, o più semplicemente necessità di rovinarsi la salute, per guadagnare i quattro soldi di un'eventuale dote, la ragazza, che non aveva ancora posto gli occhi su nessun partito, consumava i giorni e le energie appresso alle federe preziose, che i benestanti volentieri le commissionavano.
Leggi Tutto... | 2385 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Notte
Postato da Grazia01 il Venerdì, 27 aprile @ 23:08:00 CEST (1255 letture)
Poesie della buonanotte I


Notte
di Giovanna Nigris


In questo buio notturno
gridano i feriti ricordi.
Agonia di bagliori
misteriosi.
Seduta
aspetto che
il giorno apra
le sue luci,
le sue voci.
Una stella
dalla mia finestra.
I miei pensieri
raggrumati
in fuga con
il vento della notte.



commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Eterna ragazza
Postato da Grazia01 il Venerdì, 27 aprile @ 22:48:18 CEST (1235 letture)
Recensioni IV



Eterna ragazza
Ediz. Rizzoli

Innamorarsi di un uomo innamorato di un'altra non è una buona idea.
Se poi l'altra ha vent'anni meno di te non c'è gara.
Meglio ritirarsi in buon ordine. Hai tuo figlio, il tuo lavoro, un ottimo rapporto con la solitudine e un ex marito che vive in un'isola e d'estate ti cerca ancora.
Peccato che l'amore non si lasci governare dalla volontà, dal buon senso.
Per non perdere il contatto con l'uomo di cui sei innamorata ti inventi amica: prima amica della giovane moglie, poi, quando compare la figlia di primo letto spedita a vivere col padre, la seduci.
Leggi Tutto... | 2373 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Troppo rumore in città
Postato da Antonio il Venerdì, 27 aprile @ 19:59:27 CEST (1333 letture)
Ecologia e ambiente I

Troppo rumore in città: gli uccelli cantano di notte

Impossibile competere con il rumore delle giornate cittadine.
Per far udire i loro canti d'amore i pettirossi devono cantare di notte.


LONDRA - Le città rumorose non mettono solo a dura prova il nostro sistema nervoso, ma anche le ataviche abitudini degli animali.
Una ricerca condotta a Sheffield, in Inghilterra, ha rivelato un mutamento nelle abitudini dei pettirossi che vivono in città.
La serenata si fa di notte.
Leggi Tutto... | 1105 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LA SCIENZA DEL BUON VIVERE
Postato da Grazia01 il Venerdì, 27 aprile @ 19:45:33 CEST (2096 letture)
Psicologia e salute II

LA SCIENZA DEL BUON VIVERE
di Domenico De Masi

Aristotele, in piena società rurale, considerava la felicità come il fine stesso di ogni azione umana.
Poi Thomas Jefferson e Benjamin Franklin, in piena società industriale, sostennero che la ricerca della gioia e la costruzione virtuosa della propria fortuna rappresentano il diritto primario di ogni cittadino.
E oggi, nella società postindustriale, cosa rappresenta la felicità?
Sono molti gli studiosi che la vivisezionano nella speranza di carpirne la formula e moltiplicarne le dosi.
Ma la sua ricerca attiene alla scienza o all'arte?
Esploriamo insieme questi temi per appurare se il buon vivere dipende da fattori quantitativi come il potere e la ricchezza o, piuttosto, da fattori qualitativi come l'introspezione, l'amicizia, l'amore, la bellezza, il gioco e la convivialità.
Domenico De Masi, profèssore di Sociologia del lavoro all'università La Sapienza di Roma, esplora con il rigore dello scienziato le molteplici formule del buon vivere.
Leggi Tutto... | 4566 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


I tempi andati
Postato da spalato il Giovedì, 26 aprile @ 19:21:26 CEST (1712 letture)
Le poesie e i racconti di Spalato

C’era una volta……sì, così inizia una favola

Ma di favole non ne voglio scrivere.

C’era una volta una coccola

E tanto amore da vendere.
Leggi Tutto... | 534 bytes aggiuntivi | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3.56


Notte di Sine
Postato da Grazia01 il Giovedì, 26 aprile @ 19:18:06 CEST (1355 letture)
Poesie della buonanotte I


Notte di Sine
di Léopold Sédar Senghor


Donna, posa sulla mia fronte le tue mani balsamiche,
le tue mani più morbide della pelliccia.
In alto le palme oscillano stormiscono appena nell'alta brezza
Notturna. Non s'ode neppure il canto della nutrice.
Ci culli il silenzio ritmato.
Ascoltiamo il suo canto, ascoltiamo battere il nostro sangue oscuro, ascoltiamo
Battere il polso profondo dell'Africa nella bruma dei villaggi perduti.

Ecco, declina la luna stanca verso il suo letto di mare disteso
Ecco che si assopiscono gli scoppi di riso, che gli stessi narratori
- Ciondolano il capo come il bimbo sul dorso della madre
Ecco che i piedi dei danzatori si appesantiscono, si fa pesante la lingua dei cori alternati.

E' l'ora delle stelle e della Notte che sogna
Si appoggia a questa collina di nubi, drappeggiata nel suo lungo perizoma di latte.
i tetti delle case luccicano teneramente.
Che dicono, così confidenziali, alle stelle?
Dentro, nel facolare si spegne nell'intimità di odori acri e dolci.
Donna, accendi la lampada dall'olio chiaro perché parlino intorno gli antenati come i genitori, i bambini nel letto.
Ascoltiamo la voce degli Antichi d'Elissa. Come noi esiliati
Non hanno voluto morire, che si perdesse nelle sabbie il loro torrente seminale.
Che io senta, nella casa fumosa visitata da un riflesso di anime amiche
La mia testa sul tuo seno caldo come un dang tratto fumante dal fuoco
Che respiri l'odore dei nostri Morti,
che raccolga e ripeta la loro viva voce, che apprenda
a vivere prima di discernere, più in là dei tuffatore,
nelle alte profondità del sonno.

Poesia africana.



commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Vorrei che tu.....
Postato da Antonio il Giovedì, 26 aprile @ 09:48:21 CEST (1091 letture)
Argomenti vari II

Vorrei che tu che vai a 200 all’ora in autostrada.
Tu che parcheggi in doppia fila e il ciclista che ti scansa finisce morto sotto una macchina.
Tu che con un autotreno in città travolgi una donna sulle strisce pedonali.
Tu che, ubriaco, uccidi quattro ragazzi con un furgone contromano.
Tu che non realizzi piste ciclabili protette in città.
Tu che pubblicizzi la velocità fuori dai limiti consentiti.
Tu che permetti di fare pubblicità alla velocità fuori dai limiti consentiti.
Tu che sei al governo, che auspichi e non fai mai un c...o.
Vorrei che tu, ovunque ti trovi, in parlamento, in comune, in salotto, ti avvicinassi un attimo allo schermo.
E senza staccare gli occhi leggessi questo VAFF...., scritto solo per te.

Eleonora Allevi, 19 anni, Alex Luciani, 16 anni, Danilo Traini 17 anni e Davide Corradetti, 16 anni, sono morti ieri su una strada d’Italia.
Valevano meno di Mastrogiacomo o di qualunque giornalista che finisce ostaggio?
Valevano meno dei congressi dei partiti sotto vuoto spinto di questi giorni?
Valevano meno di una partita di calcio?
E di tutto il circo mediatico che li accompagna? Possiamo dirlo con assoluta certezza: valevano meno.
Leggi Tutto... | 1248 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Alla Luna
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 25 aprile @ 22:38:21 CEST (1683 letture)
Poesie della buonanotte I


Alla Luna
di Percy Bysshe Shelley

Sei pallida perché
sei stanca di scalare il cielo
e fissare la terra
tu che ti aggiri senza compagnia
tra le stelle che hanno una differente
nascita, tu che cambi
sempre come un occhio senza gioia
che non trova un oggetto degno della
sua costanza?


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Scoperto un pianeta simile alla Terra
Postato da Antonio il Mercoledì, 25 aprile @ 20:21:43 CEST (1399 letture)
Scienze Alla distanza di 20,4 anni luce (193 mila miliardi di km)
È il più piccolo mai scoperto al di fuori del sistema solare.
È roccioso e si potrebbe anche trovare acqua allo stato liquido.




Ricostruzione ideale di un pianeta extrasolare
ROMA - Un pianeta al di fuori del sistema solare con caratteristiche simili a quella della Terra è stato scoperto grazie a un telescopio piazzato a La Silla nelle Ande cilene dagli astronomi dell'Eso (European Southern Observatory). Si trova però a 20,4 anni luce, cioè a 193 mila miliardi di chilometri da noi, ed è individuabile nella costellazione della Bilancia.
Si tratta in ogni caso del pianeta più simile alla Terra tra i 229 individuati all'esterno del nostro sistema solare.
Leggi Tutto... | 2032 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.5


L'irresistibile desiderio di vivere tante vite
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 25 aprile @ 19:39:46 CEST (1225 letture)
Riflessioni di Francesco Alberoni I

Ogni individuo ha in sé innumerevoli potenzialità.
Se il vecchio contadino da giovane fosse emigrato in una grande città avrebbe potuto diventare un imprenditore, la ragazza che si è distrutta con la droga poteva diventare una madre serena, il famoso scienziato un grande musicista.
A ogni tappa della vita facciamo delle scelte, decidiamo di svolgere un determinato ruolo, diventiamo una persona definita.
E dobbiamo decidere perché altrimenti non sapremmo nemmeno chi siamo.
Però, qualsiasi strada prendiamo, nel profondo del nostro animo continua ad agitarsi il tumulto dei possibili.
Il Faust di Goethe non vuol solo tornare giovane, ma vivere tante vite: infatti diventa un condottiero, sposa Elena e ha un turbinio di esperienze.
Leggi Tutto... | 1731 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Notturno
Postato da Grazia01 il Martedì, 24 aprile @ 22:49:06 CEST (1319 letture)
Poesie della buonanotte I


NOTTURNO
di James Joyce

Smunte nella tenèbra
entro a sudari, pallide stelle
le loro torce agitano.
Fatue luci dai più remoti cieli schiaran fioche,
archi su archi svettanti,
la navata della notte nera di peccato.

Serafini,
le osti perdute si svegliano
a servire sino a che
in illune tenèbra ognuna ricade, smorta,
levato che abbia e agitato
il suo turibolo.

E a lungo e alto,
per la notturna navata che si estolle
bàttito di stelle rintocca,
mentre squallido incenso gonfia, nube su nube,
ai vuoti spazi dall'adorante
deserto d'anime.


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Scoperta la Kryptonite: si chiama Jadarite
Postato da Antonio il Martedì, 24 aprile @ 18:43:35 CEST (1039 letture)
Scienze In una miniera serba è stato trovato un minerale dalla composizione chimica identica a quella della «anti-Superman»



La kryptonite, ovvero lo spauracchio di Superman, esiste davvero, non è solo un'invenzione di fumetti e film. In Serbia è stato infatti rinvenuto un nuovo minerale che avrebbe la stessa formula chimica dell’elemento fantastico frutto dell’esplosione di Krypton, il pianeta originario del supereroe di casa DC Comics, per il quale la kryptonite può essere dannosa o addirittura letale. Il minerale reale non è verde e luminescente come quello fittizio (sebbene reagisca ai raggi ultravioletti, con fluorescenza rosa-arancione), ma bianco. E non è nocivo in alcun modo. Tuttavia, ha molto in comune con la «piaga verde» del fumetto ideato da Jerry Siegel e Joe Shuster alla fine degli anni Trenta.
Leggi Tutto... | 1477 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Microsoft ammette il fallimento di Vista
Postato da spalato il Martedì, 24 aprile @ 16:03:01 CEST (1021 letture)
Attualità I Il colosso del software ha avviato più rapidamente del solito la procedura di riduzione dei prezzi

The Inquirer Team, vnunet 24-04-2007

MICROSOFT è costretta ad ammettere nei fatti che Vista è un giocattolo che nessuno vuole. Ci sono stati due segnali molto evidenti, la settimana scorsa, che fanno riflettere. Prima di tutto Dell ha annunciato che continuerà a offrire i suoi PC, nel mercato home, anche equipaggiati con Windows XP. Inoltre, da quando Vista ha iniziato la sua distribuzione, Microsoft ha incontrato costantemente grandi difficoltà a venderlo. In altri termini l’utenza ha in gran parte tenuto questo nuovo sistema fuori dalla porta, non fidandosi di diversi suoi aspetti. È il classico effetto collaterale di una posizione di monopolio, e Microsoft ha voluto aggiungere un altro capitolo a questo romanzo sul suo ruolo dominante: ha costretto tutti i maggiori OEM ad adottare Vista, ricavandone solo una ritorsione.


Leggi Tutto... | 2805 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Passione
Postato da Grazia01 il Martedì, 24 aprile @ 12:19:42 CEST (1614 letture)
Testi canzoni II


Passione
testo di Pino Daniele

Il ricordo di un amore
viaggia nella testa
e non c'è una ragione
quando cerchiamo quel che resta
è come un vento di passione
o una rosa rossa
il ricordo di un amore
ci cambia e non ci lascia
Leggi Tutto... | 494 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Un sogno dentro un sogno
Postato da Grazia01 il Lunedì, 23 aprile @ 23:04:57 CEST (1158 letture)
Poesie della buonanotte I


Un sogno dentro un sogno
di E. A. Poe

Questo mio bacio accogli sulla fronte!
E, da te ora separandomi,
lascia che io ti dica
che non sbagli se pensi
che furono un sogno i miei giorni;
e, tuttavia, se la speranza volo' via
in una notte o in un giorno,
in una visione o in nient' altro,
e' forse per questo meno svanita?
Tutto quello che vediamo, quel che sembriamo
non e' che un sogno dentro un sogno.

Sto nel fragore
di un lido tormentato dalla risacca,
stringo in una mano
granelli di sabbia dorata.
Soltanto pochi! E pur come scivolano via,
per le mie dita, e ricadono sul mare!
Ed io piango - io piango!
O Dio! Non potro' trattenerli con una stretta
piu' salda?
O Dio! Mai potro' salvarne
almeno uno, dall' onda spietata?
Tutto quel che vediamo, quel che sembriamo
non e' che un sogno dentro un sogno?


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La memoria? Si sviluppa dormendo
Postato da Antonio il Lunedì, 23 aprile @ 19:12:05 CEST (1675 letture)
Psicologia e salute II

La memoria? Si sviluppa dormendo.
Richiamare ricordi ed eventi, mettendoli nella giusta relazione, è infatti più facile se si concede al proprio cervello un 'break', più lungo possibile, dallo studio o dal lavoro.
Lo hanno dimostrato gli scienziati del Beth Israel Deaconess Medical Center e del Brigham and Women's Hospital, di Boston (Usa), che ne parlano sulla versione on line dei Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas).
Leggi Tutto... | 932 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


mostra fotografica
Postato da Miriam il Lunedì, 23 aprile @ 14:14:08 CEST (1325 letture)
Attualità I Il gruppo “AUTOSCATTO” di Appiano Gentile

PRESENTA
365 giorni (foto su vari aspetti della natura)
Leggi Tutto... | 496 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Internet e la fine del libro
Postato da Antonio il Lunedì, 23 aprile @ 12:40:08 CEST (1208 letture)
Internet I Internet e la fine del libro
di Corrado Petrucco

Internet finirà per sostituire i libri?
L'ipertesto multimediale rappresenta la nuova forma di letteratura?
E perché agli intellettuali di solito non piace Internet?


Leggi Tutto... | 9448 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Notte amica
Postato da Grazia01 il Domenica, 22 aprile @ 23:17:46 CEST (2035 letture)
Poesie della buonanotte I



Tu sei la notte amica
e stelle i tuoi pensieri
punteggiano i sogni
splendenti baci veri.

Quello che dice il vento
di te, creatura generosa
io ascolto e ti scopro
come il mare maestosa

Mi dondolo all’infinito
piccola onda spumosa
nell’immenso oceano
che ti fa pensosa

A te sempre approdo
segreta cala del cuore
in ogni luogo del mondo
tu sei riva d’amore

Mari

Buonanotte
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 11 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 10 letture ]
 addio Casatea [ 0 commenti - 112 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 45 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 76 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy