Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 218
Totale: 218
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: Home
06: Home
07: Home
08: News
09: Home
10: Home
11: coppermine
12: News
13: Home
14: News
15: Home
16: Tell a Friend
17: Home
18: coppermine
19: Home
20: Home
21: Home
22: Home
23: Home
24: Home
25: Home
26: Home
27: Home
28: Home
29: Home
30: coppermine
31: Home
32: Home
33: News
34: Home
35: Home
36: Home
37: Home
38: Stories Archive
39: Stories Archive
40: Home
41: Home
42: Home
43: Forums
44: Home
45: coppermine
46: Home
47: coppermine
48: Home
49: Home
50: coppermine
51: Home
52: Home
53: Home
54: Search
55: Home
56: Home
57: coppermine
58: Stories Archive
59: Home
60: Home
61: Home
62: Search
63: Home
64: Home
65: Search
66: News
67: Home
68: Home
69: News
70: Home
71: coppermine
72: Home
73: Home
74: Search
75: Home
76: Statistics
77: Home
78: Home
79: Home
80: News
81: coppermine
82: coppermine
83: Home
84: Home
85: coppermine
86: Home
87: Home
88: Home
89: Search
90: Home
91: Home
92: News
93: Forums
94: Home
95: Home
96: Home
97: Home
98: Home
99: Home
100: News
101: News
102: Home
103: Home
104: Home
105: Home
106: Home
107: Statistics
108: Home
109: coppermine
110: Search
111: Home
112: Statistics
113: Home
114: Home
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: Stories Archive
120: Home
121: News
122: Your Account
123: News
124: Stories Archive
125: Home
126: Home
127: Home
128: Home
129: News
130: Home
131: coppermine
132: Home
133: Home
134: News
135: Home
136: Home
137: Your Account
138: Home
139: Home
140: Home
141: Home
142: coppermine
143: Home
144: Home
145: coppermine
146: News
147: Home
148: Home
149: Home
150: Your Account
151: Forums
152: Home
153: Home
154: Home
155: Home
156: Stories Archive
157: Home
158: Home
159: News
160: Home
161: News
162: Home
163: Home
164: Home
165: Home
166: Home
167: News
168: Home
169: Search
170: Home
171: Home
172: Home
173: News
174: Home
175: Home
176: Your Account
177: Home
178: Your Account
179: Home
180: coppermine
181: Home
182: Home
183: coppermine
184: Forums
185: News
186: Home
187: coppermine
188: Search
189: Home
190: Home
191: Home
192: Home
193: Home
194: Stories Archive
195: Home
196: News
197: Home
198: Home
199: Home
200: News
201: Home
202: Home
203: Home
204: Home
205: Home
206: Home
207: Home
208: Stories Archive
209: coppermine
210: News
211: Forums
212: Home
213: coppermine
214: Home
215: Forums
216: Home
217: Home
218: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 8988
  · Viste: 1918095
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Gli indiani d'America
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 novembre @ 23:14:21 CET (1114 letture)
Poesie e pensieri di Indiani d'America
CI FU UN TEMPO IN CUI IL NOSTRO POPOLO COPRIVA LA TERRA TANTO QUANTO LE ONDE DI UN MARE INCRESPATO DAI VENTI COPRIVAMO I LORO FONDALI COPERTI DI CONCHIGLIE ORA, PERO' QUESTO TEMPO E PASSATO E' DA MOLTO E CON ESSO E SVANITA ANCHE LA POTENZA E LA FORZA DI QUESTA TRIBU' OGGI QUESTE COSE SONO TRISTI RICORDI E BASTA

(Seattle)






Gli uomini vanno e vengono come le onde del mare.
Persino l’uomo bianco, il cui Dio cammina con lui e gli parla da amico ad amico,
non può essere esonerato dal destino comune.
Noi possiamo essere fratelli, dopotutto; staremo a vedere.
Una cosa sappiamo, che l’uomo bianco potrà forse scoprire un giorno:
il nostro Dio è lo stesso Dio.
Ora voi potete pensare che Egli vi appartenga,
così come volete possedere la nostra terra, ma non è così.
Egli è il Dio dell’uomo e la Sua compassione
è uguale sia per l’uomo rosso che per quello bianco.






FINCHE’ LE ROCCE
(Canto Sioux)



I miei parenti pensano di separarmi
dalla ragazza che amo.
Abbiamo giurato di amarci
Per tutta la vita.
I loro ordini sono inutili: noi ci vedremo
finché dura il mondo.
Si, dicano e facciano quello che vogliono,
noi ci vedremo finché le rocce restano.
Siedo qui, da dove posso vedere
l’uomo che amo.
La nostra gente vuol essere severa con noi,
ma io lo vedrò finché il mondo dura.
Qui rimarrò, a guardare
l’uomo che amo.

Leggi Tutto... | 1299 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Destino! Che albero invisibile e infinito
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 novembre @ 22:08:13 CET (1223 letture)
Poesie di Juan Ramón Jiménez





Destino! Che albero invisibile e infinito




Destino! Che albero invisibile e infinito
dà il tuo frutto, che l'anima
a volte raccoglie, matur0?

Quali di queste idee sono i tuoi rami,
di questi sentimenti sono i tuoi fiori,
di queste canzoni sono i tuoi uccelli,
di questi sorrisi i tuoi profumi?

Cosa alimenta le tue radici?
In che modo, da dove, come in questo limone
dalla mia finestra, tu entri
nella nostra stanza più interna



-- Juan Ramòn Jiménez

Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Resti
Postato da Letty il Domenica, 06 novembre @ 20:24:45 CET (882 letture)
Le poesie di Letty - II





Guardarti attraverso il velo della mancanza

guardarti come se dovessi tornare da un momento all'altro

attenderti paziente sotto la pioggia dei miei pensieri

sfilando i giorni dal calendario, seguendo le ore sempre più speranzosa...

i giorni passano, ma tu resti

le foglie cadono, ma tu resti...

non ho mai amato così tanto...



Letty
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


TUTTO QUANTO.....
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 novembre @ 15:55:29 CET (1238 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni IV







Tutto quanto concerne l'Anima
si svela spontaneamente
ed ogni sforzo razionale
non fa che allontanarla.
Questo perche' la sua natura
non e' fenomenica.
Si coglie col cuore
come una poesia,
come un'opera d'arte.
Si sente, si ama
ma nessun concetto,
come ombra fugace,
è ad essa adeguato".

Jalal al-Din Rumi
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Il potere della poesia
Postato da rosarossa il Domenica, 06 novembre @ 15:41:04 CET (967 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VII






IL POTERE DELLA POESIA

Mi piace immaginare la poesia;
come una farfalla gigantesca dall' enorme ali
che vola serena per il mondo.
Con un'ala, carezza e lenisce il dolore,
con l'atra sfiora la sensibilità, con
la bellezza del corpo e l'armonia dei suoi colori,
dà gioia, appaga i desideri e
incentiva l'amore
ai prediletti figli,
di un
( Dio maggiore. )

Rosarossa
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Haiku
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 novembre @ 11:45:45 CET (1253 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI

Lumi accesi
nei giardini fioriti
Prece ai cari

Fragili ali
tornano verso il sud
Tempo d’addio
Leggi Tutto... | 837 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Cos'è un Haiku
Postato da Grazia01 il Domenica, 06 novembre @ 11:40:35 CET (1232 letture)
Invenzioni e origini II

Nella letteratura giapponese, gli Haiku rappresentano una parte molto importante e caratteristica dell'essenza più profonda della cultura nipponica. La condizione alla base di questo tipo di poesia è la convinzione dell'inadeguatezza del linguaggio, rispetto al compito di testimoniare la verità. C'è molta cultura Zen alla base della poesia Haiku, il cui intento è quello di far tornare il linguaggio alla sua essenza pura, ovvero alla sua nudità
Leggi Tutto... | 3196 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


LA GLOBALIZZAZIONE
Postato da Anonimo il Domenica, 06 novembre @ 10:42:20 CET (1108 letture)
Le poesie e i pensieri di r.chesini II



La globalizzazione


Il miglior esempio lo notiamo nel caso dell'incidente

mortale occorso alla Principessa Diana.

Una Principessa Britannica assieme ad un uomo

egiziano che usa un cellulare finlandese che si

scontra in un tunnel francese su un'auto tedesca

con motore olandese condotta da un autista belga

che guidava ubriaco da wiski scozzese.
Leggi Tutto... | 607 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Inverno
Postato da Letty il Sabato, 05 novembre @ 12:24:36 CET (994 letture)
Le poesie di Letty - II
E mi desidererai quando farà freddo…
mentre io ti penserò nel buio
riderai pensando alle ciliege colte insieme…
nel frattempo ci mancheremo per sbaglio e ci ameremo di più




Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Lacrime...pensieri e poesie
Postato da Grazia01 il Sabato, 05 novembre @ 11:45:54 CET (886 letture)
Testi e saggi di Voltaire I





Lacrime...pensieri e poesie.

Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia,
ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime;
ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio
di andare avanti per tutti gli altri giorni.

Romano Battaglia




IL CASO

Solo che un qualche iddio vendicativo mi chiamasse
Dall'alto cielo, e irrimdesse: « Tu, creatura che soffre,
Sappi che il tuo dolore è il mio. diletto,
Che del tuo amore frustrato profitta il mio odio! »

Allora sopporterei, tenderei i nervi e morrei,
Rafforzato dal senso d'un'ira immeritata;
Mezzo racconsolato dal pensiero che un più potente di me
Avesse voluto e assegnato le lacrime ch'io piango.

Ma non così. Come accade che la gioia venga uccisa,
E perché avvizzisce la più dolce speranza mai seminata?
Il caso balordo s'oppone al sole e alla pioggia,
E il tempo biscazziere getta per allegria il dado d'un lamento...
Per questi giudici ciechi tanto valeva cospargere
Gioie lungo il mio cammino così come il dolore.

Thomas Hardy
Leggi Tutto... | 2159 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


....parole...parole..
Postato da Anonimo il Sabato, 05 novembre @ 10:15:59 CET (1043 letture)
Le poesie e i pensieri di r.chesini II





.......Parole......parole...


........Una mattina. il gallo

quello con la cresta più grossa,

si è messo in testa

di fare le uova come le galline !...

...perchè lui è bello...

...perchè è grosso...

...perchè lui è potente...
Leggi Tutto... | 753 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Riva degli Schiavoni
Postato da Paolo il Venerdì, 04 novembre @ 22:45:03 CET (960 letture)
Le opere di Paolo II
Ciao Balbo, ti scrivo questa e-mail per raccontarti quello che il nostro Paolo non ha scritto. La guerra d’Alessandria si è conclusa, mentre la guerra civile continua tuttora con i successori degli antagonisti di allora. Cleopatra è sul trono come in un contratto a progetto. Ha fatto, in piccolo, una guerra civile a casa sua. Così, ci siamo sentiti come alla nostra.



Leggi Tutto... | 2205 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Alle radici del paesaggio
Postato da Grazia01 il Venerdì, 04 novembre @ 14:29:56 CET (1429 letture)
ARTE II
La storia dell'arte di tutti i tempi ci ha regalato un'infinità di opere dedicate a questo suggestivo tema.
Ma ancor più numerose e varie sono le modalità con le quali la natura è stata rappresentata.



Caspar David Friedrich, Rocce bianche sul Rugen, Museum Stiftung Oskar Reinhart, Winterthur.

Il pittore romantico tedesco, inserendo la figura umana di spalle, nella composizione,
trasmette una visione della natura pervasa da un senso profondo di solitudine.

Senza la presenza umana, il paesaggio non esisterebbe. Esso è, quindi, l'interazione fra l'essere umano e la natura. Annullando questa condizione, rimarrebbe la natura come scenario muto; ovverosia privo di qualsiasi forma di comunicazione. Il paesaggio, infatti, trasmette all'uomo sensazioni e sollecitazioni che, come primo risultato, portano a una catalogazione del paesaggio stesso in diverse tipologie: montano, marino, campestre, urbano, e così via. Ciascun paesaggio, poi, può provocare nell'uomo momenti interiori di elevazione, smarrimento, abbandono e quant'altro. Da qui, il desiderio di riprodurlo con disegni, dipinti, affreschi e fotografie che, per il fatto stesso d'isolare un aspetto piuttosto che un altro, sottolineano la luce, il cielo o il mare, scatenando così ulteriori sensazioni e riflessioni. Se poi, in un disegno, in un dipinto, o in un affresco si inserisce anche la figura umana, allora si ha una diversa tipologia paesaggistica che, secondo il soggetto preso in considerazione, può definirsi mitologica, storica, biblica, moraleggiante.



Paul Cézanne, L'Estaque dal golfo di Marsiglia. Musée d'Orsay, Parigi.

Il bacino del Mediterraneo, con i suoi colori e la natura rigogliosa,
è uno dei soggetti preferiti dai pittori di ogni tempo.


L’argomento che qui interessa, però, non è quello del paesaggio in quanto tale, ma della sua rappresentazione; e quando si parla di un simile tema, riferirsi al bacino del Mediterraneo è d'obbligo, perché è il primo paesaggio naturale a essere stato raffigurato nella cultura artistica occidentale. Si deve però ricordare che quello del Mediterraneo è un caso particolare infatti fin dalle prime immagini che ci sono pervenute dalla profondità dei secoli, ciò che appare riprodotto non è una natura incontaminata, ma è già il risultato dell'azione dell'uomo. Mare interno, caratterizzato da un clima piuttosto stabile, il Mediterraneo ha favorito da sempre l'insediamento di molteplici presenze umane, di civiltà antichissime, che hanno modificato sostanzialmente l'aspetto di una realtà naturale altrimenti piuttosto omogenea, caratterizzata da una ridotta presenza di specie botaniche di tipo boschivo. La natura primigenia di queste zone non annoverava, infatti, né alberi da frutto, né viti e neppure cipressi, importati dalla Persia (come la vite), tanto per rimanere ai primi millenni; perché altrimenti si dovrebbe continuare con le piante di eucalipto che, a dispetto del nome, vengono dall'Australia, con i pomodori americani, con i cosiddetti fichi d'India, con le patate, le piante di gelso, e così via. Dunque, già dalle prime opere d'arte che lo documentano, il paesaggio appare modificato dall'uomo, che è intervenuto con disboscamenti, creazione di sistemi d'irrigazione e importazione di nuove piante.
Leggi Tutto... | 5908 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Semplice Gelosia o patologia?
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 novembre @ 20:24:41 CET (1451 letture)
Psicologia e salute I

La gelosia è un fattore emotivo ambivalente caratterizzato da odio nei confronti della persona amata qualora questa sembri provare interesse per un altro individuo. Entro certi parametri la gelosia non va vissuta come disturbo psichico, il problema insorge quando la gelosia non è determinata da un’effettiva carenza di affetto ma di altri fattori.
Fattori riconducibili a diversi FIV. La gelosia patologica insorge anche quando non esistono rivali. Sono connesse a situazioni frustranti presenti e remote. Nell’individuo geloso patologico, tanto forti sono state le frustrazioni passate, tanto estrinseca la gelosia nel rapporto sentimentale. A livello comportamentale, si è riscontrato che la gelosia passionale può indurre la donna ad uccidere la propria rivale mentre l’uomo la propria amata (in criminologia, delitti passionali). Ai fini descrittivi, possiamo classificare la Gelosia Patologica in quattro Gruppi.
Leggi Tutto... | 2044 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


‎Inno alla bellezza
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 novembre @ 17:46:37 CET (1238 letture)
Poesie di Baudelaire





‎Inno alla bellezza

Vieni dal ciel profondo o l'abisso t'esprime,
Bellezza? Dal tuo sguardo infernale e divino
piovono senza scelta il beneficio e il crimine,
e in questo ti si può apparentare al vino.

Hai dentro gli occhi l'alba e l'occaso, ed esali
profumi come a sera un nembo repentino;
sono un filtro i tuoi baci, e la tua bocca è un calice
che disanima il prode e rincuora il bambino.
Leggi Tutto... | 1118 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Anormale
Postato da Grazia01 il Giovedì, 03 novembre @ 17:09:49 CET (867 letture)
Poesie di Bukowski






Anormale


Quando facevo le elementari
il maestro ci raccontò la storia
di un marinaio
che disse al capitano:
“la bandiera? Spero di non
vederla più, la bandiera!
“molto bene” gli fu risposto
“il tuo desiderio
sarà esaudito!”
e lo chiusero nella
stiva
e ce lo tennero
mandandogli il cibo
di sotto
e morì laggiù
senza vederla mai
più
la bandiera.
Leggi Tutto... | 593 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ha una sua solitudine lo spazio
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 novembre @ 14:38:40 CET (1409 letture)
Poesie e altro di Dickinson





Ha una sua solitudine lo spazio,
solitudine il mare
e solitudine la morte - eppure
tutte queste son folla
in confronto a quel punto più profondo,
segretezza polare,
che è un' anima al cospetto di se stessa:
infinità finita.


Emily Dickinson
Leggi Tutto... | 399 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Lettara ad un'amica di Emily Dickinson
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 novembre @ 14:30:54 CET (1091 letture)
Poesie e altro di Dickinson


Amherst, 28 marzo 1846

Carissima Abiah

È domenica sera. Tutto è silenzio intorno a me e mi sento nello stato d'animo di rispondere alla tua affettuosa lettera. Sono sola davanti alla mia piccola scrivania, e vorrei scriverti notizie gioiose come quelle contenute nella tua lettera. Sono sola con Dio, e la mia mente è colma di tanti pensieri solenni che si affollano in me con una forza irresistibile. Penso alla Cara Sarah e a te come le uniche due della nostra cerchia di cinque che hanno trovato un Salvatore. Ho versato molte lacrime, dedicato molti gravi pensieri alla tua lettera e desiderato di aver trovato la pace che è stata donata a voi. Provavo un piacere malinconico nel paragonare i tuoi sentimenti attuali con quelli che erano una volta i miei, ma ora non lo sono più. Penso alla perfetta felicità che ho sperimentato mentre mi sentivo un'erede del cielo come in un sogno delizioso, dal quale mi risvegliò il Maligno facendomi tornare al mondo e ai suoi piaceri. Magari non avessi ascoltato le sue parole seducenti!
Leggi Tutto... | 6406 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


IL PAESE DELLA DICKINSON
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 02 novembre @ 14:23:31 CET (1204 letture)
Poesie e altro di Dickinson



Tempo fa sono stata ad Amherst, il paese della Dickinson: un paese situato non molto lontano da Boston nel Massachusetts. Ho visto la sua casa. Ho visto anche un suo vestito in un armadio, un vestito bianco avorio a ricami, che sembrava una camicia da notte, e un plaid a lunghe frange che si metteva sulle ginocchia quando scriveva. Ma allora non conoscevo le poesie della Dickinson, né le sue lettere, e il mio sguardo era vuoto e distratto. Avevo letto alcuni suoi versi, e forse anche qualche sua lettera, ma avevo capito poco di lei. Non avevo un solo suo verso nella memoria. Amherst è un paese molto bello, tutto prati verdi, casette verniciate di bianco sparse fra le querce, fra l'edera, le magnolie e le rose.
Leggi Tutto... | 8558 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Una delle ultime sere di Halloween
Postato da Paolo il Martedì, 01 novembre @ 11:24:31 CET (1024 letture)
Le opere di Paolo II
S’interrompono i racconti intitolati alle figure femminili. Paolo legge che si può diventare vampiro, rispondendo alla chiamata al lavoro a progetto. In vero quel chiamante non ha progetto alcuno e, volendo suggergli qualcosa, si può prelevare dal suo maltolto.


Leggi Tutto... | 1971 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


I SEPOLCRI
Postato da Grazia01 il Lunedì, 31 ottobre @ 13:38:57 CET (1416 letture)
Poesie e opere di Ugo Foscolo





Carme a Ippolito Pindemonte. “lo aveva già” scrive il Foscolo alla Teotochi AIbrizzi il 6 settembre del 1806 “una Epistola sui sepolcri da stamparsi lindamente. lo la intitolo al Cavaliere ricordandomi de' suoi lamenti e de' vostri; e per fare ammenda del mio sdegno un po' troppo politico. “ Il "Cavaliere" è lppollto Pindemonte; che, come noto, aveva programmato nella primavera di quell'anno un poemetto in ottave su I Cimiteri. Dei quattro canti progettati, fu compiuto solo il primo, che poi per consiglio del Cesarotti venne rielaborato in versi sciolti. Nell'estate, il malinconico e gentile Pindemonte incontrò a più riprese il Foscolo, e discusse certo del suo progetto poetico; a qualche colloquio partecipò anche la Teotochi. " Foscolo si comportò con gli amici da "filosofo indifferente", respingendo probabilmente i delicati e cristiani sentimenti ispiratori dei Cimiteri. Ma in seguito dovette ricredersi: il tema della sepoltura viveva nei più bei versi dei Sonetti, nell'Ortis; e negli anni 1803-06, la sua meditazione poetica si era raccolta sul motivo della tomba come centro di affetti e testimonianza di virtù. I colloqui con Pindemonte appaiono comunque lo stimolo decisivo alla scrittura dei Sepolcri.
Leggi Tutto... | 5878 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Leggere di vampiri e scoprire...
Postato da giorgio il Domenica, 30 ottobre @ 23:59:26 CET (749 letture)
Recensioni III
Quanto può vivere un uomo a cui viene negata ogni possibile ambizione, o peggio qualsiasi futuro? Marco, un "non più giovane ragazzo", vive tra le fila del precariato di una grande città. Uno snervante stato di insonnia e una sete di carne rossa lo spingeranno a fare la conoscenza di alcuni loschi figuri e diventarne amico. Un gioco ad armi pari contro il sistema che non vuole cambiare e non cambierà mai, in cui l'unica soluzione di rivalsa sembra essere vivere per l'eternità.


Leggi Tutto... | 963 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Le origini di Ognissanti e Halloween
Postato da Grazia01 il Domenica, 30 ottobre @ 23:15:18 CET (1007 letture)
Invenzioni e origini II



Le origini di Ognissanti e Halloween


Una tra le feste che negli ultimi anni si sta imponendo di più, soprattutto fra i giovani, è quella di Halloween. Nonostante si tratti di una festività tipica dell’Irlanda e dei paesi anglosassoni, da qualche tempo si sta diffondendo anche in Italia come una delle tante mode provenienti dalla tradizione e dalla cultura americane. L’usanza di mascherarsi per la “Notte delle Streghe” è diventata il passatempo preferito di molti giovani che, proprio in questo periodo, organizzano feste e ricevimenti in puro stile americano.
A proposito della tradizionale zucca di Halloween, vi è una vecchia leggenda irlandese che narra di un fabbro, Jack O’Lantern, il quale, ubriacone e spilorcio, si prese gioco del diavolo riuscendo a fargli promettere di non reclamare mai la sua anima.
Leggi Tutto... | 7439 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


La vecchiaia
Postato da Grazia01 il Domenica, 30 ottobre @ 14:57:08 CET (976 letture)
Letture varie III

Ora noi stiamo diventando quello che non abbiamo mai desiderato diventare, e cioè dei vecchi. La vecchiaia non l'abbiamo mai né desiderata, né aspettata; e quando abbiamo cercato di immaginarla, era sempre in modo superficiale, grossolano e distratto. Essa non ci ha ispirato mai né una profonda curiosità, né un profondo interesse. (Nella storia di Cappuccetto Rosso, il personaggio che meno ci incuriosiva era la nonna, e non ci importava affatto che uscisse salva dal ventre del lupo.) Lo strano è che anche adesso che stiamo invecchiando noi stessi, non sentiamo nessun interesse per la vecchiaia. cosi ci sta accadendo una cosa che non ci era mai accaduta fino ad oggi: fino ad oggi procedevamo negli anni sempre accesi da una viva curiosità verso quelli che diventavano via via i nostri coetanei; adesso invece sentiamo d'avanzare in direzione d'una zona grigia, dove faremo parte di una folla grigia le cui vicende non potranno accendere né la nostra curiosità, né la nostra immaginazione. Il nostro sguardo sarà sempre ancora puntato sulla giovinezza e l'infanzia…

da “Mai devi domandarmi” di Natalia Ginzburg,
Leggi Tutto... | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


La suocera di Rut
Postato da Paolo il Sabato, 29 ottobre @ 21:34:05 CEST (1193 letture)
Le opere di Paolo II
Non è il sogno di Nabucodonosor a richiedere l’interpretazione, ma un sogno di Paolo. Invece della scritta sul muro di Baldassarre, su quello di Paolo è risanato l’intonaco. Esso s’incrina, ma non si frantuma. Lui è in campagna con suo papà Romano, che rivive per l’occasione. Uno sbandato, un vicino di casa a torso nudo macilento, si presenta con il suo carriaggio a chiedere il passo nei loro campi. E’ stato chiamato dal cugino di Romano, per dissodare un suo piccolo fondo. Paolo parla al posto di papà: nega l’accesso, provveda di persona il cugino indolente alla sua piccola proprietà, non si nasconda sempre dietro gli altri.


Leggi Tutto... | 3349 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Dignità - pensieri e poesie
Postato da Grazia01 il Sabato, 29 ottobre @ 13:45:23 CEST (5441 letture)
Pensieri, aforismi e citazioni IV
Dignità - pensieri e poesie




È in corso una iniziativa per l’abolizione, nelle aule scolastiche, della pedana su cui si eleva la cattedra. Il perché lo avrete già capito: l’insegnante deve mettersi, anche materialmente, a livello degli alunni per non lederne la dignità e dimostrare con l’ esempio che siamo tutti uguali. Giusto. «La via dell’ uguaglianza» dice Rivarol «si percorre solo in discesa: all’ altezza dei somari è facilissimo instaurarla».

Indro Montanelli




Cosa significa essere un uomo? Significa avere coraggio, avere dignità. Significa credere nell’umanità. Significa amare senza permettere a un amore di diventare un’àncora. Significa lottare. E vincere. Guarda, più o meno quel che dice Kypling in quella poesia intitolata Se.

Oriana Fallaci




Dignità Perduta


Nei lontani giardini di periferia un forte grido
nero si espande nella notte, troppo limitrofo
per essere udito si calma nel vuoto, come
tante gocce si spengono e si confondono
in una infinita distesa d’acqua.

La mia forza d’animo sembra essersi
spenta, sprofondata come corpo pesante
negli abissi oscuri; in quelle tetre ore
notturne, la mia dignità è stata calpestata,
il mio corpo usurato lascivamente da foschi
corpi umani, hanno riempito il mio sguardo
di sola paura e fatto seccare il mio cuore.
Leggi Tutto... | 3001 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


TUTTO HO PERDUTO
Postato da Grazia01 il Sabato, 29 ottobre @ 13:00:52 CEST (919 letture)
Poesie di Ungaretti






TUTTO HO PERDUTO



‏Tutto ho perduto dell'infanzia
E non potrò mai più
Smemorarmi in un grido.

L'infanzia ho sotterrato
Nel fondo delle notti
E ora, spada invisibile,
Mi separa da tutto.

Di me rammento che esultavo amandoti,
Ed eccomi perduto
In infinito delle notti.

Disperazione che incessante aumenta
La vita non mi è più,
Arrestata in fondo alla gola,
Che una roccia di gridi.


Giuseppe Ungaretti
1937


Biografia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Figli
Postato da Grazia01 il Venerdì, 28 ottobre @ 18:24:22 CEST (988 letture)
Le poesie e altro di Grazia VI


Figli

Gioventù tradita
riprenditi la vita fra le dita




Leggi Tutto... | 598 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


PER LA GRANDE FAMIGLIA
Postato da Grazia01 il Giovedì, 27 ottobre @ 20:49:25 CEST (1342 letture)
Poesie sulla vita II





PER LA GRANDE FAMIGLIA

Preghiera Mohawk


Gratitudine sia alla Madre Terra, che naviga attraverso
notte e giorno e al suo terreno: ricco, dolce, e raro
che nella nostra mente sia così.


Gratitudine alle Piante, la foglia che guarda nel sole e trasforma
la luce e i peli esili delle radici; salde e ferme al vento e all’acqua;
la loro danza è dentro la spirale, nella grana che scorre
che nella nostra mente sia così.

Leggi Tutto... | 1202 bytes aggiuntivi | 2 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


MALINCONIA D'AUTUNNO
Postato da rosarossa il Giovedì, 27 ottobre @ 20:27:51 CEST (1495 letture)
Le poesie e i pensieri di Rosarossa VII




MALINCONIA D'AUTUNNO


Squallore d'autunno!
Sull'asfalto
livide agonizzano le foglie,
triste è il paesaggio.
Stanco racchiuso nella sua sfera
va a riposo il sole,
spegne la luce
fiacca il suo vigore,
ogni bellezza opaca;
disperde fra la nebbia il calore.
Come spada affilata e sottile
punge l'aria autunnale.
Piange l'anima pas(edited)ia fra i ricordi
annichilisce gela il corpo, e
Il cuore si rattrista nel pensare!
Mentre dalla finestra guardo fuori
due calde lacrime rapide e silente
meste si adagiano sul davanzale!


Rosarossa



Leggi Tutto... | 4 commenti | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Ciao


Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Il cuore mi batte troppo forte [ 1 commenti - 115 letture ]
 L'ombra [ 0 commenti - 38 letture ]
 La rabbia senza l'orgoglio [ 1 commenti - 66 letture ]
 La vita al tempo del covid 19 [ 0 commenti - 66 letture ]
 INFANZIA LONTANA [ 0 commenti - 50 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 19
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Ultimi messaggi
Last 10 Forum Messages

Bentornato carissimo signor Paolo
Last post by Grazia01 in Messaggi on Lug 05, 2017 at 13:33:15

Il mio benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Feb 21, 2013 at 20:40:04

Il nostro benvenuto a samei
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Ago 22, 2012 at 07:42:26

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mag 03, 2012 at 21:20:53

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Apr 08, 2012 at 18:22:04

Benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Mar 21, 2012 at 09:38:09

Il nostro benvenuto
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Dic 02, 2011 at 23:31:20

Benvenuta in Casatea
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 29, 2011 at 14:12:49

Benvenuto Jael
Last post by Grazia01 in Presentatevi on Nov 28, 2011 at 10:46:15

domanda
Last post by Grazia01 in Informazioni on Nov 04, 2011 at 20:06:58


Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy