Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 154
Totale: 154
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: coppermine
05: Home
06: Search
07: Home
08: Home
09: Home
10: Home
11: News
12: Search
13: Home
14: coppermine
15: Home
16: Home
17: Home
18: Home
19: News
20: Home
21: coppermine
22: Search
23: Home
24: News
25: Home
26: Search
27: Statistics
28: Home
29: Stories Archive
30: Home
31: Home
32: Home
33: Home
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Home
39: coppermine
40: Search
41: Home
42: coppermine
43: Home
44: Home
45: coppermine
46: Home
47: Home
48: Home
49: coppermine
50: Home
51: Stories Archive
52: News
53: Stories Archive
54: News
55: News
56: Home
57: Home
58: Forums
59: Home
60: Home
61: Home
62: News
63: Stories Archive
64: Home
65: Stories Archive
66: Home
67: Home
68: coppermine
69: News
70: News
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: News
75: Home
76: Home
77: Home
78: coppermine
79: Home
80: coppermine
81: Home
82: Home
83: News
84: Search
85: Stories Archive
86: Home
87: Home
88: Home
89: Stories Archive
90: News
91: Home
92: Home
93: Home
94: coppermine
95: Home
96: Search
97: Stories Archive
98: Home
99: Home
100: coppermine
101: coppermine
102: Home
103: Stories Archive
104: Home
105: Home
106: Search
107: Search
108: Home
109: Home
110: Home
111: coppermine
112: Home
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: News
120: Home
121: Home
122: Home
123: Home
124: Home
125: coppermine
126: News
127: Home
128: Home
129: Home
130: Search
131: coppermine
132: Home
133: coppermine
134: Home
135: Home
136: Surveys
137: Stories Archive
138: coppermine
139: Home
140: Home
141: Home
142: Home
143: Home
144: Stories Archive
145: Home
146: Home
147: Search
148: Home
149: Home
150: Search
151: Home
152: Home
153: News
154: Stories Archive

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9085
  · Viste: 1925852
  · Voti: 432
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
DICEMBRE
Postato da rosarossa il Venerdì, 16 dicembre @ 09:56:47 CET (1198 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VII







DICEMBRE

Uggioso stillicidio di pioggia,
il sole stanco chiude nella sfera
i suoi ultimi pallidi raggi e si nasconde.
Anche la terra, fin dal mese di settembre
abbandona il suo lavoro e va a riposo; or,
profondamente spensierata dorme!
Anche l'umana gente si assopisce,
nel silenzio sogna e tutta la
natura si addormenta.
autunnale consueto cambiamento.
Nuvole nere si addensano, si gonfiano
minacciose ed imponente
paseggiando s'incontrano
si scambiano i ruoli Promettendo:
grandine, neve, pioggia, freddo e gelo.
Quanta emozione l'arrivo di dicembre!
Con passo lento si avvicina in un lacero
mantello il triste inverno
mentre il Natal s'attende.
E' il dodicesimo mese dell'anno
che ci porta la festa del santo Natale;
l'umanità si desta aspettando il Divino!
Ridono felici i bimbi pregustando,
Il pieno di dolcetti e di regali.
Gli adulti pregano compunti e
guardano le stelle,
schiere di angeli suonano il violino,
melodici canti in cielo; sulla terra suoni di
zampogne e tanta attesa!
Un bimbo nasce e giace fra la paglia in una grotta.
E' il pargoletto sommo Re, Gesù Bambino.


Rosarossa
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Amore...
Postato da Grazia01 il Giovedì, 15 dicembre @ 09:40:21 CET (1274 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno





Ovunque ci sia un grande amore,
accadono miracoli.






Felice giorno
Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Non dovresti conoscere la disperazione
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 dicembre @ 15:23:13 CET (1361 letture)
Poesia al femminile I






Non dovresti conoscere la disperazione
se le stelle scintillano ogni notte;
se la rugiada scende silenziosa a sera
e il sole indora il mattino.

Non dovresti conoscere la disperazione
seppure le lacrime scorrano a fiumi:
non sono gli anni più amati
per sempre presso il tuo cuore?

Piangono, tu piangi,
così deve essere;
il vento sospira i tuoi sospiri,
e dall’inverno cadono lacrime di neve
là dove giacciono le foglie d’autunno;
pure, presto rinascono, e il tuo destino
dal loro non può separarsi:
continua il tuo viaggio, se non con gioia,
pure, mai con disperazione!


Emily Bronte
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fantasia
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 dicembre @ 14:56:54 CET (1637 letture)
Poesie di Keats


Heinrich Johann Fussli

Fantasia

Lascia sempre vagare la fantasia,
È sempre altrove il piacere:
E si scioglie, solo a toccarlo, dolce,
Come le bolle quando la pioggia picchia;
Lasciala quindi vagare, lei, l’alata,
Per il pensiero che davanti ancor le si stende;
Spalanca la porta alla gabbia della mente,
E, vedrai, si lancerà volando verso il cielo.



John Keats


Biografia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Auguri a tutte le Lucie
Postato da Grazia01 il Martedì, 13 dicembre @ 09:18:50 CET (1259 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno



Auguri a tutte le Lucie




Santa Lucia, la notte più lunga che ci sia


La vergine e martire Lucia è una delle figure più care alla devozione cristiana. Come ricorda il Messale Romano è una delle sette donne menzionate nel Canone Romano. Vissuta a Siracusa, sarebbe morta martire sotto la persecuzione di Diocleziano (intorno all'anno 304). Gli atti del suo martirio raccontano di torture atroci inflittele dal prefetto Pascasio, che non voleva piegarsi ai segni straordinari che attraverso di lei Dio stava mostrando. Proprio nelle catacombe di Siracusa, le più estese al mondo dopo quelle di Roma, è stata ritrovata un'epigrafe marmorea del IV secolo che è la testimonianza più antica del culto di Lucia. Una devozione diffusasi molto rapidamente: già nel 384 sant'Orso le dedicava una chiesa a Ravenna, papa Onorio I poco dopo un'altra a Roma.
Oggi in tutto il mondo si trovano reliquie di Lucia e opere d'arte a lei ispirate.
Leggi Tutto... | 1484 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il paesaggio nel Seicento
Postato da Grazia01 il Lunedì, 12 dicembre @ 15:33:03 CET (1528 letture)
ARTE II



Il paesaggio nel Seicento





Claude Lorrain, Paesaggio con il riposo durante la fuga in Egitto, Galleria Doria Pamphilj, Roma.

Il pittore francese, sensibile al fascino della campagna romana, che studia dal vero,
realizza un tipo di paesaggio classico in cui prevale il senso della bellezza della natura.


La grande novità del Seicento, per quanto riguarda il tema del paesaggio, fu la sua elezione a genere pittorico. Prima di allora, infatti, lo si inseriva per ambientare una scena e conferirle, in alcuni casi, maggior significato, e mai era previsto da solo, per il puro gusto di dipingerlo. AI contrario, quando si realizzava una veduta, a partire dalla seconda metà del Cinquecento, lo si faceva per documentare un avvenimento o un evento, come dimostra la lunga serie di vedute di Roma, volute da papa Sisto V all'interno della sua Biblioteca Vaticana,
per celebrare imprese architettoniche già realizzate o da realizzare.



Sopra e sotto, due opere di Annibale Carracci, rispettivamente Pausa nella Fuga in Egitto, Museo dell'abbazia di Casamari, particolare, e Fuga in Egitto, Galleria Doria Pamphilj, Roma.

Nonostante il titolo richiami un episodio sacro, il paesaggio assume un valore nuovo e autonomo,
comunicando un messaggio moraleggiante.




Verso la sua teorizzazione

Il processo che condusse alla teorizzazione della pittura di paesaggio come genere fu lento e legato all'evoluzione della mentalità dell'epoca stimolata, oltretutto, dalla consuetudine che si andò sempre più accentuando nel corso dei due secoli a venire, dell'imprescindibile viaggio in Italia. La teoria dell'arte nel XVII secolo poneva all'apice dell'ideale gerarchia della pittura, quella di storia.
Il pittore di storia era considerato l'artefice per eccellenza, anche perché doveva essere colto e documentato per realizzare scene tali da essere credibili e coinvolgenti. In quest'ottica, lo studio del paesaggio era bene accetto, ma finalizzato a se stesso, esso veniva considerato un genere minore, sicché, non di rado, gli artisti erano soliti inserire nel paesaggio due o tre figurette che potessero raccontare e giustificare un episodio storico per ottenere la stima dei teorici.
Leggi Tutto... | 12460 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Charlie Chaplin
Postato da Grazia01 il Lunedì, 12 dicembre @ 10:45:17 CET (1411 letture)
Cinema
Charlie Chaplin,
Il grande dittatore, 1940






La macchina dell'abbondanza ci ha dato povertà.
La scienza ci ha trasformato in cinici,
l'avidità ci ha resi duri e cattivi.
Pensiamo troppo e sentiamo poco.
Più che macchinari, ci serve umanità.
Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza.
Senza queste qualità, la vita è violenza e tutto è perduto.

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Opere minori
Postato da Grazia01 il Lunedì, 12 dicembre @ 10:33:25 CET (1544 letture)
Poesie e opere di Ugo Foscolo



OPERE MINORI

Del noviziato poetico e anche linguistico del grecodalmata Foscolo rimangono, oltre a labili tracce nell'epistolario, i programmi solo in parte attuati del Piano di studi, e, di concreto e concluso, due sillogi: sono i Versi dell'adolescenza (1794) e i Versi giovanili (1795-99). Consapevole del loro limite sperimentativo, il poeta maturo rifiuterà interamente questa produzione.




Leggi Tutto... | 7021 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Rispetto...
Postato da Grazia01 il Lunedì, 12 dicembre @ 09:17:26 CET (1360 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno


Il pensiero del giorno





Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione
e lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.


Marco Tullio Cicerone


Buona giornata

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Messaggio di Natale
Postato da Grazia01 il Domenica, 11 dicembre @ 12:35:41 CET (2437 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI






Messaggio di Natale
(a reti non unificate)


Cari ministri e cari senatori
dell’Italia i veri malfattori
meschini predoni affamatori
pensate solo ai vostri favori
siete voi gli effettivi parassiti
e non volete esser mai puniti
ad altri vigliacchi date voce
per evitare vi si metta in croce
ai poveretti chiedete sacrifici
ma non declinate i vostri benefici
anche la chiesa fa la furbetta
non vuole ricusare la sua fetta.
Vi auguro di andare tutti al’inferno
e prima che finisca quest’’inverno
vi venga tosto un grande accidente
massa di ladri falsa e incompetente.


Buon Natale
Grazia
Leggi Tutto... | 4 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 4.33


Compassione ti chiedo
Postato da Grazia01 il Domenica, 11 dicembre @ 10:02:05 CET (1631 letture)
Poesie di Keats





Compassione ti chiedo

Io ti grido pietà! Amore, sì, amore!
Misericorde amore che dona senza chiedere,
Racchiuso in un pensiero, saldo, sincero amore,
Che non è mascherato, che un'ombra non può ledere!
Dammi tutto di te - tutto - tutto - sii mia!
Le tue forme bellissime, dei tuoi baci l'incanto,
I tuoi occhi, le mani: dammi la fantasia
Che m'accende il tuo seno così tenero e bianco.
Dammi te stessa e l'anima: per pietà sii arrendevole,
Non lesinare un atomo se tu non vuoi che muoia,
O, continuando a vivere, ormai tuo miserevole
Schiavo, perda il palato della mia mente il gusto,
Dimentichi per sempre gli scopi della vita
E in quel dolore sterile l'ambizione infinita.


JOHN KEATS


Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


CUORE DI DONNA
Postato da rosarossa il Sabato, 10 dicembre @ 22:46:00 CET (1254 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VII







CUORE DI DONNA

Oggi è un giorno speciale.
Ben venuto amore sull'altare
del mio cuore di donna,
con lampade e candele illuminato
di fiori freschi e profumati ornato.
Il tuo sorriso si fonde nella luce e in
una gioia immensa esplode il cuore;
Sento una grande festa
Che stordisce, che lascia senza fiato!
Che festa è?
Sembra impossibile, non sembra vero,
che questa sia la festa dell'amore!
Ti prego, caro!
non tornare indietro,
non procurarmi amare delusioni,
non sperdere nell'aria il profumo,
non spegnere la luce della gioia
fai sì che i nostri cuori
raggiungere potranno la
sospirata meta,
camminando sereni in quella scia
di sogni e di luci, che si chiama amore.


Rosarossa
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Il pupazzo d neve
Postato da Grazia01 il Sabato, 10 dicembre @ 12:50:21 CET (1548 letture)
Leggende e fiabe III



Il pupazzo d neve
Hans Christian Andersen


Questo freddo mi fa proprio bene!", diceva un pupazzo di neve. "È proprio vero che un buon vento pungente fa risuscitare anche i morti! E guarda quel tipo!", diceva, rivolto al sole, che stava tramontando, "Cos'avrà da fissarmi? Beh, non riuscirà a farmi sbattere le palpebre! Continuerò a tenere le tegole aperte, io!" Diceva così perché i suoi occhi erano fatti con due pezzetti di tegola, mentre la bocca era un vecchio rastrello spuntato: per questo si poteva dire anche che avesse i denti. Era nato tra gli "Urrà!" di un gruppo di ragazzi: la sua nascita era stata salutata da squilli di campanelli e schiocchi dei frustini da slitta. Il sole intanto volgeva al tramonto e la luna sorgeva, grande e rotonda nel blu del cielo. "Eccolo lì che rispunta di nuovo", disse il pupazzo, credendo che si trattasse di nuovo del sole. "Ma almeno gliel'ho fatta perdere, la sua abitudine di fissare! Adesso ha una luce che gli basta appena a guardarmi i piedi. Se soltanto potessi andarmene da un'altra parte! Se potessi muovermi, andrei a scivolare sul ghiaccio come quei ragazzi che ho visto! Ma non so come si fa". "Bah! Bah!", guaì il vecchio cane alla catena, rauco come al solito: da un pezzo non era più il cucciolo di casa, sempre nascosto sotto la stufa. "T'insegnerà il sole a correre! Come è successo a quello che c'era prima di te, e a quello prima ancora! Bah! Bah! Uno alla volta se ne sono andati tutti". "Non capisco, amico mio", disse l'uomo di neve.
Leggi Tutto... | 8130 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Stesa al sole
Postato da Letty il Sabato, 10 dicembre @ 12:31:53 CET (1113 letture)
Le poesie di Letty - II





Ci sono giorni in cui la pioggia cade solo dentro di me...
in quei giorni la mia anima si inzuppa di lacrime...
nessuno le vede e nessuno le sente...
esco nel giardino dei miei perché e la stendo ad asciugare...
e mi metto seduta in un angolo a guardarla volteggiare.
Il cielo è blu... il sole splende... il tappeto verde che ho sotto i piedi mi ricorda che sono vita...
ma non ho più voglia di crederci...
e allora chiudo gli occhi e aspetto...
devo indossare un'altra veste perché la mia anima non è ancora asciutta....
ma non sono ancora pronta...

Letty


Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Messaggio
Postato da Letty il Sabato, 10 dicembre @ 12:27:36 CET (867 letture)
Messaggi II


Volevo solo ringraziarvi per le emozioni che mi date quando vi leggo...
Un bacio Letty




Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Haiku d'inverno
Postato da Grazia01 il Sabato, 10 dicembre @ 12:24:01 CET (887 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI






Guanti di lana
ad affrontar l'inverno
Manco di tatto

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


tempo di shopping
Postato da Grazia01 il Sabato, 10 dicembre @ 10:42:57 CET (974 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno


Pensiero del giorno






Se guardate tutto ciò che è messo in vendita,
scoprirete di quante cose potete fate a meno.
Socrate




Buona giornata
Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sarà
Postato da Grazia01 il Venerdì, 09 dicembre @ 13:10:38 CET (968 letture)
Le poesie e altro di Grazia V







Sarà

Sono stanca di questo cielo grigio
ovattato di nebbia di smog usuraio
bramoso d’interessi su luce e aria
dalla città illuminata da tenutaria.

Sarà che alla festa del raduno
mi mancherà troppo qualcuno.
Sarà lo sforzo di scegliere e decidere
di arrovellarmi e di trovare barriere.

Sarà che bisogna sorridere a tutti
fare auguri e cogliere volti asciutti.
Ho camminato troppo nella vita
tutto si ripete e non è mai finita.

Sarà che sono attore da commedia
in una parte che non è più mia.
Ho tanta voglia degli abbracci veri
troppo spesso non li sento sinceri.

Sarà che ora vedo i volti adorati
e ringrazio Dio per avermeli donati
sento il profumo dolce d’aria pura
che riempie d’amore ogni ventura.

Sarà che ora tutto appare semplice
sbiadisce dall’anima ogni cicatrice
Dalla gola una lacrima già è salita
Chiedo perdono, la voglio questa vita.


Grazia
Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


La vertià...
Postato da Grazia01 il Venerdì, 09 dicembre @ 10:17:18 CET (1010 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno


"La verità era uno specchio che cadendo dal cielo si ruppe.
Ciascuno ne prese un pezzo e vedendo riflessa in esso la propria immagine,
credette di possedere l'intera verità."


Mevlana Rumi, Sec. XIII


Buona giornata e buon fine settimana
Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


VORREI
Postato da rosarossa il Giovedì, 08 dicembre @ 19:30:39 CET (998 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VII







VORREI !

Vorrei in un angolo di cuore cementare
gli eventi di un passato doloroso.
Perchè soffrire?
E' un tempo che mai più potrà tornare!
E' già vissuto, è già passato.
Vorrei volare!
Nell'aria pura; nell'estasi di luce e solitudine
serena, leggera volteggiare .
Vorrei volare!
Dove tutto è limpido e sincero dove non trovi
taroccati amori.
Vorrei raggiungere quell'alta meta
bucar l'azzurro, dolcemente con le ali
oltrepassare il cielo e
sempre in alto andare
per abbracciare finalmente il sole !
Ancora un solo piano vorrei fare per
finire il sogno, l'avventura umana
e lì restare.
Veder sorrisi di angeli, la luce,
sentir vibrare in me la gioia vera
quella che dell'anima è il respiro,
dove immersa in quell'amore puro
che nessuno osa taroccare...
Mandar via l'amerezza e respirare!
Entrar nel cuore dell'eterno Padre e
dopo aver pianto confessando i miei peccati
godere la felicità bella, sincera
che solo albergando nel suo sacro
cuor si può trovare
così leale, così sincera e pura
veramente appagante, e duratura .



Rosarossa.
Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


haiku
Postato da Grazia01 il Giovedì, 08 dicembre @ 11:07:58 CET (1023 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI






Le ombre lunghe
nel sole dicembrino
Mute presenze


Grazia


commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Sant'Ambrogio
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 07 dicembre @ 17:15:10 CET (4638 letture)
Storia

Oggi si festeggia Sant’Ambrogio, il patrono di Milano che nacque verso il 340 a Treviri, da famiglia cristiana. Il padre era prefetto delle Gallie. Ancor giovane ebbe un’ottima educazione retorica e giuridica a Roma e da qui verso il 370 raggiunse Milano, per governare le province dell’Emilia e della Liguria. Era il più alto magistrato dell’Impero nell’Italia settentrionale. A Milano Ambrogio trovò una città fortemente divisa tra cattolici e ariani, soprattutto dopo la morte del vescovo ariano Aussenzio: la sua opera di pacificazione degli animi, la sua ferma saggezza gli conquistarono l’ammirazione del popolo milanese, che lo acclamò, pur essendo egli semplice catecumeno, suo vescovo.
Leggi Tutto... | 2220 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


cambiamenti...
Postato da Grazia01 il Martedì, 06 dicembre @ 22:12:37 CET (966 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno



Il pensiero di oggi







Ieri ero intelligente, ecco perché volevo cambiare il mondo.
Oggi sono saggio, ecco perché sto cambiando me stesso




Buonanotte
Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


...la calma
Postato da Grazia01 il Lunedì, 05 dicembre @ 11:36:40 CET (788 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno
Pensiero del giorno





Non si può vedere la propria immagine riflessa nell’acqua di un torrente,
ma solo in quelle calme. Solo quando siamo calmi dentro di noi,
possiamo avere e dare la tranquillità a chi la cerca.



Buona giornata

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


notte di luce
Postato da fabiola il Lunedì, 05 dicembre @ 00:43:23 CET (1363 letture)
Le poesie e i racconti di Fabiola






NOTTE DI LUCE

In una notte di luce
Ero seduta sul sasso dei ricordi.
Verde era l’aria di primavera che si avvolgeva
attorno al mio collo latteo.
L’aria respirava la mia aria.
Era viva anche lei.
Insieme navigammo l’onda di un bacio
e sembrò che vibrasse l’erba e le lacrime bruciati su di essa.
Rugiada di emozione fresca
come un mattino ancora buio,
scese da un sol occhio,
si asciugò al vento
serena,
musicale
come un accodo leggiadro.
Dondolando,
quasi fluttuando
il mio capo iniziò a danzare
lentamente
ma non mestamente,
con dolcezza
ma non rassegnato.
Il mondo era fatto di me
e io
per lui.
Noi due,
per noi
in una notte di luce
di un piccolo quarto di luna crescente,
sorridente,
lassù
non più sola
ad attendere di sbiadire e farsi perla.


fabiola
Leggi Tutto... | 119 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 3.28


capodanno
Postato da fabiola il Lunedì, 05 dicembre @ 00:27:32 CET (1394 letture)
Le poesie e i racconti di Fabiola






CAPODANNO

Il vento gracida.
Sfrecciano abiti luccicanti
nelle calde auto
alla ricerca della felicità.
Solo oggi,
i secondi,
vengono insigniti di regalità.
Scoccano,
si contano,
si urlano.
Salendo sul davanzale
ascolto.
... fra tre,
... fra due...
inizierà un nuovo anno.
Un petardo scoppia in anticipo.
silenzio,
poi un tonfo.
Ho sconfitto il tempo.
non ci sarà,
per me,
nè una fine,
nè un inizio.
Solo
Eternità.

Fabiola
Leggi Tutto... | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


LE DESTINAZIONI - sinossi-
Postato da fabiola il Lunedì, 05 dicembre @ 00:25:01 CET (1281 letture)
Le poesie e i racconti di Fabiola

Strana parola quella del titolo, sospesa tra due estremità. Da un lato il fantomatico Destino, come se fosse una trama ormai disegnata, dall’altro lato le Azioni, che si prefiggono di condurre le redini della vita. Così si delineano le Destinazioni verso le quali si arriva, risultati inaspettati dell’intreccio fra quei due inscindibili concetti. Ecco perché nessuna storia, come le 17 qui presenti, è dato – in fin dei conti – di ritenere conclusa e tutto può svilupparsi ulteriormente nel disegno della immaginazione. Al tempo stesso quindi, altre strane cose accadono nel cammino, come sospette anche se minime ripetizioni, ostinate anche se leggere ciclicità, che indicano una spinta centripeta che avvicina fra loro le storie e le vite. Sia nella realtà che nell’immaginario nulla è poi così nitido e distinto, chiaro ed evidente. Vi è sempre un velo impalpabile a volte leggerissimo, ma altre volte greve, che rende gli individui turbati di fronte agli eventi.

Fabiola
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


fiocchi di neve...
Postato da Grazia01 il Domenica, 04 dicembre @ 09:52:17 CET (1323 letture)
Un pensiero, una poesia al giorno



Il pensiero del giorno



I fiocchi di neve sono la cosa più fragile in natura.
Ma quando si uniscono guarda cosa riescono a fare.


Buona domenica

Grazia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LE DESTINAZIONI
Postato da Anonimo il Sabato, 03 dicembre @ 13:15:23 CET (1231 letture)
Le poesie e i racconti di Fabiola




entro la settimana prossima uscirà il mio nuovo libro "Le Destinazioni"...
raccolta di racconti lunghi in cui spazio, tempo, ceti sociali si intersecano nelle sottili domande sulla presenza di un destino segnato
e su quanto peso possano avere le azioni dell'uomo sulla vita. preponderante lo stile gotico - noir
(che amo particolarmente) che si associa, nel mio desiderio di sperimentazione, ad altri stili letterari....
da leggere!!!!!


PER CONTATTI fabiolafarina@yahoo.it
Leggi Tutto... | 3 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


dammi un minuto
Postato da Anonimo il Sabato, 03 dicembre @ 12:50:05 CET (1437 letture)
Poesie sulla vita II
DAMMI UN MINUTO CONDIVIDI QUESTA POESIA...



DANZA LENTA

Hai mai guardato i bambini in un girotondo ?
O ascoltato il rumore della pioggia quando cade a terra?
O seguito mai lo svolazzare irregolare di una farfalla ?
O osservato il sole allo svanire della notte?
Faresti meglio a rallentare.
Non danzare così veloce.
Il tempo è breve.
La musica non durerà.

Percorri ogni giorno in volo ?
Quando dici "Come stai?"
ascolti la risposta?
Quando la giornata è finita
ti stendi sul tuo letto
con centinaia di questioni successive
che ti passano per la testa ?
Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce
Il tempo è breve.
La musica non durerà.
Hai mai detto a tuo figlio,
"lo faremo domani?"
senza notare nella fretta,
il suo dispiacere ?
Mai perso il contatto,
con una buona amicizia
che poi finita
perché tu non avevi mai avuto tempo
di chiamare e dire "Ciao" ?

Faresti meglio a rallentare.
Non danzare così veloce
Il tempo è breve.
La musica non durerà.
Quando corri cosi veloce
per giungere da qualche parte
ti perdi la metà del piacere di andarci.
Quando ti preoccupi e corri tutto il giorno,
come un regalo mai aperto . . .
gettato via.
La vita non è una corsa.
Prendila piano.
Ascolta la musica.


Alessandro Cicognani è il direttore del dipartimento di pediatria del Sant' Orsola.

Questa poesia è stata scritta da una adolescente malata terminale di cancro. Vuole vedere quante persone la leggeranno. La poesia dice abbastanza. Per favore falla girare. Ve la giro così come me l'hanno inviata.... E' stata spedita da un medico. Accertati di leggere anche ciò che è scritto nelle frasi finali dopo la poesia.
Leggi Tutto... | 1158 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Con il tempo ho imparato... [ 0 commenti - 11 letture ]
 Sognare [ 0 commenti - 10 letture ]
 addio Casatea [ 0 commenti - 112 letture ]
 Milano mia [ 0 commenti - 45 letture ]
 COME MUORE UN ANZIANO OGGI? [ 1 commenti - 76 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 27
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy