Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 220
Totale: 220
Chi è online:
 Visitatori:
01: Search
02: Home
03: Home
04: Home
05: News
06: Home
07: Home
08: Home
09: Home
10: Stories Archive
11: Home
12: Forums
13: Home
14: Home
15: coppermine
16: Home
17: Home
18: Home
19: Home
20: Home
21: News
22: Forums
23: Home
24: Home
25: Home
26: News
27: Forums
28: Home
29: Home
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Forums
35: Home
36: Home
37: Home
38: Search
39: Home
40: Home
41: Home
42: Home
43: Home
44: Home
45: Stories Archive
46: News
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Home
54: Home
55: Home
56: Home
57: Forums
58: coppermine
59: News
60: Home
61: Home
62: Home
63: Home
64: Home
65: Home
66: Search
67: Home
68: Home
69: Home
70: coppermine
71: Home
72: Groups
73: News
74: Home
75: coppermine
76: Search
77: Home
78: Home
79: Home
80: Home
81: Home
82: Home
83: Home
84: Stories Archive
85: Home
86: Home
87: coppermine
88: Home
89: Forums
90: News
91: Home
92: News
93: Stories Archive
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Your Account
100: Search
101: Home
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: Home
108: Stories Archive
109: Search
110: Home
111: Home
112: Home
113: Stories Archive
114: Home
115: News
116: News
117: coppermine
118: Search
119: News
120: Home
121: coppermine
122: Home
123: News
124: Home
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: Search
130: Home
131: News
132: Stories Archive
133: News
134: Home
135: Home
136: Home
137: Home
138: coppermine
139: Home
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: Home
145: Home
146: coppermine
147: Home
148: Home
149: Home
150: Home
151: Home
152: coppermine
153: Home
154: Home
155: Home
156: Search
157: News
158: Home
159: Home
160: Home
161: Forums
162: Home
163: Home
164: Home
165: News
166: coppermine
167: Home
168: Home
169: Home
170: Home
171: Home
172: News
173: Home
174: Home
175: Forums
176: Stories Archive
177: coppermine
178: Home
179: Home
180: Home
181: Search
182: Home
183: Home
184: Home
185: News
186: News
187: Home
188: Home
189: Home
190: coppermine
191: Search
192: Search
193: Home
194: Home
195: Home
196: Home
197: Home
198: News
199: Home
200: coppermine
201: Home
202: Home
203: News
204: Home
205: Home
206: coppermine
207: Home
208: Home
209: Forums
210: Home
211: coppermine
212: Search
213: Stories Archive
214: Home
215: News
216: Home
217: Home
218: Home
219: Home
220: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8934
  · Viste: 1758325
  · Voti: 430
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Percorsi
Postato da Miriam il Mercoledì, 15 novembre @ 15:35:56 CET (900 letture)
Recensioni II Raramente capita di avere fra le mani il libro di un poeta le cui poesie sono state scritte in età giovanile, per poi essere pubblicate ben quarantacinque anni dopo!



PERCORSI
gli specchi dell’anima

di Alfredo Maestroni
Dialogolibri 2006 – Collana l’anima dei poeti.
pag. 69

Raramente capita di avere fra le mani il libro di un poeta le cui poesie sono state scritte in età giovanile, per poi essere pubblicate ben quarantacinque anni dopo!
Ma ancor più raro è che questo poeta, oltre ai testi stampati in questo libro, non abbia mai più scritto una sola poesia!
Leggi Tutto... | 3010 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Illusione
Postato da spalato il Mercoledì, 15 novembre @ 14:48:14 CET (858 letture)
Le poesie e i racconti di Spalato


C’era una volta
Un abbraccio caloroso
Un bacio dolce
Fiumi di parole.
C’era una volta
Sussurro amoroso
Sorriso tenero
Piccola carezza.
C’era una volta
Amore focoso
Amore turbolento
Amore indimenticabile.
C’era una volta …….


spalato
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Gli uccelli che rischiano di non volare più
Postato da Antonio il Mercoledì, 15 novembre @ 14:40:33 CET (1377 letture)
Ecologia e ambiente I

Un rapporto del Wwf presentato al summit sul clima a Nairobi.

L'effetto serra sull'ambiente mette in pericolo diverse specie di volatili in tutti i continenti.

ROMA - Primavere precoci, siccità, impoverimento della pescosità dei mari, riduzione delle aree umide, tundra e ghiacciai ridotti. La mappa delle specie a rischio nel mondo, contenuta nel nuovo Report del Wwf, è stata presentata al Summit del Clima di Nairobi. Il rapporto "Le specie di uccelli e i cambiamenti climatici" prende in esame più di 200 ricerche pubblicate su autorevoli riviste scientifiche che hanno analizzato l’impatto del riscaldamento globale sulle specie di uccelli nel mondo, indicando un trend verso una significativa estinzione di numerose specie di uccelli dovuta proprio al fenomeno del riscaldamento globale.
Leggi Tutto... | 2997 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il bisogno più dolce
Postato da Grazia01 il Martedì, 14 novembre @ 23:16:32 CET (1109 letture)
Letture varie I

Almeno una volta al giorno il nostro vecchio gatto nero viene da noi con un modo di fare che abbiamo imparato a considerare una richiesta speciale. Non significa che vuole mangiare o uscire o qualcosa del genere. Ha bisogno di qualcosa di diverso.
Se siamo seduti, ci salta in braccio; altrimenti rimane li' ansioso finche' non ci sediamo.
Leggi Tutto... | 1514 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Vento della sera
Postato da Grazia01 il Martedì, 14 novembre @ 20:44:04 CET (1146 letture)
Poesie di Formaggio


"qualunque cosa avvenga, un'ora fu piena di sole"
Enza Pound

Questa tua anima
racchiusa nella conca della mano
è il mio mare
è chiarore d'alba, indaco di tramonto
la mia vita.
Questo tuo cuore
così vivo tra le braccia
è il mio cielo
è calore di bacio, roveto di passione
la mia storia.
Queste tue mani
intrecciate nelle mie come filigrana
sono incanto di memorie
i miei fiori di pesco
al vento della sera.



Giovanni Formaggio
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Per l'italiano bisogna metterci test
Postato da Grazia01 il Martedì, 14 novembre @ 17:56:24 CET (715 letture)
Siti interessanti e strani

Per vanità o spirito giocoso sono passato nel sito della Società Dante Alighieri, ladante.itdove un
linkone sfida a mettere alla prova la propria conoscenza della lingua italiana. Io riesco a dribblare senza problemi i test genere "Che tipo di addominali hai?" (molto ben nascosti) e "Sai farla impazzire a letto?" (sì, basta appoggiare sul cuscino il barattolo dei vermi da esca). Ma capite che per uno che con la lingua italiana si guadagna la pagnotta. e che la deve continuamente piegare un pochino verso le estremità più buffe, la proprietà di linguaggio è un vanto.
Un amore mai scemato, ma sempre scemissimo. Insomma ci sono cascato. Ma il test in questione non è di quelli dieci minuti e via. No, è metodico ed estenuante. Un diesel. Sei livelli che ti lavorano ai fianchi. Mica alla fine ti dà lo zuccherino del giudizio confortante tipo "Peccato, sei una schiappa ma forse sei un sacco simpatico. Macché, ti dà le percentuali, praticamente è già il voto, basta mettere la virgola. Pare che questo test on line stia riscuotendo un successone all'estero, specie nei primi due livelli. Ricordate che si vociferava di test di italiano per dare la cittadinanza? Ecco, a chi passa questo a pieni voti io la concederei subito. Chi ha superato gli scogli del periodo ipotetico del terzo tipo, del trapassato remoto e di altre cose che voi umani mai avete coniugato, merita questo e altro.


Chicco Gallus
Lapis in fabula
E.polis
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il cane di John Jrving
Postato da Antonio il Martedì, 14 novembre @ 14:07:24 CET (1291 letture)
Racconti I

Verso i figli Garp era istintivamente generoso, fedele come un cane, il più affettuoso dei padri; comprendeva Duncan e Walt fino in fondo, ciascuno a suo modo. Tuttavia non si accorgeva (Helen ne era certa) come la sua ansietà per i figli li rendesse ansiosi, e persino insicuri. Da un lato li trattava come adulti, dall'altro però era tanto protettivo che non permetteva loro di crescere e maturarsi. Non accettava che Duncan avesse dieci anni, e Walt cinque; certe volte sembrava che, per lui, i suoi figli fossero rimasti fermi a tre anni.
Helen stette ad ascoltare la storia che Garp aveva inventato per Walt con il consueto interesse, e preoccupazione. Come tante delle storie che Garp raccontava ai figlioli, cominciava come un racconto per bambini e finiva come un racconto che Garp sembrava aver inventato per se stesso. Forse pensate che ai figli di uno scrittore vengano letti più racconti che ad altri bambini, invece Garp preferiva che i suoi figli ascoltassero soltanto le sue storie.
"C'era un cane," disse Garp.
"Che razza di cane?" disse Walt.
"Un pastore tedesco," disse Garp. "Come si chiamava?" domandò Walt.
"Non aveva un nome," disse Garp. "Viveva in una città della Germania, dopo la guerra."
"Quale guerra?" chiese Walt.
"La Seconda Guerra mondiale," disse Garp. "Oh, sì, certo," disse Walt.
"Questo cane era stato in guerra," disse Garp. "Aveva fatto il cane da guardia, quindi era molto feroce e molto furbo."
Leggi Tutto... | 12781 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dialogo
Postato da Grazia01 il Lunedì, 13 novembre @ 21:49:06 CET (1028 letture)
Poesie sulla vita I

Ho te, parola, che di me sai tanto.
Muta, converso a lungo fino a quando,
esausta del mio affanno, dici: «Grida!
che il mondo ti ascolti e ti consoli».
Ma, nel chiassoso vuoto d'altre menti,
saresti solo un flebile ronzio:
zanzara da scacciare,
cuscuta da estirpare.
Ti nutrirai di me,
del mio sdegno al compianto.
Di te non tacerò solo la gioia
di averti, con fierezza, posseduta.


Chiara Cremonesi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La schiavitù di Kahlil Gibran
Postato da Grazia01 il Lunedì, 13 novembre @ 13:53:10 CET (5526 letture)
Poesie e prosa di Gibran I

Il mondo è schiavo della vita, vi si assoggetta facendo sì che le giornate siano caratterizzate dall'umiliazione e dalla degradazione e le notti siano tormentate da spargimenti di sangue e di lacrime.
Sono ormai trascorsi settemila anni dalla mia prima nascita e non ho visto altro che servi umiliati e prigionieri in catene.
Ho viaggiato per il mondo intero, ho vagato per le tenebre e per la luce della vita, ho assistito a cortei di nazioni e popoli che si recavano dalle caverne ai palazzi, ma finora ho visto solo schiavi piegati sotto il peso di enormi fardelli, braccia immobilizzate da catene e persone prostrate davanti a idoli.
Ho seguito l'uomo da Babele a Parigi, da Ninive a New York, ho visto le tracce lasciate dalle sue catene sulla sabbia, vicino a quelle lasciate dai suoi piedi. Ho ascoltato torrenti e foreste fare da eco ai lamenti di secoli e secoli.
Sono entrato in, palazzi, in luoghi conosciuti, in templi, mi sono attardato davanti a troni, altari e minbar. Ho visto l'operaio chinarsi di fronte al commerciante, il commerciante chinarsi di fronte al soldato, il soldato chinarsi di fronte all'autorità, l'autorità chinarsi di fronte al sovrano, il sovrano chinarsi di fronte all'indovino e l'indovino chinarsi di fronte alla divinità. La divinità è argilla plasmata da Satana e da questi posta sul colle dei morti.
Leggi Tutto... | 4210 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3.87


De Chirico in Mostra a Padova
Postato da Antonio il Lunedì, 13 novembre @ 11:57:45 CET (1942 letture)
Mostre e spettacoli

Palazzo Zabarello - Padova
dal 20 gennaio al 27 maggio 2007


Questa mostra vi guiderà passo per passo alla scoperta della più emozionante avventura intellettuale e poetica dell'arte del XX secolo: un de Chirico che non avete mai visto e nemmeno immaginato, il "vero" de Chirico che sta all'origine del surrealismo e di tutto ciò che di magico e inquietante vi è nell'arte del novecento.
Leggi Tutto... | 675 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2


Pigionali di Federico Tozzi
Postato da Grazia01 il Sabato, 11 novembre @ 20:52:58 CET (2330 letture)
Racconti I

Marta e Gertrude avevano la porta allo stesso pianerottolo buio; e la gente sbagliava sempre.
Marta era vedova da dieci anni, e Gertrude zitella con i capelli grigi. Stavano lì fin quasi da ragazze; ma si facevano visita soltanto le feste solenni, e poi nessuna di loro entrava più nella casa dell'altra. Anche queste visite erano brevi quanto bastava a parlare del tempo e della salute, e avvenivano la mattina dopo la messa e prima che cominciassero a preparare il pranzo.
Marta diceva:
"Mi son comprate queste stringhe per le scarpe".
"Io avevo bisogno di una sottana meno sporca."
"Speriamo che l'anno novo passi meglio!"
"Speriamo!"
"A rivederla: io non le do più fastidio."
"Poso il libro delle preghiere e vengo a trovare lei."
"Vedrà: la mia casa è ancora in disordine."
E si lasciavano.
Dopo un quarto d'ora, Gertrude suonava il campanello alla porta di Marta; la quale, aspettandola come un fastidio, correva subito ad aprire:
Leggi Tutto... | 11571 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fantasmi
Postato da Grazia01 il Sabato, 11 novembre @ 11:32:19 CET (802 letture)
Le poesie e altro di Grazia II

Nel dì che muore
il sole mi saluta
e la luna fa capolino
sopra i tetti

giungerà il buio
e il cuore già mi trema

mentre i rumori
zittiscono d’ intorno
riemergono feroci
i miei fantasmi

per una notte
una notte sola
tacesse finalmente
anche la mente


Grazia
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 2


Sala d'attesa
Postato da Grazia01 il Venerdì, 10 novembre @ 20:57:48 CET (1022 letture)
Poesie sulla vita I

C'è sempre un orologio grande
a segnare le ore senza tempo.
Sui volti, visibile,
il sobbalzo del cuore
per quella porta che si apre.

Poi, sguardi vuoti tornano a fissare,
immemori, le stampe alle pareti.

Fuori, lontano nella via
pulsa la vita senza angoscia.


Chiara Cremonesi

Da "Ad ali aperte"
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Se la poesia esiste...
Postato da Grazia01 il Venerdì, 10 novembre @ 20:49:09 CET (1056 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni I

"se la poesia esiste, essa è ovunque.
Se la poesia esiste,
non esiste soltanto nel taglio della mia mente,
non esiste solo nel desiderio della mia attuazione individuale:
la poesia è nel mondo, è scritta nel mondo,
è dovunque, e io devo soprattutto trovarla"


Mario Luzi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Peter Hoeg l'autore di Smilla con un nuovo libro
Postato da Grazia01 il Venerdì, 10 novembre @ 20:41:33 CET (6236 letture)
Recensioni II

L'autore di «Smilla» interrompe il suo silenzio e si racconta:• dal nuovo libro alla passione per la musica
COPENAGHEN - Peter H0eg è una bella persona in Sol maggiore. Serio, gentile ma non sdolcinato, abbastanza rilassato da non avere bisogno dell'ironia e del distacco, avvolto nel suo maglione a collo alto emana pacata fiducia in se stesso e nella scelta intrapresa una decina di anni fa, dopo il grande successo mondiale de Il senso di Smilla per la neve: ritirarsi dalla vita pubblica, dai riti isterici della modernità (media, stress, accumulo di impegni e stimoli) per non danzare ai ritmi del mondo ma imporre al mondo i propri. Il suo nuovo romanzo “La bambina silenziosa” esce dopo un lunghissimo silenzio, cinque anni di lavoro e un'immersione nell'opera di Bach che si è trasferita nel personaggio di Kasper Krone, clown dallo straordinario orecchio musicale. Kasper interpreta il mondo e gli esseri umani attraverso le tonalità: il Do minore è tragedia, il Fa minore suicidio, il Mi maggiore è la sua amata, Stine. «Il suo essere era in Mi maggiore. L'aspetto più alto del Mi maggiore. Kasper aveva sempre sentito un luminoso colore verde intorno a lei».
Nei locali della casa editrice Rosinante, a Copenaghen, Hoeg, 49 anni e tre figlie, rivela la sua peculiare natura di semi-recluso volontario: a differenza di altri scrittori in sospetto di misantropia, da Salinger a Pynchon, Hoeg ama entrare in contatto con le. persone, conversare, rispondere alle loro domande e porne di proprie. Ma. cerca di farlo con concentrazione, dedizione. E’ curioso, estremamente attento, riflette molto prima di parlare. «Credo nella possibilità di sentire il mondo in modo più profondo del normale ~ dice -;-. Mi serviva un'immagine per descrivere una comprensione del reale molto intensa: ho scelto la musica. Kasper Krone sente tutto, avverte la tonalità nella quale sono accordate le persone, buone o cattive, che lo circondano, ma sa anche riconoscere da lontano il suono (per i distratti rumore) di un 12 cilindri Jaguar. Ci sono uominii che hanno davvero la capacità di Kasper, io no, ma ho pensato che fosse un buon trucco narrativo».
Leggi Tutto... | 5439 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.88


Ed io
Postato da Grazia01 il Venerdì, 10 novembre @ 14:50:52 CET (1184 letture)
Poesie preferite

Ed io, che in piccole particelle
sonnecchiavo nel fondo dei miei occhi
al momento affiorai.
E credo che egli mi vide.
Prima di tornare a sedimentarsi nel profondo, mi vide.
Apparvi come un cerchio che danza,
come una frangia di stoviglia,
e in ogni figura mi mostravo diversa.
Leggi Tutto... | 494 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il 9 novembre 1989 cade il muro di Berlino
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 novembre @ 21:08:58 CET (876 letture)
Storia

Il 9 novembre 1989, esattamente 17 anni fa, veniva abbatutto il muro di Berlino.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1949, la Germania fu divisa in due parti: una controllata dagli Alleati occidentali (Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia) ed un'altra, quella orientale dall'Unione Sovietica. Anche Berlino, la vecchia capitale, fu divisa in due parti.

Negli anni '50 centinaia di migliaia di persone, soprattutto giovani, fuggivano ogni anno dalla Germania Est a quella dell'Ovest alla ricerca di un futuro migliore e di più libertà.
Leggi Tutto... | 1806 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Angelo
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 novembre @ 14:48:21 CET (1185 letture)
Poesie di Quasimodo

Dorme l'angelo
su rose d'aria, candido,
sul fianco,
a bacio del grembo
le belle mani in croce.

La mia voce lo desta;
e mi sorride,
sparsa di polline
la guancia che posava.

Canta; m'assale il cuore,
opaco cielo d'alba.
L'angelo è mio;
io lo posseggo; gelido.


Salvatore Quasimodo
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ogni uomo è stato un bambimo
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 novembre @ 14:38:17 CET (2822 letture)
Poesie sulla vita I

Ogni uomo è stato un bambino
pensate - un bel bambino.
Ora ha i baffi, la barba,
il naso rosso, si sgarba l
per nulla ...
Ed era grazioso
ridente arioso
come una nube nel cielo turchino.
Leggi Tutto... | 664 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Alfonso Gatto
Postato da Grazia01 il Giovedì, 09 novembre @ 14:34:40 CET (1762 letture)
Biografie II

Alfonso Gatto nacque a Salerno da Giuseppe e da Erminia Albirosa il 17 luglio 1909.
La sua era una famiglia di marinai e di piccoli armatori che provenivano dalla Calabria.
La sua infanzia e la sua adolescenza furono piuttosto travagliate, a Salerno compì i primi studi e nel 1926 si iscrisse all'Università di Napoli che dovette tuttavia abbandonare qualche anno dopo a causa di difficoltà economiche.
Leggi Tutto... | 1083 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4


Centro di Milano: la sera solo deserto e degrado
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 novembre @ 21:44:58 CET (1473 letture)
Milano mia I

Boom di boutique e megastore, che però abbassano le serrande la sera
Via dal centro: chiudono Excelsior e Mignon
Sette sale cinematografiche hanno cessato l’attività.
Sfratto al Teatro Nuovo.
Leggi Tutto... | 1676 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ombre nella luna
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 novembre @ 10:48:13 CET (1299 letture)
Poesie sulla natura e l'universo

O bianca navicella,
che senza vele e remi
volgi la prora snella
agli orizzonti estremi;

tu corri alla deriva
per l'infinito mare,
e non conosci riva,
ma solo andare andare.
Leggi Tutto... | 342 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Liceo
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 novembre @ 10:39:03 CET (770 letture)
Invenzioni e origini III

Col nome di liceo s'intende oggi una scuola media di secondo grado a contenuto umanistico o scientifico.
Ma un tempo non era così. In greco l'aggettivo Iykeios (lucente) cotituiva l'attributo di Apollo, dio della luce, protettore delle scienze e delle arti.
Più tardi il nome di liceo fu conferito a un palazzo, adorno di portcici e giardini, che Pisistrato, tiranno di Atene del VI secolo avanti Cristo, aveva eretto e consacrato al dio Apollo e destinato alla educazione e alla istruzione della gioventù.
Ha il nome di Liceo anche un monte dell' Arcadia la cui vetta mggiore è alta 1420 metri. Sulla sommità sorgeva un tempio a Giove, che era chiuso da un basso recinto che nessun mortale poteva oltrepassare.
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


La figlia di Shakespeare
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 08 novembre @ 10:02:59 CET (1231 letture)
Argomenti vari I

Nell' austero coro della chiesa di Stratford sull' Avon, a nord-ovest di Londra, sotto il busto di Shakespeare, si trovano quattro tombe: quella del drammaturgo, quella della di lui moglie, quella della loro figlia maggiore Susanna e quella del di lei
marito Giovanni Hall.

È assai curiosa e interessante l'epigrafe apposta alla tomba di Susanna. Eccola:
Leggi Tutto... | 654 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


"La figlia oscura" di Elena Ferrante
Postato da Grazia01 il Martedì, 07 novembre @ 16:40:04 CET (1045 letture)
Recensioni II

Dal 10 novembre sarà disponibile il nuovo libro di Elena Ferrante, La figlia oscura, che scava nei sentimenti contraddittori che ci legano ai nostri figli.
Leda è un’insegnante di letteratura inglese, divorziata da tempo, tutta dedita alle figlie e al lavoro. Ma le due ragazze partono per raggiungere il padre in Canada.
Leggi Tutto... | 692 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Elena Ferrante
Postato da Grazia01 il Martedì, 07 novembre @ 16:32:39 CET (1677 letture)
Biografie II

Assenza, più acuta presenza

E' necessario che un libro abbia un volto? Una voce? Una presenza che riceva i premi durante le ormai sempre più numerose manifestazioni letterarie? Il Festival della Letteratura di Mantova, i Saloni del Libro, le presentazioni che anticipano l’uscita dei romanzi sembrerebbero dimostrare di si. Sembrerebbe che i lettori abbiano sempre più necessità di ascoltare le parole degli scrittori, dagli scrittori che le hanno scritte.

Elena Ferrante sfugge a questa nuova tendenza, ma in realtà non sfugge a coloro che entrano nel suo mondo, né utilizza questa “assenza” per farla divenire motivo di una mondanità del pettegolezzo. Attilio Bertolucci scriveva «Assenza, più acuta presenza». Ecco, saremmo più portati a pensare questo di lei. Lei è presente nelle sue parole. In maniera lancinante oseremmo dire, forte, acuta.
Leggi Tutto... | 6608 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Iprite
Postato da Grazia01 il Martedì, 07 novembre @ 11:23:53 CET (1122 letture)
Poesie preferite

Tardi la sera
una nebbia
riempie la valle
senza sapere
soffoca
come una forza scura
sui campi
i nostri cadaveri
e sotto l'erba
una terra bruna.

Jan Theuninck
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Caffè - Credenze e Leggende
Postato da spalato il Martedì, 07 novembre @ 11:13:35 CET (1582 letture)
Leggende e fiabe III

Portare alle labbra una tazza di caffe' fumante e' un gesto comune in buona parte
del mondo, ma pochi si saranno posti domande sull'origine della bevanda, la sua storia, il suo significato sociale.
Sulle sue origini vi sono molte leggende. Tutti conoscono quella proveniente dal Monastero Chehodet nello Yemen, secondo la quale uno dei monaci, avendo saputo da un pastore di nome Kaldi che le sue capre ed i suoi cammelli si mantenevano "vivaci" anche di notte se mangiavano certe bacche, preparo' con queste una bevanda nell' intento di restare sveglio per poter pregare piu' a lungo.
Leggi Tutto... | 3955 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Le sette meraviglie del mondo moderno
Postato da Grazia01 il Lunedì, 06 novembre @ 21:00:46 CET (3033 letture)
Natura e capolavori nel mondo

Durante le Olimpiadi di Sydney 2000, lo svizzero-canadese Bernard Weber lancia un referendum mondiale via internet per determinare le "Sette meraviglie del mondo moderno" fra 17 opere architettoniche.
Leggi Tutto... | 2232 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


La cura delle vespe di Italo Calvino
Postato da Grazia01 il Lunedì, 06 novembre @ 20:30:56 CET (8942 letture)
Racconti di Italo Calvino

L'inverno se ne andò e si lasciò dietro i dolori reumatici. Un leggero sole meridiano veniva a rallegrare le giornate, e Marcovaldo passava qualche ora a guardar spuntare le foglie, seduto su una panchina, aspettando di tornare a lavorare. Vicino a lui veniva a sedersi un vecchietto, ingobbito nel suo cappotto tutto rammendi: era un certo signor Rizieri, pensionato e solo al mondo, anch' egli assiduo delle panchine soleggiate. Ogni tanto questo signor Rizieri dava un guizzo, gridava - Ahi! - e si ingobbiva ancora di più nel suo cappotto. Era carico di reumatismi, di artriti, di lombaggini, che raccoglieva nell'inverno umido e freddo e che continuavano a seguirlo tutto l'anno. Per consolarlo, Marcovaldo gli spiegava le varie fasi dei reumatismi suoi, e di quelli di sua moglie e di sua figlia maggiore Isolina, che, poveretta, non cresceva tanto sana.
Leggi Tutto... | 7433 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.1


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Musica [ 0 commenti - 19 letture ]
 Addio settembre, benvenuto ottobre [ 0 commenti - 23 letture ]
 La cura della poesia [ 0 commenti - 27 letture ]
 Il 27 settembre si festeggia google search [ 0 commenti - 26 letture ]
 Ragazzi del West e Medicina [ 1 commenti - 40 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 14
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy