Toggle Content Menu Principale

Toggle Content Info Utente

Benvenuto Anonimo

(Registrati)

Iscrizioni:
Ultimo: dada
Nuovi di oggi: 0
Nuovi di ieri: 0
Complessivo: 246

Persone Online:
Iscritti: 0
Visitatori: 188
Totale: 188
Chi è online:
 Visitatori:
01: Home
02: Home
03: Home
04: Home
05: News
06: News
07: Home
08: Home
09: Home
10: coppermine
11: Home
12: News
13: Home
14: Home
15: Home
16: Forums
17: Home
18: News
19: Home
20: coppermine
21: coppermine
22: Home
23: coppermine
24: Forums
25: Home
26: Forums
27: Home
28: Home
29: Stories Archive
30: Stories Archive
31: Home
32: News
33: Home
34: coppermine
35: News
36: Home
37: Home
38: coppermine
39: Home
40: Home
41: Your Account
42: Home
43: Stories Archive
44: Home
45: coppermine
46: Home
47: Home
48: Home
49: Home
50: Home
51: Home
52: Home
53: Forums
54: Stories Archive
55: Home
56: News
57: Search
58: Home
59: Home
60: News
61: News
62: Stories Archive
63: coppermine
64: Home
65: Home
66: Home
67: Home
68: Home
69: Home
70: Home
71: Home
72: News
73: Home
74: Home
75: Home
76: Home
77: Your Account
78: Home
79: Stories Archive
80: Home
81: Home
82: Search
83: Home
84: coppermine
85: News
86: Home
87: Home
88: Home
89: Stories Archive
90: Your Account
91: coppermine
92: Topics
93: Search
94: Home
95: Stories Archive
96: Home
97: Search
98: coppermine
99: News
100: Home
101: Stories Archive
102: Forums
103: Home
104: coppermine
105: Search
106: Stories Archive
107: Home
108: Stories Archive
109: Home
110: Stories Archive
111: Home
112: Home
113: Home
114: News
115: Home
116: Home
117: Home
118: Home
119: News
120: Stories Archive
121: Home
122: Home
123: Home
124: Stories Archive
125: Home
126: Home
127: Stories Archive
128: Tell a Friend
129: Search
130: Home
131: Stories Archive
132: Home
133: Forums
134: coppermine
135: Home
136: Home
137: Home
138: Home
139: Home
140: Stories Archive
141: coppermine
142: coppermine
143: Home
144: Home
145: Home
146: coppermine
147: Home
148: Home
149: Home
150: coppermine
151: Search
152: Forums
153: Home
154: Forums
155: Forums
156: News
157: Home
158: Home
159: Home
160: Home
161: Home
162: News
163: Home
164: Stories Archive
165: News
166: News
167: Home
168: Home
169: Home
170: News
171: Stories Archive
172: Home
173: News
174: Search
175: Home
176: Home
177: Home
178: coppermine
179: Forums
180: Home
181: News
182: Stories Archive
183: Home
184: Home
185: Home
186: News
187: News
188: News

Staff Online:

Nessuno dello Staff è online!

Toggle Content Coppermine Stats
coppermine
 Albums: 171
 Immagini: 9071
  · Viste: 1924468
  · Voti: 431
  · Commenti: 60

Toggle Content *
Segui maktea1 su Twitter


Toggle Content Autori
Novità
Poesie d'autore, poesie inedite, Biografie, immagini e molto altro...: Poesie di Keats

Cerca in questo Argomento:   
[ Vai alla Home | Seleziona un nuovo Argomento ]

Il 31 ottobre 1795 nacque John Keats
Postato da Grazia01 il Sabato, 31 ottobre @ 21:34:08 CET (2279 letture)
Poesie di Keats


Nonostante il mancato successo presso i suoi contemporanei,
John Keats è oggi unanimemente considerato
uno dei più grandi poeti del Romanticismo inglese e alcune delle sue opere, le odi soprattutto,
hanno raggiunto la fama immortale che gli è stata negata in vita.
Molti scrittori e artisti sono stati profondamente influenzati dalla sua poetica,
primo fra tutti Jorge Luis Borges, per il quale il primo approccio a Keats rappresentò
la più importante esperienza letteraria di tutta la sua vita




La dolcezza di quel viso


Lo sfavillio del suo sguardo splendente
E quel seno, terrestre paradiso.

Mai più felice sarà la vista mia,
Ché ha perso il visibile ogni sapore:
Perduto è il piacere della poesia,
L'ammirazione per il classico nitore.

Sapesse lei come batte il mio cuore,
Con un sorriso ne lenirebbe la pena,
E sollevato ne sentirei la dolcezza,
La gioia, mescolata col dolore.

Come un toscano perduto in Lapponia,
Tra le nevi, pensa al suo dolce Arno,
Così sarà lei per me in eterno
L'aura della mia memoria.





Fulgida stella


Fulgida stella, come tu lo sei
fermo foss'io, però non in solingo
splendore alto sospeso nella notte
con rimosse le palpebre in eterno
a sorvegliare come paziente
ed insonne Romito di natura
le mobili acque in loro puro ufficio
sacerdotale di lavacro intorno
ai lidi umani della terra, oppure
guardar la molle maschera di neve
quando appena coprì monti e pianure.

No, eppure sempre fermo, sempre senza
mutamento sul vago seno in fiore
dell'amor mio, come guanciale; sempre
sentirne il su e giù soave d'onda, sempre
desto in un dolce eccitamento
a udire sempre sempre il suo respiro
attenuato, e così viver sempre,
o se no, venir meno nella morte.



All’Autunno


Stagione di nebbie e morbida abbondanza,
tu, intima amica del sole al suo culmine,
che con lui cospiri per far grevi e benedette d’uva
le viti appese alle gronde di paglia dei tetti,
tu che fai piegare sotto le mele gli alberi muscosi del casolare,
e colmi di maturità fino al torsolo ogni frutto;
tu che gonfi la zucca e arrotondi con un dolce seme
i gusci di nocciola e ancora fai sbocciare
fiori tardivi per le api, illudendole
che i giorni del caldo non finiranno mai
perché l’estate ha colmato le loro celle viscose:

chi non ti hai mai vista, immersa nella tua ricchezza?
Può trovarti, a volte, chi ti cerca,
seduta senza pensieri sull’aia
coi capelli sollevati dal vaglio del vento,
o sprofondata nel sonno in un solco solo in parte mietuto,
intontita dalle esalazioni dei papaveri, mentre il tuo falcetto
risparmia il fascio vicino coi suoi fiori intrecciati.
A volte, come una spigolatrice, tieni ferma
la testa sotto un pesante fardello attraversando un torrente,
o, vicina a un torchio da sidro, con uno sguardo paziente,
sorvegli per ore lo stillicidio delle ultime gocce.

E i canti di primavera? Dove sono?
Non pensarci, tu, che una musica ce l’hai.
Nubi striate fioriscono il giorno che dolcemente muore,
e toccano con rosea tinta le pianure di stoppia:
allora i moscerini in coro lamentoso, in alto sollevati
dal vento lieve, o giù lasciati cadere,
piangono tra i salici del fiume,
e agnelli già adulti belano forte del baluardo dei colli,
le cavallette cantano, e con dolci acuti
il pettirosso zufola dal chiuso del suo giardino:
si raccolgono le rondini, trillando nei cieli.


John Keats

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Ella dimora insieme alla Bellezza
Postato da Grazia01 il Martedì, 31 gennaio @ 22:28:47 CET (986 letture)
Poesie di Keats






Ella dimora insieme alla Bellezza


Ella dimora insieme alla Bellezza,
la Bellezza che morir deve; e insieme
alla Gioia che tien sempre sui labbri
la mano a dire addio; presso al Piacere
che duole e in velen muta mentre sugge
ape la bocca. Sì, nel tempio stesso
del Piacere ha il sacrario la velata
Malinconia benché la veda solo
chi con strenua lingua sa schiacciare
contro al palato il grappolo di gioia;
l'anima di colui assaggerà
la tristezza inerente al suo potere,
e andrà fra i suoi trofei capi sospesa.


John Keats

Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Fantasia
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 14 dicembre @ 14:56:54 CET (1596 letture)
Poesie di Keats


Heinrich Johann Fussli

Fantasia

Lascia sempre vagare la fantasia,
È sempre altrove il piacere:
E si scioglie, solo a toccarlo, dolce,
Come le bolle quando la pioggia picchia;
Lasciala quindi vagare, lei, l’alata,
Per il pensiero che davanti ancor le si stende;
Spalanca la porta alla gabbia della mente,
E, vedrai, si lancerà volando verso il cielo.



John Keats


Biografia

commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Compassione ti chiedo
Postato da Grazia01 il Domenica, 11 dicembre @ 10:02:05 CET (1585 letture)
Poesie di Keats





Compassione ti chiedo

Io ti grido pietà! Amore, sì, amore!
Misericorde amore che dona senza chiedere,
Racchiuso in un pensiero, saldo, sincero amore,
Che non è mascherato, che un'ombra non può ledere!
Dammi tutto di te - tutto - tutto - sii mia!
Le tue forme bellissime, dei tuoi baci l'incanto,
I tuoi occhi, le mani: dammi la fantasia
Che m'accende il tuo seno così tenero e bianco.
Dammi te stessa e l'anima: per pietà sii arrendevole,
Non lesinare un atomo se tu non vuoi che muoia,
O, continuando a vivere, ormai tuo miserevole
Schiavo, perda il palato della mia mente il gusto,
Dimentichi per sempre gli scopi della vita
E in quel dolore sterile l'ambizione infinita.


JOHN KEATS


Biografia
commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Scritta sopra un urna greca
Postato da Grazia01 il Martedì, 29 marzo @ 12:40:06 CEST (1592 letture)
Poesie di Keats


1

Tu sposa ancora intatta della quiete,
del tempo lento e del silenzio figlia
adottiva, narratrice silvana,
che raccontare sai più dolcemente
del nostro verso, favola fiorita,



Leggi Tutto... | 2922 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 5


Endimione
Postato da Grazia01 il Sabato, 15 maggio @ 19:23:55 CEST (2819 letture)
Poesie di Keats
Endimione

Una cosa bella è una gioia per sempre:
Si accresce il suo fascino e mai nel nulla


Leggi Tutto... | 2720 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Dolci le udite melodie
Postato da Grazia01 il Lunedì, 15 febbraio @ 21:11:33 CET (1450 letture)
Poesie di Keats
Dolci le udite melodie

Dolci le udite melodie, più dolci
le non udite; dunque voi, soavi


Leggi Tutto... | 588 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Che mi ami tu lo dici
Postato da Grazia01 il Mercoledì, 10 febbraio @ 10:01:46 CET (1442 letture)
Poesie di Keats



Che mi ami tu lo dici

Che mi ami tu lo dici, ma con una voce
Più casta di quella d'una suora


Leggi Tutto... | 1019 bytes aggiuntivi | 1 commento | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Al sonno
Postato da Grazia01 il Lunedì, 07 dicembre @ 09:24:16 CET (1270 letture)
Poesie di Keats
Al sonno

O soave che balsamo soffondi
alla quieta mezzanotte, e serri
con attente e benevole le dita


Leggi Tutto... | 906 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Senza di te
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 novembre @ 19:58:19 CET (2945 letture)
Poesie di Keats
Senza di te

Non posso esistere senza di te.
Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:
la mia vita sembra che si arresti lì,
non vedo più avanti.


Leggi Tutto... | 822 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0


Le stagioni umane
Postato da Grazia01 il Domenica, 29 novembre @ 15:33:38 CET (1174 letture)
Poesie di Keats
Le stagioni umane

Quattro stagioni fanno intero l'anno,
quattro stagioni ha l'animo dell'uomo.

Leggi Tutto... | 814 bytes aggiuntivi | commenti? | Pagina Stampabile  Invia questo Articolo ad un Amico | Voto: 0



Toggle Content Registrati...

Toggle Content Ultimi arrivi

Toggle Content Ultimi articoli
 Maternità [ 0 commenti - 28 letture ]
 Se saprai starmi vicino [ 0 commenti - 17 letture ]
 Indovinami, indovino [ 0 commenti - 28 letture ]
 il tempo [ 0 commenti - 26 letture ]
 Buone Feste [ 0 commenti - 19 letture ]

[ Altro nella News Section ]

Toggle Content Sondaggio
Come migliorare e rendere più agibile il sito?




Risultati :: Sondaggi

Voti: 24
Commenti: 1

Toggle Content Solidarietà

Toggle Content Messaggio

Questo sito contiene anche testi e immagini presi dal web, se avessimo violato, per errore, diritti d'autore o copyright, preghiamo di avvisarci, sarà nostra cura provvedere all'immediata cancellazione. Scrivere a maktea@tiscali.it


Toggle Content Poeti e scrittori noi

Toggle Content POESIE A TEMA

Toggle Content Varie

Network: Web Agency Milano | Scopri i migliori programmi per siti web
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy